LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 6 Dicembre 2020 <

Venerdì 4 Dicembre 2020

Sabato 5 Dicembre 2020

Domenica 6 Dicembre 2020

Lunedì 7 Dicembre 2020

Martedì 8 Dicembre 2020

Mercoledì 9 Dicembre 2020

Giovedì 10 Dicembre 2020

Venerdì 11 Dicembre 2020

Sabato 12 Dicembre 2020

Domenica 13 Dicembre 2020


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:



  II DOMENICA DI AVVENTO (ANNO B)

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Viola
BA020 ;

In confronto all’introduzione discreta nel tempo dell’Avvento avvenuta domenica scorsa, l’annuncio di oggi è spettacolare: “Ecco, io mando il mio messaggero davanti a te... Voce di uno che grida nel deserto: preparate la strada del Signore, raddrizzate i suoi sentieri”.
Giovanni Battista fa il suo ingresso spettacolare nel mondo, vestito di peli di cammello. Le sue parole bruciano l’aria, le sue azioni frustano il vento. Predica “un battesimo di conversione per il perdono dei peccati” ed immerge i suoi discepoli nelle acque del Giordano. Il suo messaggio, pur legato a un momento della storia, è eterno. Si rivolge anche a noi. Anche noi dobbiamo preparare la strada del Signore, poiché un sentiero si spinge fino ai nostri cuori. Sfortunatamente, troppo spesso, durante l’Avvento, molte distrazioni ci ostacolano nell’accogliere, spiritualmente, il messaggio del Vangelo. Non dovremmo, invece, cercare di dedicare un po’ di tempo alla meditazione di quanto dice san Pietro: “Noi aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova, nei quali avrà stabile dimora la giustizia” (2Pt 3,13)?

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Popolo di Sion, il Signore verrà a salvare le genti,
e farà udire la sua voce maestosa
nella letizia del vostro cuore. (cf. Is 30,19-30)

Non si dice il Gloria.


Colletta
Dio grande e misericordioso,
fa' che il nostro impegno nel mondo
non ci ostacoli nel cammino verso il tuo Figlio,
ma la sapienza che viene dal cielo
ci guidi alla comunione
con il Cristo, nostro Salvatore.
Egli è Dio, e vive e regna ...

Oppure:
O Dio, Padre di ogni consolazione,
che all’umanità pellegrina nel tempo
hai promesso nuovi cieli e terra nuova,
parla oggi al cuore del tuo popolo,
perché, in purezza di fede e santità di vita,
possa camminare verso il giorno
in cui ti manifesterai pienamente
e ogni uomo vedrà la tua salvezza.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

>

Prima lettura

Is 40,1-5.9-11
Preparate la via al Signore.

Dal libro del profeta Isaìa

«Consolate, consolate il mio popolo
– dice il vostro Dio –.
Parlate al cuore di Gerusalemme
e gridatele che la sua tribolazione è compiuta,
la sua colpa è scontata,
perché ha ricevuto dalla mano del Signore
il doppio per tutti i suoi peccati».
Una voce grida:
«Nel deserto preparate la via al Signore,
spianate nella steppa la strada per il nostro Dio.
Ogni valle sia innalzata,
ogni monte e ogni colle siano abbassati;
il terreno accidentato si trasformi in piano
e quello scosceso in vallata.
Allora si rivelerà la gloria del Signore
e tutti gli uomini insieme la vedranno,
perché la bocca del Signore ha parlato».
Sali su un alto monte,
tu che annunci liete notizie a Sion!
Alza la tua voce con forza,
tu che annunci liete notizie a Gerusalemme.
Alza la voce, non temere;
annuncia alle città di Giuda: «Ecco il vostro Dio!
Ecco, il Signore Dio viene con potenza,
il suo braccio esercita il dominio.
Ecco, egli ha con sé il premio
e la sua ricompensa lo precede.
Come un pastore egli fa pascolare il gregge
e con il suo braccio lo raduna;
porta gli agnellini sul petto
e conduce dolcemente le pecore madri».

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 84

Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza.

Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annuncia la pace
per il suo popolo, per i suoi fedeli.
Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme,
perché la sua gloria abiti la nostra terra.

Amore e verità s’incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.
Verità germoglierà dalla terra
e giustizia si affaccerà dal cielo.

Certo, il Signore donerà il suo bene
e la nostra terra darà il suo frutto;
giustizia camminerà davanti a lui:
i suoi passi tracceranno il cammino.

>

Seconda lettura

2Pt 3,8-14
Aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova.

Dalla seconda lettera di san Pietro apostolo

Una cosa non dovete perdere di vista, carissimi: davanti al Signore un solo giorno è come mille anni e mille anni come un solo giorno. Il Signore non ritarda nel compiere la sua promessa, anche se alcuni parlano di lentezza. Egli invece è magnanimo con voi, perché non vuole che alcuno si perda, ma che tutti abbiano modo di pentirsi.
Il giorno del Signore verrà come un ladro; allora i cieli spariranno in un grande boato, gli elementi, consumati dal calore, si dissolveranno e la terra, con tutte le sue opere, sarà distrutta.
Dato che tutte queste cose dovranno finire in questo modo, quale deve essere la vostra vita nella santità della condotta e nelle preghiere, mentre aspettate e affrettate la venuta del giorno di Dio, nel quale i cieli in fiamme si dissolveranno e gli elementi incendiati fonderanno! Noi infatti, secondo la sua promessa, aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova, nei quali abita la giustizia.
Perciò, carissimi, nell’attesa di questi eventi, fate di tutto perché Dio vi trovi in pace, senza colpa e senza macchia.

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Lc 3,4.6)
Alleluia, alleluia.
Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri!
Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio!
Alleluia.

>

Vangelo

Mc 1,1-8
Raddrizzate le vie del Signore.


+ Dal Vangelo secondo Marco

Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio.
Come sta scritto nel profeta Isaìa:
«Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero:
egli preparerà la tua via.
Voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri»,
vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati.
Accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati.
Giovanni era vestito di peli di cammello, con una cintura di pelle attorno ai fianchi, e mangiava cavallette e miele selvatico. E proclamava: «Viene dopo di me colui che è più forte di me: io non sono degno di chinarmi per slegare i lacci dei suoi sandali. Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Preghiamo il Padre perché, sull'esempio di Giovanni il Battista, sappiamo preparare la venuta del Signore Gesù nella nostra vita.
Lo invochiamo dicendo: Aiutaci a preparare la strada del Signore!

1. Per la Chiesa: come Giovanni sappia annunciare a tutti la Parola di Dio che chiama alla conversione e all'austerità di vita, preghiamo.
2. Per tutti coloro che hanno responsabilità nella società: promuovano il bene comune, nel rispetto di ogni uomo, preghiamo.
3. Per tutti i cristiani: riscoprano nella Parola di Dio la fonte della loro conversione e la luce che illumina il loro cammino, preghiamo.
4. Per ogni uomo: non si perda in cose effimere, ma sappia dare alla propria vita uno stile più austero, facendosi vicino a tanti uomini che portano la croce del disagio ogni giorno, preghiamo.
5. Per la nostra comunità: si riconosca strumento di Colui che viene a portare a tutti la salvezza, inventando segni nuovi di fratellanza e di solidarietà, preghiamo.

O Dio, nostro Padre e pastore, che non vuoi che nessuno dei tuoi figli perisca, esaudisci le preghiere del tuo popolo. Concedi ai tuoi figli il dono di una trasparente testimonianza della buona notizia della tua venuta nel mondo. Per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
Guarda con benevolenza, o Signore,
alle preghiere e al sacrificio
che umilmente ti presentiamo:
all'estrema povertà dei nostri meriti
supplisca l’aiuto della tua misericordia.
Per Cristo nostro Signore.


PREFAZIO DELL’AVVENTO I
La duplice venuta del Cristo

È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo Signore nostro.
Al suo primo avvento
nell’umiltà della condizione umana
egli portò a compimento la promessa antica,
e ci aprì la via dell’eterna salvezza.
Quando verrà di nuovo nello splendore della gloria,
ci chiamerà a possedere il regno promesso
che ora osiamo sperare vigilanti nell’attesa.
E noi, uniti agli Angeli e agli Arcangeli,
ai Troni e alle Dominazioni e alla moltitudine dei cori celesti,
cantiamo con voce incessante l’inno della tua lode: Santo...

Oppure:

PREFAZIO DELL’AVVENTO I/A
Cristo, Signore e giudice della storia

È veramente giusto renderti grazie
e innalzare a te l’inno di benedizione e di lode,
Padre onnipotente, principio e fine di tutte le cose.
Tu ci hai nascosto il giorno e l’ora,
in cui il Cristo tuo Figlio, Signore e giudice della storia,
apparirà sulle nubi del cielo
rivestito di potenza e splendore.
In quel giorno tremendo e glorioso
passerà il mondo presente
e sorgeranno cieli nuovi e terra nuova.
Ora egli viene incontro a noi in ogni uomo e in ogni tempo,
perché lo accogliamo nella fede
e testimoniamo nell’amore la beata speranza del suo regno.
Nell’attesa del suo ultimo avvento,
insieme agli angeli e ai santi,
cantiamo unanimi l’inno della tua gloria: Santo...


Antifona alla comunione
Sorgi, o Gerusalemme, sta’ in piedi sull’altura.
osserva la gioia che ti viene da Dio. (Bar 5,5; 4,36)

Oppure:
Voce di uno che grida nel deserto:
Preparate la via del Signore,
raddrizzate i suoi sentieri! (Mt 3,3; Mc 1,3; Lc 3,4)


Preghiera dopo la comunione
Saziati del cibo spirituale, o Signore,
a te innalziamo la nostra supplica:
per la partecipazione a questo sacramento,
insegnaci a valutare con sapienza i beni della terra
e a tenere fisso lo sguardo su quelli del cielo.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-12-2020)
Commento su Is 40,1-5.9-11; Sal 84; 2Pt 3,8-14; Mc 1,1-8
Il periodo di Avvento ci viene proposto come preparazione alla venuta del Signore che si incarna in una donna per la nostra salvezza. Grande momento per l'uomo per rivedere il percorso della propria vita e ripulirla da tutto ciò che non è perfetto e lasciarla libera per il Cristo che scende fra noi. ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-12-2020)
Video commento a Mc 1,1-8
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-12-2020)
Video commento a Mc 1,1-8
...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-12-2020)
Il Titolo Del Vangelo
Clicca qui per la vignetta della settimana. L'ultima cosa che viene pensata e decisa per un articolo di giornale, sia su carta stampata che sul web, è il titolo. Se ci pensiamo bene, quando decidiamo di leggere un articolo lo facciamo perché il titolo ci ha in qualche modo colpito e attirato, dan ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 06-12-2020)
L'umile precursore
L'inizio è opera del precursore. La venuta del Messia comincia dai preliminari, come ogni autentica esperienza di amore. Il cammino di avvicinamento all'incontro con l'inviato dall'Alto necessita ancora di una tappa, dopo i passi inquieti della storia di salvezza che hanno marcato il ritmo altalenan ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 06-12-2020)
Convertiamoci e andiamo in chiesa per Gesù Cristo!
«Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio». Marco inizia così il suo racconto per ricordarci che la buona notizia è Cristo: Lui deve essere al centro di tutto, perché Lui solo è il motivo dell'essere cristiani. Queste parole di Marco ci stimolano ad una verifica del nostro essere cristia ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 06-12-2020)
Video commento su Marco 1,1-8
...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-12-2020)
Commento su Marco 1,1-8
Nell'ottica di Marco, rivolto ai pagani che ignorano la tradizione ebraica, le due citazioni di Isaia e di Malachia, sintetizzano il Primo Testamento, sotto il profilo della giustizia e della libertà. Giovanni Battista è colui che vive e testimonia queste due dimensioni che il Vangelo vuole annun ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-12-2020)
Commento su Marco 1,1-8
Cominciamo dall'inizio! Il Vangelo di Marco inizia dalla predicazione di Giovanni. E tutto quello che era accaduto prima?...ad informarci sugli antefatti ci pensano gli altri Evangelisti, in particolare san Luca, che ascolteremo tra due settimane... Ora tocca a noi preparare la strada al Natale de ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 06-12-2020)
Farai tanta strada!
Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. Potrebbe sembrare una semplice introduzione che l'evangelista ha posto all'inizio del suo Vangelo, eppure contiene tutti gli ingredienti necessari alla tua vita. Inizio: questa parola ci riporta all'inizio della creazione, quando Dio plasma ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-12-2020)
Il deserto, prova e speranza
Ognuno di noi ha il proprio ?deserto?. Sarà un breve spazio di tempo nell'arco della giornata ritagliato per stare con se stesso e con i propri pensieri, magari in compagnia di un buon libro o di un po' di musica rilassante, o magari pregando, o facendo qualche particolare esercizio di benessere psi ...
(continua)
Frati Minori Cappuccini     (Omelia del 06-12-2020)

...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 06-12-2020)
Il Battista ci insegna che purezza è bellezza
Ma Dio dov'è? In questo tempo così difficile Dio dove si è nascosto? Perché con un colpo di spugna non risolve questa pandemia? Sarebbe troppo facile: troppo irresponsabile per Dio e troppo sbrigativo per noi. Non ne comprenderemmo l'importanza. Fondamentalmente siamo concentrati su noi stessi, su ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 06-12-2020)
Un mendicante di amore che dona Amore
Dio è amore. Dio è consolazione. Dio è tenerezza raccontata come il gesto del pastore che porta gli agnellini sul petto e conduce dolcemente le pecore madri. Il commovente messaggio che il Signore ci trasmette attraverso il Libro, ha bisogno di essere gustato e assimilato. E' miele nella bocca. E' ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 06-12-2020)
Il Signore ci consola con potenza e tenerezza
Viviamo tutti immersi e preoccupati della situazione di questo nostro tempo delicato e difficile... Ma possiamo chiederci: di che cosa c'è più bisogno oggi? Di che cosa hanno bisogno le persone, di che cosa ho bisogno io stesso? C'è un bisogno enorme di speranza, bisogno di superare la paura, di non ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-12-2020)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Marco Simeone Quella di oggi è la seconda domenica d'avvento, la seconda tappa del percorso verso il Natale, l'incontro col Signore. Non dimentichiamoci che l'avvento è 3 al prezzo di 1: preparo l'incontro definitivo con quel Gesù che nacque 2000 anni fa ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-12-2020)

Buon giorno ragazzi e buona domenica. C'è una frase che è ritornata più volte nelle letture di oggi: ve la ricordate? Ci viene detta nel Vangelo ma anche nel versetto alleluiatico e, ancora, nella Prima Lettura. La frase è questa: ?Preparate la via al Signore?. Siamo nella seconda domenica di Avve ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 06-12-2020)
Lectio Divina - II Domenica di Avvento - Anno B
...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 06-12-2020)
#2minutiDiVangelo - Domenica II Avvento - La mediazione di Dio che è la vocazione umana ad amare
Commento al Vangelo del Domenica della Seconda settimana di Avvento - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Mc 1 1-8 C'è un prima, c'è sempre un prima rispetto al riconoscimento della Presenza di Dio in questo mondo. Per quanto il suo essere con noi sia straordinario e dunque per ...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 06-12-2020)
Commento al Vangelo del 6 dicembre
...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 06-12-2020)
La consolazione di Dio è speranza per gli uomini
...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 06-12-2020)

Lo scenario in cui si contestualizza la storia che l'evangelista Marco va narrando è quello di una oppressione da parte dell'Impero romano non solo su quella zona geografica, ma in tutto il mondo conosciuto. Tuttavia, la storia della salvezza non si arresta e Dio mantiene fede alle sue promesse. L'a ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-12-2020)
Con e come il Precursore prepariamo la strada al Signore
Alla seconda tappa del cammino verso il Natale 2020, il vangelo di Marco di questo giorno ci pome all'inizio del cammino che l'evangelista ha fissato nel testo del suo racconto sulla vita di nostro Signore. Marco non faceva parte del gruppo dei dodici apostoli di Gesù, ma dei ?70 discepoli? inviati ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 06-12-2020)
Cuore di sentinella
Forse quest'anno vivremo un Natale diverso, in Italia come in Perú. Un Natale che ci aiuti a ricordare che il Signore è venuto e che verrà. Il tempo dell'avvento, infatti, non è solo il tempo della memoria e del ricordo affettuoso del Salvatore nato nella stalla di Betlemme, ma è anche il tempo dell ...
(continua)
don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 06-12-2020)

...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 06-12-2020)
È una buona notizia a far ripartire la nostra vita
Due voci, a distanza di secoli, gridano le stesse parole, nell'arsura dello stesso deserto di Giuda. La voce gioiosa di Isaia: «Ecco, il tuo Dio viene! Ditelo al cuore di ogni creatura». La voce drammatica di Giovanni, il Giovanni delle acque e del sole rovente, mangiatore di insetti e di miele, rip ...
(continua)
mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 06-12-2020)
Voce di uno che grida nel deserto
...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 06-12-2020)
Prepariamo il cuore
...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 06-12-2020)

In questa domenica risuona l'annunzio del Battista dell'imminente venuta del Messia. Giovanni battezza nel deserto e, volgendo il suo annunzio in chiave positiva, proclama: ?è finito il tempo della sofferenza a causa dei peccati: il Signore viene a salvarci, a perdonarci, a darci una vita nuova!?. ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 06-12-2020)
Il Vangelo è una buona notizia.
Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. E' come dire: Inizio della buona notizia di Gesù, l'unto di Dio, perché assomiglia a lui. E' una buona notizia perché Gesù è venuto a spiegare chi è suo Padre, contraddicendo moltissime idee sbagliate che l'uomo si era fatto su Dio, rivelandoci non ...
(continua)
Lingua dei Segni Italiana     (Omelia del 06-12-2020)

...
(continua)
Michele Antonio Corona     (Omelia del 06-12-2020)
Dio si rivela: una voce grida nel deserto per preparare la strada
Giunti alla II domenica di avvento siamo abbacinati davanti alla luce sfolgorante emanata dal vangelo che ritrae Giovanni il Battista. Tra le figure più intriganti del Nuovo Testamento, ci pone interrogativi che coinvolgono la nostra esistenza e la nostra sequela. La seconda lettera di Pietro ci i ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 06-12-2020)
Vivere di bella e buona notizia del Cristo, Figlio di Dio
«Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio»: un titolo e più di un titolo Vivere di «vangelo», cioè di «buona e bella notizia» significa scegliere di camminare ogni giorno con uno sguardo diverso sulle persone che si incontrano e sugli avvenimenti che capitano a ciascuno di noi e alla nostr ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 06-12-2020)
#StradeDorate - Commento su Marco 1,1-8
...
(continua)
don Alfonso Giorgio Liguori     (Omelia del 06-12-2020)
Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino
...
(continua)
don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 06-12-2020)

Il vangelo di Gesù non comincia con Gesù ma con Giovanni Battista perché Cristo non viene dal nulla ma dalla storia umana. Non per nulla il titolo da Lui stesso preferito è Figlio dell'uomo. Gesù non viene a manifestare alle persone i loro difetti per correggerli ma sono le persone che gradualmente ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 06-12-2020)
La Parola - Commento al Vangelo di Marco (Mc 1,1-8)
...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 06-12-2020)
Celebrando insieme Maria e il Battista
Oggi la liturgia fa leggere la prima pagina (capitolo 1°, versetti 1-8) del vangelo secondo Marco, quello che sentiremo più di frequente quest'anno. Dopo l'espressione iniziale, che può considerarsi il titolo dello scritto (?Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio?), Marco presenta subito la figura di ...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 06-12-2020)
Coraggio! Riprendi in mano la tua fede e sii un coraggioso discepolo (Seconda domenica di Avvento)
...
(continua)
Paolo De Martino     (Omelia del 06-12-2020)
Dio vuole nascere in te!
In questo cammino verso il Natale i vangeli ci presentano due figure: una più maschile, Giovanni Battista, l'altra più femminile, Maria. Oggi il vangelo di Marco si concentra su Giovanni Battista. Vi devo confessare che ogni anno quest'uomo mi affascina sempre di più! Mi piace perché è asciutto, d ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-12-2020)
Per accogliere la liberazione e la gioia
Aspettiamo il Natale, così come il popolo d'Israele, esiliato a Babilonia nel 586 a. C, attendeva la liberazione da quella schiavitù opprimente che era durata tantissimi anni (I Lettura). Il profeta Isaia annuncia agli Israeliti che la liberazione avverrà presto, che Dio non si dimentica della sua f ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 06-12-2020)
Videocommenti su Mc 1,1-8
...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 06-12-2020)
Preparate le vie del Signore (Mc 1,1-8) 2* DOMENICA D'AVVENTO
...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 10-12-2017)
Audio commento alla liturgia del 10 dicembre 2017
...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 10-12-2017)
Video commento - II Domenica di Avvento - Anno B
...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 10-12-2017)
Audio commento al Vangelo - Mc 1,1-8
...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 10-12-2017)
Un vangelo umano
Clicca qui per la vignetta della settimana. Da dove viene Dio? Dal cielo? Da una realtà completamente lontana e diversa dalla nostra? Sembra proprio di sì, anche perché se guardiamo bene bene quello che succede nel mondo degli uomini, compreso il mondo religioso fatto di istituzioni, regole ...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 10-12-2017)
Commento su Marco 1,1-8
...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 10-12-2017)
Il mondo ha il pancione
Marco non ha tempo da perdere: è un narratore che ha i minuti-contati. La sua storia di Gesù, dunque, inizia in un modo unico. "Sei tutto di fretta?" sembra chiedere al suo lettore. Tieniti questo: «Inizio del Vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio». Punto. ?Hai del tempo a disposizione??, è l'altra ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 10-12-2017)

Siamo in avvento, un tempo che celebra e prepara la venuta del Signore. Il testo di oggi è all'inizio del Vangelo secondo Marco. È l'inizio, in greco arché, la base, il fondamento. È iniziato con Gesù e continua nell'oggi con la Chiesa un evento meraviglioso: il Vangelo, ossia la ?buona notizia? de ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 10-12-2017)
Audio commento alla liturgia - Mc 1,1-8
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 10-12-2017)
Anche noi in esilio attendiamo la patria vera
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 10-12-2017)
Commento su Mc 1,3
«Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri» Mc. 1,3 Come vivere questa Parola? La voce è quella di Giovanni Battista: battistrada del Signore Gesù. Egli viveva in zona desertica nella regione compresa tra Gerico e la foce del Giordano nel mar Mor ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 10-12-2017)
Commento alle letture - II Domenica di Avvento (Anno B)
...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 10-12-2017)
Preparate la strada
Come inizia il suo Vangelo il ?nostro? Marco, che ci accompagnerà lungo tutto quest'anno liturgico? Marco inizia facendo parlare Isaia, il più grande dei profeti d'Israele, per mostrare che tra il Vangelo di Gesù, Figlio di Dio, e le promesse dell'Antico Testamento, non c'è soluzione di continuità: ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 10-12-2017)
Video commento a Mc 1,1-8
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 10-12-2017)
Video commento a Mc 1,1-8
...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 10-12-2017)
Condotti dolcemente
La tonalità che caratterizza l'avvento è all'insegna della pace e della consolazione. Il Signore chiede: Consolate, consolate il mio popolo (Is 40,1). La sua venuta non può non essere fonte di consolazione perché tale è la missione dello Spirito che ci ha mandato, anzi tale è il suo stesso nome, il ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 10-12-2017)
Accostiamoci a Gesù più forte di noi, come "vedova" bisognosa di questo sposo
Gesù di Nazaret è il Cristo, il Figlio di Dio Perché veniamo a Messa? Perché abbiamo depositato nella nostra mente e nel nostro cuore la più bella notizia, la notizia che ha cambiato la nostra vita: ?Gesù Cristo è il Messia, il nostro liberatore, lui è il Figlio di Dio, il risorto!?. . Lui è vivo ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 10-12-2017)
Conversione e convinzione
L'autore ignoto del secondo libro di Isaia, dal quale proviene il testo di cui alla Prima Lettura, parla di novità e di speranza e nuove prospettive che fanno seguito a un lungo periodo di prove e di punizioni. Ci si rivolge in questo caso al popolo d'Israele prigioniero a Babilonia, che attende la ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 10-12-2017)
Preparate la via del Signore
Inizio del vangelo La parola ?vangelo? fa parte del nostro vocabolario abituale, subito ci rimanda ai testi sacri del Nuovo Testamento; ma è Marco che ne inizia l'uso usandolo quasi come titolo del suo scritto: Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. Arché, «Inizio», è una parola comple ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 10-12-2017)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Gigi Avanti Per poter ricavare nutrimento spirituale da questo brano dell'evangelista Marco (apparentemente scarno di insegnamenti) è opportuno ricordare qualche notizia relativa al suo vangelo. ?Marco è il primo vangelo conosciuto nella storia, quello ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 10-12-2017)

Le parole che dovrebbero entrare nel nostro cuore, dopo l'ascolto del Vangelo di oggi, sono queste:?Preparate la via del Signore?. Per capire che cosa significano, vorrei partire da un esempio molto semplice di cui, penso, ciascuno di voi faccia esperienza quando va in vacanza al mare. Quando ero ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 10-12-2017)
Ricomincia daccapo
Inizio del vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio (Mc 1,1). Amo la ?ouverture? letteraria dell'opera di Marco perché è una concisa dichiarazione di fede che racchiude tutto quello che vuole raccontare. Ogni lettore, se apre il suo cuore alla Parola che ascolta, può davvero vivere un nuovo inizio dell ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 10-12-2017)
#StradeDorate - Commento su Marco 1,1-8
...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 10-12-2017)
Video commento su Mc 1,1-8
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 10-12-2017)
La consolazione che viene dal cielo
La liturgia di questa domenica, seconda di Avvento, ci offre, attraverso il profeta Isaia, che ascolteremo anche in questo giorno, la possibilità di riflettere su un tema di grande attualità, che è quella della consolazione, di fronte allo sconforto generale che serpeggia nei nostri ambienti di vita ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 10-12-2017)
Video commento su Marco 1,1-8
...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 10-12-2017)
Commento su Isaia 40,1-5.9-11; Marco 1,1-8
Amici, vorrei proprio provare quest'anno a vivere il Natale in verità. Cosa ne pensate, ci proviamo insieme? Come ce lo fanno vivere, la società dei consumi, i centri commerciali e tutto lo zucchero..! È veramente insopportabile! Molti reagiscono diventando isterici, state lontano se possibile dalle ...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 10-12-2017)
Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri
L'evangelista presenta il Battista come battistrada del Messia che predica in conformità alla profezia di Isaia. Coetaneo di Gesù (è nato alcuni mesi prima) Giovanni il Battista è un'apparizione breve e infuocata. Ha scelto di vivere nel deserto, un ambiente senza indulgenza per ogni tipo di debolez ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 10-12-2017)
Commento su Marco 1,1-8
Marco apre il suo Vangelo, cioè il suo annuncio, con un termine antico e solenne: inizio, in greco arché, proprio come la prima parola della traduzione greca di Genesi e il Vangelo di Giovanni. Il proposito è molto chiaro: ci troviamo dinanzi ad una nuova creazione. Giovanni Battista annuncia la bu ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 10-12-2017)
Come fare per convertirsi?
Abbiamo dato il via all'Avvento e siamo alla seconda domenica. Il tempo di Avvento è tempo di attesa e di preparazione. Ma anche tempo di conversione. Sapete qual è il modo migliore per convertirci? Cedere il controllo della nostra vita ad un altro, a quell'Altro, l'unico che è morto per salvarci pe ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 10-12-2017)
La Parola - Commento al Vangelo Marco 1,1-8
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 10-12-2017)
Commento su Is 40,1-5.9-11; Sal 84; 2Pt 3,8-14; Mc 1,1-8
Le letture di oggi ci introducono in pieno nel tempo di Avvento che stiamo vivendo e mettono in contatto due grandi personaggi, Isaia e Giovanni il Battista, l'ultimo dei profeti che fa da collegamento tra l'Antico Testamento e il Nuovo, quello di Gesù. La si può chiamare la domenica della consolaz ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 10-12-2017)
Preparate la via del Signore
Giovanni il Battista è il messaggero del Signore. Egli deve annunziare al Popolo che il suo Dio è in mezzo ad esso. Sta per venire. Sta per rivelarsi e manifestarsi. Ecco, io manderò un mio messaggero a preparare la via davanti a me e subito entrerà nel suo tempio il Signore che voi cercate; e l'an ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 10-12-2017)
Commento su Marco 1,1-8
?Voce di uno che grida nel deserto...?: l'evangelista Marco cita il profeta Isaia, ma modifica la punteggiatura; così com'è, la citazione è divenuta un proverbio tristemente famoso, per alludere a qualcuno che grida, ma nessuno lo ascolta. Credo che tutti, ci siamo trovati almeno una volta in una c ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 10-12-2017)
Video commento su Mc 1,1-8
...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 08-12-2017)
Due figure per rappresentare tutti
Nell'anno liturgico cominciato domenica scorsa, il vangelo che sentiremo leggere più spesso durante la Mesa è quello secondo Marco. Oggi ne viene presentata la prima pagina (1,1-8), con l'espressione iniziale che può considerarsi il titolo dello scritto (?Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio?), Mar ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 03-12-2017)
Video Commento a Mc 1, 1 - 8
...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 07-12-2014)
Audio commento alla liturgia
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 07-12-2014)
Commento su 2Pt 3,8-14
Collocazione del brano La seconda lettera di Pietro ha come temi principali il ritorno di Cristo nella gloria e gli avvertimenti contro i falsi maestri. E' stata scritta tra la fine del I secolo e l'inizio del II secolo d.C.. In questo periodo i cristiani stavano perdendosi d'animo. La venuta di Cr ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 07-12-2014)
Commento su Mc 1,1-8
Introduzione Giovanni Battista fa il suo ingresso spettacolare nel mondo, vestito di peli di cammello. Le sue parole bruciano l'aria, le sue azioni frustano il vento. Predica "un battesimo di conversione per il perdono dei peccati" ed immerge i suoi discepoli nelle acque del Giordano. Il suo messa ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 07-12-2014)
Riconosciamo i nostri peccati
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 07-12-2014)
La buona notizia: Dio viene e profuma di vita la vita
Due voci parlano del venire di Dio. Isaia, voce del cuore: Viene il Signore con potenza. Ma subito specifica: con la potenza della tenerezza, tiene sul petto i piccoli agnelli e conduce pian piano le pecore madri. Tenerezza di Dio, potenza possibile ad ogni uomo. Giovanni delle acque e del sole: Vi ...
(continua)
mons. Gianfranco Poma     (Omelia del 07-12-2014)
Colui che è più forte di me, viene dopo di me
Nella seconda domenica di Avvento incontriamo Giovanni il Battista che con la sua persona, i suoi gesti, la sua parola, annuncia a noi, oggi: "Il più forte di me viene dietro di me". L'inizio del Vangelo di Marco (Mc.1,1-8) è tutto un grido, una provocazione al risveglio, a prepararci ad accogliere ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 07-12-2014)
Viene dopo di me colui che è più forte di me
Ogni uomo deve essere onesto dinanzi a Dio, se vuole essere onesto dinanzi agli uomini. L'onestà per ciascuno di noi è la confessione della verità più pura e più santa del proprio essere. Chi sono? Cosa ha fatto di me il Signore? Quali doni mi ha dato? Quale missione mi ha affidato? Qual è lo spazio ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 07-12-2014)
Le donne cerniera: 1 + 1 = 4
Sono conti che non tornano nella casa di Elisabetta. Ne vedono due - lei, la cugina anziana, e l'altra, la Nazarena dai piedi di fretta - ma sentono d'essere in quattro. Fuori di quella casetta ad Ain Karim gli uomini curiosi e pettegoli fanno i conti: "uno più uno uguale due". Dentro quella casetta ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 07-12-2014)
Nuova Creazione
È una nuova Genesi, una nuova Creazione, un nuovo inizio. Perciò il giovane Giovanni Marco, uno dei discepoli della prima ora, di Gerusalemme, ha accettato il compito di redigere un testo ad uso delle nascenti comunità. E non ha fatto un trattato di teologia o una raccolta di detti al modo dei rab ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 07-12-2014)
Video commento a Mc 1,1-8
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 07-12-2014)
Video commento a Mc 1,1-8
...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 07-12-2014)
#StradeDorate - Commento su Marco 1,1-8
...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 07-12-2014)
L'essenziale e la Speranza
Sembra strano, o quantomeno inusuale, sentir parlare di "conversione per il perdono dei peccati" in questo periodo dell'Anno Liturgico. È vero che sono toni di un discorso che si confanno parecchio alla figura di Giovanni il Battista, ma di certo queste parole le sentiamo risuonare con più facilità ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 07-12-2014)
Preparate la via al Signore
Come ogni anno, soprattutto in questa seconda domenica del tempo di avvento, la parola di Dio è caratterizzata da una tonalità di pace e di consolazione. Il Signore chiede: Consolate, consolate il mio popolo. Il Signore vuole la nostra consolazione. La missione principale dello Spirito Santo che egl ...
(continua)
don Valentino Porcile     (Omelia del 07-12-2014)
Video commento a Mc 1,1-8
...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 07-12-2014)
Una strada di Dio per l'uomo
Inizio del vangelo di Gesù Marco aggiunge al suo scritto quasi un titolo: "Vangelo"; questa parola entrata nel vocabolario greco cristiano deriva da eu (bene, buono) e aggelos (annunciatore, annuncio): è la Buona novella di Gesù. Nel primo rigo Marco ci dice che è l'inizio (in greco arché); lo ste ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 07-12-2014)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Rocco Pezzimenti 1. L'annuncio della buona novella è quello della venuta del Redentore. Marco, però, non si limita ad annunciare un evento così straordinario, ma, citando l'Antico Testamento, sprona a prepararci interiormente per ricevere il Signore ch ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 07-12-2014)

Buon giorno ragazzi! Oggi celebriamo la seconda domenica di avvento, un tempo forte, importante, che ci prepara al Natale. Io so che già da domani, festa dell'Immacolata, qualcuno incomincerà a preparare il presepe o gli addobbi natalizi per l'albero. A questi preparativi esterni, utili per creare ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 07-12-2014)
Video commento su Mc 1,1-8
...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 07-12-2014)
Videocommento a Mc 1, 1-8
...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07-12-2014)
Commento su Sal 84
"Amore e verità s'incontreranno, giustizia e pace si baceranno. Verità germoglierà dalla terra e giustizia si affaccerà dal cielo". Salmo 84 Come vivere questa Parola? Un mondo rigenerato.... Ecco quello che il salmo 84 ci fa vedere, ci fa sognare. Un salmo trai i più belli del salterio, un salmo ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 07-12-2014)

Marco ha chiamato "Vangelo (buona notizia)" il suo libro su Gesù. La buona notizia è Gesù e morire per il Vangelo è farlo per Lui, è fare sapere la "buona notizia" a tutte le patrie. Avendo chiamato "Vangelo" il suo libro, Marco dichiara che non si tratta di un resoconto, ma dell'annuncio del Cristo ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 07-12-2014)
Raddrizzate le vie del Signore
Sappiamo benissimo che l'Avvento è un tempo forte di conversione personale e comunitaria, un tempo di penitenza, di rinnovamento spirituale, di vera attesa e preparazione al santo Natale di ogni anno. In questa seconda domenica, che segue quella che ci ha fatto riflettere sul tema della vigilanza c ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 07-12-2014)
Commento su Marco 1,1-8
...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 07-12-2014)
Sulla Tua Parola - Mc 1,1-8
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 07-12-2014)
Il deserto e il "quadrinomio"
Figura molto significativa quella di Giovanni il Battezzatore, che mentre procede nel deserto geografico che separa la Palestina da Babilonia, invita tutti ad abbandonare il proprio deserto di immondezza peccaminosa e di perversione ostinata al male. L'aspetto di Giovanni è quello di un penitente ir ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 07-12-2014)
Commento su Is 40,1-5.9-11; Sal 84; 2Pt 3,8-14; Mc 1,1-8
The voice said, Cry. And he said, What shall I cry? All flesh is grass, and all the goodliness thereof is as the flower of the field: The grass withereth, the flower fadeth: but the word of our God shall stand for ever (Isaia 40,6-8) [King James Version]. Una voce grida: / «Annuncia un messaggio!»; ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 07-12-2014)
Un piano grandioso che ci coinvolge
Il vangelo prevalente, nell'anno liturgico cominciato domenica scorsa, è quello secondo Marco, del quale si legge oggi la prima pagina (capitolo 1,1-8). Dopo l'espressione che può considerarsi il titolo dello scritto ("Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio"), l'evangelista presenta subito la figura ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 07-12-2014)

Il Vangelo di Marco inizia citando la profezia di Isaia sull'avvento del Messia, il quale sarà preceduto da un messaggero. Costui reca un lieto annunzio: Dio non è un giudice inclemente che applica la legge alla lettera, senza sconti per nessuno. Dio è un pastore che porta gli agnellini sul petto e ...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 07-11-2014)
Ruminare i Salmi - Salmo 85,10 (II domenica di avvento, anno B)
Ruminare i Salmi - Salmo 85 (Vulgata / liturgia 84),10 (II domenica di avvento, anno B) CEI Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme, perché la sua gloria abiti la nostra terra. TILC Sì, egli è pronto a salvare chi l'ascolta, con la sua presenza riempirà la nostra terra. 2Pietro 3,10-13 Il ...
(continua)