B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Secondo libro di Samuele
  > Libro: Secondo libro di Samuele, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24  

(Testo CEI74)

10
B. La guerra ammonita. Nascita di Salomone
Insulto agli ambasciatori di Davide

1Dopo il re degli Ammoniti morý e Can¨n suo figlio regn˛ al suo posto. 2Davide disse: źIo voglio usare a Can¨n figlio di NacÓs la benevolenza che suo padre us˛ a me╗. Davide mand˛ alcuni suoi ministri a fargli le condoglianze per suo padre. Ma quando i ministri di Davide furono giunti nel paese degli Ammoniti, 3i capi degli Ammoniti dissero a Can¨n, loro signore: źCredi tu che Davide ti abbia mandato consolatori per onorare tuo padre? Non ha piuttosto mandato da te i suoi ministri per esplorare la cittÓ, per spiarla e distruggerla?╗. 4Allora Can¨n prese i ministri di Davide, fece loro radere la metÓ della barba e tagliare le vesti a metÓ fino alle natiche, poi li lasci˛ andare. 5Quando fu informato della cosa, Davide mand˛ alcuni incontro a loro, perchÚ quegli uomini erano pieni di vergogna. Il re fece dire loro: źRestate a Gerico finchÚ vi sia cresciuta di nuovo la barba, poi tornerete╗.

Prima campagna ammonita

6Gli Ammoniti, vedendo che si erano attirati l'odio di Davide, mandarono a prendere al loro soldo ventimila fanti degli Aramei di Bet-Rec˛b e degli Aramei di ZobÓ, mille uomini del re di MaacÓ e dodicimila uomini della gente di Tob. 7Quando Davide sentý questo, invi˛ contro di loro Ioab con tutto l'esercito dei prodi. 8Gli Ammoniti uscirono e si schierarono in battaglia all'ingresso della porta della cittÓ, mentre gli Aramei di ZobÓ e di Rec˛b e la gente di Tob e di MaacÓ stavano soli nella campagna. 9Ioab vide che quelli erano pronti ad attaccarlo di fronte e alle spalle. Scelse allora un corpo tra i migliori Israeliti, lo schier˛ in ordine di battaglia contro gli Aramei 10e affid˛ il resto del popolo al fratello AbisÓi, per tener testa agli Ammoniti. 11Disse ad AbisÓi: źSe gli Aramei sono pi¨ forti di me, tu mi verrai in aiuto; se invece gli Ammoniti sono pi¨ forti di te, verr˛ io in tuo aiuto. 12Abbi coraggio e dimostriamoci forti per il nostro popolo e per le cittÓ del nostro Dio. Il Signore faccia quello che a lui piacerÓ╗. 13Poi Ioab con la gente che aveva con sÚ avanz˛ per attaccare gli Aramei, i quali fuggirono davanti a lui. 14Quando gli Ammoniti videro che gli Aramei erano fuggiti, fuggirono anch'essi davanti ad AbisÓi e rientrarono nella cittÓ. Allora Ioab torn˛ dalla spedizione contro gli Ammoniti e venne a Gerusalemme.

Vittoria sugli Aramei

15Gli Aramei, vedendo che erano stati battuti da Israele, si riunirono insieme. 16Hadad-Ezer mand˛ messaggeri e schier˛ in campo gli Aramei che abitavano oltre il fiume e quelli giunsero a ChelÓm con alla testa SobÓk, capo dell'esercito di Hadad-Ezer. 17La cosa fu riferita a Davide, che radun˛ tutto Israele, pass˛ il Giordano e giunse a ChelÓm. Gli Aramei si schierarono in battaglia contro Davide. 18Ma gli Aramei fuggirono davanti a Israele: Davide uccise agli Aramei settecento pariglie di cavalli e quarantamila uomini; battŔ anche SobÓk capo del loro esercito, che morý in quel luogo. 19Quando tutti i re vassalli di Hadad-Ezer si videro sconfitti da Israele, fecero pace con Israele e gli rimasero sottoposti. Gli Aramei non osarono pi¨ venire in aiuto degli Ammoniti.

(Testo TILC)

10
Gli Ammoniti offendono gli inviati di Davide
(vedi 1 Cronache 19, 1 - 5)

1Quando morý Nacas, re degli Ammoniti, divenne re suo figlio Canun. 2Davide decise di stabilire con Canun le stesse relazioni di amicizia che aveva avuto con il padre. Perci˛ mand˛ alcuni funzionari a portare le sue condoglianze a Canun per la morte del padre. I messaggeri di Davide arrivarono nel territorio degli Ammoniti. 3Ma i prýncipi degli Ammoniti dissero al loro re Canun: 'Credi davvero che a Davide importi tanto la memoria di tuo padre da mandarti una delegazione per le condoglianze? Non ti rendi conto che ha mandato questa gente per spiare la cittÓ, metter confusione e raccogliere informazioni?'. 4Allora Canun fece arrestare i messaggeri di Davide, fece tagliare metÓ barba a tutti e strappare le tuniche fino a scoprire le natiche, e li rimand˛ indietro. 5Essi si vergognavano di farsi vedere in quello stato. Il re Davide, informato del fatto, mand˛ a dire di fermarsi a Gerico fino a che le loro barbe non fossero ricresciute.

Davide vince gli Ammoniti e gli Aramei
(vedi 1 Cronache 19, 6 - 19)

6Canun e gli Ammoniti capirono che ormai si erano inimicati Davide. Si procurarono a pagamento ventimila soldati dagli Aramei di Bet- Recob e di Zoba, mille dal re di Maaca e dodicimila da Tob. 7Davide, informato di tutto, mand˛ sul posto le sue truppe scelte comandate da Ioab. 8Gli Ammoniti si disposero in ordine di battaglia davanti alla porta della loro capitale, mentre gli Aramei di Zoba e di Recob e gli uomini di Tob e di Maaca si erano schierati nella campagna. 9Ioab si rese conto che doveva combattere su due fronti. Allora prese con sÚ i migliori soldati Israeliti e si schier˛ di fronte agli Aramei. 10Diede il comando del resto dell'esercito a suo fratello Abisai e lo mand˛ contro gli Ammoniti. 11Gli disse: 'Se tu vedi che gli Aramei sono pi¨ forti di me, vieni in mio aiuto; lo stesso far˛ io se tu ti troverai in difficoltÓ con gli Ammoniti. 12Sii forte! Combattiamo tutti con coraggio per il nostro popolo e per la cittÓ del nostro Dio, e il Signore compia la sua volontÓ'. 13Ioab con i suoi uomini and˛ contro gli Aramei, i quali si diedero alla fuga. 14Vedendo fuggire gli Aramei, scapparono anche gli Ammoniti davanti ad Abisai e si rifugiarono dentro la cittÓ. A questo punto Ioab sospese l'attacco e ritorn˛ a Gerusalemme. 15Quando si videro battuti dagli Israeliti, gli Aramei riunirono tutte le loro forze. 16Adad-Ezer fece venire altre truppe dagli Aramei abitanti al di lÓ del fiume Eufrate. Erano comandate da Sobach, capo dell'esercito di Adad-Ezer, e giunsero a Chelam. 17Quando Davide lo venne a sapere, radun˛ tutto l'esercito d'Israele, attravers˛ il Giordano e giunse a Chelam. Gli Aramei si schierarono contro Davide e l'attaccarono, 18ma Davide e gli Israeliti li misero in fuga e uccisero settecento combattenti sui carri e quarantamila cavalieri. Fu ucciso anche il comandante Sobach. 19Tutti i re alleati di Adad-Ezer si resero conto della vittoria degli Israeliti, chiesero la pace e si sottomisero. Da allora gli Aramei non osarono pi¨ andare in aiuto degli Ammoniti.

(Testo CEI2008)

10
Peccato di Davide

1 Dopo questo, morý il re degli Ammoniti e Canun, suo figlio, divenne re al suo posto. 2Davide disse: źManterr˛ fedeltÓ a Canun, figlio di Nacas, come suo padre la mantenne a me╗. Davide mand˛ alcuni suoi ministri a consolarlo per suo padre. I ministri di Davide andarono nel territorio degli Ammoniti. 3Ma i capi degli Ammoniti dissero a Canun, loro signore: źForse Davide intende onorare tuo padre ai tuoi occhi, mandandoti dei consolatori? Non ha piuttosto mandato da te i suoi ministri per esplorare la cittÓ, per ispezionarla e perlustrarla?╗. 4Canun allora prese i ministri di Davide, fece loro radere la metÓ della barba e tagliare le vesti a metÓ fino alle natiche, poi li rimand˛. 5Quando l'annunciarono a Davide, egli mand˛ qualcuno a incontrarli, perchÚ quegli uomini si vergognavano moltissimo. Il re fece dire loro: źRimanete a Gerico finchÚ vi sia cresciuta di nuovo la barba, poi tornerete╗.
6Gli Ammoniti, vedendo che si erano attirati l'inimicizia di Davide, mandarono ad assoldare ventimila fanti di Aram Bet-Recob e di Aram Soba, mille uomini del re di MaacÓ e dodicimila uomini della gente di Tob. 7Quando Davide sentý questo, mand˛ Ioab con tutto l'esercito dei prodi. 8Gli Ammoniti uscirono e si disposero a battaglia all'ingresso della porta della cittÓ, mentre gli Aramei di Soba e di Recob e la gente di Tob e di MaacÓ stavano da parte, nella campagna.
9Ioab vide che il fronte della battaglia gli era davanti e alle spalle. Scelse allora un corpo tra i migliori d'Israele, lo schier˛ contro gli Aramei 10e affid˛ il resto dell'esercito a suo fratello AbisÓi, per schierarlo contro gli Ammoniti. 11Disse: źSe gli Aramei saranno pi¨ forti di me, tu mi verrai a salvare; se invece gli Ammoniti saranno pi¨ forti di te, verr˛ io a salvarti. 12Sii forte e dimostriamoci forti per il nostro popolo e per le cittÓ del nostro Dio. Il Signore faccia quello che a lui piacerÓ╗.
13Poi Ioab con la gente che aveva con sÚ attacc˛ battaglia con gli Aramei, i quali fuggirono davanti a lui. 14Quando gli Ammoniti videro che gli Aramei erano fuggiti, fuggirono davanti ad AbisÓi e rientrarono nella cittÓ. Allora Ioab torn˛ dalla spedizione contro gli Ammoniti e venne a Gerusalemme.
15Gli Aramei, vedendo che erano stati sconfitti da Israele, si riunirono insieme. 16AdadŔzer mand˛ a chiamare gli Aramei che erano al di lÓ del Fiume e quelli giunsero a Chelam; Sobac, comandante dell'esercito di AdadŔzer, era alla loro testa. 17La cosa fu riferita a Davide, che radun˛ tutto Israele, attravers˛ il Giordano e giunse a Chelam. Gli Aramei si schierarono di fronte a Davide e si scontrarono con lui. 18Ma gli Aramei fuggirono davanti a Israele: Davide uccise degli Aramei settecento cavalieri e quarantamila fanti; colpý anche Sobac, comandante del loro esercito, che morý in quel luogo. 19Tutti i re vassalli di AdadŔzer, quando si videro sconfitti da Israele, fecero la pace con Israele e gli rimasero sottoposti. Gli Aramei non osarono pi¨ venire a salvare gli Ammoniti.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Secondo libro di Samuele, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24  
inizio pagina