B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

49
Giosia

1Il ricordo di Giosia è una mistura di incenso,
preparata dall'arte del profumiere.
In ognibocca è dolce come il miele,
come musica in un banchetto.
2Egli si dedicò alla riforma del popolo
e sradicò i segni abominevoli dell'empietà.
3Diresse il suo cuore verso il Signore,
in un'epoca di iniqui riaffermò la pietà.

Ultimi re e ultimi profeti

4Se si eccettuano Davide, Ezechia e Giosia,
tutti commisero peccati;
poiché avevano abbandonato la legge dell'Altissimo,
i re di Giuda scomparvero.
5Lasciarono infatti la loro potenza ad altri,
la loro gloria a una nazione straniera.
6I nemici incendiarono l'eletta città del santuario,
resero deserte le sue strade,
7secondo la parola di Geremia, che essi maltrattarono
benché fosse stato consacrato profeta nel seno materno,
per estirpare, distruggere e mandare in rovina,
ma anche per costruire e piantare.
8Ezechiele contemplò una visione di gloria,
che Dio gli mostrò sul carro dei cherubini.
9Si ricordò dei nemici nel vaticinio dell'uragano,
beneficò quanti camminavano nella retta via.
10Le ossa dei dodici profeti rifioriscano dalle loro tombe,
poiché essi consolarono Giacobbe,
lo riscattarono con una speranza fiduciosa.

Zorobabele e Giosuè

11Come elogiare Zorobabele?
Egli è come un sigillo nella mano destra.
12Così anche Giosuè figlio di Iozedèk;
essi nei loro giorni riedificarono il tempio
ed elevarono al Signore un tempio santo,
destinato a una gloria eterna.

Neemia

13Anche la memoria di Neemia durerà a lungo;
egli rialzò le nostre mura demolite
e vi pose porte e sbarre; fece risorgere le nostre case.

Ricapitolazione

14Nessuno fu creato sulla terra eguale a Enoch;
difatti egli fu rapito dalla terra.
15Non nacque un altro uomo come Giuseppe,
capo dei fratelli, sostegno del popolo;
perfino le sue ossa furono onorate.
16Sem e Set furono glorificati fra gli uomini,
ma superiore a ogni creatura vivente è Adamo.

(Testo TILC)

49
Giosia

1Il ricordo di Giosia è meraviglioso,
è come una miscela di incenso
preparata da un profumiere;
parlare di questo re è piacevole: è come il
miele,
è come la musica in un banchetto con vini
pregiati.
2Egli si impegnò a riformare il popolo
e a sopprimere il culto degli déi, che è una
vergogna.
3Si dedicò interamente al Signore,
al tempo dei senza-legge diede importanza
al rispetto di Dio.

Gli altri re e il profeta Geremia
4Tranne Davide, Ezechia e Giosia,
gli altri re hanno commesso un sacco di
errori,
perché hanno abbandonato la legge
dell'Altissimo.
I re di Giuda scomparvero
5perché avevano affidato ad altri la loro
forza
e ceduto la loro gloria a una nazione
straniera.
6I nemici incendiarono la città santa, dove
era il tempio,
e le sue strade rimasero deserte,
come aveva predetto Geremia.
7Egli era stato maltrattato:
lui, che fin dal seno materno, apparteneva
a Dio come profeta,
per sradicare, distruggere e mandare in
rovina,
ma anche per costruire e piantare.

Ezechiele
8In una visione, Ezechiele poté contemplare
la gloriosa presenza di Dio,
che gli apparve sul carro dei cherubini.
9Ezechiele si ricordò dei nemici,
profetizzando un uragano,
e fece del bene a chi cammina sulla strada
giusta.

I dodici profeti
10Dalle tombe dei dodici profeti rifiorisca
una nuova primavera,
perché essi hanno fatto coraggio al
popolo d'Israele,
l'hanno salvato, riempito di speranza e di
fiducia.

Zorobabele e Giosuè
11Un grande elogio va fatto a Zorobabele,
egli è come un gioiello che si porta sulla
destra.
12Lo stesso vale per Giosuè, figlio di
Iozedek.
Durante la loro vita ricostruirono il
tempio,
innalzarono al Signore una casa dove egli
abita,
un edificio che rimarrà famoso per
sempre.

Neemia
13Anche Neemia sarà ricordato a lungo,
perché a Gerusalemme restaurò le mura
demolite,
fortificò le porte della città con sbarre e
ricostruì le nostre case.

Enoc
14Nessuno è stato creato simile ad Enoc,
da questa terra Dio lo prese con sé.

Giuseppe
15Non ci fu nessun altro come Giuseppe,
capo dei suoi fratelli e sostegno del
popolo.
Tanta gente andò a visitare la sua tomba.

I primi uomini
16Sem e Set furono molto rispettati dagli
altri,
ma sopra ogni uomo, nella creazione, c'è
Adamo.

(Testo CEI2008)

49
Giosia e Geremia

1 Il ricordo di Giosia è come una mistura d'incenso,
preparata dall'arte del profumiere.
In ogni bocca è dolce come il miele,
come musica in un banchetto.
2Egli si dedicò alla riforma del popolo
e sradicò gli abomini dell'empietà.
3Diresse il suo cuore verso il Signore,
in un'epoca d'iniqui riaffermò la pietà.

4Se si eccettuano Davide, Ezechia e Giosia,
tutti agirono perversamente;
poiché avevano abbandonato la legge dell'Altissimo,
i re di Giuda scomparvero.
5Lasciarono infatti il loro potere ad altri,
la loro gloria a una nazione straniera.
6I nemici incendiarono l'eletta città del santuario,
resero deserte le sue strade,
7secondo la parola di Geremia, che essi però maltrattarono,
benché fosse stato consacrato profeta nel seno materno,
per estirpare, distruggere e mandare in rovina,
ma anche per costruire e piantare.

Ezechiele e i dodici profeti

8Ezechiele contemplò una visione di gloria,
che Dio gli mostrò sul carro dei cherubini.
9Si ricordò dei nemici nell'uragano,
beneficò quanti camminavano nella retta via.
10Le ossa dei dodici profeti
rifioriscano dalla loro tomba,
perché essi hanno consolato Giacobbe,
lo hanno riscattato con la loro confidente speranza.

Zorobabele, Giosuè e Neemia

11Come elogiare Zorobabele?
Egli è come un sigillo nella mano destra;
12così anche Giosuè figlio di Iosedek:
nei loro giorni hanno riedificato la casa,
hanno elevato al Signore un tempio santo,
destinato a una gloria eterna.
13Anche la memoria di Neemia durerà a lungo;
egli rialzò le nostre mura demolite,
vi pose porte e sbarre
e fece risorgere le nostre case.

Enoc, Giuseppe, Sem, Set, Adamo

14Nessuno sulla terra fu creato eguale a Enoc;
difatti egli fu assunto dalla terra.
15Non nacque un altro uomo come Giuseppe,
guida dei fratelli, sostegno del popolo;
perfino le sue ossa furono onorate.
16Sem e Set furono glorificati fra gli uomini,
ma, nella creazione, superiore a ogni vivente è Adamo.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina