B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Isaia
  > Libro: Isaia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66  

(Testo TILC)

66
Veri e falsi fedeli

1'Io il Signore, dichiaro:
il cielo è il mio trono,
la terra lo sgabello per i miei piedi.
Quale casa potreste mai costruirmi?
o quale sarà il luogo del mio riposo?
2 Sono stato io a fare tutte queste cose,
e tutto appartiene a me.
Ma a me interessa chi è umile,
chi ha lo spirito abbattuto,
chi ascolta la mia parola
con rispetto e timore.
3 Come sacrificio non solo offrono un bue
ma uccidono anche un uomo:
sgozzano una pecora,
ma strozzano anche un cane.
Offrono grano, ma anche sangue di maiale.
Bruciano l'incenso,
ma per venerare falsi dèi.
Per quelli che hanno scelto di seguire
questa via,
perché trovano piacere in questi riti
disgustosi,
4 io ho scelto di abbandonarli
alle conseguenze dei loro capricci:
farò cadere su di loro proprio il male
che temono.
Io ho chiamato, ma nessuno
mi ha risposto,
io ho parlato, ma nessuno
mi ha ascoltato.
Hanno fatto quel che per me è male,
hanno scelto quel che in me
provoca dispiacere'.

Intervento finale del Signore

5Ascoltate la parola del Signore
voi che l'accogliete con rispetto e timore.
Alcuni del vostro popolo
vi detestano e vi respingono
perché siete fedeli a lui,
e dicono con ironia:
'Il Signore manifesti la sua presenza
gloriosa,
e voi fateci vedere come sarete contenti'.
Ma saranno loro a essere umiliati.
6Ascoltate invece questo rumore:
viene dalla città, anzi dal tempio,
è il Signore che punisce i suoi nemici,
come si meritano.
7Gerusalemme ha fatto nascere un figlio
prima ancora di avere i dolori del parto.
Ha messo al mondo un bambino
prima ancora di avere le doglie.
8Chi ha mai visto o sentito
una cosa simile?
Sorge forse un paese in un giorno
o una nazione in un attimo?
Eppure Sion, all'inizio dei dolori,
ha subito partorito i figli.
9Il Signore, vostro Dio, vi chiede:
'Io che decido l'inizio del parto
impedirei poi che nasca il bambino?
Io che lo faccio nascere
gli impedirei di vedere la luce?'.

10 Gioite con Gerusalemme, voi che l'amate.
Esultate per lei.
Voi che avete partecipato al suo lutto
ora vivrete con lei tutta la sua felicità.
11Anche voi sarete saziati
con le consolazioni che vi darà.
Come neonati allattati dalla madre
succhierete con gioia il suo seno generoso.

12 Il Signore annunzia:
'Dirigerò verso Gerusalemme
un fiume di prosperità,
la ricchezza delle nazioni
come un torrente in piena.
Avrò cura di voi
come una madre che allatta il figlio,
lo porta in braccio
e lo fa giocare sulle proprie ginocchia.
13 Come una madre consola il figlio
io vi consolerò a Gerusalemme.
14Quando vedrete tutto questo
avrete una grande gioia
e riprenderete vita
come l'erba a primavera.
Infatti la mano del Signore
aiuterà chi gli è fedele,
ma colpirà con sdegno i suoi nemici'.

15Il Signore verrà con il fuoco,
i suoi carri arriveranno come un uragano.
Sfogherà con furore la sua ira,
realizzerà la sua minaccia con fiamme e
fuoco.
16 Infatti il Signore farà giustizia degli uomini
armato di spada e di fuoco.
Molte saranno le vittime.
17Quelli che si purificano e diventano sacri
per entrare nei giardini
e mettersi dietro a uno che sta nel centro,
quelli che mangiano maiale
e addirittura topi
e altre carni proibite,
smetteranno di esistere
in quello stesso attimo.
Lo promette il Signore.

Israele e le nazioni si incontreranno a Gerusalemme

18Il Signore dice: 'Verrà il tempo in cui radunerò gli uomini di tutti i popoli e di tutte le lingue, nonostante i loro pensieri e le loro azioni. Così mostrerò loro la mia gloria. 19Darò un segno della mia autorità. Manderò i sopravvissuti al mio giudizio verso i popoli di Tarsis, di Pul, di Lud, terra famosa per i suoi arcieri, verso le genti di Tubal, della Grecia e di altre terre lontane, ovunque non abbiano mai sentito parlare di me o visto la mia gloria. Essi annunzieranno la mia gloria a quei popoli. 20Questi riporteranno i vostri connazionali da tutte le nazioni dov'erano. Li riporteranno a cavallo, su carri e portantine, su muli e dromedari fino al mio monte santo, a Gerusalemme. Sarà la loro offerta per me e io l'accetterò come quella che gli Israeliti portano nel mio tempio in vasi purificati. 21Sceglierò sacerdoti e leviti fra quei popoli, dichiara il Signore.

22'Per mio volere la vostra discendenza e il vostro nome dureranno quanto il nuovo cielo e la nuova terra che io creerò.
23 A ogni festa di luna nuova
e ad ogni sabato
tutti verranno ad inchinarsi
davanti a me.
24 E quando usciranno dal tempio
vedranno i cadaveri
di chi si era ribellato contro di me.
I vermi che li mangiano
non moriranno mai,
il fuoco che li brucia non finirà mai.
Sarà una cosa ripugnante
per tutti gli uomini.
Lo dico io, il Signore'.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Isaia, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66  
inizio pagina