B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
hai cercato Arca
  la ricerca ha riportato 282 risultati  

(Testo TILC)

Gen 6,14 'Costruisciti un'arca, una grande imbarcazione in legno robusto. La farai con molti locali e la spalmerai di pece dentro e fuori.
Gen 6,15 L'arca dovrà essere di queste dimensioni: lunga centocinquanta metri, larga venticinque, alta quindici.
Gen 6,16 La coprirai con un tetto a spiovente, inclinato di mezzo metro. L'arca dovrà avere tre piani, e su di una fiancata farai la porta.

Gen 6,18 Tu invece ti salverai, io mi impegno con te. Devi entrare nell'arca, tu con tua moglie, i tuoi figli e le tue nuore.
Gen 7,1 Il Signore disse a Noè: 'Entra nell'arca con tutta la tua famiglia. Ho visto che di tutta questa generazione tu solo sei giusto.
Gen 7,7 Per sfuggire al diluvio Noè entrò nell'arca con i suoi figli, la moglie e le nuore,
Gen 7,9 Come Dio aveva comandato a Noè, gli animali andarono da lui nell'arca, a coppie: maschi e femmine.
Gen 7,13 Fu proprio in quel giorno che Noè entrò nell'arca con i figli Sem, Cam e Iafet, con sua moglie e le mogli dei suoi figli.
Gen 7,15 Vennero dunque nell'arca con Noè coppie di ogni essere vivente.
Gen 7,16 Maschio e femmina di ogni specie entrarono, come Dio aveva comandato. Poi il Signore chiuse la porta dell'arca dietro a Noè.

Gen 7,17 Il diluvio continuò per quaranta giorni sulla terra. Le acque aumentarono e sollevarono l'arca dal suolo.
Gen 7,18 Acquistarono forza, crebbero ancora e su di esse l'arca andava alla deriva.
Gen 7,23 Fu distrutta ogni forma di vita sulla superficie della terra: furono sterminati uomini e bestie, rettili e uccelli. Sopravvissero solamente Noè quelli che erano con lui nell'arca.

Gen 8,1 Dio non si dimenticò di Noè e di tutti gi animali selvatici e domestici che si trovavano con lui nell'arca. Fece soffiare un vento sulla terra e le acque cominciarono ad abbassarsi.
Gen 8,4 e il diciassettesimo giorno del settimo mese l'arca si posò su un monte della catena dell'Ararat.
Gen 8,6 Trascorsi quaranta giorni, Noè aprì la finestra che aveva fatto nell'arca
Gen 8,9 Essa non trovò alcun luogo dove posarsi perché l'acqua ricopriva ancora tutta la terra. Tornò allora verso l'arca e Noè stese la mano e la portò dentro con lui.

Gen 8,10 Noè aspettò ancora una settimana e mandò di nuovo la colomba fuori dell'arca
Gen 8,13 Il primo giorno del primo mese, quando Noè aveva seicentun anni, le acque si erano ritirate dal suolo. Noè tolse il tetto dell'arca, guardò intorno e vide che la superficie della terra stava asciugandosi.
Gen 8,16 'Esci dall'arca con tua moglie, i tuoi figli e le tue nuore.
Gen 8,18 Noè uscì dunque dall'arca con i figli, la moglie e le nuore.
Gen 9,10 e con gli esseri viventi intorno a voi: uccelli, bestie selvatiche, animali domestici, quelli usciti con voi dall'arca e quelli che vivranno in futuro sulla terra.
Gen 9,18 Con Noè uscirono dall'arca i suoi figli: Sem, Cam, che fu il padre di Canaan, e Iafet.
Es 25,10 'Costruirete un'arca di legno d'acacia: sarà come una cassa lunga un metro e venticinque centimetri, larga e alta settantacinque centimetri.
Es 25,12 Fonderai quattro anelli d'oro e li fisserai ai quattro piedi dell'arca: due da una parte e due dall'altra.
Es 25,14 Infilerai le stanghe negli anelli ai due lati dell'arca per poterla trasportare.
Es 25,15 Le stanghe rimarranno sempre negli anelli dell'arca: non siano mai tolte di lì.
Es 25,16 Nell'arca collocherai le tavole degli insegnamenti che io ti darò.

Es 25,21 Porrai il coperchio sull'arca dopo avervi messo dentro le tavole dei miei insegnamenti.
Es 25,22 Presso l'arca mi incontrerò con te e parlerò con te da sopra il coperchio dell'arca che contiene i miei insegnamenti; in mezzo ai due cherubini ti darò gli ordini per gli Israeliti.

Es 26,33 Collocherai questo tendaggio sotto i ganci dei teli e là, nell'interno dietro il tendaggio, metterai l'arca che conterrà i miei insegnamenti. Nell'Abitazione questo tendaggio separerà il luogo santo da quello santissimo.

Es 26,34 'Porterai l'arca che contiene i miei insegnamenti nel luogo santissimo e le metterai il suo coperchio.
Es 27,21 Aronne e i suoi figli lo collocheranno nella tenda dell'incontro con il Signore, al di fuori del tendaggio che nasconde l'arca con i miei insegnamenti. Il candelabro rimarrà acceso davanti a me dalla sera fino al mattino. Questa prescrizione vale per tutti i discendenti degli Israeliti.

Es 30,6 'Porrai l'altare davanti al tendaggio, che nasconde I'arca con le tavole dei miei insegnamenti, di fronte al coperchio che è sopra l'arca, dove io mi incontrerò con te.
Es 30,26 Con quest'olio consacrerai la tenda dell'incontro, l'arca con le tavole dei miei insegnamenti,
Es 30,36 Ne farai una polvere fine e la metterete nella tenda dell'incontro davanti all'arca con i miei insegnamenti, nel luogo dove io mi incontrerò con te. Lo rispetterete come cosa santissima.
Es 31,7 la tenda dell'incontro, l'arca con le tavole dei miei insegnamenti, il coperchio per l'arca e tutti gli accessori della tenda;
Es 35,12 l'arca e le sue stanghe, il coperchio e il tendaggio che la nasconde;
-
Es 37,1 Bezaleel costruì l'arca di legno d'acacia, lunga un metro e venticinque centimetri, larga e alta settantacinque centimetri.
Es 37,5 Introdusse le stanghe negli anelli ai due lati dell'arca per trasportarla.

Es 39,35 l'arca per le tavole degli insegnamenti del Signore, con le sue stanghe e il coperchio;
-
Es 40,3 Vi metterai dentro, dietro al tendaggio, l'arca che contiene i miei insegnamenti;
Es 40,5 Metterai I'altare d'oro per i profumi davanti all'arca con i miei insegnamenti e infine stenderai il tendaggio all'ingresso dell'Abitazione.
Es 40,20 Prese le tavole con gli insegnamenti del Signore e le collocò dentro l'arca; quindi mise le stanghe all'arca e la ricoprì con il suo coperchio.
Es 40,21 Poi introdusse l'arca nell'Abitazione e stese il tendaggio che doveva nascondere l'arca con gli insegnamenti del Signore, come egli stesso aveva ordinato a Mosè.
Lv 16,2 'Ordina a tuo fratello Aronne di non oltrepassare la tenda di separazione e di non penetrare nel luogo santissimo in cui si trovano l'arca e il suo coperchio sacro; se lo facesse rischierebbe di morire, quando mi manifesterò nella nube, al di sopra del coperchio dell'arca.

Lv 16,13 Là, davanti al Signore, depone l'incenso sulla brace; il fumo che si sprigiona avvolge l'arca del documento dell'alleanza con il suo coperchio sacro, e così Aronne non rischia di morire.
Lv 16,14 Intinge un dito nel sangue del toro e fa un'aspersione sulla parte orientale del coperchio dell'arca, poi sette aspersioni davanti all'arca.
Lv 16,15 Quindi sgozza il capro destinato al sacrificio per il perdono dei peccati del popolo, porta il sangue al di là della tenda di separazione e se ne serve come ha fatto per quello del toro, per le aspersioni sul coperchio e davanti all'arca.
Lv 24,3 Aronne porrà il candeliere nella tenda dell'incontro, davanti al tendaggio che nasconde l'arca dell'alleanza; la norma dovrà essere sempre osservata da voi, di generazione in generazione.
Nm 3,31 I Keatiti si occupavano dell'arca, della tavola per i pani, del candelabro, degli altari, degli oggetti che vi venivano utilizzati e del tendaggio che divideva in due parti la tenda. Questi erano i loro incarichi.

Nm 4,5 Quando gli Israeliti dovranno mettersi in marcia, Aronne e i suoi figli verranno a staccare il tendaggio che divide in due parti la tenda. Con esso avvolgeranno l'arca sacra, dove sono custoditi gli insegnamenti del Signore.
Nm 4,6 Poi la copriranno con una coperta di pelli di tasso. Vi stenderanno sopra un drappo di lana viola e metteranno a posto le stanghe che servono per il trasporto dell'arca.
Nm 7,89 Quando Mosè entrava nella tenda dell'incontro per parlare con il Signore, ne sentiva la voce. Essa proveniva dallo spazio che si trovava tra le statue dei due cherubini, situati sul coperchio dell'arca, dove erano custoditi gli insegnamenti del Signore. E Mosè parlava con il Signore.

Nm 10,33 Gli Israeliti lasciarono il monte del Signore e marciarono per tre giorni. L'arca dell'alleanza del Signore li precedeva, per trovare il posto dove fissare l'accampamento.
Nm 10,35 Alla partenza dell'arca, Mosè diceva:
'Alzati, Signore, disperdi i tuoi nemici! Metti in fuga i tuoi avversari!'.

Nm 10,36 Quando l'arca si fermava, Mosè diceva: 'Signore, ritorna al tuo posto, tra i numerosi soldati d'Israele!'.

Nm 14,44 Gli Israeliti, sentendosi forti, vollero ugualmente penetrare nella regione montuosa. Mosè restò nell'accampamento, e neppure l'arca dell'alleanza del Signore si mosse.
Nm 17,19 Porrai i bastoni nella tenda dell'incontro, davanti all'arca dove sono custoditi i miei insegnamenti, il posto stabilito per incontrarmi con voi.
Nm 17,25 Il Signore disse ancora a Mosè: 'Porta di nuovo il bastone di Aronne davanti all'arca, dove sono custoditi i miei insegnamenti. Sarà conservato là, per ricordare agli Israeliti che sono un popolo ribelle. Così porrai fine alle critiche che mi fanno, ed essi non correranno più il rischio di morire'.

Dt 10,1-2 'In quell'occasione il Signore mi disse: 'Taglia due tavole di pietra, come quelle che hai spezzato; costruisci anche un'arca di legno. Poi sali da me sul monte, io scriverò su queste nuove tavole i comandamenti che avevo scritto sulle prime, e tu le metterai nell'arca'.
Dt 10,3 'Io costruii dunque un'arca di legno di acacia e tagliai due tavole di pietra come le prime: poi salii sul monte portando le due tavole.
Dt 10,5 'Allora scesi dal monte e misi quelle tavole nell'arca che avevo fatto. Esse sono ancora lì, come il Signore mi ha ordinato.
Dt 10,8 In quel tempo il Signore scelse la tribù di Levi con questi compiti: portare l'arca con le tavole dell'alleanza del Signore, servirlo come sacerdoti e benedire il popolo in suo nome, come fanno ancor oggi.
Dt 31,9 Mosè scrisse queste istruzioni e le consegnò agli anziani degli Israeliti e ai sacerdoti discendenti di Levi, che portavano L'arca che conteneva il documento dell'alleanza con il Signore.
Dt 31,25 disse ai leviti che trasportavano l'arca che conteneva il documento dell'alleanza con il Signore:

Dt 31,26 'Prendete il libro con questi insegnamenti e mettetelo a fianco dell'arca dell'alleanza fatta con il Signore, vostro Dio. Esso resterà là come testimonio contro gli Israeliti.
Gs 3,3 e diedero al popolo quest'ordine: 'Quando vedrete i sacerdoti della tribù di Levi sollevare I'arca dell'alleanza del Signore, Dio vostro, avanzate anche voi e seguitela,
Gs 3,4 così saprete quale strada dovrete fare dal momento che non siete mai passati di qua. Però non avvicinatevi, ma lasciate tra voi e l'arca la distanza di circa un chilometro'.

Gs 3,6 Poi ordinò ai sacerdoti di prendere l'arca dell'alleanza e di passare alla testa del popolo. Essi sollevarono l'arca e si misero in cammino davanti al popolo.
Gs 3,8 Ordinerai ai sacerdoti che portano l'arca dell'alleanza di fermarsi alle acque del Giordano, appena avrete raggiunta la riva'.

Gs 3,11 Ecco, l'arca dell'alleanza del Signore di tutta la terra sta per passare il Giordano dinanzi a voi.
Gs 3,13 Appena i sacerdoti che portano l'arca del Signore, Dio di tutta la terra, avranno messo i piedi nel fiume, il Giordano si dividerà in due. Le acque che scendono dalla parte superiore si arresteranno, formando una muraglia d'acqua'.

Gs 3,14-15 Era la stagione del raccolto. In quel periodo il Giordano è in piena. Dopo che il popolo ebbe levato le tende per attraversare il fiume, i sacerdoti che presero l'arca dell'alleanza si misero in cammino davanti a tutti. Appena i sacerdoti misero piede nel Giordano,
Gs 3,17 mentre i sacerdoti che portavano l'arca dell'alleanza restarono fermi nel mezzo del fiume finché tutto il popolo passò il Giordano a piedi asciutti.


Gs 4,5 e disse loro: 'Passate in mezzo al Giordano davanti all'arca del Signore, vostro Dio, e caricatevi sulle spalle una pietra ciascuno, una per tribù.
Gs 4,7 risponderete che esse ricordano a tutti e per sempre il giorno in cui le acque del Giordano si divisero al passaggio dell'arca dell'alleanza'.

Gs 4,9 Giosuè fece innalzare un mucchio di altre dodici pietre in mezzo al Giordano, nel luogo dove si erano fermati i sacerdoti che portavano l'arca. Quelle pietre sono ancora là.

Gs 4,11 Quando tutti furono sull'altra sponda, si mossero anche i sacerdoti con l'arca del Signore e ripresero il loro posto in testa al popolo.
Gs 4,16 di ordinare ai sacerdoti che portavano l'arca, dove erano custoditi gli insegnamenti del Signore, di uscire dal Giordano.

Gs 4,18 Allora i sacerdoti che portavano l'arca dell'alleanza del Signore uscirono dal Giordano e appena toccarono la riva, il fiume tornò a scorrere nel suo letto come prima.
Gs 6,4 Sette sacerdoti prenderanno una tromba fatta di corno di ariete e cammineranno davanti all'arca. Il settimo giorno girerete attorno alla città per sette volte, e i sacerdoti suoneranno la tromba.
Gs 6,6 Giosuè, figlio di Nun, convocò i sacerdoti e ordinò: 'Sollevate l'arca dell'alleanza! Sette di voi prendano le loro trombe e passino davanti all'arca del Signore'.
Gs 6,7 Poi ordinò al popolo: 'Mettetevi in marcia e fate il giro attorno alla città. Un gruppo di soldati passi in testa, davanti all'arca del Signore'.

Gs 6,8 Appena Giosuè finì di dare gli ordini al popolo i sette sacerdoti con le sette trombe di corno si mossero per primi e cominciarono a suonare. L'arca dell'alleanza del Signore li seguì.
Gs 6,11 L'arca fece un primo giro completo attorno alla città. Poi gli Israeliti tornarono all'accampamento dove passarono la notte.

Gs 6,12 L'indomani Giosuè si alzò di buon mattino. I sacerdoti presero l'arca del Signore.
Gs 6,13 I sette sacerdoti con le sette trombe marciavano anche questa volta davanti all'arca del Signore e suonavano. Davanti a loro marciava un gruppo di soldati; poi c'era l'arca del Signore, seguita da tutti gli altri. Il corteo procedeva al suono delle trombe.
Gs 7,6 Giosuè e i capi di Israele, disperati, si strapparono i vestiti, si sparsero polvere sulla testa e si gettarono a terra davanti all'arca del Signore. Restarono così fino a sera.

Gs 7,23 Tirarono fuori gli oggetti, li portarono a Giosuè, alla presenza del popolo d'Israele, e li posero davanti all'arca del Signore.

Gs 8,33 Tutti gli Israeliti, quelli del posto e quelli di fuori, si erano radunati con i loro anziani, i responsabili del popolo e i giudici. Erano schierati ai lati dell'arca dell'alleanza del Signore, di fronte ai sacerdoti della tribù di Levi, incaricati di portare l'arca. Metà del popolo voltava le spalle al monte Garizim e l'altra metà al monte Ebal. Così radunati, per la prima volta attendevano la benedizione, come a suo tempo aveva ordinato Mosè, il servo del Signore.
Gdc 20,27-28 In quei giorni, l'arca dell'alleanza con Dio era a Betel. Incaricato del servizio liturgico davanti ad essa era Finees, figlio di Eleazaro e nipote di Aronne. Il popolo d'Israele invocò il Signore e gli domandò:
- Dobbiamo ancora attaccare i nostri fratelli della tribù di Beniamino oppure dobbiamo fermarci?
E il Signore rispose:
- Sì, attaccateli! Domani vi darò la vittoria su di loro.

1Sam 3,3 La lampada del santuario di Dio non era ancora spenta, e Samuele dormiva nel santuario dove c'era l'arca di Dio.
1Sam 4,3 Quando l'esercito tornò all'accampamento, i capi d'Israele dissero: 'Perché mai il Signore oggi ci ha fatto perdere contro i Filistei? Andiamo a Silo a prendere l'arca dell'alleanza del Signore: quando sarà in mezzo a noi ci salverà dai nemici'.
1Sam 4,4 Mandarono a Silo alcuni uomini con l'incarico di prendere l'arca del Signore degli eserciti d'Israele, che siede in trono tra i cherubini. Accanto all'arca c'erano Ofni e Finees, i due figli di Eli.
1Sam 4,5 Quando l'arca dell'alleanza del Signore giunse all'accampamento, tutto Israele esplose in un'acclamazione così forte da far tremare la terra.
1Sam 4,6 I Filistei udirono quel frastuono e si chiesero: 'Che cosa succede? Che cosa significa quest'urlo nell'accampamento degli Ebrei?'. Vennero a sapere che era giunta l'arca del Signore
1Sam 4,11 L'arca di Dio fu catturata, e anche i due figli di Eli, Ofni e Finees, morirono.

1Sam 4,13 Eli stava seduto sulla sua seggiola ai bordi della strada, scrutando l'orizzonte, in ansia per la sorte dell'arca di Dio. Quando quell'uomo entrò in città e diede la notizia, tutti gridarono di dolore.
1Sam 4,17 Il messaggero rispose:
- Gli Israeliti sono stati messi in fuga dai Filistei; è stato un vero massacro per noi: i tuoi due figli, Ofni e Finees, sono morti e l'arca di Dio è stata catturata.

1Sam 4,18 Quando udì nominare l'arca di Dio, Eli cadde all'indietro dalla seggiola a lato della porta del santuario, batté la testa e morì, perché era vecchio e pesante. Aveva guidato il popolo d'Israele per quarant'anni.

1Sam 4,19 La moglie di Finees, nuora di Eli, era incinta e ormai vicina al parto. Quando udì che i Filistei avevano catturato l'arca di Dio e che il suocero e il marito le erano morti, fu presa dalle doglie e partorì.
1Sam 4,21 dare il nome al bambino; lo chiamò Icabod (Senza Gloria), per dire: 'La Gloria di Dio ha abbandonato Israele'. Si riferiva alla cattura dell'arca di Dio e alla morte del suocero e del marito.
1Sam 4,22 Aveva detto: 'La Gloria di Dio ha abbandonato Israele' perché era stata catturata l'arca di Dio.


1Sam 5,1 I Filistei, catturata l'arca di Dio, da Eben - Ezer la portarono nella città di Asdod,
1Sam 5,3 Il giorno dopo, quando si alzarono, gli abitanti di Asdod trovarono la statua di Dagon con la faccia a terra davanti all'arca del Signore. Rimisero subito in piedi la statua al suo posto.
1Sam 5,4 Il mattino dopo, però, la statua era di nuovo caduta con la faccia a terra davanti all'arca del Signore; per di più, la testa e le mani della statua si erano staccate ed erano in terra presso la soglia, solo il tronco era rimasto intatto.
1Sam 5,7 Visto come andavano le cose, gli abitanti di Asdod dissero: 'Non vogliamo che l'arca del Dio d'Israele rimanga presso di noi, perché egli ha colpito troppo duramente noi e il nostro dio Dagon'.
1Sam 5,8 Convocarono dunque tutti i capi dei Filistei e chiesero loro:
- Che cosa dobbiamo fare dell'arca del Dio d'Israele?
- Bisogna trasportarla a Gat, - essi risposero.
Così l'arca fu trasportata nella città di Gat.
1Sam 5,9 Ma anche qui, dopo l'arrivo dell'arca, il Signore provocò un enorme panico: tutti gli abitanti, dal più piccolo al più grande, furono colpiti dai bubboni.
1Sam 5,10 Allora mandarono l'arca di Dio ad Accaron, ma al suo arrivo i cittadini di Accaron gridarono: 'Hanno portato qui l'arca del Dio d'Israele per farci morire tutti!'.
1Sam 5,11 Convocarono a loro volta i capi dei Filistei e dissero loro: 'Rimandate l'arca del dio d'Israele al suo popolo, altrimenti moriremo tutti'. Infatti un'atmosfera di panico gravava sulla città, perché il Signore l'aveva così duramente colpita.
1Sam 6,1 L'arca del Signore rimase per sette mesi nel territorio dei Filistei.
1Sam 6,2 Alla fine essi chiesero ai loro sacerdoti e indovini: - Che cosa dobbiamo fare dell'arca del Signore? Diteci in che modo dobbiamo comportarci per rimandarla nel suo paese.
1Sam 6,3 Essi risposero:
- Se volete restituire l'arca del dio d'Israele, dovete senz'altro accompagnarla con un dono in riparazione del vostro peccato. Allora guarirete e saprete per quale motivo Dio ha voluto colpirvi così duramente.

1Sam 6,8 Prendete l'arca del Signore, deponetela sul carro e, di fianco ad essa, collocate in una cassetta gli oggetti d'oro che offrite a Dio come dono di riparazione. Quindi, lasciate partire il carro con l'arca
1Sam 6,11 Misero l'arca del Signore sul carro e, a fianco, la cassetta con i topi d'oro e le riproduzioni dei bubboni.
1Sam 6,13 Gli abitanti di Bet - Semes si trovavano nella pianura a mietere il grano. Alzando gli occhi videro l'arca e furono molto contenti.
1Sam 6,15 I leviti avevano tolto dal carro l'arca del Signore e la cassetta che conteneva gli oggetti d'oro e li avevano posti sulla grande pietra. In quello stesso giorno gli abitanti di Bet - Semes offrirono al Signore vari sacrifici.
1Sam 6,18 Il numero dei topi d'oro, invece, era uguale a quello di tutte le località sottoposte ai cinque capi filistei, dalle città fortificate fino ai villaggi di campagna. A ricordo di tutto questo rimane ancor oggi, nel campo di Giosuè a Bet - Semes, la grossa pietra sulla quale avevano deposto l'arca del Signore.
1Sam 6,19 Ma il Signore punì anche gli abitanti di Bet - Semes, perché avevano guardato dentro l'arca: morirono settanta uomini. Allora gli abitanti di Bet - Semes fecero lutto perché il Signore li aveva colpiti così duramente.

1Sam 6,21 Allora mandarono alla città di Kiriat - Iearim alcuni uomini con questo messaggio: 'I Filistei hanno riportato l'arca del Signore: venite a prenderla e portatela presso di voi'.

1Sam 7,1 Gli abitanti di Kiriat - Iearim vennero a prendere l'arca e la trasportarono nella casa di Abinadab, sulla collina. Poi consacrarono suo figlio Eleazaro custode dell'arca del Signore.

1Sam 7,2 Molto tempo era passato dal trasporto dell'arca a Kiriat - Iearim, una ventina d'anni. Gli Israeliti si rivolsero di nuovo al Signore.
1Sam 14,18 Saul disse al sacerdote Achia: 'Porta qui l'arca di Dio'. in quel tempo, infatti, gli Israeliti avevano con sé l'arca di Dio.
2Sam 6,2 Poi, accompagnato da tutta la gente che era con lui, andò a Baala nel territorio di Giuda, per prendere l'arca di Dio che è dedicata al nome del 'Signore degli eserciti che siede sui cherubini'.
2Sam 6,3 Presero l'arca di Dio dalla casa di Abinadab, sulla collina, e la caricarono su un carro nuovo guidato da Uzza e Achio suoi figli.
2Sam 6,4 Achio camminava davanti all'arca.
2Sam 6,6 Ma quando arrivarono presso la fattoria di Nacon, i buoi inciamparono: Uzza, con la mano, trattenne l'arca di Dio.
2Sam 6,7 Il Signore si adirò contro Uzza: per quell'errore Dio lo colpì. Uzza morì sul posto presso l'arca di Dio.
2Sam 6,9 A causa di quell'episodio Davide ebbe paura del Signore e si chiese: 'Come potrebbe venire nella mia casa l'arca del Signore?'.
2Sam 6,11 Così l'arca del Signore rimase per tre mesi nella casa di Obed-Edom. Il Signore benedisse Obed-Edom e tutta la sua famiglia.

2Sam 6,12 Il re Davide fu informato che il Signore aveva benedetto la casa di Obed-Edom e tutti i suoi beni a causa dell'arca di Dio. Allora trasportò con gioia l'arca dalla casa di Obed-Edom alla Città di Davide.
2Sam 6,13 Quando i portatori dell'arca del Signore ebbero fatto sei passi, Davide offrì in sacrificio un bue e un vitello ingrassato.
2Sam 6,15 Insieme con tutti gli Israeliti egli trasportò l'arca del Signore tra grida di gioia e suoni di trombe.
2Sam 6,16 Quando l'arca del Signore giunse alla Città di Davide, Mikal figlia di Saul si affacciò alla finestra: vide il re David che, secondo il rito, saltava e danzava davanti al Signore e, in cuor suo, lo disprezzò.
2Sam 6,17 Alla fine l'arca del Signore fu collocata al suo posto al centro della tenda che Davide aveva fatto preparare, ed egli offrì al Signore vari sacrifici.
2Sam 7,2 Un giorno egli chiamò il profeta Natan e gli disse:
- Come vedi, io abito in un bel palazzo costruito con legname pregiato, mentre l'arca di Dio è custodita in una semplice tenda.
2Sam 11,11 - In questi giorni, - rispose Uria a Davide, - gli uomini d'Israele e di Giuda e il mio comandante Ioab dormono sotto la tenda; le truppe della tua guardia e anche l'arca stanno in aperta campagna. Come potrei andare a casa mia, pranzare e dormire con mia moglie? Per la tua vita ti giuro che non farò mai una cosa simile.

2Sam 15,24 Il sacerdote Zadok, con tutti i leviti, aveva portato l'arca dell'alleanza di Dio. La collocarono davanti al popolo ed Ebiatar offrì sacrifici finché tutto il popolo non uscì dalla città.
2Sam 15,25 Il re Davide disse a Zadok: 'Riporta in città l'arca di Dio. Se il Signore mi tratterà con bontà, mi farà ritornare e potrò rivedere l'arca e il suo santuario.
2Sam 15,29 Zadok ed Ebiatar riportarono l'arca di Dio a Gerusalemme e si fermarono là.

1Re 2,26 Salomone ordinò al sacerdote Ebiatar: 'Torna ad Anatot, nelle tue proprietà. Meriteresti anche tu di morire. Per ora non ti uccido perché hai portato in processione l'arca dell'alleanza del Signore nostro Dio ai tempi di mio padre e hai condiviso con lui le stesse sofferenze'.
1Re 3,15 Salomone si svegliò e capì che Dio gli aveva parlato in sogno. Allora tornò a Gerusalemme, andò davanti all'arca dell'alleanza, offrì vari sacrifici e fece festa con tutti i suoi servi.

1Re 6,19 Il santuario in fondo al tempio era stato fatto per custodirvi l'arca dell'alleanza del Signore.
1Re 8,1 Allora il re Salomone convocò a Gerusalemme tutte le autorità d'Israele, i capi delle famiglie degli Israeliti. Si doveva infatti trasportare l'arca dell'alleanza del Signore dalla Città di Davide, chiamata anche Sion, al tempio.
1Re 8,3-4 Quando le autorità d'Israele furono giunte, i sacerdoti sollevarono l'arca. insieme con i leviti la trasportarono fino al tempio, con la tenda del convegno e con i suoi oggetti sacri.
1Re 8,5 Il re Salomone e l'assemblea degli Israeliti si riunirono davanti all'arca e offrirono in sacrificio un numero incalcolabile di pecore e buoi.
1Re 8,6 Poi i sacerdoti introdussero l'arca dell'alleanza del Signore nel santuario del tempio, nel luogo santissimo, e la collocarono sotto le ali dei cherubini.
1Re 8,7 Le ali aperte dei cherubini, infatti, coprivano l'arca e le stanghe che servivano a trasportarla.
1Re 8,9 L'arca conteneva soIo le due tavole di pietra che Mosè vi aveva messo al monte Oreb. Erano le tavole dell'alleanza fatta dal Signore con il popoIo d'Israele quando esso uscì dall'Egitto.
1Re 8,21 Nel tempio ho preparato un posto per custodire l'arca del Signore che contiene il documento dell'alleanza conclusa con i nostri padri, quando li fece uscire dall'Egitto'.

2Re 22,14 Il sacerdote Chelkia, Achikam, Acbor, Safan e Asaia andarono da una profetessa di nome Hulda, che abitava nel quartiere nuovo di Gerusalemme. Era la moglie di un certo Sallum, figlio di Tikva e nipote di Carcas, guardarobiere del tempio. Le spiegarono ogni cosa.
1Cr 2,34 Sesan ebbe solo figlie. Aveva però uno schiavo egiziano chiamato Iarca.
1Cr 4,28-31 Fino al tempo del re Davide i discendenti di Simeone vissero nelle seguenti città: Bersabea, Molada, Cazar-Sual, Bila, Ezem, Tolad, Betuel, Corma, Ziklag, Bet-Marcabot, Cazar-Susim, Bet-Birei e Saaraim.
1Cr 6,16 Il re Davide, quando fu collocata a Gerusalemme l'arca dell'alleanza, fondò un gruppo di cantori per il tempio del Signore.
1Cr 13,3 Poi andremo a prendere l'arca del nostro Dio, della quale nessuno di noi si è interessato durante il regno di Saul'.
1Cr 13,5 Allora egli convocò gli Israeliti da tutto il paese, dal torrente d'Egitto a sud fino al passo di Camat a nord, per trasportare l'arca di Dio dalla città di Kiriat-Iearim.
1Cr 13,6 Davide, con tutti gli Israeliti, andò a Kiriat-Iearim, chiamata anche Baala, nel territorio della tribù di Giuda, per prendere l'arca di Dio, che era invocato con il nome di 'Signore che siede sui cherubini'.
1Cr 13,7 Presero l'arca di Dio dalla casa di Abinadab e la caricarono su un carro nuovo, guidato da Uzza e Achio.
1Cr 13,9 Quando arrivarono presso la fattoria di Chidon i buoi che tiravano il carro inciamparono e Uzza stese la mano per tener ferma l'arca.
1Cr 13,10 Uzza toccò l'arca, e la collera del Signore lo colpì: egli morì sul posto, davanti a Dio.
1Cr 13,12 A causa di quell'episodio Davide ebbe paura di Dio e si chiese: 'Come posso portare nella mia casa l'arca di Dio?'.
1Cr 13,14 Così l'arca di Dio rimase per tre mesi nella casa di Obed-Edom. Il Signore benedisse la famiglia di Obed-Edom e tutti i suoi beni.


1Cr 15,1 Davide si fece costruire delle case nella parte di Gerusalemme detta Città di Davide. Scelse anche un posto per l'arca di Dio e vi fece preparare una tenda.
1Cr 15,2 Diede poi queste disposizioni: 'Solo i leviti potranno trasportare l'arca di Dio. Infatti Dio ha scelto per sempre i leviti per servirlo e trasportare l'arca del Signore'.
1Cr 15,3 Davide convocò tutti gli Israeliti a Gerusalemme per trasportare l'arca del Signore nel luogo prescelto.
1Cr 15,12 e disse loro: 'Voi siete i capi delle famiglie dei leviti; purificatevi insieme con i vostri fratelli per trasportare l'arca del Signore Dio d'Israele nel luogo stabilito.
1Cr 15,14 l sacerdoti e i leviti si purificarono per trasportare l'arca del Signore, Dio d'Israele.
1Cr 15,15 l leviti si caricarono l'arca di Dio sulle spalle servendosi delle stanghe, come aveva comandato Mosè secondo la parola del Signore.
1Cr 15,22 Chenania, capo dei leviti, per la sua abilità, dirigeva il trasporto dell'arca.
1Cr 15,23-24 Berechia ed Elkana, insieme con Obed-Edom e Iechiel, prestavano servizio accanto all'arca. I sacerdoti Sebania, Giosafat, Netaneel, Amasai, Zaccaria, Benaia ed Eliezer suonavano le trombe davanti all'arca di Dio.

1Cr 15,25 Davide con i responsabili d'Israele e i comandanti delle unità militari di mille uomini andò alla casa di Obed-Edom per prendere l'arca dell'alleanza del Signore. Tutti erano pieni di gioia.
1Cr 15,26 Furono offerti in sacrificio sette buoi e sette arieti, perché Dio proteggeva i leviti che portavano l'arca dell'alleanza del Signore.
1Cr 15,27 Davide indossava un mantello di lino finissimo, come tutti i leviti che portavano l'arca, come i cantori e Chenania che dirigeva tutta la cerimonia. Davide portava anche l'efod sacerdotale di lino.
1Cr 15,28 Tutti gli Israeliti accompagnavano l'arca dell'alleanza del Signore fra grida di gioia, suoni di corno e di tromba e musica di cembali, arpe e cetre.
1Cr 15,29 Quando l'arca dell'alleanza del Signore giunse alla Città di Davide, Mical figlia di Saul si affacciò alla finestra: vide Davide che saltava e danzava e, in cuor suo, lo disprezzò.


1Cr 16,1 Alla fine l'arca di Dio fu deposta al centro della tenda che Davide aveva fatto preparare e furono offerti a Dio vari sacrifici.
1Cr 16,4 Davide stabilì alcuni leviti per compiere il loro servizio davanti all'arca del Signore. Dovevano onorare il Signore, Dio d'Israele, con canti e inni di lode.
1Cr 16,6 I sacerdoti Benaia e Iacaziel suonavano in continuazione le trombe davanti all'arca dell'alleanza di Dio.
1Cr 16,37 Davide incaricò Asaf e i suoi parenti di curare tutti i giorni, con regolarità, il servizio davanti all'arca dell'alleanza del Signore.
1Cr 16,43 Terminata la festa del trasporto dell'arca tutti ritornarono alle loro case. Anche Davide andò a salutare la sua famiglia.


1Cr 17,1 Quando Davide fu sistemato nel suo palazzo, chiamò il profeta Natan e gli disse:
- Io ora abito in un palazzo ben costruito con legname pregiato, mentre l'arca dell'alleanza del Signore è custodita sotto una semplice tenda.

1Cr 22,19 Perciò è l'ora di pensare al Signore vostro Dio e di impegnarsi a cercare la sua volontà con tutto il cuore. Dovete mettervi al lavoro per costruire il santuario del Signore Dio. Quando avrete costruito il tempio del Signore, vi collocherete l'arca dell'alleanza del Signore e tutti gli oggetti per il culto di Dio'.


1Cr 28,2 Il re Davide si alzò in piedi e pronunziò questo discorso:
'Miei fratelli e mio popolo, ascoltatemi! Ho sempre avuto ferma intenzione di costruire un santuario definitivo per l'arca dell'alleanza dalla quale regna il Signore nostro Dio. Ero pronto per la costruzione.
1Cr 28,11 Davide consegnò a suo figlio Salomone i piani per la costruzione del tempio, del luogo dell'arca e dell'atrio con i locali annessi: la camera del tesoro, le stanze interne e quelle del piano superiore.
1Cr 28,18 Fissò la quantità di oro puro per l'altare su cui si brucia l'incenso. Diede a Salomone il modello del carro con i cherubini d'oro che coprivano con le loro ali aperte l'arca dell'alleanza del Signore.
2Cr 1,4 È vero che l'arca di Dio era a Gerusalemme: era infatti custodita nella tenda che Davide aveva fatto quando la trasportò da Kiriat-Iearim,
2Cr 5,2 Salomone convocò a Gerusalemme tutte le autorità d'Israele, i capi delle tribù e delle famiglie degli Israeliti. Si doveva infatti trasportare l'arca dell'alleanza del Signore dalla Città di Davide, chiamata anche Sion, al tempio.
2Cr 5,4 Quando le autorità d'Israele furono presenti, i leviti sollevarono l'arca,
2Cr 5,6 Il re Salomone e l'assemblea degli Israeliti si riunirono davanti all'arca e offrirono in sacrificio un numero incalcolabile di pecore e buoi.
2Cr 5,7 Quindi i sacerdoti introdussero l'arca dell'alleanza del Signore, nel santuario del tempio, nel Luogo santissimo, e la collocarono sotto le ali dei cherubini.
2Cr 5,8 Le ali aperte dei cherubini, infatti, coprivano l'arca e le stanghe che servivano a trasportarla.
2Cr 5,9 Esse erano molto lunghe. Chi stava nel luogo santo poteva vederne sporgere le estremità dall'arca, ma da altri punti non si vedevano. Ancor oggi tutto è come allora.
2Cr 5,10 L'arca conteneva solo le due tavole che Mosè vi aveva messo al monte Oreb. Erano le tavole dell'alleanza stabilita dal Signore con il popolo d'Israele quando uscì dall'Egitto.
2Cr 6,11 Nel tempio ho posto l'arca che contiene il documento dell'alleanza conclusa dal Signore con gli Israeliti'.

2Cr 6,41 Ora vieni, Signore Dio,
rimani nella tua dimora
con l'arca della tua potenza.
Signore Dio, circonda
i tuoi sacerdoti di salvezza,
dona ai tuoi fedeli gioia e felicità.

2Cr 8,11 Una delle mogli di Salomone era egiziana, figlia del faraone. Per lei costruì una casa nuova e ve la trasferì. L'allontanò dalla Città di Davide perché aveva pensato che essa non poteva abitare nel palazzo di Davide, re d'Israele, perché là era stata posta l'arca del Signore e quel luogo era diventato santo.
2Cr 35,3 Ricordò anche ai leviti il dovere di essere consacrati al Signore e di istruire il popolo: 'Voi leviti, - disse -, dovete essere al servizio del Signore e d'Israele suo popolo, non è più vostro compito portare l'arca santa sulle spalle, perché essa è ormai al suo posto nel tempio costruito da Salomone figlio di Davide, re d'Israele.
Est 1,10-11 Dopo sette giorni di banchetto, il re, ormai eccitato dal troppo vino, ordinò di far venire accanto a sé la regina Vasti, ornata del turbante regale. Voleva mostrare ai principi e a tutta la gente la sua bellezza, che era davvero eccezionale. L'ordine fu portato dai sette servitori personali del re, che si chiamavano Meuman, Bizzeta, Carbona, Bigta, Abagta, Zetar e Carcas.
2Mac 2,4 Gli stessi documenti riferiscono ancora questo: il profeta, in seguito a una rivelazione avuta, salì sul monte dove Mosè era andato per contemplare la terra che Dio avrebbe dato in eredità a Israele e comandò che alcuni lo seguissero con la tenda e l'arca dell'alleanza.
2Mac 2,5 Geremia arrivò in quel luogo e vi trovò una caverna. Vi portò dentro la tenda, l'arca e l'altare dei profumi e chiuse la porta.
2Mac 14,1 Tre anni più tardi, Giuda Maccabeo e i suoi uomini vennero a sapere che Demetrio, figlio di Seleuco, era sbarcato nel porto di Tripoli con la sua flotta e un grosso esercito.
Sal 78,61 Permise ai nostri nemici
di catturare l'arca santa,
sua potenza e sua gloria.

Sal 132,6 Ci dissero che l'arca era in Efrata
e l'abbiamo trovata nella regione di Iaar.

Sal 132,8 'Sorgi, Signore, vieni
alla tua stabile dimora,
tu con l'arca della tua potenza.

Pro 23,34 Ti sembrerà di avere il mal di mare,
ti sentirai come uno che dorme
su una barca ondeggiante.

Sap 14,1 Un altro, in procinto di imbarcarsi,
sta per attraversare il mare minaccioso.
Ma prima si mette
a invocare una statua di legno
più malconcia della barca su cui vuole
salire.

Sap 14,4 Così hai fatto vedere che puoi salvare da
ogni pericolo
anche se chi si imbarca non è marinaio
esperto.

Sap 14,5 Tu vuoi che le opere della tua sapienza
siano utili;
perciò gli uomini possono affidare la loro
vita
anche a una fragile barca
e arrivare a buon porto
perfino attraverso il mare in burrasca.

Sir 33,2 Un uomo saggio non disprezza la legge di
Dio,
ma chi non l'accetta lealmente è come una
barca nella tempesta;

Sir 33,6 Un amico sarcastico è come un cavallo in
calore,
che nitrisce sotto chiunque lo cavalca.

Is 2,16 Affonderà anche tutte le imbarcazioni
più grandi e lussuose.

Is 23,1 Questo messaggio riguarda Tiro.
'Lamentatevi, voi che navigate
su grandi imbarcazioni:
il porto di Tiro, vostro rifugio, è stato
distrutto.
L'avete saputo al ritorno
dall'isola di Cipro.

Is 23,14 Lamentatevi, voi che navigate
su grandi imbarcazioni,
il vostro rifugio è stato distrutto'.

Is 43,14 Così dice il Signore,
il Santo d'Israele, che vi salva:
'Per amor vostro
mando un esercito contro Babilonia
e farò uscire come fuggiaschi
tutti quelli che vi abitano.
Sulle loro imbarcazioni
risuoneranno grida di lutto.

Is 51,7 Ascoltatemi,
voi che conoscete quel che è giusto,
e avete la mia legge
impressa nel vostro cuore:
non temete gli insulti degli uomini
non abbiate paura dei loro sarcasmi,

Ger 3,16 Allora, - dice il Signore, - quando sarai diventato numeroso nella tua terra, non si parlerà più dell'arca dell'alleanza con il Signore. Nessuno ci penserà più, nessuno se ne ricorderà, non ne faranno un'altra perché nessuno ne sentirà la mancanza.
Ez 27,33 Quando sbarcavi i tuoi prodotti
davi lavoro e pane a molti popoli.
L'abbondanza delle tue ricchezze
e del tuo commercio
ha reso ricchi i re della terra.

Gio 1,10 Quindi raccontò che si era imbarcato per fuggire lontano dal Signore. Gli uomini si spaventarono e gli dissero:
- Hai commesso un'azione terribile!

Mt 4,21 Poco più avanti, Gesù vide altri due fratelli: erano Giacomo e Giovanni, i figli di Zebedèo. Essi stavano nella barca con il padre e riparavano le reti. Quando li vide, Gesù li chiamò.
Mt 4,22 Essi lasciarono subito la barca e il padre, e seguirono Gesù.

Mt 8,23 Gesù salì in barca e i suoi discepoli lo accompagnarono.
Mt 8,24 Improvvisamente sul lago si scatenò una grande tempesta e le onde erano tanto alte che coprivano la barca. Ma Gesù dormiva.
Mt 9,1 Gesù salì in barca, rifece la traversata del lago e tornò nella sua città.
Mt 13,2 Attorno a lui si radunò una folla tanto grande che egli salì su una barca e si sedette. Tutta la gente rimase sulla riva.

Mt 14,13 Quando sentì questa notizia, Gesù partì in barca per recarsi in un luogo isolato, lontano da tutti, ma la gente venne a saperlo e seguirono Gesù a piedi, venendo da varie città.

Mt 14,14 Quando Gesù scese dalla barca e vide tutta quella folla, ebbe compassione di loro e si mise a guarire i malati.

Mt 14,22 Subito dopo Gesù ordinò ai discepoli di salire in barca e di andare sull'altra riva del lago. Egli intanto avrebbe rimandato a casa la gente.
Mt 14,24 La barca era già molto lontana dalla spiaggia, ma aveva il vento contrario ed era sbattuta dalle onde.

Mt 14,29 E Gesù gli disse:
- Vieni!
Pietro allora scese dalla barca e cominciò a camminare sull'acqua verso Gesù.

Mt 14,32 Quando salirono insieme nella barca il vento cessò.
Mt 14,33 Allora gli altri che erano nella barca si misero in ginocchio di fronte a Gesù e dissero: 'Tu sei veramente il Figlio di Dio!'.

Mt 15,39 Dopo aver rimandato a casa la folla, Gesù salì in barca e andò nel territorio di Magadàn.


Mt 24,38 A quei tempi, prima del diluvio, la gente continuò a mangiare, a bere e a sposarsi fino al giorno nel quale Noè entrò nell'arca.
Mc 1,19 Poco più avanti, Gesù vide i due figli di Zebedèo: Giacomo e suo fratello Giovanni che stavano sulla barca e riparavano le reti.
Mc 1,20 Appena li vide, li chiamò. Essi lasciarono il padre nella barca con gli aiutanti e seguirono Gesù.

Mc 3,9 Allora Gesù disse ai suoi discepoli di preparargli una piccola barca, per non essere schiacciato dalla folla.
Mc 4,1 Gesù si mise di nuovo a insegnare sulla riva del lago di Galilea. Attorno a lui si radunò una folla tanto grande che egli salì su una barca e si sedette. La barca era in acqua e tutta la gente se ne stava sulla sponda del lago.

Mc 4,36 Essi lasciarono la folla e portarono Gesù con la barca nella quale già si trovava. Anche altre barche lo accompagnarono.

Mc 4,37 A un certo punto il vento si mise a soffiare con tale violenza che le onde si rovesciavano dentro la barca, e questa già si riempiva d'acqua.
Mc 4,38 Gesù intanto dormiva in fondo alla barca, la testa appoggiata su un cuscino. Allora gli altri lo svegliarono e gli dissero:
- Maestro, affondiamo! Non te ne importa nulla?

Mc 5,2 Gesù era appena sceso dalla barca, quando improvvisamente un uomo usci da un cimitero e gli venne incontro. Costui era tormentato da uno spirito maligno
Mc 5,18 Gesù salì sulla barca. L'uomo guarito continuava a chiedergli di poter stare con lui,
Mc 6,32 Salirono su una barca, da soli, e andarono verso un luogo isolato.

Mc 6,34 Quando Gesù scese dalla barca, vide tutta quella folla ed ebbe compassione di loro perché erano come pecore che non hanno un pastore. Allora si mise a insegnar loro molte cose.
Mc 6,45 Subito dopo Gesù ordinò ai suoi discepoli di salire in barca e di andare sull'altra riva del lago, verso la città di Betsàida. Egli intanto avrebbe rimandato a casa la gente.
Mc 6,47 Venne la notte, e la barca con i discepoli si trovava in mezzo al lago, mentre Gesù era ancora solo, a terra.
Mc 6,51 Poi salì sulla barca, e il vento cessò. I discepoli rimasero pieni di meraviglia.
Mc 6,53 Attraversato il lago, arrivarono nella regione di Genèsaret dove lasciarono la barca.
Mc 6,54 Appena sbarcati, la gente riconobbe Gesù,
Mc 8,10 salì subito sulla barca insieme con i suoi discepoli e andò nella regione di Dalmanùta.

Mc 8,13 Poi si allontanò da loro, salì di nuovo sulla barca e se ne andò verso l'altra sponda del lago.

Mc 8,14 I discepoli avevano dimenticato di prendere il pane e nella barca avevano un solo pane.
Lc 5,3 Gesù salì su una di quelle barche, quella che apparteneva a Simone, e lo pregò di riprendere i remi e di allontanarsi un po' dalla riva. Poi si sedette sulla barca e si mise a insegnare alla folla.

Lc 5,7 Allora chiamarono i loro compagni che stavano sull'altra barca perché venissero ad aiutarli. Essi vennero e riempirono di pesci le due barche tanto che quasi affondavano.

Lc 8,22 Un giorno Gesù salì su una barca con i suoi discepoli e disse loro: 'Andiamo all'altra riva del lago'. E partirono.
Lc 8,23 Mentre navigavano Gesù si addormentò. Sul lago il vento si mise a soffiare tanto forte che la barca si riempiva di acqua ed essi erano in pericolo.
Lc 8,37 Allora tutta la popolazione del territorio dei Gerasèni pregò Gesù di andarsene via, lontano da loro, perché avevano molta paura.
Gesù salì su una barca per tornare indietro.
Lc 17,27 Si mangiava e si beveva anche allora. C'era chi prendeva moglie e chi prendeva marito, fino al giorno nel quale Noè entrò nell'arca. Poi venne il diluvio e li spazzò via tutti.
Gv 6,17 presero la barca e si avviarono verso la riva opposta, in direzione di Cafàrnao. Ormai era notte e Gesù non li aveva ancora raggiunti.
Gv 6,19 I discepoli avevano remato per circa quattro o cinque chilometri. A un tratto videro Gesù che camminava sul lago e si avvicinava alla barca, e si spaventarono.
Gv 6,21 Allora fecero salire Gesù nella barca, e subito giunsero a riva là dove erano diretti.

Gv 6,22 Intanto, molta gente era rimasta sull'altra riva del lago. Il giorno seguente si accorsero che c'era solo una barca, - e si ricordarono che il giorno prima Gesù non era salito in barca con i suoi discepoli. I discepoli erano partiti da soli.
Gv 21,3 Simon Pietro disse:
- Io vado a pescare.
Gli altri risposero:
- Veniamo anche noi.
Uscirono e salirono sulla barca. Ma quella notte non presero nulla.

Gv 21,6 Allora Gesù disse:
- Gettate la rete dal lato destro della barca, e troverete pesce.
I discepoli calarono la rete. Quando cercarono di tirarla su non ci riuscivano per la gran quantità di pesci che conteneva.
Gv 21,8 Gli altri discepoli invece accostarono a riva con la barca, trascinando la rete con i pesci, perché erano lontani da terra un centinaio di metri.
Gv 21,9 Quando scesero dalla barca, videro un fuocherello di carboni con sopra alcuni pesci. C'era anche pane.

Gv 21,11 Simon Pietro salì sulla barca e trascinò a terra la rete piena di centocinquantatre grossi pesci. Erano molto grossi, ma la rete non s'era strappata.

At 2,29 'Fratelli, devo parlarvi molto chiaramente riguardo al nostro patriarca Davide. Egli è morto e fu sepolto, e la sua tomba si trova ancor oggi in mezzo a noi.
At 13,4 Mandati dallo Spirito Santo, Bàrnaba e Saulo andarono nella città di Selèucia e di qui si imbarcarono per Cipro.
At 14,26 Di qui, si imbarcarono per Antiòchia di Siria, la città da dove erano partiti e dove erano stati affidati alla grazia di Dio per quella missione che ora avevano compiuto.

At 16,11 Ci imbarcammo a Tròade e arrivammo diretti all'isola di Samotracia. Il giorno dopo continuammo il viaggio verso la città di Neàpoli.
At 28,11 Dopo tre mesi ci imbarcammo su una nave della città di Alessandria che aveva passato l'inverno in quell'isola. La nave si chiamava 'I Diòscuri'.
1Ts 4,16 Infatti in quel giorno sentiremo un ordine, la voce dell'arcangelo e il suono della tromba di Dio. Il Signore scenderà dal cielo, e allora quelli che sono morti credendo in lui risorgeranno per primi.
Eb 7,4 Considerate dunque la grandezza di questo personaggio! Il patriarca Abramo gli diede la decima parte di tutto ciò che aveva conquistato in battaglia.
Eb 9,4 Là stavano l'altare d'oro dove si bruciava l'incenso e una cassa di legno tutta ricoperta d'oro, chiamata arca dell'alleanza. In questa cassa c'erano: un vaso d'oro che conteneva la manna, il bastone di Aronne che Dio aveva fatto fiorire, e c'erano le lastre di pietra sulle quali erano scritti i comandamenti dell'alleanza.
Eb 11,7 Per fede, Noè ascoltò gli avvertimenti di Dio a proposito di ciò che doveva accadere e che ancora non si vedeva. Fu ubbidiente e costruì l'arca nella quale si salvarono lui e la sua famiglia. Con la sua fede egli condannò il mondo, e per la sua fede Dio lo giudicò uomo giusto.

1Pt 3,20 cioè a quelli che un tempo non ubbidivano a Dio. Mentre Noè costruiva l'arca, Dio li sopportava con pazienza; ma poi solamente otto persone, otto in tutto, entrarono nell'arca e si salvarono attraverso l'acqua.

Gd 1,9 Neppure l'arcangelo Michele fece come loro. Quando si trovò a contrasto con il demonio, discutendo per avere il corpo di Mosè, non osò accusarlo con parole offensive; gli disse soltanto: 'Che il Signore ti punisca!'.
Gd 1,14 Molto tempo fa anche Enoc, il settimo patriarca dopo Adamo, fece una profezia che riguarda uomini del genere. Disse: 'Ecco, il Signore viene con migliaia e migliaia dei suoi santi.
Ap 11,19 Il tempio di Dio che è nel cielo si aprì, e apparve l'arca dell'alleanza. E ci furono lampi e scoppi di tuono, un terremoto e una tempesta di grandine.







  la ricerca ha riportato 282 risultati  
inizio pagina