B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 

Salmi
  > Libro: Salmi, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150  

(Testo CEI74)

36
Malizia del peccatore e bontà di Dio

1Al maestro del coro. Di Davide servo del Signore.

2Nel cuore dell'empio parla il peccato,
davanti ai suoi occhi non c'è timor di Dio.

3Poiché egli si illude con se stesso
nel ricercare la sua colpa e detestarla.
4Inique e fallaci sono le sue parole,
rifiuta di capire, di compiere il bene.
5Iniquità trama sul suo giaciglio,
si ostina su vie non buone,
via da sé non respinge il male.

6Signore, la tua grazia è nel cielo,
la tua fedeltà fino alle nubi;
7la tua giustizia è come i monti più alti,
il tuo giudizio come il grande abisso:
uomini e bestie tu salvi, Signore.

8Quanto è preziosa la tua grazia, o Dio!
Si rifugiano gli uomini all'ombra delle tue ali,
9si saziano dell'abbondanza della tua casa
e li disseti al torrente delle tue delizie.
10E' in te la sorgente della vita,
alla tua luce vediamo la luce.
11Concedi la tua grazia a chi ti conosce,
la tua giustizia ai retti di cuore.
12Non mi raggiunga il piede dei superbi,
non mi disperda la mano degli empi.
13Ecco, sono caduti i malfattori,
abbattuti, non possono rialzarsi.

(Testo TILC)

36
(35) Meditazione: Dio luce dell'uomo

1Per il direttore del coro. Salmo di Davide, servo del Signore.

2Il peccato parla nel cuore del malvagio.
Non esiste per lui il timore di Dio.
3Ha di sé una stima troppo grande
per scoprire e odiare il suo peccato.
4Parla soltanto per mentire e diffamare;
rifiuta di capire e di compiere il bene,
5anche di notte medita cattiverie.
Si ostina su una strada sbagliata,
non vuole respingere il male.

6 Signore, la tua bontà è grande come il cielo,
la tua fedeltà va oltre le nubi.
7La tua giustizia è come i monti più alti,
la tua legge è profonda come l'oceano,
tu soccorri uomini e bestie.
8Quant'è preziosa la tua fedeltà, o Dio:
gli uomini si riparano
all'ombra delle tue ali.
9Li sazi dei beni del tuo tempio
e li disseti al fiume della tua grazia.
10In te è la sorgente della vita;
quando ci illumini, viviamo nella luce.

11Resta fedele verso quelli che ti conoscono,
sii generoso con gli uomini giusti.
12Non permettere che i superbi mi calpestino
e i malvagi mi mettano in fuga.

13 Ecco già vedo cadere i malfattori,
sono a terra e non possono rialzarsi.

(Testo CEI2008)

36
La malvagità dell'empio e la bontà di Dio

1 Al maestro del coro. Di Davide, servo del Signore.

2 Oracolo del peccato nel cuore del malvagio:
non c'è paura di Dio davanti ai suoi occhi;

3 perché egli s'illude con se stesso, davanti ai suoi occhi,
nel non trovare la sua colpa e odiarla.

4 Le sue parole sono cattiveria e inganno,
rifiuta di capire, di compiere il bene.

5 Trama cattiveria nel suo letto,
si ostina su vie non buone,
non respinge il male.

6 Signore, il tuo amore è nel cielo,
la tua fedeltà fino alle nubi,

7 la tua giustizia è come le più alte montagne,
il tuo giudizio come l'abisso profondo:
uomini e bestie tu salvi, Signore.

8 Quanto è prezioso il tuo amore, o Dio!
Si rifugiano gli uomini all'ombra delle tue ali,

9 si saziano dell'abbondanza della tua casa:
tu li disseti al torrente delle tue delizie.

10 È in te la sorgente della vita,
alla tua luce vediamo la luce.

11 Riversa il tuo amore su chi ti riconosce,
la tua giustizia sui retti di cuore.

12 Non mi raggiunga il piede dei superbi
e non mi scacci la mano dei malvagi.

13 Ecco, sono caduti i malfattori:
abbattuti, non possono rialzarsi.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Salmi, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150  
inizio pagina