B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Isaia
  > Libro: Isaia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66  

(Testo CEI74)

60
Splendore di Gerusalemme

1Alzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce,
la gloria del Signore brilla sopra di te.
2Poiché, ecco, le tenebre ricoprono la terra,
nebbia fitta avvolge le nazioni;
ma su di te risplende il Signore,
la sua gloria appare su di te.
3Cammineranno i popoli alla tua luce,
i re allo splendore del tuo sorgere.
4Alza gli occhi intorno e guarda:
tutti costoro si sono radunati, vengono a te.
I tuoi figli vengono da lontano,
le tue figlie sono portate in braccio.
5A quella vista sarai raggiante,
palpiterà e si dilaterà il tuo cuore,
perché le ricchezze del mare si riverseranno su di te,
verranno a te i beni dei popoli.
6Uno stuolo di cammelli ti invaderà,
dromedari di Madian e di Efa,
tutti verranno da Saba, portando oro e incenso
e proclamando le glorie del Signore.
7Tutti i greggi di Kedàr si raduneranno da te,
i montoni dei Nabatei saranno a tuo servizio,
saliranno come offerta gradita sul mio altare;
renderò splendido il tempio della mia gloria.
8Chi sono quelle che volano come nubi
e come colombe verso le loro colombaie?
9Sono navi che si radunano per me,
le navi di Tarsis in prima fila,
per portare i tuoi figli da lontano,
con argento e oro,
per il nome del Signore tuo Dio,
per il Santo di Israele che ti onora.
10Stranieri ricostruiranno le tue mura,
i loro re saranno al tuo servizio,
perché nella mia ira ti ho colpito,
ma nella mia benevolenza ho avuto pietà di te.
11Le tue porte saranno sempre aperte,
non si chiuderanno né di giorno né di notte,
per lasciar introdurre da te le ricchezze dei popoli
e i loro re che faranno da guida.
12Perché il popolo e il regno
che non vorranno servirti periranno
e le nazioni saranno tutte sterminate.
13La gloria del Libano verrà a te,
cipressi, olmi e abeti insieme,
per abbellire il luogo del mio santuario,
per glorificare il luogo dove poggio i miei piedi.
14Verranno a te in atteggiamento umile
i figli dei tuoi oppressori;
ti si getteranno proni alle piante dei piedi
quanti ti disprezzavano.
Ti chiameranno Città del Signore,
Sion del Santo di Israele.
15Dopo essere stata derelitta,
odiata, senza che alcuno passasse da te,
io farò di te l'orgoglio dei secoli,
la gioia di tutte le generazioni.
16Tu succhierai il latte dei popoli,
succhierai le ricchezze dei re.
Saprai che io sono il Signore tuo salvatore
e tuo redentore, io il Forte di Giacobbe.
17Farò venire oro anziché bronzo,
farò venire argento anziché ferro,
bronzo anziché legno,
ferro anziché pietre.
Costituirò tuo sovrano la pace,
tuo governatore la giustizia.
18Non si sentirà più parlare di prepotenza nel tuo paese,
di devastazione e di distruzione entro i tuoi confini.
Tu chiamerai salvezza le tue mura
e gloria le tue porte.
19Il sole non sarà più la tua luce di giorno,
né ti illuminerà più
il chiarore della luna.
Ma il Signore sarà per te luce eterna,
il tuo Dio sarà il tuo splendore.
20Il tuo sole non tramonterà più
né la tua luna si dileguerà,
perché il Signore sarà per te luce eterna;
saranno finiti i giorni del tuo lutto.
21Il tuo popolo sarà tutto di giusti,
per sempre avranno in possesso la terra,
germogli delle piantagioni del Signore,
lavoro delle sue mani per mostrare la sua gloria.
22Il piccolo diventerà un migliaio,
il minimo un immenso popolo;
io sono il Signore:
a suo tempo, farò ciò speditamente.

(Testo TILC)

60
Una luce su Gerusalemme

1Alzati Gerusalemme, brilla di luce:
perché la gloria del Signore
risplende su di te e ti illumina.
2Le tenebre coprono la terra,
l'oscurità avvolge i popoli.
Ma su di te risplende la presenza
del Signore
che ti riempie di luce.
3I popoli cammineranno verso la tua luce,
i re saranno attratti dalla tua splendida
aurora.

4Guardati attorno e osserva:
il tuo popolo si è riunito, viene da te.
I tuoi figli arrivano da lontano,
le tue figlie sono portate in braccio.
5Quando vedrai questo sarai raggiante,
sarai commossa, il tuo cuore scoppierà
di gioia.
I tesori delle nazioni affluiranno a te,
ti saranno portati da oltre il mare.

6Uno stuolo di cammelli ti coprirà,
verranno le carovane di Madian e di Efa
e tutte quelle di Saba.
Porteranno oro e incenso,
renderanno lode al Signore
per quel che ha fatto.
7I greggi della tribù di Kedar
saranno radunati presso di te;
avrai a tua disposizione anche i montoni
dei Nabatei.
Verranno offerti sull'altare del Signore.
Saranno un sacrificio a lui gradito.
Il Signore renderà ancora più splendido
il tempio
dove manifesta la sua gloria.

8 Che cosa vedo laggiù?
Sembra una nuvola che avanza,
uno stormo di colombe in volo
verso le colombaie!
9Gente d'oltre mare viene verso il Signore.
Le loro prime navi sono le più grandi,
tutte riportano i tuoi figli
carichi d'oro e d'argento.
Vengono a glorificare il Signore,
il tuo Dio, il Santo d'Israele
che ti dà quest'onore.
10Dice il Signore:
'Gli stranieri ricostruiranno le tue mura
e i loro re ti serviranno.
Ti ho colpito quando ero adirato,
ma ora voglio mostrarti il mio amore.
11Le tue porte resteranno sempre aperte;
non saranno chiuse né di notte,
né di giorno
per fare entrare, uno dopo l'altro,
i re delle nazioni con i loro tesori.
12 Ogni nazione e regno che si rifiuteranno
di servirti
saranno ridotti in rovina e scompariranno.

13 I cipressi, gli olmi e i cedri,
bellezza del Libano,
verranno portati a te per ornare
il mio tempio santo.
Renderò splendido il luogo dove io abito.
14I figli dei tuoi oppressori
verranno da te a testa bassa
per renderti omaggio,
si inchineranno fino ai tuoi piedi.
Quelli che ti avevano disprezzata
ti chiameranno: 'Città del Signore',
'Sion del Santo d'Israele'.

15Sei stata abbandonata, odiata,
nessuno passava più da te.
Ma ora ti renderò bella per sempre,
sarai l'orgoglio e la gioia
delle generazioni future.
16 Le nazioni e i loro re
ti nutriranno come una figlia.
Allora riconoscerai che io, il Signore,
sono il tuo salvatore.
Io, il Dio potente d'Israele,
sono il tuo liberatore.

17Ti farò portare oro invece di bronzo,
argento invece di ferro,
bronzo invece di legno,
ferro invece di pietre.
Farò regnare sovrane su di te
la pace e la giustizia.
18 Non si sentirà più parlare
di violenza nella tua terra.
Non ci saranno più desolazione e rovina
entro i tuoi confini.
Chiamerai le tue mura: 'Salvezza',
le tue porte: 'Gloria al Signore'.

19Ormai non avrai più bisogno
della luce del sole durante il giorno,
né di quella della luna durante la notte.
Infatti io, il Signore, tuo Dio,
t'illuminerò per sempre
con il mio splendore.
20 Il tuo sole e la tua luna
non tramonteranno più,
perché t'illuminerò per sempre io, il
Signore.
Saranno finiti i giorni del tuo dolore.
21 Tutto il mio popolo mi sarà fedele
e avrà in possesso la terra per sempre.
Come un germoglio del mio giardino
io l'ho creato per rendere manifesta
la mia grandezza.
22La famiglia più piccola sarà di mille persone,
la più modesta diventerà
una nazione potente.
Quando il momento verrà,
io, il Signore, lo farò subito'.

(Testo CEI2008)

60
GLORIA DI GERUSALEMME
Splendore di Gerusalemme

1 Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce,
la gloria del Signore brilla sopra di te.
2Poiché, ecco, la tenebra ricopre la terra,
nebbia fitta avvolge i popoli;
ma su di te risplende il Signore,
la sua gloria appare su di te.
3Cammineranno le genti alla tua luce,
i re allo splendore del tuo sorgere.
4Alza gli occhi intorno e guarda:
tutti costoro si sono radunati, vengono a te.
I tuoi figli vengono da lontano,
le tue figlie sono portate in braccio.
5Allora guarderai e sarai raggiante,
palpiterà e si dilaterà il tuo cuore,
perché l'abbondanza del mare si riverserà su di te,
verrà a te la ricchezza delle genti.
6Uno stuolo di cammelli ti invaderà,
dromedari di Madian e di Efa,
tutti verranno da Saba, portando oro e incenso
e proclamando le glorie del Signore.
7Tutte le greggi di Kedar si raduneranno presso di te,
i montoni di Nebaiòt saranno al tuo servizio,
saliranno come offerta gradita sul mio altare;
renderò splendido il tempio della mia gloria.
8Chi sono quelle che volano come nubi
e come colombe verso le loro colombaie?
9Sono le isole che sperano in me,
le navi di Tarsis sono in prima fila,
per portare i tuoi figli da lontano,
con argento e oro,
per il nome del Signore, tuo Dio,
per il Santo d'Israele, che ti onora.
10Stranieri ricostruiranno le tue mura,
i loro re saranno al tuo servizio,
perché nella mia ira ti ho colpito,
ma nella mia benevolenza ho avuto pietà di te.
11Le tue porte saranno sempre aperte,
non si chiuderanno né di giorno né di notte,
per lasciare entrare in te la ricchezza delle genti
e i loro re che faranno da guida.
12Perché la nazione e il regno
che non vorranno servirti periranno,
e le nazioni saranno tutte sterminate.
13La gloria del Libano verrà a te,
con cipressi, olmi e abeti,
per abbellire il luogo del mio santuario,
per glorificare il luogo dove poggio i miei piedi.
14Verranno a te in atteggiamento umile
i figli dei tuoi oppressori;
ti si getteranno proni alle piante dei piedi
quanti ti disprezzavano.
Ti chiameranno «Città del Signore»,
«Sion del Santo d'Israele».
15Dopo essere stata derelitta,
odiata, senza che alcuno passasse da te,
io farò di te l'orgoglio dei secoli,
la gioia di tutte le generazioni.
16Tu succhierai il latte delle genti,
succhierai le ricchezze dei re.
Saprai che io sono il Signore, il tuo salvatore
e il tuo redentore, il Potente di Giacobbe.
17Farò venire oro anziché bronzo,
farò venire argento anziché ferro,
bronzo anziché legno,
ferro anziché pietre.
Costituirò tuo sovrano la pace,
tuo governatore la giustizia.
18Non si sentirà più parlare di prepotenza nella tua terra,
di devastazione e di distruzione entro i tuoi confini.
Tu chiamerai salvezza le tue mura
e gloria le tue porte.
19Il sole non sarà più la tua luce di giorno,
né ti illuminerà più
lo splendore della luna.
Ma il Signore sarà per te luce eterna,
il tuo Dio sarà il tuo splendore.
20Il tuo sole non tramonterà più
né la tua luna si dileguerà,
perché il Signore sarà per te luce eterna;
saranno finiti i giorni del tuo lutto.
21Il tuo popolo sarà tutto di giusti,
per sempre avranno in eredità la terra,
germogli delle piantagioni del Signore,
lavoro delle sue mani per mostrare la sua gloria.
22Il più piccolo diventerà un migliaio,
il più insignificante un'immensa nazione;
io sono il Signore:
a suo tempo, lo farò rapidamente.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Isaia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66  
inizio pagina