LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 6 Gennaio 2021 <

Lunedì 4 Gennaio 2021

Martedì 5 Gennaio 2021

Mercoledì 6 Gennaio 2021

Giovedì 7 Gennaio 2021

Venerdì 8 Gennaio 2021

Sabato 9 Gennaio 2021

Domenica 10 Gennaio 2021

Lunedì 11 Gennaio 2021

Martedì 12 Gennaio 2021

Mercoledì 13 Gennaio 2021


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:



  EPIFANIA DEL SIGNORE

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: SOLENNITA'
Colore liturgico: Bianco
Scheda Agiografica: EPIFANIA DEL SIGNORE
S0106 ;

Una stella ha guidato i Magi fino a Betlemme perché là scoprissero “il re dei Giudei che è nato” e lo adorassero.
Matteo aggiunge nel suo Vangelo: “Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono”.
Il viaggio dall’Oriente, la ricerca, la stella apparsa ai Magi, la vista del Salvatore e la sua adorazione costituiscono le tappe che i popoli e gli individui dovevano percorrere nel loro andare incontro al Salvatore del mondo. La luce e il suo richiamo non sono cose passate, poiché ad esse si richiama la storia della fede di ognuno di noi.
Perché potessero provare la gioia del vedere Cristo, dell’adorarlo e dell’offrirgli i loro doni, i Magi sono passati per situazioni in cui hanno dovuto sempre chiedere, sempre seguire il segno inviato loro da Dio.
La fermezza, la costanza, soprattutto nella fede, è impossibile senza sacrifici, ma è proprio da qui che nasce la gioia indicibile della contemplazione di Dio che si rivela a noi, così come la gioia di dare o di darsi a Dio. “Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia”.
Noi possiamo vedere la stella nella dottrina e nei sacramenti della Chiesa, nei segni dei tempi, nelle parole sagge e nei buoni consigli che, insieme, costituiscono la risposta alle nostre domande sulla salvezza e sul Salvatore.
Rallegriamoci, anche noi, per il fatto che Dio, vegliando sempre, nella sua misericordia, su chi cammina guidato da una stella ci rivela in tanti modi la vera luce, il Cristo, il Re Salvatore.

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Leggi la sua scheda su Santiebeati.it >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Ecco, viene il Signore, il nostro re:
nella sua mano è il regno, la forza e la potenza.
(Cf. Ml 3,1; 1Cr 29,12)


Colletta
O Dio, che in questo giorno,
con la guida della stella,
hai rivelato alle genti il tuo Figlio unigenito,
conduci benigno anche noi,
che già ti abbiamo conosciuto per la fede,
a contemplare la bellezza della tua gloria.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

>

Prima lettura

Is 60,1-6
La gloria del Signore brilla sopra di te.

Dal libro del profeta Isaìa

Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce,
la gloria del Signore brilla sopra di te.
Poiché, ecco, la tenebra ricopre la terra,
nebbia fitta avvolge i popoli;
ma su di te risplende il Signore,
la sua gloria appare su di te.
Cammineranno le genti alla tua luce,
i re allo splendore del tuo sorgere.
Alza gli occhi intorno e guarda:
tutti costoro si sono radunati, vengono a te.
I tuoi figli vengono da lontano,
le tue figlie sono portate in braccio.
Allora guarderai e sarai raggiante,
palpiterà e si dilaterà il tuo cuore,
perché l’abbondanza del mare si riverserà su di te,
verrà a te la ricchezza delle genti.
Uno stuolo di cammelli ti invaderà,
dromedari di Màdian e di Efa,
tutti verranno da Saba, portando oro e incenso
e proclamando le glorie del Signore.

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 71

Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra.

O Dio, affida al re il tuo diritto,
al figlio di re la tua giustizia;
egli giudichi il tuo popolo secondo giustizia
e i tuoi poveri secondo il diritto.

Nei suoi giorni fiorisca il giusto
e abbondi la pace,
finché non si spenga la luna.
E dòmini da mare a mare,
dal fiume sino ai confini della terra.

I re di Tarsis e delle isole portino tributi,
i re di Saba e di Seba offrano doni.
Tutti i re si prostrino a lui,
lo servano tutte le genti.

Perché egli libererà il misero che invoca
e il povero che non trova aiuto.
Abbia pietà del debole e del misero
e salvi la vita dei miseri.

>

Seconda lettura

Ef 3,2-3.5-6
Ora è stato rivelato che tutte le genti sono chiamate, in Cristo Gesù, a condividere la stessa eredità.

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni

Fratelli, penso che abbiate sentito parlare del ministero della grazia di Dio, a me affidato a vostro favore: per rivelazione mi è stato fatto conoscere il mistero.
Esso non è stato manifestato agli uomini delle precedenti generazioni come ora è stato rivelato ai suoi santi apostoli e profeti per mezzo dello Spirito: che le genti sono chiamate, in Cristo Gesù, a condividere la stessa eredità, a formare lo stesso corpo e ad essere partecipi della stessa promessa per mezzo del Vangelo.

Parola di Dio

Sequenza
ANNUNZIO DEL GIORNO DELLA PASQUA
Dopo la lettura del Vangelo, il diacono o un cantore può dare l’annunzio del giorno della Pasqua.

Fratelli carissimi, la gloria del Signore si è manifestata e sempre si manifesterà in mezzo a noi fino al suo ritorno.
Nei ritmi e nelle vicende del tempo ricordiamo e viviamo i misteri della salvezza.
Centro di tutto l’anno liturgico è il Triduo del Signore crocifisso, sepolto e risorto, che culminerà nella domenica di Pasqua il 4 aprile.
In ogni domenica, Pasqua della settimana, la santa Chiesa rende presente questo grande evento nel quale Cristo ha vinto il peccato e la morte.
Dalla Pasqua scaturiscono tutti i giorni santi:
Le Ceneri, inizio della Quaresima, il 17 febbraio.
L’Ascensione del Signore, il 16 maggio.
La Pentecoste, il 23 maggio.
La prima domenica di Avvento, il 28 novembre.
Anche nelle feste della santa Madre di Dio, degli apostoli, dei santi e nella commemorazione dei fedeli defunti, la Chiesa pellegrina sulla terra proclama la Pasqua del suo Signore.

A Cristo che era, che è e che viene, Signore del tempo e della storia, lode perenne nei secoli dei secoli.
Amen.

Canto al Vangelo (Mt 2,2)
Alleluia, alleluia.
Abbiamo visto la sua stella in oriente
e siamo venuti per adorare il Signore.
Alleluia.

>

Vangelo

Ascolta il Vangelo >      

Mt 2,1-12
Siamo venuti dall’oriente per adorare il re.


+ Dal Vangelo secondo Matteo

Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele”».
Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo».
Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
(Dall'Orazionale CEI 2020)
Oggi in Gesù salvatore sono benedetti tutti i popoli della terra. Noi, che abbiamo avuto il dono di essere partecipi di questa benedizione, ci rendiamo interpreti dell’attesa universale di salvezza.
Preghiamo insieme e diciamo: Illumina tutti i popoli, Signore.

1. Per le giovani Chiese e per quelle di antica tradizione: crescano insieme e si aiutino come Chiese sorelle, nel comune impegno di suscitare nuovi discepoli del Vangelo. Preghiamo.
2. Per i pastori del popolo di Dio e i loro collaboratori: a imitazione della Vergine Madre annuncino ai vicini e ai lontani Cristo, vera luce del mondo. Preghiamo.
3. Per i missionari: condividendo le fatiche, i dolori e le speranze delle persone a cui sono inviati, siano limpidi testimoni della misericordia del Padre. Preghiamo.
4. Per gli uomini di cultura e di scienza: come i Magi sappiano riconoscere nella creazione i segni di Dio e si aprano al dono della verità tutta intera. Preghiamo.
5. Per questa nostra comunità riunita nella festa dell’Epifania: fedele al Vangelo comunichi a tutti la luce e la gioia della fede nell’immenso amore di Dio. Preghiamo.

Signore Gesù, re della gloria, esaudisci la preghiera degli uomini di buona volontà che si eleva da ogni parte della terra, e fa’ che tutti i popoli, sotto la guida dello Spirito Santo, vengano a te, raggianti della tua luce. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Preghiera sulle offerte
Guarda con bontà, o Signore,
i doni della tua Chiesa,
che ti offre non oro, incenso e mirra,
ma colui che in questi stessi doni
è significato, immolato e ricevuto:
Gesù Cristo Signore nostro.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.


PREFAZIO DELL’EPIFANIA
Cristo luce delle genti

È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
[Oggi] in Cristo, luce del mondo,
tu hai rivelato alle genti il mistero della salvezza
e in lui, apparso nella nostra carne mortale,
ci hai rinnovati con la gloria dell’immortalità divina.
E noi, uniti agli Angeli e agli Arcangeli,
ai Troni e alle Dominazioni
e alla moltitudine dei cori celesti,
cantiamo con voce incessante l’inno della tua gloria: Santo, ...

Nel Canone Romano, si dice il Communicantes proprio.
Nelle Preghiere eucaristiche II e III si fa il ricordo proprio dell’Epifania.


Antifona alla comunione
Abbiamo visto sorgere la sua stella da oriente
e siamo venuti con doni per adorare il Signore. (Cf. Mt 2,2)


Preghiera dopo la comunione
La tua luce, o Signore, ci preceda sempre e in ogni luogo,
perché contempliamo con purezza di fede
e gustiamo con fervente amore
il mistero di cui ci hai fatti partecipi.
Per Cristo nostro Signore.

Si può utilizzare la formula della benedizione solenne:

Dio, che dalle tenebre vi ha chiamati
alla sua luce meravigliosa,
eΩonda su di voi la sua benedizione
e renda stabili nella fede, nella speranza
e nella carità i vostri cuori. R. Amen.

A voi che seguite con fiducia Cristo,
oggi apparso nel mondo come luce che splende nelle tenebre,
conceda il Signore di essere luce per i vostri fratelli. R. Amen.

Come i santi Magi guidati dalla stella,
al termine del vostro pellegrinaggio terreno
possiate trovare, con immensa gioia,
Cristo Signore, Luce da Luce. R. Amen.

E la benedizione di Dio onnipotente,
Padre e Figlio e Spirito Santo,
discenda su di voi e con voi rimanga sempre. R. Amen.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2021)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
La festa del 6 gennaio è comunemente conosciuta con il nome di EPIFANIA che vuol dire manifestazione: Gesù viene visitato da personaggi che "vengono da lontano", da pastori che non sapevano nulla forse delle profezie antiche, forse da qualche abitante di Betlemme che non ricordava più Giuseppe e la sua famiglia. Leggendo in profondità le letture che la litu ...
(continua)
Bella prof! - don Gianmario Pagano     (Omelia del 06-01-2021)
Chi sono i Magi venuti dall'Oriente? Che cosa significano i loro doni?
...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 06-01-2021)
I Magi, cercatori di Dio
Il cammino dei Magi, venuti dall'oriente, simbolo di tutte le nazioni presenti sulla terra, è da sempre immagine del cammino di ogni uomo che cerca sinceramente Dio. Sono uomini sapienti, desiderosi di scoprire la profondità del senso della vita, abituati a scrutare i misteri del cielo e della terra. Richiamano anche noi alla sapienza del cuore, alla cura di ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 06-01-2021)
Il nostro audio quotidiano
Ricevi ogni giorno il commento direttamente sul tuo telefono: unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Resta aggiornato col sito: annunciatedaitetti.it Iscriviti anche al canale YouTube Per ascoltare subito il commento qui sotto, clicca play! ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 06-01-2021)
Prendiamo una nuova via
Ciò che noi Latini indichiamo col termine apparizione oppure manifestazione, i Greci lo chiamano epifania. A questo giorno si è dato questo nome proprio perché il nostro Signore e Salvatore si è manifestato in pubblico. Sant'Agostino in merito alla solennità odierna diceva: «Da pochissimi giorni abbiamo celebrato il Natale del Signore, in questo giorno celeb ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 06-01-2021)
La fiducia dei Magi: una stella con le gambe
Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo. Una domanda che fa uscire di casa. Il cammino dei Santi Magi ha inizio grazie a un punto interrogativo che li mette in strada, li fa uscire dal loro territorio alla ricerca di qualcuno. Seguono una stella: certo un segno romantico e poetico, ma la conc ...
(continua)
don Alfonso Giorgio Liguori     (Omelia del 06-01-2021)
Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra
...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 06-01-2021)
#2minutiDiVangelo - 6 gennaio - Epifania: credi davvero che tutto si possa spiegare con la scienza?
Commento al Vangelo del 6 gennaio - Epifania - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo ---- Mt 2 1-12 I magni - che la tradizione indica con tre nomi, ma forse erano anche di più - non facevano parte della religione ebraica. Anzi. Erano calcolatori, scienziati, matematici, astonomi. Erano ricolmi di laica sapienza e si erano messi in camm ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2021)
Il Viaggio Della Fede
Clicca qui per la vignetta della settimana. Che bello viaggiare! Che brutto non poterlo fare! E nel giorno festivo nel quale sarebbe addirittura vietato uscire di casa se non per motivi gravi, per andare al supermercato o in chiesa, ascoltiamo il racconto di questi viaggiatori, i magi che da oriente vengono a Gerusalemme. Il racconto di Matteo nella sua ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2021)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di padre Alvise Bellinato "Entrati nella casa, videro il bambino" La tradizione popolare sottolinea che Gesù è nato in una stalla e che S. Giuseppe, alla vigilia del parto di Maria, suonò il campanello di tutti gli alberghi di Betlemme per trovare un posto dove essa potesse partorire. Questa versione dei fatti è ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2021)

Carissimi bambini oggi è la festa dell'Epifania. Chi mi sa dire che significa questa parola? Questa parola viene dal greco e vuol dire "manifestazione". Manifestazione di che cosa? Abbiamo letto che i re Magi vedono una stella. Chi sono i re Magi? Non sono né re, né maghi, ma sono degli studiosi, probabilmente degli astrologi dell'epoca di Gesù, studiosi ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2021)
Disseminati di luce
Ogni tanto, mi piace andare alla ricerca dell'etimologia delle parole per scoprirne il loro più profondo e originario significato. Oggi ho pensato a una delle protagoniste della solennità che chiude le feste natalizie, e sono andato a ricercare da dove derivi e che cosa significhi la parola "stella". Come la stragrande maggioranza delle parole in uso nel mon ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 06-01-2021)
Gesù ci comunica l'amore
Epifania del Signore Epifania. Manifestazione. Il Signore Gesù si manifesta al mondo. E il mondo è rappresentato dai re Magi. Non sappiamo quanti fossero effettivamente perché l'evangelista ci racconte di "alcuni" Magi. Però il numero potrebbe essere desumibile dai tre doni che ci vengono riportati: Oro: indica la regalità di Gesù. Ci ricorda la ricch ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 06-01-2021)
In cammino con i Magi
...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 06-01-2021)

Per i bambini e i non-cristiani l'Epifania è la festa della Befana, che infila nei calzini i regali (una volta erano dolcetti o carbone, a seconda della condotta), frutto del consumismo allegro e spendaccione della nostra società postindustriale. Invece per i credenti, l'Epifania è una delle più grandi feste cristiane dell'anno: la manifestazione di Cristo a ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 06-01-2021)
Commento su Matteo 2,1-12
La liturgia della Parola si apre con una espressione che dovrebbe essere il motto di questa giornata, dirò di più di questo inizio anno. "Alzati" è l'imperativo che il Signore ci dona. Alzarsi da dove e da che cosa? Sicuramente dalle false sicurezze ricercate nel mondo che ci circonda fatto di false luci e di realtà effimere che vanno a formare quelle picco ...
(continua)
Michele Antonio Corona     (Omelia del 06-01-2021)
Alla luce della stella un regalo macabro
Cosa direste se per la nascita del vostro primo (secondo, terzo, quarto...) adorato figlio o figlia una persona importante, e sconosciuta, vi portasse in dono una piccola bara? Credo che nel migliore dei casi sobbalzareste. Si potrebbe compiere qualche gesto apotropaico. Qualcuno potrebbe avere certamente una reazione sdegnata e magari violenta. Quei magoi ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 06-01-2021)
... Ma il nostro cielo è nella nebbia
Oggi giorno della Luce. Nelle tenebre, la Luce. Nel cuore oscurato e cupo, la Luce. Nella melma del peccato, la Luce. E' una forza che attraversa poderosa la strada dell'uomo, smarrito e incerto anche quando il suo cammino sembra trionfale. L'uomo ha la brutta abitudine di camuffare di grandezza le sue miserie. Oggi si manifesta il Signore, Gesù pazient ...
(continua)
Paolo De Martino     (Omelia del 06-01-2021)
Desiderare, voce del verbo ?ricercare appassionatamente?.
Oggi la Chiesa ci invita a celebrare l'Epifania, cioè la "manifestazione" di Dio. Una festa che annuncia che il Messia non è un tesoro privato di Israele, ma è per tutti. Luca fa manifestare il Messia ai pastori, Matteo ai cosiddetti magi. Il messaggio è lo stesso ma con protagonisti diversi: l'amore Dio è per tutti, nessuno escluso. Solo che Matteo, lo fa ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2021)
Dio nelle semplici occasioni
Chiude il tempo di Natale la Solennità dell'Epifania, che nei primi secoli, in occidente, faceva tutt'uno con la festa del Natale e anche oggi ne è una ricca espressione. Si contempla infatti il Bambino Divino appena nato, accudito da Maria e Giuseppe, che ha già attratto a sé tante persone lontane e distaccate anche per il consorzio sociale, come i pastori ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 06-01-2021)
Siamo corpo di Cristo a irradiare la sua luce tra i popoli.
La gloria del Signore contemplata nella ricostruzione di Gerusalemme e del tempio Gerusalemme era stata distrutta dai Babilonesi, il suo tempio bruciato, molti dei suoi abitanti, autorità, artigiani, giovani, furono deportati. Furono cinquant'anni di esilio in Babilonia e sembrava che la città del re Davide non potesse più essere ricostruita e ripopolata. I ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 06-01-2021)
I Magi venuti dall'oriente (Mt 2,1-12)
...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 06-01-2021)
#StradeDorate - Commento su Matteo 2,1-12
...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2021)
Commento su Matteo 2,1-12
È ancora la luce, il segno di questa solennità: non solo brilla, ma guida, conduce al Messia, e finalmente lo identifica in un bambino avvolto in fasce che giace in una mangiatoria. Destinatari di questa luce non sono soltanto pochi fortunati privilegiati, ma lo siamo tutti! Tanto la profezia di Isaia, che la lettera di Paolo a cristiani di Efeso, che il V ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 06-01-2021)
6 Gennaio - Commento al Vangelo - Epifania del Signore
...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 06-01-2021)
Videocommento su Mt 2,1-12
...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 03-01-2021)
Nessuno escluso
L'Epifania è una festa dal sapore missionario: l'arrivo dei magi alla grotta di Betlemme spalanca l'annuncio della buona notizia per tutti i popoli della terra. L'evangelista Matteo, fin dalle prime pagine del suo racconto, chiarisce che Gesù è nato per tutti, nessuno escluso. Anzi: sembra quasi che i piú vicini, quelli che - teoricamente - avevano tutte le ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2020)
Gesù Bambino, manifestazione dell'amore di Dio a tutta l'umanità
Sappiamo benissimo cosa significhi Epifania, ma non sempre ne comprendiamo la portata spirituale che essa racchiude per ogni cristiano. Essa è la manifestazione di un Dio Bambino che si fa piccolo per amore e donarci amore. Gesù Bambino è, infatti, questa piena e totale manifestazione di Dio amore a tutta l'umanità. La venuta dei Re Magi dal lontano Orient ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06-01-2020)
Una epifania ?altra?
Abbiamo visto spuntare la sua stella L'immagine della stella ha messo in moto la fantasia degli uomini di ogni tempo, sono state fatte le più disparate ipotesi, sono state fatte ricerche in ambito astronomico, storico, l'arte ha proposto immagini di ogni tipo, ma la stella è e rimane una immagine utopica; come un miraggio irraggiungibile che ha messo in mo ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 06-01-2020)
I Magi: viandanti che rispettano gli stop
Alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». Si sono mossi, hanno lasciato le loro case per seguire una stella, che, secondo i loro studi e i loro calcoli, segnerebbe la nascita di un re. Dopo lungo cammino giung ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 06-01-2020)
Donarsi a Dio è il dono
Dopo aver percorso tanta strada e senza altro riferimento che una stella, finalmente i Magi arrivano nella grotta dove la luce della stella che seguivano diventa tutt'uno con la luce di quel bambino che giace tra le morbide braccia della mamma (cf Mt 2,1-12) Dopo tanto viaggio quei personaggi che rappresentano il mondo intero arrivano e portano dei doni, ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 06-01-2020)
I Magi: cercatori di Dio
Nella solennità dell'Epifania la Chiesa ci invita a seguire l'esempio dei Magi che si sono incamminati, seguendo una stella, alla ricerca del Messia. Nel vangelo abbiamo ascoltato che alcuni sapienti: «vennero da oriente a Gerusalemme». Che genere di persone erano? Essi erano probabilmente dei sapienti che scrutavano il cielo, ma non per cercare di «leggere ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2020)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
L'Epifania e la festa della manifestazione di Dio all'umanità. La si può considerare come l'ecumenismo del nostro Dio ossia Dio è il Dio di tutti, che si manifesta a tutti a tutti lascia la libertà di accettarlo o rifiutarlo. La sua stella sorge per tutti, come anche la Buona Novella è annunciata a tutti. La liturgia odierna esprime bene anche il profondo de ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2020)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
L'Epifania (nome completo: Epifania del Signore) è una festa cristiana celebrata dodici giorni dopo il Natale, ossia per le Chiese occidentali il 6 gennaio, giorno che per le Chiese orientali che seguono il calendario giuliano corrisponde al 19 gennaio del computo civile. Il termine deriva dal greco antico, verbo ????????, epifàino (che significa "mi rendo ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2020)
Gli offrirono in dono oro, incenso e mirra
Gesù non è il Salvatore, il Redentore, la Benedizione, la Grazia, la Verità, la Luce di un solo popolo o di una sola nazione. Lui viene per dare la vita eterna ad ogni uomo. Come Lui è il Mediatore universale nella creazione, così è il Mediatore universale nella salvezza e nella redenzione. La vita eterna è data per Lui, ma anche in Lui e con Lui. Non è però ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 06-01-2020)
Mediatori della Luce
Siamo chiamati alla Luce. La nostra vocazione è manifestare la Luce. Una Luce che ci riveste come una Nube splendente. La nostra piccola fiamma si incontra con la Luce del Signore e la sua gloria brilla su di noi. Si distende fino ad ogni piccolo angolo della terra. Guarda, osserva, lasciati incantare. Quando saremo raggianti anche noi, perché il fuoco de ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2020)
Luce che illumina, seduce e conduce
La nascita di Gesù nella carne è anche il tempo della manifestazione del Messia, che finalmente è arrivato dopo essere stato atteso per secoli. Era stato preannunciato come un "apportatore di luce": Baalam aveva infatti predetto che "una stella spunta da Giacobbe e uno scettro sorge da Israele"(Nm 24, 17) per indicare che con il suo avvento le tenebre si sar ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2020)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Giuseppe Di Stefano Vidimus stellam «Vidimus stellam». È di questa Stella che oggi vorrei parlarvi, della sua luce amica che mi ha guidato su strade apparentemente diverse e mi ha condotto fino a voi. Abbiamo tutti bisogno di una stella per orientarci nel nostro cammino, spesso buio e contrassegnato da irte sa ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2020)

" Al vedere la stella provarono una grandissima gioia!" Oggi celebriamo una festa molto bella e importante, la festa della Epifania. La parola viene dall'antica lingua greca e significa: ? Manifestazione', cioè una cosa che viene mostrata, manifestata a tutti! Un grande spettacolo, il più bello del mondo! Quale cosa che viene manifestata a tutti? La nascita ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 06-01-2020)
Video commento al Vangelo - 6 Gennaio - Epifania del Signore
...
(continua)
frate Attilio Gueli     (Omelia del 06-01-2020)
Epifania del Signore
...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 06-01-2020)
Epifania di Dio
...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 06-01-2020)
Videocommento su Mt 2,1-12
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2019)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2019)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2019)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
In un piccolo paese della Val Soana, in provincia di Torino, uno di quei paesi che sembrano essere la maquette dell'ambiente dei nostri presepi, proprio sulle strade strette, in salita, cammino obbligato verso piccole, povere e antiche case, ogni anno vengono allestite decine di presepi, luogo antropologico e teologico della fantasia inarrestabile di molti b ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2019)
Commento su Mt 2,1-12
«Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All'udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2019)
I Magi-Bambini
Clicca qui per la vignetta della settimana. La sera dell'ultimo dell'anno nell'Oratorio parrocchiale abbiamo organizzato il cenone, aperto a tutti, ed erano presenti diverse famiglie con bambini anche piccolissimi. Ad un certo punto della serata, prima del dolce, è stato messo in scena un breve spettacolo di Magia per tutti i bambini seduti davanti al pal ...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 06-01-2019)
Commento su Matteo 2,1-12
...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-01-2019)
Audio commento alla liturgia - Mt 2,1-12
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2019)

I Magi dell'Epifania nella tradizione popolare sono diventati "re" e "tre" per i doni che offrirono. Rappresentano anche i tre figli di Noè, ossia tutta l'umanità. Oggi le loro reliquie si trovano a Colonia, in Germania, frutto del bottino che il Barbarossa sottrasse a Milano nel 1164. I magi erano gli appartenenti alla casta sacerdotale della Persia, l'odie ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 06-01-2019)
Dov'è Colui che è nato?
Vuoi una sintesi dell'Incarnazione e delle sue conseguenze? Leggi questo brano del vangelo. Se la stella (cometa?) è un elemento irrinunciabile in ogni presepe che si rispetti, nell'episodio dei Magi vi sono tutti gli ingredienti per vivere il Natale del Signore come il punto di inizio di un cammino, umano e cristiano insieme. Nato Gesù a Betlemme di Giud ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 06-01-2019)
Chi cerca davvero Dio lo trova
Siamo disposti a perdere tutto nella vita pur di ottenere l'unica cosa che vogliamo. Così è pure Dio: disposto a tutto pur di incontrarci. Ma noi con Lui non ci comportiamo così, perché ci stanchiamo subito, e se sbagliamo ci arrendiamo presto. Oggi è la festa dei cercatori di Dio: i Magi si mettono in cerca di Dio perché hanno saputo leggere un segno man ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2019)
Pur di non mettersi alla ricerca di Dio...
Ci sono persone che hanno l'assoluta convinzione di conoscere Dio, e di sapere, se non tutto, certamente molte cose di lui. Sarà perché hanno una certa familiarità con le cose che riguardano la religione; sarà perché sono persone che hanno consacrato la vita a lui; sarà perché hanno una vita di fede non solo teorica, ma anche fortemente praticata; sarà per c ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 06-01-2019)
Abbiamo visto la sua stella e siamo venuti ad adorarlo
L'Epifania è una festa importante nel ciclo liturgico del Natale perché è la manifestazione di Gesù a tutti i popoli, simbolicamente rappresentati dai Magi, che offrono oro (che significa regalità di Cristo), incenso (divinità di Gesù), mirra (umanità del Signore). Il termina epifania deriva dal greco antico epifàneia (manifestazione, apparizione, venuta, pr ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2019)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Rocco Pezzimenti 1. Il brano del Vangelo di oggi è conosciuto da tutti perché ci è stato raccontato sin da bambini ed è accostato all'idea dei doni. È anche un brano che non finisce mai di stupirci e di parlarci. Chi erano effettivamente questi personaggi? Quanti erano e perché si sono spostati affrontando un via ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2019)

Oggi è un giorno davvero meraviglioso! Isaia ci parla di gloria, luce e gioia! Il Vangelo ribadisce luce, gioia e gloria! Noi non possiamo rifiutare l'invito di Gesù di oggi a partecipare a questa festa incredibile! Sicuramente avete ricevuto l'invito per questa festa, altrimenti non sareste qui ora! Gesù non usa whatsapp per inviare partecipazioni e nemme ...
(continua)
Lingua dei Segni Italiana     (Omelia del 06-01-2019)

...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 06-01-2019)
I tre spericolati
Tre spericolati d'Oriente: "Mancava loro qualcosa? - mugugnavano alcuni della segreteria dell'università - Stimati, riveriti, acclamati. Eppure non è bastato per farli contenti. Non è mai contenta la gente!" Nient'affatto felici, scendono per strada «a cavallo de' loro cammelli, colle bolge gonfie appese alle selle, avevan guadato il Tigri e l'Eufrate» (G. P ...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 06-01-2019)
Audio commento al Vangelo del 6 gennaio
...
(continua)
don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 06-01-2019)
Epifania del Signore
...
(continua)
don Luigi Maria Epicoco     (Omelia del 06-01-2019)
Un viaggio chiamato ragione
...
(continua)
mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 06-01-2019)
Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia
...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 06-01-2019)
Seguo un'altra strada
Dio ama l'unità. L'unità dentro il nostro cuore. L'unità nelle famiglie, nelle comunità, nei luoghi di lavoro, dove la gente soffre, dove vive il carcerato. L'unità all'interno di ogni popolo e tra le nazioni. Dio non conosce recinzioni, barriere, fossati, spazi chiusi e riservati. Dio conosce e sa costruire soltanto ponti, vie di comunicazione, spazi di inc ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 06-01-2019)
Lectio Divina - Epifania del Signore - Anno C
...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 06-01-2019)
Il dono più prezioso dei Magi? Il loro stesso viaggio
Epifania, festa dei cercatori di Dio, dei lontani, che si sono messi in cammino dietro a un loro profeta interiore, a parole come quelle di Isaia. «Alza il capo e guarda». Due verbi bellissimi: alza, solleva gli occhi, guarda in alto e attorno, apri le finestre di casa al grande respiro del mondo. E guarda, cerca un pertugio, un angolo di cielo, una stella p ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 06-01-2019)
Gioia e intelligenza dei Magi
Il Messia è appena nato. Il resoconto di Matteo evangelista ci dice che mentre in Israele pare che nessuno sospetti l'evento della sua nascita, alcuni misteriosi stranieri (sacerdoti di un culto pagano? Scienziati? Astrologi?) si presentano a Gerusalemme con una domanda sorprendente. L'hanno portata con sé unita ad una convinzione: deve essere nato un re, ab ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 06-01-2019)
Commento su Matteo 2,1-12
Oggi celebriamo l'Epifania, cioè la manifestazione di Gesù al mondo; nei Magi sono rappresentati tutti i popoli che si prostrano ad adorarlo (cfr Sal 71). I Magi al vedere la stella provarono una grandissima gioia; essi non si stupirono di essere condotti in una stalla di una borgata sperduta: provano solo gioia! Dunque i Magi ci dicono che ogni via che port ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2019)
Rivestiamoci tutti della luce di Cristo
"Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce", inizia con queste consolanti parole del profeta Isaia la prima lettura di questa solennità dell'Epifania del Signore, che quest'anno 2019, capita nella prima domenica del nuovo appena da pochi giorni iniziato. Migliore auspicio per tutti non può essere che questo invito da accogliere e da mettere in prat ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 06-01-2019)
Due poli di attrazione: Gerusalemme e Betlemme
Gerusalemme e Betlemme, sono due luoghi geografici che per noi cristiani, possono significare oggi la nostra comunità cristiana, luminosa irradiante luce, e il Regno di Dio, contemplato nella persona stessa di Gesù. La Parola di Dio paragona la nostra comunità cristiana alla città santa di Gerusalemme. Betlemme ricorda la dinastia regale di Davide, ci rico ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 06-01-2019)
Video commento su Mt 2,1-12
...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06-01-2019)
Lasciamoci illuminare!
Àlzati, rivestiti di luce Raccolti nell'unico libro del "profeta Isaia" sono gli scritti di tre profeti, diversi nell'epoche, nello stile e nel messaggio. Questi versetti appartengono al nucleo centrale del Terzo Isaia, vissuto in Giudea non molto dopo la fine dell'esilio. Questo Isaia annuncia una salvezza che verrà presto, in alcuni passi è addirittura im ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 06-01-2019)
La Parola - Commento al Vangelo di Matteo (Mt 2,1-12)
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2019)
Tutti quanti nella casa con i Magi
Dopo la celebrazione delle varie liturgie del Natale eccoci ad una Solennità allusiva che si lega immediatamente all'Evento della nascita: l'Epifania, cioè la manifestazione della divinità di Dio Bambino agli uomini. Il termine, derivato dal greco, a dire il vero non si riferisce alla sola manifestazione di Gesù: corrispondeva anteriormente alla manifestazi ...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 06-01-2019)
Audio commento al Vangelo della Epifania del Signore (Anno C - Mt 2,1-12)
...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2019)
Commento su Matteo 2,1-12
La solennità dell'Epifania è la celebrazione in grande stile di un ennesimo paradosso della fede cristiana: coloro che avrebbero dovuto riconoscere gli indizi della presenza del Salvatore nel mondo, indizi contenuti nelle SS. Scritture, non li riconobbero; coloro, invece, che non possedevano né la Legge di Mosè, né le profezie sul Messia, in una parola, gli ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 06-01-2019)
L'Epifania non è la festa dei re magi
Solennità dell'Epifania del Signore. Il vangelo (Matteo 2,1-12) è quello notissimo dei magi, i misteriosi sapienti che dal lontano oriente si recano in visita al neonato bambino Gesù e gli offrono ricchi quanto simbolici doni. L'episodio si presta a fascinose rappresentazioni e a interrogativi senza fine: da dove venivano? chi e quanti erano? come si chiamav ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2019)
Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei?
Gesù è il dono di grazia, verità, vita, salvezza, redenzione, benedizione, luce che Dio offre ad ogni uomo. Nessuno da Lui viene escluso. A tutti Lui lo rivela attraverso vie misteriose, che spesso rimangono segrete perché i libri o le memorie o le cronache non ne parlano. Dinanzi all'offerta del Padre vi sono molteplici risposte. La prima è quella dei Magi. ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 06-01-2019)
Video Commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 06-01-2019)
Video commento su Mt 2,1-12
...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 06-01-2018)
Audio commento al Vangelo - Mt 2,1-12
...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-01-2018)
Audio commento alla liturgia - Mt 2,1-12
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2018)
Qual è il nostro orientamento?
Clicca qui per la vignetta della settimana. ... vennero da Oriente. Non solo non si sa bene chi e quanti erano questi personaggi (maghi? astrologi? ricchi?), ma anche la loro provenienza non è ben chiara. Sono da fuori, da lontano e non conoscono bene le tradizioni e le regole religiose del luogo dove sono giunti. Sappiamo per certo solo una cosa: che ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2018)
La scienza e lo studio aiutano la fede a crescere
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 06-01-2018)
L'odore del viaggio
Questa solennità e il brano di Vangelo che ascoltiamo dicono alcune cose molto importanti: - tutti, ma proprio tutti i popoli sono chiamati alla salvezza; - conseguenza di questo è che tutti i popoli sono chiamati a donare aprendo i loro scrigni; - I cristiani, rispetto al potere, sono chiamati a scegliere altre strade. Dall'Oriente ci dice Matteo, posso ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2018)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura delle Clarisse di Via Vitellia La liturgia della Parola ci fa entrare nella realtà che celebriamo: l'epifania, la manifestazione del Signore. Sono letture piene di movimento, dalla prima parola del profeta Isaia: «Alzati!» fino all'ultimo versetto del vangelo, nel quale i magi: «per un'altra strada fecero ritorno al ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2018)

Il giorno di Natale è già passato da due settimane! Quanta attesa, quanta trepidazione e poi, senza volerlo e senza rendercene conto, ci ritroviamo oggi a festeggiare l'Epifania. Un detto popolare dice: "L'Epifania tutte le feste porta via!" Ma davvero è già tutto finito? Oggi festeggiamo l'ultimo giorno di festa? Se così fosse dovremmo essere tutti molto ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2018)
Epifania del Signore
Epifania: il neonato si rivela a tutte le genti. I pastori, gente d'Israele, già lo avevano incontrato e riconosciuto, ora però si apre la dimensione universale che abbraccia altri popoli, tutti i popoli. I Magi, infatti, sapienti, sacerdoti persiani, detentori di poteri soprannaturali, astrologi che scrutano il cielo indagando, cercando risposte ai loro ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2018)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
La liturgia odierna ci indica il cammino che l'uomo deve percorrere per arrivare a Dio. nella liturgia della parola si sente, in maniera tangibile, il desiderio profondo della Chiesa che tutto il creato va incontro al suo Salvatore. La festa dell'epifania è il coronamento gioioso di tutto il tempo del Natale. Una grande luce sii sprigiona da questa festa. E ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2018)
Commento su Mt 2,10-11
"Al vedere la stella essi provarono una grande gioia. Entrati nella casa videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra." Mt 2,10-11 Come vivere questa Parola? Tre uomini misteriosi. Vengono da lontano, a seguito di una stella. Hanno scrutato il cielo nelle tiepi ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 06-01-2018)
#StradeDorate - Commento su Matteo 2,1-12
...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06-01-2018)
Oltre la stella
Si diceva che l'Epifania tutte le feste porta via... ma forse non è proprio più così perché nel giro delle anticipazioni commerciali i banchi dei supermercati sono già pieni dei dolci e dei costumi di carnevale, che provano a convivere con le calze della vecchia befana; ormai tutto si intreccia senza soluzione di continuità in cui tutto coesiste ma tutto per ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2018)
La prima e l'ultima Epifania di Cristo, il Figlio di Dio e Redentore dell'uomo
Oggi la Chiesa ci fa ricordare, nella liturgia, l'arrivo dei Magi a Betlemme, giunti in questo villaggio sperduto della Palestina guidati dalla stella cometa, che li accompagna lungo tutto il loro itinerario, lungo il percorso per arrivare alla Grotta di Gesù, dove la stella si ferma ed indica il luogo preciso di questo evento unico e irripetibile della nasc ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 06-01-2018)
Siamo in cammino custodi della rivelazione del mistero di Dio
Andiamo al di là del ricordo e la tradizione La solennità dell'Epifania rischia di essere vissuta da noi come il ricordo della scenetta dei re Magi che arrivano a Betlemme, guidati dalla stella cometa, e fecero un grande viaggio per adorare il bambino Gesù. Nei nostri presepi i bambini mettono le statuette dei Magi, viviamo una dolce emozione e poi tutto fi ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2018)
Siamo venuti ad adorarlo
Il Signore, il Dio Eterno, il Creatore dell'uomo per mezzo del suo Verbo ha stabilito con consiglio eterno che la redenzione della creatura fatta a sua immagine e somiglianza, che si è sottratta alla sua obbedienza, ritorni a Lui, attraverso la via della sua stessa creazione, ma con una differenza sostanziale. L'uomo è stato creato per Cristo. Ora deve torna ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2018)
Dio risveglia fede e sentimento
Osservando la postura presepiale di Gesù Bambino raggiunto prima dai pastori e adesso dai Magi provenienti dall'Oriente, mi viene in mente la poetica di Giovanni Pascoli: ciascuno di noi possiede un Fanciullino interiore, capace di farci meravigliare delle cose che ci circondano, di suscitare emozioni, sentimenti e fascino in noi a motivo di tutto quello che ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2018)
Commento su Matteo 2,1-12
Ho pensato di avviare la riflessione partendo dalla profezia di Isaia: "(...)Ecco, la tenebra ricopre la terra, nebbia fitta avvolge i popoli; ma su di te risplende il Signore...": quando la nostra vita è illuminata dalla fede, non per questo le tenebre si dileguano immediatamente e la nebbia si dissipa... La vita non è mai facile, neanche per chi crede! Qu ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 06-01-2018)
Tutto nuovamente chiamato a celebrare
Uno degli aspetti più caratteristici della religione ebraica confluita nel cristianesimo è la sua tensione costante tra particolarismo e universalità: da una parte essa sembra riguardare persone specifiche, famiglie, tribù e avere come protagonista uno dei più piccoli popoli della terra; dall'altra parte però è profondamente consapevole di possedere una voca ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 06-01-2017)
Un cuore senza confini
Ancora una volta, celebrando la manifestazione del Signore ai Magi, celebriamo l'infinità bontà e misericordia di Dio che vuole offrire ad ognuno la salvezza: si mostra come colui che non ha confini e non ha età. Oltre al vangelo è anche la tradizione popolare (della quale è bello mettersi in ascolto) ad affermarlo. - Non ha confini, perché i Magi sono pers ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2017)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di don Eduard Patrascu Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce, la gloria del Signore brilla sopra di te. Con la Festa dell'Epifania, della rivelazione di Gesù, entrano in campo persone non estranee al popolo ebraico, e siamo anche alla fine delle feste natalizie, lo sappiamo bene. È interessante e ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2017)

Al tempo dell'imperatore Cesare Augusto, viveva nella città di Ectabana, tra i monti della Persia, un giovane sapiente di nome Artabano. Anche lui, come i magi, studiava le antiche profezie e scrutava le stelle in attesa che apparisse nel cielo un segno che indicasse il luogo e il tempo in cui sarebbe nato il Re Messia. Dopo aver decifrato le antiche tavole ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2017)
Il nostro cammino di fede verso il Signore
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 06-01-2017)
Dov'è Colui che è nato?
Nella notte della nuova creazione Luca evangelista non ci ha parlato di tutti quelli che si recarono presso la sacra mangiatoia. Matteo invece ci dice che a Betlemme, al cospetto di Gesù appena nato, giunsero da lontano, dopo breve sosta a Gerusalemme, anche dei misteriosi personaggi che successivamente la Tradizione ha enumerato e nominato: erano tre e si c ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 06-01-2017)
Video commento su Mt 2,1-12
...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2017)
Sotto una buona stella
C'è chi nasce, o crede di essere nato, sotto una buona stella. Famiglia agiata, ottima educazione, scuole particolari, formazione culturale eccellente, esperienze di studio e lavorative ineguagliabili, disponibilità finanziarie che gli hanno dato la possibilità di costruirsi un'ottima posizione lavorativa, buone basi per la realizzazione di un futuro tranqui ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2017)
Smog a Gerusalemme
Clicca qui per la vignetta della settimana. E' sempre più difficile oggi vedere bene le stelle, e per diversi motivi. L'inquinamento luminoso delle nostre città unito al crescente inquinamento atmosferico rendono il cielo più spento ai nostri occhi. Ricordo bene le volte che mi sono ritrovato di notte in qualche rifugio in alta montagna in una notte li ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06-01-2017)
"Stessamente"
Il mistero Nelle lettere di s. Paolo, e in modo particolare in Efesini e Colossesi, troviamo l'annuncio del mistero per eccellenza. È un mistero che appartiene al Padre ma che nel Figlio viene rivelato. Il mistero rappresenta non solo qualcosa di nascosto e di indicibile (in greco muto e miope utilizzano la stessa radice verbale) quanto una sorta di confine ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 06-01-2017)
Conoscere attraverso la gratitudine
Il testo dell'omelia si trova in Luigi Gioia, "Mi guida la tua mano. Omelie sui vangeli domenicali. Anno A", ed. Dehoniane, disponibile online presso questo link https://goo.gl/NWRzYo ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2017)
Viandanti
La benedizione che Dio ci rivolge, il sorriso di Dio che siamo chiamati a sperimentare, a vedere nelle nostre fragili vite, li possiamo cogliere solo quando abbiamo il coraggio di fare come Maria, di ritagliarci uno spazio di silenzio e di interiorità nelle nostre vite. Allora tutto diventa possibile. Il Dio diventato uomo, il Dio fatto sguardo e sorriso, ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2017)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 06-01-2017)
Commento su Matteo 2,1-12
Siamo ai rintocchi finali del Natale e già la liturgia ci fa intravvedere un grande appuntamento che è quello della Pasqua. Si annunzia in questa celebrazione la data della celebrazione pasquale, perno e centro dell'anno liturgico. Per vivere bene questo evento dovremmo chiederci se ci arriviamo preparati. Allora è utile partire da un esame di coscienza e c ...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 06-01-2017)
Sulla Tua Parola - Mt 2, 9- 12
...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 06-01-2017)
La Parola - commento a Mt 2,1-12
A cura di monsignor Renato Tomasi. Registrato nella chiesa parrocchiale dei santi Leonzio e Carpoforo di Magrè (Vicenza). ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2017)
Noi figli adottivi della vera Stella del cielo
La prima manifestazione pubblica, a livello globale, diremmo oggi, da parte di Gesù si rifà al giorno della prima Epifania che noi cristiani celebriamo, ricordando la venuta dei Re Magi a Betlemme per adorare il Salvatore. Oggi, a distanza di 2016 anni riviviamo la stessa esperienza dei tre sapienti, andando anche noi dietro alla nostra vera stella che è Ges ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2017)
Gli offrirono in dono oro, incenso e mirra
L'Evangelista Matteo non ama, non vuole, non desidera, si rifiuta di imprigionare Gesù Signore negli angusti limiti, ormai fatiscenti dell'antica religione dei padri. Dalla prima parola del suo Vangelo: "Genealogia di Gesù Cristo, figlio di Davide, figlio di Abramo", fino all'ultima, quella della missione affidata agli apostoli, lui ha un solo desiderio nel ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2017)
Il Tutto in un Bambino
Contemplando il presepe nello specifico della grotta con il Bambino accudito da Gesù e Maria, l'altro giorno mi veniva in mente una frase ascritta a Galileo intorno al moto della terra: "Eppur si muove". Guardando infatti la rappresentazione di Gesù, adagiato su quella scomoda culla improvvisata e istoriata di paglia e fieno, si ha l'impressione di un fanciu ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2017)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
In questo tempo natalizio, la domanda incessante che torna sulle nostre labbra e alla nostra coscienza è: "Quale Dio?". Qual è il Dio che dobbiamo adorare, a cui dobbiamo riferirci, che si manifesta alla nuova umanità? Forse potremmo dire che a Natale ci è stato manifestato il Dio fragile, impotente, che si associa alla nostra fragilità; a Capodanno ci è man ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2017)
Commento su Is 60,1
«Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce, la gloria del Signore brilla sopra di te». Is 60,1 Come vivere questa Parola? La festa dell'Epifania ci porta a riconoscere le mille manifestazioni di Dio nella nostra vita. La sua regale divinità ha avuto modo di mostrarsi ai Magi, desiderosi di vedere il piccolo re promesso indicato da una stella, in ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2017)
Commento su Matteo 2,1-12
Epifania, lo sappiamo, significa manifestazione: affinché ci possa essere manifestazione, è necessario un oggetto da manifestare e un soggetto destinatario della manifestazione. Sull'oggetto da manifestare ci si può arrivare con il ragionamento...verosimilmente si tratta della Volontà di Dio. Il vero mistero che il Vangelo ha rivelato, e che solo il Vangelo ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2016)

Buon giorno bambini! Scommetto che se vi chiedo come si chiama la festa di oggi mi sapete rispondere tutti in coro: "Epifania!" Ma perché vi ricordate così bene il nome di questa festa? Anche qui vi vedo tutti pronti a rispondere: "Perché è il giorno in cui si ricevono dei doni!!". È perciò un giorno bello che non si può dimenticare. Ma sapete perché è na ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2016)

«Vidimus stellam» «Vidimus stellam»! Abbiamo tutti bisogno di una stella per orientarci nel nostro cammino, spesso buio e contrassegnato da irte salite e spinosi sentieri, nei quali è facile perdersi o scivolare e cadere. Per questo è necessario alzare gli occhi al cielo, scrutare l'orizzonte per cercare punti di riferimento sicuri, luminosi e belli. Nel ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2016)
Tutti i popoli adoreranno il Signore
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2016)
A Natale c'è posto per tutti
Clicca qui per la vignetta della settimana. La tradizione del presepe napoletano è conosciuta in tutto il mondo. In una zona ben specifica del centro storico di Napoli, via San Gregorio Armeno, ci sono un infinità di piccole e piccolissime botteghe artigianali che producono ogni anno le statuette che vanno poi ad arricchire i presepi della città partenope ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06-01-2016)
Epifania: diventare ?stella' e ?dono'
"Alzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce: la gloria del Signore brilla sopra di te. Poiché ecco la tenebra ricopre la terra, nebbia fitta avvolge i popoli, ma su di te risplende il Signore, la Sua Gloria appare su di te..." (Is. 60, 1-6) E' la gioia che esplode nel profeta che ?vede' il giorno in cui Dio si mostra qui sulla nostra terra. Il gio ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2016)
Chi ha l'esclusiva su Dio?
Mi sono chiesto, in questi giorni, come si sarebbero comportati Giuseppe e Maria se si fossero trovati nell'attualità, a dover comunicare al mondo la nascita del loro figlio così come fanno i personaggi famosi, ad esempio una famiglia di reali: a chi avrebbero concesso l'esclusiva della foto del loro bambino, o quanto meno le prime immagini della nuova famig ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Matteo 2,1-12
Dai pastori nella campagna di Betlemme a tutti i popoli. Il dono di Dio si dilata fino agli ultimi confini delle genti. Altre strade, altri segni e profezie hanno condotto i "Magi" a Gerusalemme, centro della fede di Israele. Devono passare attraverso questa mediazione del popolo dell'antica alleanza per arrivare a Colui che vogliono adorare. I Magi ricercan ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 06-01-2016)
Si prostrarono e lo adorarono
Alla notizia del concepimento o della nascita di un bambino, il cuore umano può rispondere con sentimenti di gioia ma anche con imprevedibili reazioni negative: perplessità, disappunto, disorientamento, paura, incertezza, voglia di togliere di mezzo la nuova vita...Non dovrebbe essere così, ma, ahimè, è proprio così. Pensate alla facilità con cui si sopprime ...
(continua)
don Lello Ponticelli     (Omelia del 06-01-2016)
Prediche senza Pulpito - Commento al Vangelo
...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Ef 3,2-3.5-6
Collocazione del brano La lettera agli Efesini pur presentando alcuni elementi dello stile epistolare (quali l'indirizzo e i saluti iniziali, e le benedizioni finali) e anche alcuni riferimenti alla situazione di Paolo ("il prigioniero di Cristo"), si presenta più come una composizione letteraria più vicina al discorso o all'esposizione teologica. Si presen ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Mt 2,1-12
Collocazione del brano Questo è il terzo quadro che ci viene presentato dall'evangelista Matteo (il primo è la genealogia, il secondo l'annuncio a Giuseppe). Gesù è stato annunciato e accolto da Giuseppe, il pio israelita. Ora lo stesso Gesù viene ricercato e trovato dai pagani, simboleggiati da questi misteriosi personaggi, i magi, venuti dall'Oriente. Il ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Is 60, 1
Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce, la gloria del Signore brilla sopra di te. Is 60, 1 Come vivere questa Parola? Poesia capace di infondere speranza, senza retorica, senza patetiche illusioni. Così suonano le parole di Isaia. Magari scritte al buio, nelle pieghe di un'esistenza caratterizzata da esilio, abbandono, desolazione. Per questo ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 06-01-2016)
Video commento su Matteo 2,1-12
...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 06-01-2016)
Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra
Cari amici e care amiche, occupati in questi giorni a guardare questa nostra terra, dove stanchezza e violenza dilagano ancora, di fatto rischiamo di non sapere più guardare in alto, anche solo per ammirare un cielo trapuntato di stelle. Del resto, anche quando ci siamo affidati alle stelle e ai loro movimenti siamo rimasti delusi. I Magi dell'Epifania (6 g ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 06-01-2016)
Lasciarsi illuminare
La prima lettura che abbiamo ascoltato è tratta dalla terza parte del libro del profeta Isaia che è stata scritta dopo il ritorno dall'Esilio di Babilonia. Gli esiliati sono tornati e si trovano di fronte ad una città da ricostruire; forse non solo una città, ma anche un intero popolo che corre il rischio di perdersi nello scoraggiamento: ecco però l'invito ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2016)
Gesù, astro della misericordia divina
La solennità dell'Epifania di quest'anno 2016 assume un particolare significato spirituale ed ecclesiale nel cammino dell'anno giubilare che stiamo facendo in tutta la Chiesa cattolica. La prima manifestazione globale di Cristo Salvatore dell'umanità, avvenuta a Betlemme quando, da Gesù Bambino, arrivarono i Magi d'Oriente, ha un valore simbolico in quest ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2016)
Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei?
È verità rivelata. Da quando il Signore ha creato l'uomo, prima e dopo il peccato, mai lo ha lasciato solo a se stesso. Sempre lo ha cercato, lo cerca, per stringere con lui prima della disobbedienza un dialogo di luce, verità, vita, dopo il peccato per un dialogo di salvezza, redenzione, giustificazione, elevazione, dono della vita eterna. Se il Signore sol ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2016)
La Verità è confidenza
"La verità peggiore è quella non detta" dice un anonimo detto. La verità più esaltante, a nostro avviso, è invece quella che viene immediatamente rivelata e che diventa soprattutto una confidenza. Dio è tutto questo: la verità rivelata nella confidenza sincera di un Bambino. Una verità che noi tendiamo a misconoscere ma che ugualmente ci viene incontro e che ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Matteo 2,1-12
Si è molto fantasticato su chi fossero i Magi: certo non erano re... Si pensa che fossero esperti di astronomia; oggi si chiamerebbero scienziati. Quel che è certo, il loro arrivo a Gerusalemme sollevò un gran polverone; persino il Re Erode in persona volle incontrarli a palazzo. Più che la loro identità, furono le informazioni che chiedevano in giro a des ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
Con la festività odierna della manifestazione del Signore si conclude il ciclo liturgico del S. Natale iniziato con la manifestazione dell'Unigenito agli ebrei e giunto alla sua conclusione con la manifestazione del Figlio di Dio ai pagani. Il Dio con noi si è manifestato all'umanità attraverso segni adatti a ciascuno: ai pastori attraverso una mangiatoia, a ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2015)
Gli offrirono in dono oro, incenso e mirra
L'Evangelista Matteo, fin dall'inizio del suo Vangelo, non vuole che esistano dubbi su Gesù. Lui è il Salvatore dell'uomo non di un uomo, dei popoli non di un popolo, delle nazioni non di una nazione. I pagani che vengono ad adorarlo compiono la profezia di Isaia, secondo la quale Gerusalemme viene costituita casa di preghiera e di verità, di salvezza e di r ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2015)
Commento su Mt 2, 1-2
"Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo»." Mt 2, 1-2 Come vivere questa Parola? Oggi è la festa del desiderio e della ricerca; la festa della fede, come amava chiamarla il ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2015)
I cercatori di Dio ci indicano la strada
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2015)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
Epifania è una parola che deriva dal greco e che significa rivelazione, manifestazione. Ma cosa rivela o manifesta questa festa liturgica? L'epifania è la solennità che celebra liturgicamente la manifestazione di Gesù ai Magi, ideali rappresentanti, non di un singolo popolo, ma di tutti i popoli della terra. Da dove venivano e da quale popolo non è chiaro. ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2015)
Manifestazione all'uomo e per l'uomo
Ratzinger descrive nel suo libro come già appena partorito Bambino il Figlio di Dio si fa agente di comunione universale, promotore di salvezza di tutti i popoli senza esclusione. Il bue e l'asinello, da sempre immancabili nei nostri presepi e nelle raffigurazioni artistiche sulla Nascita, sono in realtà immagini simboliche subentrate in un secondo momento p ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2015)
Un presepe senza confini
Clicca qui per la vignetta della settimana. La tradizione del presepe a casa mia c'è sempre stata. Quando mancava una decina di giorni a Natale si iniziavano a sistemare le semplici scenografie con la capanna, le casette, il ponticello e l'immancabile palazzo di Erode a Gerusalemme, aggiungendo poi il fondale e tutte le statuine. Ma non proprio tutte. Inf ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2015)
Oro, incenso e mirra
Sarà anche per via dei tre doni che offrirono al Bambino Gesù, oltre che per la tradizione trasmessaci dai Vangeli Apocrifi, che da sempre riteniamo che i Magi che vennero da oriente a Gerusalemme fossero tre, nonostante il Vangelo di Matteo che abbiamo letto non dica assolutamente nulla, al riguardo: e comunque, non è un problema di vitale importanza per la ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 06-01-2015)
I Magi, cercatori di Dio
Il cammino dei Magi, venuti dall'oriente, simbolo di tutte le nazioni presenti sulla terra, è da sempre immagine del cammino di ogni uomo che cerca sinceramente Dio. Sono uomini sapienti, desiderosi di scoprire la profondità del senso della vita, abituati a scrutare i misteri del cielo e della terra. Richiamano anche noi alla sapienza del cuore, alla cura di ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2015)
Rivestiamoci della luce di Cristo
La solennità dell'Epifania, della manifestazione di Cristo a tutta l'umanità quale unico redentore e salvatore, ci invita a rialzarci, a rivestirci di luce, ad abbandonare tutte le tenebre, di qualsiasi genere, che possono oscurare il cuore e la mente di ogni persona e del genere umano. Infatti sono tantissime le tenebre che avvolgono questo mondo, in questo ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2015)

Nella S. Scrittura si racconta delle manifestazioni di Dio al suo popolo: alcune di queste epifanie sono molto famose: una tra tutte, mi viene in mente la scena del roveto che bruciava davanti a Mosè, senza consumarsi...e parlava pure, con la voce di Dio. Una epifania si compone sempre di una visione e di una voce che parla. Tornando al Vangelo di oggi, si ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2015)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 06-01-2015)

...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2015)

I Magi, pur essendo stranieri, chiamano il bimbo re dei Giudei. I gentili troveranno la salvezza per mezzo di questo bimbo la cui manifestazione (epifania) è preludio della passione (sulla croce ci sarà proprio quel titolo). Nessuno sa dove è Gesù. Solo sotto la spinta dei Magi gli scribi ricorderanno. Il Vangelo si era aperto col libro della genealogia di G ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2013)
Commento su Mt 2,1-12
L'epifania celebra l'annuncio della nascita del Messia ad ogni uomo. Matteo, (virgola) ebreo, scrive il suo Vangelo per una comunità di ebrei-cristiani e desidera spalancare loro lo sguardo: il Messia è venuto ed è veramente l'atteso delle genti, non soltanto il pastore di Israele. I magi erano degli astrologi orientali, probabilmente ricchi, in modo tale ...
(continua)