B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Tobia
  > Libro: Tobia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14  

(Testo TILC)

11
Tobi recupera la vista

1Quando arrivarono a Caserin, presso Ninive, Raffaele disse a Tobia: 2'Sai in che situazione abbiamo lasciato tuo padre. 3Andiamo avanti prima di tua moglie e prepareremo la casa per il suoarrivo'. 4Tutti e due affrettarono il passo. Intanto Raffaele disse a Tobia: 'Tieni a portata di mano il fiele del pesce!'. Anche il cane corse dietro a loro. 5Intanto Anna era seduta lungo la strada, dove doveva tornare suo figlio, gli occhi fissi in lontananza. 6Lovide arrivare e chiamò Tobi per dirgli: 'Sta arrivando tuo figlio con il suo compagno!'. 7Prima di essere a casa, Raffaele disse a Tobia: 'So che oggi tuo padre recupererà la vista. 8Tu spalmerai il fiele del pesce sui suoi occhi, e dopo un po' la medicina farà già effetto. Le macchie bianche si distaccheranno dagli occhi, e così tuo padre tornerà a vedere la luce!'. 9Anna corse subito incontro ai due, si aggrappò al collo di suo figlio e gli disse: 'Ora che ti rivedo, figlio mio, posso morire contenta!'. E si mise a piangere. 10Si mosse anche Tobi, e uscì a passi incerti dal cancello del cortile. 11Tobia gli andò incontro con il fiele del pesce in mano. Gli soffiò negli occhi e, presolo per il braccio, gli disse: 'Coraggio, papà!'. Poi gli spalmò sugli occhi l'unguento e lo tenne applicato per qualche istante. 12Dopo, con le due mani, dagli angoli degli occhi tolse le scaglie delle macchie bianche. 13Tobi si aggrappò al collo di suo figlio e pianse lacrime di gioia. Disse: 'Ora ti vedo, figlio, luce dei miei occhi!'. 14E fece questa preghiera di lode a Dio:
'Sia benedetto Dio,
e lodato il suo grande nome!
Siano benedetti i suoi santi angeli!
Il Signore ci protegga sempre;
e tutti gli angeli siano benedetti senza fine!
Egli mi aveva messo alla prova,
ma ora posso di nuovo vedere
mio figlio Tobia!'.

Tobi va incontro a Sara

15Allora Tobia pieno di gioia entrò in casa e si mise anche lui a ringraziare e lodare Dio con tutta la voce che aveva in gola. Raccontò a suo padre come era andato il suo viaggio. Tutto era riuscito molto bene: aveva ritirato il denaro e si era anche sposato con Sara, la figlia di Raguel. Tobia aggiunse: 'Lei sta per arrivare: ormai dovrebbe essere a Ninive, presso le porte della città'. 16Allora Tobi, contento e felice, uscì di casa e andò incontro alla sposa, fino alle porte di Ninive. Per strada, continuava a lodare Dio. Gli abitanti della città, al suo passaggio, videro che camminava con il pieno vigore di una volta e senza che nessuno lo tenesse per mano. Tutti si meravigliarono. Tobi proclamò loro che Dio aveva avuto compassione di lui e gli aveva restituito la vista. 17Quando incontrò Sara, Tobi la salutò: 'Sii benvenuta, figlia! E sia benedetto il tuo Dio che ti ha condotta qui da noi. Sia benedetto tuo padre, mio figlio Tobia e sii benedetta anche tu, figlia mia! Entra nella tua casa; sii la benvenuta. Possa tu essere felice e Dio ti protegga!'. 18Quello fu un giorno di grande gioia per tutti gli Ebrei di Ninive. 19Anche i nipoti di Tobi, Achikar e Nadab, vennero a congratularsi con lui.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Tobia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14  
inizio pagina