B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Seconda lettera ai Tessalonicesi
  > Libro: Seconda lettera ai Tessalonicesi, Cap.: 1 2 3  

(Testo TILC)

3
Richiesta di preghiere

1E poi, fratelli, pregate per me. Pregate perché la parola del Signore si diffonda e sia bene accolta come accade tra voi. 2Pregate che Dio mi liberi da certa gente cattiva e malvagia. Infatti non tutti arrivano alla fede. 3Ma il Signore è fedele: egli vi darà forza e vi proteggerà dal Maligno.
4Il Signore mi fa avere fiducia in voi. Penso che voi fate e farete ciò che io vi ho raccomandato.
5Il Signore conduca i vostri cuori verso l'amore di Dio e verso quella pazienza che è un dono di Cristo.

L'impegno a lavorare

6Fratelli, in nome del Signore Gesù Cristo, vi do un comando: state lontani da quei fratelli che vivono una vita disordinata e vanno contro le istruzioni che hanno ricevuto da me. 7Voi sapete bene come dovete fare per seguire il mio esempio. Quando sono stato in mezzo a voi, io non sono rimasto in ozio: 8non mi sono fatto mantenere da nessuno, ma ho lavorato giorno e notte con grande fatica, perché non volevo essere un peso per nessuno. 9Certamente avevo qualche diritto; ma ho fatto così, per darvi un esempio da imitare.
10Infatti, quando ero con voi, vi ho dato questa regola: chi non vuol lavorare, non deve neanche mangiare. 11Ora, sento dire che alcuni tra voi vivono in maniera sregolata: non fanno nulla, ma sono sempre affaccendati. 12In nome del Signore Gesù Cristo, io ordino e raccomando a questi fratelli di lavorare tranquilli e di guadagnarsi da vivere.
13Voi altri, fratelli, non lasciatevi scoraggiare nel fare il bene. 14Se qualcuno non ubbidisce a queste istruzioni che mando per lettera, prendete nota e interrompete i rapporti con lui, in modo che abbia vergogna. 15Però non trattatelo come un nemico; rimproveratelo come fratello.

Benedizione e saluti

16Il Signore della pace, vi doni egli stesso la sua pace, sempre e in ogni maniera. Il Signore sia con tutti voi. 17Questi saluti sono scritti da me, Paolo, personalmente. Questa è la mia firma in tutte le mie lettere. Io scrivo così. 18La grazia del Signore nostro Gesù Cristo sia con tutti voi.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Seconda lettera ai Tessalonicesi, Cap.: 1 2 3  


inizio pagina