LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 6 Gennaio 2015 <

Domenica 4 Gennaio 2015

Lunedì 5 Gennaio 2015

Martedì 6 Gennaio 2015

Mercoledì 7 Gennaio 2015

Giovedì 8 Gennaio 2015

Venerdì 9 Gennaio 2015

Sabato 10 Gennaio 2015

Domenica 11 Gennaio 2015

Lunedì 12 Gennaio 2015

Martedì 13 Gennaio 2015


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

  EPIFANIA DEL SIGNORE

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: SOLENNITA'
Colore liturgico: Bianco
S0106 ;

Una stella ha guidato i Magi fino a Betlemme perché là scoprissero “il re dei Giudei che è nato” e lo adorassero.
Matteo aggiunge nel suo Vangelo: “Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono”.
Il viaggio dall’Oriente, la ricerca, la stella apparsa ai Magi, la vista del Salvatore e la sua adorazione costituiscono le tappe che i popoli e gli individui dovevano percorrere nel loro andare incontro al Salvatore del mondo. La luce e il suo richiamo non sono cose passate, poiché ad esse si richiama la storia della fede di ognuno di noi.
Perché potessero provare la gioia del vedere Cristo, dell’adorarlo e dell’offrirgli i loro doni, i Magi sono passati per situazioni in cui hanno dovuto sempre chiedere, sempre seguire il segno inviato loro da Dio.
La fermezza, la costanza, soprattutto nella fede, è impossibile senza sacrifici, ma è proprio da qui che nasce la gioia indicibile della contemplazione di Dio che si rivela a noi, così come la gioia di dare o di darsi a Dio. “Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia”.
Noi possiamo vedere la stella nella dottrina e nei sacramenti della Chiesa, nei segni dei tempi, nelle parole sagge e nei buoni consigli che, insieme, costituiscono la risposta alle nostre domande sulla salvezza e sul Salvatore.
Rallegriamoci, anche noi, per il fatto che Dio, vegliando sempre, nella sua misericordia, su chi cammina guidato da una stella ci rivela in tanti modi la vera luce, il Cristo, il Re Salvatore.

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
È venuto il Signore nostro re:
nelle sue mani è il regno, la potenza
e la gloria.(cf. Ml 3,1; 1Cr 19,12)


Colletta
O Dio, che in questo giorno, con la guida della stella,
hai rivelato alle genti il tuo unico Figlio,
conduci benigno anche noi,
che già ti abbiamo conosciuto per la fede,
a contemplare la grandezza della tua gloria.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

>

Prima lettura

Is 60,1-6
La gloria del Signore brilla sopra di te.

Dal libro del profeta Isaìa

Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce,
la gloria del Signore brilla sopra di te.
Poiché, ecco, la tenebra ricopre la terra,
nebbia fitta avvolge i popoli;
ma su di te risplende il Signore,
la sua gloria appare su di te.
Cammineranno le genti alla tua luce,
i re allo splendore del tuo sorgere.
Alza gli occhi intorno e guarda:
tutti costoro si sono radunati, vengono a te.
I tuoi figli vengono da lontano,
le tue figlie sono portate in braccio.
Allora guarderai e sarai raggiante,
palpiterà e si dilaterà il tuo cuore,
perché l’abbondanza del mare si riverserà su di te,
verrà a te la ricchezza delle genti.
Uno stuolo di cammelli ti invaderà,
dromedari di Màdian e di Efa,
tutti verranno da Saba, portando oro e incenso
e proclamando le glorie del Signore.

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 71

Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra.

O Dio, affida al re il tuo diritto,
al figlio di re la tua giustizia;
egli giudichi il tuo popolo secondo giustizia
e i tuoi poveri secondo il diritto.

Nei suoi giorni fiorisca il giusto
e abbondi la pace,
finché non si spenga la luna.
E dòmini da mare a mare,
dal fiume sino ai confini della terra.

I re di Tarsis e delle isole portino tributi,
i re di Saba e di Seba offrano doni.
Tutti i re si prostrino a lui,
lo servano tutte le genti.

Perché egli libererà il misero che invoca
e il povero che non trova aiuto.
Abbia pietà del debole e del misero
e salvi la vita dei miseri.

>

Seconda lettura

Ef 3,2-3.5-6
Ora è stato rivelato che tutte le genti sono chiamate, in Cristo Gesù, a condividere la stessa eredità.

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesìni

Fratelli, penso che abbiate sentito parlare del ministero della grazia di Dio, a me affidato a vostro favore: per rivelazione mi è stato fatto conoscere il mistero.
Esso non è stato manifestato agli uomini delle precedenti generazioni come ora è stato rivelato ai suoi santi apostoli e profeti per mezzo dello Spirito: che le genti sono chiamate, in Cristo Gesù, a condividere la stessa eredità, a formare lo stesso corpo e ad essere partecipi della stessa promessa per mezzo del Vangelo.

Parola di Dio

Sequenza
ANNUNZIO DEL GIORNO DELLA PASQUA
Dopo la proclamazione del Vangelo, il diacono o il sacerdote o un altro ministro idoneo può dare l’annunzio del giorno della Pasqua.

Fratelli carissimi, la gloria del Signore si è manifestata e sempre si manifesterà in mezzo a noi fino al suo ritorno.
Nei ritmi e nelle vicende del tempo ricordiamo e viviamo i misteri della salvezza.
Centro di tutto l’anno liturgico è il Triduo del Signore crocifisso, sepolto e risorto, che culminerà nella domenica di Pasqua il 27 marzo.
In ogni domenica, Pasqua della settimana, la santa Chiesa rende presente questo grande evento nel quale Cristo ha vinto il peccato e la morte.
Dalla Pasqua scaturiscono tutti i giorni santi:
Le Ceneri, inizio della Quaresima, il 10 febbraio.
L’Ascensione del Signore, l'8 maggio.
La Pentecoste, il 15 maggio.
La prima domenica di Avvento, il 27 novembre.
Anche nelle feste della santa Madre di Dio, degli apostoli, dei santi e nella commemorazione dei fedeli defunti, la Chiesa pellegrina sulla terra proclama la Pasqua del suo Signore.

A Cristo che era, che è e che viene, Signore del tempo e della storia, lode perenne nei secoli dei secoli.
Amen.

Canto al Vangelo (Mt 2,2)
Alleluia, alleluia.
Abbiamo visto la sua stella in oriente
e siamo venuti per adorare il Signore.
Alleluia.

>

Vangelo

Mt 2,1-12
Siamo venuti dall’oriente per adorare il re.


+ Dal Vangelo secondo Matteo

Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero l’ultima delle città principali di Giuda: da te infatti uscirà un capo che sarà il pastore del mio popolo, Israele”».
Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire da loro con esattezza il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme dicendo: «Andate e informatevi accuratamente sul bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo».
Udito il re, essi partirono. Ed ecco, la stella, che avevano visto spuntare, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Avvertiti in sogno di non tornare da Erode, per un’altra strada fecero ritorno al loro paese.

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Fratelli e sorelle, il dono della fede si vive nella riconoscenza della preghiera. Il Signore ci permetta di essere strumento che rivela a tutti gli uomini il mistero della sua volontà: che tutti gli uomini lo riconoscano come il Salvatore.
Preghiamo insieme e diciamo: Rendi missionaria la tua Chiesa, Signore!

1. Per la Chiesa, che deve annunciare la parola di Gesù a ogni persona, perché orienti a questo compito ogni sua attività e iniziativa, preghiamo.
2. Per i popoli da tempo cristiani, perché si rendano conto che il loro modo di vivere può essere negativo per la diffusione della fede e si impegnino a rimuovere ogni ostacolo che impedisce una buona testimonianza, preghiamo.
3. Per i credenti in Cristo Salvatore, perché comprendano che la fede in lui deve essere comunicata a coloro che sono in attesa di dare un senso alla loro vita, preghiamo.
4. Per noi che celebriamo questa festa, perché comprendiamo che il Cristo desidera essere conosciuto da tutti, anche dalle persone con cui viviamo, preghiamo.

Padre Santo, che hai chiamato tutti gli uomini a partecipare alla medesima eredità, aiutaci a sentirci fratelli in Cristo Gesù, nostro Signore. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Preghiera sulle offerte
Guarda, o Padre, i doni della tua Chiesa,
che ti offre non oro, incenso e mirra,
ma colui che in questi santi doni
è significato, immolato e ricevuto:
Gesù Cristo nostro Signore.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.


PREFAZIO DELL’EPIFANIA
Cristo luce di tutti i popoli

E' veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
[Oggi] in Cristo luce del mondo
tu hai rivelato ai popoli il mistero della salvezza
e in lui apparso nella nostra carne mortale
ci hai rinnovati con la gloria dell’immortalità divina.
E noi, uniti agli Angeli e agli Arcangeli,
ai Troni e alle Dominazioni
e alla moltitudine dei Cori celesti,
cantiamo con voce incessante
l’inno della tua gloria: Santo...


Antifona di comunione
Noi abbiamo visto la sua stella in oriente
e siamo venuti con doni per adorare il Signore. (cf. Mt 2,2)


Preghiera dopo la comunione
La tua luce, o Dio, ci accompagni sempre e in ogni luogo,
perché contempliamo con purezza di fede
e gustiamo con fervente amore il mistero
di cui ci hai fatto partecipi.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2016)

Buon giorno bambini! Scommetto che se vi chiedo come si chiama la festa di oggi mi sapete rispondere tutti in coro: "Epifania!" Ma perché vi ricordate così bene il nome di questa festa? Anche qui vi vedo tutti pronti a rispondere: "Perché è il giorno in cui si ricevono dei doni!!". È perciò un gio ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2016)

«Vidimus stellam» «Vidimus stellam»! Abbiamo tutti bisogno di una stella per orientarci nel nostro cammino, spesso buio e contrassegnato da irte salite e spinosi sentieri, nei quali è facile perdersi o scivolare e cadere. Per questo è necessario alzare gli occhi al cielo, scrutare l'orizzonte per ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2016)
Tutti i popoli adoreranno il Signore
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2016)
A Natale c'è posto per tutti
Clicca qui per la vignetta della settimana. La tradizione del presepe napoletano è conosciuta in tutto il mondo. In una zona ben specifica del centro storico di Napoli, via San Gregorio Armeno, ci sono un infinità di piccole e piccolissime botteghe artigianali che producono ogni anno le statuette ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06-01-2016)
Epifania: diventare ?stella' e ?dono'
"Alzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce: la gloria del Signore brilla sopra di te. Poiché ecco la tenebra ricopre la terra, nebbia fitta avvolge i popoli, ma su di te risplende il Signore, la Sua Gloria appare su di te..." (Is. 60, 1-6) E' la gioia che esplode nel profeta che ?vede' il ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2016)
Chi ha l'esclusiva su Dio?
Mi sono chiesto, in questi giorni, come si sarebbero comportati Giuseppe e Maria se si fossero trovati nell'attualità, a dover comunicare al mondo la nascita del loro figlio così come fanno i personaggi famosi, ad esempio una famiglia di reali: a chi avrebbero concesso l'esclusiva della foto del lor ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Matteo 2,1-12
Dai pastori nella campagna di Betlemme a tutti i popoli. Il dono di Dio si dilata fino agli ultimi confini delle genti. Altre strade, altri segni e profezie hanno condotto i "Magi" a Gerusalemme, centro della fede di Israele. Devono passare attraverso questa mediazione del popolo dell'antica alleanz ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 06-01-2016)
Si prostrarono e lo adorarono
Alla notizia del concepimento o della nascita di un bambino, il cuore umano può rispondere con sentimenti di gioia ma anche con imprevedibili reazioni negative: perplessità, disappunto, disorientamento, paura, incertezza, voglia di togliere di mezzo la nuova vita...Non dovrebbe essere così, ma, ahim ...
(continua)
don Lello Ponticelli     (Omelia del 06-01-2016)
Prediche senza Pulpito - Commento al Vangelo
...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Ef 3,2-3.5-6
Collocazione del brano La lettera agli Efesini pur presentando alcuni elementi dello stile epistolare (quali l'indirizzo e i saluti iniziali, e le benedizioni finali) e anche alcuni riferimenti alla situazione di Paolo ("il prigioniero di Cristo"), si presenta più come una composizione letteraria p ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Mt 2,1-12
Collocazione del brano Questo è il terzo quadro che ci viene presentato dall'evangelista Matteo (il primo è la genealogia, il secondo l'annuncio a Giuseppe). Gesù è stato annunciato e accolto da Giuseppe, il pio israelita. Ora lo stesso Gesù viene ricercato e trovato dai pagani, simboleggiati da qu ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Is 60, 1
Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce, la gloria del Signore brilla sopra di te. Is 60, 1 Come vivere questa Parola? Poesia capace di infondere speranza, senza retorica, senza patetiche illusioni. Così suonano le parole di Isaia. Magari scritte al buio, nelle pieghe di un'esistenza ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 06-01-2016)
Video commento su Matteo 2,1-12
...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 06-01-2016)
Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra
Cari amici e care amiche, occupati in questi giorni a guardare questa nostra terra, dove stanchezza e violenza dilagano ancora, di fatto rischiamo di non sapere più guardare in alto, anche solo per ammirare un cielo trapuntato di stelle. Del resto, anche quando ci siamo affidati alle stelle e ai lo ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 06-01-2016)
Lasciarsi illuminare
La prima lettura che abbiamo ascoltato è tratta dalla terza parte del libro del profeta Isaia che è stata scritta dopo il ritorno dall'Esilio di Babilonia. Gli esiliati sono tornati e si trovano di fronte ad una città da ricostruire; forse non solo una città, ma anche un intero popolo che corre il r ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2016)
Gesù, astro della misericordia divina
La solennità dell'Epifania di quest'anno 2016 assume un particolare significato spirituale ed ecclesiale nel cammino dell'anno giubilare che stiamo facendo in tutta la Chiesa cattolica. La prima manifestazione globale di Cristo Salvatore dell'umanità, avvenuta a Betlemme quando, da Gesù Bambino, ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2016)
Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei?
È verità rivelata. Da quando il Signore ha creato l'uomo, prima e dopo il peccato, mai lo ha lasciato solo a se stesso. Sempre lo ha cercato, lo cerca, per stringere con lui prima della disobbedienza un dialogo di luce, verità, vita, dopo il peccato per un dialogo di salvezza, redenzione, giustifica ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2016)
La Verità è confidenza
"La verità peggiore è quella non detta" dice un anonimo detto. La verità più esaltante, a nostro avviso, è invece quella che viene immediatamente rivelata e che diventa soprattutto una confidenza. Dio è tutto questo: la verità rivelata nella confidenza sincera di un Bambino. Una verità che noi tendi ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Matteo 2,1-12
Si è molto fantasticato su chi fossero i Magi: certo non erano re... Si pensa che fossero esperti di astronomia; oggi si chiamerebbero scienziati. Quel che è certo, il loro arrivo a Gerusalemme sollevò un gran polverone; persino il Re Erode in persona volle incontrarli a palazzo. Più che la loro i ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2016)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
Con la festività odierna della manifestazione del Signore si conclude il ciclo liturgico del S. Natale iniziato con la manifestazione dell'Unigenito agli ebrei e giunto alla sua conclusione con la manifestazione del Figlio di Dio ai pagani. Il Dio con noi si è manifestato all'umanità attraverso segn ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 06-01-2016)
Video commento su Mt 2,1-12
...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 06-01-2015)
Video commento su Mt 2,1-2
...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2015)
Gli offrirono in dono oro, incenso e mirra
L'Evangelista Matteo, fin dall'inizio del suo Vangelo, non vuole che esistano dubbi su Gesù. Lui è il Salvatore dell'uomo non di un uomo, dei popoli non di un popolo, delle nazioni non di una nazione. I pagani che vengono ad adorarlo compiono la profezia di Isaia, secondo la quale Gerusalemme viene ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2015)
Commento su Mt 2, 1-2
"Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo»." Mt 2, 1-2 Come vivere questa Parola? Oggi è la festa del desiderio e ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2015)
I cercatori di Dio ci indicano la strada
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2015)
Commento su Is 60,1-6; Sal 71; Ef 3,2-3.5-6; Mt 2,1-12
Epifania è una parola che deriva dal greco e che significa rivelazione, manifestazione. Ma cosa rivela o manifesta questa festa liturgica? L'epifania è la solennità che celebra liturgicamente la manifestazione di Gesù ai Magi, ideali rappresentanti, non di un singolo popolo, ma di tutti i popoli del ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2015)
Manifestazione all'uomo e per l'uomo
Ratzinger descrive nel suo libro come già appena partorito Bambino il Figlio di Dio si fa agente di comunione universale, promotore di salvezza di tutti i popoli senza esclusione. Il bue e l'asinello, da sempre immancabili nei nostri presepi e nelle raffigurazioni artistiche sulla Nascita, sono in r ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2015)
Un presepe senza confini
Clicca qui per la vignetta della settimana. La tradizione del presepe a casa mia c'è sempre stata. Quando mancava una decina di giorni a Natale si iniziavano a sistemare le semplici scenografie con la capanna, le casette, il ponticello e l'immancabile palazzo di Erode a Gerusalemme, aggiungendo p ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2015)
Oro, incenso e mirra
Sarà anche per via dei tre doni che offrirono al Bambino Gesù, oltre che per la tradizione trasmessaci dai Vangeli Apocrifi, che da sempre riteniamo che i Magi che vennero da oriente a Gerusalemme fossero tre, nonostante il Vangelo di Matteo che abbiamo letto non dica assolutamente nulla, al riguard ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 06-01-2015)
I Magi, cercatori di Dio
Il cammino dei Magi, venuti dall'oriente, simbolo di tutte le nazioni presenti sulla terra, è da sempre immagine del cammino di ogni uomo che cerca sinceramente Dio. Sono uomini sapienti, desiderosi di scoprire la profondità del senso della vita, abituati a scrutare i misteri del cielo e della terra ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2015)
Rivestiamoci della luce di Cristo
La solennità dell'Epifania, della manifestazione di Cristo a tutta l'umanità quale unico redentore e salvatore, ci invita a rialzarci, a rivestirci di luce, ad abbandonare tutte le tenebre, di qualsiasi genere, che possono oscurare il cuore e la mente di ogni persona e del genere umano. Infatti sono ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 06-01-2015)

Nella S. Scrittura si racconta delle manifestazioni di Dio al suo popolo: alcune di queste epifanie sono molto famose: una tra tutte, mi viene in mente la scena del roveto che bruciava davanti a Mosè, senza consumarsi...e parlava pure, con la voce di Dio. Una epifania si compone sempre di una visio ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2015)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
don Valentino Porcile     (Omelia del 06-01-2015)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 06-01-2015)

...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2015)

I Magi, pur essendo stranieri, chiamano il bimbo re dei Giudei. I gentili troveranno la salvezza per mezzo di questo bimbo la cui manifestazione (epifania) è preludio della passione (sulla croce ci sarà proprio quel titolo). Nessuno sa dove è Gesù. Solo sotto la spinta dei Magi gli scribi ricorderan ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 06-01-2015)
Video commento su Matteo 2,1-12
...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2014)

I re magi rappresentano l'universalità della salvezza perché vengono da terre pagane. Anche noi non veniamo dal giudaismo ed entriamo a far parte del dono fatto da Dio a Israele e a tutti i popoli. Nei magi si vede il cammino di fede per accostarsi al Cristo. Dopo la genealogia di Gesù, che ce lo ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 06-01-2014)
Ricalcolo del percorso. Il navigatore dei Magi
Con addosso la nostalgia delle dimore lasciate e la fedeltà assoluta al fragile segno di una stella. Così ce li presenta il poeta inglese Thomas Eliot i tre Magi (The Journey of the Magi). Non tace sul duro inverno in cui i tre intrapresero il cammino: parla del fango, dei cammelli sfiniti e indocil ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06-01-2014)
Epifania del Signore
Oggi, come i Magi, vorremmo ?seguire la stella' per provare poi la gioia di avere trovato Gesù. Così ce li presenta il Vangelo: "Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, alcuni magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: ?Dov'è colui che è nato, il Re dei Giudei? Abbiamo visto s ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2014)
La verità è amore
Si sa benissimo che la novità attira la gente come api al miele, perché ciò che esce dalla nostra consueta routine, ciò che rompe i canoni abituali, è sempre di grande richiamo e suscita curiosità ed entusiasmo iniziale. A Betlemme però la novità è straordinaria perché è Buona Novella. Essa attira u ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2014)
Alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme
Gesù, il Messia del Signore, non è venuto sulla nostra terra per un solo popolo, una sola tribù, una sola nazione o stirpe. Lui è venuto per ogni uomo. Come il Dio di Abramo è il solo, l'unico e solo Creatore e Signore di tutto l'universo visibile, così Cristo Gesù è l'unico Salvatore e Redentore de ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-01-2014)
Stelle che camminano
Epifania: festa della luce, festa delle stelle che si mettono in cammino sulle vie del cielo per andare ad adorare un Bambino. Che non è solo un bimbo, ma è un sole: è quel "sole di giustizia che sorge dall'alto per rischiarare i popoli ancora immersi nelle tenebre e nell'ombra di morte". I testi d ...
(continua)
mons. Giuseppe Giudice     (Omelia del 06-01-2014)
Mai stancarsi di cercare Dio
Oggi ci uniamo alla carovana dei cercatori di Dio. Vengono da lontano per cercare: i tuoi figli vengono da lontano, le tue figlie sono portate in braccio... Uno stuolo di cammelli ti invaderà... Tutti verranno portando oro e incenso e proclamando le glorie del Signore. Bellissima questa processione ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2014)
Commento su Matteo 2, 11
«Entrati nella casa, [i Magi] videro il bambino con Maria sua madre, si prostrarono e lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra» Mt 2, 11 Come vivere questa Parola? Una stella guida i magi, questi "cercatori di Dio", che si mettono in cammino dai loro ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-01-2014)
Magi senza censura
Clicca qui per la vignetta della settimana. Ecco che vicino alla grotta o capanna del presepe fanno la loro apparizione i famosi tre re venuti da lontano lontano. Sappiamo anche i loro nomi: Baldassarre, Melchiorre e Gasparre... i tre re magi. Magi? Cosa sono i magi? Non è che manca una lettera? ...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 06-01-2014)
Commento su Matteo 2,1-12
"Abbiamo visto spuntare la sua stella" (Mt 2,2); questo dicevano i Magi venuti da oriente per adorare "il re dei Giudei" (v.2). Attraverso di loro inizia il pellegrinaggio dell'umanità verso Cristo, verso quel Dio nato a Betlemme; morto sulla croce il Venerdì Santo e risorto il terzo giorno. Il camm ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2014)
Essere Chiesa: una continua Epifania
La velocità dell'informazione, delle notizie che ci arrivano ogni giorno, ma anche del nostro stile di vita che non ci da il tempo di assimilare le cose fatte pochi istanti prima perché già ne dobbiamo fare di nuove, ci hanno portato a bruciare le tappe, in molte cose. Anche nelle età della vita. U ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 06-01-2014)
Epifania, festa dell'adorazione e della donazione
L'Epifania non è soltanto la rivelazione di Gesù Cristo, redentore di tutta l'umanità, ma è soprattutto la solennità dell'adorazione e della donazione. Il testo del Vangelo di Matteo che oggi ascoltiamo nella liturgia della parola di Dio ci ricorda circa la venuta dei Magi alla Grotta di Betlemme. T ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06-01-2014)
Preceduti dalla stella
"Con l'Epifania si celebra la prima manifestazione della divinità di Gesù all'intera umanità, con la visita solenne, l'offerta di doni altamente significativi e l'adorazione dei magi, autorevoli esponenti di un popolo totalmente estraneo al mondo ebraico e mediterraneo"(Wikipedia). La commemorazione ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 06-01-2014)
Le stelle di Dio
Contempliamo la bontà di Dio che è apparsa in mezzo a noi. L'episodio del Vangelo di oggi ci viene riportato solo da Matteo. Egli non racconta nei particolari la nascita di Gesù, semplicemente la cita, mentre si sofferma in modo dettagliato sulla storia dei Magi, questi saggi pagani che entrano nel ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2014)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Padre Gianmarco Paris La festa dell'Epifania ci fa contemplare il mistero dell'incarnazione da un altro punto di vista, sotto un'altra angolatura. Il bambino nato a Betlemme non è solo il Figlio di Dio annunciato nel segreto del cuore a Maria e Giuseppe, ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2014)

Tutti gli anni, quando arriva la bellissima festa dell'Epifania, non posso fare a meno di interrogarmi sulla figura dei Magi. Questi personaggi misteriosi, di cui sappiamo davvero pochissimo. Per esempio: anche voi avrete sentito dire tante volte che da Gesù Bambino arrivano i "Re Magi". Però se l ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2014)
Epifania del Signore
La solennità odierna, L'Epifania, è senz'altro una solennità ecumenica, perché celebra la manifestazione della divinità di Gesù Cristo all'umanità, senza distinzione di razza popolo e religione. Con il termine ecumenico/ecumene, infatti, si intende tutto l'universo conosciuto e naturalmente tutti i ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 05-01-2014)
Video commento su Mt 2,1-12
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2013)
Commento su Mt 2,1-12
L'epifania celebra l'annuncio della nascita del Messia ad ogni uomo. Matteo, (virgola) ebreo, scrive il suo Vangelo per una comunità di ebrei-cristiani e desidera spalancare loro lo sguardo: il Messia è venuto ed è veramente l'atteso delle genti, non soltanto il pastore di Israele. I magi erano de ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-01-2013)
Audio commento a Mt 2,1-12
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 06-01-2013)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
Riccardo Ripoli     (Omelia del 06-01-2013)
Ed ecco la stella
Nella ricerca della Verità, del Bene, dell'Amore, di Dio cerchiamo con gli occhi, analizziamo con il cervello, valutiamo secondo schemi e parametri, diamo un'ordine di priorità alle cose e giudichiamo da una singola parola, da una singola azione il nostro prossimo, la chiesa e persino Dio. Quante v ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 06-01-2013)
Siamo venuti dall'oriente per adorare il re
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 06-01-2013)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
Ileana Mortari - rito romano     (Omelia del 06-01-2013)
I re magi tra storia, teologia e leggenda
Il celebre episodio della visita dei Magi a Gesù, narrato solo da Matteo, rientra nell'ambito dei cosiddetti "vangeli dell'infanzia" di Matteo e Luca, che costituiscono una rilettura teologica di fede dei primi episodi di vita del Messia, alla luce delle profezie anticotestamentarie. In essi il prim ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2013)
Commento su Mt 2,1-12
"Oggi in Cristo, luce del mondo, tu hai rivelato ai popoli il mistero della salvezza, e in lui apparso nella nostra carne mortale ci hai rinnovati con la gloria della immortalità divina". Così le parole del Prefazio che danno il senso della festa dell'Epifania, tutta luce e splendore: Gesù si manife ...
(continua)
mons. Giuseppe Giudice     (Omelia del 06-01-2013)
La fede è letizia
Uno stuolo di cammelli ti invaderà... e i popoli, significati dai Magi, intraprendono il loro cammino verso Betlemme. Ti adoreranno, Signore, tutti i popoli della terra. Il ministero della Grazia di Dio è che le genti siano chiamate in Cristo Gesù, chiamate a camminare nella fede. E da quel giorno ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 06-01-2013)
Per tutti i popoli
Lo scrivo subito a scanso di equivoci: non erano tre e nemmeno re (dove sta scritto nel Vangelo?). Ciò che è certo è che venivano da lontano, da Oriente, forse dall'Arabia. L'Evangelo li definisce con la parola greca "magoi", che sta ad indicare astronomi, studiosi del cielo. La loro è la storia di ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 06-01-2013)
Impresa costruzioni stradali a Betlemme
Come costruttori di strade. Così giaceranno nella nostra memoria quei tre uomini profumati d'Oriente e di sapienza. Sono gli ultimi a fare capolino nel presepio e, subito dopo, se ne allontanano con la stessa leggerezza e rapidità, lasciando come gesto d'altissima eredità quei piccoli gesti di una s ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2013)
Per strada
La paura bussò alla porta della nostra vita. Andò ad aprire la fede: non c'era nessuno. E quanta fede occorre in questo inizio anno per restare ancorati all'essenziale, per non lasciarsi travolgere dalla follia collettiva di un Impero in declino. Mai come in questi tempi siamo chiamati a metterci ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2013)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2013)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
Giovani Missioitalia     (Omelia del 06-01-2013)
Epifania del Signore
Epifania significa manifestazione. Con questa solennità celebriamo il Signore Gesù, vero bambino e vero Dio, che si manifesta, si fa conoscere, si fa trovare dai Magi. I Magi sono uomini che assetati di Dio, lo cercano instancabilmente. E Gesù si fa trovare. I magi rappresentano tutti noi, che no ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-01-2013)
Stelle che camminano
Epifania: festa della luce, festa delle stelle che si mettono a solcare il cielo per andare ad adorare un Bambino. Che non è solo un bimbo, ma è un sole: è quel "sole di giustizia che sorge dall'alto per rischiarare i popoli ancora immersi nelle tenebre e nell'ombra di morte". I testi di oggi, sono ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06-01-2013)
Solennità dell'Epifania del Signore
L'Epifania, che significa 'Dio si manifesta a noi e ci chiama', è considerata giustamente dalla Chiesa una grande Solennità. Dio è apparso tra noi in Gesù a Betlemme. Il Suo Natale, Nascita, è il segno della concreta e fedele volontà del Padre di invitare tutti gli uomini a tornare alla loro origin ...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 06-01-2013)
Commento su Matteo 2,1-12
"Alzati, rivestiti di luce, la gloria del Signore brilla sopra di te" (Is 60,1). Le parole del profeta Isaia descrivono la solennità dell'Epifania. Nel mondo è venuto il Re, il Signore che dona la Luce e la possibilità di divenire figli di Dio (Gv 1,12). Tale volontà divina è descritta nel racconto ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2013)

COMMENTO ALLE LETTURE a cura di Marco Simeone Da bambino ero convinto che l'Epifania fosse il nome complicato per dire che era la festa della befana (beh nella mia epoca andava molto più forte la befana di babbo natale...); ora sono cresciuto e so che non è così, però lo dico sempre per non per ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2013)

È così bella questa liturgia piena di luce! Una luce splendida quella che emana Gesù, forte, fortissima, così forte, così piena che raggiunge tutti gli uomini, anche quelli che sono nascosti nelle tenebre, che sono nella tristezza, nella "non speranza", nel dolore. Succede anche a noi, a volte, di ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06-01-2013)
Il segno della stella
Dov'è colui che è nato? I Magi avevano "visto la sua stella nell'oriente" e si erano messi in viaggio. Questi Magi non si sa bene chi siano, la tradizione popolare indica i saggi orientali come re rappresentanti di tutta un'umanità in ricerca, senza una idea precisa su chi deve trovare, ma attenta ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 06-01-2013)
Dio parla la lingua della gioia
Magi voi siete i santi più nostri, naufra­ghi sempre in questo infinito, eppure sempre a ten­tare, a chiedere, a fissare gli a­bissi del cielo fino a bruciar­si gli occhi del cuore (Turol­do). Messaggi di speranza oggi: c'è un Dio dei lontani, dei cammini, dei cieli aperti, del­le dune infinite, e ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 06-01-2013)
L'Epifania non è la festa dei re magi
Solennità dell'Epifania del Signore. Il vangelo (Matteo 2,1-12) è quello notissimo dei magi, i misteriosi sapienti che dal lontano oriente si recano in visita al neonato bambino Gesù e gli offrono ricchi quanto simbolici doni. L'episodio si presta a fascinose rappresentazioni e a interrogativi senza ...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 06-01-2013)
Ruminare i Salmi - Salmo 72,13
Salmo 72,13 CEI (Il Re-Messia) abbia pietà del debole e del misero e salvi la vita dei miseri TILC avrà pietà del debole e del povero e salverà la loro vita NV Parcet pauperi et inopi et animas pauperum salvas faciet Efesini 3,5-6 (Tutte) le genti sono chiamate, in Cristo Gesù, a condividere l ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2013)
Natale coinvolge se ci lasciamo sedurre
In un primissimo momento era capitato ai pastori essere sedotti dal fascino della luce angelica che li orientava verso la Luce divina che squarciava le tenebre (non solamente quelle notturne). Adesso invece tocca ai Magi. Vengono in qualche modo avvinti e sedotti, forse dopo aver preso coscienza di ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 06-01-2013)
Si prostrarono e adorarono il Bambino, il Figlio di Dio
Celebriamo la Festa dell'Epifania, festa particolare della nostra fede e della fede del mondo, in questo Anno della Fede. Sappiamo che Epifania vuol dire manifestazione di Gesù a tutte le genti, rappresentate oggi dai Magi, che giunsero a Betlemme dall'Oriente per rendere omaggio al Re dei Giudei, ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-01-2013)
Commento su Isaia 60,1-2
Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua luce, la gloria del Signore brilla sopra di te. Poiché, ecco, la tenebra ricopre la terra, nebbia fitta avvolge i popoli; ma su di te risplende il Signore, la sua gloria appare su di te. Is 60,1-2 Come vivere questa Parola? In questa festa dell'Epifa ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2013)
Al vedere la stella, provarono una gioia grandissima
La profezia di Isaia contempla tutti i popoli venire a Gerusalemme per rendere culto all'unico vero Dio di tutta la terra. È una visione che si avvera tutta in Cristo Gesù e nella sua Chiesa, che è nella sua essenza cattolica, universale, cosmica. Àlzati, rivestiti di luce, perché viene la tua lu ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2013)
Commento su Isaia 60,1-6; Salmo 71; Efesini 3,2 - 3a.5-6; Matteo 2,1-12
Con questa festa "della manifestazione del Signore"si conclude il tempo liturgico del Natale iniziato con la Veglia del 24 dicembre, quando abbiamo rivissuto l'Incarnazione di Cristo attraverso la sua nascita per mezzo di Maria; abbiamo poi contemplato la vita della sacra famiglia di Nazaret, le sue ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2012)
Commento su Matteo 2,1-12
Oggi celebriamo la festa della manifestazione del Signore ai popoli: il vangelo supera i confini ristretti di Israele e si realizza la profezia di Isaia: davvero tutte le nazioni si riconoscono in Gerusalemme! Sono curiosi, i magi. Hanno tempo da perdere e denaro da investire per soddisfare le prop ...
(continua)
don Mario Campisi     (Omelia del 06-01-2012)
Epifania, il Dio di tutti: i nostri doni
L'Epifania, come le altre grandi feste, riproponendo sempre le stesse letture, rischia di farci sentire il messaggio della Parola come scontato, risaputo, incapace di stimolarci a conversione. Superiamo questa sensazione: la Parola è sempre nuova, è sempre per l'oggi. Dobbiamo riconoscerlo, anche ...
(continua)
Monastero Janua Coeli     (Omelia del 06-01-2012)

Come in ogni scena di vita umana, i personaggi di questa festa di oggi sono diversi, il protagonista è uno solo: Gesù. Nato nel nascondimento, gli angeli avevano dal cielo portato l'annuncio ai pastori, persone che vivevano ai margini del contesto sociale. Ora si parla invece di magi, persone sapien ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 06-01-2012)
Dalle alcove con tre cammelli
In ginocchio sono oggi i cercatori di Dio. Hanno seguito una stella e si sono accollati il peso di un viaggio e l'irriverenza di un re-fantoccio di nome Erode Il Grande. Le stelle le conoscevano a menadito, le Scritture potevano somigliare loro a degli arabeschi carichi di mistero. Eppure dentro que ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2012)
Epifania
Il giorno di Natale è ormai trascorso, il nuovo anno è incominciato, le festività stanno terminando. Per molti si è trattato di qualche giorno di vacanza e di riposo; per altri di una pausa per l'interiorizzazione cosciente di un evento che dà respiro alla speranza e a propositi di rinnovamento; p ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 06-01-2012)

Oggi festeggiamo l'Epifania, cioè la manifestazione di Dio tramite l'incarnazione di suo figlio Gesù; in altre parole rifesteggiamo il Natale, perché è un evento di capitale importanza. I Magi erano semplicemente magi, e ce n'erano tanti, come oggi. Non bisogno leggere questo testo come se fosse ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2012)

La festa di oggi è una festa emozionante, una delle più belle dell'anno liturgico, una delle più solenni. Penso che tutti voi abbiate aggiunto al vostro presepio quei tre re che vengono dall'Oriente a portare doni speciali a Gesù! Da questa festa dell'Epifania, che è strettamente legata al Natale, ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2012)

Prima lettura Is 60,1-6 Nel 538 a.C. i giudei tornarono dall'esilio di Babilonia. Tuttavia, molti rimasero nel paese straniero. Gerusalemme, dove ancora non era stato ricostruito il tempio, era ormai solo la capitale di un piccolo staterello posto in un angolo sperduto dello sterminato impero persi ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2012)
Dio c'è, nel buio e nel silenzio
Grazie a Dio, tra le molte cose che ci vengono sottratte nella vita di ogni giorno, non ci è ancora stata tolta la capacità di alzare il nostro sguardo verso l'alto e di vedere il cielo stellato e, quand'essa risplende, anche la luna. Tra l'altro, e curiosamente, questo avviene principalmente fuori ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2012)
Commento su Mt 2,1-12
I Magi dell'Epifania nella tradizione popolare sono diventati "re" e "tre" per i doni che offrirono. Rappresentano anche i tre figli di Noè, ossia tutta l'umanità. Oggi le loro reliquie si trovano a K-ln in Germania, frutto del bottino che il Barbarossa sottrasse a Milano nel 1164. I magi erano gli ...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 06-01-2012)
Convocati dall'Infante divino
La solennità dell'Epifania rivela il significato profondo del mistero della nascita del Redentore. Il Verbo incarnato, infatti, non è venuto solo per il popolo d'Israele, ma per ogni uomo, rappresentato dai Magi. Ed è sul cammino di fede dei Magi che la Chiesa invita a meditare. San Matteo narra ch ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06-01-2012)
Solennità dell'Epifania: "Dio, Padre di tutti"
Sappiamo che la Chiesa sottolinea in modo solenne i giorni che raccontano il cammino che Dio ha fatto e fa per la salvezza di tutti gli uomini, anche e soprattutto dopo il peccato originale. Subito, dopo la Sua nascita, attraverso il racconto della incredibile ricerca dei Magi, Gesù volle manifesta ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 06-01-2012)
Abbiamo visto la sua stella
Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo Che cosa è questa stella? Al proposito sono state fatte le più disparate ipotesi forse interessanti da un punto di vista storico o scientifico, ma la stella è e rimane una immagine utopica; un miraggio irraggiungibile che ha messo in m ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 06-01-2012)
Cercatori
Se sei un cercatore di Dio, oggi è la tua festa. Se sei uno che non si accontenta del "sentito dire", oggi è il tuo giorno. Se il tuo cuore è inquieto, siediti comodo e leggi con attenzione la pagina splendida che Matteo ci regala. Lo scrivo subito a scanso di equivoci: non erano tre e nemmeno ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2012)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 06-01-2012)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2012)
Pastori o Magi, tutti a Betlemme
Abbiamo visto nei pastori i primi destinatari del messaggio di salvezza apportato dall'angelo che li esorta a correre a Betlemme, dove troveranno il Bambino nella mangiatoia. Essi sono uomini rozzi, incolti e illetterati, esclusi dalla società d'Israele perché non in grado di conoscere la Legge di M ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2012)
Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei?
Il Vangelo di questo giorno ci rivela che Gesù è il dono di Dio all'intera umanità. Nessun ha un diritto esclusivo su Gesù Signore. Nessuno potrà mai dire: Cristo è solo mio. Perché Lui è di tutti, di ogni uomo: santo, peccatore, giusto, ingiusto, iniquo, idolatra, malvagio, empio, puro, impuro, one ...
(continua)
don Daniele Muraro     (Omelia del 06-01-2011)
La familiarità
Continuando a riflettere dal nostro punto di vista sulla famiglia non si possono tralasciare le parole del Concilio Vaticano II che si trovano nel decreto sull'apostolato dei laici: "Tutti i laici facciano pure gran conto della competenza professionale, del senso della famiglia, del senso civico..., ...
(continua)
don Mario Campisi     (Omelia del 06-01-2011)
Audio commento su Matteo 2,1-12
Termina oggi il ciclo dell'Incarnazione. Un Dio che si rivela per comunicarsi. Un Dio che ama la nostra carne per contagiarla della sua divinità: è mistero decisivo per la sorte dell'uomo e della sua storia. L'immagine che meglio ne coglie il senso è quella dello sposalizio. Un antico canto orienta ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06-01-2011)
EPIFANIA: Per tutti c'è una stella in Cielo che ci attende
Dopo la sua nascita, Dio non perde tempo a manifestare a tutti che, se Lui è venuto tra noi, è per farci dono della Salvezza. E davvero suscita grande stupore questo desiderio di chiamare tutti, senza distinzioni e subito - sempre che ciascuno senta la necessità della Sua Presenza e del Suo Amore. L ...
(continua)
padre Mimmo Castiglione     (Omelia del 06-01-2011)
Epiphàneia. Dalla STELLA alla stalla!
Scomodati dall'inquietudine si mettono in viaggio! Per tanto tempo. Vestiti bene, col seguito, affascinanti. Tutti simpatici all'Infante, anche i sapienti. S'incamminano gli Astrologi. Una luce li guida, che per un po' scompare. Sbagliano strada e giungono a palazzo. Vacilla l'establishment. ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 06-01-2011)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-01-2011)
Dacci oggi la nostra Stella quotidiana
Credo che sia la prima volta, in 43 anni di vita cristiana, e certamente nei quasi 19 di sacerdozio, che mi capita di non celebrare la Solennità dell'Epifania. Non per negligenza, intendiamoci, ma a motivo del viaggio verso il continente sudamericano, dove in questo momento mi trovo. Quando domenica ...
(continua)
don Luigi Trapelli     (Omelia del 06-01-2011)
Il cammino dei Magi: un autentico percorso di fede
Concludiamo il periodo natalizio con questa solennità che è il segno della manifestazione di Gesù alle genti. Il racconto di Matteo è molto sobrio e scarno. Non si ferma su particolari secondari, ma punta all'essenziale. Al centro vi è la figura dei Magi e la loro ricerca del Messia. Vi è un ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2011)
Commento su Mt 2,1-12
Una lunga lista di nomi apre il Nuovo Testamento; è la genealogia di Gesù. Chi porta la buona notizia non cade dal cielo come un semi-dio della mitologia greca. È figlio di una lunga storia di un popolo e quei nomi sono la somma delle generazioni. La nascita di Gesù è raccontata attraverso gli occhi ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-01-2011)

Oggi è il giorno dell'Epifania. "Che parolona difficile!" direte voi. E' una parola che deriva dal greco e che significa "manifestazione". La manifestazione si fa', di solito, quando ci si raduna per una cosa importante e si desidera che tutti la conoscano o la possano vedere. Può essere una manifes ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2011)

COMMENTO ALLE LETTURE a cura di don Giampaolo Perugini Quando avviene un terremoto, sia gli scienziati che studiano l'evento, sia i cronisti che comunicano la notizia, sono particolarmente interessati al suo EPICENTRO. L'epicentro è il punto da cui si propagano le scosse sismiche, il luogo del ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-01-2011)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 06-01-2011)
Dov'è colui che è nato?
Vanno per adorare il re che è nato, ma sono loro stessi adorabili! Sì, adorabili e grandi i magi per quello che ogni anno ci comunicano. Parto da quell'interrogativo a bruciapelo: dov'è colui che è nato? Se ne vanno in giro i sapienti venuti dall'oriente, tra una piazza ed un vicoletto, tra le ca ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 06-01-2011)
Dov'è colui che è nato?
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2011)
Video commento a Mt 2, 1-12
...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 06-01-2011)
La gloria del Signore brilla sopra di te!
"Alzati e rivestiti di Luce!". La luce è Gesù: Luce del mondo. Egli è venuto a stare in mezzo a noi e, se avremo davvero fede in Lui, essa brillerà sempre sul nostro cammino e sopra di noi: "la Gloria del Signore brillerà su di te". Oggi purtroppo "la tenebra ricopre la terra, nebbia fitta avvolge i ...
(continua)
don Luca Orlando Russo     (Omelia del 06-01-2011)
«Abbiamo visto sorgere la sua stella»
I Magi alla ricerca di un re. Un altro re e una città turbata. Diversi personaggi si muovono sul palcoscenico di questo brano, ma solo alcuni di loro sono persone veramente sagge perché hanno scoperto il segreto della gioia. Come hanno fatto? Vediamo. Ci sono anzitutto i Magi. Non basta aggiungere ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2011)
Epifania, festa dell'Amore e della Verità
Gusù Bambino nella greppia non è passivo, ma agisce già sin d'ora per la salvezza del mondo. Una volta concepito dal grembo vergineo di Maria, Egli non resta nascosto e sebbene le condizioni alle quali è costretto siano di estrema indigenza e povertà, manifesta a tutti quella che è la vera potenza d ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-01-2011)
Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei?
Gesù è nato per essere il Re di tutti i popoli. Ogni uomo è chiamato a riconoscere in Lui il suo vero Re: Re di giustizia, pace, misericordia, perdono, carità, santità, salvezza, redenzione. Re nel tempo e nell'eternità. Oggi, domani, sempre, per i secoli dei secoli. Le vie che conducono all'adoraz ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06-01-2010)
Commento su Matteo 2,1-12
Lectio Contesto Il capitolo secondo del vangelo di Matteo è composta da quattro episodi che formano un'unità: la visita dei magi è il primo di essi, seguito dalla strage dei bimbi di Betlemme e dalla conseguente fuga in Egitto di Giuseppe con Maria e Gesù; il quarto episodio è il loro ritorno a N ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-01-2010)
In cammino con la stella
? ...
(continua)
don Romeo Maggioni     (Omelia del 06-01-2010)
Alcuni Magi vennero da oriente
"Dov'è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo". Sulla scia dei Magi ripercorriamo l'itinerario dell'uomo che cerca sinceramente Dio. Troveremo alla fine che Dio ci ha preceduti e ci aspetta in una casa perché anche noi lo abbiamo ad adora ...
(continua)
padre Lino Pedron     (Omelia del 06-01-2010)

La domanda dei magi: "Dov'è colui che è nato, il re dei giudei?" (v. 2) costituisce, forse, il tema principale del brano. Ciò che più meraviglia è il fatto che essa viene formulata da persone estranee al popolo d'Israele, ancora lontane dalla salvezza, ma che presto prenderanno il posto del popolo e ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 06-01-2010)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 06-01-2010)
Sei sempre e solo tu che scegli
Cosa sono questo vangelo e tutti i vangeli del Natale? I vangeli del Natale (Mt 1-2; Lc 1-2; Gv 1) sono il racconto teologico della nascita di Gesù. Teologico non vuol dire come è nato effettivamente Gesù ma il senso della sua nascita per noi e per questo mondo. I vangeli dell'infanzia, infatti, non ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-01-2010)
Commento su Matteo 2,1-12
COMMENTO ALLE LETTURE a cura di don Giampiero Ialongo Non passa giorno nelle nostre città in cui non ci sia qualcuno che "manifesta". Manifestano gli studenti, i lavoratori, i ferrotranvieri, i magistrati, i precari, gli insegnanti... tutti manifestano per cercare di dire qualcosa, per cercare ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-01-2010)
Cercare dopo essere stati cercati
Rileva Ravasi che la presenza di una stella nei libri della Bibbia non è affatto casuale e assume un'importanza rilevante. Già nel libro dei Numeri (24, 17), in una circostanza del tutto singolare e allusiva (cap. 23), il re Balak chiede al mago Balaam di maledire Israele ritenuto suo nemico; l'uom ...
(continua)
LaParrocchia.it     (Omelia del 06-01-2010)
Vedere la Stella
Nel racconto della visita dei Magi a Gesù Bambino colpisce l'espressione "...abbiamo visto la Sua Stella...", che i saggi pronunciano nel momento in cui si trovano davanti a Erode. Altrettanto interessante è la descrizione che gli stessi magi danno della stella nel protovangelo di Giacomo: "Abbiamo ...
(continua)
don Daniele Muraro     (Omelia del 06-01-2010)
Mirra a Colui che doveva morire
Nella prima lettura il profeta Isaia annuncia a Gerusalemme un futuro pieno di favori. La città santa brillerà come un faro capace di attrarre a sé i rappresentanti di molti popoli i quali in segno di devozione al Signore faranno affluire verso di essa grandi tesori, in particolare oro e incenso. D ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-01-2010)

ISAIA (60, 1-6) Tema principale di questo capitolo è la città di Gerusalemme. Essa vedrà i popoli e i suoi figli dispersi tornare verso di lei. Questi primi 6 versetti rispecchiano la bellezza di Gerusalemme, grazie alle sue porte aperte non ci sarà più bisogno di difendersi perché entreranno tutti ...
(continua)
padre Romeo Ballan     (Omelia del 06-01-2010)
Epifanie missionarie: Cristo, luce dei popoli
Epifanie: Magi, Battesimo, Cana... Riflessioni Il cristiano inaugura il nuovo anno con due impegni forti: la pace e la missione. Ambedue questi impegni hanno come centro Gesù Cristo. Il 1° gennaio è Cristo nostra pace; all'epifania è Cristo luce dei popoli. Epifania è una festa plurale: ogni m ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2010)
Cercatori di Dio
(Questa è una predica riciclata. Ma la condivido anche a distanza di qualche anno) I magi che arrivano dall'Oriente con i loro doni hanno davvero segnato la fantasia degli uomini nella storia: forse per quel non so che di esotico che portano con sé, tutti siamo rimasti affascinati da queste stran ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-01-2010)

I Magi presentati dal Vangelo dell'Epifania (manifestazione) nella tradizione popolare sono diventati "re" su suggerimento di Isaia 60 e del Salmo 72. Il loro numero è diventato "tre" a causa dei doni che offrirono. Rappresentano anche i tre figli di Noè, ossia tutta l'umanità. Oggi le loro reliquie ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 06-01-2010)
Strade
Qualche settimana fa ero a cena da alcuni amici. E' un lusso che mi concedo raramente, ma è sempre un' occasione preziosa di incontro e di dialogo. Mentre la pizza cuoceva nel forno, la padrona di casa si è messa a sistemare il presepe ancora in fase di allestimento. La capanna o.k., le statuine pi ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2010)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2009)

Gioite, cercatori di Dio! Dopo essersi rivelato ai giusti di Israele (Maria e Giuseppe) e ai poveri (i pastori), il Dio fatto uomo si fa trovare dai pagani che cercano, in realtà, la risposta alle teorie scientifiche. Che meraviglia! L'intento di Matteo è chiaro. Lui, ebreo, scrive il suo Vangelo ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 06-01-2009)
Video commento a Mt 2,1-12
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-01-2008)

I popoli pagani riconoscono nel neonato di Betlemme l'inviato di Dio: questo è il senso teologico profondo della festa in cui assistiamo all'Epifania - la manifestazione - di Dio. I magi, grandi cercatori di Dio, sono, probabilmente, persone istruite benestanti e colte che passavano il tempo a ve ...
(continua)
   > Translate this page (italian > english) with Google