B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

25
Proverbi

1Di tre cose mi compiaccio e mi faccio bella,
di fronte al Signore e agli uomini:
concordia di fratelli, amicizia tra vicini,
moglie e marito che vivono in piena armonia.
2Tre tipi di persone io detesto,
la loro vita è per me un grande orrore:
un povero superbo, un ricco bugiardo,
un vecchio adultero privo di senno.

I vecchi

3Nella giovinezza non hai raccolto;
come potresti procurarti qualcosa nella vecchiaia?
4Come s'addice il giudicare ai capelli bianchi,
e agli anziani intendersi di consigli!
5Come s'addice la sapienza ai vecchi,
il discernimento e il consiglio alle persone eminenti!
6Corona dei vecchi è un'esperienza molteplice,
loro vanto il timore del Signore.

Proverbio numerico

7Nove situazioni io ritengo felici nel mio cuore,
la decima la dirò con le parole:
un uomo allietato dai figli,
chi vede da vivo la caduta dei suoi nemici;
8felice chi vive con una moglie assennata,
colui che non pecca con la sua lingua,
chi non deve servire a uno indegno di lui; 9fortunato chi ha trovato la prudenza,
chi si rivolge a orecchi attenti;
10quanto è grande chi ha trovato la sapienza,
ma nessuno supera chi teme il Signore.
11Il timore del Signore è più di ogni cosa;
chi lo possiede a chi potrà esser paragonato?

Le donne

12Qualunque ferita, ma non la ferita del cuore;
qualunque malvagità, ma non la malvagità di una donna;
13qualunque sventura, ma non la sventura
causata dagli avversari;
qualunque vendetta, ma non la vendetta dei nemici.
14Non c'è veleno peggiore del veleno di un serpente,
non c'è ira peggiore dell'ira di un nemico.
15Preferirei abitare con un leone e con un drago
piuttosto che abitare con una donna malvagia.
16La malvagità di una donna ne àltera l'aspetto,
ne rende il volto tetro come quello di un orso.
17Suo marito siede in mezzo ai suoi vicini
e ascoltandoli geme amaramente.
18Ogni malizia è nulla, di fronte alla malizia di una donna,
possa piombarle addosso la sorte del peccatore!
19Come una salita sabbiosa per i piedi di un vecchio,
tale la donna linguacciuta per un uomo pacifico.
20Non soccombere al fascino di una donna,
per una donna non ardere di passione.
21Motivo di sdegno, di rimprovero e di grande disprezzo
è una donna che mantiene il proprio marito.
22Animo abbattuto e volto triste
e ferita al cuore è una donna malvagia;
23mani inerti e ginocchia infiacchite,
tale colei che non rende felice il proprio marito.
24Dalla donna ha avuto inizio il peccato,
per causa sua tutti moriamo.
25Non dare all'acqua un'uscita
né libertà di parlare a una donna malvagia.
26Se non cammina al cenno della tua mano,
toglila dalla tua presenza.

(Testo TILC)

25
Simpatie e antipatie della sapienza

1(La sapienza dice):
Di tre cose mi sono adornata
e mi faccio bella
agli occhi del Signore e degli uomini:
la comprensione tra fratelli, l'amicizia tra
vicini di casa,
moglie e marito che vanno d'accordo.
2Invece non posso sopportare tre tipi di
persone,
perché il loro comportamento mi irrita al
massimo:
il povero quand'è arrogante, il ricco
quand'è falso
e un vecchio che, nella sua stupidità, fa
adulterio.

Acquista la sapienza da giovane

3Se da giovane non hai acquistato la
sapienza,
come farai ad averla da vecchio?
4Chi ha i capelli bianchi mostri buon senso,
chi è avanti negli anni dia sempre buoni
consigli.
5Come è bella la sapienza negli anziani,
la capacità di riflettere e di decidere negli
uomini importanti.
6La corona dell'anziano è la sua esperienza
e la fedeltà al Signore il suo vero motivo
di gloria.

Dieci situazioni felici

7Ci sono nove situazioni di vita che ritengo
felici,
anzi ne devo aggiungere una decima:
felice chi è contento dei suoi figli
e chi durante la sua vita vede sconfitti i
suoi nemici;
8felice l'uomo che vive accanto a una
moglie intelligente,
chi non è mai stato tradito dalla lingua
e chi non ha dovuto seguire un padrone
indegno;
9felice chi ha buon senso
e chi parla a persone ben disposte.
10Come è grande chi è arrivato alla
sapienza!
Nessuno però è più grande di chi onora il
Signore,
11perché la fede nel Signore sta al di sopra
di tutto.
L'uomo che la possiede
a quale altra cosa potrà paragonarla?

La donna cattiva

13Si può sopportare qualsiasi ferita, ma non
una ferita al cuore,
qualsiasi cattiveria, ma non la cattiveria di
una donna.
14Si può sopportare ogni affronto, ma non
quello di chi ti odia,
tutte le ingiustizie, ma non quelle dei
nemici.
15Il veleno peggiore è quello del serpente
e la collera che più distrugge è quella della
donna.
16Preferirei stare con un leone o con un
drago,
ma non con una donna cattiva.
17Quando si lascia prendere dalla cattiveria,
la donna cambia il suo aspetto:
il suo volto scuro la fa sembrare un orso;
18suo marito dovrà andare a pranzo dai
vicini
e, pieno di amarezza, sarà costretto a
piangere.
19Niente è peggiore della cattiveria
della donna,
una donna così se la merita solo il
peccatore.
20Una strada sabbiosa in salita per i piedi di
un vecchio:
ecco cos'è la donna chiacchierona per un
marito tranquillo.
21Non lasciarti sedurre da una bella donna
e non desiderare di conquistarla.
22Chi poi si fa mantenere da sua moglie
si aspetti scatti d'ira, insulti e disonore.
23Una moglie cattiva umilia il marito,
lo rende scontento e lo ferisce al cuore.
Se la donna non fa contento il marito,
lui sarà fiacco e privo di vitalità.
24La storia del peccato è cominciata con una
donna
e come conseguenza tutti siamo destinati a
morire.
25Non lasciare che una cisterna si svuoti
e che una donna cattiva dica tutto quel
che le sta dentro;
26se non fa quel che le dici
separati da lei e mandala via.

(Testo CEI2008)

25
Proverbi numerici

1 Di tre cose si compiace l'anima mia,
ed esse sono gradite al Signore e agli uomini:
concordia di fratelli, amicizia tra vicini,
moglie e marito che vivono in piena armonia.
2Tre tipi di persone detesta l'anima mia,
la loro vita è per me un grande orrore:
il povero superbo, il ricco bugiardo,
il vecchio adultero privo di senno.

3Se non hai raccolto in gioventù,
che cosa vuoi trovare nella vecchiaia?
4Quanto s'addice il giudicare ai capelli bianchi
e agli anziani il saper dare consigli!
5Quanto s'addice la sapienza agli anziani,
il discernimento e il consiglio alle persone onorate!
6Corona dei vecchi è un'esperienza molteplice,
loro vanto è temere il Signore.

7Nove situazioni ritengo felici nel mio cuore,
la decima la dirò con parole:
un uomo allietato dai figli,
chi vede da vivo la caduta dei suoi nemici;
8felice chi vive con una moglie assennata,
chi non ara con il bue e l'asino insieme,
chi non ha peccato con la sua lingua,
chi non ha servito a uno indegno di lui;
9felice chi ha trovato la prudenza,
chi parla a gente che l'ascolta;
10quanto è grande chi ha trovato la sapienza,
ma nessuno supera chi teme il Signore!
11Il timore del Signore vale più di ogni cosa;
chi lo possiede a chi potrà essere paragonato?
12Il timore del Signore è inizio di amore per lui,
la fede è inizio di adesione a lui.

La donna malvagia

13 Qualunque ferita, ma non la ferita del cuore,
qualunque malvagità, ma non la malvagità di una donna;
14qualunque sventura, ma non quella causata da persone che odiano,
qualunque vendetta, ma non la vendetta dei nemici.
15Non c'è veleno peggiore del veleno di un serpente,
non c'è ira peggiore dell'ira di una donna.
16Preferirei abitare con un leone e con un drago
piuttosto che abitare con una donna malvagia.
17La malvagità di una donna ne àltera l'aspetto,
rende il suo volto tetro come quello di un orso.
18Suo marito siede in mezzo ai suoi vicini
e senza volerlo geme amaramente.
19Ogni malizia è nulla di fronte alla malizia di una donna,
possa piombarle addosso la sorte del peccatore!
20Come una salita sabbiosa per i piedi di un vecchio,
tale la donna linguacciuta per un uomo pacifico.
21Non soccombere al fascino di una donna,
per una donna non ardere di passione.
22Motivo di sdegno, di rimprovero e di grande disprezzo
è una donna che mantiene il proprio marito.
23Animo abbattuto e volto triste
e ferita al cuore è una donna malvagia;
mani inerti e ginocchia infiacchite,
tale è colei che non rende felice il proprio marito.
24Dalla donna ha inizio il peccato
e per causa sua tutti moriamo.
25Non dare all'acqua via d'uscita
né libertà di parlare a una donna malvagia.
26Se non cammina al cenno della tua mano,
separala dalla tua carne.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina