B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Secondo libro dei Re
  > Libro: Secondo libro dei Re, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25  

(Testo TILC)

13
Ioacaz, re d'Israele

1Nel ventitreesimo anno di regno di Ioas, figlio di Acazia, in Giuda, Ioacaz, figlio di Ieu, divenne re d'Israele, a Samaria. Regnò diciassette anni. 2Ioacaz andò contro la volontà del Signore; continuò a commettere gli stessi peccati del re Geroboamo, figlio di Nebat, che aveva fatto peccare Israele; non se ne allontanò mai. 3L'ira del Signore si abbatté sugli Israeliti: li abbandonò per lungo tempo in potere di Cazael, re di Aram, e poi di suo figlio Ben-Adad. 4Ioacaz, allora, supplicò il Signore di calmare la sua ira. Il Signore esaudì la sua preghiera, perché aveva visto quanto il re di Aram opprimeva gli Israeliti. 5Il Signore mandò un liberatore agli Israeliti che, in tal modo, riuscirono a sottrarsi al dominio degli Aramei e, come un tempo, poterono anche abitare liberamente nelle loro tende. 6Eppure gli Israeliti non smisero mai di commettere le stesse colpe della famiglia di Geroboamo, che aveva fatto peccare gli Israeliti. Continuarono per quella strada. Persino il palo sacro della dea Asera rimase in piedi a Samaria. 7Di tutto l'esercito, il Signore lasciò a Ioacaz soltanto cinquanta cavalieri, dieci carri e diecimila soldati di fanteria. Infatti il re degli Aramei lo aveva distrutto, lo aveva ridotto in polvere sotto i piedi. 8Gli altri fatti della vita di Ioacaz, le sue imprese e il suo valore in guerra sono raccontati nella 'Storia dei re d'Israele'. 9Quando morì, Ioacaz fu sepolto accanto ai suoi antenati. Dopo di lui regnò suo figlio Ioas.

Ioas, re d'Israele

10Ioas, figlio di Ioacaz, divenne re d'Israele in Samaria quando l'altro Ioas, re in Giuda, era al suo trentasettesimo anno di regno. 11Andò contro la volontà del Signore. Non smise di commettere le stesse colpe di Geroboamo, figlio di Nebat, che aveva fatto peccare il popolo, ma continuò per quella strada. 12Gli altri fatti della vita di Ioas: le sue imprese, il suo valore in battaglia, la sua guerra con Amazia sono raccontanti nella 'Storia dei re d'Israele'. 13Quando morì, Ioas fu sepolto in Samaria accanto agli altri re d'Israele. Gli successe al trono Geroboamo.

Eliseo predice a Ioas la vittoria sugli Aramei

14Quando Eliseo fu colpito dalla malattia, che poi lo portò alla morte, il re Ioas andò a trovarlo. Scoppiò a piangere ed esclamò: - Padre mio, padre mio, difesa e forza d'Israele!
15Eliseo gli disse:
- Procurati un arco e alcune frecce.
16Ioas gli portò arco e frecce. Allora Eliseo gli disse:
- Impugna l'arco!
Quando Ioas ebbe preso l'arco, Eliseo appoggiò le mani sulle mani del re.
17 - Apri la finestra che guarda verso occidente, - gli disse.
Ioas aprì.
- Adesso tira! - ordinò poi Eliseo. Quando Ioas tirò, Eliseo esclamò:
- Questa freccia è il segno della vittoria che il Signore ti darà sugli Aramei. Ad Afek li distruggerai completamente.
18Eliseo disse ancora:
- Ora prendi le frecce.
Ioas le prese.
- Colpisci il terreno, - continuò Eliseo. Ioas colpì il suolo tre volte e si fermò.
19Allora l'uomo di Dio s'infuriò: - Se tu avessi dato almeno cinque o sei colpi, saresti riuscito a sconfiggere completamente gli Aramei! Invece, così li batterai soltanto tre volte.

Morte di Eliseo

20Eliseo morì e fu sepolto. Ogni anno entravano in territorio israelita bande di predoni provenienti dal territorio di Moab. 21Un giorno, alcune persone, mentre seppellivano un morto, videro venire una di queste bande. Gettarono allora il cadavere nella tomba di Eliseo e fuggirono. A contatto con le ossa di Eliseo, il morto tornò in vita e si alzò in piedi.

Dalla morte di Eliseo alla fine del regno d'Israele
Sconfitta degli Aramei

22Durante tutto il regno di Ioacaz, Cazael, re di Aram, aveva oppresso gli Israeliti. 23Ma il Signore ebbe pietà e compassione di loro; li perdonò a causa del patto che aveva fatto con Abramo, Isacco e Giacobbe, e non li volle distruggere. Fino a quel momento il Signore non aveva ancora deciso di scacciare gli Israeliti lontano da sé 24Quando Cazael re di Aram morì, regnò suo figlio Ben-Adad. 25Allora Ioas riprese a Ben-Adad le città che Cazael aveva sottratto in guerra a Ioacaz, padre di Ioas. Per tre volte Ioas sconfisse Ben-Adad e poté riconquistare quelle città che appartenevano a Israele.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Secondo libro dei Re, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25  
inizio pagina