B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

42
II. LA GLORIA DI DIO
1. NELLA NATURA

15Ricorderò ora le opere del Signore
e descriverò quanto ho visto.
Con le parole del Signore sono state create le sue opere.
16Il sole con il suo splendore illumina tutto,
della gloria del Signore è piena la sua opera.
17Neppure i santi del Signore sono in grado
di narrare tutte le sue meraviglie,
ciò che il Signore onnipotente ha stabilito
perché l'universo stesse saldo a sua gloria.
18Egli scruta l'abisso e il cuore
e penetra tutti i loro segreti.
L'Altissimo conosce tutta la scienza
e osserva i segni dei tempi,
19annunziando le cose passate e future
e svelando le tracce di quelle nascoste.
20Nessun pensiero gli sfugge,
neppure una parola gli è nascosta.
21Ha ordinato le meraviglie della sua sapienza,
poiché egli è da sempre e per sempre.
Nulla può essergli aggiunto e nulla tolto,
non ha bisogno di alcun consigliere.
22Quanto sono amabili tutte le sue opere!
E appena una scintilla se ne può osservare.
23Tutte queste cose vivono e resteranno per sempre
in tutte le circostanze e tutte gli obbediscono.
24Tutte sono a coppia, una di fronte all'altra,
egli non ha fatto nulla di incompleto.
25L'una conferma i meriti dell'altra,
chi si sazierà nel contemplare la sua gloria?

(Testo TILC)

42
Dio è grande nelle sue opere

15Voglio ricordare le opere del Signore
e proclamare quello che ho visto.
Con la sua parola il Signore ha creato il
mondo
16Il sole che brilla illumina tutte le cose,
così il Signore riempie l'universo con la
sua presenza.
17Nemmeno agli angeli ha dato la
possibilità
di raccontare tutte le cose stupende che ha fatto.
Il Signore onnipotente ha reso stabile il
mondo
e con la sua presenza sorregge le sue
creature.
18Egli scruta la profondità degli oceani e il
cuore umano,
conosce a fondo i progetti degli uomini.
L'Altissimo conosce tutto,
riesce a decifrare anche i segni del futuro.
19Egli rivela il passato e annunzia il futuro
e ci mette sulle tracce di quel che ancora è
nascosto.
20Tu non puoi nascondergli i tuoi pensieri
e nessuna delle tue parole può sfuggirgli.
21Con sapienza ha disposto le sue opere
meravigliose
lungo il corso della storia,
ma egli è da sempre e rimane per sempre.
Non ha avuto bisogno di consiglieri
e non c'è nulla da aggiungere o da togliere
alla sua opera.
22Quanto sono belle le sue opere,
anche la più piccola è stupenda.
23Tutto quello che ha fatto è stabile e utile
e realizza sempre lo scopo che il Signore
ha fissato.
24Tutte le cose sono a due a due
e si corrispondono l'una all'altra.
25Ogni cosa contribuisce al bene dell'altra
e se ti metti a contemplare l'opera di Dio
non finisci mai
perché il Signore non ha lasciato nulla di
incompleto.

(Testo CEI2008)

42
LA SAPIENZA DI DIO NELLA CREAZIONE
La sapienza di Dio creatore

15Ricorderò ora le opere del Signore
e descriverò quello che ho visto.
Per le parole del Signore sussistono le sue opere,
e il suo giudizio si compie secondo il suo volere.
16Il sole che risplende vede tutto,
della gloria del Signore sono piene le sue opere.
17Neppure ai santi del Signore è dato
di narrare tutte le sue meraviglie,
che il Signore, l'Onnipotente, ha stabilito
perché l'universo stesse saldo nella sua gloria.
18Egli scruta l'abisso e il cuore,
e penetra tutti i loro segreti.
L'Altissimo conosce tutta la scienza
e osserva i segni dei tempi,
19annunciando le cose passate e future
e svelando le tracce di quelle nascoste.
20Nessun pensiero gli sfugge,
neppure una parola gli è nascosta.
21Ha disposto con ordine le meraviglie della sua sapienza,
egli solo è da sempre e per sempre:
nulla gli è aggiunto e nulla gli è tolto,
non ha bisogno di alcun consigliere.
22Quanto sono amabili tutte le sue opere!
E appena una scintilla se ne può osservare.
23Tutte queste cose hanno vita e resteranno per sempre
per tutte le necessità, e tutte gli obbediscono.
24Tutte le cose sono a due a due, una di fronte all'altra,
egli non ha fatto nulla d'incompleto.
25L'una conferma i pregi dell'altra:
chi si sazierà di contemplare la sua gloria?



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina