B I B B I A .net   > Bibbia CEI 2008 > Bibbia CEI 1974 > La Bibbia TILC

Antico Gen Es Lv Nm Dt - Gios Gdc Rut 1Sam 2Sam 1Re 2Re 1Cr 2Cr Esd Nee Tob Gdt Est 1Mac 2Mac
Testam. Gb Sal Prv Qo Cant Sap Sir - Is Ger Lam Bar Ez Dan Os Gioe Am Abd Gion Mich Naum Abac Sof Agg Zacc Mal

NuovoT. Mt Mc Lc Gv - At - Rom 1Cor 2Cor Gal Ef Fil Col 1Ts 2Ts 1Tm 2Tm Tit Flm Ebr - Giac 1Pt 2Pt 1Gv 2Gv 3Gv Gd - Ap

(Versione sperimentale)
Ricerca per citazione:
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     

Ricerca per parola:
cerca all'interno di
CEI 2008:   CEI 74:   TILC:    Mostra N.Versetto:     
 
Apocalisse di Giovanni
  > Libro: Apocalisse di Giovanni, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22  

(Testo CEI74)

7
I servi di Dio saranno preservati

Dopo ci˛, vidi quattro angeli che stavano ai quattro angoli della terra, e trattenevano i quattro venti, perchÚ non soffiassero sulla terra, nÚ sul mare, nÚ su alcuna pianta.

Vidi poi un altro angelo che saliva dall'oriente e aveva il sigillo del Dio vivente. E grid˛ a gran voce ai quattro angeli ai quali era stato concesso il potere di devastare la terra e il mare: 'Non devastate nÚ la terra, nÚ il mare, nÚ le piante, finchÚ non abbiamo impresso il sigillo del nostro Dio sulla fronte dei suoi servi'.

Poi udii il numero di coloro che furon segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila, segnati da ogni trib¨ dei figli d'Israele:

dalla trib¨ di Giuda dodicimila;
dalla trib¨ di Ruben dodicimila;
dalla trib¨ di Gad dodicimila;
dalla trib¨ di Aser dodicimila;
dalla trib¨ di NŔftali dodicimila;
dalla trib¨ di ManÓsse dodicimila;
dalla trib¨ di Simeone dodicimila;
dalla trib¨ di Levi dodicimila;
dalla trib¨ di Issacar dodicimila;
dalla trib¨ di ZÓbulon dodicimila;
dalla trib¨ di Giuseppe dodicimila;
dalla trib¨ di Beniamino dodicimila.

Il trionfo dei nuovi eletti in cielo

Dopo ci˛, apparve una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, razza, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti all'Agnello, avvolti in vesti candide, e portavano palme nelle mani. E gridavano a gran voce:

'La salvezza appartiene al nostro Dio seduto sul trono e all'Agnello'.

Allora tutti gli angeli che stavano intorno al trono e i vegliardi e i quattro esseri viventi, si inchinarono profondamente con la faccia davanti al trono e adorarono Dio dicendo:

'Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie, onore, potenza e forza al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen'.

Uno dei vegliardi allora si rivolse a me e disse: 'Quelli che sono vestiti di bianco, chi sono e donde vengono?'. Gli risposi: 'Signore mio, tu lo sai'. E lui: 'Essi sono coloro che sono passati attraverso la grande tribolazione e hanno lavato le loro vesti rendendole candide col sangue dell'Agnello. Per questo stanno davanti al trono di Dio e gli prestano servizio giorno e notte nel suo santuario; e Colui che siede sul trono stenderÓ la sua tenda sopra di loro.

Non avranno pi¨ fame,
nÚ avranno pi¨ sete,
nÚ li colpirÓ il sole,
nÚ arsura di sorta,
perchÚ l'Agnello che sta in mezzo al trono
sarÓ il loro pastore
e li guiderÓ alle fonti delle acque della vita.
E Dio tergerÓ ogni lacrima dai loro occhi'.



> Cerca omelie su questo capitolo

  > Libro: Apocalisse di Giovanni, Cap.: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22  


inizio pagina