LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 8 Dicembre 2015 <

Domenica 6 Dicembre 2015

Lunedì 7 Dicembre 2015

Martedì 8 Dicembre 2015

Mercoledì 9 Dicembre 2015

Giovedì 10 Dicembre 2015

Venerdì 11 Dicembre 2015

Sabato 12 Dicembre 2015

Domenica 13 Dicembre 2015

Lunedì 14 Dicembre 2015

Martedì 15 Dicembre 2015


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

  IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: SOLENNITA'
Colore liturgico: Bianco
S1208 ;


Abramo concepì Isacco per la fede nella promessa di Dio “e divenne padre di molti popoli” (cf. Rm 4,18-22). Ugualmente Maria concepì Gesù per mezzo della fede. La concezione verginale di Gesù fu opera dello Spirito Santo, ma per mezzo della fede di Maria. È sempre Dio che opera, ma attraverso la collaborazione dell’uomo. Credere, infatti, è rispondere con fiducia alla parola di Dio, accogliere i suoi piani come se fossero propri e sottomettersi in obbedienza alla sua volontà per collaborarvi. La fede vuole sempre: 1) la fiducia in Dio e 2) la professione di ciò che si crede, poiché “con il cuore si crede per ottenere la giustizia e con la bocca si fa la professione di fede per avere la salvezza” (Rm 10,10). Una volta riconosciuta vera la parola di Dio, Maria credette alla concezione verginale di Gesù e credette pure alla volontà di Dio di salvare gli uomini peccatori, la volle e aderì a quel piano lasciandosi coinvolgere: “Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto” (Lc 1,38). Dalla sua fede quindi nacque Gesù e pure la Chiesa. Perciò, insieme ad Elisabetta che esclamò: “Beata colei che ha creduto all’adempimento delle parole del Signore” (Lc 1,45), ogni generazione oggi la proclama beata (cf. Lc 1,48). La Chiesa ha il compito di continuare nel mondo la missione materna di Maria, quella di comunicare il Salvatore al mondo. Il cristiano di oggi deve fare proprio il piano di Dio “il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati” (1Tm 2,4), proclamando la propria salvezza e lasciandosi attivamente coinvolgere nel portare la salvezza al prossimo, poiché “in questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli (Gv 15,8).

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Esulto e gioisco nel Signore,
l’anima mia si allieta nel mio Dio,
perché mi ha rivestito delle vesti di salvezza,
mi ha avvolto con il manto della giustizia,
come una sposa adornata di gioielli. (Is 61,10)


Colletta
O Padre, che nell’Immacolata Concezione della Vergine
hai preparato una degna dimora per il tuo Figlio,
e in previsione della morte di lui
l’hai preservata da ogni macchia di peccato,
concedi anche a noi, per sua intercessione,
di venire incontro a te in santità e purezza di spirito.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

>

Prima lettura

Gen 3,9-15.20
Porrò inimicizia tra la tua stirpe e la stirpe della donna.

Dal libro della Gènesi

[Dopo che l’uomo ebbe mangiato del frutto dell’albero,] il Signore Dio lo chiamò e gli disse: «Dove sei?». Rispose: «Ho udito la tua voce nel giardino: ho avuto paura, perché sono nudo, e mi sono nascosto». Riprese: «Chi ti ha fatto sapere che sei nudo? Hai forse mangiato dell’albero di cui ti avevo comandato di non mangiare?». Rispose l’uomo: «La donna che tu mi hai posto accanto mi ha dato dell’albero e io ne ho mangiato». Il Signore Dio disse alla donna: «Che hai fatto?». Rispose la donna: «Il serpente mi ha ingannata e io ho mangiato».
Allora il Signore Dio disse al serpente:
«Poiché hai fatto questo,
maledetto tu fra tutto il bestiame
e fra tutti gli animali selvatici!
Sul tuo ventre camminerai
e polvere mangerai
per tutti i giorni della tua vita.
Io porrò inimicizia fra te e la donna,
fra la tua stirpe e la sua stirpe:
questa ti schiaccerà la testa
e tu le insidierai il calcagno».
L’uomo chiamò sua moglie Eva, perché ella fu la madre di tutti i viventi.

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 97

Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto meraviglie.

Cantate al Signore un canto nuovo,
perché ha compiuto meraviglie.
Gli ha dato vittoria la sua destra
e il suo braccio santo.

Il Signore ha fatto conoscere la sua salvezza,
agli occhi delle genti ha rivelato la sua giustizia.
Egli si è ricordato del suo amore,
della sua fedeltà alla casa d’Israele.

Tutti i confini della terra hanno veduto
la vittoria del nostro Dio.
Acclami il Signore tutta la terra,
gridate, esultate, cantate inni!

>

Seconda lettura

Ef 1,3-6.11-12
In Cristo Dio ci ha scelti prima della creazione del mondo.

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni

Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo,
che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo.
In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo
per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità,
predestinandoci a essere per lui figli adottivi
mediante Gesù Cristo,
secondo il disegno d’amore della sua volontà,
a lode dello splendore della sua grazia,
di cui ci ha gratificati nel Figlio amato.
In lui siamo stati fatti anche eredi,
predestinati – secondo il progetto di colui
che tutto opera secondo la sua volontà –
a essere lode della sua gloria,
noi, che già prima abbiamo sperato nel Cristo.

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Lc 1,28)
Alleluia, alleluia.
Rallègrati, piena di grazia,
il Signore è con te,
benedetta tu fra le donne.
Alleluia.

>

Vangelo

Lc 1,26-38
Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce.


+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Maria è stata preservata da Dio da ogni peccato. Rivolgiamo la nostra speranza a Dio nostro Padre, origine di ogni santità, che vuole la nostra salvezza.
Diciamo insieme: Piena di grazia. prega per noi!

1. La tua Chiesa, Signore, è ancora segnata dal peccato e dalla fragilità umana: rendila capace di trasmettere a tutta l'umanità l'annuncio della misericordia di Dio verso ogni uomo. Preghiamo.
2. I popoli della terra patiscono ancora le conseguenze del peccato, vivendo nella miseria, nell'ingiustizia e nella violenza: fa' sorgere in tutti il desiderio della pace e del rispetto dei più deboli. Preghiamo.
3. Uomini e donne spesso si allontanano da te, Signore, vittime del peccato e dell'egoismo: chiamali alla santità e custodiscili nel tuo amore. Preghiamo.
4. La nostra comunità, Signore, è piccola e fragile: come Maria, rendici capaci di donare al mondo la nostra unica grande ricchezza e forza e la fede in Gesù. Preghiamo.

O Signore, che in Maria hai aperto la strada definitiva per vincere il peccato e la morte, aiutaci ad essere santi e immacolati al tuo cospetto, perché possiamo ricevere in dono la vita eterna. Per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
Accetta, Signore, il sacrificio di salvezza,
che ti offriamo nella festa dell’Immacolata Concezione
della beata Vergine Maria,
e come noi la riconosciamo preservata per tua grazia
da ogni macchia di peccato,
così, per sua intercessione,
fa’ che siamo liberati da ogni colpa.
Per Cristo nostro Signore.


PREFAZIO
Maria felice inizio della Chiesa

È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
Tu hai preservato la Vergine Maria
da ogni macchia di peccato originale,
perché, piena di grazia,
diventasse degna Madre del tuo Figlio.
In lei hai segnato l’inizio della Chiesa,
sposa di Cristo senza macchia e senza ruga,
splendente di bellezza.
Da lei, vergine purissima,
doveva nascere il Figlio,
agnello innocente che toglie le nostre colpe;
e tu sopra ogni altra creatura
la predestinavi per il tuo popolo
avvocata di grazia e modello di santità.
E noi,
uniti ai cori degli angeli,
proclamiamo esultanti
la tua lode: Santo...


Antifona di comunione
Grandi cose di te si cantano, o Maria,
perché da te è nato il sole di giustizia,
Cristo, nostro Dio.


Preghiera dopo la comunione
Il sacramento che abbiamo ricevuto, Signore Dio nostro,
guarisca in noi le ferite di quella colpa
da cui, per singolare privilegio,
hai preservato la beata Vergine Maria,
nella sua Immacolata Concezione.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 08-12-2015)
La festa in cielo
Sono due i motivi che ci inducono a rassicurare la nostra vita in mezzo alle vicende a volte piene di dubbi e incertezze: Dio mi vuole salvo. Egli non gode della mia dannazione eterna, né del mio abbandono del suo amore. Se dovessi smarrirmi nella vita, egli viene a cercarmi come farebbe un buon pas ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 08-12-2015)
Dio ci ha scelti per essere santi e immacolati
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 08-12-2015)
La Parola e la Casa
Ancora stupiti dall'ascolto domenicale, che ci ha consegnato una volta di più il volto di un Dio che spiazza e che ribalta i criteri prettamente umani (l'incontro tra la Parola di Dio e l'uomo non avviene in luoghi speciali, particolari ma poveri, inconsueti), ci poniamo in ascolto dei brani che la ...
(continua)
don Lello Ponticelli     (Omelia del 08-12-2015)
Prediche senza Pulpito - Commento al Vangelo
...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 08-12-2015)

Oggi la liturgia smette il coloro viola dell'attesa e della penitenza dell'Avvento e si riveste dei colori luminosi della solennità dell'Immacolata Concezione di Maria. Dove il colore bianco della liturgia allude alla bellezza sfolgorante di Gesù risorto. Con questa solennità dell'Immacolata celebri ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 08-12-2015)
Video commento su Luca 1,26-38
...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 08-12-2015)
Video Commento della Solennità dell?imacolata Concezione della Beata Vergine Maria
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 08-12-2015)
Maria Immacolata, Madre di misericordia e di perdono
La solennità dell'Immacolata Concezione di quest'anno 2015 assume un particolare significato per tutti i cristiani e per quanti, anche al di fuori della religione cristiana, venerano la Vergine Santissima. E' una festa speciale, in quanto oggi inizia il Giubileo della Misericordia, indetto da Papa F ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 08-12-2015)
Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te
Per parlare come si conviene della Vergine Maria una persona dovrebbe avere il cuore del Padre che l'ha pensata dall'eternità, l'amore del Figlio che dall'eternità l'ha amata, gli occhi dello Spirito Santo che da sempre l'ha desiderata come il suo tabernacolo di luce, purezza, verginità dell'anima, ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 08-12-2015)
Commento su Luca 1,26-38
"La donna che Tu mi hai messo accanto mi ha dato dell'albero e io ho mangiato.". Fin dalla nostra più tenera età ci difendiamo attaccando, o scaricando le nostre responsabilità sugli altri, o tutte e due... Adamo fa lo stesso: prima insinua che è stato Dio a dargli una compagnia pericolosa, e poi a ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 08-12-2015)

Mai, prima di Maria una donna è stata salutata così da Dio. Un saluto inaudito che annuncia l'assoluta novità portataci da quel concepimento e dalla nascita di Gesù. Maria è scossa da questa parola che l'ha raggiunta nella sua casa, perché le dà peso e si chiede cosa vuole dirle questo saluto di gra ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 08-12-2015)
Con Maria Dio è il Veniente
Avvento vuol dire venuta di Dio non soltanto nella celebrazione liturgica del 25 Dicembre, ma anche e soprattutto nella prospettiva di vita passata, presente e futura. Noi attendiamo infatti la venuta di un Dio misericordioso che è già venuto una volta nell'incarnazione di Cristo oltre duemila anni ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08-12-2015)
Commento su Lc 1, 28
«Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te». Lc 1, 28 Come vivere questa Parola? Gioisci, Amata da Dio, non sei più sola: Lui è con te! Parole rivolte a Maria, ma rivolte anche a ciascuno di noi, da quando la Bella Notizia del Vangelo è entrata nella nostra vita. Il Battesimo è la Porta d ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 08-12-2015)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Ottavio De Bertolis "Dove sei?": questa è la prima parola rivolta all'uomo che Dio pronuncia. Si potrebbe dire che tutto ciò che viene dopo questo versetto, quindi tutta quanta la Scrittura, ne è un prolungamento, e come una conseguenza. Ed è interessa ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 08-12-2015)

Ogni anno rileggiamo questo Vangelo e c'è il rischio di farci l'abitudine. Quando sappiamo già di cosa parla un testo, rischiamo di metterci poca attenzione, di lasciarci sfuggire tante sfumature e dettagli, perché "il succo" del discorso lo conosciamo. Si finisce con il leggere in fretta, oppure c ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 08-12-2015)
Video commento su Lc 1,26-38
...
(continua)
Movimento Apostolico - rito ambrosiano     (Omelia del 08-12-2015)
Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te
La Vergine Maria è salutata dall'Angelo Gabriele con delle parole che nessuno mai, neanche in Paradiso, riuscirà a cogliere in tutta la loro portata di verità, luce, essenza divina. Sono parole sulle quali si potrà meditare per l'eternità, senza mai afferrarne tutto il loro significato, la realtà in ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 08-12-2014)
Commento su Lc 1,26-38
Collocazione del brano L'immacolata concezione di Maria non è un fatto che sia stato narrato nel Vangelo perciò oggi leggiamo insieme il primo brano evangelico in cui si parla di Maria e si vede la sua piena disponibilità a partecipare al piano della salvezza. Questo brano è l'annunciazione. Maria ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 08-12-2014)
La nostra umanità è ferita dal peccato
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 08-12-2014)

Uno dei cristiani più suggestivi di questo nostro secolo, padre Charles De Foucauld, ha scritto: «Non appena ho creduto che c'era un Dio, ho capito che non potevo far altro che vivere per lui». Una logica implacabile, vertiginosa, che ci assicura che il Padre ci ama, che anche se il nostro cuore ci ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 08-12-2014)
Immacolatezza e aspirazioni umane
Giovanni Battista viene esaltato da Gesù come l'uomo più perfetto: "Fra i nati di donna non vi è alcuno più grande di Giovanni" (Lc 7, 26), destinato a diventare appunto il più importante degli uomini per la sua missione di precursore del Messia. Giovanni però era stato soggetto al peccato di Adamo? ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 08-12-2014)
Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te
Nel Cielo la Madre di Dio non si chiama Maria. Così anche per Gesù, Lei non si chiama Madre. Per Gesù si chiama Donna. Così anche per l'Apocalisse e per Paolo. Maria è la Donna. È il nome che Adamo ha dato ad Eva, rompendo il silenzio della creazione e pronunciando la sua prima parola: «Questa volta ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 08-12-2014)
Maria, sorriso di Dio
Quando si rivolge lo sguardo ad un'opera d'arte, bellissima, ti viene spontaneo il sorriso di gratitudine e di gioia. In questo giorno della solennità dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria è legittimo pensare che quando Maria è stata concepita, il sorriso di Dio si è acceso su quella ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 08-12-2014)
Video commento su Lc 1,26-38
...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08-12-2014)
Commento su Gn 3, 14
"Io porrò inimicizia fra te e la donna, fra la tua stirpe e la sua stirpe: questa ti schiaccerà la testa e tu le insidierai il calcagno". Gn 3, 14 Come vivere questa Parola? Questa grandissima festa ci ricorda ogni anno che il vangelo, la buona notizia è partita non solo duemila anni fa... ma ha ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 08-12-2014)

Una vergine (parthenos). Si può discutere quanto si vuole, ma nel Vangelo è incastonata, come nella roccia, questa perla: l'angelo del Signore fu mandato da Dio a una vergine"; così comincia il Vangelo della festa dell'Immacolata Concezione. Dio ha scelto la verginità per rifare un nuovo inizio e sa ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 08-12-2014)

Il cammino d'Avvento ha dei compagni di viaggio particolari: il Battista, la Vergine Maria e sul finire anche Giuseppe il felegname. La Vergine viene invocata come Immacolata. Nell'anno 1854 Papa Pio IX affermava il dogma dell'Immacolata Concezione. E' un secolo il XIX attraversato in Europa dal ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 08-12-2014)

Voilà, ecco qua, la storia della salvezza è giunta al gran finale, o, come lo chiama S. Paolo, la pienezza dei tempi. Provo ad immaginare le sensazioni, il turbamento di questa ragazza, quando si rese conto che qualcosa stava cambiando in lei... forse anche Maria avrà avuto paura della voce di Dio ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 08-12-2014)
Commento su Gen 3,9-15.20; Sal 97; Ef 1,3-6.11-12; Lc 1,26-38
La liturgia oggi ci invita a contemplare Maria, la "piena di grazia. Quando si parla di concezione (concepimento) immacolata, ci troviamo spesso a dover scegliere (almeno) fra tre tipi di reazioni. La prima, che definirei "saccente", tipica di un mondo secolarizzato qual è quello in cui abbiamo l ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 08-12-2013)
Commento su Lc 1,26-38
Con un giorno di ritardo celebriamo la festa dell'Immacolata: mettiamo al centro del nostro percorso la piccola Maria. Luca riprende lo schema delle tante "annunciazioni" presenti nella Bibbia. Poco importa come si siano svolti i fatti: così Luca ce li racconta. E ci stupisce. Non la moglie dell'im ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 08-12-2013)
Tutta bella sei, o Maria
Quest'anno la Festa dell'Immacolata coincide con la II Domenica di Avvento, ma la Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha concesso che la solennità dell'Immacolata Concezione della beata Vergine Maria possa essere celebrata in tutte le Diocesi d'Italia nel giorno proprio, ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 08-12-2013)
Audio commento a Lc 1,26-38
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 08-12-2013)
Commento su Romani 15,4-9
Collocazione del brano Come nella prima domenica di Avvento leggiamo un brano della lettera ai Romani. Anche questo fa parte delle raccomandazioni finali della lettera ed è dedicato alle relazioni fraterne all'interno della comunità. Nei versetti precedenti Paolo era intervenuto in una discussione ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 08-12-2013)
Commento su Luca 1,26-38
Lectio L'annuncio a Maria è inserito nei capitoli 1 e 2 di Luca, tutti dedicati ai fatti legati alla nascita e all'infanzia di Giovanni Battista e di Gesù, in un clima che si ispira all'Antico Testamento e alle profezie riguardanti il Messia. 26 Al sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 08-12-2013)
Commento su Immacolata Concezione
Introduzione Abramo concepì Isacco per la fede nella promessa di Dio "e divenne padre di molti popoli" (cf. Rm 4,18-22). Ugualmente Maria concepì Gesù per mezzo della fede. La concezione verginale di Gesù fu opera dello Spirito Santo, ma per mezzo della fede di Maria. È sempre Dio che opera, ma att ...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 08-12-2013)
Commento su Luca 1,26-38
"Entrando" nella casa dove abitava Maria, l'angelo Gabriele le disse: «Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te» (Lc 1,28). Le parole dell'angelo rivelano alla Chiesa che in Maria si compie anticipatamente l'evento di Pasqua, la morte e la risurrezione di Cristo, nel senso che ella è present ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 08-12-2013)
Gioisci Maria, piena di grazia!
E' la solennità dell'Immacolata Concezione di Maria. Nella Liturgia di questa festa viene proclamato il Vangelo dell'Annunciazione, che contiene appunto il dialogo tra l'angelo Gabriele e la Vergine. "Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te" - dice il messaggero di Dio, e in questo modo riv ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 08-12-2013)
No, il male non ce la fa...
Il male è l'eterna insidia dell'umanità. Se vogliamo rileggere la storia di un popolo attraverso i secoli, in ogni epoca avremo sempre due costanti: l'uomo e il male. È assurdo pensare di costruire la storia dell'umanità a prescindere dall'umanità stessa; e so bene quanto un'affermazione simile sia ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 08-12-2013)
Immacolata, credente, docile, obbediente... e sopratutto umana
Clicca qui per la vignetta della settimana. Immacolata... Con questo aggettivo così solenne e particolare la Chiesa ci invita a guardare a Maria nella solennità a lei dedicata nel mezzo del cammino dell'Avvento, un cammino che ci porta a celebrare la nascita di Gesù, Figlio di Dio e anche figlio ...
(continua)
mons. Giuseppe Giudice     (Omelia del 08-12-2013)
Con lo sguardo alla Madre
Il cammino dell'Avvento si intreccia e coincide con il cammino di Maria, Terra di Avvento. Come attendere il Signore? Come accogliere il Signore? Come portarlo nella mente, nel cuore e nel grembo? Andiamo alla scuola di Maria benedetta per accogliere il Frutto benedetto del suo seno. Impariamo da ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 08-12-2013)
Sensuale e sensata, di primo mattino
Quella voce era stata simile ad un dolce arpeggio, come di perle gettate su un metallo prezioso: "Ave, Maria, straripante di grazia: il Signore è con te". C'era profumo di pane e di bucato, di stoffe e di aromi mattutini, di letti da rifare e stoviglie da maneggiare. In quella casa stavano gli arnes ...
(continua)
mons. Gianfranco Poma     (Omelia del 08-12-2013)
Rallegrati, piena di grazia!
La festa dell'Immacolata Concezione di Maria, si colloca molto bene nel tempo liturgico dell'Avvento nel quale siamo invitati a risvegliare in noi lo stupore per un Dio che viene in noi, nella nostra vita, nella nostra storia con un amore che supera ogni nostro desiderio. Maria ha vissuto in pienez ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 08-12-2013)
Video commento a Lc 1,26-38
...
(continua)
don Valentino Porcile     (Omelia del 08-12-2013)
Video commento a Lc 1, 26-38
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 08-12-2013)
Tutta bella sei Maria
La solennità dell'Immacolata concezione è sicuramente tra le feste mariane più sentite dal popolo di Dio e più vissuta da piccoli e grandi. Sicuramente la bellezza spirituale della Madonna porta quasi istintivamente a rivolgerci a Lei, Madre di Dio e Madre della Chiesa, soprattutto nei momenti diffi ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 08-12-2013)

Quello di Maria è il primo "Sì" a Dio. Lei è l'umanità nuova, la Chiesa. Vale anche per noi, figli suoi: ogni volta che diciamo "Sì" a una parola del Vangelo, questa diventa carne della nostra carne. L'annunciazione a Zaccaria (marito di Elisabetta e padre di Giovanni il Battista) e l'annuncio a ...
(continua)
Giovani Missioitalia     (Omelia del 08-12-2013)
L'ha Chiamata
"Rallegrati...il Signore è con te" Questo saluto non è casuale: l'angelo lo utilizza come premessa della chiamata a Maria. La Vocazione è questo: è Dio che si fa sentire all'uomo che si è scelto e che destina ad un'opera particolare nel suo disegno di salvezza; una vocazione personale rivolta al ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 08-12-2013)
L' Onnipotente per grazia
In questo inizio di Avvento e precisamente nella seconda domenica, noi cattolici celebriamo Maria Santissima e la celebriamo come Immacolata Concezione, cioè come Colei che ha dato inizio alla nostra storia di redenti. 1/ Cosa ne sarebbe stato di noi? E' allo stesso tempo la primogenita della ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 08-12-2013)
Video commento su Lc 1,26-38
...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 08-12-2013)
Una festa rivelatrice di un piano grandioso
La serie delle domeniche di Avvento si interrompe, per la coincidenza della seconda con la solennità dell'Immacolata. Peraltro, questa festa non modifica il senso e lo spirito dell'Avvento, in cui anzi si iscrive benissimo: il tempo che precede il Natale richiama anche i fatti che hanno preceduto la ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 08-12-2013)
Dio ci chiama ad aprirci alla gioia
Il Vangelo di Luca sviluppa il racconto dell'annuncio a Maria come la zoomata di una cinepresa: parte dall'immensità dei cieli, restringe progressivamente lo sguardo fino ad un piccolo villaggio, poi ad una casa, al primo piano di una ragazza tra le tante, occupata nelle sue faccende e nei suoi pens ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08-12-2013)
Commento su Genesi 3, 10
Ho avuto paura perché sono nudo e mi sono nascosto. Gn 3, 10 Come vivere questa Parola? Prendere coscienza dell'essere "nudi" è in fondo prendere coscienza delle nostra fragilità verso il peccato. Esso ci impedisce di stare davanti a Dio nella nostra nudità, senza maschere, senza difese, ammet ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08-12-2013)
Commento su Genesi 3, 10
Ho avuto paura perché sono nudo e mi sono nascosto. Gn 3, 10 Come vivere questa Parola? Prendere coscienza dell'essere "nudi" è in fondo prendere coscienza delle nostra fragilità verso il peccato. Esso ci impedisce di stare davanti a Dio nella nostra nudità, senza maschere, senza difese, ammet ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 08-12-2013)
Come scatole cinesi
E l'angelo si allontanò da lei. Se c'è una pagina che nel vangelo ci avvolge, anche letterariamente, più di ogni altra nel mistero questa è proprio la narrazione della annunciazione. Dal volo dell'angelo che sovrasta la Galilea per raggiungere quella donna, alla partenza dell'angelo che ci lascia a ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 08-12-2013)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di don Davide Arcangeli La risposta di Maria alle parole dell'angelo sembra inizialmente essere dubbiosa. Leggiamo nella traduzione: "com'è possibile, dal momento che non conosco uomo?". Maria sembrerebbe incredula, come era già accaduto a Zaccaria, durante ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 08-12-2013)

Un vangelo, quello di oggi, ascoltato tante e tante volte. Si legge nella festa di Maria Immacolata. Le feste cristiane non servono solo a onorare, lodare, a riconoscere le cose grandi che il Signore compie nelle persone come Maria e i santi, non servono solo a riconoscere il loro impegno per rispo ...
(continua)
Riccardo Ripoli     (Omelia del 08-12-2013)
Raddrizziamo le strade ai nostri figli
Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri! Quando vogliamo bene ad una persona facciamo di tutto per pulire la strada che deve percorrere. Quanti genitori, per i propri figli, cercano di togliere sul loro percorso ogni ostacolo nel quale possano inciampare? Non solo stimolandoli a ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 08-12-2013)

Risuona ancora una volta il Vangelo dell'Annunciazione, in questa solennità, nella quale contempliamo un mistero, del quale non si parla in nessuna parte della Rivelazione: dichiarare Maria immacolata, non significa dire che la Madonna ha concepito per opera dello Spirito Santo, ma che lei è stata c ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 08-12-2013)
Il Kekaritomène e l'Avvento
Straordinariamente quest'anno la II Domenica di Avvento viene concessa alla Concezione Immacolata della Vergine e questo ci da' l'occasione di ravvivare ulteriormente il tempo dell'attesa del Signore, perché appunto la "Piena di grazia" ci esorta al rinnovamento interiore e alle aspettative della gi ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 08-12-2013)
La ragazza e il profeta
Quest'anno la nostra seconda domenica di avvento si sovrappone alla festa dell'Immacolata Concezione; due fra i personaggi principali dell'avvento, Maria e Giovanni, ci insegnano il corretto atteggiamento dell'attesa. Natale arriva in fretta e corriamo il rischio di non prepararci con verità, a non ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 08-12-2013)
Video commento a Lc 1, 26-38
...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 08-12-2013)
Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te
Celebrare il mistero dell'Immacolato concepimento di Maria è gridare l'onnipotenza della grazia del Signore, che ha creato una così grande santità sulla nostra terra. In previsione dei meriti di Gesù Signore, Ella è stata preservata dalla macchia del peccato originale. Questa prima verità è ben poca ...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 08-12-2013)
Ruminare i Salmi - Salmo 98,1 (Immacolata Concezione della B. V. Maria)
Ruminare i Salmi - Salmo 98 (Vulgata / liturgia 97),1 (Immacolata Concezione della B. V. Maria) CEI Cantate al Signore un canto nuovo, perché ha compiuto meraviglie. NV Cantate Domino canticum novum, quia mirabilia fecit. Efesini 1,3-4 Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, c ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 08-12-2012)
Commento su Luca 1,26-38
In questo tempo di avvento ci è proposta come modello la madre del Signore. La prima cosa che dobbiamo fare è ricondurla alla Maria dei Vangeli, all'acerba adolescente fidanzata con Giuseppe che riceve da Dio la richiesta di diventare la porta d'ingresso per Dio nel mondo. In quel paesino perso nel ...
(continua)
Riccardo Ripoli     (Omelia del 08-12-2012)
Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto
Spesso ci troviamo dinanzi a delle scelte da fare e capiamo che uno dei percorsi da intraprendere ci viene amorevolmente consigliato da una persona che ci ama. Talvolta riflettiamo bene su ogni scelta da fare mettendole tutte sullo stesso piano, altre volte pensiamo alle possibili soluzioni tenendo ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 08-12-2012)
Per dire "si" non bastano 5 minuti
Clicca qui per la vignetta della settimana. Quanto è durato questo incontro tra l'angelo e Maria? L'evangelista Luca ce lo racconta in modo breve ed essenziale, come dev'essere un racconto scritto o anche cinematografico, dove i dialoghi e gli incontri hanno durate brevi per ovvie esigenze legate ...
(continua)
mons. Giuseppe Giudice     (Omelia del 08-12-2012)
Coraggiosi come Maria
Nel cuore dell'Avvento, nella fede, Maria si fa porta per far entrare il Verbo nel mondo. Natale ha bisogno di una Madre. Gesù ha bisogno di un corpo. La Chiesa ha bisogno di una Donna di fede. La prima donna, Eva, indietreggia, disobbedisce e si nasconde. Maria, nuova Eva, donna nuova, si fa avan ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 08-12-2012)
Solennità dell'Immacolata
"O Donna bellissima, Maria, attraverso te vogliamo ringraziare il Signore per il Mistero della tua bellezza. Egli l'ha disseminata qua e là sulla terra, perché lungo la strada tenga deste nel nostro cuore di viandanti l'insopprimibile nostalgia del cielo .. Santa Maria, donna bellissima, bellissima ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 08-12-2012)
Commento su Lc 1,26-38
Per annunciare la nascita di Giovanni l'angelo Gabriele va al tempio di Gerusalemme; per quella di Gesù va a Nazaret, terra secondaria e luogo dove finora "non era sorto alcun profeta". Dio sceglie ciò che è umile. La legge dell'incarnazione resta sempre quella del "Carmen Christo", l'inno Cristolog ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 08-12-2012)
La vera libertà in Maria Santissima
Il card. Comastri riporta alcune affermazioni di Norberto Bobbio, filosofo scomparso alcuni anni fa, un ateo accanito e irriducibile. Egli un gior­no confidò: «La storia rassomiglia a un mattatoio: è una continua catena di guerre e di violenze. C'è un disordine, c'è un'infezione, c'è un germe di fol ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 08-12-2012)

COMMENTO ALLE LETTURE a cura di Paolo Matarrese "la bellezza salverà il mondo", questa celebre frase di Dostoevskij ci aiuta ad entrare in questa solennità dell'Immacolata Concezione. La bellezza infatti è la capacità di incarnare e vivere il dono che Dio ci ha fatto creandoci a sua immagine e ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 08-12-2012)
MI fido di Te
Oggi la chiesa celebra la festa dell'Immacolata Concezione. Il vangelo, come ogni anno, è quello dell'Annunciazione e cerchiamo di addentrarci un po'. Prima di questo vangelo Dio si era proposto nientemeno che ad un sacerdote: Zaccaria. Zaccaria è un "giusto": i giusti nella Bibbia sono coloro che ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 08-12-2012)
Assumiamoci le nostre responsabilità!
Uno degli atteggiamenti che mi pare abbastanza ricorrente nel nostro modo di fare è quello di evitare di assumerci le nostre responsabilità di fronte agli errori commessi o agli insuccessi nelle attività che svolgiamo. A volte non lo facciamo nemmeno con cattiveria: ci viene quasi spontaneo dire "No ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 08-12-2012)
Video commento a Lc 1, 26-38
...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 08-12-2012)
Commento su Luca 1,26-38
"Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore»" (Lc 1,38). Le parole rivolte all'angelo Gabriele ci rivelano che l'Immacolata, Vergine, Madre di Dio è la donna che ha accolto l'avvento divino nell'esodo del tempo, l'immagine della presenza di Dio fra gli uomini; il frammento di storia cui il Tutto ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08-12-2012)
Commento su Luca 1,28
Rallegrati, piena di grazia, il Signore è con te Lc 1,28 Come vivere questa Parola? Nel clima dell'Avvento siamo invitati a fissare lo sguardo sulla più santa tra tutte le creature: la primizia della redenzione, e con lei a rallegrarci perché il Signore è con noi. Sì, di questo, prima ancora che ...
(continua)
Riccardo Ripoli     (Omelia del 08-12-2012)
Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te
L'arrivo di questo passo del Vangelo mi fa sentire vicinissimo il Natale, mi fa venire la voglia di festeggiare il compleanno di Gesù, di essere felice per questo grandissimo dono che Dio ha voluto farci di Suo Figlio. E' un momento magico e speciale e vedere che molti hanno perso il vero senso del ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 08-12-2012)
Una donna decisa in tempo di avvento
"Ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e chiamato Figlio dell'Altissimo". Con queste parole l'angelo Gabriele, il cui nome significa "forza di Dio", annuncia a Maria quale sarà il suo prossimo avvenire, delineandole la novità assoluta (per lei) di un parto s ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 08-12-2012)
La vergine si chiamava Maria
La Vergine Maria è salutata dall'Angelo: "Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te". Mai prima d'ora si era sentito nella Scrittura Santa un saluto come questo. Qualcuno è stato salutato: "Il Signore è con te". Nessuno mai è detto "pieno di grazia". Ora l'angelo del Signore venne a sedere ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 08-12-2012)
Commento su Genesi 3,9-15 20; Efesini 1,3-6 11-12; Lucs 1,26-38
Il Concilio di Basilea considerò il mistero della Immacolata Concezione come verità di fede nel 1439 e il Papa Pio IX ne proclamò il dogma nel 1854, anche se possiamo affermare che già in Inghilterra e in Normandia nel secolo XI si celebrava una festa della concezione di Maria. Tralasciamo qui tutt ...
(continua)
don Cristiano Mauri     (Omelia del 08-12-2011)
Madonna della comunione
Anche lei, seppur Immacolata, avrà sentito quel sibilo sottile e suadente, da brividi: sussurro minaccioso e magnetico insieme. Non ci dev'essere stato nemmeno lo spazio di un attimo tra il fruscio dell'arrivo dell'angelo e il soffio biforcuto. D'altronde l'occasione era decisiva e, dunque, propi ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 08-12-2011)
Il costo di dirgli di sì
La liturgia, l'8 di dicembre, celebra la festa dell'Immacolata. E' una festa difficile da capire. La festa dice: "Maria, in vista di Cristo e della sua nascita, è stata concepita senza peccato originale". Cosa vuol dire per noi tutto questo? Cosa vuol dire che Maria è pura perché doveva nascere, ven ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 08-12-2011)
Misericordia, dono, lontananza-vicinanza
Dio dona continuamente la sua misericordia: è l'idea che ci ha guidato in questa celebrazione per cercare di "capire qualcosa" del significato di questa solennità. Cosa vuol dire Immacolata Concezione? Difficile risposta, troppo difficile almeno per me, semplice prete (che oggi festeggia i suoi 14 a ...
(continua)
don Mario Campisi     (Omelia del 08-12-2011)
Maria è la strada diritta
La liturgia è come la Bibbia. Non ci parla per concetti, per ragionamenti complicati, ma con gli avvenimenti e i personaggi. Ed ecco Maria che ci viene proposta come colei che ha raddrizzato la strada al Signore nel modo più alto e generoso,"schiacciando la testa al serpente" in modo risoluto e defi ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 08-12-2011)
Le emozioni di Maria
Clicca qui per la vignetta della settimana Rallegrati Maria! Le lacrime improvvise del ministro Elsa Fornero con la parola che viene strozzata improvvisamente sulle labbra durante la presentazione del decreto "salva-Italia", mi hanno fatto pensare. E' la parola "sacrificio" quella che il ministr ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 08-12-2011)
Madonna Santa, quanto bella sei!
D'insopportabile bellezza, in Lei gli opposti coincidono e ciò ch'è apparentemente contradditorio trova inaspettata composizione. Prese la penna Dante - quell'Alighieri fiorentino dai forti accenti e dalle rime ben intonate - a nome di tutti per dare un nome a quel fremito del cuore che nasce ogni q ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 08-12-2011)
Santi e immacolati nell'Amore
Quando il Beato Pio IX, l'8 dicembre 1854 (era un venerdì) proclamava il Dogma dell'Immacolata Concezione di Maria, non stava facendo nulla di così straordinario o avulso dalla mentalità dei cristiani come si potrebbe pensare, dal momento che già da secoli (come lui stesso ricorda nel documento uffi ...
(continua)
Monastero Janua Coeli     (Omelia del 08-12-2011)
La sua ombra
Tota pulchra es, Maria... parole che nei secoli hanno elevato i cuori a Maria, l'unica creatura capace di estrarre dal tuo cuore l'attrazione per il candore della vita, la nostalgia dell'innocenza interiore e il desiderio di una trasparenza senza ombre. La festa di oggi ci riconduca sui sentieri de ...
(continua)
don Nazareno Galullo (giovani)     (Omelia del 08-12-2011)
Immacolato io? Ma mi faccia il piacere!
Maria ha trovato grazia presso Dio. Lei, l'immacolata donna concepirà l'Immacolato. Questo mistero grandioso ci invita oggi a rendere grazie a Dio per la sua "grazia" che si è riversata su Maria. Immacolatezza è essere sempre di Dio. Anche io sono un "immacolato" se sono di Dio. Il battesimo prima, ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 08-12-2011)
Donna tutta di Dio
Contemplare il mistero dell'Immacolata concezione di Maria alla luce degli orientamenti pastorali dei Vescovi italiani, «Educare alla vita buona del Vangelo», è scoprire in Maria quella pienezza di umanità a cui tutti siamo chiamati, quell'impronta unica e singolare che Dio ha impresso nell'uomo, ca ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 08-12-2011)

COMMENTO ALLE LETTURE a cura di Rocco Pezzimenti Celebriamo oggi come comunità ecclesiale il mistero dell'Immacolata Concezione di Maria; e con questo intendiamo che Maria entra, prima ancora del Battesimo nel nome della Trinità, sotto l'effetto dello stesso Battesimo. Lei, fin dal primo moment ...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 08-12-2011)
La fedeltà di Dio nel candore della Madre
La prima lettura di questa solennità, in cui celebriamo "La piena di Grazia", la Vergine Immacolata, ci riporta al momento tragico di quel "principio", quando l'uomo e la donna, creati a immagine di Dio, quindi perfetti nella loro specie e felici nell'habitat che il buon Dio aveva loro assegnato, tr ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 08-12-2011)
Non temere
A metà del nostro cammino di Avvento, la liturgia sapiente della Chiesa ci invita ad una sosta in compagnia di Maria. Lei, donna dell'attesa e dell'accoglienza, è modello del discepolo che si prepara alla venuta del Signore. La solennità dell'Immacolata è un invito forte a mettere al centro della n ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 08-12-2011)
Un Avvento prettamente mariano
Mentre abbiamo iniziato il percorso dell'attesa e della speranza per il quale andiamo incontro con sollecitudine al Signore che viene, ecco che il nostro itinerario viene incoraggiato da una figura illuminante e persuasiva, che ci si offre come archetipo, sprone e motivazione. Maria ha vissuto infat ...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 08-12-2011)
Il trionfo della Grazia
"Rallegrati piena di grazia: il Signore è con te" (Lc 1,28), disse l'angelo rivolgendosi a Maria, l'Immacolata. La dichiarazione riportata da san Luca ci chiarisce il significato della solennità di oggi ed è la radice del dogma mariano (Ineffabilis Deus). La Madre del Salvatore è "la piena di grazi ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08-12-2011)
Commento su Luca 1,28
«Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te». Lc 1,28 Come vivere questa Parola? La lieta notizia che è il vangelo non può non presentarsi che nelle vesti della gioia: con un "rallegrati" Dio fa il suo ingresso nel mondo, prendendo dimora nel grembo verginale di Maria. Sarà ancora nell'al ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 08-12-2011)
Commento su Lc 1,26-38
La solennità dell'Immacolata cade nel periodo di Avvento-Natale, unendo l'attesa del Messia e della salvezza con la venuta di Cristo nella carne dell'uomo e incastonando fra loro la memoria della Madre, la tutta santa. Il Vangelo di oggi mette in relazione la maternità verginale di Maria con la sua ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 08-12-2011)
Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te
"Rallègrati, piena di grazia". Sono queste le prime parole in assoluto con le quali viene presentata all'universo visibile ed invisibile la Vergine di Nazaret. Ella è invitata a rallegrasi, non perché è piena di grazia e neanche perché "il Signore è con te" - sono queste le secondo parole di annunci ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 08-12-2011)
Video commento a Lc 1, 26-38
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 08-12-2011)
Commento su Genesi 3,9-15.20; Salmo 97, 1-4; Efesini 1,3-6.11-12; Luca 1,26-38
Al cuore del tempo di Avvento celebriamo oggi la festa che ricorda l'inizio della vita di colei che Luca ci dice: sarebbe diventata la madre del Signore. È attraverso la sua disponibilità e alla sua obbedienza alla parola di Dio che la promessa fata ai padri si compie: la venuta del Figlio di Dio ne ...
(continua)
don Mario Campisi     (Omelia del 08-12-2010)
Audio commento su Luca 1,26-38
"...Quando le strade del Signore ci appaiono difficili, non paganti, perdenti rispetto a quelle che l'inganno degli occhi e la grancassa luccicante e fragorosa dei mass media ci fanno sembrare buone, belle e desiderabili, non dimentichiamo che Maria è pronta a correre da noi, come da Elisabetta, per ...
(continua)
don Daniele Muraro     (Omelia del 08-12-2010)
Vincere il male
È motivo di consolazione e di grande speranza contemplare in Maria santissima la donna restituita alla Grazia, la creatura nella sua felicità primitiva e nella sua fioritura finale. Ineffabilmente intatta perché madre di Gesù Cristo, lo sguardo rivolto verso di lei trova le vie del cuore e fa sgorga ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 08-12-2010)

La festa dell'immacolata, come tutte le feste che riguardano Maria, è anzitutto una festa bella perché ci parla di una persona che ha creduto in Dio ed è vissuta in profonda comunione con lui; questo la rende bella perché Dio è anzitutto bellezza. Il vangelo scelto per parlarcene è quello scritto ...
(continua)
don Luigi Trapelli     (Omelia del 08-12-2010)
Il sì di Maria
Oggi celebriamo il dogma dell' Immacolata Concezione della Vergine Maria proclamato da Pio IX nel 1854. Quattro anni dopo la Madonna appariva a Lourdes e proclamava: "Io sono l'Immacolata Concezione". Vivere tale dogma, significa penetrare nelle profondità del cuore di Maria. E' Lei quella donna che ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 08-12-2010)
Un cuore puro come Maria
La solennità dell'Immacolata Concezione richiama alla nostra attenzione uno dei valori fondamentali della vita etica cristiana: la purezza del cuore e dei sentimenti. Maria, preservata dal peccato originale e da tutti i peccati, per un singolare privilegio in vista della redenzione di Cristo, è un m ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 08-12-2010)

In questa settimana la Chiesa celebra la Solennità dell'Immacolata Concezione, ossia di come avremmo potuto essere tutti dal concepimento se... i nostri progenitori non avessero ceduto alla tentazione della superbia, macchiandosi quello che chiamiamo peccato originale: la spina che ci portiamo addos ...
(continua)
LaParrocchia.it     (Omelia del 08-12-2010)
Un rinnovato segno di Grazia
Poche feste hanno una collocazione così felice nell'anno liturgico come la "solennità dell'Immacolata Concezione della B.Vergine Maria": così la festa odierna è chiamata nel calendario ecclesiastico. Nell'Immacolata Dio ci pone davanti la caparra della nostra salvezza, cominciata il giorno in cui l ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 08-12-2010)
Dire si, vivere e solo poi scoprirne il senso
E' la quarta domenica di avvento e, come quindici giorni fa', il vangelo ci presenta l'Annunciazione. Il vangelo si apre e si chiude con un angelo. Si apre con "In quel tempo l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città"; si chiude con "L'angelo partì da lei". L'angelo è il segno di Dio; rappres ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 08-12-2010)

COMMENTO ALLE LETTURE a cura di Benoni Ambarus Celebriamo oggi come comunità ecclesiale il mistero dell'Immacolata Concezione di Maria; e con questo intendiamo che Maria entra, prima ancora del Battesimo nel nome della Trinità, sotto l'effetto dello stesso Battesimo. Lei, fin dal primo momento ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 08-12-2010)
Video commento a Lc 1, 26-38
...
(continua)
don Luca Orlando Russo     (Omelia del 08-12-2010)
«Eccomi, sono la serva del Signore»
Sullo sfondo di questo brano evangelico ci sono non pochi riferimenti all'Antico Testamento e, in particolare, a storie molto note della tradizione veterotestamentaria. La storia che ci viene descritta nella prima lettura dà la prospettiva alla solennità odierna. Maria risalta per il contrasto che s ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 08-12-2010)
Dove sei?
"Dove sei, Dio?". Quante volte, con la bocca o anche solo nel nostro cuore, ripetiamo o addirittura urliamo questa frase al cielo. E ne abbiamo ben di che pronunciarla... è sufficiente aprire le pagine di un quotidiano, ascoltare i titoli di un notiziario radio televisivo, navigare in internet, per ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 08-12-2010)
Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce
Mentre si avvicina il Natale, la liturgia ci viene incontro con questa festa in onore della Madre di Gesù. La Vergine Maria diviene per noi un esempio di come vivere questo tempo di Avvento, di come attendere il Signore che sta per nascere in mezzo a noi. Il Vangelo di Luca ci presenta una ragazza d ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 08-12-2010)
Il Signore è con te
Siamo in cammino verso Betlemme. Come i personaggi del presepe presenti che cominciamo a mettere il giorno dell'Immacolata. Da bambini si giocava spesso a spostare i personaggi più o meno vicino alla capanna... fino alla notte santa quando tutti erano vicini simbolicamente. Tutti erano lì, compresi ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 08-12-2010)
Il Signore è con te
...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 08-12-2010)
Commento su Lc 1,26-38
Prima di Maria, mai una donna è stata salutata così da Dio. Un saluto nuovo e inaudito perché tale è la novità portata agli uomini dal concepimento e dalla nascita di Gesù. Maria resta turbata, come e più di Zaccaria nel Santuario all'apparizione dell'angelo. Maria è turbata dalla parola più che dal ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 08-12-2010)
Maria Immacolata donna d'Avvento
Se non celebrassimo la solennità di Maria Immacolata mancheremmo di attribuire splendore e risalto al tempo di Avvento che abbiamo appena iniziato ad intraprendere. L'inizio del nuovo Anno Liturgico ci ragguaglia infatti che noi ci troviamo nella fervorosa attesa di Qualcuno che sta per venire, del ...
(continua)
Suor Giuseppina Pisano o.p.     (Omelia del 08-12-2010)
L'Immacolata: il portale principale da cui entrerà nel mondo il Figlio di Dio redentore
"Sia benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo... in Lui ci ha scelti, prima della creazione del mondo, per essere santi e immacolati, al suo cospetto, nell'amore..."(Ef 1); questo ci ricorda oggi Paolo, nel passo della Lettera agli Efesini che la liturgia eucaristica propone come seconda ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 08-12-2010)
Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te
L'Angeli Gabriele appare alla Vergine Maria e la invita a rallegrarsi. Perché Maria deve rallegrarsi? Qual è il motivo di tanta gioia che deve sprigionarsi dal suo cuore e invadere l'umanità intera? I motivi sono tanti. Perché Maria è piena di grazia. La grazia è Dio. Maria è piana di Dio nella sua ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 08-12-2010)
Non temere
A metà del nostro cammino di Avvento, la liturgia sapiente della Chiesa ci invita ad una sosta in compagnia di Maria. Lei, donna dell'attesa e dell'accoglienza, è modello del discepolo che si prepara alla venuta del Signore. La solennità dell'Immacolata è un invito forte a mettere al centro della n ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 08-12-2010)
Commento su Gen 3,9-15.20; Lc 1,26-38
Nella nostra coppia c'è una consuetudine che ci accompagna dal tempo del fidanzamento. Ogni volta che giungiamo in un paese, in una città, in Italia o all'estero, visitando grandi cattedrali o piccole chiese di campagna, ci fermiamo davanti all'altare, di fronte ad una immagine della Madonna, ci dia ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 08-11-2010)
Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 08-12-2009)

Tre figure giganteggiano durante il tempo di avvento: Giovanni il profeta, Giuseppe il giusto, Maria la bella. Oggi, all'inizio del percorso, ci è proposta la fede cristallina e senza macchia dell'adolescente di Nazareth. Maria è immacolata, cioè preservata dal peccato originale: questo dice, ogg ...
(continua)
don Daniele Muraro     (Omelia del 08-12-2009)
Aspetti sociali del dogma
In una fredda mattina del gennaio del 1849 papa Mastai Ferretti si affaccia dal balcone del palazzo che lo ospita e vede il mare in tempesta. È preoccupato. Gli è accanto il cardinal Lambruschini suo compagno di esilio nella fortezza di Gaeta. Insieme erano dovuti fuggire da Roma in seguito alla riv ...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 08-12-2009)
Benedetta tu fra tutte le donne?
"Benedetta tu fra tutte le donne e benedetto il frutto del tuo seno". (Lc 1, 42) Questa lode di Elisabetta all'arrivo di Maria nella sua casa, risuona come un canto nel cuore di tutti noi. Bisogna affermare che nessuna donna è stata tanta ricolma di favori divini come la madre del salvatore; e il mo ...
(continua)
LaParrocchia.it     (Omelia del 08-12-2009)
Santi, immacolati e "belli" al cospetto di Dio nell'Amore
Pio IX con la Bolla Ineffabilis Deus dell'8 dicembre 1854 introdusse la formulazione del dogma dell'Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria con queste parole: "Dio ineffabile... fin dal principio e prima dei secoli scelse e preordinò al suo Figlio una madre, nella quale si sarebbe incarnato ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 08-12-2009)
Piena di grazia
«Rallegrati, piena di grazia» Maria viene salutata dall'Angelo come «piena di grazia». «Hai trovato grazia presso Dio». Dio colma Maria del suo favore chiamandola a diventare madre di suo Figlio. L'iniziativa è di Dio. È lui che l'ha scelta e preparata per questa vocazione che ora le propone. Mari ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 08-12-2009)

Dalla Parola del giorno "E Maria disse: Ecco la serva del Signore. Si faccia di me secondo la tua Parola." Come vivere questa Parola? Una delle più belle feste mariane questa dell'Immacolata. Ben collocata nel tempo d'Avvento, ci indica quale è il modo con cui attendere il Dio-che-viene. Maria ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 08-12-2009)
Nuova Eva per un nuovo uomo
Dio entra nel mondo ma resta sempre Dio. Non poteva quindi assumere la nostra natura umana e rendersi in tutto simile a noi se si fosse incarnato in un ventre imperfetto e contaminato, pari a quello di tutte le altre donne. Gli occorrreva un luogo proporzionato alla sua grandezza e maestà divina, ch ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 08-12-2009)
Video commento a Lc 1,26-38
...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 08-12-2009)

COMMENTO ALLE LETTURE a cura di Gigi Avanti Quante volte nella vita cerchiamo rassicurazione, conforto, aiuto in quei frangenti che sembrano toglierci la terra sotto i piedi. Quante volte non sappiamo più dove sbattere la testa per trovare il capo della matassa ingarbugliata degli eventi. A ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 08-12-2009)
Maria, una di noi
Immacolata Concezione B.V. Maria n.1.51 Lunedì 8 dicembre 2003 Oggi la chiesa celebra la festa dell'Immacolata; molti di questa festa capiscono poco o niente. La festa dice: "Maria, in vista di Cristo e della sua nascita, è stata concepita senza peccato originale". Cosa vuol dire per noi tutto q ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 08-12-2009)

Questa festa è in mezzo al tempo di Avvento e tiene insieme l'attesa del Messia e la prima venuta di Cristo nella carne dell'uomo. Questa venuta Maria non solo l'ha attesa insieme al suo popolo, ma l'ha resa possibile perché è lei la Madre dell'atteso. Anche se si guarda l'Avvento come l'ultima venu ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 08-12-2009)

La liturgia oggi ci invita a contemplare Maria, la "piena di grazia", preservata dal peccato lungo tutto il corso della vita. C'è da chiedersi il perché. Proviamo a coglierne il senso attraverso le letture proposte dalla Chiesa. La prima lettura è tratta dal libro della Genesi. Siamo nel mitico Ed ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 08-12-2008)

Tra le figure di spicco del percorso di avvento, insieme al Battista e a Giuseppe, troviamo Maria di Nazareth, la protagonista dell'incarnazione, la piccola adolescente capace di contenere l'immesnità di Dio... In ciascuno di noi esiste un piccolo assassino e un violento che impariamo a tenere a ...
(continua)
   > Translate this page (italian > english) with Google