B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

51
Inno di ringraziamento

1Ti glorificherò, Signore mio re,
ti loderò, Dio mio salvatore;
glorificherò il tuo nome,
2perché fosti mio protettore e mio aiuto
e hai liberato il mio corpo dalla perdizione,
dal laccio di una lingua calunniatrice,
dalle labbra che proferiscono menzogne;
di fronte a quanti mi circondavano
sei stato il mio aiuto e mi hai liberato,
3secondo la tua grande misericordia e per il tuo nome,
dai morsi di chi stava per divorarmi,
dalla mano di quanti insidiavano alla mia vita,
dalle molte tribolazioni di cui soffrivo,
4dal soffocamento di una fiamma avvolgente,
e dal fuoco che non avevo acceso,
5dal profondo seno degli inferi,
dalla lingua impura e dalla parola falsa.
6Una calunnia di lingua ingiusta era giunta al re.
La mia anima era vicina alla morte,
la mia vita era alle porte degli inferi.
7Mi assalivano dovunque e nessuno mi aiutava;
mi rivolsi per soccorso agli uomini, ma invano.
8Allora mi ricordai delle tue misericordie, Signore,
e delle tue opere che sono da sempre,
perché tu liberi quanti sperano in te,
li salvi dalla mano dei nemici.
9Ed innalzi dalla terra la mia supplica;
pregai per la liberazione dalla morte.
10Esclamai: «Signore, mio padre tu sei
e campione della mia salvezza,
non mi abbandonare nei giorni dell'angoscia,
nel tempo dello sconforto e della desolazione.
Io loderò sempre il tuo nome;
canterò inni a te con riconoscenza».
11La mia supplica fu esaudita;
tu mi salvasti infatti dalla rovina
e mi strappasti da una cattiva situazione.
12Per questo ti ringrazierò e ti loderò,
benedirò il nome del Signore.

Poema sulla ricerca della sapienza

13Quando ero ancora giovane, prima di viaggiare,
ricercai assiduamente la sapienza nella preghiera.
14Davanti al santuario pregando la domandavo,
e sino alla fine la ricercherò.
15Del suo fiorire, come uva vicina a maturare,
il mio cuore si rallegrò.
Il mio piede si incamminò per la via retta;
dalla giovinezza ho seguito le sue orme.
16Chinai un poco l'orecchio per riceverla;
vi trovai un insegnamento abbondante.
17Con essa feci progresso;
renderò gloria a chi mi ha concesso la sapienza.
18Sì, ho deciso di metterla in pratica;
sono stato zelante nel bene, non resterò confuso.
19La mia anima si è allenata in essa;
fui diligente nel praticare la legge.
Ho steso le mani verso l'alto;
ho deplorato che la si ignori.
20A lei rivolsi il mio desiderio,
e la trovai nella purezza.
In essa acquistai senno fin da principio;
per questo non la abbandonerò.
21Le mie viscere si commossero nel ricercarla;
per questo ottenni il suo prezioso acquisto.
22Il Signore mi ha dato in ricompensa una lingua,
con cui lo loderò.
23Avvicinatevi, voi che siete senza istruzione,
prendete dimora nella mia scuola.
24Fino a quando volete rimanerne privi,
mentre la vostra anima ne è tanto assetata?
25Ho aperto la bocca e ho parlato:
«Acquistatela senza denaro.
26Sottoponete il collo al suo giogo,
accogliete l'istruzione.
Essa è vicina e si può trovare.
27Vedete con gli occhi che poco mi faticai,
e vi trovai per me una grande pace.
28Acquistate anche l'istruzione con molto denaro;
con essa otterrete molto oro.
29Si diletti l'anima vostra della misericordia del Signore;
non vogliate vergognarvi di lodarlo.
30Compite la vostra opera prima del tempo
ed egli a suo tempo vi ricompenserà».

(Testo TILC)

51
Aggiunte al libro
Preghiera di Gesù, figlio di Sirac

1Voglio ringraziarti, o Signore e re,
voglio lodarti, o Dio, mio salvatore.
Io ti ringrazio
2perché sei stato il mio protettore e il mio
aiuto
e mi hai liberato dalla morte,
dalla calunnia che è una trappola crudele.
Mi hai protetto da chi costruisce
menzogne a catena,
sei stato il mio aiuto di fronte ai miei
avversari.
3Perché sei molto grande e pronto a
perdonare,
mi hai liberato
dai morsi di chi era pronto a mangiarmi
vivo,
dalle mani di chi voleva uccidermi,
dalle numerose prove che ho dovuto
sopportare,
4dalle fiamme che mi avvolgevano e mi
soffocavano
e dal fuoco che non avevo acceso io,
5dalle viscere della terra dove abitano i
morti,
da chi dice il falso e parla per ingannarmi,
6da un uomo cattivo che cerca di colpirmi.
Io ero ormai vicino alla tomba
e la mia vita era scesa verso il regno dei
morti.
7I nemici mi circondavano completamente
e non c'era nessuno ad aiutarmi:
cercavo qualcuno che mi sostenesse, ma
invano.
8Allora mi sono ricordato che tu ci vuoi
bene, Signore,
e da sempre intervieni a favore degli uomini;
tu soccorri quelli che si fidano di te
e li liberi dagli artigli dei cattivi.
9Dalla terra ho fatto giungere fino a te la
mia invocazione
e ti ho chiesto di liberarmi dalla morte.
10Ho esclamato: 'Signore, tu sei mio padre,
non abbandonarmi in questi momenti di
angoscia,
mentre i prepotenti dettano legge e io sono
senza aiuto.
11Io ti loderò sempre,
ti dirò grazie con i miei canti di gioia'.
Tu hai ascoltato la mia preghiera
12infatti mi hai salvato dalla morte
e mi hai strappato da una situazione
angosciosa.
Per questo ti ringrazierò e ti loderò,
ti benedirò, Signore, per quello che hai
fatto.

La mia passione è cercare la sapienza

13Quando ero ancora giovane, prima ancora
di viaggiare,
nella mia preghiera ho cercato
apertamente la sapienza.
14Davanti al tempio ho pregato per ottenerla
e continuerò sempre a cercarla.
15Mi sono rallegrato quando la vedevo
fiorire
come un grappolo che prende colore.
Allora ho preso la strada giusta
e dalla giovinezza ho seguito le sue tracce.
16Mi bastava tendere un po' l'orecchio e
sentivo le sue parole:
così ho ricevuto un'istruzione
approfondita.
17Grazie a lei ho potuto fare progressi,
per questo lodo chi mi insegna la
sapienza.
18Ho deciso di metterla in pratica,
mi sono impegnato nel bene e non ho
motivo di vergognarmi.
19Mi sono impegnato con lei con tutto me
stesso
e ho osservato la legge con la massima
cura;
nella mia preghiera ho alzato le mani al
cielo
e ho capito le mie infedeltà nei suoi
confronti.
20Ho rivolto i miei desideri verso di lei
e l'ho trovata nella purezza.
Fin dall'inizio ho trovato un'intesa con lei,
perciò lei non mi abbandonerà.
21Ardevo nell'intimo, mentre la cercavo,
e continuerò sempre a cercarla.
e così feci un acquisto prezioso.
22Come ricompensa il Signore mi ha dato la
capacità di parlare
e così posso lodarlo.

23Venite a me, voi che avete bisogno di
istruirvi,
venite a stabilirvi nella mia scuola.
24Perché restate a lungo senza istruzione,
mentre già la desiderate e ne siete assetati?
25Io posso proclamare queste parole:
'Potete acquistare la sapienza anche senza
denaro.
26Piegate il vostro collo e mettete il giogo
della sapienza,
così riceverete un'istruzione approfondita.
Sappiate che la sapienza è vicina a chi la
cerca.
27Potete costatare voi stessi che ho faticato
poco,
eppure ho trovato in posto dove riposare
a mio agio.
28Acquistate l'istruzione a qualsiasi costo
perché la sapienza sarà per voi un tesoro.
29Dio vi ama e il suo amore vi riempie di
gioia:
non vergognatevi di lodarlo.
30Cominciate a lavorare di buon mattino
e, quando verrà il momento, il Signore vi
darà la ricompensa'.

(Testo CEI2008)

51
PREGHIERA DI GESU' FIGLIO DI SIRA
Inno di ringraziamento

1 Ti loderò, Signore, re,
e ti canterò, Dio, mio salvatore,
loderò il tuo nome,
2perché sei stato mio riparo e mio aiuto,
salvando il mio corpo dalla perdizione,
dal laccio di una lingua calunniatrice,
dalle labbra di quelli che proferiscono menzogna,
e di fronte a quanti mi circondavano
sei stato il mio aiuto 3e mi hai liberato,
secondo la grandezza della tua misericordia e del tuo nome,
dai morsi di chi stava per divorarmi,
dalla mano di quelli che insidiavano la mia vita,
dalle molte tribolazioni di cui soffrivo,
4dal soffocamento di una fiamma avvolgente
e dal fuoco che non avevo acceso,
5dal profondo del seno degl'inferi,
dalla lingua impura e dalla parola falsa
6e dal colpo di una lingua ingiusta.
La mia anima era vicina alla morte,
la mia vita era giù, vicino agl'inferi.
7Mi assalivano da ogni parte e nessuno mi aiutava;
mi rivolsi al soccorso degli uomini, e non c'era.
8Allora mi ricordai della tua misericordia, Signore,
e dei tuoi benefici da sempre,
perché tu liberi quelli che sperano in te
e li salvi dalla mano dei nemici.
9Innalzai dalla terra la mia supplica
e pregai per la liberazione dalla morte.
10Esclamai: «Signore, padre del mio signore,
non mi abbandonare nei giorni della tribolazione,
quando sono senz'aiuto, nel tempo dell'arroganza.
11Io loderò incessantemente il tuo nome,
canterò inni a te con riconoscenza».
La mia supplica fu esaudita:
12tu infatti mi salvasti dalla rovina
e mi strappasti da una cattiva condizione.
Per questo ti loderò e ti canterò,
e benedirò il nome del Signore.

La ricerca della sapienza

13Quand'ero ancora giovane, prima di andare errando,
ricercai assiduamente la sapienza nella mia preghiera.
14Davanti al tempio ho pregato per essa,
e sino alla fine la ricercherò.
15Del suo fiorire, come uva vicina a maturare,
il mio cuore si rallegrò.
Il mio piede s'incamminò per la via retta,
fin da giovane ho seguìto la sua traccia.
16Chinai un poco l'orecchio, l'accolsi
e vi trovai per me un insegnamento abbondante.
17Con essa feci progresso;
onorerò chi mi ha concesso la sapienza.
18Ho deciso infatti di metterla in pratica,
sono stato zelante nel bene e non me ne vergogno.
19La mia anima si è allenata in essa,
sono stato diligente nel praticare la legge.
Ho steso le mie mani verso l'alto
e ho deplorato che venga ignorata.
20A essa ho rivolto la mia anima
e l'ho trovata nella purezza.
In essa ho acquistato senno fin da principio,
per questo non l'abbandonerò.
21Le mie viscere si sono commosse nel ricercarla,
per questo ho fatto un acquisto prezioso.
22Il Signore mi ha dato come mia ricompensa una lingua
e con essa non cesserò di lodarlo.
23Avvicinatevi a me, voi che siete senza istruzione,
prendete dimora nella mia scuola.
24Perché volete privarvi di queste cose,
mentre le vostre anime sono tanto assetate?
25Ho aperto la mia bocca e ho parlato:
«Acquistatela per voi senza denaro.
26Sottoponete il collo al suo giogo
e la vostra anima accolga l'istruzione:
essa è vicina a chi la cerca.
27Con i vostri occhi vedete che ho faticato poco
e ho trovato per me un grande tesoro.
28Acquistate l'istruzione con grande quantità d'argento
e con essa otterrete molto oro.
29L'anima vostra si diletti della misericordia di lui,
non vergognatevi di lodarlo.
30Compite la vostra opera per tempo
ed egli a suo tempo vi ricompenserà».



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina