B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
hai cercato Gerico
  la ricerca ha riportato 73 risultati  

(Testo TILC)

Nm 22,1 Gli Israeliti partirono e andarono ad accamparsi nelle steppe di Moab, a est del Giordano, all'altezza di Gerico.

Nm 26,3 Mosè e il sacerdote Eleazaro si rivolsero allora agli Israeliti nelle steppe di Moab, nei pressi del fiume Giordano, all'altezza di Gerico. Comunicarono loro
Nm 26,63 Questi furono i risultati del censimento degli Israeliti fatto da Mosè e dal sacerdote Eleazaro nelle steppe di Moab, nei pressi del Giordano, all'altezza di Gerico.

Nm 33,48 Dai monti Abarim raggiunsero le steppe di Moab, vicino al Giordano, all'altezza di Gerico.
Nm 33,50 Nelle steppe di Moab, nei pressi del Giordano, all'altezza di Gerico, il Signore parlò a Mosè e gli disse
Nm 34,15 la parte assegnata a queste due tribù e mezza si trova di fronte a Gerico, sulla sponda orientale del fiume Giordano'.

Nm 35,1 Nelle steppe di Moab, vicino al Giordano, all'altezza di Gerico, il Signore parlò a Mosè e gli disse:
Nm 36,13 Queste sono le norme e le prescrizioni che il Signore diede agli Israeliti per mezzo di Mosè nelle steppe di Moab, nei pressi del Giordano, all'altezza di Gerico.
Dt 32,49 'Va' su queste montagne degli Abarim, sulla cima del monte Nebo, nella regione di Moab di fronte a Gerico. Di là guarda la terra di Canaan, che io sto per dare in proprietà agli Israeliti.
Dt 34,1 Mosè salì dalla pianura di Moab sul monte Nebo, sulla cima Pisga, che si trova di fronte a Gerico. Il Signore gli mostrò tutto il paese: la regione di Galaad fino al territorio della tribù di Dan,
Dt 34,3 il Negheb e la pianura nella vallata di Gerico, città delle palme, fino a Zoar.
Gs 2,1 Allora Giosuè, figlio di Nun, dall'accampamento di Sittim, mandò due spie a esplorare di nascosto il territorio e soprattutto la città di Gerico. Giunti in città, i due andarono ad alloggiare in casa di una certa Raab, che era una prostituta.

Gs 2,2 Ma il re di Gerico fu informato che quella notte erano arrivate alcune spie degli Israeliti per esplorare il paese.
Gs 2,9 e disse:
- So che il Signore ha deciso di dare a voi questo territorio. Qui a Gerico siamo terrorizzati e anche gli abitanti della regione hanno una gran paura di voi.
Gs 2,22 I due uomini raggiunsero la montagna e si nascosero. I loro inseguitori li cercarono dappertutto per tre giorni senza trovarli, dopo di che ritornarono a Gerico.

Gs 3,16 le acque che scendevano da nord si fermarono e formarono come una muraglia; crebbero a tal punto da raggiungere Adama, la città che è presso Zartan; le acque che scorrevano verso il mar Morto scomparvero.
Il popolo poté attraversare il fiume in direzione di Gerico,
Gs 4,13 Circa quarantamila uomini armati sfilarono alla presenza del Signore, diretti verso la pianura di Gerico, pronti a combattere.

Gs 4,19 Quando il popolo salì dal Giordano era il dieci del primo mese. Si accamparono in Galgala, a est di Gerico.

Gs 5,10 Gli Israeliti si accamparono in Galgala e celebrarono la Pasqua nella pianura di Gerico il quattordici del mese, verso sera.

Gs 5,13 Un giorno, mentre era vicino a Gerico, Giosuè alzò gli occhi e vide di fronte a sé un uomo con la spada in pugno. Gli andò incontro e gli domandò:
- Sei dei nostri oppure un nemico?

Gs 6,1 Le porte di Gerico erano sbarrate e barricate per paura degli Israeliti. Dalla città non usciva più nessuno ed era impossibile entrarvi.
Gs 6,2 Il Signore disse a Giosuè: 'Io darò in tuo potere Gerico, il suo re e i suoi soldati.
Gs 6,20 Appena i sacerdoti suonarono le trombe, il popolo lanciò il grido di guerra. Al segnale delle trombe e al tremendo urlo del popolo le mura di Gerico crollarono su se stesse. I soldati trovarono la strada aperta davanti a loro. Entrarono nella città e la conquistarono.
Gs 6,24 Infine gli Israeliti incendiarono Gerico e fecero bruciare tutto, eccetto l'argento e l'oro, gli oggetti di rame e di ferro, che portarono nel tesoro della casa del Signore.
Gs 6,25 Giosuè aveva risparmiato la vita a Raab e ai suoi parenti, perché essa aveva nascosto le due spie mandate a Gerico. I discendenti di Raab vivono ancora ai nostri giorni in mezzo al popolo d'Israele.

Gs 6,26 In quella occasione Giosuè fece questa grave minaccia: 'Il Signore maledica chi vorrà far risorgere Gerico dalle sue rovine! La posa delle fondamenta gli costerà la vita del primogenito, la costruzione delle porte quella del figlio più giovane!'.

Gs 7,1 L'ordine dato agli Israeliti di distruggere ogni cosa nella città di Gerico non fu rispettato. Un certo Acan aveva preso per sé alcuni oggetti che si dovevano distruggere. Per questo il Signore fu pieno di sdegno contro Israele. Acan era figlio di Carmi, discendente di Zabdi e apparteneva al gruppo di Zerach, della tribù di Giuda.

Gs 7,2 Da Gerico Giosuè mandò alcuni uomini nella città di Ai, a est di Betel, vicino a Bet-Aven, con l'ordine di esplorare la regione.
Gs 7,21 a Gerico, tra il bottino, ho visto un magnifico mantello babilonese, duecento pezzi d'argento e un pezzo d'oro che pesava più di mezzo chilo. Mi sono piaciuti tanto che li ho presi. Li ho sotterrati in mezzo alla mia tenda; il denaro è in fondo alla buca.

Gs 8,2 Dovrete trattare Ai e il suo re come Gerico e il suo re; ma questa volta potrete prendere per voi il bottino e il bestiame. Organizza un agguato alle spalle della città'.

Gs 9,3 Ma gli Evei che abitavano la città di Gabaon, sentito quel che Giosuè aveva fatto a Gerico e ad Ai,
Gs 10,1 Adoni-Zedek, il re di Gerusalemme, venne a sapere che Giosuè aveva conquistato e distrutto Ai e aveva ucciso il suo re, come già aveva fatto con Gerico e il suo re. Fu anche informato che gli abitanti di Gabaon avevano concluso un patto con gli Israeliti e si erano uniti a loro.
Gs 10,28 Quello stesso giorno Giosuè attaccò la città di Makkeda e la conquistò. Sterminò tutti gli abitanti e non risparmiò nessuno. Trattò il re di Makkeda come il re di Gerico.

Gs 10,30 Il Signore diede a Israele la vittoria su Libna e il suo re. Gli Israeliti uccisero tutti gli abitanti senza risparmiare nessuno. Giosuè trattò il re di Libna come il re di Gerico.

Gs 12,9 Il popolo d'Israele sconfisse i re delle seguenti città: Gerico, Ai (vicino a Betel),
Gs 13,32 Così Mosè aveva distribuito il paese a oriente di Gerico, a est del Giordano, quando si trovava nelle steppe di Moab.
Gs 16,1 La frontiera sud del territorio assegnato ai discendenti di Giuseppe partiva dal Giordano nei pressi di Gerico, a est delle sorgenti, e passava per il deserto. Da Gerico saliva sui monti e andava fino a Betel.
Gs 16,7 Poi scendeva da Ianoach ad Atarot e a Naara; arrivava fino a Gerico e finiva ai Giordano.
Gs 18,12 A nord, il confine partiva dal Giordano, poi saliva ai fianco settentrionale di Gerico, passava a ovest attraverso le montagne e arrivava al deserto di Bet-Aven.
Gs 18,21 Le città che appartenevano alle famiglie di Beniamino erano: Gerico, Bet-Ogla, Emek-Keziz,
Gs 20,8 A est del Giordano scelsero: Bezer, sull'altipiano desertico a est di Gerico, nel territorio della tribù di Ruben; Ramot, in Galaad, nel territorio di Gad; Golan, nel Basan, nel territorio di Manasse.

Gs 21,36-37 Dal territorio di Ruben ricevette quattro città a est del Giordano all'altezza di Gerico: Bezer, una città-rifugio situata nell'altipiano desertico, Iaaz, Kedemot e Mefaat e le loro terre da pascolo.
Gs 22,20 Ricordate Acan, discendente di Zerach! Egli non rispettò gli ordini del Signore sullo sterminio di Gerico. Tutta la comunità d'Israele fu punita per quello. E Acan non fu il solo a pagare la sua colpa con la vita!'.
Gs 24,11 'Poi attraversaste il Giordano e giungeste a Gerico. I suoi cittadini vi attaccarono, ma io diedi a voi la vittoria. La stessa cosa feci con gli Amorrei, i Perizziti, i Cananei, gli Ittiti, i Gergesei, gli Evei e i Gebusei: vi attaccarono ma io diedi a voi la vittoria.
2Sam 10,5 Essi si vergognavano di farsi vedere in quello stato. Il re Davide, informato del fatto, mandò a dire di fermarsi a Gerico fino a che le loro barbe non fossero ricresciute.

1Re 16,34 In quel tempo un certo Chiel, di Betel, ricostruì la città di Gerico. Si realizzò la minaccia che il Signore aveva pronunziato per mezzo di Giosuè, figlio di Nun: quando gettò le fondamenta della città, Chiel perse il suo primogenito Abiram e, quando costruì le porte, perse il suo ultimogenito Segub.

2Re 2,4 Elia disse a Eliseo:
- Tu fermati qui: a me il Signore ha ordinato di andare a Gerico.
Ma Eliseo rispose:
- Giuro davanti al Signore e davanti a te che non ti abbandonerò!
Così andarono tutt'e due a Gerico.

2Re 2,5 Il gruppo dei profeti di Gerico raggiunse Eliseo.
- Non sai che oggi il Signore ti porterà via il tuo maestro? - gli dissero.
- Sì, lo so, - rispose Eliseo; - ma state zitti, non parlatene.

2Re 2,15 Da lontano i profeti di Gerico lo videro e dissero: 'Lo spirito profetico d'Elia è passato ad Eliseo'. Gli corsero incontro e s'inchinarono davanti a lui fino a terra.
2Re 2,18 Allora tornarono a Gerico, da Eliseo.
- Era inutile andare. Ve l'avevo detto! - disse loro Eliseo.

2Re 2,19 Gli abitanti della città di Gerico dissero a Eliseo:
- Come avrai visto anche tu, signore, non si starebbe poi tanto male in questa città; solo che l'acqua è cattiva e la nostra terra è senza vita.

2Re 2,23 In seguito, Eliseo andò da Gerico a Betel. Mentre camminava, alcuni ragazzi uscirono dalla città e cominciarono a prenderlo in giro gridando: 'Va' via, va' via, testa pelata!'.

2Re 25,5 Ma l'esercito babilonese lo inseguì e lo raggiunse nella pianura vicino a Gerico. Tutti i suoi soldati si erano dispersi e lo avevano abbandonato.
1Cr 6,62-66 Le città assegnate, con i pascoli circostanti, ai discendenti di Merari furono: nel territorio della tribù di Zabulon: Rimmon e Tabor; nel territorio della tribù di Ruben a est del Giordano di fronte a Gerico: Bezer nella zona del deserto, Iaaz, Kedemot e Mefaat; nel territorio della tribù di Gad: Ramot di Galaad, Macanaim, Chesbon e Iazer.


1Cr 19,5 Essi partirono, ma si vergognavano troppo di farsi vedere in quello stato. Davide, informato del fatto, mandò a dire di fermarsi a Gerico fino a che le loro barbe non fossero ricresciute.

2Cr 28,15 Alcuni uomini furono personalmente incaricati di occuparsi dei prigionieri. Presero dal bottino vestiti e calzature e li diedero a quelli che ne avevano bisogno; portarono a tutti da mangiare e da bere e medicarono i feriti. Caricarono su asini quelli che non erano in grado di camminare; poi condussero tutti nel regno di Giuda a Gerico, la città delle Palme. E tornarono a Samaria.

Esd 2,34 Gerico: 345

Ne 3,2 Più avanti lavorarono alcuni uomini della città di Gerico e, dopo di loro, Zaccur figlio di Imri.
Ne 7,36 Gerico: 345,

Gdt 4,4 Allora mandarono messaggeri nella regione della Samaria e nelle città di Cona, Bet-Oron, Belmain, Gerico, Coba, e Aisora, e nella valle di Salem, per avvisare la gente.
1Mac 9,50 Bacchide tornò a Gerusalemme e fece costruire alcune fortezze nella regione della Giudea: a Gerico, a Emmaus, a Bet-Oron, a Betel, a Tamnata, a Piraton e a Tefon. Dappertutto fece costruire alte mura, con porte e sbarre.
1Mac 16,11 Tolomeo, figlio di Abubo, era diventato comandante della pianura di Gerico. Aveva argento e oro in grande quantità
1Mac 16,14 In quel tempo Simone stava visitando le città della regione, preoccupato della loro amministrazione, e andò a Gerico con i suoi figli Mattatia e Giuda. Era l'anno 177, il penultimo mese, cioè il mese di Sebat.
2Mac 12,15 Ma Giuda e i suoi soldati invocarono l'aiuto di Dio, il grande dominatore del mondo che, ai tempi di Giosuè, aveva fatto crollare Gerico senza usare né armi né macchine da guerra. Poi assalirono inferociti le mura di Casfin.
Sir 24,14 e come una palma di Engaddi.
Come le piante di rose a Gerico,
come un ulivo rigoglioso nelle campagne
e come un platano sono cresciuta.

Ger 39,5 Ma i soldati babilonesi li inseguirono, e raggiunsero Sedecia nella pianura vicino a Gerico. Lo fecero prigioniero e poi lo condussero da Nabucodonosor re di Babilonia che allora si trovava nella regione di Camat, a Ribla. Qui, Nabucodonosor pronunziò la sentenza contro Sedecia
Ger 52,8 Ma l'esercito babilonese inseguì il re Sedecia e lo raggiunse nella pianura vicino a Gerico. Tutti i suoi soldati l'avevano abbandonato.
Mt 20,29 Mentre uscivano dalla città di Gèrico una grande folla seguiva Gesù.
Mc 10,46 Gesù e i suoi discepoli erano a Gèrico. Mentre stavano uscendo dalla città, seguiti da molta folla, un mendicante cieco era seduto sul bordo della strada. Si chiamava Bartimèo ed era figlio di un certo Timèo.

Lc 10,30 Gesù rispose: 'Un uomo scendeva da Gerusalemme verso Gèrico, quando incontrò i briganti. Gli portarono via tutto, lo presero a bastonate e poi se ne andarono lasciandolo mezzo morto.
Lc 18,35 Gesù stava avvicinandosi alla città di Gèrico; un cieco seduto sul bordo della strada chiedeva l'elemosina.
Lc 19,1 Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando.
Eb 11,30 Per fede, gli Ebrei girarono attorno alle mura di Gèrico, e dopo sette giorni esse crollarono.





  la ricerca ha riportato 73 risultati  
inizio pagina