B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
hai cercato Eleazaro
  la ricerca ha riportato 80 risultati  

(Testo CEI2008)

Es 6,23 Aronne prese in moglie Elisabetta, figlia di Amminadāb, sorella di Nacson, dalla quale ebbe i figli Nadab, Abiu, Eleāzaro e Itamār.

Es 6,25 Eleāzaro, figlio di Aronne, prese in moglie una figlia di Putičl, la quale gli partorė Finečs. Questi sono i capi delle casate dei leviti, ordinati secondo le loro famiglie.

Es 28,1 Fa' avvicinare a te, in mezzo agli Israeliti, Aronne tuo fratello e i suoi figli con lui, perché siano miei sacerdoti: Aronne, Nadab e Abiu, Eleāzaro e Itamār, figli di Aronne.

Lv 10,6 Ad Aronne, a Eleāzaro e a Itamār, suoi figli, Mosč disse: ĢNon vi scarmigliate i capelli del capo e non vi stracciate le vesti, perché non moriate e il Signore non si adiri contro tutta la comunitā; ma i vostri fratelli, tutta la casa d'Israele, facciano pure lutto per coloro che il Signore ha distrutto con il fuoco.
Lv 10,12 Poi Mosč disse ad Aronne, a Eleāzaro e a Itamār, figli superstiti di Aronne: ĢPrendete quel che č avanzato dell'oblazione dei sacrifici consumati dal fuoco in onore del Signore e mangiatelo senza lievito, presso l'altare, perché č cosa santissima.
Lv 10,16 Mosč si informō accuratamente circa il capro del sacrificio per il peccato e seppe che era stato bruciato; allora si sdegnō contro Eleāzaro e contro Itamār, figli superstiti di Aronne, dicendo:
Nm 3,2 Questi sono i nomi dei figli di Aronne: il primogenito Nadab, poi Abiu, Eleāzaro e Itamār.
Nm 3,4 Nadab e Abiu morirono davanti al Signore, quando offrirono fuoco illegittimo davanti al Signore, nel deserto del Sinai. Essi non avevano figli. Eleāzaro e Itamār esercitarono il sacerdozio alla presenza di Aronne, loro padre.

Nm 3,32 Il principe dei prėncipi dei leviti era Eleāzaro, figlio del sacerdote Aronne; esercitava la sorveglianza su quelli che avevano l'incarico del santuario.

Nm 4,16 Eleāzaro, figlio del sacerdote Aronne, avrā la sorveglianza dell'olio per l'illuminazione, dell'incenso aromatico, dell'offerta perenne e dell'olio dell'unzione, e la sorveglianza di tutta la Dimora e di quanto contiene, sia del santuario sia dei suoi arrediģ.

Nm 17,2 ĢDi' a Eleāzaro, figlio del sacerdote Aronne, di estrarre gli incensieri dall'incendio e di disperdere lontano il fuoco, perché essi sono sacri.
Nm 17,4 Il sacerdote Eleāzaro prese gli incensieri di bronzo che gli uomini arsi dal fuoco avevano offerto, e furono ridotti in lamine per rivestirne l'altare,
Nm 17,5 memoriale per gli Israeliti perché nessun profano, che non sia della discendenza di Aronne, si accosti a bruciare incenso davanti al Signore e subisca cosė la sorte di Core e di quelli che erano con lui. Eleāzaro fece come il Signore gli aveva ordinato per mezzo di Mosč.

Nm 19,3 La darete al sacerdote Eleāzaro, che la condurrā fuori dell'accampamento e la farā immolare in sua presenza.
Nm 19,4 Il sacerdote Eleāzaro prenderā con il dito un po' del sangue della giovenca e ne farā sette volte l'aspersione davanti alla tenda del convegno;
Nm 20,25 Prendi Aronne e suo figlio Eleāzaro e falli salire sul monte Or.
Nm 20,26 Spoglia Aronne delle sue vesti e rivestine suo figlio Eleāzaro. Lā Aronne sarā riunito ai suoi padri e morirāģ.
Nm 20,28 Mosč spogliō Aronne delle sue vesti e ne rivestė Eleāzaro suo figlio. Lā Aronne morė, sulla cima del monte. Poi Mosč ed Eleāzaro scesero dal monte.
Nm 25,7 Vedendo ciō, Finečs, figlio di Eleāzaro, figlio del sacerdote Aronne, si alzō in mezzo alla comunitā, prese in mano una lancia,
Nm 25,11 ĢFinečs, figlio di Eleāzaro, figlio del sacerdote Aronne, ha allontanato la mia collera dagli Israeliti, mostrando la mia stessa gelosia in mezzo a loro, e io nella mia gelosia non ho sterminato gli Israeliti.
Nm 26,1 Dopo il flagello il Signore parlō a Mosč e ad Eleāzaro, figlio del sacerdote Aronne, e disse:
Nm 26,3 Mosč e il sacerdote Eleāzaro dissero loro nelle steppe di Moab presso il Giordano di Gerico:
Nm 26,60 Ad Aronne nacquero Nadab e Abiu, Eleāzaro e Itamār.
Nm 26,63 Questi sono i censiti da Mosč e dal sacerdote Eleāzaro, i quali fecero il censimento degli Israeliti nelle steppe di Moab presso il Giordano di Gerico.
Nm 27,2 Si presentarono davanti a Mosč, davanti al sacerdote Eleāzaro, davanti ai prėncipi e a tutta la comunitā all'ingresso della tenda del convegno, e dissero:
Nm 27,19 lo farai comparire davanti al sacerdote Eleāzaro e davanti a tutta la comunitā, gli darai i tuoi ordini sotto i loro occhi
Nm 27,21 Egli si presenterā davanti al sacerdote Eleāzaro, che consulterā per lui il giudizio degli urėm davanti al Signore; egli e tutti gli Israeliti con lui e tutta la comunitā usciranno all'ordine di Eleāzaro ed entreranno all'ordine suoģ.

Nm 27,22 Mosč fece come il Signore gli aveva ordinato; prese Giosuč e lo fece comparire davanti al sacerdote Eleāzaro e davanti a tutta la comunitā;
Nm 31,6 Mosč mandō in guerra quei mille uomini per tribų e con loro Finečs, figlio del sacerdote Eleāzaro, il quale portava gli oggetti sacri e aveva in mano le trombe dell'acclamazione.

Nm 31,12 Poi condussero i prigionieri, la preda e il bottino a Mosč, al sacerdote Eleāzaro e alla comunitā degli Israeliti, accampati nelle steppe di Moab, presso il Giordano di Gerico.

Nm 31,13 Mosč, il sacerdote Eleāzaro e tutti i prėncipi della comunitā uscirono loro incontro fuori dell'accampamento.
Nm 31,21 Il sacerdote Eleāzaro disse agli uomini dell'esercito che erano andati alla battaglia: ĢQuesta č la norma della legge che il Signore ha prescritto a Mosč:
Nm 31,26 ĢTu, con il sacerdote Eleāzaro e con i capi dei casati della comunitā, fa' il computo di tutta la preda che č stata fatta: della gente e del bestiame;
Nm 31,29 Lo prenderete sulla metā di loro spettanza e lo darai al sacerdote Eleāzaro, come offerta da presentare quale contributo in onore del Signore.
Nm 31,31 Mosč e il sacerdote Eleāzaro fecero come il Signore aveva ordinato a Mosč.
Nm 31,41 Mosč diede al sacerdote Eleāzaro il contributo dell'offerta prelevata per il Signore, come il Signore gli aveva ordinato.
Nm 31,51 Mosč e il sacerdote Eleāzaro presero da loro quell'oro, tutti gli oggetti lavorati.
Nm 31,54 Mosč e il sacerdote Eleāzaro presero l'oro dei capi di migliaia e di centinaia e lo portarono nella tenda del convegno come memoriale per gli Israeliti davanti al Signore.



Nm 32,2 i figli di Gad e i figli di Ruben vennero a parlare a Mosč, al sacerdote Eleāzaro e ai prėncipi della comunitā e dissero:
Nm 32,28 Allora Mosč diede per loro ordini al sacerdote Eleāzaro, a Giosuč, figlio di Nun, e ai capi delle famiglie delle tribų degli Israeliti.
Nm 34,17 ĢQuesti sono i nomi degli uomini che spartiranno la terra fra voi: il sacerdote Eleāzaro e Giosuč, figlio di Nun.
Dt 10,6 Poi gli Israeliti partirono dai pozzi di Bene-Iaakān per Moserā. Lā morė Aronne e lā fu sepolto. Al suo posto divenne sacerdote suo figlio Eleāzaro.
Gs 14,1 Questo č invece quanto ebbero in ereditā gli Israeliti nella terra di Canaan: lo assegnarono loro in ereditā il sacerdote Eleāzaro e Giosuč, figlio di Nun, e i capifamiglia delle tribų degli Israeliti.
Gs 17,4 Queste si presentarono al sacerdote Eleāzaro, a Giosuč, figlio di Nun, e ai capi dicendo: ĢIl Signore ha comandato a Mosč di darci un'ereditā in mezzo ai nostri fratelliģ. Giosuč diede loro un'ereditā in mezzo ai fratelli del padre loro, secondo l'ordine del Signore.
Gs 19,51 Tali sono le ereditā che il sacerdote Eleāzaro, Giosuč, figlio di Nun, e i capifamiglia delle tribų degli Israeliti distribuirono a sorte a Silo, davanti al Signore, all'ingresso della tenda del convegno. Cosė portarono a termine la divisione della terra.



Gs 21,1 I capifamiglia dei leviti si presentarono al sacerdote Eleāzaro, a Giosuč figlio di Nun e ai capifamiglia delle tribų degli Israeliti
Gs 22,13 Gli Israeliti inviarono Finečs, figlio del sacerdote Eleāzaro, nel territorio di Gālaad, ai Rubeniti, ai Gaditi e alla metā della tribų di Manasse,
Gs 22,31 Finečs, figlio del sacerdote Eleāzaro, disse a quelli di Ruben, di Gad e di Manasse: ĢOggi sappiamo che il Signore č in mezzo a noi, poiché non avete commesso questa infedeltā verso il Signore. Avete cosė liberato gli Israeliti dalla mano del Signoreģ.

Gs 22,32 Finečs, figlio del sacerdote Eleāzaro, e i capi lasciarono quelli di Ruben e di Gad e tornarono dal territorio di Gālaad alla terra di Canaan presso gli Israeliti, ai quali riferirono l'accaduto.
Gs 24,33 Morė anche Eleāzaro, figlio di Aronne. Lo seppellirono a Gābaa, che apparteneva a Finečs, suo figlio, in quanto era stata assegnata a lui, nella zona montuosa di Čfraim.
Gdc 20,28 e Finečs, figlio di Eleāzaro, figlio di Aronne, prestava servizio davanti ad essa in quel tempo - e dissero: ĢDevo continuare ancora a uscire in battaglia contro i figli di Beniamino, mio fratello, o devo cessare?ģ. Il Signore rispose: ĢAndate, perché domani li consegnerō in mano vostraģ.

1Sam 7,1 Gli abitanti di Kiriat-Iearėm vennero a portare via l'arca del Signore e la introdussero nella casa di Abinadāb, sulla collina; consacrarono suo figlio Eleāzaro perché custodisse l'arca del Signore.

2Sam 23,9 Dopo di lui veniva Eleāzaro, figlio di Dodo, l'Acochita, uno dei tre prodi che erano con Davide: quando i Filistei li insultarono, si schierarono lā per combattere, mentre gli Israeliti si ritirarono sulle alture.
2Sam 23,10 Egli si alzō, percosse i Filistei, finché la sua mano, sfinita, rimase attaccata alla spada. Il Signore operō quel giorno una grande salvezza e il popolo seguė Eleāzaro soltanto per spogliare i cadaveri.
1Cr 5,29 Figli di Amram: Aronne, Mosč e Maria. Figli di Aronne: Nadab, Abiu, Eleāzaro e Itamār.
1Cr 5,30 Eleāzaro generō Finečs; Finečs generō Abisųa;
1Cr 6,35 Questi sono i figli di Aronne: Eleāzaro, di cui fu figlio Finečs, di cui fu figlio Abisųa,
1Cr 9,20 Finečs, figlio di Eleāzaro, era un tempo il loro capo, il Signore sia con lui!
1Cr 11,12 Dopo di lui veniva Eleāzaro, figlio di Dodo, l'Acochita; era uno dei tre prodi.
1Cr 23,21 Figli di Merarė: Maclė e Musė. Figli di Maclė: Eleāzaro e Kis.
1Cr 23,22 Eleāzaro morė senza figli, avendo soltanto figlie; le sposarono i figli di Kis, loro fratelli.
1Cr 24,1 Classi dei figli di Aronne. Figli di Aronne: Nadab, Abiu, Eleāzaro e Itamār.
1Cr 24,2 Nadab e Abiu morirono prima del padre e non lasciarono figli. Esercitarono il sacerdozio Eleāzaro e Itamār.

1Cr 24,3 Davide, insieme con Sadoc dei figli di Eleāzaro e con Achimčlec dei figli di Itamār, li divise in classi secondo il loro servizio.
1Cr 24,4 Poiché risultō che i figli di Eleāzaro, quanto alla somma dei maschi, erano pių numerosi dei figli di Itamār, furono cosė classificati: sedici capi di casato per i figli di Eleāzaro, otto per i figli di Itamār.
1Cr 24,5 Li divisero a sorte, questi come quelli, perché c'erano prėncipi del santuario e prėncipi di Dio sia tra i figli di Eleāzaro che tra i figli di Itamār.
1Cr 24,6 Lo scriba Semaiā, figlio di Netančl, dei figli di Levi, ne fece il catalogo alla presenza del re, dei prėncipi, del sacerdote Sadoc, di Achimčlec, figlio di Ebiatār, dei capi dei casati sacerdotali e levitici; si registravano due casati per Eleāzaro e uno per Itamār.

1Cr 24,28 Per Maclė: Eleāzaro, che non ebbe figli,
Esd 7,5 figlio di Abisųa, figlio di Finečs, figlio di Eleāzaro, figlio di Aronne, sommo sacerdote,
Esd 8,33 Il quarto giorno č stato pesato l'argento, l'oro e i vasi nel tempio del nostro Dio nelle mani del sacerdote Meremōt, figlio di Uria, e con lui vi era Eleāzaro, figlio di Finečs, e con loro i leviti Iozabād, figlio di Giosuč, e Noadia, figlio di Binnųi;
Esd 10,25 Quanto agli Israeliti:
dei figli di Paros: Ramia, Izzia, Malchia, Miamėn, Eleāzaro, Malchia e Benaiā;

Ne 12,42 e Maasia, Semaiā, Eleāzaro, Uzzė, Giovanni, Malchia, Elam, Ezer. I cantori facevano sentire la voce e Izrachia ne era il direttore.
1Mac 2,5 Eleāzaro chiamato Auarān, Giōnata chiamato Affus.
1Mac 6,43 Eleāzaro, chiamato Auarān, vide uno degli elefanti, protetto da corazze regie, sopravanzare tutte le altre bestie e pensō che sopra ci fosse il re;
1Mac 8,17 Giuda pertanto scelse Eupōlemo, figlio di Giovanni, figlio di Acco, e Giasone, figlio di Eleāzaro, e li inviō a Roma a stringere amicizia e alleanza,
2Mac 6,18 Un tale Eleāzaro, uno degli scribi pių stimati, uomo giā avanti negli anni e molto dignitoso nell'aspetto della persona, veniva costretto ad aprire la bocca e a ingoiare carne suina.
2Mac 6,24 ĢPoiché - egli diceva - non č affatto degno della nostra etā fingere, con il pericolo che molti giovani, pensando che a novant'anni Eleāzaro sia passato alle usanze straniere,
2Mac 8,23 Vi aggiunse Eleāzaro, lesse poi in pubblico il libro sacro e, data la parola d'ordine ĢAiuto di Dioģ, si pose lui stesso a capo del primo reparto e attaccō Nicānore.
Sir 45,23 Finečs, figlio di Eleāzaro, fu il terzo nella gloria,
per il suo zelo nel timore del Signore,
per la sua fermezza quando il popolo si ribellō,
per la bontā coraggiosa della sua anima;
egli fece espiazione per Israele.

Sir 50,27 Una dottrina d'intelligenza e di scienza
ha condensato in questo libro
Gesų, figlio di Sira, figlio di Eleāzaro, di Gerusalemme,
che ha riversato come pioggia la sapienza dal cuore.





  la ricerca ha riportato 80 risultati  


inizio pagina