B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
hai cercato Amico
  la ricerca ha riportato 95 risultati  

(Testo CEI2008)

Gen 38,12 Trascorsero molti giorni, e morì la figlia di Sua, moglie di Giuda. Quando Giuda ebbe finito il lutto, si recò a Timna da quelli che tosavano il suo gregge e con lui c'era Chira, il suo amico di Adullàm.
Gen 38,20 Giuda mandò il capretto per mezzo del suo amico di Adullàm, per riprendere il pegno dalle mani di quella donna, ma quello non la trovò.
Es 32,27 Disse loro: «Dice il Signore, il Dio d'Israele: «Ciascuno di voi tenga la spada al fianco. Passate e ripassate nell'accampamento da una porta all'altra: uccida ognuno il proprio fratello, ognuno il proprio amico, ognuno il proprio vicino»».
Es 33,11 Il Signore parlava con Mosè faccia a faccia, come uno parla con il proprio amico. Poi questi tornava nell'accampamento, mentre il suo inserviente, il giovane Giosuè figlio di Nun, non si allontanava dall'interno della tenda.

Dt 13,7 Qualora il tuo fratello, figlio di tuo padre o figlio di tua madre, o il figlio o la figlia o la moglie che riposa sul tuo petto o l'amico che è come te stesso t'istighi in segreto, dicendo: «Andiamo, serviamo altri dèi», dèi che né tu né i tuoi padri avete conosciuto,
Gdc 14,20 e la moglie di Sansone fu data al compagno che gli aveva fatto da amico di nozze.



Rt 4,1 Booz dunque salì alla porta della città e lì si sedette. Ed ecco passare colui che aveva il diritto di riscatto e del quale Booz aveva parlato. Booz lo chiamò: «Vieni a sederti qui, amico mio!». Quello si avvicinò e si sedette.
2Sam 13,3 Ora Amnon aveva un amico, chiamato Ionadàb, figlio di Simeà, fratello di Davide, e Ionadàb era un uomo molto esperto.
2Sam 15,37 Cusài, amico di Davide, arrivò in città quando Assalonne entrava in Gerusalemme.



2Sam 16,16 Quando Cusài l'Archita, l'amico di Davide, fu giunto presso Assalonne, gli disse: «Viva il re! Viva il re!».
2Sam 16,17 Assalonne disse a Cusài: «Questa è la fedeltà che hai per il tuo amico? Perché non sei andato con il tuo amico?».
1Re 4,5 Azaria, figlio di Natan, capo dei prefetti; Zabud, figlio di Natan, sacerdote, amico del re;
1Re 5,15 Chiram, re di Tiro, mandò i suoi servi da Salomone, perché aveva sentito che l'avevano unto re al posto di suo padre; infatti Chiram era sempre stato amico di Davide.
1Cr 27,33 Achitòfel era consigliere del re; Cusài, l'Arkita, era amico del re.
2Cr 20,7 Non hai scacciato tu, nostro Dio, gli abitanti di questa terra di fronte al tuo popolo Israele e non l'hai data per sempre alla discendenza del tuo amico Abramo?
1Mac 10,16 Allora disse: «Troveremo un altro come lui? Facciamocelo amico e nostro alleato».
1Mac 10,19 Abbiamo sentito dire di te che sei uomo forte e potente e disposto a essere nostro amico.
1Mac 10,20 Noi dunque ti nominiamo oggi sommo sacerdote del tuo popolo e amico del re - gli aveva inviato anche la porpora e la corona d'oro - perché tu favorisca la nostra causa e mantenga amicizia con noi».
1Mac 13,36 «Il re Demetrio a Simone, sommo sacerdote e amico del re, agli anziani e alla nazione dei Giudei, salute!
1Mac 15,32 Atenòbio, l'amico del re, si recò a Gerusalemme e vide la gloria di Simone, il vasellame con lavori in oro e argento e il suo grande fasto e ne rimase meravigliato. Gli riferì le parole del re,
2Mac 7,24 Antioco, credendosi disprezzato e sospettando che quel linguaggio fosse di scherno, esortava il più giovane che era ancora vivo; e non solo a parole, ma con giuramenti prometteva che l'avrebbe fatto ricco e molto felice, se avesse abbandonato le tradizioni dei padri, e che l'avrebbe fatto suo amico e gli avrebbe affidato alti incarichi.
2Mac 11,14 mandò a proporre un accordo su tutto ciò che fosse giusto, assicurando che a questo scopo avrebbe persuaso il re, facendo pressione su di lui perché diventasse loro amico.
2Mac 15,14 Presa la parola, Onia disse: «Questi è l'amico dei suoi fratelli, che prega molto per il popolo e per la città santa, Geremia, il profeta di Dio».
Gb 6,27 Persino su un orfano gettereste la sorte
e fareste affari a spese di un vostro amico.

Sal 7,5 se ho ripagato il mio amico con il male,
se ho spogliato i miei avversari senza motivo,


Sal 35,14 Accorrevo come per un amico, come per un mio fratello,
mi prostravo nel dolore come in lutto per la madre.


Sal 41,10 Anche l'amico in cui confidavo,
che con me divideva il pane,
contro di me alza il suo piede.


Sal 55,14 Ma tu, mio compagno,
mio intimo amico,


Sal 119,63 Sono amico di coloro che ti temono
e osservano i tuoi precetti.


Pro 11,9 Con la sua bocca il bugiardo rovina l'amico,
i giusti con la loro scienza si salvano.

Pro 17,17 Un amico vuol bene sempre,
è nato per essere un fratello nella sventura.

Pro 19,4 Le ricchezze moltiplicano gli amici,
ma il povero è abbandonato dall'amico che ha.

Pro 22,11 Chi ama la schiettezza del cuore
e la benevolenza sulle labbra, sarà amico del re.

Pro 27,6 Leali sono le ferite di un amico,
ingannevoli i baci di un nemico.

Pro 27,9 Profumo e incenso allietano il cuore
e il consiglio dell'amico addolcisce l'animo.

Pro 27,10 Non abbandonare il tuo amico né quello di tuo padre,
non entrare nella casa di tuo fratello nel giorno della tua disgrazia.
Meglio un amico vicino che un fratello lontano.

Ct 5,16 Dolcezza è il suo palato;
egli è tutto delizie!
Questo è l'amato mio, questo l'amico mio,
o figlie di Gerusalemme.



Sap 7,23 libero, benefico, amico dell'uomo,
stabile, sicuro, tranquillo,
che può tutto e tutto controlla,
che penetra attraverso tutti gli spiriti
intelligenti, puri, anche i più sottili.

Sir 6,1 e da amico non diventare nemico.
La cattiva fama attira a sé vergogna e disprezzo:
così accade al peccatore che è bugiardo.

Sir 6,7 Se vuoi farti un amico, mettilo alla prova
e non fidarti subito di lui.

Sir 6,8 C'è infatti chi è amico quando gli fa comodo,
ma non resiste nel giorno della tua sventura.

Sir 6,9 C'è anche l'amico che si cambia in nemico
e scoprirà i vostri litigi a tuo disonore.

Sir 6,10 C'è l'amico compagno di tavola,
ma non resiste nel giorno della tua sventura.

Sir 6,14 Un amico fedele è rifugio sicuro:
chi lo trova, trova un tesoro.

Sir 6,15 Per un amico fedele non c'è prezzo,
non c'è misura per il suo valore.

Sir 6,16 Un amico fedele è medicina che dà vita:
lo troveranno quelli che temono il Signore.

Sir 7,12 Non seminare menzogne contro tuo fratello
e non fare qualcosa di simile all'amico.

Sir 7,18 Non cambiare un amico per interesse
né un vero fratello per l'oro di Ofir.

Sir 9,10 Non abbandonare un vecchio amico,
perché quello nuovo non è uguale a lui.
Vino nuovo, amico nuovo:
quando sarà invecchiato, lo berrai con piacere.

Sir 12,8 Nella prosperità l'amico non si può riconoscere
e nell'avversità il nemico non resterà nascosto.

Sir 12,9 Quando uno prospera, i suoi nemici sono nel dolore,
ma quando uno è nei guai, anche l'amico se ne va.

Sir 14,13 Prima di morire fa' del bene all'amico,
secondo le tue possibilità sii generoso con lui.

Sir 19,8 Non parlare né riguardo all'amico né riguardo al nemico,
e se puoi farlo senza colpa, non svelare nulla,

Sir 19,13 Chiedi conto all'amico: forse non ha fatto nulla,
e se ha fatto qualcosa, perché non continui più.

Sir 19,15 Chiedi conto all'amico, perché spesso si tratta di calunnia;
non credere a ogni parola.

Sir 20,16 Lo stolto dice: «Non ho un amico,
non c'è gratitudine al bene che faccio».
Quelli che mangiano il suo pane sono lingue cattive.

Sir 20,23 C'è chi per rispetto umano fa promesse a un amico,
e in tal modo gratuitamente se lo rende nemico.


Sir 22,20 Chi scaglia un sasso contro gli uccelli li mette in fuga,
chi offende un amico rompe l'amicizia.

Sir 22,21 Se hai sguainato la spada contro un amico,
non disperare: può esserci un ritorno.

Sir 22,22 Se hai aperto la bocca contro un amico,
non temere: può esserci riconciliazione,
tranne il caso d'insulto, di arroganza,
di segreti svelati e di un colpo a tradimento;
in questi casi ogni amico scompare.

Sir 22,25 Non mi vergognerò di proteggere un amico,
non mi nasconderò davanti a lui.

Sir 27,16 Chi svela i segreti perde l'altrui fiducia
e non trova più un amico per il suo cuore.

Sir 27,17 Ama l'amico e sii a lui fedele,
ma se hai svelato i suoi segreti,
non corrergli dietro,

Sir 27,19 Come un uccello che ti sei fatto scappare di mano,
così hai lasciato andare il tuo amico e non lo riprenderai.

Sir 29,10 Perdi pure denaro per un fratello e un amico,
non si arrugginisca inutilmente sotto una pietra.

Sir 33,6 Un amico beffardo è come uno stallone,
nitrisce sotto chiunque lo cavalca.


Sir 33,20 Al figlio e alla moglie, al fratello e all'amico
non dare un potere su di te finché sei in vita.
Non dare ad altri le tue ricchezze,
perché poi non ti penta e debba richiederle.

Sir 37,1 Ogni amico dice: «Anch'io sono amico»,
ma c'è chi è amico solo di nome.

Sir 37,2 Non è forse un dolore mortale
un compagno e amico che diventa nemico?

Sir 37,4 C'è chi si rallegra con l'amico quando tutto va bene,
ma al momento della tribolazione gli è ostile.

Sir 37,5 C'è chi si affligge con l'amico per amore del proprio ventre,
ma di fronte alla battaglia prende lo scudo.

Sir 37,6 Non dimenticarti dell'amico nell'animo tuo,
non scordarti di lui nella tua prosperità.


Sir 40,23 Il compagno e l'amico s'incontrano a tempo opportuno,
ma più ancora moglie e marito.

Sir 41,18 del delitto davanti al giudice e al magistrato,
dell'empietà davanti all'assemblea e al popolo,
dell'ingiustizia davanti al compagno e all'amico,

Is 41,8 Ma tu, Israele, mio servo,
tu Giacobbe, che ho scelto,
discendente di Abramo, mio amico,

Ger 3,4 E ora gridi verso di me: «Padre mio,
amico della mia giovinezza tu sei!

Ger 9,3 Ognuno si guardi dal suo prossimo,
non fidatevi neppure del fratello,
poiché ogni fratello inganna come Giacobbe
e ogni amico va spargendo calunnie.

Dn 3,35 non ritirare da noi la tua misericordia,
per amore di Abramo, tuo amico,
di Isacco, tuo servo, di Israele, tuo santo,

Mi 7,5 Non credete all'amico,
non fidatevi del compagno.
Custodisci le porte della tua bocca
davanti a colei che riposa sul tuo petto.

Zc 14,13 In quel giorno vi sarà, per opera del Signore, un grande tumulto tra loro: uno afferrerà la mano dell'altro e alzerà la mano sopra la mano del suo amico.
Mt 11,19 È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: «Ecco, è un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori». Ma la sapienza è stata riconosciuta giusta per le opere che essa compie».

Mt 20,13 Ma il padrone, rispondendo a uno di loro, disse: «Amico, io non ti faccio torto. Non hai forse concordato con me per un denaro?
Mt 22,12 Gli disse: «Amico, come mai sei entrato qui senza l'abito nuziale?». Quello ammutolì.
Mt 26,50 E Gesù gli disse: «Amico, per questo sei qui!». Allora si fecero avanti, misero le mani addosso a Gesù e lo arrestarono.
Lc 7,34 È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e voi dite: «Ecco un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori!».
Lc 11,5 Poi disse loro: «Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: «Amico, prestami tre pani,
Lc 11,6 perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli»,
Lc 11,8 vi dico che, anche se non si alzerà a darglieli perché è suo amico, almeno per la sua invadenza si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono.

Lc 14,10 Invece, quando sei invitato, va' a metterti all'ultimo posto, perché quando viene colui che ti ha invitato ti dica: «Amico, vieni più avanti!». Allora ne avrai onore davanti a tutti i commensali.
Gv 3,29 Lo sposo è colui al quale appartiene la sposa; ma l'amico dello sposo, che è presente e l'ascolta, esulta di gioia alla voce dello sposo. Ora questa mia gioia è piena.
Gv 11,11 Disse queste cose e poi soggiunse loro: «Lazzaro, il nostro amico, si è addormentato; ma io vado a svegliarlo».
Gv 19,12 Da quel momento Pilato cercava di metterlo in libertà. Ma i Giudei gridarono: «Se liberi costui, non sei amico di Cesare! Chiunque si fa re si mette contro Cesare».
Fm 1,17 Se dunque tu mi consideri amico, accoglilo come me stesso.
Gc 2,23 E si compì la Scrittura che dice: Abramo credette a Dio e gli fu accreditato come giustizia, ed egli fu chiamato amico di Dio.
Gc 4,4 Gente infedele! Non sapete che l'amore per il mondo è nemico di Dio?
Chi dunque vuole essere amico del mondo si rende nemico di Dio.




  la ricerca ha riportato 95 risultati  
inizio pagina