B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Zaccaria
  > Libro: Zaccaria, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14  

(Testo CEI74)

2
Seconda visione: corna e operai

1Poi alzai gli occhi ed ecco, vidi quattro corna. 2Domandai all'angelo che parlava con me: «Che cosa sono queste?». Ed egli: «Sono le corna che hanno disperso Giuda, Israele e Gerusalemme». 3Poi il Signore mi fece vedere quattro operai. 4Domandai: «Che cosa vengono a fare costoro?». Mi rispose: «Le corna hanno disperso Giuda a tal segno che nessuno osa più alzare la testa e costoro vengono a demolire e abbattere le corna delle nazioni che cozzano contro il paese di Giuda per disperderlo».

Terza visione: il misuratore

5Alzai gli occhi ed ecco un uomo con una corda in mano per misurare. 6Gli domandai: «Dove vai?». Ed egli: «Vado a misurare Gerusalemme per vedere qual è la sua larghezza e qual è la sua lunghezza». 7Allora l'angelo che parlava con me uscì e incontrò un altro angelo 8che gli disse: «Corri, và a parlare a quel giovane e digli: Gerusalemme sarà priva di mura, per la moltitudine di uomini e di animali che dovrà accogliere. 9Io stesso - parola del Signore - le farò da muro di fuoco all'intorno e sarò una gloria in mezzo ad essa.

Due appelli agli esiliati

10Su, su, fuggite dal paese del settentrione - parola del Signore - voi che ho dispersi ai quattro venti del cielo - parola del Signore. 11A Sion mettiti in salvo, tu che abiti ancora con la figlia di Babilonia! 12Dice il Signore degli eserciti alle nazioni che vi hanno spogliato: 13Ecco, io stendo la mano sopra di esse e diverranno preda dei loro schiavi e voi saprete che il Signore degli eserciti mi ha inviato.

14Gioisci, esulta, figlia di Sion,
perché, ecco, io vengo ad abitare in mezzo a te
- oracolo del Signore -.
15Nazioni numerose aderiranno in quel giorno al Signore
e diverranno suo popolo ed egli dimorerà in mezzo a te
e tu saprai che il Signore degli eserciti
mi ha inviato a te.
16Il Signore si terrà Giuda
come eredità nella terra santa,
Gerusalemme sarà di nuovo prescelta.
17Taccia ogni mortale davanti al Signore,
poiché egli si è destato dalla sua santa dimora».

(Testo TILC)

2
Seconda visione: le quattro corna

1In un'altra visione, vidi quattro corna. 2Domandai all'angelo incaricato di parlarmi:
- Che cosa significano quelle corna? Mi rispose:
Rappresentano le nazioni potenti che hanno disperso gli abitanti del regno di Giuda, del regno di Israele e della città di Gerusalemme.
3Poi il Signore mi fece vedere quattro operai. 4Domandai:
- Quelli che cosa vengono a fare? Mi rispose:
- Sono venuti a terrorizzare e ad abbattere quelle nazioni potenti che si erano scagliate contro il territorio di Giuda e ne avevano disperso gli abitanti eliminando ogni resistenza.

Terza visione: la corda per misurare

5In un'altra visione vidi un uomo con in mano una corda per misurare. 6Gli domandai:
- Dove vai?
Mi rispose:
- Vado a misurare la lunghezza e la larghezza di Gerusalemme.
7L'angelo incaricato di parlarmi si diresse verso un altro angelo che gli veniva incontro. 8Gli disse: 'Corri da quel giovane con la corda in mano. Digli che Gerusalemme non potrà avere mura capaci di contenere il gran numero dei suoi abitanti e degli animali. 9Il Signore ha promesso che egli stesso sarà un muro di fuoco tutto intorno alla città e manifesterà la sua gloriosa presenza in essa'.

Il Signore richiama gli esiliati

10Il Signore dichiara al suo popolo:
'Ti ho disperso in ogni direzione.
Ma ora fuggi, lascia Babilonia,
la regione del nord!
11Gente di Gerusalemme,
esiliata a Babilonia, scappa via!'.

12Il Signore dell'universo mi ha dato una missione importante a proposito delle nazioni che ti hanno saccheggiato. Egli dichiara:
'Chiunque ti tocca, popolo mio,
tocca quel che ho di più prezioso.
13Io agirò contro le nazioni:
saranno saccheggiate
da quelli stessi che prima
erano loro schiavi'.
Quando questo accadrà,
allora tu riconoscerai che il Signore
dell'universo mi ha mandato.

14Il Signore annunzia:
'Gioite, esultate, abitanti di Gerusalemme!
Io vengo ad abitare in mezzo a voi.
15 In quel tempo
molte nazioni verranno a onorare me,
il Signore,
e diventeranno il mio popolo.
Ma io abiterò in mezzo a voi'.
Quando questo accadrà,
allora voi riconoscerete che il Signore
dell'universo mi ha mandato da voi.
16 Giuda sarà di nuovo
la proprietà personale del Signore,
nella sua terra santa.
Gerusalemme tornerà
ad essere la sua città.
17Si faccia silenzio davanti al Signore,
perché egli sta per intervenire
dalla sua santa dimora.

(Testo CEI2008)

2
Seconda visione: le corna e gli operai

1 Poi alzai gli occhi, ed ecco, vidi quattro corna. 2Domandai all'angelo che parlava con me: «Che cosa sono queste?». Ed egli: «Sono le corna che hanno disperso Giuda, Israele e Gerusalemme». 3Poi il Signore mi fece vedere quattro fabbri. 4Domandai: «Che cosa vengono a fare costoro?». Mi rispose: «Le corna hanno disperso Giuda a tal segno che nessuno osa più alzare la testa e costoro vengono a demolire e abbattere le corna delle nazioni che cozzano contro il paese di Giuda per disperderlo».

Terza visione: l'angelo e Gerusalemme

5Alzai gli occhi, ed ecco un uomo con una fune in mano per misurare. 6Gli domandai: «Dove vai?». Ed egli: «Vado a misurare Gerusalemme per vedere qual è la sua larghezza e qual è la sua lunghezza». 7Allora l'angelo che parlava con me uscì e incontrò un altro angelo, 8che gli disse: «Corri, va' a parlare a quel giovane e digli: «Gerusalemme sarà priva di mura, per la moltitudine di uomini e di animali che dovrà accogliere. 9Io stesso - oracolo del Signore - le farò da muro di fuoco all'intorno e sarò una gloria in mezzo ad essa»».
10«Su, su, fuggite dal paese del settentrione - oracolo del Signore - voi che ho disperso ai quattro venti del cielo. Oracolo del Signore. 11Mettiti in salvo, o Sion, tu che abiti con la figlia di Babilonia! 12Il Signore degli eserciti, dopo che la sua gloria mi ha inviato, dice alle nazioni che vi hanno spogliato: Chi tocca voi, tocca la pupilla dei miei occhi. 13Ecco, io stendo la mano sopra di esse e diverranno preda dei loro schiavi. E voi saprete che il Signore degli eserciti mi ha inviato.

14Rallégrati, esulta, figlia di Sion,
perché, ecco, io vengo ad abitare in mezzo a te.
Oracolo del Signore.
15Nazioni numerose aderiranno in quel giorno al Signore
e diverranno suo popolo,
ed egli dimorerà in mezzo a te
e tu saprai che il Signore degli eserciti
mi ha inviato a te.
16Il Signore si terrà Giuda
come eredità nella terra santa
ed eleggerà di nuovo Gerusalemme.
17Taccia ogni mortale davanti al Signore,
poiché egli si è destato dalla sua santa dimora».



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Zaccaria, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14  
inizio pagina