B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
hai cercato Sapienza
  la ricerca ha riportato 274 risultati  

(Testo CEI2008)

1Re 3,28 Tutti gli Israeliti seppero della sentenza pronunciata dal re e provarono un profondo rispetto per il re, perché avevano constatato che la sapienza di Dio era in lui per rendere giustizia.



1Re 5,9 Dio concesse a Salomone sapienza e intelligenza molto grandi e una mente vasta come la sabbia che è sulla spiaggia del mare.
1Re 5,10 La sapienza di Salomone superava la sapienza di tutti gli orientali e tutta la sapienza dell'Egitto.
1Re 5,14 Da tutte le nazioni venivano per ascoltare la sapienza di Salomone, mandati da tutti i re della terra, che avevano sentito parlare della sua sapienza.

1Re 5,26 Il Signore concesse a Salomone la sapienza come gli aveva promesso. Fra Chiram e Salomone vi fu pace e conclusero un'alleanza tra loro due.

1Re 7,14 figlio di una vedova della tribù di Nèftali; suo padre era di Tiro e lavorava il bronzo. Era pieno di sapienza, di intelligenza e di perizia, per fare ogni genere di lavoro in bronzo. Egli si recò dal re Salomone ed eseguì tutti i suoi lavori.

1Re 10,4 La regina di Saba, quando vide tutta la sapienza di Salomone, la reggia che egli aveva costruito,
1Re 10,6 Quindi disse al re: «Era vero, dunque, quanto avevo sentito nel mio paese sul tuo conto e sulla tua sapienza!
1Re 10,7 Io non credevo a quanto si diceva, finché non sono giunta qui e i miei occhi non hanno visto; ebbene non me n'era stata riferita neppure una metà! Quanto alla sapienza e alla prosperità, superi la fama che io ne ho udita.
1Re 10,8 Beati i tuoi uomini e beati questi tuoi servi, che stanno sempre alla tua presenza e ascoltano la tua sapienza!
1Re 10,23 Il re Salomone fu più grande, per ricchezza e sapienza, di tutti i re della terra.
1Re 10,24 Tutta la terra cercava il volto di Salomone, per ascoltare la sapienza che Dio aveva messo nel suo cuore.
1Re 11,41 Le altre gesta di Salomone, tutte le sue azioni e la sua sapienza, non sono forse descritte nel libro delle gesta di Salomone?
2Cr 9,3 La regina di Saba, quando vide la sapienza di Salomone, la reggia che egli aveva costruito,
2Cr 9,5 Quindi disse al re: «Era vero, dunque, quanto avevo sentito nel mio paese sul tuo conto e sulla tua sapienza!
2Cr 9,6 Io non credevo a quanto si diceva, finché non sono giunta qui e i miei occhi non hanno visto; ebbene non mi era stata riferita neppure una metà della grandezza della tua sapienza! Tu superi la fama che ne ho udita.
2Cr 9,7 Beati i tuoi uomini e beati questi tuoi servi, che stanno sempre alla tua presenza e ascoltano la tua sapienza!
2Cr 9,22 Il re Salomone fu più grande, per ricchezza e sapienza, di tutti i re della terra.
2Cr 9,23 Tutti i re della terra cercavano il volto di Salomone, per ascoltare la sapienza che Dio aveva messo nel suo cuore.
Esd 7,25 Quanto a te, Esdra, secondo la sapienza del tuo Dio, che tu possiedi, stabilisci magistrati e giudici che giudichino tutto il popolo dell'Oltrefiume, cioè tutti coloro che conoscono le leggi del tuo Dio, e voi dovrete istruire chi non le conosce.
Gdt 11,20 Le parole di lei piacquero a Oloferne e ai suoi ufficiali, i quali tutti ammirarono la sua sapienza e dissero:
2Mac 2,9 Si narrava anche come questi, dotato di sapienza, offrì il sacrificio per la dedicazione e il compimento del tempio.
Gb 4,21 Non viene forse strappata la corda della loro tenda,
sicché essi muoiono, ma senza sapienza?».



Gb 11,6 per manifestarti i segreti della sapienza,
che sono così difficili all'intelletto,
allora sapresti che Dio ti condona parte della tua colpa.

Gb 12,2 «Certo, voi rappresentate un popolo;
con voi morirà la sapienza!

Gb 12,13 In lui risiedono sapienza e forza,
a lui appartengono consiglio e prudenza!

Gb 13,5 Magari taceste del tutto:
sarebbe per voi un atto di sapienza!

Gb 15,8 Hai tu avuto accesso ai segreti consigli di Dio
e ti sei appropriato tu solo della sapienza?

Gb 28,12 Ma la sapienza da dove si estrae?
E il luogo dell'intelligenza dov'è?

Gb 28,18 Coralli e perle non meritano menzione:
l'acquisto della sapienza non si fa con le gemme.

Gb 28,20 Ma da dove viene la sapienza?
E il luogo dell'intelligenza dov'è?

Gb 28,28 e disse all'uomo:
»Ecco, il timore del Signore, questo è sapienza,
evitare il male, questo è intelligenza»».



Gb 32,7 Pensavo: «Parlerà l'età
e gli anni numerosi insegneranno la sapienza».

Gb 32,13 Non venite a dire: «Abbiamo trovato noi la sapienza,
Dio solo può vincerlo, non un uomo!».

Gb 33,33 Altrimenti, ascoltami,
sta' in silenzio e io ti insegnerò la sapienza».



Gb 34,35 «Giobbe non parla con sapienza
e le sue parole sono prive di senso».

Gb 38,36 Chi mai ha elargito all'ibis la sapienza
o chi ha dato al gallo intelligenza?

Sal 37,30 La bocca del giusto medita la sapienza
e la sua lingua esprime il diritto;


Sal 51,8 Ma tu gradisci la sincerità nel mio intimo,
nel segreto del cuore mi insegni la sapienza.


Sal 111,10 Principio della sapienza è il timore del Signore:
rende saggio chi ne esegue i precetti.
La lode del Signore rimane per sempre.




Sal 136,5 Ha creato i cieli con sapienza,
perché il suo amore è per sempre.


Sal 147,5 Grande è il Signore nostro,
grande nella sua potenza;
la sua sapienza non si può calcolare.


Pro 1,2 per conoscere la sapienza e l'istruzione,
per capire i detti intelligenti,

Pro 1,7 Il timore del Signore è principio della scienza;
gli stolti disprezzano la sapienza e l'istruzione.

Pro 1,20 La sapienza grida per le strade,
nelle piazze fa udire la voce;

Pro 1,29 Perché hanno odiato la sapienza
e non hanno preferito il timore del Signore,

Pro 2,2 tendendo il tuo orecchio alla sapienza,
inclinando il tuo cuore alla prudenza,

Pro 2,6 perché il Signore dà la sapienza,
dalla sua bocca escono scienza e prudenza.

Pro 2,10 perché la sapienza entrerà nel tuo cuore
e la scienza delizierà il tuo animo.

Pro 3,13 Beato l'uomo che ha trovato la sapienza,
l'uomo che ottiene il discernimento:

Pro 3,15 La sapienza è più preziosa di ogni perla
e quanto puoi desiderare non l'eguaglia.

Pro 3,19 Il Signore ha fondato la terra con sapienza,
ha consolidato i cieli con intelligenza;

Pro 4,5 Acquista la sapienza, acquista l'intelligenza;
non dimenticare le parole della mia bocca
e non allontanartene mai.

Pro 4,7 Principio della sapienza: acquista la sapienza;
a costo di tutto ciò che possiedi, acquista l'intelligenza.

Pro 4,11 Ti indico la via della sapienza,
ti guido per i sentieri della rettitudine.

Pro 5,1 Figlio mio, fa' attenzione alla mia sapienza
e porgi l'orecchio alla mia intelligenza,

Pro 7,4 Di' alla sapienza: «Tu sei mia sorella»,
e chiama amica l'intelligenza,

Pro 8,1 La sapienza forse non chiama
e l'intelligenza non fa udire la sua voce?

Pro 8,11 perché la sapienza vale più delle perle
e quanto si può desiderare non l'eguaglia.

Pro 8,12 Io, la sapienza, abito con la prudenza
e possiedo scienza e riflessione.

Pro 9,1 La sapienza si è costruita la sua casa,
ha intagliato le sue sette colonne.

Pro 9,10 Principio della sapienza è il timore del Signore,
e conoscere il Santo è intelligenza.

Pro 10,13 Sulle labbra dell'intelligente si trova la sapienza,
ma il bastone è per la schiena dello stolto.

Pro 10,23 Per lo stolto compiere il male è un divertimento,
così coltivare la sapienza per l'uomo prudente.

Pro 10,31 La bocca del giusto espande sapienza,
la lingua perversa sarà tagliata.

Pro 11,2 Dove c'è insolenza c'è anche disonore,
ma la sapienza sta con gli umili.

Pro 13,10 L'insolenza provoca litigi,
ma la sapienza sta con chi accetta consigli.

Pro 14,6 Lo spavaldo ricerca la sapienza ma invano,
la scienza è cosa facile per l'intelligente.

Pro 14,33 In un cuore intelligente risiede la sapienza,
ma in mezzo agli stolti verrà riconosciuta?

Pro 15,33 Il timore di Dio è scuola di sapienza,
prima della gloria c'è l'umiltà.



Pro 16,16 Possedere la sapienza è molto meglio dell'oro,
acquisire l'intelligenza è preferibile all'argento.

Pro 17,16 A che serve il denaro in mano allo stolto?
Per comprare la sapienza, se non ha senno?

Pro 17,24 L'uomo prudente ha la sapienza davanti a sé,
ma gli occhi dello stolto vagano in capo al mondo.

Pro 18,4 Le parole della bocca dell'uomo sono acqua profonda,
la fonte della sapienza è un torrente che straripa.

Pro 19,27 Figlio mio, cessa di accogliere l'istruzione
se vuoi allontanarti dalle parole della sapienza.

Pro 21,30 Non c'è sapienza, non c'è prudenza,
non c'è consiglio di fronte al Signore.

Pro 23,23 Acquista la verità e non rivenderla,
la sapienza, l'educazione e la prudenza.

Pro 24,3 Con la sapienza si costruisce una casa
e con la prudenza la si rende salda;

Pro 24,7 È troppo alta la sapienza per lo stolto,
alla porta della città egli non potrà aprire bocca.

Pro 24,14 Sappi che tale è la sapienza per te;
se la trovi, avrai un avvenire
e la tua speranza non sarà stroncata.

Pro 29,3 Chi ama la sapienza allieta il padre,
ma chi frequenta prostitute dissipa il patrimonio.

Pro 29,15 La verga e la correzione danno sapienza,
ma il giovane lasciato a se stesso disonora sua madre.

Pro 30,3 non ho imparato la sapienza
e la scienza del Santo non l'ho conosciuta.

Qo 1,16 Pensavo e dicevo fra me: «Ecco, io sono cresciuto e avanzato in sapienza più di quanti regnarono prima di me a Gerusalemme. La mia mente ha curato molto la sapienza e la scienza».
Qo 1,17 Ho deciso allora di conoscere la sapienza e la scienza, come anche la stoltezza e la follia, e ho capito che anche questo è un correre dietro al vento.
Qo 1,18 Infatti:
molta sapienza, molto affanno;
chi accresce il sapere aumenta il dolore.



Qo 2,3 Ho voluto fare un'esperienza: allietare il mio corpo con il vino e così afferrare la follia, pur dedicandomi con la mente alla sapienza. Volevo scoprire se c'è qualche bene per gli uomini che essi possano realizzare sotto il cielo durante i pochi giorni della loro vita.
Qo 2,9 Sono divenuto più ricco e più potente di tutti i miei predecessori a Gerusalemme, pur conservando la mia sapienza.
Qo 2,12 Ho considerato che cos'è la sapienza, la stoltezza e la follia: «Che cosa farà il successore del re? Quello che hanno fatto prima di lui».
Qo 2,13 Mi sono accorto che il vantaggio della sapienza sulla stoltezza è come il vantaggio della luce sulle tenebre:

Qo 2,21 perché chi ha lavorato con sapienza, con scienza e con successo dovrà poi lasciare la sua parte a un altro che non vi ha per nulla faticato. Anche questo è vanità e un grande male.

Qo 2,26 Egli concede a chi gli è gradito sapienza, scienza e gioia, mentre a chi fallisce dà la pena di raccogliere e di ammassare, per darlo poi a colui che è gradito a Dio. Ma anche questo è vanità e un correre dietro al vento!



Qo 7,19 La sapienza rende il saggio più forte di dieci potenti che sono nella città.
Qo 7,23 Tutto questo io ho esaminato con sapienza e ho detto: «Voglio diventare saggio!», ma la sapienza resta lontana da me!
Qo 7,25 Mi sono applicato a conoscere e indagare e cercare la sapienza e giungere a una conclusione, e a riconoscere che la malvagità è stoltezza e la stoltezza è follia.
Qo 8,1 Chi è come il saggio?
Chi conosce la spiegazione delle cose?
La sapienza dell'uomo rischiara il suo volto,
ne cambia la durezza del viso.

Qo 8,16 Quando mi dedicai a conoscere la sapienza e a considerare le occupazioni per cui ci si affanna sulla terra - poiché l'uomo non conosce sonno né giorno né notte -
Qo 9,10 Tutto ciò che la tua mano è in grado di fare, fallo con tutta la tua forza, perché non ci sarà né attività né calcolo né scienza né sapienza nel regno dei morti, dove stai per andare.

Qo 9,13 Anche quest'altro esempio di sapienza ho visto sotto il sole e mi parve assai grave:
Qo 9,15 Si trovava però in essa un uomo povero ma saggio, il quale con la sua sapienza salvò la città; eppure nessuno si ricordò di quest'uomo povero.
Qo 9,16 Allora io dico:
«È meglio la sapienza che la forza,
ma la sapienza del povero è disprezzata
e le sue parole non sono ascoltate».

Qo 9,18 Vale più la sapienza che le armi da guerra,
ma un solo errore può distruggere un bene immenso.



Qo 10,1 Una mosca morta guasta l'unguento del profumiere:
un po' di follia ha più peso della sapienza e dell'onore.

Sap 1,4 La sapienza non entra in un'anima che compie il male
né abita in un corpo oppresso dal peccato.

Sap 1,6 La sapienza è uno spirito che ama l'uomo,
e tuttavia non lascia impunito il bestemmiatore per i suoi discorsi,
perché Dio è testimone dei suoi sentimenti,
conosce bene i suoi pensieri
e ascolta ogni sua parola.

Sap 3,11 Infatti è infelice chi disprezza la sapienza e l'educazione.
Vana è la loro speranza e le loro fatiche inutili,
le loro opere sono senza frutto.

Sap 6,9 Pertanto a voi, o sovrani, sono dirette le mie parole,
perché impariate la sapienza e non cadiate in errore.

Sap 6,12 La sapienza è splendida e non sfiorisce,
facilmente si lascia vedere da coloro che la amano
e si lascia trovare da quelli che la cercano.

Sap 6,20 Dunque il desiderio della sapienza innalza al regno.

Sap 6,21 Se dunque, dominatori di popoli, vi compiacete di troni e di scettri,
onorate la sapienza, perché possiate regnare sempre.

Sap 6,22 Annuncerò che cos'è la sapienza e com'è nata,
non vi terrò nascosti i suoi segreti,
ma fin dalle origini ne ricercherò le tracce,
metterò in chiaro la conoscenza di lei,
non mi allontanerò dalla verità.

Sap 6,23 Non mi farò compagno di chi si consuma d'invidia,
perché costui non avrà nulla in comune con la sapienza.

Sap 7,7 Per questo pregai e mi fu elargita la prudenza,
implorai e venne in me lo spirito di sapienza.

Sap 7,12 Ho gioito di tutto ciò, perché lo reca la sapienza,
ma ignoravo che ella è madre di tutto questo.

Sap 7,15 Mi conceda Dio di parlare con intelligenza
e di riflettere in modo degno dei doni ricevuti,
perché egli stesso è la guida della sapienza
e dirige i sapienti.

Sap 7,21 Ho conosciuto tutte le cose nascoste e quelle manifeste,
perché mi ha istruito la sapienza, artefice di tutte le cose.

Sap 7,24 La sapienza è più veloce di qualsiasi movimento,
per la sua purezza si diffonde e penetra in ogni cosa.

Sap 7,28 Dio infatti non ama se non chi vive con la sapienza.

Sap 7,30 a questa, infatti, succede la notte,
ma la malvagità non prevale sulla sapienza.



Sap 8,1 La sapienza si estende vigorosa da un'estremità all'altra
e governa a meraviglia l'universo.

Sap 8,5 Se la ricchezza è un bene desiderabile in vita,
che cosa c'è di più ricco della sapienza, che opera tutto?

Sap 8,17 Riflettendo su queste cose dentro di me
e pensando in cuor mio
che nella parentela con la sapienza c'è l'immortalità

Sap 8,21 Sapendo che non avrei ottenuto la sapienza in altro modo,
se Dio non me l'avesse concessa
- ed è già segno di saggezza sapere da chi viene tale dono -,
mi rivolsi al Signore e lo pregai,
dicendo con tutto il mio cuore:



Sap 9,2 e con la tua sapienza hai formato l'uomo
perché dominasse sulle creature che tu hai fatto,

Sap 9,4 dammi la sapienza, che siede accanto a te in trono,
e non mi escludere dal numero dei tuoi figli,

Sap 9,6 Se qualcuno fra gli uomini fosse perfetto,
privo della sapienza che viene da te, sarebbe stimato un nulla.

Sap 9,9 Con te è la sapienza che conosce le tue opere,
che era presente quando creavi il mondo;
lei sa quel che piace ai tuoi occhi
e ciò che è conforme ai tuoi decreti.

Sap 9,17 Chi avrebbe conosciuto il tuo volere,
se tu non gli avessi dato la sapienza
e dall'alto non gli avessi inviato il tuo santo spirito?

Sap 9,18 Così vennero raddrizzati i sentieri di chi è sulla terra;
gli uomini furono istruiti in ciò che ti è gradito
e furono salvati per mezzo della sapienza».



Sap 10,4 La sapienza salvò di nuovo la terra sommersa per propria colpa,
pilotando il giusto su un semplice legno.

Sap 10,8 Essi infatti, incuranti della sapienza,
non solo subirono il danno di non conoscere il bene,
ma lasciarono anche ai viventi un ricordo di insipienza,
perché nelle cose in cui sbagliarono
non potessero rimanere nascosti.

Sap 10,9 La sapienza invece liberò dalle sofferenze
coloro che la servivano.

Sap 10,21 perché la sapienza aveva aperto la bocca dei muti
e aveva reso chiara la lingua dei bambini.



Sap 11,1 La sapienza favorì le loro imprese
per mezzo di un santo profeta.

Sap 14,5 Tu non vuoi che le opere della tua sapienza siano inutili;
per questo gli uomini affidano la loro vita anche a un minuscolo legno
e, avendo attraversato i flutti su una zattera, furono salvati.

Sir 1,1 Ogni sapienza viene dal Signore
e con lui rimane per sempre.

Sir 1,4 Prima d'ogni cosa fu creata la sapienza
e l'intelligenza prudente è da sempre.

Sir 1,5 Fonte della sapienza è la parola di Dio nei cieli,
le sue vie sono i comandamenti eterni.

Sir 1,6 La radice della sapienza a chi fu rivelata?
E le sue sottigliezze chi le conosce?

Sir 1,7 Ciò che insegna la sapienza a chi fu manifestato?
La sua grande esperienza chi la comprende?

Sir 1,9 Il Signore stesso ha creato la sapienza,
l'ha vista e l'ha misurata,
l'ha effusa su tutte le sue opere,

Sir 1,10 a ogni mortale l'ha donata con generosità,
l'ha elargita a quelli che lo amano.
L'amore del Signore è sapienza che dà gloria,
a quanti egli appare, la dona perché lo contemplino.


Sir 1,14 Principio di sapienza è temere il Signore;
essa fu creata con i fedeli nel seno materno.

Sir 1,16 Pienezza di sapienza è temere il Signore;
essa inebria di frutti i propri fedeli.

Sir 1,18 Corona di sapienza è il timore del Signore;
essa fa fiorire pace e buona salute.
L'una e l'altra sono doni di Dio per la pace
e si estende il vanto per coloro che lo amano.

Sir 1,19 Egli ha visto e misurato la sapienza,
ha fatto piovere scienza e conoscenza intelligente,
ha esaltato la gloria di quanti la possiedono.

Sir 1,20 Radice di sapienza è temere il Signore,
i suoi rami sono abbondanza di giorni.

Sir 1,25 Fra i tesori della sapienza ci sono massime sapienti,
ma per il peccatore è obbrobrio la pietà verso Dio.

Sir 1,26 Se desideri la sapienza, osserva i comandamenti
e il Signore te la concederà.

Sir 1,27 Il timore del Signore è sapienza e istruzione,
egli si compiace della fedeltà e della mansuetudine.

Sir 4,11 La sapienza esalta i suoi figli
e si prende cura di quanti la cercano.

Sir 4,12 Chi ama la sapienza ama la vita,
chi la cerca di buon mattino sarà ricolmo di gioia.

Sir 4,23 Non astenerti dal parlare quando è necessario
e non nascondere la tua sapienza per bellezza,

Sir 4,24 poiché dalla parola si riconosce la sapienza
e l'istruzione dai detti della lingua.

Sir 6,18 Figlio, sin dalla giovinezza ricerca l'istruzione
e fino alla vecchiaia troverai la sapienza.

Sir 6,20 Quanto è difficile per lo stolto la sapienza!
L'insensato non vi si applica;

Sir 6,22 La sapienza infatti è come dice il suo nome
e non si manifesta a molti.


Sir 6,37 Rifletti sui precetti del Signore,
medita sempre sui suoi comandamenti;
egli renderà saldo il tuo cuore,
e la sapienza che desideri ti sarà data.



Sir 11,1 La sapienza dell'umile gli farà tenere alta la testa
e lo farà sedere tra i grandi.

Sir 11,15 Sapienza, scienza e conoscenza della legge vengono dal Signore;
l'amore e la pratica delle opere buone provengono da lui.

Sir 14,20 Beato l'uomo che si dedica alla sapienza
e riflette con la sua intelligenza,

Sir 15,1 Chi teme il Signore farà tutto questo,
chi è saldo nella legge otterrà la sapienza.

Sir 15,3 lo nutrirà con il pane dell'intelligenza
e lo disseterà con l'acqua della sapienza.

Sir 15,7 Gli stolti non raggiungeranno mai la sapienza
e i peccatori non la contempleranno mai.

Sir 15,10 La lode infatti va celebrata con sapienza
ed è il Signore che la dirige.


Sir 15,18 Grande infatti è la sapienza del Signore;
forte e potente, egli vede ogni cosa.

Sir 18,28 Ogni uomo assennato conosce la sapienza
e rende omaggio a colui che la trova.

Sir 19,18 Il timore del Signore è il principio dell'accoglienza,
la sapienza procura l'amore presso di lui.

Sir 19,20 Ogni sapienza è timore del Signore
e in ogni sapienza c'è la pratica della legge
e la conoscenza della sua onnipotenza.

Sir 19,22 Non c'è sapienza nella conoscenza del male,
non è mai prudenza il consiglio dei peccatori.

Sir 20,30 Sapienza nascosta e tesoro invisibile:
a che servono l'una e l'altro?

Sir 20,31 Meglio l'uomo che nasconde la sua stoltezza
di quello che nasconde la sua sapienza.

Sir 21,11 Chi osserva la legge domina il suo istinto,
il timore del Signore conduce alla sapienza.

Sir 21,18 Per lo stolto la sapienza è come casa in rovina,
e la scienza dell'insensato è un insieme di parole astruse.

Sir 23,2 Chi fustigherà i miei pensieri
e chi insegnerà la sapienza al mio cuore,
perché non siano risparmiati i miei errori
e i loro peccati non restino impuniti,

Sir 24,1 La sapienza fa il proprio elogio,
in mezzo al suo popolo proclama la sua gloria.

Sir 24,25 Essa trabocca di sapienza come il Pison
e come il Tigri nella stagione delle primizie,

Sir 25,5 Quanto s'addice la sapienza agli anziani,
il discernimento e il consiglio alle persone onorate!

Sir 25,10 quanto è grande chi ha trovato la sapienza,
ma nessuno supera chi teme il Signore!

Sir 33,11 Ma il Signore li ha distinti nella sua grande sapienza,
ha diversificato le loro vie.

Sir 34,8 La legge deve compiersi senza inganno,
e la sapienza è perfetta sulla bocca di chi è fedele.


Sir 37,21 il Signore non gli ha concesso alcun favore,
perché è privo di ogni sapienza.

Sir 38,24 La sapienza dello scriba sta nel piacere del tempo libero,
chi si dedica poco all'attività pratica diventerà saggio.

Sir 39,1 Egli ricerca la sapienza di tutti gli antichi
e si dedica allo studio delle profezie.

Sir 39,6 Se il Signore, che è grande, vorrà,
egli sarà ricolmato di spirito d'intelligenza:
come pioggia effonderà le parole della sua sapienza
e nella preghiera renderà lode al Signore.

Sir 39,10 I popoli parleranno della sua sapienza,
l'assemblea proclamerà la sua lode.

Sir 40,20 Vino e musica rallegrano il cuore,
ma più ancora l'amore della sapienza.

Sir 41,14 Figli, custodite l'istruzione in pace;
ma sapienza nascosta e tesoro invisibile,
a che cosa servono entrambi?

Sir 41,15 Meglio l'uomo che nasconde la sua stoltezza
di quello che nasconde la sua sapienza.


Sir 42,21 Ha disposto con ordine le meraviglie della sua sapienza,
egli solo è da sempre e per sempre:
nulla gli è aggiunto e nulla gli è tolto,
non ha bisogno di alcun consigliere.

Sir 43,33 Il Signore infatti ha creato ogni cosa
e ha dato la sapienza ai suoi fedeli.



Sir 44,4 Capi del popolo con le loro decisioni
e con l'intelligenza della sapienza popolare;
saggi discorsi erano nel loro insegnamento.

Sir 44,15 I popoli parlano della loro sapienza,
l'assemblea ne proclama la lode.


Sir 45,26 Vi infonda Dio sapienza nel cuore,
per giudicare il suo popolo con giustizia,
perché non svanisca la loro prosperità
e la loro gloria duri per sempre.



Sir 50,27 Una dottrina d'intelligenza e di scienza
ha condensato in questo libro
Gesù, figlio di Sira, figlio di Eleàzaro, di Gerusalemme,
che ha riversato come pioggia la sapienza dal cuore.

Sir 50,29 se le metterà in pratica, sarà forte in tutto,
perché la luce del Signore sarà la sua strada.
A chi gli è fedele egli dà la sapienza.
Benedetto il Signore per sempre. Amen, amen.



Sir 51,13 Quand'ero ancora giovane, prima di andare errando,
ricercai assiduamente la sapienza nella mia preghiera.

Sir 51,17 Con essa feci progresso;
onorerò chi mi ha concesso la sapienza.

Is 10,13 Poiché ha detto:
«Con la forza della mia mano ho agito
e con la mia sapienza, perché sono intelligente;
ho rimosso i confini dei popoli
e ho saccheggiato i loro tesori,
ho abbattuto come un eroe
coloro che sedevano sul trono.

Is 11,2 Su di lui si poserà lo spirito del Signore,
spirito di sapienza e d'intelligenza,
spirito di consiglio e di fortezza,
spirito di conoscenza e di timore del Signore.

Is 28,29 Anche questo proviene
dal Signore degli eserciti:
egli si mostra mirabile nei suoi disegni,
grande nella sua sapienza.



Is 29,14 perciò, eccomi, continuerò
a operare meraviglie e prodigi con questo popolo;
perirà la sapienza dei suoi sapienti
e si eclisserà l'intelligenza dei suoi intelligenti».

Is 29,24 Gli spiriti traviati apprenderanno la sapienza,
quelli che mormorano impareranno la lezione».



Is 33,6 C'è sicurezza nei tuoi giorni,
sapienza e conoscenza sono ricchezze che salvano;
il timore del Signore è il suo tesoro.

Ger 8,9 I saggi restano confusi,
sconcertati e presi come in un laccio.
Ecco, hanno rigettato la parola del Signore:
quale sapienza possono avere?

Ger 9,22 Così dice il Signore:
«Non si vanti il sapiente della sua sapienza,
non si vanti il forte della sua forza,
non si vanti il ricco della sua ricchezza.

Ger 10,12 Il Signore ha formato la terra con la sua potenza,
ha fissato il mondo con la sua sapienza,
con la sua intelligenza ha dispiegato i cieli.

Ger 49,7 Su Edom.

Così dice il Signore degli eserciti:
«Non c'è più sapienza in Teman?
È scomparso il consiglio dei saggi?
È svanita la loro sapienza?

Ger 51,15 Il Signore ha formato la terra con la sua potenza,
ha fissato il mondo con la sua sapienza,
con la sua intelligenza ha dispiegato i cieli.

Bar 3,12 Tu hai abbandonato la fonte della sapienza!

Bar 3,20 Generazioni più giovani hanno visto la luce
e hanno abitato sopra la terra,
ma non hanno conosciuto la via della sapienza,

Bar 3,23 I figli di Agar, che cercano la sapienza sulla terra,
i mercanti di Merra e di Teman,
i narratori di favole, i ricercatori dell'intelligenza
non hanno conosciuto la via della sapienza,
non si sono ricordati dei suoi sentieri.

Bar 3,27 ma Dio non scelse costoro
e non diede loro la via della sapienza:

Bar 3,37 Egli ha scoperto ogni via della sapienza
e l'ha data a Giacobbe, suo servo,
a Israele, suo amato.

Ez 28,5 con la tua grande sapienza e i tuoi traffici
hai accresciuto le tue ricchezze
e per le tue ricchezze si è inorgoglito il tuo cuore.

Ez 28,12 «Figlio dell'uomo, intona un lamento sul principe di Tiro e digli: Così dice il Signore Dio:

Tu eri un modello di perfezione,
pieno di sapienza,
perfetto in bellezza;

Dn 1,4 senza difetti, di bell'aspetto, dotati di ogni sapienza, istruiti, intelligenti e tali da poter stare nella reggia, e di insegnare loro la scrittura e la lingua dei Caldei.
Dn 1,17 Dio concesse a questi quattro giovani di conoscere e comprendere ogni scrittura e ogni sapienza, e rese Daniele interprete di visioni e di sogni.

Dn 1,20 su qualunque argomento in fatto di sapienza e intelligenza il re li interrogasse, li trovava dieci volte superiori a tutti i maghi e indovini che c'erano in tutto il suo regno.
Dn 2,20 «Sia benedetto il nome di Dio di secolo in secolo,
perché a lui appartengono la sapienza e la potenza.

Dn 2,21 Egli alterna tempi e stagioni,
depone i re e li innalza,
concede la sapienza ai saggi,
agli intelligenti il sapere.

Dn 2,23 Gloria e lode a te, Dio dei miei padri,
che mi hai concesso la sapienza e la forza,
mi hai manifestato ciò che ti abbiamo domandato
e ci hai fatto conoscere la richiesta del re».


Dn 2,30 Se a me è stato svelato questo mistero, non è perché io possieda una sapienza superiore a tutti i viventi, ma perché ne sia data la spiegazione al re e tu possa conoscere i pensieri del tuo cuore.
Dn 5,11 C'è nel tuo regno un uomo nel quale è lo spirito degli dèi santi. Al tempo di tuo padre si trovò in lui luce, intelligenza e sapienza pari alla sapienza degli dèi. Il re Nabucodònosor, tuo padre, lo aveva fatto capo dei maghi, degli indovini, dei Caldei e degli astrologi.
Dn 5,14 Ho inteso dire che tu possiedi lo spirito degli dèi santi e che si trova in te luce, intelligenza e sapienza straordinaria.
Zc 9,2 e anche Camat sua confinante
e Tiro e Sidone, ricche di sapienza.

Mt 11,19 È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: «Ecco, è un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori». Ma la sapienza è stata riconosciuta giusta per le opere che essa compie».

Mt 12,42 Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro questa generazione e la condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone!

Mt 13,54 Venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi?
Mc 6,2 Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga. E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data? E i prodigi come quelli compiuti dalle sue mani?
Lc 2,40 Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era su di lui.

Lc 2,52 E Gesù cresceva in sapienza, età e grazia davanti a Dio e agli uomini.



Lc 7,35 Ma la Sapienza è stata riconosciuta giusta da tutti i suoi figli».

Lc 11,31 Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone.
Lc 11,49 Per questo la sapienza di Dio ha detto: «Manderò loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno»,
Lc 21,15 io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere né controbattere.
At 6,3 Dunque, fratelli, cercate fra voi sette uomini di buona reputazione, pieni di Spirito e di sapienza, ai quali affideremo questo incarico.
At 6,10 ma non riuscivano a resistere alla sapienza e allo Spirito con cui egli parlava.
At 7,10 e lo liberò da tutte le sue tribolazioni e gli diede grazia e sapienza davanti al faraone, re d'Egitto, il quale lo nominò governatore dell'Egitto e di tutta la sua casa.
At 7,22 Così Mosè venne educato in tutta la sapienza degli Egiziani ed era potente in parole e in opere.
Rm 11,33 O profondità della ricchezza, della sapienza e della conoscenza di Dio! Quanto insondabili sono i suoi giudizi e inaccessibili le sue vie!
1Cor 1,17 Cristo infatti non mi ha mandato a battezzare, ma ad annunciare il Vangelo, non con sapienza di parola, perché non venga resa vana la croce di Cristo.

1Cor 1,19 Sta scritto infatti:

Distruggerò la sapienza dei sapienti
e annullerò l'intelligenza degli intelligenti.


1Cor 1,20 Dov'è il sapiente? Dov'è il dotto? Dov'è il sottile ragionatore di questo mondo? Dio non ha forse dimostrato stolta la sapienza del mondo?
1Cor 1,21 Poiché infatti, nel disegno sapiente di Dio, il mondo, con tutta la sua sapienza, non ha conosciuto Dio, è piaciuto a Dio salvare i credenti con la stoltezza della predicazione.
1Cor 1,22 Mentre i Giudei chiedono segni e i Greci cercano sapienza,
1Cor 1,24 ma per coloro che sono chiamati, sia Giudei che Greci, Cristo è potenza di Dio e sapienza di Dio.
1Cor 1,30 Grazie a lui voi siete in Cristo Gesù, il quale per noi è diventato sapienza per opera di Dio, giustizia, santificazione e redenzione,
1Cor 2,1 Anch'io, fratelli, quando venni tra voi, non mi presentai ad annunciarvi il mistero di Dio con l'eccellenza della parola o della sapienza.
1Cor 2,4 La mia parola e la mia predicazione non si basarono su discorsi persuasivi di sapienza, ma sulla manifestazione dello Spirito e della sua potenza,
1Cor 2,5 perché la vostra fede non fosse fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio.

1Cor 2,6 Tra coloro che sono perfetti parliamo, sì, di sapienza, ma di una sapienza che non è di questo mondo, né dei dominatori di questo mondo, che vengono ridotti al nulla.
1Cor 2,7 Parliamo invece della sapienza di Dio, che è nel mistero, che è rimasta nascosta e che Dio ha stabilito prima dei secoli per la nostra gloria.
1Cor 2,13 Di queste cose noi parliamo, con parole non suggerite dalla sapienza umana, bensì insegnate dallo Spirito, esprimendo cose spirituali in termini spirituali.
1Cor 3,19 perché la sapienza di questo mondo è stoltezza davanti a Dio. Sta scritto infatti: Egli fa cadere i sapienti per mezzo della loro astuzia.
1Cor 12,8 a uno infatti, per mezzo dello Spirito, viene dato il linguaggio di sapienza; a un altro invece, dallo stesso Spirito, il linguaggio di conoscenza;
2Cor 1,12 Questo infatti è il nostro vanto: la testimonianza della nostra coscienza di esserci comportati nel mondo, e particolarmente verso di voi, con la santità e sincerità che vengono da Dio, non con la sapienza umana, ma con la grazia di Dio.
2Cor 6,6 con purezza, con sapienza, con magnanimità, con benevolenza, con spirito di santità, con amore sincero,
Ef 1,8 Egli l'ha riversata in abbondanza su di noi
con ogni sapienza e intelligenza,

Ef 1,17 affinché il Dio del Signore nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia uno spirito di sapienza e di rivelazione per una profonda conoscenza di lui;
Ef 3,10 affinché, per mezzo della Chiesa, sia ora manifestata ai Principati e alle Potenze dei cieli la multiforme sapienza di Dio,
Col 1,9 Perciò anche noi, dal giorno in cui ne fummo informati, non cessiamo di pregare per voi e di chiedere che abbiate piena conoscenza della sua volontà, con ogni sapienza e intelligenza spirituale,
Col 1,28 È lui infatti che noi annunciamo, ammonendo ogni uomo e istruendo ciascuno con ogni sapienza, per rendere ogni uomo perfetto in Cristo.
Col 2,3 in lui sono nascosti tutti i tesori della sapienza e della conoscenza.
Col 2,23 che hanno una parvenza di sapienza con la loro falsa religiosità e umiltà e mortificazione del corpo, ma in realtà non hanno alcun valore se non quello di soddisfare la carne.



Col 3,16 La parola di Cristo abiti tra voi nella sua ricchezza. Con ogni sapienza istruitevi e ammonitevi a vicenda con salmi, inni e canti ispirati, con gratitudine, cantando a Dio nei vostri cuori.
Gc 1,5 Se qualcuno di voi è privo di sapienza, la domandi a Dio, che dona a tutti con semplicità e senza condizioni, e gli sarà data.
Gc 3,13 Chi tra voi è saggio e intelligente? Con la buona condotta mostri che le sue opere sono ispirate a mitezza e sapienza.
Gc 3,15 Non è questa la sapienza che viene dall'alto: è terrestre, materiale, diabolica;
Gc 3,17 Invece la sapienza che viene dall'alto anzitutto è pura, poi pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, imparziale e sincera.
2Pt 3,15 La magnanimità del Signore nostro consideratela come salvezza: così vi ha scritto anche il nostro carissimo fratello Paolo, secondo la sapienza che gli è stata data,
Ap 5,12 e dicevano a gran voce:

«L'Agnello, che è stato immolato,
è degno di ricevere potenza e ricchezza,
sapienza e forza,
onore, gloria e benedizione».


Ap 7,12 «Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie, onore, potenza e forza al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen».

Ap 13,18 Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: è infatti un numero di uomo, e il suo numero è seicentosessantasei.







  la ricerca ha riportato 274 risultati  


inizio pagina