B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

6
1perché un cattivo nome si attira vergogna e disprezzo;
così accade al peccatore, falso nelle sue parole.
2Non ti abbandonare alla tua passione,
perché non ti strazi come un toro furioso;
3divorerà le tue foglie e tu perderai i tuoi frutti,
sì da renderti come un legno secco.
4Una passione malvagia rovina chi la possiede
e lo fa oggetto di scherno per i nemici.

L'amicizia

5Una bocca amabile moltiplica gli amici,
un linguaggio gentile attira i saluti.
6Siano in molti coloro che vivono in pace con te,
ma i tuoi consiglieri uno su mille.
7Se intendi farti un amico, mettilo alla prova;
e non fidarti subito di lui.
8C'è infatti chi è amico quando gli fa comodo,
ma non resiste nel giorno della tua sventura.
9C'è anche l'amico che si cambia in nemico
e scoprirà a tuo disonore i vostri litigi.
10C'è l'amico compagno a tavola,
ma non resiste nel giorno della tua sventura.
11Nella tua fortuna sarà come un altro te stesso,
e parlerà liberamente con i tuoi familiari.
12Ma se sarai umiliato, si ergerà contro di te
e dalla tua presenza si nasconderà.
13Tieniti lontano dai tuoi nemici,
e dai tuoi amici guàrdati.
14Un amico fedele è una protezione potente,
chi lo trova, trova un tesoro.
15Per un amico fedele, non c'è prezzo,
non c'è peso per il suo valore.
16Un amico fedele è un balsamo di vita,
lo troveranno quanti temono il Signore.
17Chi teme il Signore è costante nella sua amicizia,
perché come uno è, così sarà il suo amico.

La scuola della sapienza

18Figlio, sin dalla giovinezza medita la disciplina,
conseguirai la sapienza fino alla canizie.
19Accòstati ad essa come chi ara e chi semina
e attendi i suoi ottimi frutti;
poiché faticherai un pò per coltivarla,
ma presto mangerai dei suoi prodotti.
20Essa è davvero aspra per gli stolti,
l'uomo senza coraggio non ci resiste;
21per lui peserà come una pietra di prova,
non tarderà a gettarla via.
22La sapienza infatti è come dice il suo nome,
ma non a molti essa è chiara.
23Ascolta, figlio, e accetta il mio parere;
non rigettare il mio consiglio.
24Introduci i tuoi piedi nei suoi ceppi,
il collo nella sua catena.
25Piega la tua spalla e portala,
non disdegnare i suoi legami.
26Avvicìnati ad essa con tutta l'anima
e con tutta la tua forza resta nelle sue vie.
27Seguine le orme e cercala, ti si manifesterà;
e una volta raggiunta, non lasciarla.
28Alla fine troverai in lei il riposo,
ed essa ti si cambierà in gioia.
29I suoi ceppi saranno per te una protezione potente,
le sue catene una veste di gloria.
30Un ornamento d'oro ha su di sé,
i suoi legami sono fili di porpora violetta.
31Te ne rivestirai come di una veste di gloria,
te ne cingerai come di una corona magnifica.
32Se lo vuoi, figlio, diventerai saggio;
applicandoti totalmente, diventerai abile.
33Se ti è caro ascoltare, imparerai;
se porgerai l'orecchio, sarai saggio.
34Frequenta le riunioni degli anziani;
qualcuno è saggio? Unisciti a lui.
35Ascolta volentieri ogni parola divina
e le massime sagge non ti sfuggano.
36Se vedi una persona saggia, và presto da lei;
il tuo piede logori i gradini della sua porta.
37Rifletti sui precetti del Signore,
medita sempre sui suoi comandamenti;
egli renderà saldo il tuo cuore,
e il tuo desiderio di sapienza sarà soddisfatto.

(Testo TILC)

6

1e da amico non diventare nemico.
Una cattiva fama attira insulti
e disprezzo:
tale è la sorte del peccatore e del bugiardo.

I danni dell'orgoglio

2Se progetti qualcosa, non crederti chissà
chi:
sprecheresti le tue forze come fa un torello,
3divoreresti le tue foglie,
distruggeresti i tuoi frutti
e di te non resterebbe che un legno secco.
4Una passione disonesta rovina chi ce l'ha
e lo rende zimbello dei suoi nemici.

I veri e i falsi amici

5Una parola gentile moltiplica gli amici,
un dialogo cortese fa stringere buone
relazioni.
6Quelli che ti salutano possono anche
essere molti,
ma tu accetta consigli solo da una persona
su mille.
7Se vuoi un amico, sceglilo al momento
della prova,
e non dargli fiducia troppo presto.
8Uno infatti può esserti amico quando gli
fa comodo,
ma non lo sarà quando le cose ti vanno
male.
9Un amico potrebbe trasformarsi in
nemico:
svela i vostri contrasti
e a te rimane solo la vergogna.
10Un amico che siede spesso a tavola con te
non rimarrà tale quando ti vanno male gli
affari;
11finché hai fortuna sarà un altro te stesso
e arriverà a comandare ai tuoi dipendenti,
12ma se ti capita la sfortuna si metterà
contro di te,
e non si farà più vedere.
13Stai lontano dai nemici,
ma guardati anche dai tuoi amici.
14Un amico fedele è come un rifugio sicuro,
e chi lo trova ha trovato un tesoro.
15Un amico fedele è come possedere una
perla rara:
non ha prezzo, ha un valore inestimabile;
16chi lo possiede affronta sicuro la vita,
ma potrà trovarlo solo chi ama il Signore.
17Chi teme il Signore orienta bene la sua
amicizia,
perché tratta il suo amico come se stesso.

Ascolta i consigli della sapienza

18Figlio mio, lasciati educare fin dai primi
anni,
e sarai saggio fino alla vecchiaia.
19Per arrivare alla sapienza, fa' come chi
ara e chi semina,
e poi aspetta frutti squisiti.
Ti costerà un po' di fatica coltivare la
sapienza,
ma ben presto ne potrai gustare i frutti.
20Gli stupidi invece non riescono a
raggiungerla
e chi non ha carattere l'allontana da sé:
21è come una pietra che mette alla prova le
sue forze;
invece di sollevarla la lascerà da parte.
22Lo dice anche il suo nome,
la sapienza non si rivela a tutti.
23Figlio mio, ascoltami, segui il mio parere,
non rifiutare il mio consiglio.
24Lasciati legare con le catene della
sapienza,
accetta il suo giogo,
25piega le spalle,
non infastidirti per le sue catene.
26Va' incontro a lei con tutto il tuo desiderio,
e segui la sua strada con tutte le tue forze;
27mettiti sul suo cammino,
cercala e si lascerà trovare,
e se l'hai raggiunta, non lasciarla più:
28allora troverai riposo in lei,
ed essa diventerà la tua felicità,
29le sue catene diventeranno il tuo rifugio,
il suo giogo una splendida collana.
30Sarà per te come un ornamento tutto
d'oro,
le sue catene come fili di porpora.
31La sapienza sarà il tuo più bel vestito,
la porterai come una corona di vittoria.
32Figlio mio, se tu vuoi, puoi ricevere una
vera educazione,
se ti applicherai diventerai molto bravo;
33se vorrai ascoltare, imparerai,
se starai attento diventerai saggio.
34Ricerca la compagnia delle persone
anziane,
e fai tesoro della loro saggezza.
35Ascolta volentieri ogni discorso che tratta
di Dio
e non lasciarti sfuggire i proverbi dei saggi.
36Se trovi una persona intelligente,
corri da lei fin dalle prime ore del
mattino,
fino a consumare i gradini della sua
porta.
37Rifletti su quanto il Signore ti ordina,
medita continuamente sui suoi precetti:
egli stesso ti darà forza,
e ti regalerà la sapienza che desideri.

(Testo CEI2008)

6

1 e da amico non diventare nemico.
La cattiva fama attira a sé vergogna e disprezzo:
così accade al peccatore che è bugiardo.

Il dominio delle passioni

2Non ti abbandonare alla tua passione,
perché il tuo vigore non venga abbattuto come un toro;
3divorerà le tue foglie e tu perderai i tuoi frutti,
e ti ridurrà come un legno secco.
4Una passione malvagia rovina chi la possiede
e lo fa oggetto di scherno per i nemici.

La vera e la falsa amicizia

5Una bocca amabile moltiplica gli amici,
una lingua affabile le buone relazioni.
6Siano molti quelli che vivono in pace con te,
ma tuo consigliere uno su mille.
7Se vuoi farti un amico, mettilo alla prova
e non fidarti subito di lui.
8C'è infatti chi è amico quando gli fa comodo,
ma non resiste nel giorno della tua sventura.
9C'è anche l'amico che si cambia in nemico
e scoprirà i vostri litigi a tuo disonore.
10C'è l'amico compagno di tavola,
ma non resiste nel giorno della tua sventura.
11Nella tua fortuna sarà un altro te stesso
e parlerà liberamente con i tuoi servi.
12Ma se sarai umiliato, si ergerà contro di te
e si nasconderà dalla tua presenza.
13Tieniti lontano dai tuoi nemici
e guàrdati anche dai tuoi amici.
14Un amico fedele è rifugio sicuro:
chi lo trova, trova un tesoro.
15Per un amico fedele non c'è prezzo,
non c'è misura per il suo valore.
16Un amico fedele è medicina che dà vita:
lo troveranno quelli che temono il Signore.
17Chi teme il Signore sa scegliere gli amici:
come è lui, tali saranno i suoi amici.

La ricerca della sapienza

18Figlio, sin dalla giovinezza ricerca l'istruzione
e fino alla vecchiaia troverai la sapienza.
19Accòstati ad essa come uno che ara e che semina,
e resta in attesa dei suoi buoni frutti;
faticherai un po' per coltivarla,
ma presto mangerai dei suoi prodotti.
20Quanto è difficile per lo stolto la sapienza!
L'insensato non vi si applica;
21per lui peserà come una pietra di prova
e non tarderà a gettarla via.
22La sapienza infatti è come dice il suo nome
e non si manifesta a molti.

23Ascolta, figlio, e accetta il mio pensiero,
e non rifiutare il mio consiglio.
24Introduci i tuoi piedi nei suoi ceppi,
il tuo collo nella sua catena.
25Piega la tua spalla e portala,
non infastidirti dei suoi legami.
26Avvicìnati ad essa con tutta l'anima
e con tutta la tua forza osserva le sue vie.
27Segui le sue orme, ricercala e ti si manifesterà,
e quando l'hai raggiunta, non lasciarla.
28Alla fine in essa troverai riposo
ed essa si cambierà per te in gioia.
29I suoi ceppi saranno per te una protezione potente
e le sue catene una veste di gloria.
30Un ornamento d'oro ha su di sé
e i suoi legami sono fili di porpora.
31Te ne rivestirai come di una splendida veste,
te ne cingerai come di una corona magnifica.

32Figlio, se lo vuoi, diventerai saggio,
se ci metti l'anima, sarai esperto in tutto.
33Se ti è caro ascoltare, imparerai,
se porgerai l'orecchio, sarai saggio.
34Frequenta le riunioni degli anziani,
e se qualcuno è saggio, unisciti a lui.
35Ascolta volentieri ogni discorso su Dio
e le massime sagge non ti sfuggano.
36Se vedi una persona saggia, va' di buon mattino da lei,
il tuo piede logori i gradini della sua porta.
37Rifletti sui precetti del Signore,
medita sempre sui suoi comandamenti;
egli renderà saldo il tuo cuore,
e la sapienza che desideri ti sarà data.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina