B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

3
Doveri verso i genitori

1Figli, ascoltatemi, sono vostro padre;
agite in modo da essere salvati.
2Il Signore vuole che il padre sia onorato dai figli,
ha stabilito il diritto della madre sulla prole.
3Chi onora il padre espia i peccati;
4chi riverisce la madre è come chi accumula tesori.
5Chi onora il padre avrà gioia dai propri figli
e sarà esaudito nel giorno della sua preghiera.
6Chi riverisce il padre vivrà a lungo;
chi obbedisce al Signore dà consolazione alla madre.
7Chi teme il Signore rispetta il padre
e serve come padroni i genitori.
8Onora tuo padre a fatti e a parole,
perché scenda su di te la sua benedizione.
9La benedizione del padre consolida le case dei figli,
la maledizione della madre ne scalza le fondamenta.
10Non vantarti del disonore di tuo padre,
perché il disonore del padre non è gloria per te;
11la gloria di un uomo dipende dall'onore del padre,
vergogna per i figli è una madre nel disonore.
12Figlio, soccorri tuo padre nella vecchiaia,
non contristarlo durante la sua vita.
13Anche se perdesse il senno, compatiscilo
e non disprezzarlo, mentre sei nel pieno vigore.
14Poiché la pietà verso il padre non sarà dimenticata,
ti sarà computata a sconto dei peccati.
15Nel giorno della tua tribolazione Dio si ricorderà di te;
come fa il calore sulla brina, si scioglieranno i tuoi peccati.
16Chi abbandona il padre è come un bestemmiatore,
chi insulta la madre è maledetto dal Signore.

L'umiltà

17Figlio, nella tua attività sii modesto,
sarai amato dall'uomo gradito a Dio.
18Quanto più sei grande, tanto più umìliati;
così troverai grazia davanti al Signore;
19perché grande è la potenza del Signore
20e dagli umili egli è glorificato.
21Non cercare le cose troppo difficili per te,
non indagare le cose per te troppo grandi.
22Bada a quello che ti è stato comandato,
poiché tu non devi occuparti delle cose misteriose.
23Non sforzarti in ciò che trascende le tue capacità,
poiché ti è stato mostrato
più di quanto comprende un'intelligenza umana.
24Molti ha fatto smarrire la loro presunzione,
una misera illusione ha fuorviato i loro pensieri.

L'orgoglio

25Un cuore ostinato alla fine cadrà nel male;
chi ama il pericolo in esso si perderà.
26Un cuore ostinato sarà oppresso da affanni,
il peccatore aggiungerà peccato a peccato.
27La sventura non guarisce il superbo,
perché la pianta del male si è radicata in lui.
28Una mente saggia medita le parabole,
un orecchio attento è quanto desidera il saggio.

Carità verso i poveri

29L'acqua spegne un fuoco acceso,
l'elemosina espia i peccati.
30Chi ricambia il bene provvede all'avvenire,
al momento della sua caduta troverà un sostegno.

(Testo TILC)

3
Con i genitori

1Figli miei, ascoltatemi;
se non volete rovinarvi, fate come vi
insegno.
2Il Signore infatti rende onore al padre
nei figli
e sui figli conferma l'autorità della madre.
3Chi rispetta suo padre riceve il perdono
dei peccati;
4chi rispetta sua madre è come uno che
accumula tesori.
5Chi rispetta suo padre, avrà poi
soddisfazione nei figli;
quando pregherà, sarà ascoltato da Dio.
6Chi onora suo padre vivrà a lungo,
chi ubbidisce al Signore dà conforto a sua
madre
7e si pone a servizio dei genitori
con dedizione completa.
8Onora tuo padre nelle parole e nei fatti;
ed egli invocherà dal Signore ogni bene su
di te.
9La preghiera di un padre rende sicura la
casa del figlio;
ma se una madre maledice il figlio, la sua
famiglia va in rovina.
10Come puoi gloriarti se tuo padre è
disonorato?
Il discredito di tuo padre non può farti
onore.
11Se un padre è rispettato, suo figlio può
vantarsene,
ma se la madre non è stimata, per i figli è
una vergogna.
12Figlio mio, abbi cura di tuo padre quando
è vecchio;
e durante tutta la sua vita non dargli dispiaceri;
13anche quando non ragiona più, cerca di
capirlo,
guardati dall'insultarlo, mentre tu sei nel
pieno delle forze.
14Dio allora non dimenticherà che hai avuto
compassione di tuo padre,
e ne terrà conto, dimenticando i tuoi
peccati;
15nei momenti di dolore Dio si ricorderà di
te,
e i tuoi peccati si scioglieranno come
ghiaccio al sole.
16Trascurare il padre è come bestemmiare
Dio;
chi fa disperare sua madre è maledetto dal
Signore.

Abbi il senso dei tuoi limiti

17Figlio mio, tutto quello che fai,
cerca di farlo senza orgoglio
e gli amici di Dio ti ameranno.
18Quanto più sei grande,
tanto più cerca di riconoscere i tuoi limiti;
e il Signore ti darà i suoi favori.
20Solo chi ha il senso dei propri limiti
sa riconoscere che il Signore è grande e
potente.
21Non tentare quello che supera le tue
possibilità,
e non indagare su ciò che sta al di sopra
delle tue forze.
22Rifletti piuttosto sui comandamenti che
Dio ti ha dato,
perché non hai bisogno di scoprire altri
segreti.
23Non occuparti di cose più grandi di te,
perché quello che Dio ha rivelato è già
troppo alto.
24Certe opinioni hanno ingannato molti;
e certe idee sbagliate li hanno portati fuori
strada.

La superbia ti porta alla rovina

26Chi è ostinato farà una brutta fine,
chi ama il pericolo finirà male.
27Chi è ostinato si carica di affanni
il malvagio è destinato ad accumulare
peccati.
28Non c'è rimedio per la miseria del
superbo,
perché la sua cattiveria ha radici troppo
profonde in lui.
29L'uomo intelligente è in grado di capire i
proverbi,
chi è saggio li ascolta volentieri.

Stai dalla parte di chi è senza mezzi

30Come l'acqua spegne un fuoco che
divampa,
così l'aiuto dato ai poveri cancella i
peccati.
31Chi ricambia i doni ricevuti pensa al suo
avvenire,
nei momenti difficili troverà chi lo
sostiene.

(Testo CEI2008)

3
Onorare il padre e la madre

1 Figli, ascoltate me, vostro padre,
e agite in modo da essere salvati.
2Il Signore infatti ha glorificato il padre al di sopra dei figli
e ha stabilito il diritto della madre sulla prole.
3Chi onora il padre espia i peccati,
4chi onora sua madre è come chi accumula tesori.
5Chi onora il padre avrà gioia dai propri figli
e sarà esaudito nel giorno della sua preghiera.
6Chi glorifica il padre vivrà a lungo,
chi obbedisce al Signore darà consolazione alla madre.
7Chi teme il Signore, onora il padre
e serve come padroni i suoi genitori.
8Con le azioni e con le parole onora tuo padre,
perché scenda su di te la sua benedizione,
9poiché la benedizione del padre consolida le case dei figli,
la maledizione della madre ne scalza le fondamenta.
10Non vantarti del disonore di tuo padre,
perché il disonore del padre non è gloria per te;
11la gloria di un uomo dipende dall'onore di suo padre,
vergogna per i figli è una madre nel disonore.
12Figlio, soccorri tuo padre nella vecchiaia,
non contristarlo durante la sua vita.
13Sii indulgente, anche se perde il senno,
e non disprezzarlo, mentre tu sei nel pieno vigore.
14L'opera buona verso il padre non sarà dimenticata,
otterrà il perdono dei peccati, rinnoverà la tua casa.
15Nel giorno della tua tribolazione Dio si ricorderà di te,
come brina al calore si scioglieranno i tuoi peccati.
16Chi abbandona il padre è come un bestemmiatore,
chi insulta sua madre è maledetto dal Signore.

L'umiltà

17Figlio, compi le tue opere con mitezza,
e sarai amato più di un uomo generoso.
18Quanto più sei grande, tanto più fatti umile,
e troverai grazia davanti al Signore.
19Molti sono gli uomini orgogliosi e superbi,
ma ai miti Dio rivela i suoi segreti.
20Perché grande è la potenza del Signore,
e dagli umili egli è glorificato.
21Non cercare cose troppo difficili per te
e non scrutare cose troppo grandi per te.
22Le cose che ti sono comandate, queste considera:
non hai bisogno di quelle nascoste.
23Non affaticarti in opere superflue,
ti è stato mostrato infatti più di quanto possa comprendere la mente umana.
24La presunzione ha fatto smarrire molti
e le cattive illusioni hanno fuorviato i loro pensieri.
25Se non hai le pupille, tu manchi di luce;
se ti manca la scienza, non dare consigli.

L'orgoglio

26Un cuore ostinato alla fine cadrà nel male,
chi ama il pericolo in esso si perderà.
27Un cuore ostinato sarà oppresso da affanni,
il peccatore aggiungerà peccato a peccato.
28Per la misera condizione del superbo non c'è rimedio,
perché in lui è radicata la pianta del male.
29Il cuore sapiente medita le parabole,
un orecchio attento è quanto desidera il saggio.
30L'acqua spegne il fuoco che divampa,
l'elemosina espia i peccati.
31Chi ricambia il bene provvede all'avvenire,
al tempo della caduta troverà sostegno.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina