B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

48
Elia

1Allora sorse Elia profeta, simile al fuoco;
la sua parola bruciava come fiaccola.
2Egli fece venire su di loro la carestia
e con zelo li ridusse a pochi.
3Per comando del Signore chiuse il cielo,
fece scendere così tre volte il fuoco.
4Come ti rendesti famoso, Elia, con i prodigi!
E chi può vantarsi di esserti uguale?
5Risvegliasti un defunto dalla morte
e dagli inferi, per comando dell'Altissimo;
6tu che spingesti re alla rovina,
uomini gloriosi dal loro letto.
7Sentisti sul Sinai rimproveri,
sull'Oreb sentenze di vendetta.
8Ungesti re come vindici
e profeti come tuoi successori.
9Fosti assunto in un turbine di fuoco
su un carro di cavalli di fuoco,
10designato a rimproverare i tempi futuri
per placare l'ira prima che divampi,
per ricondurre il cuore dei padri verso i figli
e ristabilire le tribù di Giacobbe.
11Beati coloro che ti videro
e che si sono addormentati nell'amore!
Perché anche noi vivremo certamente.

Eliseo

12Appena Elia fu avvolto dal turbine,
Eliseo fu pieno del suo spirito;
durante la sua vita non tremò davanti ai potenti
e nessuno riuscì a dominarlo.
13Nulla fu troppo grande per lui; nel sepolcro il suo corpo profetizzò.
14Nella sua vita compì prodigi
e dopo la morte meravigliose furono le sue opere.

Infedeltà e castigo

15Con tutto ciò il popolo non si convertì
e non rinnegò i suoi peccati,
finché non fu deportato dal proprio paese
e disperso su tutta la terra.
16Rimase soltanto un popolo poco numeroso
con un principe della casa di Davide.
Alcuni di costoro fecero ciò che è gradito a Dio,
ma altri moltiplicarono i peccati.

Ezechia

17Ezechia fortificò la sua città
e condusse l'acqua nel suo interno;
scavò con il ferro un canale nella roccia
e costruì cisterne per l'acqua.
18Nei suoi giorni Sennàcherib fece una spedizione
e mandò il gran coppiere;
egli alzò la mano contro Sion
e si vantò spavaldamente con superbia.
19Allora si agitarono loro il cuore e le mani,
soffrirono come le partorienti.
20Invocarono il Signore misericordioso,
stendendo le mani verso di lui.
Il Santo li ascoltò subito dal cielo
e li liberò per mezzo di Isaia.
21Egli colpì l'accampamento degli Assiri,
e il suo angelo li sterminò,

Isaia

22perché Ezechia aveva fatto quanto è gradito al Signore,
e seguito con fermezza le vie di Davide suo antenato,
come gli additava il profeta Isaia,
grande e verace nella visione.
23Nei suoi giorni retrocedette il sole,
egli prolungò la vita del re.
24Con grande ispirazione vide gli ultimi tempi,
e consolò gli afflitti di Sion.
25Egli manifestò il futuro sino alla fine dei tempi,
le cose nascoste prima che avvenissero.

(Testo TILC)

48
Elia

1Poi venne il profeta Elia:
era come il fuoco
e la sua parola bruciava come una
fiamma.
2Fece venire sugli Israeliti il castigo della
fame
e nel suo zelo li ridusse a pochi.
3Su comando del Signore, fece venire la
siccità,
per tre volte fece scendere il fuoco dal
cielo.
4Elia, con le tue opere straordinarie,
ti sei fatto un nome
e nessuno potrà mai vantarsi di essere
come te.
5Hai risvegliato un defunto dalla morte,
con la parola dell'Altissimo lo hai fatto
risuscitare.
6Alcuni re li hai mandati in rovina
e hai sbalzato dalle loro poltrone
personaggi importanti.
7Sul Sinai hai sentito il rimprovero del
Signore
e sul monte Oreb la sua decisione di
punire chi è infedele.
8Hai consacrato re che castigarono i ribelli
e profeti che divennero tuoi successori.
9Durante una bufera di fuoco tu sei stato
portato via
su un carro con cavalli di fuoco.
10Sta scritto che tu tornerai ancora
a fermare l'ira di Dio, prima che si
scateni,
a riconciliare i padri con i figli
e a rafforzare le tribù d'Israele.
11Felici quelli che ti hanno visto
quelli che sono morti nell'amore!
Come loro, anche noi vivremo certamente.

Eliseo
12Appena Elia scomparve durante una
bufera di fuoco
il suo spirito riempì Eliseo.
Nessun principe poté fargli paura
e nessuno riuscì a imporsi su di lui.
13Per lui nessun progetto era impossibile:
anche nel sepolcro il suo corpo fece
prodigi.
14Durante la sua vita compì opere
straordinarie
e anche da morto le sue azioni furono
meravigliose.
15Malgrado tutto ciò, il popolo non tornò al
Signore
e non si allontanò dalle sue azioni
malvagie,
finché fu condotto via dalla sua terra
e finì disperso in ogni parte del mondo.
Rimasero solo in pochi
con un principe della famiglia di Davide.
16Alcuni di loro fecero ciò che piace a Dio,
altri invece si comportarono peggio di
prima.

Ezechia
17Il re Ezechia fortificò la sua città,
con il ferro scavò la roccia,
costruì serbatoi
e fece giungere l'acqua in città.
18A quest'epoca Sennacherib organizzò una
spedizione,
mandò Rabsache
e lanciò una sfida a Gerusalemme
con spavalderia e tanto orgoglio.
19Gli abitanti di Gerusalemme ebbero paura
e non sapevano che fare:
soffrivano come una donna che sta per
partorire.
20Ma invocarono il Signore che è sempre
buono
e alzarono le mani verso di lui in cerca di
aiuto.
Il Signore dal cielo li ascoltò subito
e li liberò per mezzo d'Isaia.
21Il Signore colpì l'esercito degli Assiri,
con il suo angelo li sterminò tutti.

Ezechia e Isaia
22Ezechia infatti fece ciò che piace al
Signore
e seguì con fermezza la linea del suo
antenato Davide,
come gli comandava il profeta Isaia,
un uomo grande e degno di fede nelle sue
visioni.
23All'epoca di Isaia il sole tornò indietro
e il profeta prolungò la vita del re.
24Con un'ispirazione potente, Isaia vide la
fine della storia
e consolò gli afflitti di Gerusalemme.
25Annunziò le cose future fino alla fine dei
tempi,
rivelò le cose nascoste prima che
avvenissero.

(Testo CEI2008)

48
Elia

1 Allora sorse Elia profeta, come un fuoco;
la sua parola bruciava come fiaccola.
2Egli fece venire su di loro la carestia
e con zelo li ridusse a pochi.
3Per la parola del Signore chiuse il cielo
e così fece scendere per tre volte il fuoco.
4Come ti rendesti glorioso, Elia, con i tuoi prodigi!
E chi può vantarsi di esserti uguale?
5Tu hai fatto sorgere un defunto dalla morte
e dagl'inferi, per la parola dell'Altissimo;
6tu hai fatto precipitare re nella perdizione,
e uomini gloriosi dal loro letto.
7Tu sul Sinai hai ascoltato parole di rimprovero,
sull'Oreb sentenze di condanna.
8Hai unto re per la vendetta
e profeti come tuoi successori.
9Tu sei stato assunto in un turbine di fuoco,
su un carro di cavalli di fuoco;
10tu sei stato designato a rimproverare i tempi futuri,
per placare l'ira prima che divampi,
per ricondurre il cuore del padre verso il figlio
e ristabilire le tribù di Giacobbe.
11Beati coloro che ti hanno visto
e si sono addormentati nell'amore,
perché è certo che anche noi vivremo.

Eliseo

12Appena Elia fu avvolto dal turbine,
Eliseo fu ripieno del suo spirito;
nei suoi giorni non tremò davanti a nessun principe
e nessuno riuscì a dominarlo.
13Nulla fu troppo grande per lui,
e nel sepolcro il suo corpo profetizzò.
14Nella sua vita compì prodigi,
e dopo la morte meravigliose furono le sue opere.

15Con tutto ciò il popolo non si convertì
e non rinnegò i suoi peccati,
finché non fu deportato dal proprio paese
e disperso su tutta la terra.
Rimase soltanto un piccolissimo popolo
e un principe della casa di Davide.
16Alcuni di loro fecero ciò che è gradito a Dio,
ma altri moltiplicarono i peccati.

Ezechia e Isaia

17Ezechia fortificò la sua città
e portò l'acqua nel suo interno;
con il ferro scavò un canale nella roccia
e costruì cisterne per l'acqua.
18Nei suoi giorni Sennàcherib fece una spedizione
e mandò Rapsache;
alzò la sua mano contro Sion
e si vantò spavaldamente nella sua superbia.
19Allora si agitarono loro i cuori e le mani,
soffrirono come le partorienti.
20Invocarono il Signore misericordioso,
tendendo le loro mani verso di lui.
Il Santo li ascoltò subito dal cielo
e li liberò per mezzo di Isaia.
21Egli colpì l'accampamento degli Assiri,
e il suo angelo li sterminò,
22perché Ezechia aveva fatto quanto è gradito al Signore
e aveva seguito con fermezza le vie di Davide, suo padre,
come gli aveva indicato il profeta Isaia,
grande e degno di fede nella sua visione.
23Nei suoi giorni il sole retrocedette
ed egli prolungò la vita del re.
24Con grande ispirazione vide gli ultimi tempi
e consolò gli afflitti di Sion.
25Egli manifestò il futuro sino alla fine dei tempi,
le cose nascoste prima che accadessero.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina