B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Salmi
  > Libro: Salmi, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150  

(Testo CEI74)

106
Confessione nazionale

1Alleluia.

Celebrate il Signore, perché è buono,
perché eterna è la sua misericordia.
2Chi può narrare i prodigi del Signore,
far risuonare tutta la sua lode?
3Beati coloro che agiscono con giustizia
e praticano il diritto in ogni tempo.

4Ricordati di noi, Signore, per amore del tuo popolo,
visitaci con la tua salvezza,
5perché vediamo la felicità dei tuoi eletti,
godiamo della gioia del tuo popolo,
ci gloriamo con la tua eredità.

6Abbiamo peccato come i nostri padri,
abbiamo fatto il male, siamo stati empi.
7I nostri padri in Egitto
non compresero i tuoi prodigi,
non ricordarono tanti tuoi benefici
e si ribellarono presso il mare, presso il mar Rosso.
8Ma Dio li salvò per il suo nome,
per manifestare la sua potenza.

9Minacciò il mar Rosso e fu disseccato,
li condusse tra i flutti come per un deserto;
10li salvò dalla mano di chi li odiava,
li riscattò dalla mano del nemico.
11L'acqua sommerse i loro avversari;
nessuno di essi sopravvisse.
12Allora credettero alle sue parole
e cantarono la sua lode.

13Ma presto dimenticarono le sue opere,
non ebbero fiducia nel suo disegno,
14arsero di brame nel deserto,
e tentarono Dio nella steppa.
15Concesse loro quanto domandavano
e saziò la loro ingordigia.

16Divennero gelosi di Mosè negli accampamenti,
e di Aronne, il consacrato del Signore.
17Allora si aprì la terra e inghiottì Datan,
e seppellì l'assemblea di Abiron.
18Divampò il fuoco nella loro fazione
e la fiamma divorò i ribelli.

19Si fabbricarono un vitello sull'Oreb,
si prostrarono a un'immagine di metallo fuso;
20scambiarono la loro gloria
con la figura di un toro che mangia fieno.
21Dimenticarono Dio che li aveva salvati,
che aveva operato in Egitto cose grandi,
22prodigi nel paese di Cam,
cose terribili presso il mar Rosso.
23E aveva gia deciso di sterminarli,
se Mosè suo eletto
non fosse stato sulla breccia di fronte a lui,
per stornare la sua collera dallo sterminio.

24Rifiutarono un paese di delizie,
non credettero alla sua parola.
25Mormorarono nelle loro tende,
non ascoltarono la voce del Signore.
26Egli alzò la mano su di loro
giurando di abbatterli nel deserto,
27di disperdere i loro discendenti tra le genti
e disseminarli per il paese.

28Si asservirono a Baal-Peor
e mangiarono i sacrifici dei morti,
29provocarono Dio con tali azioni
e tra essi scoppiò una pestilenza.
30Ma Finees si alzò e si fece giudice,
allora cessò la peste
31e gli fu computato a giustizia
presso ogni generazione, sempre.

32Lo irritarono anche alle acque di Meriba
e Mosè fu punito per causa loro,
33perché avevano inasprito l'animo suo
ed egli disse parole insipienti.

34Non sterminarono i popoli
come aveva ordinato il Signore,
35ma si mescolarono con le nazioni
e impararono le opere loro.
36Servirono i loro idoli
e questi furono per loro un tranello.
37Immolarono i loro figli
e le loro figlie agli dei falsi.
38Versarono sangue innocente,
il sangue dei figli e delle figlie
sacrificati agli idoli di Canaan;
la terra fu profanata dal sangue,
39si contaminarono con le opere loro,
si macchiarono con i loro misfatti.

40L'ira del Signore si accese contro il suo popolo,
ebbe in orrore il suo possesso;
41e li diede in balìa dei popoli,
li dominarono i loro avversari,
42li oppressero i loro nemici
e dovettero piegarsi sotto la loro mano.
43Molte volte li aveva liberati;
ma essi si ostinarono nei loro disegni
e per le loro iniquità furono abbattuti.
44Pure, egli guardò alla loro angoscia
quando udì il loro grido.
45Si ricordò della sua alleanza con loro,
si mosse a pietà per il suo grande amore.
46Fece loro trovare grazia
presso quanti li avevano deportati.
47Salvaci, Signore Dio nostro,
e raccoglici di mezzo ai popoli,
perché proclamiamo il tuo santo nome
e ci gloriamo della tua lode.

48Benedetto il Signore, Dio d'Israele
da sempre, per sempre.
Tutto il popolo dica: Amen.

(Testo TILC)

106
(105) Inno alla pazienza di Dio

1Alleluia! Gloria al Signore!

Lodate il Signore: egli è buono.
Eterno è il suo amore per noi.
2Chi saprà dire le grandi azioni del Signore,
chi riuscirà a lodarlo abbastanza?
3Beato chi osserva la legge di Dio
e rispetta sempre i suoi precetti.

4Ricordati di me, Signore,
quando aiuti il tuo popolo.
Tieni conto anche di me,
quando vieni a salvarci.
5E godrò la prosperità dei tuoi eletti,
gioirà della gioia del tuo popolo,
mi glorierò di appartenere alla tua gente.

6 Noi abbiamo sbagliato, come i nostri padri,
abbiamo agito male, siamo colpevoli.
7Signore, in Egitto i nostri padri
non hanno capito i tuoi miracoli,
hanno dimenticato i molti segni
della tua bontà,
si sono ribellati sulle rive del mar Rosso.
8 Ma il Signore li ha salvati,
ha difeso il suo onore,
ha dimostrato la sua forza.
9Con una minaccia prosciuga il mar Rosso,
li fece camminare sul fondo
come in un deserto.
10 Li salvò da coloro che li odiavano,
li liberò dalle mani dei nemici.
11Le acque ricoprirono i loro oppressori,
neppure uno rimase salvo.
12Allora si fidarono delle parole del Signore,
lo ringraziarono con canti di gioia.

13Presto dimenticarono le sue opere
e non si fidarono dei suoi progetti.
14Nel deserto arsero di brame e di desideri,
nella steppa misero Dio alla prova.
15Egli diede loro quanto chiedevano
e li saziò fino alla nausea.
16Nell'accampamento invidiarono Mosè
e Aronne, consacrato al Signore.
17Allora la terra si aprì, inghiottì Datan
e si rinchiuse sopra i complici di Abiron.
18Un fuoco cadde sui loro seguaci,
una fiamma divora quei malvagi.

19Al monte Oreb si fabbricarono un vitello,
adorarono un idolo di metallo.
20Sostituirono alla gloria di Dio
la statua di un toro che mangia erba.
21Dimenticarono chi li aveva salvati,
chi aveva compiuto grandi cose in Egitto:
22i miracoli operati in quella terra,
i fatti terribili del mar Rosso:
23Allora Dio minacciò di annientarli,
ma Mosè, il suo eletto, si pose di fronte a
lui
e fermò la sua collera e lo sterminio.

24Rifiutarono la terra dei loro sogni:
non credevano più alla promessa di Dio.
25 Rimasero a protestare nelle loro tende:
non volevano saperne del Signore.
26 Egli allora giurò con la mano alzata
di stroncare le loro vite nel deserto
27 e di disperdere i loro figli fra le nazioni
per lasciarli morire tra i pagani.

28Al monte Peor venerarono il dio Baal,
e mangiarono in onore di dèi senza vita.
29Così provocarono il Signore,
che fece scoppiare tra loro la peste.
30Si alzò Finees, punì i colpevoli
e allora la peste cessò.
31Dio lo considerò giusto per sempre
e Io sarà in tutti i tempi.

32Alle fonti di Meriba irritarono il Signore;
Mosè dovette soffrire per loro.
33Lo avevano molto amareggiato
ed egli parlò con poca saggezza.

34Non hanno eliminato i popoli cananei
come aveva detto il Signore.
35Si sono sposati con i pagani
e hanno imparato le loro pratiche.
36Hanno offerto un culto agli idoli
e sono caduti nei loro inganni.
37Hanno osato sacrificare ai demoni
anche i figli e le figlie.
38Hanno versato sangue innocente,
il sangue dei loro figli e delle loro figlie;
hanno insanguinato la terra e l'hanno
contaminata.
39Con queste malvagità si sono resi impuri,
hanno tradito Dio con le loro infedeltà.

40Si accese d'ira il Signore
contro il suo popolo,
ebbe disgusto di quelli che si era scelto.
41 Li abbandonò nelle mani
di nazioni straniere,
in potere dei loro avversari.
42Subirono il peso dell'oppressione
e furono umiliati dai loro nemici.
43Il Signore li liberò molte volte,
ma essi continuarono a ribellarsi
e sprofondarono sempre più
nel loro peccato.

44Il Signore li vide soffrire
e ascoltò le loro grida.
45Si ricordò della sua alleanza con loro
e cedette alla sua misericordia.
46Inoltre mosse a compassione
chi li teneva prigionieri.

47Salvaci, Signore, nostro Dio,
raccoglici dalle nazioni straniere
e renderemo grazie al tuo santo nome,
felici di cantare le tue lodi.
48Benedetto il Signore, Dio d'Israele,
di generazione in generazione.

E tutto il popolo dica: 'Amen'.

Alleluia! Gloria al Signore!

(Testo CEI2008)

106
La fedeltà di Dio e l'infedeltà d'Israele

1 Alleluia.

Rendete grazie al Signore, perché è buono,
perché il suo amore è per sempre.

2 Chi può narrare le prodezze del Signore,
far risuonare tutta la sua lode?

3 Beati coloro che osservano il diritto
e agiscono con giustizia in ogni tempo.

4 Ricòrdati di me, Signore, per amore del tuo popolo,
visitami con la tua salvezza,

5 perché io veda il bene dei tuoi eletti,
gioisca della gioia del tuo popolo,
mi vanti della tua eredità.

6 Abbiamo peccato con i nostri padri,
delitti e malvagità abbiamo commesso.

7 I nostri padri, in Egitto,
non compresero le tue meraviglie,
non si ricordarono della grandezza del tuo amore
e si ribellarono presso il mare, presso il Mar Rosso.

8 Ma Dio li salvò per il suo nome,
per far conoscere la sua potenza.

9 Minacciò il Mar Rosso e fu prosciugato,
li fece camminare negli abissi come nel deserto.

10 Li salvò dalla mano di chi li odiava,
li riscattò dalla mano del nemico.

11 L'acqua sommerse i loro avversari,
non ne sopravvisse neppure uno.

12 Allora credettero alle sue parole
e cantarono la sua lode.

13 Presto dimenticarono le sue opere,
non ebbero fiducia nel suo progetto,

14 arsero di desiderio nel deserto
e tentarono Dio nella steppa.

15 Concesse loro quanto chiedevano
e li saziò fino alla nausea.

16 Divennero gelosi di Mosè nell'accampamento
e di Aronne, il consacrato del Signore.

17 Allora si spalancò la terra e inghiottì Datan
e ricoprì la gente di Abiràm.

18 Un fuoco divorò quella gente
e una fiamma consumò quei malvagi.

19 Si fabbricarono un vitello sull'Oreb,
si prostrarono a una statua di metallo;

20 scambiarono la loro gloria
con la figura di un toro che mangia erba.

21 Dimenticarono Dio che li aveva salvati,
che aveva operato in Egitto cose grandi,

22 meraviglie nella terra di Cam,
cose terribili presso il Mar Rosso.

23 Ed egli li avrebbe sterminati,
se Mosè, il suo eletto,
non si fosse posto sulla breccia davanti a lui
per impedire alla sua collera di distruggerli.

24 Rifiutarono una terra di delizie,
non credettero alla sua parola.

25 Mormorarono nelle loro tende,
non ascoltarono la voce del Signore.

26 Allora egli alzò la mano contro di loro,
giurando di abbatterli nel deserto,

27 di disperdere la loro discendenza tra le nazioni
e disseminarli nelle loro terre.

28 Adorarono Baal-Peor
e mangiarono i sacrifici dei morti.

29 Lo provocarono con tali azioni,
e tra loro scoppiò la peste.

30 Ma Fineès si alzò per fare giustizia:
allora la peste cessò.

31 Ciò fu considerato per lui un atto di giustizia
di generazione in generazione, per sempre.

32 Lo irritarono anche alle acque di Merìba
e Mosè fu punito per causa loro:

33 poiché avevano amareggiato il suo spirito
ed egli aveva parlato senza riflettere.

34 Non sterminarono i popoli
come aveva ordinato il Signore,

35 ma si mescolarono con le genti
e impararono ad agire come loro.

36 Servirono i loro idoli
e questi furono per loro un tranello.

37 Immolarono i loro figli
e le loro figlie ai falsi dèi.

38 Versarono sangue innocente,
il sangue dei loro figli e delle loro figlie,
sacrificàti agli idoli di Canaan,
e la terra fu profanata dal sangue.

39 Si contaminarono con le loro opere,
si prostituirono con le loro azioni.

40 L'ira del Signore si accese contro il suo popolo
ed egli ebbe in orrore la sua eredità.

41 Li consegnò in mano alle genti,
li dominarono quelli che li odiavano.

42 Li oppressero i loro nemici:
essi dovettero piegarsi sotto la loro mano.

43 Molte volte li aveva liberati,
eppure si ostinarono nei loro progetti
e furono abbattuti per le loro colpe;

44 ma egli vide la loro angustia,
quando udì il loro grido.

45 Si ricordò della sua alleanza con loro
e si mosse a compassione, per il suo grande amore.

46 Li affidò alla misericordia
di quelli che li avevano deportati.

47 Salvaci, Signore Dio nostro,
radunaci dalle genti,
perché ringraziamo il tuo nome santo:
lodarti sarà la nostra gloria.

48 Benedetto il Signore, Dio d'Israele,
da sempre e per sempre.
Tutto il popolo dica: Amen.

Alleluia.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Salmi, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150  
inizio pagina