B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
hai cercato Sara
  la ricerca ha riportato 500 risultati  

(Testo TILC)

Gen 1,14 Dio disse:
'Vi siano luci nella volta del cielo
per distinguere il giorno dalla notte:
saranno segni per le feste, i giorni
e gli anni.

Gen 2,17 ma non quello dell'albero che infonde la conoscenza di tutto. Se ne mangerai sarai destinato a morire!'.

Gen 2,24 Perciò l'uomo lascerà suo padre e sua madre, si unirà alla sua donna e i due saranno una cosa sola.

Gen 3,17 Infine disse all'uomo:
'Tu hai dato ascolto alla tua donna
e hai mangiato il frutto
che ti avevo proibito.
Ora, per colpa tua,
la terra sarà maledetta:
con fatica ne ricaverai il cibo
tutti i giorni della tua vita.

Gen 4,12 Quando la coltiverai non ti darà più le sue ricchezze. Sarai vagabondo e fuggiasco sulla terra.

Gen 4,15 Ma il Signore gli rispose:
- No, chi ucciderà Caino sarà punito sette volte più severamente.
E il Signore mise un segno su Caino: se qualcuno l'incontrava non doveva ucciderlo.
Gen 4,24 Se Caino dev'essere vendicato sette volte
Lamech lo sarà settantasette volte'.

Gen 9,5 Se sarà versato il sangue di un uomo, ossia la sua vita, io interverrò per punire: punirò ogni animale che avrà ucciso un uomo e punirò ogni uomo che avrà ucciso un altro uomo.

Gen 9,13 ho messo il mio arco
tra le nubi..
Sarà il segno dell'impegno
che ho preso verso il mondo.

Gen 11,6 Disse: 'Ecco, tutti quanti formano un sol popolo e parlano la stessa lingua. E questo non è che il principio delle loro imprese! D'ora in poi saranno in grado di fare tutto quel che vogliono!
Gen 11,29 Abram e Nacor presero moglie: la moglie di Abram si chiamava Sarai; quella di Nacor era Milca, figlia di Aran e sorella di Isca.
Gen 11,30 Sarai non aveva figli perché era sterile.

Gen 11,31 Terach prese con sé suo figlio Abram, Lot, figlio di suo fratello Aran, Sarai, moglie di suo figlio Abram, e lasciarono Ur dei Caldei per andare nella terra di Canaan. Arrivarono nella città di Carran e si stabilirono là.
Gen 12,2 Farò di te un popolo numeroso,
una grande nazione.
Il tuo nome diventerà famoso.
Ti benedirò.
Sarai fonte di benedizione.

Gen 12,4-5 Abram partì dalla località di Carran, secondo l'ordine del Signore. Aveva settantacinque anni. Partirono con lui la moglie Sarai e il nipote Lot, figlio di suo fratello. Portarono tutti i beni che avevano acquistato e gli schiavi comperati in Carran. Si diressero verso la terra di Canaan.

Gen 12,11 Prima di arrivarci disse a Sarai, sua moglie 'Tu sei una donna molto bella.
Gen 12,14 Infatti, appena giunsero in Egitto, gli Egiziani videro che Sarai era bellissima.
Gen 12,17 Ma il Signore colpì il faraone e la sua casa con gravi malattie perché aveva preso Sarai, la moglie di Abram.

Gen 15,1 Dopo questi fatti il Signore parlò in visione ad Abram:
- Non temere, - gli disse, - io ti proteggo come uno scudo. La tua ricompensa sarà grandissima.

Gen 15,2 Ma Abram rispose:
- Signore, mio Dio, cosa mai potrai darmi, dal momento che non ho figli? Ormai sto per andarmene e l'erede in casa mia sarà Eliezer di Damasco.
Gen 15,3 Ecco, tu non mi hai dato nemmeno un figlio, - continuò a dire Abram, - e così un servo della mia famiglia sarà mio erede!

Gen 15,4 Il Signore rispose:
- No! Non il tuo servo, ma uno che nascerà da te sarà il tuo erede.

Gen 15,5 Poi lo condusse all'aperto e gli disse: 'Contempla il cielo e conta le stelle, se le puoi contare!'. E aggiunse: 'I tuoi discendenti saranno altrettanto numerosi'.

Gen 15,8 Signore, mio Dio! - rispose Abram. - Come posso sapere che questa terra sarà mia?

Gen 15,13 Allora il Signore gli disse: 'I tuoi discendenti abiteranno come stranieri in una terra che non sarà la loro. Saranno ridotti in schiavitù e oppressi per quattrocento anni.
Gen 15,15-16 Dopo quattro generazioni i tuoi discendenti torneranno. Solo allora infatti io scaccerò gli Amorrei, che abitano in questa terra, perché saranno tanto malvagi che meriteranno d'essere scacciati. Tu, invece, vivrai una felice vecchiaia, morirai in pace e riceverai degna sepoltura'.

Gen 16,1 Sarai moglie di Abram, non aveva potuto dargli dei figli. Aveva però una schiava egiziana, di nome Agar.
Gen 16,2 Perciò Sarai disse ad Abram: 'Vedi bene che il Signore mi ha resa sterile. Va' dunque dalla mia schiava Forse lei potrà darti un figlio al mio posto'. Abram accettò il suggerimento di Sarai.
Gen 16,3 Quando Sarai, moglie di Abram, diede al marito la propria schiava, Agar l'Egiziana, erano già dieci anni che essi abitavano nella terra di Canaan.
Gen 16,5 Sarai allora disse ad Abram: - Sei tu il responsabile di questo disprezzo. Io stessa ti ho messo tra le braccia la mia serva. Ma da quando sa di essere incinta mi considera inferiore a lei. Decida il Signore chi ha ragione fra noi due.

Gen 16,6 Le rispose Abram:
- La schiava è tua. Pensaci tu. Trattala come meglio ti pare!
E Sarai maltrattò Agar, che fuggì lontano da lei.
Gen 16,8 e le disse:
- Agar, schiava di Sarai, da dove vieni? E dove vai?
- Fuggo da Sarai, la mia padrona, - rispose Agar.
-
Gen 16,10 Poi aggiunse:
- Io renderò così numerosi i tuoi discendenti, che non sarà possibile contarli.

Gen 17,2 Io farò un patto tra me e te: i tuoi discendenti saranno sempre più numerosi.

Gen 17,4 'Ecco la promessa che faccio a te:
Tu sarai il capostipite di molti popoli.

Gen 17,5 Il tuo nome non sarà più Abram,
ma Abramo,
perché io ti stabilisco come padre
di molti popoli.

Gen 17,6 Tu sarai grande, darai inizio a intere nazioni
e vi saranno dei re nella tua discendenza.

Gen 17,7 Io manterrò la mia promessa fatta a te
e ai tuoi discendenti,
di generazione in generazione.
Sarà una promessa valida per sempre:
io sarò il tuo Dio
e il Dio dei tuoi discendenti.

Gen 17,13 Dovrà assolutamente essere circonciso sia chi è nato in casa, sia chi avrai comperato con il tuo denaro; e così il mio patto perpetuo sarà segnato nel vostro corpo.
Gen 17,15 Dio disse ancora ad Abramo: 'Non chiamare più tua moglie Sarai; d'ora in poi il suo nome è: Sara.
Gen 17,16 Per mezzo di lei ti darò un figlio. La benedirò e darà origine a intere nazioni e vi saranno re fra i suoi discendenti'.

Gen 17,17 Allora Abramo si prostrò con la faccia a terra e rise. Pensò fra sé: 'È mai possibile che un uomo diventi padre a cent'anni e che all'età di novant'anni Sara possa partorire?'.
Gen 17,19 - No! - gli rispose Dio. - Tua moglie Sara ti partorirà un figlio e tu lo chiamerai Isacco. Con lui io manterrò la mia promessa: sarà una promessa che vale per sempre, anche dopo di lui, per i discendenti.
Gen 17,20 Ma anche per ciò che riguarda Ismaele, io ti ho ascoltato. Io lo benedirò: avrà molti figli, genererà dodici principi e sarà l'inizio di un grande popolo.
Gen 17,21 Quanto alla mia promessa io la manterrò con Isacco, il figlio che Sara ti partorirà l'anno prossimo, in questa stessa stagione.

Gen 18,6 Abramo entrò in fretta nella tenda, da Sara.
- Presto, - le disse, - impasta tre razioni di fior di farina e prepara alcune focacce.

Gen 18,9 Alla fine gli chiesero: - Dov'è tua moglie Sara?
- Nella tenda, - rispose Abramo.

Gen 18,10 Il Signore disse:
- Io ritornerò sicuramente da te l'anno prossimo e allora tua moglie Sara avrà un figlio.
Sara stava ascoltando all'ingresso della tenda, dietro ad Abramo.
Gen 18,11-12 Essa rise fra sé, perché sia lei che il marito erano molto vecchi. Sara sapeva che il tempo di aver figli era passato, e si domandava: 'Posso ancora mettermi a fare l'amore? E mio marito è vecchio anche lui'.

Gen 18,13 Allora il Signore disse ad Abramo:
- Perché Sara ride? Pensa davvero di non poter aver figli nella sua vecchiaia?
Gen 18,14 Vi è forse qualche cosa di impossibile per il Signore? Quando tornerò da te, fra un anno, Sara avrà un figlio!

Gen 18,15 Sara ebbe paura e perciò disse una bugia:
- Non ho riso! - affermò.
- E invece sì, hai proprio riso, - le rispose l'altro.

Gen 18,31 Abramo riprese:
- Insisto ancora, Signore! Forse ce ne saranno venti.
- Non la distruggerò anche se ce ne sono venti! - rispose il Signore.

Gen 18,32 Non adirarti, Signore, - riprese Abramo, - parlerò per l'ultima volta. Forse ve ne saranno soltanto dieci.
- Per amor di quei dieci non la distruggerò, - rispose il Signore.

Gen 19,22 Presto, corri! Io non potrò agire finché tu non sarai arrivato laggiù.
Per questo la città è stata chiamata Zoar.

Gen 20,12 Inoltre Sara è veramente mia sorella: è figlia di mio padre, ma non di mia madre. Poi è divenuta mia moglie.
Gen 20,14 Allora Abimelech restituì Sara ad Abramo e insieme gli regalò pecore e buoi, schiavi e schiave.
Gen 20,16 A Sara disse:
- Ecco, io ho dato a tuo fratello mille pezzi d'argento. Questo dono dimostra ai tuoi e a tutti che sei innocente. Così tutti sapranno che non hai fatto nulla di male.

Gen 20,17-18 Per la faccenda di Sara Dio aveva fatto in modo che Abimelech, sua moglie e le sue schiave non potessero avere figli. Ma Abramo pregò Dio, e Dio guarì Abimelech, sua moglie e le sue schiave, e generarono di nuovo.

Gen 21,1 Come aveva detto, il Signore agì in favore di Sara. Fece per lei quel che aveva promesso.
Gen 21,2 Anche se Abramo era già vecchio, Sara rimase incinta, e nel tempo che Dio le aveva annunziato diede alla luce un figlio.
Gen 21,3 Abramo chiamò Isacco, questo figlio avuto da Sara.
Gen 21,6 Sara disse: 'Dio mi ha dato la gioia di ridere. Chiunque verrà a saperlo riderà con me'.
Gen 21,7 E aggiunse: 'Chi avrebbe mai detto ad Abramo: Sara allatterà figli? Eppure io gli ho dato un figlio nella sua vecchiaia'.

Gen 21,9 Sara notò il figlio che Abramo aveva avuto da Agar, l'Egiziana: stava scherzando con suo figlio Isacco.
Gen 21,12 Ma Dio gli disse: 'Non rattristarti per la tua schiava e per il ragazzo. Accontenta Sara in tutto quello che ti chiederà, perché per mezzo di Isacco tu avrai discendenti.
Gen 21,23 Ebbene, giurami subito, davanti a Dio, che tu non tradirai né me, né i miei figli, né i miei discendenti. Io sono stato leale con te, così prometti che anche tu sarai leale con me e verso il paese che ti ospita.

Gen 23,1 Sara visse fino a centoventisette anni.
Gen 23,3 Poi si allontanò dalla salma di Sara, andò dagli Ittiti e disse loro:

Gen 23,19 Abramo seppellì sua moglie Sara nella grotta del campo di Macpela, che è di fronte a Mamre, ossia a Ebron, nella terra di Canaan.
Gen 24,8 Se la donna non vorrà seguirti, sarai sciolto dal giuramento che mi hai fatto. In ogni caso non ricondurre là mio figlio.

Gen 24,36 E Sara, la moglie del mio padrone, gli ha partorito nella sua vecchiaia un figlio al quale egli ha lasciato tutti i suoi beni.
Gen 24,41 Sarai sciolto dal giuramento solo dopo essere andato dai miei parenti. Se poi non vorranno darti una sposa, sarai ugualmente libero dal giuramento'.
Gen 24,67 Isacco condusse Rebecca nella tenda che prima era stata di sua madre Sara. La sposò e la amò. Così Isacco ebbe conforto dopo la morte di sua madre.

Gen 25,10 Abramo l'aveva comperato dagli Ittiti. Là furono sepolti Abramo e sua moglie Sara.
Gen 25,12 Ismaele, il figlio che Abramo aveva avuto da Agar, la schiava egiziana di Sara, ebbe questi figli,
Gen 25,23 e il Signore le disse:
'In te ci sono due nazioni.
Da te usciranno due popoli rivali:
uno sarà più forte dell'altro,
ilmaggiore servirà il minore'.

Gen 26,11 Poi Abimelech diede quest'ordine a tutto il popolo: 'Se qualcuno fa del male a quest'uomo o a sua moglie, sarà condannato a morte!'.

Gen 27,29 Ti servano i popoli,
davanti a te si pieghino le nazioni.
Sarai il padrone
dei tuoi fratelli.
Si inchineranno davanti a
te i figli di tua madre.
Sia maledetto chi ti maledice
e benedetto chi ti benedice!'.

Gen 27,44 Resterai con lui qualche tempo, fino a quando tuo fratello non si sarà calmato.
Gen 27,45 Ti manderò a prendere quando la sua collera verso di te sarà placata, ed egli avrà dimenticato quel che gli hai fatto. Non voglio perdervi tutti e due in un sol giorno'.

Gen 28,14 essi saranno innumerevoli,
come i granelli di polvere della terra.
Si estenderanno ovunque:
a oriente e a occidente,
a settentrione e a mezzogiorno;
e per mezzo tuo e dei tuoi discendenti
io benedirò tutti i popoli della terra.

Gen 28,21 e io ritorno sano e salvo
alla casa di mio padre,
il Signore sarà il mio Dio.

Gen 30,32 Dunque: oggi io passerò in mezzo a tutto il tuo bestiame. Tra le pecore sceglierò tutti gli agnelli macchiati e punteggiati e quelli di colore scuro; e tra le capre sceglierò quelle macchiate e punteggiate. D'ora in poi questo bestiame sarà la mia paga.
Gen 30,33 In futuro ti sarà facile vedere se mi sarò comportato onestamente. Quando verrai per controllare la mia paga, se avrò capre non macchiate o non punteggiate e pecore di colore non scuro saprai che te le ho rubate.

Gen 31,32 Ma se tu trovi che qualcuno ha preso i tuoi idoli, sarà messo a morte. Dinanzi ai tuoi parenti cerca pure quel che è tuo tra la mia roba.
Giacobbe non sapeva che era stata Rachele a rubarli.

Gen 31,44 Perciò vieni e concludiamo un patto insieme, tu e io. Vi sarà un testimone fra me e te.

Gen 31,50 Bada bene: se tu maltratti le mie figlie o ti prendi altre mogli, non un uomo, ma Dio stesso sarà testimone fra me e te'.

Gen 31,52 l'uno e l'altra saranno testimoni che né io passerò questo mucchio per andare da te, né tu lo passerai per venire da me, oltre questa stele, con intenzioni cattive.
Gen 34,23 Accontentiamoli, così essi abiteranno con noi e i loro greggi, i loro beni e tutto il loro bestiame saranno nostri'.

Gen 35,10 e gli diede un nuovo nome. Gli disse:
'Tu ti chiami Giacobbe,
ma da ora in poi non ti chiamerai più così.
Il tuo nome sarà Israele'.

Gen 35,11 E aggiunse:
'Io sono il Dio Onnipotente
Tu avrai molti figli;
darai origine a una nazione,
anzi a un gruppo di nazioni.
Tra i tuoi discendenti ci saranno dei re.

Gen 38,11 Allora Giuda disse a Tamar, sua nuora:
'Torna alla casa di tuo padre e resta vedova finché mio figlio Sela sarà cresciuto'.
Diceva così perché temeva che anche Sela dovesse morire. Tamar ritornò alla casa di suo padre.

Gen 40,14 Ricordati di me quando sarai di nuovo felice. Ti raccomando di parlare di me al faraone e così farmi uscire da questo carcere.
Gen 41,29 Nei prossimi - sette anni vi sarà grande abbondanza in tutto l'Egitto.
Gen 41,31 e sarà così grande che non si saprà più che cos'è l'abbondanza.
Gen 41,36 Così l'Egitto avrà provviste nei successivi sette anni di carestia e il paese non sarà distrutto dalla fame'.

Gen 41,40 Perciò tu stesso sarai l'amministratore del mio regno, e tutto il mio popolo ubbidirà ai tuoi ordini. Soltanto io, dato che sono il re, avrò un potere superiore al tuo'.
Gen 42,16 Mandate dunque uno di voi a prendere vostro fratello, mentre gli altri rimarranno in prigione. Così vedremo se avete detto la verità. Altrimenti, per la vita del faraone, sarà chiaro che siete spie.

Gen 43,5 Ma se ti rifiuti non ci metteremo neanche in viaggio, perché quell'uomo ha detto: 'Se insieme a voi non ci sarà vostro fratello, non tratterò con voi'.

Gen 43,16 Quando Giuseppe vide che c'era anche Beniamino, disse al capo della sua servitù: 'Porta questa gente nel mio palazzo perché oggi a mezzogiorno saranno miei ospiti. Poi fa' macellare e cucinare un buon capo di bestiame'.

Gen 44,10 Benissimo! - rispose il capo dei servi. - Vi prendo in parola. Ma solo quello che avrà la coppa diventerà schiavo. Gli altri saranno liberi.

Gen 44,17 - Ma io non voglio questo! - dichiarò Giuseppe. - Sarà mio schiavo solo chi è stato trovato con la coppa. Voi altri, invece, tornate in pace da vostro padre.

Gen 45,6 Già da due anni la carestia infierisce ovunque e per altri cinque non vi sarà né aratura né mietitura.
Gen 45,10 Ti stabilirai nella regione di Gosen e così sarai vicino a me, tu, i tuoi figli e i tuoi nipoti, con i tuoi greggi, i tuoi armenti e tutto quel che possiedi.
Gen 45,11 Lì io rifornirò di viveri te, la tua famiglia e i tuoi greggi. Vi saranno ancora cinque anni di carestia, ma a voi non mancherà nulla!
Gen 46,4 Io ti accompagnerò in Egitto e un giorno ti farò anche ritornare. E sarà Giuseppe che ti chiuderà gli occhi quando sarai morto.
Gen 48,19 Ma suo padre gli fece resistenza e disse: - Lo so, figlio mio, lo so! Anche i discendenti di Manasse diventeranno un grande popolo! Tuttavia suo fratello minore sarà ancora più grande: i suoi discendenti diventeranno una moltitudine di popoli.

Gen 48,21 Poi Giacobbe disse a Giuseppe: 'Ora io sto per morire. Ma Dio sarà con voi e vi farà ritornare nella terra dei vostri padri.
Gen 49,10 Lo scettro rimarrà nella casa di Giuda,
il bastone di comando non le sarà mai tolto
finché verrà colui al quale appartiene:
a lui saranno sottoposti tutti i popoli.

Gen 49,16 Dan, tu sarai giudice del tuo popolo!
fra le altre tribù d'Israele.

Gen 49,17 Dan, sarai per i nemici come un serpente
sulla strada,
come una vipera velenosa sul sentiero:
punge il garretto del cavallo
che fa precipitare all'indietro il cavaliere.

Gen 49,19 Gad! Sarà assalito da bande di predoni
ma a sua volta li assalirà.

Gen 49,26 Come le cime dei monti
si alzano al di sopra delle nuvole,
così le benedizioni di tuo padre
sorpassano le benedizioni dei miei padri.
Tu sarai l'erede
della benedizione data a tuo padre.
Giuseppe, tu sei l'eletto
fra tutti i tuoi fratelli.

Gen 49,31 Là sono stati sepolti Abramo e Sara, i miei nonni, Isacco e Rebecca, mio padre e mia madre. Io stesso vi ho seppellito Lia, mia moglie.
Es 3,12 Allora Dio gli disse:
- Io sarò con te! E questo sarà per te il segno che proprio io ti mando: quando avrai fatto uscire il popolo dall'Egitto, voi verrete ad adorarmi su questo monte.

Es 3,19 Io so già che il re d'Egitto non vi lascerà andare, se non sarà costretto con la forza.
Es 4,14 Allora il Signore si adirò contro Mosè e gli disse:
- Ma non c'è tuo fratello Aronne, il levita? Io so che lui è capace di parlar bene. Ecco, egli sta venendoti incontro e sarà contento di vederti.
Es 5,10 I capi del popolo e i sorveglianti uscirono e dissero agli Israeliti: 'Questi sono gli ordini del faraone: Non vi sarà più data la paglia;
Es 5,18 Andate a lavorare! La paglia non vi sarà data, ma dovete fare la stessa quantità di mattoni!.
Es 7,2 Tu dirai ad Aronne tutto quel che io ti comanderò, e sarà tuo fratello a parlare al faraone: gli dirà di lasciar partire gli Israeliti dal suo paese.
Es 7,19 Il Signore disse ancora a Mosè: 'Comanda ad Aronne di prendere il bastone e di stendere la mano sulle acque degli Egiziani: sui loro fiumi, canali, stagni e su tutte le loro riserve d'acqua. Tutta l'acqua si trasformerà in sangue e ci sarà sangue in tutto l'Egitto, persino nei recipienti di legno e di pietra'.

Es 7,28 Il Nilo ne sarà pieno a tal punto, che le rane saliranno e verranno nel tuo palazzo, fin nella tua camera e sul tuo letto, dentro le case dei tuoi ministri e del tuo popolo.
Es 7,29 Ce ne saranno anche nei forni e nei cesti del pane! Le rane salteranno addosso a te, al tuo popolo e ai tuoi ministri!'.

Es 9,19 Fa' mettere al riparo il tuo bestiame e tutto quel che hai nei campi. Sugli uomini e sugli animali che saranno rimasti in campagna e non si saranno messi al riparo cadrà una grandine così violenta che li farà morire'.

Es 9,29 Mosè gli rispose:
- Non appena sarò uscito dalla città implorerò il Signore: i tuoni cesseranno e non ci sarà più grandine, così tu capirai che la terra appartiene al Signore.
Es 11,1 Il Signore disse a Mosè: 'Manderò ancora un castigo contro il faraone e il suo paese; poi egli vi lascerà partire di qui. Vi lascerà andare senza condizioni, anzi sarà lui a mandarvi via.
Es 11,13 Ma il sangue sulle porte sarà un segno per far distinguere le vostre case. Io vedrò il sangue e passerò oltre; colpirò invece con il mio castigo l'intero Egitto, e a voi non succederà niente.

Es 11,14 'Per tutte le generazioni future questa festa sarà per voi una legge: rivivrete questo giorno celebrando una festa in onore del Signore'.

Es 11,17 Osservate questa festa, perché proprio in questo giorno io vi ho fatto uscire dall'Egitto ordinati come un esercito. Questa festa sarà per tutte le generazioni future una legge.
Es 11,19 Per sette giorni non ci sarà lievito nelle vostre case, perché chiunque mangerà cibo lievitato sarà escluso dalla comunità d'Israele, sia esso forestiero sia Israelita.
Es 11,42 Il Signore in quella notte vegliò sugli Israeliti per farli uscire dall'Egitto. Perciò per tutti gli Israeliti questa notte continua ad essere una veglia in onore del Signore, e lo sarà per tutte le generazioni future.

Es 11,44 lo schiavo comperato potrà mangiarlo soltanto se sarà stato circonciso;
-
Es 11,48 se un forestiero abita presso di te e vuole celebrare la Pasqua in onore del Signore, dovrà farsi circoncidere, lui e tutti i maschi della sua famiglia, solo allora gli sarà permesso di celebrarla e sarà considerato come uno nato nella tua terra;
- è assolutamente proibito che un uomo non circonciso mangi l'agnello della Pasqua;
-
Es 12,2 “Questo mese sarà per voi il primo dei mesi, segnerà l'inizio dell'anno.
Es 12,5 Il vostro agnello sarà senza difetti, maschio e di un anno. Al posto di un agnello potrete prendere anche un capretto.
Es 12,8 In quella notte mangeranno la carne dell'agnello: dopo che sarà stata arrostita sul fuoco, la mangeranno con pane non lievitato e con erbe amare.
Es 12,13 Ma il sangue sulle porte sarà un segno per far distinguere le vostre case. Io vedrò il sangue e passerò oltre; colpirò invece con il mio castigo l'intero Egitto, e a voi non succederà niente.
Es 12,14 “Per tutte le generazioni future questa festa sarà per voi una legge: rivivrete questo giorno celebrando una festa in onore del Signore”.

Es 12,17 Osservate questa festa, perché proprio in questo giorno io vi ho fatto uscire dall'Egitto ordinati come un esercito. Questa festa sarà per tutte le generazioni future una legge.
Es 12,19 Per sette giorni non ci sarà lievito nelle vostre case, perché chiunque mangerà cibo lievitato sarà escluso dalla comunità d'Israele, sia esso forestiero sia Israelita.
Es 12,42 Il Signore in quella notte vegliò sugli Israeliti per farli uscire dall'Egitto. Perciò per tutti gli Israeliti questa notte continua ad essere una veglia in onore del Signore, e lo sarà per tutte le generazioni future.

Es 12,44 - lo schiavo comperato potrà mangiarlo soltanto se sarà stato circonciso;

Es 12,48 - se un forestiero abita presso di te e vuole celebrare la Pasqua in onore del Signore, dovrà farsi circoncidere, lui e tutti i maschi della sua famiglia, solo allora gli sarà permesso di celebrarla e sarà considerato come uno nato nella tua terra;
- è assolutamente proibito che un uomo non circonciso mangi l'agnello della Pasqua;

Es 13,6 'Per sette giorni mangerai pane non lievitato, e nel settimo ci sarà una festa in onore del Signore.
Es 13,9 'Ricorderai allora che proprio il Signore con la sua potenza ti ha fatto uscire dall'Egitto. Questa festa sarà per te come un segno posto sulla tua mano e un ricordo sempre davanti ai tuoi occhi, affinché la legge del Signore sia sempre sulla tua bocca.
Es 13,10 Ogni anno tu dovrai osservare questa festa quando sarà la sua ricorrenza.

Es 13,16 Questo - concluse Mosè - ti farà ricordare che il Signore con la sua potenza ci ha fatti uscire dall'Egitto; sarà per te come un segno sulla tua mano e come un pendaglio davanti ai tuoi occhi'.

Es 15,9 Il nemico si vantava e diceva:
'Li inseguirò, li raggiungerò,
li attaccherò, li sterminerò,
ci sarà bottino per tutti;
alzerò la spada, mi impadronirò di loro!'.

Es 16,26 Per sei giorni potete raccoglierne, ma al settimo giorno non ve ne sarà, perché è sabato'.

Es 17,16 e disse: 'Gli Amaleciti hanno osato attaccare il trono del Signore e il Signore sarà per sempre in guerra contro di loro!'.

Es 18,22 Essi dovranno risolvere le questioni del popolo in ogni circostanza. Presenteranno a te soltanto le questioni importanti; le altre, le regoleranno da soli. Così il tuo compito sarà meno pesante perché essi lo porteranno con te.
Es 19,12 Fisserai un limite attorno al monte, e ordinerai: Nessuno deve salire sul monte e neppure avvicinarsi. Chiunque si avvicinerà sarà messo a morte.
Es 21,2 'Se compri uno schiavo ebreo, egli lavorerà per sei anni; nel settimo sarà libero di andarsene senza pagare riscatto.
Es 21,6 allora il suo padrone lo condurrà al luogo di culto, lo farà avvicinare alla porta o allo stipite e gli forerà l'orecchio con un punteruolo. Da quel momento lo schiavo sarà suo per sempre.

Es 21,7 'Se una ragazza è venduta dal padre come schiava, essa non sarà poi liberata come gli altri schiavi.
Es 21,11 Se egli non le dà queste cose, essa sarà libera senza che sia pagato il prezzo del riscatto.

Es 21,19 e poi guarisce e può uscire appoggiandosi al bastone, chi lo ha colpito non sarà punito; dovrà pagare soltanto il riposo forzato e le cure necessarie.

Es 21,28 'Quando un bue ferisce con le corna un uomo o una donna e questi muoiono, il bue sarà ucciso a colpi di pietra e non se ne potrà mangiare la carne. Ma il proprietario del bue non deve essere punito.
Es 21,34 il proprietario della cisterna deve risarcire in denaro il padrone della bestia, e l'animale morto sarà suo.

Es 21,36 Ma se è risaputo che il bue aveva l'abitudine di ferire con le corna, e il suo padrone non lo ha custodito, egli dovrà dare come risarcimento un bue vivo al posto di quello morto e quest'ultimo sarà suo.

Es 22,10 il depositario giurerà solennemente di fronte al Signore che non voleva impadronirsi della proprietà del suo prossimo. Se la bestia non è stata rubata, il proprietario si accontenterà del giuramento, e l'altro non sarà tenuto a restituire;
Es 22,12 Se invece la bestia è stata sbranata, egli deve dimostrarlo, e allora non sarà tenuto a risarcirla.

Es 23,11 ma nel settimo anno non la lavorerai e la lascerai incolta. Quel che vi crescerà, Io mangeranno i poveri del tuo popolo e quel che rimane sarà divorato dalle bestie selvatiche. Devi fare Io stesso per la tua vigna e per il tuo uliveto.

Es 23,26 nella vostra terra non vi sarà neppure una donna che abortisce o che sia sterile. Io vi concederò una vita molto lunga.

Es 23,30 Li scaccerò a poco a poco, finché sarai così numeroso da occupare l'intera regione.

Es 24,12 Il Signore disse a Mosè: 'Sali da me sul monte: quando sarai lassù, io ti darò le tavole di pietra su cui ho scritto gli insegnamenti e la legge per istruire gli Israeliti'.

Es 25,2 'Ordina agli Israeliti di raccogliere un'offerta per me. Essa sarà fatta da tutti coloro che hanno un cuore generoso.
Es 25,10 'Costruirete un'arca di legno d'acacia: sarà come una cassa lunga un metro e venticinque centimetri, larga e alta settantacinque centimetri.
Es 25,17 'Farai un coperchio d'oro puro; sarà lungo un metro e venticinque centimetri e largo settantacinque centimetri.
Es 25,27 Gli anelli saranno fissati alla cornice e serviranno a infilare le stanghe per trasportare la tavola.
Es 25,28 Queste stanghe saranno di legno d'acacia, e le rivestirai d'oro; esse serviranno a trasportare la tavola.
Es 25,31 'Mi farai anche un candelabro d'oro puro. Sarà battuto con il martello; il suo fusto, i suoi bracci, i suoi calici, i suoi bulbi e le sue corolle saranno tutti di un pezzo.
Es 25,33 Ogni braccio avrà tre calici in forma di fiore di mandorlo, con bulbo e corolla. Così sarà per tutti i sei bracci del candelabro.

Es 25,35 Sotto ogni coppia di bracci che escono dal fusto del candelabro ci sarà un bulbo.
Es 25,36 I bulbi e i relativi bracci formeranno un pezzo solo con il resto, e il tutto sarà d'oro puro battuto con il martello.

Es 25,38 Anche i suoi smoccolatoi e i suoi portacenere saranno d'oro puro.
Es 26,2 Ogni telo sarà lungo quattordici metri e largo due.
Es 26,3 Cinque teli saranno uniti l'uno all'altro e così pure gli altri cinque.
Es 26,8 Ognuno sarà lungo quindici metri e largo due.
Es 26,13 Nel senso della lunghezza dei teli, il metro che cresce ricadrà cinquanta centimetri sui due lati, da una parte e dall'altra, così l'Abitazione sarà ben ricoperta.
Es 26,14 La tenda superiore sarà riparata con pelli di montone tinte di rosso, ricoperte a loro volta da pelli di tasso.

Es 26,16-17 Le assi saranno lunghe cinque metri e larghe settantacinque centimetri e ognuna avrà due sostegni congiunti da un rinforzo.
Es 26,24 esse saranno formate ciascuna da due pezzi uguali, abbinati e perfettamente congiunti dal basso fino alla cima, all'altezza del primo anello. Entrambe saranno fatte così per formare i due angoli.
Es 26,25 Vi saranno dunque per la parte posteriore otto assi con le loro basi d'argento: sedici basi, due basi sotto ogni asse.

Es 26,29 Sia le assi che le traverse saranno rivestite d'oro e farai anelli d'oro per infilarvi le traverse.
Es 26,31 'Farai inoltre un tendaggio tessuto di lana viola, rossa e scarlatta e di lino ritorto. Sarà ornato con figure di cherubini.
Es 26,36 Per l'ingresso della tenda farai un altro tendaggio ricamato; sarà tessuto con lana viola, rossa e scarlatta e con lino ritorto.
Es 27,1 'Per i sacrifici farai un altare di legno di acacia: sarà quadrato, lungo e largo due metri e mezzo, e sarà alto uno e mezzo.
Es 27,2 I suoi quattro angoli saranno rialzati a forma di corno e formeranno un tutt'uno con l'altare. Tutto l'altare sarà rivestito di rame.
Es 27,8 L'altare sarà fatto di assi, vuoto nell'interno: secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte.

Es 27,9 'Farai poi il cortile dell'Abitazione. Sul lato sud il cortile sarà delimitato da tendaggi di lino ritorto lunghi cinquanta metri.
Es 27,13 Il lato est del cortile sarà largo venticinque metri così suddivisi:
Es 27,16 All'ingresso del cortile vi sarà una tenda ricamata larga dieci metri, tessuta con lana viola, rossa e scarlatta e con lino ritorto. Essa avrà quattro colonne con le loro basi.
Es 27,17 Tutte le colonne intorno al cortile saranno collegate da aste trasversali d'argento. I loro uncini saranno d'argento e le loro basi di rame.
Es 27,18 Il cortile sarà dunque lungo cinquanta metri e largo venticinque. I tendaggi di lino ritorto saranno alti due metri e mezzo, e le basi delle colonne saranno di rame.
Es 27,19 Tutti gli accessori dell'Abitazione e tutti i suoi picchetti, come anche i picchetti per il recinto, saranno di rame.

Es 28,1 'Fa' venire da te tuo fratello Aronne e i suoi figli Nadab, Abiu, Eleazaro e Itamar. Soltanto loro fra gli altri Israeliti saranno miei sacerdoti.
Es 28,6 'Faranno l'efod tessuto d'oro, di lana viola, rossa e scarlatta e di lino ritorto. L'efod sarà ricamato.
Es 28,8 La cintura per fissarlo sarà della stessa fattura e di un solo pezzo: tessuta d'oro, di lana viola, rossa e scarlatta e di lino ritorto.
Es 28,13 La montatura sarà d'oro
Es 28,14 e vi saranno fissate due catenelle d'oro lavorate come corde intrecciate.

Es 28,15 'Anche il pettorale del giudizio, come l'efod, sarà lavorato artisticamente: tessuto d'oro, di lana viola, rossa e scarlatta e di lino ritorto.
Es 28,16 Sarà come una tasca quadrata, lungo e largo venticinque centimetri.
Es 28,17 Sarà decorato con quattro file di pietre preziose: una cornalina, un topazio e uno smeraldo nella prima fila;
Es 28,20 un crisolito, un'onice e un diaspro nella quarta fila. Ogni pietra sarà fissata a una montatura d'oro.
Es 28,21 Le pietre significheranno le dodici tribù degli Israeliti: su ognuna di esse sarà inciso il nome di un figlio di Giacobbe, come si incide un sigillo.
Es 28,28 Gli anelli del pettorale saranno legati agli anelli dell'efod mediante un cordone di lana viola, perché esso resti al di sopra della cintura dell'efod e non si distacchi da esso.
Es 28,30 Metterai nel pettorale del giudizio gli urim e i tummim. Saranno così sul cuore di Aronne quando si presenterà a me; per sempre Aronne porterà il giudizio degli Israeliti sul suo cuore quando si presenta a me.

Es 28,31 'Il manto su cui il sacerdote porterà l'efod sarà tutto di lana viola
Es 28,32 con in mezzo un'apertura per la testa; il bordo intorno all'apertura sarà ben tessuto e rinforzato perché non si strappi.

Es 28,41 Farai indossare questi vestiti ad Aronne, tuo fratello, e ai suoi figli. Poi verserai olio profumato sulla loro testa e affiderai loro l'incarico sacerdotale. Così saranno consacrati per esercitare il sacerdozio in mio onore.
Es 29,9 cingili con le cinture e lega i loro copricapi. Così saranno sacerdoti per sempre.
'Aronne e i suoi figli cominceranno a esercitare la loro funzione nel modo seguente:

Es 29,14 Questo sarà un sacrificio per il perdono dei peccati dei sacerdoti. La carne del toro, la sua pelle e i suoi escrementi bruciali fuori dall'accampamento.

Es 29,21 Prendi un po' di questo sangue dall'altare e un po' d'olio per la consacrazione e spruzzali su Aronne e i suoi abiti, sui suoi figli e le loro vesti; così Aronne, i suoi figli e i loro abiti saranno per sempre consacrati.

Es 29,29 ('Dopo la morte di Aronne i suoi abiti sacri passeranno ai suoi discendenti; essi li indosseranno nel giorno in cui saranno consacrati e inizieranno la loro funzione.
Es 29,39 Il primo sarà offerto al mattino e il secondo alla sera.
Es 29,43 In quel luogo mi incontrerò con gli Israeliti, ed esso sarà consacrato dalla mia presenza gloriosa.
Es 29,44 La tenda dell'incontro e l'altare saranno consacrati a me. Anche Aronne e i suoi figli saranno consacrati a me per servirmi come sacerdoti.
Es 30,2 sarà quadrato, lungo e largo cinquanta centimetri e alto un metro. I suoi angoli superiori saranno rialzati a forma di corno e formeranno un tutt'uno con esso.
Es 30,5 Le stanghe saranno di legno d'acacia e le rivestirai d'oro.

Es 30,10 Una volta all'anno Aronne lo renderà puro: egli metterà sugli angoli rialzati di questo altare il sangue dell'animale ucciso per invocare il perdono dei peccati. Questa cerimonia sarà ripetuta ogni anno, di generazione in generazione. Questo altare sarà considerato santissimo perché è consacrato a me'.

Es 30,12 'Quando farai il censimento degli Israeliti, ciascuno di loro mi pagherà una tassa per proteggere la sua vita, perché non vi colpisca nessun castigo quando ci sarà il censimento.
Es 30,13 Chiunque verrà sottoposto al censimento darà un pezzo d'argento di circa 5 grammi, ossia la metà dell'unità di peso conservata nel santuario. Questa offerta sarà prelevata in mio onore.
Es 30,25 Saranno mescolati secondo l'arte del profumiere per preparare l'olio da usare nelle cerimonie di consacrazione.
Es 30,29 Quando questi oggetti saranno stati consacrati diventeranno santissimi: tutto quello che ne verrà a contatto subirà gravi conseguenze.
Es 30,35 Con esse farai un profumo da bruciare, mescolato con sale secondo l'arte del profumiere. Questo profumo sarà puro e santo.
Es 30,38 Chi ne farà di simile per goderne il profumo sarà escluso dalla comunità'.

Es 31,14 Rispettate dunque il sabato perché per voi è un giorno sacro. Chi non lo rispetterà e lavora in giorno di sabato, sarà escluso dalla comunità e messo a morte.
Es 31,15 Per sei giorni si può lavorare, ma il settimo giorno è sabato, giorno di riposo consacrato a me. Chi lavora in giorno di sabato sarà messo a morte.
Es 31,17 Per sempre questo giorno sarà un segno del legame che c'è tra me e gli israeliti: io ho fatto il cielo e la terra in sei giorni, ma nel settimo ho smesso il lavoro e mi sono riposato'.

Es 35,2 Ci sono sei giorni per lavorare, ma il settimo è il sabato, giorno di riposo consacrato a me. Chiunque lavorerà in giorno di sabato sarà messo a morte.
Es 40,9 'Poi prenderai l'olio per le consacrazioni e con esso ungerai l'Abitazione e quanto essa contiene: così la consacrerai con tutti i suoi accessori e da quel momento sarà cosa sacra.
Es 40,10 Ungerai anche l'altare per i sacrifici e tutti i suoi accessori: così lo consacrerai ed esso sarà cosa santissima.
Lv 2,15 Versate sopra dell'olio e metteteci un po' d'incenso. Questa sarà un'offerta di vegetali.
Lv 6,13 'Dal giorno in cui saranno consacrati, Aronne e i suoi figli dovranno offrire al Signore due chili di farina al giorno, una metà al mattino e l'altra metà alla sera.
Lv 6,15 'Se un discendente di Aronne sarà consacrato sommo sacerdote, dovrà osservare la stessa regola: questa è un'offerta perpetua, integralmente bruciata in onore del Signore.
Lv 7,20 Se qualcuno è in stato di impurità personale e mangia la carne della vittima sacrificata nel sacrificio per il banchetto sacro offerto al Signore, sarà escluso dalla comunità d'Israele;
Lv 7,21 e così sarà per chiunque ne mangi dopo essere stato in contatto con una persona impura, un animale domestico impuro o qualsiasi altra cosa impura'.

Lv 7,25 Chiunque mangerà il grasso di un animale destinato ad essere consumato sul fuoco come sacrificio per il Signore, sarà escluso dalla comunità d'Israele.
Lv 7,27 Chiunque mangerà sangue, di qualsiasi animale esso sia, sarà escluso dalla comunità d'Israele'.

Lv 7,36 Il Signore vi ordina, Israeliti, di consegnarle a loro, dal giorno in cui saranno consacrati: questa prescrizione deve essere osservata in ogni epoca'.

Lv 9,4 un toro e un montone, che saranno offerti al Signore in sacrificio per il banchetto sacro, accompagnati da un'offerta di farina mescolata con olio. Oggi stesso infatti il Signore si manifesterà a voi'.

Lv 10,15 Gli Israeleiti devono portare la coscia e il petto, oltre le parti grasse che saranno bruciate sull'altare. Dopo il gesto rituale di presentazione davanti al Signore, queste parti appartengono a voi perché, secondo gli ordini del Signore, è ciò che vi spetta di diritto per sempre'.

Lv 11,26-28 Ecco l'elenco degli animali che dovete considerare impuri: - quelli che hanno l'unghia non divisa e quelli che non ruminano: chiunque li tocca diventa impuro;
- tutti i quadrupedi che camminano sulla pianta dei piedi: chiunque tocca i loro cadaveri è impuro fino a sera; chiunque trasporterà i loro cadaveri si dovrà lavare le vesti e sarà impuro fino a sera.

Lv 11,32 Se una di esse muore e cade su un oggetto qualsiasi, utensile di legno, vestito, pelle o sacco, questo oggetto deve essere lavato, qualunque uso se ne faccia. È considerato impuro fino a sera: poi sarà puro.
Lv 11,35 Ogni oggetto sul quale cadrà qualche parte del loro cadavere, sarà impuro; se si tratta di un fornello, sarà fatto a pezzi: li dovete considerare impuri.
Lv 11,36 Ma una fonte o una cisterna, cioè una raccolta d'acqua, sarà pura; tuttavia, se un cadavere cade in una fonte o in una cisterna, l'acqua resterà pura, ma chi toglierà quel cadavere, sarà impuro.
Lv 12,2 di comunicare agli Israeleiti queste istruzioni:
'Se una donna dà alla luce un maschio, sarà impura per sette giorni; come quando ha le mestruazioni.
Lv 12,3 L'ottavo giorno il bambino sarà circonciso.
Lv 12,4 Poi dovranno passare ancora trentatré giorni, prima che la madre sia purificata dal sangue perduto durante il parto; essa non deve toccare nessuna cosa santa, né recarsi al santuario, finché questo periodo di purificazione non sarà terminato.

Lv 12,6 'Quando il periodo di purificazione sarà terminato, dopo la nascita di un figlio o di una figlia, la donna si recherà dal sacerdote, all'ingresso della tenda dell'incontro. Gli porterà un agnello di un anno destinato al sacrificio completo, un piccione o una tortora da offrire in sacrificio per il perdono.
Lv 12,7 Il sacerdote, allora, presenterà questo sacrificio al Signore: così compirà per la donna il sacrificio di purificazione. Ed essa sarà purificata dopo il parto'.
Queste sono le istruzioni riguardo alle donne che partoriscono un figlio o una figlia.

Lv 13,6 Il settimo giorno lo esaminerà di nuovo: se la piaga non è più bianca e non si è allargata sulla pelle, dichiarerà quell'uomo puro: si tratta di una semplice pustola. Quel tale si laverà le vesti e sarà puro.
Lv 13,9 'Quando uno è colpito da una forma di lebbra, sarà condotto dal sacerdote.
Lv 13,34 Alla fine della settimana, il sacerdote esamina la parte malata: se il male non si è esteso sulla pelle e non forma cavità, il sacerdote dichiara la persona pura. Essa deve soltanto lavare i suoi vestiti e sarà pura.
Lv 14,20 e lo brucia tutt'intero sull'altare, con l'offerta di farina. Poi, per l'ultima volta, compie per quell'uomo il sacrificio di purificazione, e quella persona sarà pura.

Lv 14,21 'Se uno è povero e non ha i mezzi per procurarsi le offerte necessarie, porta soltanto un agnello, destinato al sacrificio di riparazione, che sarà presentato al Signore per compiere il sacrificio di purificazione, un'offerta di due chili di farina mescolata con olio e mezzo litro d'olio.
Lv 14,36 Il sacerdote ordinerà di sgomberare la casa prima di andarci lui stesso a esaminare la macchia; in questo modo, niente di quel che si trova nella casa sarà considerato impuro. Poi il sacerdote entrerà nella casa
Lv 14,53 lascerà andare libero l'uccello vivo, fuori città, per i campi. Così compirà per la casa il sacrificio di purificazione, ed essa sarà pura'.

Lv 16,29 'Questa sarà per voi una prescrizione che dovete osservare in ogni tempo: il dieci del settimo mese, digiunate e interrompete ogni lavoro, sia voi Israeleiti sia gli stranieri che soggiornano presso di voi.
Lv 16,32 'Più tardi, i sacrifici per il perdono e la purificazione saranno compiuti dal sacerdote, che sarà stato consacrato con l'unzione e incaricato di succedere a suo padre come sommo sacerdote. Egli rivestirà gli abiti sacri di lino,
Lv 17,4 deve anzitutto portare questa bestia all'entrata della tenda dell'incontro per presentarla come offerta al Signore, davanti alla sua Abitazione. Se non farà così, sarà considerato colpevole di aver sparso illegalmente il sangue di un essere vivente, e sarà escluso dal popolo d'Israele.
Lv 17,9 deve portare l'animale all'ingresso della tenda dell'incontro per offrirlo al Signore; se non farà così, sarà escluso dal popolo d'Israele.

Lv 17,14 Infatti, poiché è una creatura viva, la sua vita è nel suo sangue; per questo il Signore ha dichiarato agli : Voi non mangerete il sangue di nessuna creatura, perché la vita di ogni creatura risiede nel suo sangue. Se qualcuno ne mangia, sarà escluso dal popolo d'Israele.

Lv 17,15 'Se un israelita o uno straniero mangia della carne di una bestia che è morta naturalmente o che è stata sbranata da un animale selvatico, quest'uomo deve lavare se stesso e i suoi vestiti, e resta impuro fino a sera, poi sarà di nuovo puro.
Lv 17,16 Se non lava se stesso e i suoi vestiti, sarà colpevole di una mancanza'.

Lv 18,29 Infatti tutti quelli che si danno a queste pratiche vergognose saranno esclusi dal popolo d'Israele.

Lv 19,8 Chi mangia di questa carne, profana una cosa che mi è consacrata e si rende colpevole di una mancanza; egli sarà escluso dalla comunità d'Israele.

Lv 19,20 'Se un uomo ha relazioni sessuali con una serva, fidanzata ad un altro uomo, ma che non è stata né riscattata né liberata, deve pagare un'indennità. Ma i colpevoli non saranno messi a morte, perché la donna era ancora serva.
Lv 19,21 L'uomo deve portare all'ingresso della tenda dell'incontro un montone, che mi sarà offerto in sacrificio di riparazione;
Lv 19,24 Tutti i frutti prodotti nel quarto anno saranno consacrati a me, nel corso di una festa di lode.
Lv 20,17 'Se un uomo prende in sposa la sua sorellastra, figlia di suo padre o di sua madre, e hanno delle relazioni sessuali, essi agiscono in maniera vergognosa e saranno castigati sotto gli occhi dei loro connazionali. L'uomo che ha avuto relazioni con la sua sorellastra, ne porterà la responsabilità.

Lv 20,18 'Se un uomo si unisce con una donna che ha le mestruazioni, saranno tutti e due esclusi dal popolo d'Israele perché, di comune accordo, hanno scoperto la fonte del proprio sangue.

Lv 20,27 'Se un uomo o una donna hanno l'abitudine di consultare per gli altri gli spiriti dei morti, devono essere messi a morte: saranno uccisi a colpi di pietra. Essi soli saranno responsabili della loro morte'.

Lv 21,17 di comunicare ad Aronne le seguenti prescrizioni:
'Nelle future generazioni, nessuno dei tuoi discendenti, colpito da un difetto fisico, sarà autorizzato ad avvicinarsi all'altare, per offrirmi un sacrificio.
Lv 22,3 Di' loro questo:
'Nelle generazioni a venire, se un uomo di una famiglia sacerdotale si avvicina, in stato di impurità, alle offerte sante che gli Israeleiti consacrano a me, il Signore, gli sarà proibito di restare al mio servizio. Io sono il Signore.
Lv 22,4 Un sacerdote, affetto da lebbra o da un'infezione sessuale, non deve mangiare nessuna offerta santa prima di essere purificato. Così pure sarà, per chi tocca una persona resa impura dal contatto con un cadavere, per chi ha avuto perdite seminali,
Lv 23,4 'Le altre feste solenni, durante le quali vi riunirete in mio onore, saranno celebrate alle date seguenti.

Lv 23,6 'Il quindici dello stesso mese, comincerà la festa dei Pani senza lievito. Per sette giorni, il pane che voi mangiate sarà senza lievito.
Lv 23,13 e sarà accompagnato da un'offerta di un litro e mezzo di vino e da un'offerta di quattro chili di farina mescolata con olio. Io accetterò volentieri questo sacrificio consumato dal fuoco in mio onore.
Lv 23,17 mi porterete da casa vostra due pani, per offrirli solennemente; ogni pane sarà preparato con due chili di farina e cotto con lievito. Questa offerta mi sarà fatta come primizia dei raccolti di cereali.
Lv 23,27 'Il dieci del settimo mese sarà il grande giorno del perdono dei peccati. Vi riunirete, digiunerete e mi presenterete un'offerta che dev'essere consumata dal fuoco in mio onore.
Lv 23,29 Ogni persona, che non digiunerà in questo giorno, sarà esclusa dalla comunità d'Israele.
Lv 23,32 Sarà per voi un giorno di riposo simile al sabato, e digiunerete. Osserverete questo riposo sabbatico dalla sera del nove del mese fino alla sera del giorno dopo'.

Lv 23,39 'Il quindici del settimo mese, dopo aver raccolto i prodotti della terra, comincerete a celebrare una festa di una settimana in mio onore. Il primo e l'ottavo giorno saranno giorni di riposo.
Lv 24,7 Su ciascuna pila deporrai dell'incenso puro, che poi sarà consumato dal fuoco in mio onore, al posto del pane, come 'memoriale'.

Lv 24,8 'Ogni giorno di sabato, per sempre, si dovranno disporre davanti a me tali focacce. Gli Israeleiti saranno tenuti sempre a quest'obbligo.
Lv 24,9 Le focacce spetteranno ad Aronne e ai suoi discendenti, e le mangeranno in un luogo santo; infatti esse sono santissime, perché sono state offerte a me, e questa porzione sarà loro riservata in ogni tempo'.

Lv 24,16 Chiunque insulta il nome del Signore deve essere messo a morte. Tutta l'assemblea d'Israele lo ucciderà gettandogli addosso pietre. Chiunque egli sia, Israelita o straniero, sarà messo a morte, perché ha insultato il nome di Dio.

Lv 25,4 ma il settimo anno sarà consacrato a me, sarà un anno di riposo completo per la terra: non dovrete seminare i vostri campi, né potare le vostre vigne;
Lv 25,5 non dovrete mietere quel che crescerà naturalmente dall'anno precedente, o vendemmiare le viti che daranno grappoli maturi senza essere coltivate, perché quello sarà un anno di riposo completo per il suolo.
Lv 25,11 È così che voi celebrerete ogni volta i cinquant'anni del Giubileo. Non dovrete seminare i vostri campi, né mietere le spighe che saranno cresciute naturalmente, né vendemmiare i grappoli che saranno maturati nelle vigne non coltivate,
Lv 25,16 Più anni avanzeranno, più il prezzo d'acquisto sarà elevato; meno anni resteranno, minore sarà il prezzo: infatti, quel che si vende è un certo numero di raccolti.
Lv 25,25 'Quando uno dei vostri connazionali, caduto in miseria, sarà obbligato a vendere qualcuno dei suoi terreni, dovrà riscattarlo uno dei suoi parenti più prossimi che ha il diritto di riscatto.
Lv 25,29 'Se un uomo vende una casa per abitazione, situata in una città fortificata, il diritto di riscatto sarà temporaneo; non si estenderà al di là di un anno, a partire dal momento della vendita.
Lv 25,31 Al contrario, le case situate nelle località non fortificate, saranno soggette alle stesse regole delle terre del paese: ci sarà un diritto di riscatto permanente per una tale casa, ma in ogni modo essa ritornerà al primo proprietario durante l'anno del Giubileo.

Lv 25,34 Ma i campi situati nei dintorni delle loro città non dovranno essere venduti, perché saranno proprietà definitiva dei leviti.

Lv 25,40 ma trattatelo come un salariato o uno straniero che abita in mezzo a voi. Egli sarà al vostro servizio fino all'anno del Giubileo.
Lv 25,41 Allora egli sarà reso libero, insieme con i suoi figli; rientrerà nella sua famiglia e ritornerà in possesso dei suoi terreni.
Lv 25,54 Se un vostro connazionale non è riscattato in un modo o in un altro, sarà comunque concessa la libertà a lui e ai suoi figli, durante l'anno del Giubileo.

Lv 26,10 I vostri raccolti saranno tanto abbondanti che potrete vivere per lungo tempo delle riserve accumulate, vi dovrete disfare perfino del rimanente per far posto ai nuovi raccolti.
Lv 26,32 Devasterò la vostra terra, in modo tale che i vostri nemici, venuti per occuparla, ne saranno stupiti.
Lv 26,33 Scatenerò una guerra contro di voi e vi disperderò tra le nazioni straniere; la vostra terra sarà ridotta a deserto e le vostre città a rovina.

Lv 26,37 Inciamperanno gli uni contro gli altri, come di fronte al nemico, anche se nessuno li inseguirà. Saranno incapaci di resistere ai loro nemici.
Lv 26,43 Finché saranno assenti, la terra, abbandonata, godrà di un periodo di riposo. Durante quel tempo, essi subiranno il loro castigo, perché si sono allontanati dalle mie leggi e hanno respinto le mie norme.
Lv 27,10 non si ha il diritto di sostituirla con nessun'altra, nemmeno se di migliore qualità. Però, se qualcuno fa ugualmente la sostituzione, tutte e due le bestie saranno considerate consacrate.

Lv 27,16 'Se qualcuno consacra al Signore uno dei suoi campi, il suo valore sarà stimato in base alla qualità di grano che vi si può seminare: cinquanta pezzi d'argento per trecento chili d'orzo.
Lv 27,17 Se il campo è consacrato fin dall'anno detto del Giubileo, la tariffa sarà applicata tale e quale.
Lv 27,23 il sacerdote ne stimerà il valore in base al numero di anni che restano fino al prossimo Giubileo, e il donatore verserà quel giorno stesso la somma stabilita. Il denaro sarà consacrato al Signore.
Lv 27,25 'Ogni stima sarà fatta in base alla moneta del santuario, il cui pezzo base pesa dieci grammi.

Lv 27,33 Il proprietario non deve fare scelte tra le bestie, buone o cattive; ma se sostituisce una bestia con un'altra, tutt'e due saranno considerate consacrate al Signore. Il proprietario non potrà riscattare né l'una né l'altra'.

Nm 2,2 'Ogni Israelita deve accamparsi vicino allo stendardo del suo reparto, accanto alla bandiera della propria tribù. L'accampamento sarà disposto attorno alla tenda dell'incontro, ma a una certa distanza.

Nm 2,3-8 'A est si accamperà il reparto raggruppato attorno allo stendardo della tribù di Giuda. Gli uomini, in grado di combattere, registrati nel censimento, saranno comandati da un capo della propria tribù, ossia:
per Giuda: Nacason, figlio di Amminadab,
con 74.600 uomini;
per Issacar: Netaneel, figlio di Zuar,
con 54.400 uomini;
per Zabulon: Eliab, figlio di Chelon,
con 57.400 uomini.

Nm 2,9 Il reparto di Giuda sarà quindi formato
in totale da 186.400 uomini.
Essi partiranno in testa al popolo d'Israele.

Nm 2,10-15 'A sud si accamperà il reparto raggruppato attorno allo stendardo della tribù di Ruben. Gli uomini, in grado di combattere, registrati nel censimento, saranno comandati da un capo della propria tribù, ossia:
per Ruben: Elizur, figlio di Sedeur,
con 46.500 uomini;
per Simeone: Selumiel, figlio di Zurisaddai,
con 59.300 uomini;
per Gad: Eliasaf, figlio di Deuel,
con 45.650 uomini.

Nm 2,16 Il reparto di Ruben sarà quindi formato
in totale da 151.450 uomini.
Essi partiranno per secondi.

Nm 2,18-23 'A ovest si accamperà il reparto raggruppato attorno allo stendardo della tribù di Efraim. Gli uomini, in grado di combattere, registrati nel censimento, saranno comandati da un capo della propria tribù, ossia:
per Efraim: Elisama, figlio di Ammiud,
con 40.500 uomini;
per Manasse: Gamliel, figlio di Pedasur,
con 32.200 uomini;
per Beniamino: Abidan, figlio di Ghideoni,
con 35.400 uomini.

Nm 2,24 Il reparto di Efraim sarà quindi formato
in totale da 108.100 uomini.
Questo terzo reparto partirà dopo i leviti.

Nm 2,25-30 'A nord si accamperà il reparto raggruppato attorno allo stendardo della tribù di Dan. Gli uomini, in grado di combattere, registrati nel censimento, saranno comandati da un capo della propria tribù, ossia:
per Dan: Achiezer, figlio di Ammisaddai, con 62.700 uomini;
per Aser: Paghiel, figlio di Ocran, con 41.500 uomini;
per Neftali: Achira, figlio di Enan, con 53.400 uomini.

Nm 2,31 Il reparto di Dan sarà quindi formato
in totale da 157.600 uomini.
Essi partiranno per ultimi, dietro ai propri stendardi'.

Nm 3,9 Metterai i leviti a disposizione di Aronne e dei suoi figli; essi saranno assegnati al loro servizio in nome degli altri Israeliti.
Nm 3,48 Consegnerai il denaro ricavato ad Aronne e ai suoi figli; così saranno riscattati i primogeniti in soprappiù'.

Nm 4,3 Registrate tutti gli uomini, dai trenta ai cinquant'anni: saranno arruolati per prestare servizio alla tenda dell'incontro.
Nm 4,4 Saranno responsabili degli oggetti più sacri.
Nm 4,7 Stenderanno un altro drappo di lana viola sulla tavola dove sono offerti i pani e vi poseranno sopra tutte le stoviglie: i piatti, le coppe, le anfore e le tazze per le offerte di vino; ci saranno sempre i pani offerti.
Nm 4,15 All'ora della partenza i discendenti di Keat verranno a prendere gli oggetti sacri e i loro accessori, ma soltanto dopo che Aronne e i suoi figli avranno finito di avvolgerli. Così i Keatiti non toccheranno direttamente nessun oggetto sacro e quindi non correranno il rischio di morire. I discendenti di Keat saranno incaricati di questo lavoro per la tenda dell'incontro.

Nm 4,23 Registrate tutti gli uomini, dai trenta ai cinquant'anni: saranno arruolati per prestare servizio alla tenda dell'incontro.
Nm 4,24 Ecco i lavori dei quali saranno incaricati:
Nm 4,30 Registrerai tutti gli uomini, dai trenta ai cinquant'anni: saranno arruolati per prestare servizio nella tenda dell'incontro.
Nm 5,8 Se il proprietario è morto, senza lasciare nessun parente prossimo al quale si possa riparare il danno, la restituzione va fatta al Signore e per questo sarà consegnata al sacerdote. Il colpevole dovrà anche offrire in riparazione un capro perché il sacerdote compia in suo favore il sacrificio per il perdono dei peccati.

Nm 5,20 Ma sarà diversamente se ti sei davvero disonorata, hai tradito tuo marito e hai avuto rapporti con un altro uomo'.
Nm 6,7 e non gli sarà consentito di rendersi ritualmente impuro, nemmeno per avvicinarsi al cadavere di suo padre o di sua madre, di un fratello o di una sorella. Egli appartiene al Signore e la sua capigliatura ne è il segno.
Nm 6,11 Il sacerdote offrirà uno degli uccelli in sacrificio per il perdono e l'altro come sacrificio completo. Poi compirà in suo favore la cerimonia di purificazione per la colpa, nella quale è incorso per il contatto con il cadavere. Quel giorno egli sarà di nuovo in grado di consacrarsi:
Nm 6,13 'Queste sono le prescrizioni rituali riguardo a chi si è consacrato al Signore come nazireo: quando giungerà il termine del periodo stabilito, sarà accompagnato all'ingresso della tenda dell'incontro.
Nm 6,21 'Queste sono le prescrizioni riguardo a chi si consacra al Signore come nazireo, e queste sono le offerte che deve portargli. Se egli è in grado di aggiungere altri doni, sarà libero di farlo; ma in ogni evenienza dovrà offrire quel che ha promesso e rispettare le prescrizioni rituali dell'impegno che si è preso'.

Nm 8,7 Il rito si svolgerà così: tu li aspergerai con l'acqua della purificazione, poi essi si raderanno tutto il corpo e si laveranno i vestiti: così saranno purificati.
Nm 8,16 essi saranno a mia disposizione come rappresentanti degli altri Israeliti. Io li ho riservati per me, al posto dei primogeniti del popolo d'Israele.
Nm 9,10 di comunicare agli Israeliti queste prescrizioni: 'Se oggi tra voi, o in futuro, tra i vostri discendenti, alcuni Israeliti saranno in stato di impurità rituale per il contatto con un cadavere oppure faranno un viaggio lontano nella data fissata per la celebrazione della Pasqua in mio onore,
Nm 9,13 Se però qualcuno trascurerà la celebrazione della Pasqua alla data fissata, senza essere né in stato di impurità rituale né in viaggio, egli dovrà essere escluso dal popolo d'Israele: poiché non mi porta la sua offerta al momento giusto, sarà colpevole e dovrà subirne le conseguenze.
Nm 9,14 Inoltre, se stranieri residenti nella vostra terra vorranno celebrare la Pasqua in mio onore, dovranno seguire le stesse prescrizioni. Ci sarà un unico e identico rito per tutti, sia per gli Israeliti, sia per gli stranieri'.

Nm 10,5-6 Se il suono della tromba sarà accompagnato da acclamazioni, sarà il segnale di partenza: al primo segnale si metteranno in marcia le tribù accampate a est della tenda dell'incontro; al secondo segnale partiranno le tribù accampate a sud.
Nm 10,8 Saranno autorizzati a dare i segnali con le trombe soltanto i sacerdoti figli di Aronne. Questa disposizione vale per voi oggi e dovrà restare invariata per i vostri discendenti in tutti i tempi.
Nm 11,17 Io interverrò per parlare con te. Prenderò un po' dello spirito che ti ho dato, per effonderlo su di loro. Così essi potranno aiutarti a portare il peso di questo popolo, e non sarai più solo a farlo.
Nm 14,30 Giuro che non entrerete nella terra dove avevo promesso di farvi abitare. Gli unici ad entrarvi saranno Caleb, figlio di Iefunne, e Giosuè, figlio di Nun.
Nm 14,33 mentre i vostri figli saranno nomadi per quarant'anni nel deserto, dietro ai loro greggi. Porteranno le conseguenze delle vostre infedeltà, finché l'ultimo di voi non sarà morto.
Nm 14,43 Là, davanti a voi, ci sono gli Amaleciti e i Cananei: essi vi sconfiggeranno. Il Signore non sarà con voi, perché vi siete allontanati da lui!

Nm 15,15 Queste prescrizioni saranno valide per tutti i partecipanti all'assemblea sacra, siano Israeliti, siano stranieri, e dovranno restare invariate anche per le generazioni future.
Nm 15,16 Le leggi e le prescrizioni saranno identiche per voi e per gli stranieri'.

Nm 15,24 se la colpa è stata commessa senza che la comunità se ne sia resa conto, tutta la comunità mi offrirà un toro in sacrificio completo. Io l'accetterò volentieri. Saranno portate in aggiunta le offerte prescritte di farina e di vino, e inoltre sarà offerto un capro come sacrificio per il perdono.
Nm 15,25 Il sacerdote compirà la cerimonia di purificazione per tutta l'assemblea degli Israeliti. Così essi saranno perdonati: difatti si tratterà di una colpa involontaria. A causa di tale colpa infatti gli Israeliti mi hanno portato offerte da bruciare in mio onore e altre da offrire in sacrificio per ottenere il perdono.
Nm 15,26 Il perdono sarà concesso a tutta la comunità degli Israeliti e anche agli stranieri residenti con loro, perché tutti resteranno coinvolti in quella colpa involontaria.

Nm 15,27 'Se sarà una singola persona a commettere involontariamente una colpa, dovrà offrire un capretto di un anno, come sacrificio per il perdono.
Nm 15,28 Il sacerdote compirà alla mia presenza la cerimonia di purificazione per la persona che ha commesso la colpa involontaria, e sarà perdonata.
Nm 16,16 Mosè disse a Core:
'Tu e la tua banda verrete a presentarvi domani davanti al Signore; ci sarà anche Aronne.
Nm 17,3 perché sono stati presentati a me, anche se da uomini che hanno pagato con la vita il peccato commesso. Con il martello li ridurrete in lastre metalliche con le quali ricoprirete l'altare. Saranno un avvertimento per gli Israeliti'.

Nm 17,18 Sul bastone della tribù di Levi scriverai il nome di Aronne. Ci sarà così un bastone per ciascun capotribù.
Nm 17,25 Il Signore disse ancora a Mosè: 'Porta di nuovo il bastone di Aronne davanti all'arca, dove sono custoditi i miei insegnamenti. Sarà conservato là, per ricordare agli Israeliti che sono un popolo ribelle. Così porrai fine alle critiche che mi fanno, ed essi non correranno più il rischio di morire'.

Nm 18,4 Essi saranno i tuoi aiutanti nella tenda dell'incontro sia per le funzioni sacre, sia per i lavori da fare, e a nessun altro sarà consentito avvicinarsi a voi.
Nm 18,7 Ma soltanto tu, Aronne, e i tuoi discendenti, potrete esercitare le funzioni di sacerdoti all'altare e nel luogo santissimo dietro il tendaggio di separazione. Sono io ad assegnarvi in dono questo ministero; se qualcun altro eserciterà funzioni riservate a voi, sarà messo a morte!'.

Nm 18,8 Il Signore disse ancora ad Aronne: 'Ecco, affido a te l'amministrazione di tutte le offerte che gli Israeliti mi consacrano. Io le assegno a te: saranno la parte riservata a te e ai tuoi discendenti. Questa disposizione resterà valida per sempre.
Nm 18,9 Brucerai nel fuoco la parte destinata a me. Tra le offerte molto sante a te spetterà questo: tutto quel che gli Israeliti presenteranno a me come offerta di elementi vegetali, sacrifici per il perdono e sacrifici di riparazione. Queste parti molto sacre saranno riservate a te e ai tuoi discendenti.
Nm 18,10 Saranno il vostro cibo, ma potranno mangiarle soltanto gli uomini e i ragazzi, perché sono cibi molto sacri.
Nm 18,16 Il prezzo del riscatto di un bambino sarà pagato al termine di un mese dalla nascita. Tu lo fisserai in modo che sia equivalente alla somma di cinque monete d'argento, secondo la moneta ufficiale del santuario, della quale il peso è di dieci grammi.
Nm 18,23 Soltanto i leviti dovranno svolgere il servizio alla tenda; perciò saranno responsabili delle proprie colpe. Questa disposizione resterà valida in futuro per tutte le generazioni. I leviti non riceveranno in possesso un territorio come le altre tribù di Israele.
Nm 18,29 Da tutte le offerte che riceverete, toglierete integralmente la parte migliore, che sarà consacrata a me.
Nm 18,32 Una volta separata e riservata a me la parte migliore, non ci sarà più per voi il pericolo di rendervi colpevoli; non profanerete quindi le offerte sante degli Israeliti e non correrete il rischio di morire'.

Nm 19,5 Sotto i suoi occhi, la mucca sarà bruciata interamente: pelle, carne, sangue e intestini.
Nm 19,17 'Per la purificazione della persona in stato di impurità, si dovrà prendere un po' delle ceneri della mucca bruciata in sacrificio per il perdono dei peccati. La cenere sarà messa in un recipiente, che dovrà essere riempito con acqua di sorgente.
Nm 19,19 Quest'aspersione dovrà essere compiuta sulla persona in stato di impurità il terzo e il settimo giorno. Dopo I'aspersione del settimo giorno, quella persona dovrà lavarsi i vestiti, fare il bagno e alla sera sarà pura.
Nm 21,8 Allora il Signore disse a Mosè: 'Fa' un serpente di metallo e fissalo in cima a una pertica. Chi sarà morso da un serpente e guarderà quello di metallo, salverà la propria vita!'.

Nm 24,20 Poi Balaam vide gli Amaleciti e pronunziò questo messaggio:
'Ecco Amalek, la più potente tra le nazioni,
ma il suo futuro sarà completa rovina'.

Nm 24,22 Ma le vostre case saranno incendiate,
e gli Asuriti vi faranno schiavi'.

Nm 24,24 Da Cipro giungono navi,
l'invasore opprime gli Asuriti
e anche i discendenti di Eber;
ma anche il suo futuro
sarà completa rovina'.

Nm 26,56 L'assegnazione delle terre alle tribù, siano grosse, siano piccole, sarà decisa dal sorteggio'.

Nm 27,11 E se il padre del defunto non aveva fratelli, trasmetterete i beni al parente più prossimo: sarà egli l'erede. Gli Israeliti osserveranno le norme ora stabilite secondo l'ordine che io, il Signore, vi trasmetto'.

Nm 28,3 'Ogni giorno porterete al Signore due agnelli di un anno, senza difetti, che saranno interamente bruciati. È un sacrificio completo, che dovrà essere offerto tutti i giorni, senza eccezione alcuna.
Nm 28,4 Il primo agnello sarà offerto al mattino e il secondo verso sera;
Nm 28,6 Questo sacrificio quotidiano sarà identico a quello che fu presentato al Signore sul monte Sinai. Sarà consumato interamente dal fuoco. Il Signore lo accetterà volentieri.
Nm 28,7 L'agnello del mattino sarà accompagnato da un'offerta di un litro e mezzo di vino, che sarà presentato al Signore nel santuario.
Nm 28,8 Il secondo agnello sarà offerto al Signore la sera con le stesse offerte di quello del mattino. Sarà consumato interamente dal fuoco. Il Signore lo accetterà volentieri.

Nm 28,9 'Nel giorno del sabato saranno sacrificati due agnelli di un anno, senza difetti, insieme a un'offerta di quattro chili di farina mescolata con olio e a un'offerta di vino.
Nm 28,10 Questo sacrificio completo sarà offerto ogni sabato, in aggiunta al sacrificio quotidiano e all'offerta di vino che l'accompagna.

Nm 28,12 Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Per ogni toro dovranno essere offerti sei chili di farina, quattro per il montone,
Nm 28,13 due per ogni agnello. Animali e offerte saranno interamente consumati dal fuoco. Il Signore li accetterà volentieri.
Nm 28,14 L'offerta di vino sarà di tre litri per ogni toro, di due litri per il montone e di un litro e mezzo per ogni agnello. Questi sono i sacrifici che dovranno essere offerti all'inizio di ogni mese dell'anno.
Nm 28,20 Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Dovranno essere offerti: per ogni toro, sei chili di farina; per il montone, quattro;
Nm 28,22 Offrirete inoltre un capro, come sacrificio per il perdono. Così sarà compiuta per voi la cerimonia di purificazione.
Nm 28,23 Tutti questi sacrifici saranno offerti in aggiunta al sacrificio completo di ogni mattino.
Nm 28,28 Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Per ogni toro, dovranno essere offerti sei chili di farina, quattro per il montone,
Nm 29,3 Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Per il toro, dovranno essere offerti sei chili di farina, quattro, per il montone,
Nm 29,5 Offrirete inoltre al Signore un capro, come sacrificio per il perdono. Così sarà compiuta, in vostro favore, la cerimonia di purificazione.
Nm 29,9 Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Per il toro, dovranno essere offerti sei chili di farina, quattro per il montone,
Nm 29,12 'Il quindici del settimo mese vi radunerete in assemblea sacra e non farete nessun lavoro. Per sette giorni vi sarà festa in onore del Signore.
Nm 29,14 Ciascun animale sarà accompagnato da un'offerta di farina mescolata con olio. Per ciascuno dei tredici tori, dovranno essere offerti sei chili di farina, per ognuno dei due montoni, quattro,
Nm 29,37 Ciascun animale sarà accompagnato dalle offerte di farina e di vino prescritte.
Nm 30,3 'Quando un uomo promette di offrire qualcosa al Signore, oppure si impegna con un giuramento a qualche rinunzia, non dovrà mancare alla parola data, ma sarà fedele fino in fondo alla promessa fatta.

Nm 30,13 Se, al contrario, il giorno stesso che ne è informato, il marito li annulla, essa non sarà più legata a quegli impegni. Il Signore la riterrà sciolta dal suo obbligo, perché suo marito ha annullato le promesse fatte.
Nm 30,16 Ma se egli decide di annullarli più tardi, sarà colpevole del fatto che sua moglie non manterrà la promessa fatta'.

Nm 31,28 Da quanto sarà distribuito ai combattenti, prenderai una parte per me. Dovranno essermi assegnati: una persona ogni cinquecento e un animale ogni cinquecento sia per i buoi, sia per gli asini, sia per le pecore.
Nm 31,30 Da quanto sarà distribuito al resto degli Israeliti, metterai da parte: una persona ogni cinquanta, e un animale ogni cinquanta: siano buoi, asini, pecore o altri animali. La parte che preleverai, dovrai consegnarla ai leviti che sono incaricati della mia Abitazione'.

Nm 32,18 Torneremo a casa soltanto quando tutti gli Israeliti saranno entrati nelle terre che ciascuno deve avere in possesso.
Nm 34,2 di comunicare agli Israeliti queste prescrizioni: 'Entrerete nella terra di Canaan, il territorio che vi sarà assegnato in possesso. Queste saranno le vostre frontiere.
Nm 34,3 A sud, il vostro territorio sarà delimitato dal deserto di Zin e costeggerà il territorio di Edom. A est, la frontiera partirà dall'estremità meridionale del mar Morto.
Nm 34,6 A ovest, la frontiera sarà costituita dal mar Mediterraneo.

Nm 34,9 Proseguirà per Zifron e terminerà a Cazar-Enan. Questa sarà la vostra frontiera settentrionale.

Nm 34,12 e raggiungerà il corso del fiume Giordano; terminerà al mar Morto. Queste saranno le frontiere del vostro territorio'.

Nm 34,17 'Il sacerdote Eleazaro e Giosuè, figlio di Nun, saranno incaricati della divisione delle terre.
Nm 35,6 Saranno date ai discendenti di Levi le sei città-rifugio, dove potrà fuggire chi avrà ucciso involontariamente una persona, e altre quarantadue città.
Nm 35,7 Il totale delle città dei leviti sarà quindi di quarantotto città, con i pascoli intorno.
Nm 35,12 così, egli potrà sfuggire all'uomo incaricato di vendicare la vittima. Chi è accusato di omicidio non sarà messo a morte, prima di comparire in giudizio davanti alla comunità.

Nm 35,13 'Ci saranno sei città-rifugio:
Nm 35,16 'Se l'omicidio è stato commesso con un oggetto di metallo, chi l'ha fatto è un assassino, e sarà condannato a morte.
Nm 35,17 Se uno ha colpito un altro con una pietra che può causare la morte, egli è un assassino, e sarà condannato a morte.
Nm 35,18 Se uno ha colpito un altro con un oggetto di legno che può causare la morte, egli è un assassino, e sarà condannato a morte.
Nm 35,20-21 'Se uno dà a un altro uno spintone per odio o gli scaglia contro un oggetto intenzionalmente, oppure con cattiveria lo prende a pugni, e questi muore, egli è un assassino, e sarà condannato a morte. L'uomo incaricato di vendicare la vittima dovrà ucciderlo, appena lo troverà.

Nm 35,30 'In ogni caso di omicidio, l'omicida potrà essere condannato a morte soltanto su deposizione di più testimoni: la testimonianza di una sola persona non sarà sufficiente.
Nm 35,31 Non accetterete denaro per risparmiare la vita a un assassino che merita la morte: sarà condannato a morte.
Nm 36,3 Se però esse sposeranno un uomo di un'altra tribù d'Israele, la loro parte sarà staccata dalla nostra tribù e andrà ad aggiungersi al territorio della nuova tribù alla quale apparterranno. Così la parte assegnata dalla sorte alla nostra tribù diminuirà.
Dt 1,38 Però il tuo aiutante Giosuè, figlio di Nun, vi entrerà. Fagli coraggio, perché sarà lui a guidare Israele nella conquista di quella terra.
Dt 4,30 'Quando vi saranno accadute tutte queste cose, nella sofferenza tornerete alla fine al Signore, vostro Dio, e gli darete ascolto:
Dt 7,14 Sarete benedetti più di tutti i popoli: fra voi e fra il vostro bestiame nessuno sarà sterile.
Dt 7,20 Il Signore, tuo Dio, manderà contro di loro i calabroni, così periranno anche quelli che saranno rimasti illesi o si saranno nascosti al tuo passaggio.
Dt 7,23 Ma il Signore, tuo Dio, le consegnerà in tuo potere: le getterà in un enorme spavento, fino a quando saranno distrutte.
Dt 8,12 'Quando avrai mangiato e ti sarai saziato, quando avrai costruito belle case e vi avrai abitato,
Dt 8,13 quando il tuo bestiame, grosso e piccolo, sarà aumentato di numero, quando possederai oro e argento, quando ogni tuo avere sarà diventato abbondante,
Dt 11,10 'In questa terra che state per possedere, non sarà come nell'Egitto, da dove siete usciti: là, quando seminavate i campi, dovevate irrigarli con fatica, come si fa per un orto;
Dt 11,17 Altrimenti, il Signore andrà in collera contro di voi: chiuderà il cielo e non vi sarà più pioggia. Allora la terra non darà più raccolti, e voi scomparirete presto dalla terra fertile che il Signore sta per assegnarvi.
Dt 12,18 Queste cose le mangerete soltanto davanti al Signore, vostro Dio, nel luogo di culto che egli si sarà scelto. Le mangerete voi, i vostri figli, i vostri schiavi e le vostre schiave e i leviti che abiteranno insieme a voi. Farete festa davanti al Signore, vostro Dio, per ringraziarlo dei prodotti del vostro lavoro.
Dt 12,21 Se sarà lontano da voi il luogo che il Signore, vostro Dio, avrà scelto come sede del suo culto, potrete macellare secondo le mie prescrizioni i bovini, le pecore e le capre che il Signore vi avrà dato. Potrete mangiarne a piacere in qualsiasi luogo.
Dt 12,22 Ne mangerete come se fosse cacciagione, ossia gazzella o cervo; ne potrà mangiare anche chi non sarà puro secondo le prescrizioni rituali.
Dt 13,6 Quel profeta o quel visionario saranno messi a morte: vi hanno infatti proposto di rinnegare il Signore, il vostro Dio, che vi ha liberati dalla schiavitù nell'Egitto e vi ha condotti via di là. Volevano allontanarvi dalla via che il Signore, vostro Dio, vi ha ordinato di seguire. Estirpate il male che è in mezzo a voi!
Dt 13,17 e porterete tutto il bottino in mezzo alla piazza. Poi lo brucerete totalmente insieme alla città come sacrificio per il Signore, vostro Dio. Di essa rimarrà per sempre solo un mucchio di rovine, e non sarà più ricostruita.
Dt 13,18 Non potrete trattenere nulla di ciò che sarà destinato allo sterminio. Se così farete, il Signore non andrà in collera con voi, anzi, vi tratterà con affetto e bontà e vi renderà numerosi, come ha giurato ai vostri padri.
Dt 14,6 Vi sarà lecito mangiare ogni animale che rumina e che ha lo zoccolo spaccato, diviso in due unghie.
Dt 14,7 Fra gli animali che ruminano o hanno lo zoccolo spaccato non mangerete il cammello, la lepre, l'irace: anche se ruminano, non hanno lo zoccolo spaccato. Essi saranno per voi animali impuri.
Dt 14,9 'Fra tutti gli animali che vivono nell'acqua vi sarà lecito mangiare quelli che hanno pinne e squame.
Dt 14,19 'Saranno per voi impuri tutti gli insetti che volano: non li potrete mangiare.
Dt 14,20 Gli altri volatili saranno considerati puri e li potrete mangiare.
Dt 14,24 Ma se non potrete trasportare la parte che spetta al Signore, perché egli vi avrà dato un raccolto abbondante, e il cammino sarà troppo lungo, perché il luogo scelto dal Signore, vostro Dio, sarà lontano da dove abitate,
Dt 15,1 'Ogni sette anni saranno condonati tutti i debiti.
Dt 15,2 Si procederà in questo modo: quando sarà stato proclamato, in onore del Signore, l'anno per il condono dei debiti, chi avrà fatto un prestito ad un altro, non costringerà il suo prossimo, un suo connazionale, a rimborsare il debito.
Dt 15,3 Si potrà esigere da uno straniero il pagamento dei debiti; ma quelli che avrete con un connazionale saranno condonati.
Dt 15,4-5 'Se ubbidirete al Signore, vostro Dio, mettendo in pratica tutti questi comandi che oggi vi ordino, non ci sarà nessun povero tra voi: il Signore, vostro Dio, vi colmerà di ogni bene nella terra che sta per darvi come proprietà perenne.
Dt 15,7 'Se in una città della terra che il Signore, vostro Dio, vi dà, ci sarà tra di voi qualche Israelita povero, non sarete di cuore duro e non chiuderete la mano davanti al fratello povero.
Dt 15,9 Quando è ormai vicino il settimo anno, quello del condono, state attenti a non lasciarvi guidare da pensieri egoisti. Non siate duri con il connazionale bisognoso rifiutandogli ogni aiuto. Se egli sarà costretto ad accusarvi davanti al Signore, voi dovrete renderne conto.
Dt 15,11 'Ci saranno sempre poveri nella vostra terra: perciò vi ordino di essere generosi con i vostri connazionali poveri e bisognosi.
Dt 15,12 'Se, fra i vostri connazionali ebrei, un uomo o una donna saranno costretti a vendersi a voi come schiavi, vi serviranno per sei anni, e al settimo li lascerete liberi.
Dt 15,17 allora con un punteruolo gli forerete l'orecchio appoggiandolo contro la porta della casa, ed egli sarà vostro schiavo per sempre. Farete lo stesso con una schiava.
Dt 15,22 Li mangerete nelle vostre città; ne potrà mangiare anche chi non sarà puro secondo le prescrizioni rituali; come se si trattasse di cacciagione, ossia di una gazzella o di un cervo.
Dt 16,11 Andrete nel luogo che il Signore avrà scelto come sede della sua Abitazione e, davanti a lui, farete festa voi, i vostri figli e le figlie, i vostri schiavi e le schiave, i leviti che abiteranno nelle vostre città, i forestieri, gli orfani e le vedove che saranno in mezzo a voi.
Dt 17,4 Quando questo vi sarà riferito o ne avrete sentito parlare, informatevi con cura. Se risulterà che il fatto è vero, e che una tale vergogna è stata commessa tra gli Israeliti,
Dt 17,6 'Un accusato potrà essere messo a morte solo con la testimonianza di due o tre persone; la testimonianza di un uomo solo non sarà sufficiente.
Dt 17,8 'Quando una causa giudiziaria sarà troppo difficile da risolvere nelle vostre città, - in casi di omicidio, di ferite, di diritti o di ogni altro litigio, - andrete al luogo di culto, che il Signore, vostro Dio, avrà scelto.
Dt 17,12 'Se qualcuno agirà con presunzione e non ubbidirà al sacerdote che è là per servire il Signore, vostro Dio, o al giudice, quell'uomo sarà condannato a morte. Estirpate il male che è in Israele!
Dt 18,15 Il Signore, vostro Dio, farà sorgere un profeta come me, e sarà uno del vostro popolo. A lui dovrete dare ascolto.
Dt 18,18 Io manderò a essi un profeta come te, e sarà uno del loro popolo. Gli comunicherò la mia volontà, ed egli insegnerà loro quel che io gli avrò ordinato.
Dt 19,10 Così,nella terra che il Signore, vostro Dio, sta per darvi in proprietà, non sarà versato il sangue di un innocente, e voi non ne sarete colpevoli.
Dt 19,20 Gli altri lo verranno a sapere e ne avranno paura, così non sarà commessa in mezzo a voi una tale azione malvagia.
Dt 20,9 'Quando i capi avranno finito di parlare, saranno nominati i comandanti delle varie unità dell'esercito.
Dt 20,11 Se accetteranno e vi apriranno le porte, saranno costretti a lavorare per voi.
Dt 21,9 Così toglierete da voi la responsabilità per l'omicidio di un innocente, e questo sarà accettato dal Signore.
Dt 22,22 'Se un uomo sarà sorpreso a dormire con una donna sposata, tutti e due dovranno morire: l'uomo e la donna. Così estirperete il male da Israele.
Dt 22,26 Alla ragazza non sarà fatto niente, perché non ha commesso una colpa che merita la morte. È una situazione simile a quella di un uomo che si avventa su un altro e lo uccide:
Dt 22,29 L'uomo che ha dormito con la ragazza darà al padre di lei cinquanta monete d'argento e dovrà sposarla perché l'ha disonorata. Per tutta la vita non gli sarà permesso di divorziare da lei.

Dt 23,2 'Un uomo che ha i testicoli schiacciati o i genitali mutilati non sarà ammesso nell'assemblea dei fedeli del Signore.
Dt 23,3 'Un uomo nato da un matrimonio illegale non sarà ammesso nell'assemblea dei fedeli. Non saranno ammessi i suoi discendenti neppure dopo dieci generazioni.
Dt 23,4 'Gli appartenenti al popolo degli Ammoniti e a quello dei Moabiti non saranno ammessi nell'assemblea dei fedeli e i loro discendenti neppure dopo dieci generazioni.
Dt 23,11 'Se ci sarà un uomo che non è puro perché di notte ha avuto una perdita di seme, uscirà fuori dell'accampamento, e non potrà rientrarvi.
Dt 24,5 'Se un uomo ha appena preso moglie, non andrà in guerra e non sarà obbligato ad altri servizi. Per un anno potrà dedicarsi liberamente alla sua casa e rendere felice la donna che ha sposata.
Dt 24,12-13 Se si tratta di un povero che vi dà in pegno il mantello, non terrete il pegno durante la notte. Glielo renderete al tramonto del sole, così quell'uomo potrà coprirsi durante la notte: egli vi sarà riconoscente, e il Signore, vostro Dio, terrà conto della vostra buona azione.
Dt 24,19 'Quando raccogliete il grano nei vostri campi e dimenticate alcune spighe nel campo, non tornate a prenderle. Esse saranno dello straniero, dell'orfano e della vedova. Così il Signore, vostro Dio, benedirà ogni vostra impresa.

Dt 25,6 Il primo figlio che lei darà alla luce, sarà considerato come figlio del fratello morto; così il suo nome non sarà cancellato tra gli Israeliti.
Dt 26,12 'Ogni tre anni ci sarà l'anno della decima: quando avrete terminato di prelevare la decima parte del raccolto, la metterete a disposizione dei leviti, degli stranieri, degli orfani e delle vedove. Così essi avranno di che sfamarsi nelle vostre città.
Dt 26,17 'Oggi avete sentito il Signore dichiarare
che egli sarà il vostro Dio
e che voi dovete comportarvi
secondo la sua volontà,
osservare le sue leggi, i suoi ordini
e le sue norme
e ubbidire alla sua voce.

Dt 28,3 Sarà benedetto chi abita in città e chi abita
in campagna.

Dt 28,5 I vostri cesti saranno pieni di frutti e le
vostre madie di pane.

Dt 28,16 Sarà maledetto chi abita in città e chi abita
in campagna.

Dt 28,17 I vostri cesti e le vostre madie saranno vuoti.

Dt 28,18 Saranno maledetti i vostri figli, i vostri
raccolti e i nati dai vostri bovini, pecore e
capre.

Dt 28,23 Il cielo sopra la vostra testa avrà il colore
del bronzo; e la terra sotto i vostri piedi sarà
dura come il ferro.

Dt 28,26 I vostri cadaveri saranno cibo per gli uccelli
rapaci e per le bestie selvagge, e nessuno le
caccerà via.

Dt 28,31 I vostri buoi saranno scannati davanti ai
vostri occhi, ma voi non ne mangerete; i
vostri asini saranno rubati alla vostra presenza,
ma non faranno ritorno a voi; le
vostre pecore saranno prese dai nemici, ma
nessuno vi aiuterà.

Dt 28,32 I vostri figli e le vostre figlie saranno presi
come schiavi da un popolo straniero; i
vostri occhi vedranno questo e continueranno
a consumarsi in pianto, ma voi non
potrete farci niente.

Dt 28,33 I vostri raccolti e i prodotti della vostra
fatica saranno goduti da un popolo sconosciuto;
voi sarete solo sfruttati e maltrattati.

Dt 28,41 Metterete al mondo figli e figlie, ma non
rimarranno presso di voi, perché saranno
deportati.

Dt 28,42 Tutti gli alberi e i prodotti della terra saranno
devastati dagli insetti.

Dt 28,46 'Tutto questo sarà per voi e per i vostri discendenti, per sempre, un ammonimento solenne.
Dt 28,50 Sarà un popolo duro, senza rispetto per i vecchi né pietà per i giovani.
Dt 28,66 La vita sarà per voi come sospesa a un filo, e avrete paura di giorno e di notte. Sarete disperati!
Dt 29,12 Così egli vi farà essere il suo popolo, e sarà per voi il vostro Dio, come ha promesso a voi e ha giurato ai vostri antenati: Abramo, Isacco e Giacobbe.
Dt 29,19 'Il Signore non sarà disposto a perdonarlo. Non sopporterà l'infedeltà di quell'uomo e andrà in collera contro di lui. Su quell'uomo verranno tutte le maledizioni descritte in questo libro, e il Signore cancellerà il ricordo di lui dalla faccia della terra.
Dt 30,20 Questo sarà possibile se amerete il Signore, vostro Dio, se gli darete ascolto e gli rimarrete fedeli. Solo lui, infatti, vi dà la vita e tanti anni per abitare nella terra, che ha promesso di dare ai vostri padri, ad Abramo, Isacco e Giacobbe'.

Dt 31,3 'Il Signore stesso, il vostro Dio, passerà il fiume davanti a voi, sconfiggerà questi popoli che vi stanno di fronte, e voi vi impadronirete della loro terra. Giosuè sarà alla vostra testa, come il Signore ha detto.
Dt 31,8 Il Signore sarà con te e ti guiderà; non ti lascerà e non ti abbandonerà. Non aver paura e non perderti di coraggio'.
Dt 31,16 Il Signore disse a Mosè: 'Tu morirai tra poco. Dopo, questo popolo mi sarà infedele e mi abbandonerà. Essi romperanno l'alleanza che ho fatto con loro, e seguiranno divinità straniere: quelle del territorio dove stanno per andare.
Dt 31,17 Allora andrò in collera contro di loro e li abbandonerò; mi nasconderò da loro e saranno distrutti. Molte disgrazie insopportabili li colpiranno. Allora capiranno che sono stati colpiti da queste disgrazie perché io, il loro Dio, non sono più in mezzo a loro.
Dt 31,19 Il Signore continuò: 'Su, scrivi il canto che io ti dirò. Poi lo insegnerai agli Israeliti, perché lo imparino a memoria: questo canto sarà come un testimonio per me contro di loro.
Dt 31,21 Allora, quando saranno stati colpiti da molte disgrazie insopportabili, questo canto sarà un testimonio contro di loro, poiché i loro discendenti non lo avranno dimenticato. Conosco infatti i progetti che fanno già adesso, prima ancora che li abbia condotti nella terra che ho promesso'.
Dt 31,28 Mosè continuò: 'Riunite vicino a me gli anziani delle vostre tribù e gli altri responsabili, perché io possa far sentir loro queste parole. Cielo e terra mi saranno testimoni!




  la ricerca ha riportato 500 risultati  
inizio pagina