B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Siracide
  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  

(Testo TILC)

17
1Dalla terra il Signore creò l'uomo
che ad essa dovrà ritornare:
2per ogni uomo ha stabilito il tempo e la
durata della vita
e ha messo loro in mano il mondo intero.
3Li ha fatti a sua immagine
e perciò ha dato loro la sua forza.
4Ha voluto che ogni creatura rispettasse
l'uomo,
perché lo ha reso padrone degli animali e
degli uccelli.
6Il Signore ha dato agli uomini lingua,
occhi e orecchi,
la capacità di capire, di scegliere e di
decidere;
7li ha riempiti di sapienza e di intelligenza,
ha mostrato loro ciò che è bene e ciò che è
male,
8ha messo dentro di loro la sua luce,
e ha mostrato loro la grandezza delle sue
opere.
10Per questo gli uomini loderanno il Signore
che è santo
e racconteranno le cose stupende che ha
fatto.
Ascolta la voce della legge

11Il Signore ha dato agli uomini anche la
conoscenza,
e ha lasciato loro la legge che porta alla
vita,
12ha fatto con loro un patto valido per
sempre
e ha rivelato loro i suoi comandamenti.
13Hanno potuto vedere quanto è grande il
Signore
e hanno potuto ascoltare la sua voce
maestosa.
14Ha detto: 'State lontani da ogni male!',
e a ciascuno ha dato dei comandi a favore
del prossimo.

Al Signore non sfugge niente

15La condotta dell'uomo non è mai nascosta
al Signore,
e nessuno può sfuggire al suo sguardo.
17Ad ogni popolo Dio ha dato un capo,
ma ha scelto Israele come suo possesso.
19Tutte le azioni degli uomini per il Signore
sono chiare come il sole,
egli osserva sempre la loro condotta:
20 non possono nascondergli le loro cattiverie
perché il Signore conosce i loro peccati.
22Il bene che l'uomo fa, per il Signore è
prezioso,
è per lui come la pupilla degli occhi,
23e alla fine, quando Dio darà a ciascuno
quello che si merita,
non gli farà mancare la sua ricompensa.
24Anche quaggiù a chi si pente,
Dio lascia la strada aperta per tornare da
lui
e incoraggia quelli che si perdono
d'animo.

Torna al Signore

25Torna al Signore e lascia il peccato,
pregalo ed evita le occasioni di offenderlo.
26Volgiti all'Altissimo, volta le spalle al
male
e detesta fino in fondo ciò che è malvagio.
27Nessuno potrà lodare l'Altissimo quando
sarà nella tomba;
soltanto in vita si può dargli gloria.
28Chi muore e non è più, non può lodare
Dio
ma chi è vivo e sano deve lodare il
Signore.
29Come è grande l'amore e il perdono del
Signore
per chi torna a lui con fiducia!
30L'uomo infatti non può arrivare a tutto
perché non è immortale.
31C'è qualcosa più luminoso del sole?
Ma se anche il sole si oscura durante le
eclissi,
tanto più l'uomo, che è solo carne e ossa,
può essere oscurato dal male.
32Dio sa anche controllare gli astri,
gli uomini invece sono solo terra e cenere.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Siracide, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51  
inizio pagina