B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Abacuc
  > Libro: Abacuc, Cap.: 1 2 3  

(Testo CEI74)

1
I. DIALOGO FRA IL PROFETA E IL SUO DIO
Primo lamento del profeta: la disfatta della giustizia

2Fino a quando, Signore, implorerò
e non ascolti,
a te alzerò il grido: «Violenza!»
e non soccorri?
3Perché mi fai vedere l'iniquità
e resti spettatore dell'oppressione?
Ho davanti rapina e violenza
e ci sono liti e si muovono contese.

(Testo TILC)

1
Il profeta chiede l'aiuto del Signore

2 Fino a quando, Signore,
dovrò chiederti aiuto
senza che tu mi ascolti,
denunziare la violenza
senza che tu venga in aiuto?
3Perché mi fai vedere l'ingiustizia?
Come puoi restare spettatore
dell'oppressione?
Davanti a me ci sono soltanto
distruzione e violenza,
dovunque processi e contese.

(Testo CEI2008)

1
Primo lamento: perchè l'empio domina su chi è giusto

2Fino a quando, Signore, implorerò aiuto
e non ascolti,
a te alzerò il grido: «Violenza!»
e non salvi?
3Perché mi fai vedere l'iniquità
e resti spettatore dell'oppressione?
Ho davanti a me rapina e violenza
e ci sono liti e si muovono contese.

(Testo CEI74)

2
2Il Signore rispose e mi disse:
«Scrivi la visione
e incidila bene sulle tavolette
perchè la si legga speditamente.
3E' una visione che attesta un termine,
parla di una scadenza e non mentisce;
se indugia, attendila,
perchè certo verrà e non tarderà».
4Ecco, soccombe colui che non ha l'animo retto,
mentre il giusto vivrà per la sua fede.

(Testo TILC)

2
Risposta del Signore: il giusto e l'oppressore

2Il Signore mi rispose così:
'Scrivi quel che ti rivelo,
incidilo bene su tavolette,
a chiare lettere,
perché si leggano facilmente.
3Non è ancora giunto il momento
che questa visione si avveri,
ma alla fine tutto si realizzerà,
come previsto.
Attendila con fiducia e pazienza.
Arriverà sicuramente e non tarderà.
4Scrivi così:
L'uomo infedele a Dio morirà,
ma il giusto vivrà per la sua fedeltà.
Il traditore
che si vanta delle sue imprese
e l'uomo orgoglioso sono sempre agitati.
Spalancano la bocca
come il mondo dei morti,
e come la morte non si saziano mai.
Conquistano una nazione dopo l'altra,
assoggettano tutti i popoli.

(Testo CEI2008)

2
2Il Signore rispose e mi disse:
«Scrivi la visione
e incidila bene sulle tavolette,
perché la si legga speditamente.
3È una visione che attesta un termine,
parla di una scadenza e non mentisce;
se indugia, attendila,
perché certo verrà e non tarderà.
4Ecco, soccombe colui che non ha l'animo retto,
mentre il giusto vivrà per la sua fede».


> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Abacuc, Cap.: 1 2 3  
inizio pagina