B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
hai cercato Scienza
  la ricerca ha riportato 95 risultati  

(Testo CEI2008)

Es 31,3 L'ho riempito dello spirito di Dio, perché abbia saggezza, intelligenza e scienza in ogni genere di lavoro,
Es 35,31 L'ha riempito dello spirito di Dio, perché egli abbia saggezza, intelligenza e scienza in ogni genere di lavoro,
Nm 24,16 oracolo di chi ode le parole di Dio
e conosce la scienza dell'Altissimo,
di chi vede la visione dell'Onnipotente,
cade e gli è tolto il velo dagli occhi.

2Cr 1,10 Ora concedimi saggezza e scienza, perché io possa guidare questo popolo; perché chi governerebbe mai questo tuo grande popolo?».

2Cr 1,11 Dio disse a Salomone: «Poiché questo ti sta a cuore e poiché non hai domandato né ricchezza né beni né gloria né la vita dei tuoi avversari e neppure una lunga vita, ma hai domandato per te saggezza e scienza per governare il mio popolo, su cui ti ho costituito re,
2Cr 1,12 saggezza e scienza ti saranno concesse. Inoltre io ti darò ricchezza, beni e gloria, quali non ebbero mai i re prima di te e non avranno mai quelli dopo di te».
2Mac 6,30 Mentre stava per morire sotto i colpi, disse tra i gemiti: «Il Signore, che possiede una santa scienza, sa bene che, potendo sfuggire alla morte, soffro nel corpo atroci dolori sotto i flagelli, ma nell'anima sopporto volentieri tutto questo per il timore di lui».
Gb 21,22 S'insegna forse la scienza a Dio,
a lui che giudica gli esseri celesti?

Gb 27,6 Mi terrò saldo nella mia giustizia senza cedere,
la mia coscienza non mi rimprovera nessuno dei miei giorni.

Gb 36,4 Non è certo menzogna il mio parlare:
è qui con te un uomo dalla scienza perfetta.

Gb 37,16 Conosci tu come le nuvole si muovono in aria?
Sono i prodigi di colui che ha una scienza perfetta.

Pro 1,7 Il timore del Signore è principio della scienza;
gli stolti disprezzano la sapienza e l'istruzione.

Pro 1,22 «Fino a quando, o inesperti, amerete l'inesperienza
e gli spavaldi si compiaceranno delle loro spavalderie
e gli stolti avranno in odio la scienza?

Pro 2,6 perché il Signore dà la sapienza,
dalla sua bocca escono scienza e prudenza.

Pro 2,10 perché la sapienza entrerà nel tuo cuore
e la scienza delizierà il tuo animo.

Pro 3,20 con la sua scienza si aprirono gli abissi
e le nubi stillano rugiada.

Pro 5,2 perché tu possa conservare le mie riflessioni
e le tue labbra custodiscano la scienza.

Pro 8,9 sono tutte chiare per chi le comprende
e rette per chi possiede la scienza.

Pro 8,10 Accettate la mia istruzione e non l'argento,
la scienza anziché l'oro fino,

Pro 8,12 Io, la sapienza, abito con la prudenza
e possiedo scienza e riflessione.

Pro 10,14 I saggi fanno tesoro della scienza,
ma la bocca dello stolto è una rovina imminente.

Pro 11,9 Con la sua bocca il bugiardo rovina l'amico,
i giusti con la loro scienza si salvano.

Pro 12,1 Chi ama la correzione ama la scienza,
chi odia il rimprovero è uno stupido.

Pro 14,6 Lo spavaldo ricerca la sapienza ma invano,
la scienza è cosa facile per l'intelligente.

Pro 14,18 Gli inesperti ereditano la stoltezza,
gli accorti si coronano di scienza.

Pro 15,2 Le parole dei saggi fanno gustare la scienza,
mentre la bocca degli stolti esprime sciocchezze.

Pro 15,7 Le labbra dei saggi diffondono la scienza,
non così il cuore degli stolti.

Pro 17,27 Chi è parco di parole possiede la scienza
e chi è di spirito calmo è un uomo prudente.

Pro 18,15 Il cuore intelligente acquista la scienza,
l'orecchio dei saggi ricerca il sapere.

Pro 20,9 Chi può dire: «Ho la coscienza pulita,
sono puro dal mio peccato?».

Pro 21,11 Quando lo spavaldo viene punito, l'inesperto diventa saggio;
egli acquista scienza quando il saggio viene istruito.

Pro 22,12 Gli occhi del Signore custodiscono la scienza:
in tal modo egli confonde le parole del perfido.

Pro 24,4 con la scienza si riempiono le sue stanze
di tutti i beni preziosi e deliziosi.

Pro 30,3 non ho imparato la sapienza
e la scienza del Santo non l'ho conosciuta.

Qo 1,16 Pensavo e dicevo fra me: «Ecco, io sono cresciuto e avanzato in sapienza più di quanti regnarono prima di me a Gerusalemme. La mia mente ha curato molto la sapienza e la scienza».
Qo 1,17 Ho deciso allora di conoscere la sapienza e la scienza, come anche la stoltezza e la follia, e ho capito che anche questo è un correre dietro al vento.
Qo 2,21 perché chi ha lavorato con sapienza, con scienza e con successo dovrà poi lasciare la sua parte a un altro che non vi ha per nulla faticato. Anche questo è vanità e un grande male.

Qo 2,26 Egli concede a chi gli è gradito sapienza, scienza e gioia, mentre a chi fallisce dà la pena di raccogliere e di ammassare, per darlo poi a colui che è gradito a Dio. Ma anche questo è vanità e un correre dietro al vento!



Qo 9,10 Tutto ciò che la tua mano è in grado di fare, fallo con tutta la tua forza, perché non ci sarà né attività né calcolo né scienza né sapienza nel regno dei morti, dove stai per andare.

Qo 12,9 Oltre a essere saggio, Qoèlet insegnò al popolo la scienza; ascoltò, meditò e compose un gran numero di massime.

Sap 8,4 infatti è iniziata alla scienza di Dio
e discerne le sue opere.

Sap 17,10 La malvagità condannata dalla propria testimonianza
è qualcosa di vile
e, oppressa dalla coscienza, aumenta sempre le difficoltà.

Sir 1,19 Egli ha visto e misurato la sapienza,
ha fatto piovere scienza e conoscenza intelligente,
ha esaltato la gloria di quanti la possiedono.

Sir 3,25 Se non hai le pupille, tu manchi di luce;
se ti manca la scienza, non dare consigli.

Sir 10,30 Un povero viene onorato per la sua scienza
e un ricco viene onorato per la sua ricchezza.

Sir 11,15 Sapienza, scienza e conoscenza della legge vengono dal Signore;
l'amore e la pratica delle opere buone provengono da lui.

Sir 16,24 Ascoltami, figlio, e impara la scienza,
e nel tuo cuore tieni conto delle mie parole.

Sir 16,25 Manifesterò con ponderazione la dottrina,
con cura annuncerò la scienza.


Sir 17,7 Li riempì di scienza e d'intelligenza
e mostrò loro sia il bene che il male.

Sir 17,11 Pose davanti a loro la scienza
e diede loro in eredità la legge della vita,
affinché riconoscessero che sono mortali coloro che ora esistono.

Sir 21,13 La scienza del saggio cresce come un diluvio
e il suo consiglio è come sorgente di vita.

Sir 21,14 L'intimo dello stolto è come un vaso frantumato,
non può contenere alcuna scienza.

Sir 21,18 Per lo stolto la sapienza è come casa in rovina,
e la scienza dell'insensato è un insieme di parole astruse.

Sir 37,14 Infatti la coscienza di un uomo talvolta suole avvertire
meglio di sette sentinelle collocate in alto per spiare.

Sir 38,3 La scienza del medico lo fa procedere a testa alta,
egli è ammirato anche tra i grandi.

Sir 38,6 Ed egli ha dato agli uomini la scienza
perché fosse glorificato nelle sue meraviglie.

Sir 39,7 Saprà orientare il suo consiglio e la sua scienza
e riflettere sui segreti di Dio.

Sir 42,18 Egli scruta l'abisso e il cuore,
e penetra tutti i loro segreti.
L'Altissimo conosce tutta la scienza
e osserva i segni dei tempi,

Sir 50,27 Una dottrina d'intelligenza e di scienza
ha condensato in questo libro
Gesù, figlio di Sira, figlio di Eleàzaro, di Gerusalemme,
che ha riversato come pioggia la sapienza dal cuore.

Is 28,9 «A chi vuole insegnare la scienza?
A chi vuole far capire il messaggio?
Ai bambini svezzati, appena staccati dal seno?

Is 44,19 Nessuno riflette, nessuno ha scienza e intelligenza per dire: «Ho bruciato nel fuoco una parte, sulle sue braci ho cotto persino il pane e arrostito la carne che ho mangiato; col residuo farò un idolo abominevole? Mi prostrerò dinanzi a un pezzo di legno?».
Is 44,25 Io svento i presagi degli indovini,
rendo folli i maghi,
costringo i sapienti a ritrattarsi
e trasformo in stoltezza la loro scienza;

Ger 3,15 Vi darò pastori secondo il mio cuore, che vi guideranno con scienza e intelligenza.
Ml 2,7 Infatti le labbra del sacerdote
devono custodire la scienza
e dalla sua bocca si ricerca insegnamento,
perché egli è messaggero del Signore degli eserciti.

At 2,23 consegnato a voi secondo il prestabilito disegno e la prescienza di Dio, voi, per mano di pagani, l'avete crocifisso e l'avete ucciso.
At 23,1 Con lo sguardo fisso al sinedrio, Paolo disse: «Fratelli, io ho agito fino ad oggi davanti a Dio in piena rettitudine di coscienza».
At 24,16 Per questo anche io mi sforzo di conservare in ogni momento una coscienza irreprensibile davanti a Dio e davanti agli uomini.
At 26,24 Mentre egli parlava così in sua difesa, Festo a gran voce disse: «Sei pazzo, Paolo; la troppa scienza ti ha dato al cervello!».
Rm 2,15 Essi dimostrano che quanto la Legge esige è scritto nei loro cuori, come risulta dalla testimonianza della loro coscienza e dai loro stessi ragionamenti, che ora li accusano ora li difendono.
Rm 9,1 Dico la verità in Cristo, non mento, e la mia coscienza me ne dà testimonianza nello Spirito Santo:
Rm 13,5 Perciò è necessario stare sottomessi, non solo per timore della punizione, ma anche per ragioni di coscienza.
Rm 14,23 Ma chi è nel dubbio, mangiando si condanna, perché non agisce secondo coscienza; tutto ciò, infatti, che non viene dalla coscienza è peccato.



1Cor 8,7 Ma non tutti hanno la conoscenza; alcuni, fino ad ora abituati agli idoli, mangiano le carni come se fossero sacrificate agli idoli, e così la loro coscienza, debole com'è, resta contaminata.
1Cor 8,10 Se uno infatti vede te, che hai la conoscenza, stare a tavola in un tempio di idoli, la coscienza di quest'uomo debole non sarà forse spinta a mangiare le carni sacrificate agli idoli?
1Cor 8,12 Peccando così contro i fratelli e ferendo la loro coscienza debole, voi peccate contro Cristo.
1Cor 10,25 Tutto ciò che è in vendita sul mercato mangiatelo pure, senza indagare per motivo di coscienza,
1Cor 10,27 Se un non credente vi invita e volete andare, mangiate tutto quello che vi viene posto davanti, senza fare questioni per motivo di coscienza.
1Cor 10,28 Ma se qualcuno vi dicesse: «È carne immolata in sacrificio, non mangiatela, per riguardo a colui che vi ha avvertito e per motivo di coscienza;
1Cor 10,29 della coscienza, dico, non tua, ma dell'altro. Per quale motivo, infatti, questa mia libertà dovrebbe essere sottoposta al giudizio della coscienza altrui?
2Cor 1,12 Questo infatti è il nostro vanto: la testimonianza della nostra coscienza di esserci comportati nel mondo, e particolarmente verso di voi, con la santità e sincerità che vengono da Dio, non con la sapienza umana, ma con la grazia di Dio.
2Cor 4,2 Al contrario, abbiamo rifiutato le dissimulazioni vergognose, senza comportarci con astuzia né falsificando la parola di Dio, ma annunciando apertamente la verità e presentandoci davanti a ogni coscienza umana, al cospetto di Dio.

1Tm 1,5 Lo scopo del comando è però la carità, che nasce da un cuore puro, da una buona coscienza e da una fede sincera.
1Tm 1,19 conservando la fede e una buona coscienza. Alcuni, infatti, avendola rinnegata, hanno fatto naufragio nella fede;
1Tm 3,9 e conservino il mistero della fede in una coscienza pura.
1Tm 4,2 a causa dell'ipocrisia di impostori, già bollati a fuoco nella loro coscienza:
1Tm 6,20 O Timòteo, custodisci ciò che ti è stato affidato; evita le chiacchiere vuote e perverse e le obiezioni della falsa scienza.
2Tm 1,3 Rendo grazie a Dio che io servo, come i miei antenati, con coscienza pura, ricordandomi di te nelle mie preghiere sempre, notte e giorno.
Tt 1,15 Tutto è puro per chi è puro, ma per quelli che sono corrotti e senza fede nulla è puro: sono corrotte la loro mente e la loro coscienza.
Eb 9,9 Essa infatti è figura del tempo presente e secondo essa vengono offerti doni e sacrifici che non possono rendere perfetto, nella sua coscienza, colui che offre:
Eb 9,14 quanto più il sangue di Cristo - il quale, mosso dallo Spirito eterno, offrì se stesso senza macchia a Dio - purificherà la nostra coscienza dalle opere di morte, perché serviamo al Dio vivente?

Eb 10,2 Altrimenti, non si sarebbe forse cessato di offrirli, dal momento che gli offerenti, purificati una volta per tutte, non avrebbero più alcuna coscienza dei peccati?
Eb 10,22 accostiamoci con cuore sincero, nella pienezza della fede, con i cuori purificati da ogni cattiva coscienza e il corpo lavato con acqua pura.
Eb 13,18 Pregate per noi; crediamo infatti di avere una buona coscienza, desiderando di comportarci bene in tutto.
1Pt 3,16 Tuttavia questo sia fatto con dolcezza e rispetto, con una retta coscienza, perché, nel momento stesso in cui si parla male di voi, rimangano svergognati quelli che malignano sulla vostra buona condotta in Cristo.
1Pt 3,21 Quest'acqua, come immagine del battesimo, ora salva anche voi; non porta via la sporcizia del corpo, ma è invocazione di salvezza rivolta a Dio da parte di una buona coscienza, in virtù della risurrezione di Gesù Cristo.




  la ricerca ha riportato 95 risultati  


inizio pagina