B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Gioele
  > Libro: Gioele, Cap.: 1 2 3 4  

(Testo CEI74)

4
12Si affrettino e salgano le genti
alla valle di Giòsafat,
poichè lì siederò per giudicare
tutte le genti all'intorno.
13Date mano alla falce,
perchè la messe è matura;
venite, pigiate,
perchè il torchio è pieno
e i tini traboccano...
tanto grande è la loro malizia!
14Folle e folle
nella Valle della decisione,
poichè il giorno del Signore è vicino
nella Valle della decisione.

Il giorno del Signore

15Il sole e la luna si oscurano
e le stelle perdono lo splendore.
16Il Signore ruggisce da Sion
e da Gerusalemme fa sentire la sua voce;
tremano i cieli e la terra.
Ma il Signore è un rifugio al suo popolo,
una fortezza per gli Israeliti.
17Voi saprete che io sono il Signore
vostro Dio
che abito in Sion, mio monte santo
e luogo santo sarà Gerusalemme;
per essa non passeranno più gli stranieri.

3. ERA PARADISIACA DELLA RESTAURAZIONE DI ISRAELE

18In quel giorno
le montagne stilleranno vino nuovo
e latte scorrerà per le colline;
in tutti i ruscelli di Giuda
scorreranno le acque.
Una fonte zampillerà dalla casa del Signore
e irrigherà la valle di Sittìm.
19L'Egitto diventerà una desolazione
e l'Idumea un brullo deserto
per la violenza contro i figli di Giuda,
per il sangue innocente sparso nel loro paese,
20mentre Giuda sarà sempre abitato
e Gerusalemme di generazione in generazione.
21Vendicherò il loro sangue, non lo lascerò impunito
e il Signore dimorerà in Sion.

(Testo TILC)

4

12'Si preparino le nazioni e vadano
nella valle del Giudizio,
perché là io, il Signore,
giudicherò tutte le nazioni dei dintorni.
13Sono gente malvagia.
Tagliatele come grano maturo;
spremetele come uva
in un tino già pieno,
finché non esce il vino'.
14Folle immense
sono radunate nella valle del Giudizio
là, il giorno del Signore arriverà presto.
15Il sole e la luna si oscureranno
e le stelle perderanno il loro splendore.

Il Signore benedice il suo popolo

16Il Signore ruggisce dal monte Sion,
la sua voce tuona da Gerusalemme:
la terra e il cielo tremano.
Il Signore è un rifugio sicuro
per il suo popolo.
17'Allora tu, Israele,
saprai che io
sono il Signore, Dio tuo.
Io abito sul mio monte santo, Sion,
e Gerusalemme sarà la città santa.
Gli stranieri non la conquisteranno
mai più.
18 In quel giorno
sui monti le viti daranno vino
a profusione.
Sulle colline il bestiame produrrà latte
in abbondanza.
Nei ruscelli della regione di Giuda ci sarà
ricchezza straordinaria d'acqua.
Una fonte sgorgherà dal tempio
del Signore
ed irrigherà la valle delle Acacie.
19L'Egitto invece diventerà
una terra desolata
e la regione di Edom sarà un deserto,
perché assalirono la terra di Giuda
e uccisero i sui abitanti innocenti.
20-21Io vendicherò coloro che furono uccisi,
non risparmierò i colpevoli.
Giuda e Gerusalemme, invece,
saranno sempre abitate,
e io, il Signore, abiterò sul monte Sion'.

(Testo CEI2008)

4
12Si affrettino e salgano le nazioni
alla valle di Giòsafat,
poiché lì sederò per giudicare
tutte le nazioni dei dintorni.
13Date mano alla falce,
perché la messe è matura;
venite, pigiate,
perché il torchio è pieno
e i tini traboccano,
poiché grande è la loro malvagità!
14Folle immense
nella valle della Decisione,
poiché il giorno del Signore è vicino
nella valle della Decisione.
15Il sole e la luna si oscurano
e le stelle cessano di brillare.
16Il Signore ruggirà da Sion,
e da Gerusalemme farà udire la sua voce;
tremeranno i cieli e la terra.
Ma il Signore è un rifugio per il suo popolo,
una fortezza per gli Israeliti.
17Allora voi saprete che io sono il Signore, vostro Dio,
che abito in Sion, mio monte santo,
e luogo santo sarà Gerusalemme;
per essa non passeranno più gli stranieri.
Restaurazione di Giuda e di Gerusalemme

18In quel giorno
le montagne stilleranno vino nuovo
e latte scorrerà per le colline;
in tutti i ruscelli di Giuda
scorreranno le acque.
Una fonte zampillerà dalla casa del Signore
e irrigherà la valle di Sittìm.
19L'Egitto diventerà una desolazione
ed Edom un arido deserto,
per la violenza contro i figli di Giuda,
per il sangue innocente sparso nel loro paese,
20mentre Giuda sarà sempre abitata
e Gerusalemme di generazione in generazione.
21Non lascerò impunito il loro sangue,
e il Signore dimorerà in Sion.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Gioele, Cap.: 1 2 3 4  
inizio pagina