B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Ezechiele
  > Libro: Ezechiele, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48  

(Testo TILC)

48
Le parti assegnate alle tribł del nord

1'Questi sono i nomi delle tribł con le parti loro assegnate. La parte di Dan č situata all'estremo nord, lungo la frontiera settentrionale che passa per Chetlon, il passo di Camat e Cazer-Enon, vicino ai regni di Damasco e di Camat. Si estenderą dalla frontiera orientale fino al mar Mediterraneo a ovest. 2Lungo i confini della parte di Dan, da est a ovest, ci sarą quella di Aser, 3lungo i confini della parte di Aser ci sarą quella di Neftali, 4lungo i confini di Neftali ci sarą quella di Manasse, 5lungo i confini di Manasse ci sarą quella di Efraim, 6lungo i confini di Efraim ci sarą quella di Ruben, 7lungo i confini di Ruben ci sarą la parte di Giuda, sempre a partire da est a ovest.

La parte del Signore

8'Lungo la parte di Giuda, dalla frontiera orientale fino al mar Mediterraneo ad ovest, riserverete un territorio lungo quanto ogni altra parte data alle tribł e larga dodici chilometri e mezzo. Al centro sorgerą il santuario. 9In questo territorio sarą riservato a me, il Signore, un settore di dodici chilometri e mezzo di lunghezza e di dieci di larghezza. 10Di questo settore una parte sarą riservata ai sacerdoti: da est a ovest sarą lunga dodici chilometri e mezzo e larga cinque da nord a sud. Al centro sorgerą il mio santuario. 11Quest'area sarą assegnata ai sacerdoti consacrati, discendenti di Zadok. Sono stati fedeli nel prestare servizio a me, il Signore. Quando gli Israeliti mi hanno abbandonato, essi non l'hanno fatto, al contrario dei leviti. 12Per questo riceveranno la parte pił sacra del territorio riservato. Questa sarą vicina a quella dei leviti. 13I leviti avranno una parte simile a quella dei sacerdoti, lunga dodici chilometri e mezzo, larga cinque. 14Non si potrą vendere, scambiare o cedere questa parte del territorio che č la migliore, perché č consacrata a me, il Signore.

Le parti destinate alla cittą e al principe

15'Nel territorio riservato rimarrą un terreno largo due chilometri e mezzo e lungo dodici chilometri e mezzo. Sarą un terreno profano destinato alla cittą. Potranno sia costruirvi sia utilizzarlo come pascolo. Al centro sorgerą la cittą, 16sarą un quadrato di duemiladuecentocinquanta metri per lato. 17Tutt'intorno ai quattro lati della cittą ci sarą uno spazio libero largo centoventicinque metri. 18Lungo il settore riservato al Signore, resterą un terreno lungo cinque chilometri a est della cittą e un altro terreno uguale, ma a ovest della cittą. Questo terreno sarą coltivato e produrrą il cibo necessario alla gente che lavora in cittą. 19Chiunque vivrą nella cittą, senza distinzione di tribł, potrą coltivarlo. 20Quindi l'insieme del settore riservato al Signore e alla proprietą della cittą formerą un quadrato di dodici chilometri e mezzo per lato. 21Il resto sarą lasciato al principe. La sua parte sarą da un lato e dall'altro del settore riservato al Signore e di quello destinato all'insediamento della cittą. Questa sua parte sarą larga dodici chilometri e mezzo e lunga quanto le altre, dalla frontiera orientale fino al mar Mediterraneo a ovest, compreso il settore consacrato al Signore con il santuario. Essi saranno cosģ al centro di tutta questa parte del territorio. 22L'area dei leviti e l'insediamento della cittą taglieranno in due la proprietą del principe, delimitata a nord dalla frontiera di Giuda e a sud da quella di Beniamino.

Le parti assegnate alle tribł del sud

23'Le parti assegnate alle altre tribł sono le seguenti: quella di Beniamino andrą dalla frontiera orientale fino al mar Mediterraneo ad ovest. 24Lungo i confini della parte di Beniamino da est a ovest, si troverą la parte di Simeone, 25lungo i confini di Simeone ci sarą quella di Issacar, 26lungo i confini di Issacar ci sarą quella di Zabulon, 27e lungo i confini di Zabulon ci sarą quella di Gad. 28La frontiera meridionale di Gad sarą la frontiera di tutto il territorio: partirą da Tamar a est fino all'oasi di Meriba-Kades, poi seguirą il confine egiziano fino al mar Mediterraneo. 29In questo modo dividerete la vostra terra in parti uguali per ogni tribł d'Israele, come loro possesso. Lo ordino io, Dio, il Signore.

Le porte di Gerusalemme

30-31'La cittą di Gerusalemme avrą dodici porte e ognuna avrą il nome di una delle tribł d'Israele. Il muro settentrionale, lungo duemiladuecentocinquanta metri, avrą tre porte: quelle di Ruben, di Giuda e di Levi. 32Il muro orientale, lungo anch'esso duemiladuecentocinquanta metri, avrą tre porte: quelle di Giuseppe, di Beniamino e di Dan. 33Il muro meridionale della stessa lunghezza avrą altre tre porte: quelle di Simeone, di Issacar e di Zabulon. 34Infine il muro occidentale, con la stessa lunghezza degli altri, avrą le ultime tre porte: quelle di Gad, di Aser e di Neftali. 35Il perimetro delle mura che circondano la cittą sarą di novemila metri. 'Da quel giorno in poi la cittą si chiamerą: 'Lą č il Signore''.

(Testo CEI2008)

48
1 Questi sono i nomi delle tribł: dal confine settentrionale, lungo la via di Chetlon, all'ingresso di Camat, fino a Casar-Enąn, con a settentrione il confine di Damasco e lungo il territorio di Camat, dal lato d'oriente fino al mare, sarą assegnata a Dan una parte.
2Sul confine di Dan, dal lato orientale al lato occidentale: Aser, una parte.
3Sul confine di Aser, dal lato orientale fino al lato occidentale: Nčftali, una parte.
4Sul confine di Nčftali, dal lato orientale fino al lato occidentale: Manasse, una parte.
5Sul confine di Manasse, dal lato orientale fino al lato occidentale: Čfraim, una parte.
6Sul confine di Čfraim, dal lato orientale fino al lato occidentale: Ruben, una parte.
7Sul confine di Ruben, dal lato orientale fino al lato occidentale: Giuda, una parte.
8Sul confine di Giuda, dal lato orientale fino al lato occidentale, starą la porzione che preleverete come tributo, larga venticinquemila cubiti e lunga come una delle parti dal lato orientale fino al lato occidentale: in mezzo sorgerą il santuario.
9La parte che voi preleverete come tributo per il Signore avrą venticinquemila cubiti di lunghezza per ventimila di larghezza. 10Ai sacerdoti apparterrą la parte sacra del territorio, prelevata come tributo: venticinquemila cubiti a settentrione e diecimila di larghezza a occidente, diecimila cubiti di larghezza a oriente e venticinquemila cubiti di lunghezza a mezzogiorno. In mezzo sorgerą il santuario del Signore. 11Essa apparterrą ai sacerdoti consacrati, ai figli di Sadoc, che furono fedeli alla mia osservanza e non si traviarono nel traviamento dei figli d'Israele, come si traviarono i leviti. 12Sarą per loro come una parte sacra prelevata sulla parte consacrata del paese, cosa santissima, a fianco del territorio assegnato ai leviti.
13I leviti, lungo il territorio dei sacerdoti, avranno una parte di venticinquemila cubiti di lunghezza per diecimila di larghezza: tutta la lunghezza sarą di venticinquemila cubiti e tutta la larghezza di diecimila.
14Essi non ne potranno vendere né permutare, né potrą essere alienata questa parte migliore del paese, perché č sacra al Signore.
15I cinquemila cubiti di lunghezza che restano sui venticinquemila, saranno terreno profano per la cittą, per abitazioni e dintorni; in mezzo sorgerą la cittą. 16Le sue misure saranno le seguenti: il lato settentrionale avrą quattromilacinquecento cubiti, il lato meridionale quattromilacinquecento cubiti, il lato orientale quattromilacinquecento cubiti e il lato occidentale quattromilacinquecento cubiti. 17I dintorni della cittą saranno duecentocinquanta cubiti a settentrione, duecentocinquanta a mezzogiorno, duecentocinquanta a oriente e duecentocinquanta a occidente. 18Rimarrą accanto alla parte sacra un terreno lungo diecimila cubiti a oriente e diecimila a occidente, i cui prodotti saranno il cibo per coloro che prestano servizio nella cittą, 19i quali saranno presi da tutte le tribł d'Israele. 20Tutta la parte prelevata come tributo sarą di venticinquemila cubiti per venticinquemila. Preleverete, come possesso della cittą, un quarto della zona sacra.
21Il resto sarą per il principe: da una parte e dall'altra della zona sacra e del possesso della cittą, su un fronte di venticinquemila cubiti della zona sacra a oriente, verso il confine orientale, e a occidente, su un fronte di venticinquemila cubiti verso il confine occidentale, parallelamente alle parti, sarą per il principe. La zona sacra e il santuario del tempio rimarranno in mezzo, 22fra il possesso dei leviti e il possesso della cittą, e in mezzo a ciņ che spetta al principe; quel che si trova tra la frontiera di Giuda e quella di Beniamino sarą del principe.
23Per le altre tribł, dal lato orientale a quello occidentale: Beniamino, una parte.
24Al confine di Beniamino, dal lato orientale a quello occidentale: Simeone, una parte.
25Al confine di Simeone, dal lato orientale a quello occidentale: Ģssacar, una parte.
26Al confine di Ģssacar, dal lato orientale a quello occidentale: Ząbulon, una parte.
27Al confine di Ząbulon, dal lato orientale a quello occidentale: Gad, una parte.
28Al confine di Gad, dal lato meridionale verso mezzogiorno, il confine andrą da Tamar alle acque di Merģba di Kades e al torrente che va al Mare Grande.
29Questo č il territorio che voi dividerete a sorte in ereditą alle tribł d'Israele e queste le loro parti. Oracolo del Signore Dio.
Gerusalemme e le sue porte

30Queste saranno le uscite della cittą.
Sul lato settentrionale: quattromilacinquecento cubiti. 31Le porte della cittą porteranno i nomi delle tribł d'Israele. Tre porte a settentrione: la porta di Ruben, una; la porta di Giuda, una; la porta di Levi, una.
32Sul lato orientale: quattromilacinquecento cubiti e tre porte: la porta di Giuseppe, una; la porta di Beniamino, una; la porta di Dan, una.
33Sul lato meridionale: quattromilacinquecento cubiti e tre porte: la porta di Simeone, una; la porta di Ģssacar, una; la porta di Ząbulon, una.
34Sul lato occidentale: quattromilacinquecento cubiti e tre porte: la porta di Gad, una; la porta di Aser, una; la porta di Nčftali, una.
35Perimetro totale: diciottomila cubiti. La cittą si chiamerą da quel giorno in poi: «Lą č il Signore»».



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Ezechiele, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48  


inizio pagina