B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Numeri
  > Libro: Numeri, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36  

(Testo CEI74)

28
Precisazioni sui sacrifici

1Il Signore disse a Mosè: 2“Dà quest'ordine agli Israeliti e dì loro: Avrete cura di presentarmi al tempo stabilito l'offerta, l'alimento dei miei sacrifici da consumare con il fuoco, soave profumo per me.

A. Sacrifici quotidiani

3Dirai loro: Questo è il sacrificio consumato dal fuoco che offrirete al Signore; agnelli dell'anno, senza difetti, due al giorno, come olocausto perenne. 4Uno degli agnelli lo offrirai la mattina e l'altro agnello lo offrirai al tramonto; 5come oblazione un decimo di efa di fior di farina, intrisa in un quarto di hin di olio di olive schiacciate. 6Tale è l'olocausto perenne, offerto presso il monte Sinai: sacrificio consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore. 7La libazione sarà di un quarto di hin per il primo agnello; farai nel santuario la libazione, bevanda inebriante per il Signore. 8L'altro agnello l'offrirai al tramonto, con una oblazione e una libazione simili a quelle della mattina: è un sacrificio fatto con il fuoco, soave profumo per il Signore.

B. Il sabato

9Nel giorno di sabato offrirete due agnelli dell'anno, senza difetti; come oblazione due decimi di fior di farina intrisa in olio, con la sua libazione. 10E' l'olocausto del sabato, per ogni sabato, oltre l'olocausto perenne e la sua libazione.

C. Il novilunio

11Al principio dei vostri mesi offrirete come olocausto al Signore due giovenchi, un ariete, sette agnelli dell'anno, senza difetti 12e tre decimi di fior di farina intrisa in olio, come oblazione per ciascun giovenco; due decimi di fior di farina intrisa in olio, come oblazione per l'ariete, 13e un decimo di fior di farina intrisa in olio, come oblazione per ogni agnello. E' un olocausto di soave profumo, un sacrificio consumato dal fuoco per il Signore. 14Le libazioni saranno di un mezzo hin di vino per giovenco, di un terzo di hin per l'ariete e di un quarto di hin per agnello. Tale è l'olocausto del mese, per tutti i mesi dell'anno. 15Si offrirà al Signore un capro in sacrificio espiatorio oltre l'olocausto perenne e la sua libazione.

D. Gli azzimi

16Il primo mese, il quattordici del mese sarà la pasqua del Signore. 17Il quindici di quel mese sarà giorno di festa. Per sette giorni si mangerà pane azzimo. 18Il primo giorno si terrà una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile; 19offrirete in sacrificio con il fuoco un olocausto al Signore: due giovenchi, un ariete e sette agnelli dell'anno senza difetti; 20come oblazione, fior di farina intrisa in olio; ne offrirete tre decimi per giovenco e due per l'ariete; 21ne offrirai un decimo per ciascuno dei sette agnelli 22e offrirai un capro come sacrificio espiatorio per fare il rito espiatorio per voi. 23Offrirete questi sacrifici oltre l'olocausto della mattina, che è un olocausto perenne. 24Li offrirete ogni giorno, per sette giorni; è un alimento sacrificale consumato dal fuoco, soave profumo per il Signore. Lo si offrirà oltre l'olocausto perenne con la sua libazione. 25Il settimo giorno terrete una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile.

E. La festa delle settimane

26Il giorno delle primizie, quando presenterete al Signore una oblazione nuova, alla vostra festa delle settimane, terrete una sacra adunanza; non farete alcun lavoro servile. 27Offrirete, in olocausto di soave profumo al Signore, due giovenchi, un ariete e sette agnelli dell'anno; 28in oblazione, fior di farina intrisa in olio: tre decimi per ogni giovenco, due decimi per l'ariete 29e un decimo per ciascuno dei sette agnelli; 30offrirete un capro per il rito espiatorio per voi. 31Offrirete questi sacrifici, oltre l'olocausto perpetuo e la sua oblazione. Sceglierete animali senza difetti e vi aggiungerete le loro libazioni.

(Testo TILC)

28
Norme sui sacrifici secondo il calendario liturgico
a) per ogni giorno

1Il Signore disse a Mosè 2di comunicare agli Israeliti queste prescrizioni: 'Starete attenti a presentare al Signore, alle date fissate, le offerte che gli sono dovute, gli alimenti destinati a essere consumati dal fuoco; il Signore li accetterà volentieri.
3'Ogni giorno porterete al Signore due agnelli di un anno, senza difetti, che saranno interamente bruciati. È un sacrificio completo, che dovrà essere offerto tutti i giorni, senza eccezione alcuna. 4Il primo agnello sarà offerto al mattino e il secondo verso sera; 5insieme, offrirete due chili di farina mescolata con un litro e mezzo di olio vergine. 6Questo sacrificio quotidiano sarà identico a quello che fu presentato al Signore sul monte Sinai. Sarà consumato interamente dal fuoco. Il Signore lo accetterà volentieri. 7L'agnello del mattino sarà accompagnato da un'offerta di un litro e mezzo di vino, che sarà presentato al Signore nel santuario. 8Il secondo agnello sarà offerto al Signore la sera con le stesse offerte di quello del mattino. Sarà consumato interamente dal fuoco. Il Signore lo accetterà volentieri.

b) per il giorno del sabato

9'Nel giorno del sabato saranno sacrificati due agnelli di un anno, senza difetti, insieme a un'offerta di quattro chili di farina mescolata con olio e a un'offerta di vino. 10Questo sacrificio completo sarà offerto ogni sabato, in aggiunta al sacrificio quotidiano e all'offerta di vino che l'accompagna.

c) per il primo giorno del mese

11'Il primo giorno di ogni mese offrirete al Signore, in sacrificio completo, due tori, un montone e sette agnelli di un anno, tutti senza difetti. 12Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Per ogni toro dovranno essere offerti sei chili di farina, quattro per il montone, 13due per ogni agnello. Animali e offerte saranno interamente consumati dal fuoco. Il Signore li accetterà volentieri. 14L'offerta di vino sarà di tre litri per ogni toro, di due litri per il montone e di un litro e mezzo per ogni agnello. Questi sono i sacrifici che dovranno essere offerti all'inizio di ogni mese dell'anno. 15Offrirete inoltre al Signore un capro, come sacrificio per il perdono, in aggiunta al sacrificio completo quotidiano e all'offerta di vino prescritta.

d) per la festa di Pasqua
(vedi Levitico 23, 5-8)

16'Il quattordici del primo mese dell'anno celebrerete la Pasqua in onore del Signore. 17Il quindici dello stesso mese inizierà la festa di sette giorni: durante questi giorni mangerete pane senza lievito. 18Il primo giorno della festa vi radunerete in assemblea sacra e non farete nessun lavoro. 19Offrirete al Signore questi animali, che farete bruciare interamente dal fuoco: due tori, un montone e sette agnelli di un anno, tutti senza difetti. 20Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Dovranno essere offerti: per ogni toro, sei chili di farina; per il montone, quattro; 21per ciascuno dei sette agnelli, due. 22Offrirete inoltre un capro, come sacrificio per il perdono. Così sarà compiuta per voi la cerimonia di purificazione. 23Tutti questi sacrifici saranno offerti in aggiunta al sacrificio completo di ogni mattino. 24Durante tutta la settimana di festa, ogni giorno farete questo: offrirete gli alimenti destinati a essere interamente consumati dal fuoco. Il Signore li accetterà volentieri. Essi accompagneranno il sacrificio quotidiano e l'offerta di vino prescritta. 25Il settimo giorno di festa vi radunerete in assemblea sacra e non farete nessun lavoro.

e) per la festa di Pentecoste
(vedi Levitico 23, 15-22)

26'Il giorno delle primizie, durante la festa delle Settimane porterete al Signore un'offerta del nuovo raccolto dei cereali, vi radunerete in assemblea sacra e non farete nessun lavoro. 27Offrirete al Signore, in sacrificio completo, due tori, un montone e sette agnelli di un anno.
Il Signore li accetterà volentieri. 28Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Per ogni toro, dovranno essere offerti sei chili di farina, quattro per il montone, 29due per ciascuno dei sette agnelli. 30Offrirete inoltre al Signore un capro, perché venga compiuto, in vostro favore, il sacrificio per il perdono dei peccati. 31Tutti questi sacrifici dovranno essere offerti in aggiunta al sacrificio completo quotidiano e all'offerta che deve accompagnarlo. Offrirete soltanto animali senza difetti e aggiungerete le offerte di vino prescritte.

(Testo CEI2008)

28
Sacrifici e feste

1 Il Signore parlò a Mosè e disse: 2«Ordina agli Israeliti e di' loro: «Avrete cura di presentarmi al tempo stabilito l'offerta, l'alimento dei miei sacrifici da consumare con il fuoco, profumo a me gradito».
3Dirai loro: «Questo è il sacrificio consumato dal fuoco, che offrirete al Signore: agnelli dell'anno, senza difetti, due al giorno, come olocausto perenne. 4Offrirai il primo agnello la mattina e l'altro agnello lo offrirai al tramonto; 5come oblazione un decimo di efa di fior di farina, impastata con un quarto di hin di olio puro. 6Tale è l'olocausto perenne, offerto presso il monte Sinai: sacrificio consumato dal fuoco, profumo gradito al Signore. 7La libagione sarà di un quarto di hin per il primo agnello; la libagione sarà versata nel santuario, bevanda inebriante in onore del Signore. 8Offrirai il secondo agnello al tramonto, con un'oblazione e una libagione simili a quelle della mattina: è un sacrificio consumato dal fuoco, profumo gradito al Signore.
9Nel giorno di sabato offrirete due agnelli dell'anno, senza difetti; come oblazione due decimi di fior di farina impastata con olio, con la sua libagione. 10È l'olocausto del sabato, per ogni sabato, oltre l'olocausto perenne e la sua libagione.
11Al principio dei vostri mesi offrirete come olocausto al Signore due giovenchi, un ariete, sette agnelli dell'anno, senza difetti, 12e tre decimi di fior di farina impastata con olio, come oblazione per ciascun giovenco; due decimi di fior di farina impastata con olio, per il solo ariete, 13e ciascuna volta un decimo di fior di farina impastata con olio, come oblazione per ogni agnello. È un olocausto di profumo gradito, un sacrificio consumato dal fuoco in onore del Signore. 14Le libagioni saranno di un mezzo hin di vino per giovenco, di un terzo di hin per l'ariete e di un quarto di hin per agnello. È l'olocausto del mese, per tutti i mesi dell'anno. 15Si offrirà al Signore un capro in sacrificio per il peccato, oltre l'olocausto perenne e la sua libagione.
16Il primo mese, il giorno quattordici del mese, sarà la Pasqua del Signore. 17Il giorno quindici di quel mese sarà giorno di festa. Per sette giorni si mangerà pane azzimo. 18Il primo giorno si terrà una riunione sacra; non farete alcun lavoro servile. 19Offrirete in sacrificio consumato dal fuoco un olocausto al Signore: due giovenchi, un ariete e sette agnelli dell'anno senza difetti. 20La loro oblazione sarà fior di farina impastata con olio: ne offrirete tre decimi per giovenco e due per l'ariete, 21ne offrirai un decimo per volta per ciascuno dei sette agnelli 22e offrirai un capro come sacrificio per il peccato, per compiere il rito espiatorio su di voi. 23Offrirete questi sacrifici oltre l'olocausto della mattina, che è un olocausto perenne. 24Li offrirete ogni giorno, per sette giorni; è un alimento consumato dal fuoco, un sacrificio di profumo gradito al Signore. Lo si offrirà oltre l'olocausto perenne con la sua libagione. 25Il settimo giorno terrete una riunione sacra; non farete alcun lavoro servile.
26Il giorno delle primizie, quando presenterete al Signore un'oblazione nuova, alla vostra festa delle Settimane, terrete una riunione sacra; non farete alcun lavoro servile. 27Offrirete in olocausto di profumo gradito al Signore due giovenchi, un ariete e sette agnelli dell'anno. 28La loro oblazione sarà fior di farina impastata con olio: tre decimi per ogni giovenco, due decimi per il solo ariete 29e un decimo ogni volta per ciascuno dei sette agnelli. 30Offrirete un capro per compiere il rito espiatorio per voi. 31Offrirete questi sacrifici, oltre l'olocausto perenne e la sua oblazione. Sceglierete animali senza difetti e vi aggiungerete le loro libagioni.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Numeri, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36  
inizio pagina