B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo CEI74)

4
12Chi la ama ama la vita,
quanti la cercano solleciti saranno ricolmi di gioia.
13Chi la possiede erediterà la gloria,
qualunque cosa intraprenda, il Signore lo benedice.
14Coloro che la venerano rendono culto al Santo,
e il Signore ama coloro che la amano.
15Chi l'ascolta giudica con equità;
chi le presta attenzione vivrà tranquillo.
16Chi confida in lei la otterrà in eredità;
i suoi discendenti ne conserveranno il possesso.
17Dapprima lo condurrà per luoghi tortuosi,
gli incuterà timore e paura,
lo tormenterà con la sua disciplina,
finché possa fidarsi di lui,
e lo abbia provato con i suoi decreti;
18ma poi lo ricondurrà sulla retta via
e gli manifesterà i propri segreti.
19Se egli batte una falsa strada, lo lascerà andare
e l'abbandonerà in balìa del suo destino.

Pudore e rispetto umano

20Figlio, bada alle circostanze e guàrdati dal male
così non ti vergognerai di te stesso.
21C'è una vergogna che porta al peccato
e c'è una vergogna che è onore e grazia.
22Non usare riguardi a tuo danno
e non vergognarti a tua rovina.

(Testo TILC)

4
12Amare la sapienza è amare la vita;
chi si alza presto per cercarla sarà
ricolmato di gioia;
13chi riesce a trovarla erediterà la gloria,
in qualsiasi situazione il Signore sarà il
suo sostegno.
14Quelli che onorano la sapienza si mettono
a servizio di Dio,
il Signore ama tutti quelli che amano la
sapienza.
15Chi è docile verso di lei potrà giudicare il
mondo intero,
chi le rimane fedele potrà affrontare la
vita con fiducia.
16Se uno si affida alla sapienza, la otterrà in
dono,
anche i suoi discendenti la possederanno.
17Prima però la sapienza lo metterà in
situazioni difficili,
gli procurerà paura e spavento,
lo educherà mediante una disciplina molto
rigida,
lo sottoporrà a prove molto dure
fino al giorno in cui potrà fidarsi di lui.
18Ma poi ritornerà immediatamente da lui,
lo renderà soddisfatto e contento
e lo accoglierà nella sua intimità.
19Se invece prende un'altra strada,
la sapienza lo lascerà andare,
lo abbandonerà al suo destino.
Il tuo impegno critico

20Esamina con prudenza la situazione in cui
ti trovi
e considera bene le ingiustizie che vi sono.
Non vergognarti di quello che sei:
21vergognarsi di certe cose porta al peccato,
vergognarsi invece di altre è una cosa
buona e un onore.
22Se fai dei favori guarda di non
danneggiare te stesso,
l'eccessivo rispetto degli altri non deve
portarti al male.

(Testo CEI2008)

4
12Chi ama la sapienza ama la vita,
chi la cerca di buon mattino sarà ricolmo di gioia.
13Chi la possiede erediterà la gloria;
dovunque vada, il Signore lo benedirà.
14Chi la venera rende culto a Dio, che è il Santo,
e il Signore ama coloro che la amano.
15Chi l'ascolta giudicherà le nazioni,
chi le presta attenzione vivrà tranquillo.
16Chi confida in lei l'avrà in eredità,
i suoi discendenti ne conserveranno il possesso.
17Dapprima lo condurrà per vie tortuose,
gli incuterà timore e paura,
lo tormenterà con la sua disciplina,
finché possa fidarsi di lui e lo abbia provato con i suoi decreti;
18ma poi lo ricondurrà su una via diritta e lo allieterà,
gli manifesterà i propri segreti.
19Se invece egli batte una falsa strada, lo lascerà andare
e lo consegnerà alla sua rovina.

Pudore e rispetto umano

20Tieni conto del momento e guàrdati dal male,
e non avere vergogna di te stesso.
21C'è una vergogna che porta al peccato
e c'è una vergogna che porta gloria e grazia.
22Non usare riguardi a tuo danno
e non arrossire a tua rovina.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina