B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Naum
  > Libro: Naum, Cap.: 1 2 3  

(Testo CEI74)

2
(a Giuda)

1Ecco sui monti i passi d'un messaggero,
un araldo di pace!
Celebra le tue feste, Giuda, sciogli i tuoi voti,
poichè non ti attraverserà più il malvagio:
egli è del tutto annientato.
2Il Signore restaura la vigna di Giacobbe,
come la vigna d'Israele;
i briganti l'avevano depredata,
ne avevano strappato i tralci.

LA ROVINA DI NINIVE
L'assalto

3Contro di te avanza un distruttore:
montare la guardia alla fortezza,
sorvegliare le vie, cingerti i fianchi,
raccogliere tutte le forze.
4Lo scudo dei suoi prodi rosseggia,
i guerrieri sono vestiti di scarlatto,
come fuoco scintillano i carri di ferro
pronti all'attacco; le lance lampeggiano.
5Per le vie tumultuano i carri,
scorazzano per le piazze,
il loro aspetto è come di fiamma,
guizzano come saette.
6Si fa l'appello dei più coraggiosi
che accorrendo si urtano:
essi si slanciano verso le mura,
la copertura di scudi è formata.
7Le porte dei fiumi si aprono,
la reggia è in preda allo spavento.
8La regina è condotta in esilio,
le sue ancelle gemono come con voce di colombe
percuotendosi il petto.
9Ninive è come una vasca d'acqua agitata
da cui sfuggono le acque.
«Fermatevi! Fermatevi!» ma nessuno si volta.
10Saccheggiate l'argento, saccheggiate l'oro,
ci sono tesori infiniti, ammassi d'oggetti preziosi.
11Devastazione, spogliazione, desolazione;
cuori scoraggiati, ginocchia vacillanti,
in tutti i cuori è lo spasimo
su tutti i volti il pallore.

Sentenza sul leone di Assur

12Dov'è la tana dei leoni,
la caverna dei leoncelli?
Là si rifugiavano il leone e i leoncelli
e nessuno li disturbava.
13Il leone rapiva per i suoi piccoli,
sbranava per le sue leonesse;
riempiva i suoi covi di preda, le sue tane di rapina.
14Eccomi a te, dice il Signore degli eserciti,
manderò in fumo i tuoi carri
e la spada divorerà i tuoi leoncelli.
Porrò fine alle tue rapine nel paese,
non si udrà più la voce dei tuoi messaggeri.

(Testo TILC)

2

1Gente di Giuda,
ecco che viene sui monti
un messaggero di pace.
Celebra, Giuda, le tue feste,
mantieni quel che hai promesso a Dio
solennemente.
Il malvagio non invaderà più la tua terra:
egli è stato completamente annientato.

2 Si avvicina un distruttore,
avanza contro dite, Ninive.
Soldati, vigilate sulle fortezze!
Sorvegliate le strade!
Preparatevi a combattere,
riunite tutte le vostre forze!
3Il Signore ridà la prosperità
ai discendenti di Giacobbe,
rinnova la grandezza d'Israele:
la vigna che i briganti
avevano devastato e saccheggiato.

Ninive presa d'assalto

4I soldati nemici
hanno lo scudo tinto di rosso
e portano vestiti scarlatti.
Nel momento dell'attacco
i carri da guerra scintillano come il fuoco
e le lance lampeggiano.
5I carri si lanciano all'assalto
per le strade e per le piazze,
sono come torce accese,
saettano veloci come frecce.
6 Il re di Ninive fa l'appello
dei suoi generali,
ma quelli, accorrendo, si urtano.
I nemici danno l'assalto alle mura
tutti compatti sotto i loro scudi.
7Le porte sui fiumi
d'improvviso
sono forzate.
Il palazzo reale è conquistato.
8La statua della dea è portata via.
Le donne che ne avevano cura
gemono come colombe,
per il dolore, si percuotono il petto.
9Ninive è come un serbatoio
che perde acqua da tutte le parti.
Gridano: 'Fermatevi! Fermatevi!'
ma i fuggiaschi neanche si voltano.
10'Saccheggiate l'argento,
saccheggiate l'oro!'.
Le ricchezze della città sono immense,
è piena di tesori di ogni genere.
11Devastazione, saccheggio, desolazione!
Tutti si perdono di coraggio,
le ginocchia tremano,
i corpi rabbrividiscono
e i volti diventano pallidi.

Ninive è un leone vinto

12 Dov'è ora la città
simile alla tana dei leoni
dove i giovani leoni
venivano nutriti?
Là il leone, la leonessa e i leoncelli
potevano muoversi sicuri e indisturbati.
13Il leone catturava e sbranava le sue prede
per le leonesse e per i giovani leoni,
con queste prede riempiva le sue tane.

14 Il Signore dell'universo dice:
'Io agirò contro di te, Ninive,
farò incendiare i tuoi carri da guerra,
i tuoi giovani saranno uccisi in battaglia.
Farò finire le tue scorrerie sulla terra,
non si udrà più la voce
dei tuoi messaggeri'.

(Testo CEI2008)

2

1 Ecco sui monti i passi d'un messaggero
che annuncia la pace!
Celebra le tue feste, Giuda, sciogli i tuoi voti,
poiché il malvagio non passerà più su di te:
egli è del tutto annientato.

ORACOLI CONTRO NINIVE
Assalto alla città di Ninive

2Contro di te avanza un distruttore.
'Monta la guardia alla fortezza,
sorveglia le vie, cingi i tuoi fianchi,
raccogli tutte le forze'.
3Infatti il Signore restaura il vanto di Giacobbe,
rinnova il vanto d'Israele,
anche se i briganti li hanno depredati
e saccheggiano i loro tralci.
4Lo scudo dei suoi prodi rosseggia,
i guerrieri sono vestiti di scarlatto,
come fuoco scintillano i carri di ferro
pronti all'attacco,
si brandiscono le lance.
5Per le vie avanzano i carri,
scorrazzano per le piazze,
il loro aspetto è come di fiamma,
guizzano come saette.
6Si fa l'appello dei più coraggiosi,
che accorrendo si urtano:
essi si slanciano verso le mura,
la copertura di scudi è formata.
7Le porte dei fiumi si aprono,
la reggia trema tutta.
8La Signora è condotta in esilio,
le sue ancelle gemono
con voce come di colombe,
percuotendosi il petto.
9Ninive è sempre stata come una vasca piena d'acqua,
ma ora le acque sfuggono.
'Fermatevi! Fermatevi!', ma nessuno si volta.
10'Saccheggiate l'argento, saccheggiate l'oro'.
Ci sono tesori infiniti, ammassi d'oggetti preziosi!
11Devastazione, spoliazione, desolazione;
cuori scoraggiati, ginocchia vacillanti,
brividi ai fianchi,
su tutti i volti il pallore.
12Dov'è la tana dei leoni,
il luogo dove venivano nutriti i leoncelli?
Là si rifugiavano il leone, la leonessa e i leoncelli
e nessuno li disturbava.
13Il leone sbranava per i suoi piccoli,
azzannava per le sue leonesse;
riempiva i suoi covi di preda, le sue tane di rapina.
14'Eccomi a te
- oracolo del Signore degli eserciti -:
manderò in fumo la tua moltitudine
e la spada divorerà i tuoi leoncelli.
Distruggerò dalla terra le tue prede,
non si udrà più la voce dei tuoi messaggeri'.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Naum, Cap.: 1 2 3  
inizio pagina