LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 20 Agosto 2023 <

Venerdì 18 Agosto 2023

Sabato 19 Agosto 2023

Domenica 20 Agosto 2023

Lunedì 21 Agosto 2023

Martedì 22 Agosto 2023

Mercoledì 23 Agosto 2023

Giovedì 24 Agosto 2023

Venerdì 25 Agosto 2023

Sabato 26 Agosto 2023

Domenica 27 Agosto 2023

Newsletter
Per ricevere la Liturgia del giorno inserisci la tua mail:


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:







  XX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde
AO200 ;

Dio viene a noi, ma noi non sempre gli andiamo incontro. Si manifesta in molti modi diversi, ma non sempre viene riconosciuto e accolto dal suo popolo. A volte, tuttavia, viene accolto in luoghi e modi sorprendenti. Nel Vangelo di oggi, vediamo Gesù partire verso un luogo inatteso: la regione fra Tiro e Sidone, abitata da pagani. Il suo arrivo non passa inosservato: gli va incontro una donna cananea, qualcuno, dunque, che non apparteneva ad Israele.
La donna è spinta verso Gesù dai suoi bisogni, non dalla fede. Quali siano i suoi bisogni e quali quelli della figlia è chiaro, tanto più che la donna li esprime a gran voce, con una violenta insistenza: implora la pietà di Gesù, grida perché egli la aiuti e, soprattutto, non desiste. La donna, tuttavia, non esprime solo e soprattutto i propri bisogni: riconosce, infatti, Gesù come Signore, come figlio di Davide. Il suo grido di disperazione si purifica così diventando preghiera. Del resto, quando a Messa diciamo o cantiamo: “Signore, abbi pietà”, non ripetiamo, in un certo senso, le parole e la venerazione della donna cananea?

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Condividi questa Liturgia su > Facebook
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
O Dio, nostra difesa,
guarda il volto del tuo consacrato.
Per me un giorno nel tuo tempio
è più che mille altrove. (Cf. Sal 83,10-11)


Colletta
O Dio, che hai preparato beni invisibili
per coloro che ti amano,
infondi nei nostri cuori la dolcezza del tuo amore,
perché, amandoti in ogni cosa e sopra ogni cosa,
otteniamo i beni da te promessi,
che superano ogni desiderio.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell'unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

Oppure (Anno A):
O Padre, che nell'obbedienza del tuo Figlio
hai abbattuto l'inimicizia tra le creature
e degli uomini hai fatto un popolo solo,
rivestici degli stessi sentimenti di Cristo,
affinché diventiamo eco delle sue parole
e riflesso della sua pace.
Egli è Dio, e vive e regna con te,
nell'unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

>

Prima lettura

Is 56,1.6-7
Condurrò gli stranieri sul mio monte santo.

Dal libro del profeta Isaìa

Così dice il Signore:
«Osservate il diritto e praticate la giustizia,
perché la mia salvezza sta per venire,
la mia giustizia sta per rivelarsi.
Gli stranieri, che hanno aderito al Signore per servirlo
e per amare il nome del Signore,
e per essere suoi servi,
quanti si guardano dal profanare il sabato
e restano fermi nella mia alleanza,
li condurrò sul mio monte santo
e li colmerò di gioia nella mia casa di preghiera.
I loro olocausti e i loro sacrifici
saranno graditi sul mio altare,
perché la mia casa si chiamerà
casa di preghiera per tutti i popoli».

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 66

Popoli tutti, lodate il Signore.

Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
su di noi faccia splendere il suo volto;
perché si conosca sulla terra la tua via,
la tua salvezza fra tutte le genti.

Gioiscano le nazioni e si rallegrino,
perché tu giudichi i popoli con rettitudine,
governi le nazioni sulla terra.

Ti lodino i popoli, o Dio,
ti lodino i popoli tutti.
Ci benedica Dio e lo temano
tutti i confini della terra.

>

Seconda lettura

Rm 11,13-15.29-32
I doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili per Israele.

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, a voi, genti, ecco che cosa dico: come apostolo delle genti, io faccio onore al mio ministero, nella speranza di suscitare la gelosia di quelli del mio sangue e di salvarne alcuni. Se infatti il loro essere rifiutati è stata una riconciliazione del mondo, che cosa sarà la loro riammissione se non una vita dai morti?
Infatti i doni e la chiamata di Dio sono irrevocabili!
Come voi un tempo siete stati disobbedienti a Dio e ora avete ottenuto misericordia a motivo della loro disobbedienza, così anch’essi ora sono diventati disobbedienti a motivo della misericordia da voi ricevuta, perché anch’essi ottengano misericordia.
Dio infatti ha rinchiuso tutti nella disobbedienza, per essere misericordioso verso tutti!

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Mt 4,23)
Alleluia, alleluia.
Gesù annunciava il vangelo del Regno
e guariva ogni sorta di infermità nel popolo.
Alleluia.

>

Vangelo

Condividi il Vangelo su >   Facebook Ascolta il Vangelo >    

Mt 15,21-28
Donna, grande è la tua fede!


+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Ed ecco una donna Cananèa, che veniva da quella regione, si mise a gridare: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio». Ma egli non le rivolse neppure una parola.
Allora i suoi discepoli gli si avvicinarono e lo implorarono: «Esaudiscila, perché ci viene dietro gridando!». Egli rispose: «Non sono stato mandato se non alle pecore perdute della casa d’Israele».
Ma quella si avvicinò e si prostrò dinanzi a lui, dicendo: «Signore, aiutami!». Ed egli rispose: «Non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini». «È vero, Signore – disse la donna –, eppure i cagnolini mangiano le briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni».
Allora Gesù le replicò: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita.

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
(Dall'Orazionale CEI 2020)
Dio, nostro Padre, ha cura di tutti i suoi figli. Confidando nella sua benevolenza, eleviamo a lui la nostra preghiera di intercessione.
Preghiamo insieme e diciamo: Esaudisci, Signore, la nostra preghiera.

1. Per la santa Chiesa: professando coraggiosamente la sua fede in Cristo, comunichi a tutti gli uomini la beata speranza che la sostiene. Preghiamo.
2. Per il papa, i vescovi e i presbiteri: il Signore li conforti nelle fatiche apostoliche e conceda loro la gioia di vedere il gregge dei fedeli riunito in un unico ovile. Preghiamo.
3. Per i popoli provati dalla guerra: possano presto ottenere un futuro di giustizia e di pace, ed essere orientati a un vero sviluppo. Preghiamo.
4. Per coloro che si consacrano al servizio degli emarginati e degli esclusi: come il Samaritano del Vangelo, siano premurosi nella dedizione al prossimo. Preghiamo.
5. Per noi qui riuniti: la partecipazione a questa santa Eucaristia ci renda capaci di rinunciare a noi stessi per seguire Cristo, mettendo la nostra vita a servizio del suo regno. Preghiamo.

O Padre, il nostro cuore esulta per le tue benedizioni; alla sovrabbondanza dei tuoi doni corrisponda la nostra piena adesione. Per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
Accogli, o Signore, i nostri doni
nei quali si compie il mirabile scambio
tra la nostra povertà e la tua grandezza,
perché, offrendoti il pane e il vino che ci hai dato,
possiamo ricevere te stesso.
Per Cristo nostro Signore.


Antifona alla comunione
Con il Signore è la misericordia
e grande è con lui la redenzione. (Sal 129,7)

Oppure (Anno A):
Dice Gesù: «Donna, grande è la tua fede!
Avvenga per te come desideri». (Mt 15,28)


Preghiera dopo la comunione
O Dio, che in questo sacramento
ci hai fatti partecipi della vita di Cristo,
ascolta la nostra umile preghiera:
trasformaci a immagine del tuo Figlio,
perché diventiamo coeredi della sua gloria nel cielo.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.



O M E L I E
a cura di
Qumran2.net


    Diocesi di Vicenza       (Omelia del 20-08-2023)
La Parola - Commento al Vangelo di Matteo (Mt 15,21-28)
...
(continua)

 
    don Claudio Luigi Fasulo       (Omelia del 20-08-2023)
L' incontro che cambia la vita: Gesù!
...
(continua)

 
    CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)       (Omelia del 20-08-2023)
Commento su Is 56,1.6-7; Sal 66; Rm 11,13-15.29-32; Mt 15,21-28
Non sempre, per chi (come chi scrive) non è esperto in esegesi, risulta immediato il collegamento tra la prima lettura e l'evangelo che la Chiesa propone ogni domenica. A me sembra particolarmente evidente in questa XX domenica del tempo ordinario. I temi sono due, ma strettamente collegati tra loro: la fede e l'universalismo del messaggio del Signore. Parti ...
(continua)

 
    don Lucio D'Abbraccio       (Omelia del 20-08-2023)
Signore, donaci la fede!
Il brano evangelico di questa domenica inizia con l'indicazione della regione dove Gesù si stava recando: Tiro e Sidone, a nord-ovest della Galilea, terra pagana. Ed è qui che Egli incontra una donna cananea, che si rivolge a Lui chiedendoGli di guarire la figlia tormentata da un demonio: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata ...
(continua)

 
    padre Gian Franco Scarpitta       (Omelia del 20-08-2023)
Amore e salvezza anche per cani e cagnolini
Atteggiamento ambiguo e preoccupante quello di Gesù quando tratta con questa donna che gli si avvicina per chiedere una delle tante grazie miracolose che sono soliti chiedergli tante altre persone. La donna lamenta che la figlia è ossessionata da uno spirito maligno e lo scongiura di aiutarla; Gesù non le rivolge attenzione alcuna; anche i suoi discepoli gli ...
(continua)

 
    don Domenico Bruno       (Omelia del 20-08-2023)
Per un briciolo di amore
Anche un briciolo di amore ci può salvare. Non abbiamo bisogno di cose enormi, ma di cose piccole fatte con enorme amore. Leggi il commento intero su www.annunciatedaitetti.it La nostra missione continua con altri formati anche su: Instagram Facebook Telegram dove troverai anteprime e contenuti esclusivi. Abbiamo anche una WebTv Ascolta tutti i nos ...
(continua)

 
    don Nicola Salsa       (Omelia del 20-08-2023)
Pregare con insistenza (Mt 15,21-28)
...
(continua)

 
    don Fabio Rosini       (Omelia del 20-08-2023)
Commento al Vangelo del 20 agosto
...
(continua)

 
    Missionari della Via       (Omelia del 20-08-2023)
Davvero grande è la tua fede!
...
(continua)

 
    Missionari della Via       (Omelia del 20-08-2023)

Il Vangelo di oggi ci presenta questa donna cananea come maestra di umiltà e di preghiera. Dopo la disputa con i responsabili del giudaismo (cf 15,1-20), Gesù si ritira verso la zona della costa fenicia, oltrepassando i confini giudaici per recarsi in terra straniera. È la seconda volta che Gesù lo fa; questo sconfinamento è segno dell'apertura universale de ...
(continua)

 
    padre Antonio Rungi       (Omelia del 20-08-2023)
Gesù guarisce una ragazza indemoniata
Il vangelo di questa XX domenica del tempo ordinario ci presenta una guarigione di una ragazza da parte di Gesù. È la madre della ragazza di origine cananea a rivolgersi a Gesù perché liberi la figlia da una condizione di sottomissione al demonio. Infatti il Vangelo di Matteo riferisce che Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne", dove incontra ques ...
(continua)

 
    don Giacomo Falco Brini       (Omelia del 20-08-2023)
Un questione di viscere materne
Tempo fa (non ero ancora stato ordinato sacerdote), mi passò tra le mani un libro sulla preghiera della madre badessa di un monastero tedesco molto conosciuto. Il titolo era: "Non date tregua a Dio". Sulle prime mi sembrò un titolo un po' esagerato, diciamo eccessivamente audace. Col tempo e frequentando più assiduamente le Scritture, mi sono accorto che que ...
(continua)

 
    padre Paul Devreux       (Omelia del 20-08-2023)
Commento su Matteo 15,21-28
In quel tempo, partito di là, Gesù si ritirò verso la zona di Tiro e di Sidòne. Gesù si è appena scontrato con i farisei denunciando la loro ipocrisia. Loro lo accusano di non rispettare le tradizioni, e lui gli dimostra che alcune loro tradizioni sono un una scusa per contravvenire al comandamento dell'amore. Dopo di che decide di portare i suoi discepoli ...
(continua)

 
    don Michele Cerutti       (Omelia del 20-08-2023)
Salvezza, dono per tutti
Il rapporto con il Signore non ha niente a che vedere con il rapporto che si ha con il distributore automatico di una bevanda per cui metto i soldi ed esce un caffè caldo con un po' o senza zucchero. A volte la fede l'abbiamo specchiata al mondo proprio così. Il rapporto con Dio è diventato un do ut des. Io prego e il Signore mi deve dare. I ceri alle vari ...
(continua)

 
    don Alberto Brignoli       (Omelia del 20-08-2023)
E provare a cambiare mentalità?
C'è un filone che unisce, oggi, tutte e tre le letture della Liturgia della Parola; ed è il rapporto tra Israele, popolo eletto, e i popoli stranieri, considerati soprattutto nel loro aspetto religioso, ovvero come non appartenenti alla fede professata dal popolo ebraico. Isaia profetizza che la casa di Dio (il Tempio di Gerusalemme) diventerà "casa di preg ...
(continua)

 
    don Claudio Luigi Fasulo       (Omelia del 20-08-2023)
Avere una fede grande per vivere una grande fede
UN VANGELO A TRATTI DURO MA CHE FA EMERGERE LA TENEREZZA DI GESU' Gesù si trova nella zona di Tiro e Sidone, una terra straniera, al di là dei confini della sua terra natia. Qui incontra persone pagane ma non per questo da considerare insensibili o che non devono essere interpellate per il messaggio di salvezza e amore di Dio. Quante volte si giudica solo ...
(continua)

 
    don Antonino Sgrò       (Omelia del 20-08-2023)
Il cuore straziato è il grembo della fede
Gesù ha appena pronunciato un insegnamento sul puro e sull'impuro, dichiarando il primato del cuore, dal quale provengono le intenzioni buone e cattive. Si dirige adesso in una regione impura, «verso la zona di Tiro e di Sidone», abitata dai Cananei, colpevoli di aver fatto cadere Israele nell'idolatria lungo il corso della sua storia. Siamo però sicuri che ...
(continua)

 
    don Giampaolo Centofanti       (Omelia del 20-08-2023)

Gesù cerca un momento di ritiro comunitario. Impressionante vedere che anche in quel breve periodo della vita pubblica dedica molto tempo alla preghiera personale e al ritiro spirituale (anche a un po' di ristoro) comunitario, non ha smanie produttivistiche. Dunque sempre attingendo alla grazia dal Padre, fonte di ogni bene. Gesù non esaudisce subito la donn ...
(continua)

 
    don Roberto Rossi       (Omelia del 20-08-2023)
La grande fede di una madre.
...
(continua)

 
    don Marco Scandelli       (Omelia del 20-08-2023)
#2minutiDiVangelo Matteo 15,21-28
Mt 15,21-28 Umiltà e umiliazione, la chiave per aprire il cuore di Dio Commento al Vangelo - Omelia a cura di don Marco Scandelli 2minutiDiVangelo ...
(continua)

 
    padre Ermes Ronchi       (Omelia del 20-08-2023)
Quel dolore della madre che è fonte della sua fede
La donna delle briciole, questa cananea intelligente e indomita, che non si arrende alle risposte brusche di Gesù, è uno dei personaggi più simpatici del Vangelo: riesce perfino a far cambiare idea a Gesù. Una donna pagana lo "converte" da maestro di Israele a pastore di tutto il dolore del mondo. Infatti non si esce indenni dall'incontro con il fuoco, con l ...
(continua)

 
    padre Maurizio De Sanctis       (Omelia del 20-08-2023)
Nostra antenata nella fede...
...
(continua)

 
    don Alfonso Giorgio Liguori       (Omelia del 20-08-2023)
Donna, grande è la tua fede!
LA GIOIA DEL VANGELO Riflessioni dell'assistente spirituale nazionale del Movimento Apostolico Ciechi ...
(continua)

 
    padre Fernando Armellini       (Omelia del 20-08-2023)
Videocommento su Mt 15,21-28
...
(continua)

 
    Bella prof! - don Gianmario Pagano       (Omelia del 16-08-2020)
Gesù e il grido della donna cananea
...
(continua)

 
    padre Antonio Rungi       (Omelia del 16-08-2020)
Donna, grande è la tua fede
Il vangelo di questa domenica XX si colloca perfettamente nel contesto celebrativo della solennità dell'assunta che abbiamo festeggiato ieri. Maria donna di fede e di totale abbandono in Dio ispira la vita di ogni uomo e donna di fede. Dopo il rimprovero di Gesù a Pietro nel Vangelo di Domenica scorsa, quando dubita che il Signore possa venire in suo aiuto, ...
(continua)

 
    don Alfonso Giorgio Liguori       (Omelia del 16-08-2020)
Sono venuto a portare il fuoco sulla terra
...
(continua)

 
    don Domenico Bruno       (Omelia del 16-08-2020)
Gesù convertito
Anche Gesù si converte Gesù non è molto cortese in questo Vangelo (Mt 15,21-28): infatti maltratta quella donna perché oltre a essere cananea (ovvero proveniente da una regione pagana in cui il peccato è uno stile convinto di vita), questa si rivolge al Signore per il soddisfacimento di un bisogno personale. Gesù non sopporta questa situazione e non è ...
(continua)

 
    don Lucio D'Abbraccio       (Omelia del 16-08-2020)
La forza della fede
Il brano del Vangelo di questa domenica ci presenta la fede della donna cananea, che non cede davanti al silenzio di Gesù, né al suo inziale rifiuto, e neppure davanti al suo apparente dispregio. Ella non appartiene al popolo eletto, è considerata lontana ed esclusa. Eppure è oggetto della benevolenza del Signore. L'evangelista infatti scrive che mentre Gesù ...
(continua)

 
    padre Gian Franco Scarpitta       (Omelia del 16-08-2020)
La salvezza è universale
Il Vangelo è rivolto solamente a una determinata categoria di persone o è destinato a tutte le nazioni? Solo uno scelto popolo potrà salvarsi, oppure tutti gli uomini sono chiamati alla vita eterna o alla comunione con Dio? Le letture di oggi, compreso il brano evangelico di Matteo, sembrano destare difficoltà perché delineano una realtà presunta di salvezz ...
(continua)

 
    don Marco Scandelli       (Omelia del 16-08-2020)
#2minutiDiVangelo - Domenica 16/08 - La fede non è "chiacchiera" ma grido. Chi grida ha la vera fede
Commento al Vangelo di domenica 16 agosto 2020 - XX domenica del Tempo Ordinario - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Matteo 15 21-28 Io credo che l'appartenenza a Gesù non si misuri nelle pratiche di devozione che riusciamo ad inanellare, bensì da quanto forte riusciamo a gridare verso di Lui. La fede non è chiacchiera: la fede è gri ...
(continua)

 
    don Mario Simula       (Omelia del 16-08-2020)
Una donna sfida Dio
Una donna vestita di dolore. Marchiata da un'appartenenza a un popolo pagano. Eppure è li, in mezzo alla folla. Non è capitata a caso, sta cercando Gesù. Lei, Madre senza appartenenza e cittadinanza, non ha paura di gridare dal profondo del suo amore materno. Sfida gli sguardi crudeli, infastiditi, pieni di rifiuto. Grida, perché il suo cuore glielo impone: ...
(continua)

 
    don Giampaolo Centofanti       (Omelia del 16-08-2020)

Credere all'amore meraviglioso e potente di Gesù anche quando sembra dire cose che smentiscono ciò. Pensiamo che ci sarà qualcosa da capire meglio perché sicuramente Egli ci sta donando Amore, Vita, Luce e nel modo più pieno e adeguato a noi. Questa fiducia che va avanti spedita senza ripiegarsi su sé stessi è una grazia grandissima che affretta il dono dell ...
(continua)

 
    don Alberto Brignoli       (Omelia del 16-08-2020)
Amore chiama, amore risponde
Avete presente quando si ha a che fare con una persona che non ti ascolta nemmeno a pagarla oro? Le parli per ore, per giorni, chiedendole insistentemente la stessa cosa più volte, e lei neppure ti degna di uno sguardo! Magari le chiedi una cosa di poco conto, e non ti ascolta proprio perché la ritiene di poco conto; se invece le chiedi qualcosa di più impeg ...
(continua)

 
    don Luca Garbinetto       (Omelia del 16-08-2020)
La conversione di Gesu
Il messaggio centrale dell'episodio narrato da Matteo - l'incontro di Gesù con una donna cananea che invoca ed ottiene la guarigione della figlia malata - è la salvezza che raggiunge tutte le genti, senza distinzioni, perché si fonda sull'accoglienza della fede, non sulla norma della Legge. Ma ciò che in realtà ci sorprende del brano è piuttosto l'atteggiam ...
(continua)

 
    don Fabio Rosini       (Omelia del 16-08-2020)
Commento al Vangelo del 16 agosto
...
(continua)

 
    don Gianfranco Calabrese       (Omelia del 16-08-2020)
Video Commento su Matteo 15,21-28
...
(continua)

 
    don Roberto Rossi       (Omelia del 16-08-2020)
Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito... e noi?
Cari amici, mi ha sempre profondamente colpito e commosso la situazione dei genitori che hanno un figlio o una figlia gravemente ammalati. Mi è capitato molte volte di essere chiamato a vivere vicino a loro. Una mamma, la cui figlia veniva operata all'ospedale di Padova, l'ho trovata lì in corridoio attaccata al vetro, con lo sguardo rivolto al cielo, con la ...
(continua)

 
    don Roberto Seregni       (Omelia del 16-08-2020)
Grande è la tua fede
Gesù era davvero un uomo libero e sorprendente. Nel Vangelo di domenica scorsa abbiamo ascoltato le sue parole sferzanti rivolte a Pietro: "Uomo di poca fede, perché hai dubitato?", e oggi, al centro del Vangelo, troviamo un elogio senza precedenti rivolto a una donna pagana e straniera: "Grande è la tua fede". Il contrasto non potrebbe essere piú forte. D ...
(continua)

 
    Omelie.org - autori vari       (Omelia del 16-08-2020)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Gigi Avanti Per la seconda volta (la prima riguarda la guarigione miracolosa, a distanza, del servo del centurione romano) l'evangelista Matteo riferisce di un prodigio di Gesù operato a favore di uno straniero e per di più fuori dai confini della Palestina. Desta però stupore, se non sgomento, la dinamica in vi ...
(continua)

 
    don Roberto Rossi       (Omelia del 16-08-2020)
Una briciola del tuo amore
...
(continua)

 
    Missionari della Via       (Omelia del 16-08-2020)
Ciò a cui Dio "non resiste"
...
(continua)

 
    Missionari della Via       (Omelia del 16-08-2020)
Commento su Matteo 15,21-28
Gesù è in viaggio in terra pagana e gli viene incontro una donna Cananea che si mette a gridare: «pietà di me, Signore, figlio di Davide. Mia figlia è crudelmente tormentata da un demonio». Ma Gesù inizialmente non le rivolge nemmeno una parola: perché questa durezza? Più che durezza parliamo di fermezza. Gesù è stato inviato anzitutto per Israele, ed è fede ...
(continua)

 
    padre Paul Devreux       (Omelia del 16-08-2020)

Gesù si ritira verso Tiro e Sidone, terra pagana a nord di Israele. Sono due bellissime località balneari che ora corrispondono al martoriato Libano. Una donna pagana lo Implora:" Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio". Questa donna riconosce di non avere nessun diritto nei confronti di Gesù. Infatti non dice:" ...
(continua)

 
    padre Ermes Ronchi       (Omelia del 16-08-2020)
Un cuore di madre che niente può fermare
La donna delle briciole, la cananea pagana, sorprende e converte Gesù: lo fa passare da maestro d'Israele a pastore di tutto il dolore del mondo. La prima delle sue tre parole è una preghiera, la più evangelica, un grido: Kyrie eleyson, pietà, Signore, di me e della mia bambina. E Gesù non le rivolge neppure una parola. Ma la madre non si arrende, si accoda ...
(continua)

 
    diac. Vito Calella       (Omelia del 16-08-2020)
Lasciarsi convertire da una pagana «cagna», mamma di una figlia «malamente indemoniata»
Due uscite Gesù «uscì», volle prendere le distanze da un contesto di tensione e di confronto con i farisei e gli scribi. Essi vennero inviati dalle autorità di Gerusalemme per incastrarlo riguardo al suo agire libero verso tutta la serie di prescrizioni della Legge sulle abluzioni rituali di purità, norme che lui e i suoi discepoli non osservavano (cfr. Mt ...
(continua)

 
    mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola       (Omelia del 16-08-2020)
Donna, grande è la tua fede!
...
(continua)

 
    fr. Massimo Rossi       (Omelia del 16-08-2020)
Commento su Matteo 15,21-28
Ieri abbiamo celebrato la fede di Maria Assunta; oggi celebriamo la fede di un'altra donna, questa volta straniera, la quale, come Maria, colpisce il Signore e lo mette con le spalle al muro... Il figlio di Davide non sa resistere di fronte a una fede di quel calibro, e compie il miracolo. Come Maria, da suo figlio, anche la Cananea viene chiamata "donna": ...
(continua)

 
    don Claudio Luigi Fasulo       (Omelia del 16-08-2020)
Audio commento a Mt 15,21-28
...
(continua)

 
    CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)       (Omelia del 16-08-2020)
Commento su Is 56,1.6-7; Sal 66; Rm 11,13-15.29-32; Mt 15,21-28
Per evitare inutili discussioni sulla impurità con scribi, farisei ed altre autorità giudaiche, Gesù si ritira verso il sud del Libano, verso la terra dei fenici, ossia in terra pagana. Ma anche qui deve affrontare lo stesso problema. Una donna cananea gli pone di fronte il quesito della salvezza dei pagani. Gesù in un primo momento tace, ma in seguito risp ...
(continua)

 
    Paolo De Martino       (Omelia del 16-08-2020)
La fede può più delle nostre possibilità
Il vangelo di questa Domenica racconta l'incontro tra due uscite. Gesù, dice il testo greco, «usci di là» e non come recita la traduzione: «partito di là», e la donna «uscì da quella regione», e non «veniva da quella regione». Dio esce da sé, per incontrare me che esco dalle mie sicurezze, dalla mia presunta capacità, dalla mia integerrima religiosità colp ...
(continua)

 
    mons. Roberto Brunelli       (Omelia del 15-08-2020)
La fede dei non-ebrei
Nella sua vita terrena, Gesù è rimasto sempre legato al mondo ebraico, e non solo sotto il profilo religioso-culturale. Anche sotto quello geografico, egli si è mosso sempre tra la Galilea, la Samaria e la Giudea, in quella cioè che era stata la terra promessa in cui si erano stanziati gli ebrei liberati dalla schiavitù dell'Egitto. Tuttavia, a parte il caso ...
(continua)

 
    don Claudio Doglio       (Omelia del 27-08-2017)
Video commento a Mt 15,21-28
...
(continua)

 
    CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)       (Omelia del 20-08-2017)
Commento su Is 56,1.6-7; Sal 66; Rm 11,13-15.29-32; Mt 15,21-28
Le letture di oggi ci propongono una doppia riflessione: quella sullo straniero tema che in questi tempi stiamo vivendo in modo drammatico, che ci interroga profondamente e quella più in profondità sulla nostra fede: siamo credenti o praticanti? Il profeta Isaia ci parla della salvezza offerta a tutti i popoli, anche a quelli che non appartengono alla casa ...
(continua)

 
    dom Luigi Gioia       (Omelia del 20-08-2017)
L'esperienza del rifiuto
Non si può non essere sorpresi di fronte alla durezza incomprensibile di Gesù con la cananea. Se quello che la donna mendicava fosse stato impossibile, Gesù avrebbe almeno potuto offrirle una parola di conforto, mostrare comprensione per la sua sofferenza. Sentiamo invece increduli venire per ben due volte dalla bocca di Gesù parole di noncuranza e di esclus ...
(continua)

 
    dom Luigi Gioia       (Omelia del 20-08-2017)
L'esperienza del rifiuto
Non si può non essere sorpresi di fronte alla durezza incomprensibile di Gesù con la cananea. Se quello che la donna mendicava fosse stato impossibile, Gesù avrebbe almeno potuto offrirle una parola di conforto, mostrare comprensione per la sua sofferenza. Sentiamo invece increduli venire per ben due volte dalla bocca di Gesù parole di noncuranza e di esclus ...
(continua)

 
    Sulla strada - TV2000       (Omelia del 20-08-2017)
Commento su Matteo 15,21-28
...
(continua)

 
    Wilma Chasseur       (Omelia del 20-08-2017)
Audio commento alla liturgia - Mt 15,21-28
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)

 
    Missionari della Via       (Omelia del 20-08-2017)

Gesù è in viaggio in terra pagana e gli viene incontro una donna Cananea che si mette a gridare: pietà di me, Signore, figlio di Davide. Mia figlia è crudelmente tormentata da un demo-nio. Ma Gesù non le rivolge nemmeno una parola. Indifferenza di Gesù, durezza? No. Teniamo conto che dietro tutto questo, nei confronti di questa donna che prega, c'è una "stra ...
(continua)

 
    don Claudio Doglio       (Omelia del 20-08-2017)
Senza permalosità vinse il demone dell'orgoglio
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)