LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 27 Luglio 2014 <

Venerdì 25 Luglio 2014

Sabato 26 Luglio 2014

Domenica 27 Luglio 2014

Lunedì 28 Luglio 2014

Martedì 29 Luglio 2014

Mercoledì 30 Luglio 2014

Giovedì 31 Luglio 2014

Venerdì 1 Agosto 2014

Sabato 2 Agosto 2014

Domenica 3 Agosto 2014


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

  XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde
AO170 ;

San Tommaso d’Aquino, il grande teologo del Medioevo, utilizza un’immagine: noi uomini siamo come una freccia già in piena corsa. Un altro ha preso la mira e ha tirato. Non spetta più a noi cercare un obiettivo: è già stabilito. E dove va questa freccia di cui il Creatore ha stabilito l’obiettivo? Ecco la risposta: la freccia corre verso il bene, e dunque verso la felicità. Dio, e la felicità di essere presso di lui, corrispondono alla più profonda aspirazione dell’uomo. Qui non vi è nulla di imposto, nessun compito da fare come penso, nessun passaggio a gincana, non dobbiamo stringere i denti. Come il ruscello scorre naturalmente verso il mare, così l’uomo è in cammino verso Dio. Questo insegnamento sugli uomini si trova nella parabola di Gesù che ci presenta il Vangelo. È riassunto in sette righe di una semplicità geniale. Il Regno dei cieli è proprio ciò che si cerca nel profondo del cuore. È come un tesoro di cui si scopre l’esistenza. È come una perla, la perla delle perle che il mercante ha cercato per tutta la sua vita. Se il mercante raggiunge il suo obiettivo, non è grazie alla sua tenacia, ma perché ciò gli è concesso in dono. Tuttavia il regno dei cieli non ci è tirato in testa. Bisogna impegnarsi personalmente, essere pronti anche a sacrificare tutto. Ma non per una cosa estranea. È ciò che abbiamo di più personale, e al tempo stesso un dono. E bisogna saper cogliere questo dono; bisogna essere pronti. Quando si raggiunge l’obiettivo, non bisogna crollare come dopo un eccesso di sforzo, ma esultare di indescrivibile gioia.
Il segreto del cristianesimo può essere espresso in un’immagine di sette righe. Ce ne vogliono un po’ di più ai predicatori! Quanto a ciascuno di noi, ci vuole tutta una vita per capirlo.

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Dio sta nella sua santa dimora;
ai derelitti fa abitare una casa,
e dà forza e vigore al suo popolo. (Sal 68,6-7.36)


Colletta
O Dio, nostra forza e nostra speranza,
senza di te nulla esiste di valido e di santo;
effondi su di noi la tua misericordia
perché, da te sorretti e guidati,
usiamo saggiamente dei beni terreni
nella continua ricerca dei beni eterni.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

Oppure:
O Padre, fonte di sapienza,
che ci hai rivelato in Cristo
il tesoro nascosto e la perla preziosa,
concedi a noi il discernimento dello Spirito,
perché sappiamo apprezzare fra le cose del mondo
il valore inestimabile del tuo regno,
pronti ad ogni rinunzia
per l’acquisto del tuo dono.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

>

Prima lettura

1Re 3,5.7-12
Hai domandato per te la sapienza.

Dal primo libro dei Re

In quei giorni a Gàbaon il Signore apparve a Salomone in sogno durante la notte. Dio disse: «Chiedimi ciò che vuoi che io ti conceda».
Salomone disse: «Signore, mio Dio, tu hai fatto regnare il tuo servo al posto di Davide, mio padre. Ebbene io sono solo un ragazzo; non so come regolarmi. Il tuo servo è in mezzo al tuo popolo che hai scelto, popolo numeroso che per la quantità non si può calcolare né contare. Concedi al tuo servo un cuore docile, perché sappia rendere giustizia al tuo popolo e sappia distinguere il bene dal male; infatti chi può governare questo tuo popolo così numeroso?».
Piacque agli occhi del Signore che Salomone avesse domandato questa cosa. Dio gli disse: «Poiché hai domandato questa cosa e non hai domandato per te molti giorni, né hai domandato per te ricchezza, né hai domandato la vita dei tuoi nemici, ma hai domandato per te il discernimento nel giudicare, ecco, faccio secondo le tue parole. Ti concedo un cuore saggio e intelligente: uno come te non ci fu prima di te né sorgerà dopo di te».

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 118

Quanto amo la tua legge, Signore!

La mia parte è il Signore:
ho deciso di osservare le tue parole.
Bene per me è la legge della tua bocca,
più di mille pezzi d’oro e d’argento.

Il tuo amore sia la mia consolazione,
secondo la promessa fatta al tuo servo.
Venga a me la tua misericordia e io avrò vita,
perché la tua legge è la mia delizia.

Perciò amo i tuoi comandi,
più dell’oro, dell’oro più fino.
Per questo io considero retti tutti i tuoi precetti
e odio ogni falso sentiero.

Meravigliosi sono i tuoi insegnamenti:
per questo li custodisco.
La rivelazione delle tue parole illumina,
dona intelligenza ai semplici.

>

Seconda lettura

Rm 8,28-30
Ci ha predestinati a essere conformi all’immagine del Figlio suo.

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, noi sappiamo che tutto concorre al bene, per quelli che amano Dio, per coloro che sono stati chiamati secondo il suo disegno.
Poiché quelli che egli da sempre ha conosciuto, li ha anche predestinati a essere conformi all’immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli; quelli poi che ha predestinato, li ha anche chiamati; quelli che ha chiamato, li ha anche giustificati; quelli che ha giustificato, li ha anche glorificati.

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Mt 11,25)
Alleluia, alleluia.
Ti rendo lode, Padre,
Signore del cielo e della terra,
perché ai piccoli hai rivelato i misteri del Regno.
Alleluia.

>

Vangelo

Mt 13,44-52
Vende tutti i suoi averi e compra quel campo.


+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra.
Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Avete compreso tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì». Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche».

Parola del Signore.

Forma breve (Mt 13,44-46):

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra».

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Donaci, o Padre, la saggezza del cuore, perché possiamo domandarti ciò che è conforme alla tua volontà ed al tuo progetto di bene sulla nostra vita e sul mondo.
Preghiamo dicendo: Ascoltaci Signore.

1. Perché la santa Chiesa abbia la consapevolezza di essere la grande rete che Dio getta ogni giorno nel mare dell’umanità ed impari ad accogliere senza pregiudizi e intransigenza ogni uomo desideroso di salvezza. Preghiamo.
2. Per i governanti, perché sappiano agire con sapienza e discernimento, agendo per il bene dell’uomo, specialmente del povero e del debole. Preghiamo.
3. Per coloro che sono stati travolti dalla fragilità e dall’egoismo, perché si rendano conto che solo Cristo è il tesoro della vita per ogni uomo. Preghiamo.
4. Per tutti i cristiani, perché risveglino la fede, forse impolverata e stanca, aderendo con rinnovato entusiasmo al Vangelo di Gesù. Preghiamo.
5. Per la nostra comunità, affinché sia accogliente e gioiosa, sperimentando nella comunione fraterna la bellezza dell’essere cristiani. Preghiamo.

Tu che da sempre ci conosci, o Padre, e per tua grazia ci hai fatti cristiani, ascolta le nostre preghiere, perché possiamo essere strumenti del tuo amore, diffondendo nel mondo la buona notizia della salvezza. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
Accetta, Signore, queste offerte
che la tua generosità ha messo nelle nostre mani,
perché il tuo Spirito, operante nei santi misteri,
santifichi la nostra vita presente
e ci guidi alla felicità senza fine.
Per Cristo nostro Signore.


Antifona di comunione
Anima mia, benedici il Signore:
non dimenticare tanti suoi benefici. (Sal 103,2)

Oppure:
Beati i misericordiosi: essi troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore: essi vedranno Dio. (Mt 5,7-8)

Oppure:
“Alla fine del mondo verranno gli angeli
e separeranno i cattivi dai buoni”, dice il Signore. (Mt 13,49)


Preghiera dopo la comunione
O Dio, nostro Padre, che ci hai dato la grazia
di partecipare al mistero eucaristico,
memoriale perpetuo della passione del tuo Figlio,
fa’ che questo dono del suo ineffabile amore
giovi sempre per la nostra salvezza.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

don Marco Pedron     (Omelia del 24-08-2014)
Io non voglio sacrifici ma gioia
Lunedì - C'è qualcuno che non vive come tutti Nel vangelo di oggi Gesù, come domenica scorsa, continua a parlare del regno dei cieli. Il regno dei cieli non è il regno dell'aldilà ma è un regno dell'aldiqua, un'alternativa alla società. Tutti vivono in un modo. Ma chi vive come Gesù, vive in un ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 27-07-2014)
Perché e per chi viviamo?
Così Gesù oggi ci parla e invita a meditare: "Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 27-07-2014)
Video commento su Mt 13,44-52
...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 27-07-2014)
Commento su Rm 8,28-30
Collocazione del brano Il brano di questa domenica segue immediatamente quello di domenica scorsa, in cui vedevamo lo Spirito partecipare direttamente alle sofferenze dei credenti e intercedere per loro, soprattutto nella loro incapacità di pregare e di chiedere ciò di cui hanno veramente bisogno. ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 27-07-2014)
Commento su Mt 13,44-52
Collocazione del brano Termina con questa domenica la lettura delle parabole contenute nel capitolo 13. Il capitolo continua ancora con un piccolo brano (Mt 13,53-58) dedicato all'accoglienza, o meglio alla non accoglienza, che Gesù ricevette al suo ritorno a Nazareth. Le ultime quattro parabole ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 27-07-2014)
Audio commento alla liturgia
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 27-07-2014)
Video commento a Mt 13,44-52
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 27-07-2014)
Come una perla di grande valore
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 27-07-2014)
Per trovare il tesoro c'è da comprare il campo
Il regno di Dio è al centro della passione di Gesù. É il suo sogno, il suo ideale, il suo desiderio più intimo: che venga il regno del Padre! Così anche in questa domenica accogliamo da Gesù le sue confidenze: Egli ci parla, con linguaggio che tocca il cuore, di ciò che scalda il suo cuore e che, ne ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 27-07-2014)
Vende tutti i suoi averi e compra quel campo
Il vangelo di oggi ci propone le parabole del regno dei cieli e ci invita ad interrogarci prima di tutto su questa stessa espressione: il regno dei cieli. Cosa intente l'evangelista Mattero utilizzando questa espressione? Nel vangelo di Matteo resta qualcosa della tendenza propria alla pietà ebraic ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 27-07-2014)
Il Regno di Dio nella concretezza di tutti i giorni
In queste domeniche del tempo ordinario ci stiamo soffermando sulla lettura continua del Vangelo di Matteo al capitolo 13. Filo comune di questo capitolo è: l'urgenza del Regno. Questo Regno si realizza, ma giungerà a compimento nel giudizio universale. Siamo invitati ancora una volta a catapultarci ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 27-07-2014)
Il fastidio di Dio: "Ma chi mi ha dipinto così?"
Si parla di un uomo che le ha distratto il cuore: "sei il mio tesoro". E viceversa: si parla di una donna che gli ha distratto l'anima, sin quasi a stordirla: "sei splendida come una perla". Il tesoro e la perla: ma anche i gigli e le focacce, la bellezza e l'amore, il batticuore e le sorprese della ...
(continua)
mons. Gianfranco Poma     (Omelia del 27-07-2014)
Avete compreso tutte queste cose?
"Il Regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo...": tutto il discorso in parabole (Matt.13) è un invito rivolto a chi ascolta, perché sappia vedere, comprendere e sorprendersi della inesauribile bellezza di ciò in cui è immerso. Veder Dio in tutte le cose, sentire il suo profumo, tocc ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 27-07-2014)
Bisogna rischiare, ne vale la pena!
Avete presente quegli anziani contadini, o quegli artigiani, manuali di qualsiasi professione, le cui case sono un concentrato di cimeli e di aggeggi vetusti che si faticano ormai a trovare, se non tra le bancarelle di un antiquariato? Quando li andate a trovare, questi iniziano a tirar fuori dagli ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 27-07-2014)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Gigi Avanti In generale, chi intende far capire certe cose ad altri e desidera non essere frainteso usa lo strumento dei concetti, del ragionamento, della spiegazione. Ma c'è anche un altro strumento, forse più immediato di questo, in grado di far capire ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 27-07-2014)
Regno dei cieli, tesoro e rivoluzione di vita
Tesoro: parola magica, parola da in­namorati, da avventure, da favole, ma anche da Vangelo, uno dei nomi più belli di Dio. Il regno dei cieli è simile a un tesoro. Acca­de per il regno ciò che accade a chi trova un tesoro o una perla: un capovolgimen­to, un ribaltone totale e gioioso che travol­ge ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 27-07-2014)
Video commento su Mt 13,44-52
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 27-07-2014)
Il Regno di Dio è una novità infinita
Il Vangelo di questa XVII domenica del tempo ordinario ci presenta altre tre brevi parabole dette da Gesù per far capire il senso ed il valore del Regno di Dio che Egli stesso instaura con la sua venuta nel mondo e che Egli stesso fa conoscere e diffonde mediante la predicazione della buona novella. ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 27-07-2014)
Come una scatola di giocattoli
Il regno dei cieli Cosa significa regno dei cieli?... quale "regno" umano ci permette di traslare l'immagine a quello celeste? La storia degli uomini ha fatto (e sta facendo) l'esperienza di ogni tipologia di regno: dall'Impero alla monarchia, alla repubblica, regni assolutisti, totalitari, integr ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 27-07-2014)
Il tesoro nascosto
La vita è una caccia al tesoro. Bella storia. E abbiamo in tasca le istruzioni, a saperle leggere. La mappa è offerta a tutti, gratuitamente. E invece, tontoloni, siamo lì, col naso per aria, e diamo retta ai tanti che ci vogliono vendere le istruzioni per la felicità. Diamo retta ai venditori di ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 27-07-2014)
Video commento a Mt 13,44-52
...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 27-07-2014)
Sulla Tua Parola - Mt 13,44-52
...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 27-07-2014)

Dalle parabole del chicco di senapa, del lievito e della zizzania, la nostra riflessione si sposta oggi su altre 3 parabole: il tesoro nascosto, il mercante di perle, la rete da pesca gettata in mare. E così le informazioni sul regno dei cieli si arricchiscono di nuovi elementi. "Never say never!", ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 27-07-2014)

Un contadino che scopre un tesoro non cercato; un mercante che finalmente s'imbatte in una perla strepitosa! Appena accanto l'immagine della pesca che descrive il giudizio finale. La vita e la salvezza mescolano esultanza e apprensione, sorpresa assoluta e severa sospensione. L'uomo è pieno di gioia ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 27-07-2014)
Il tesoro nascosto
Chi sono e quanti sono i protagonisti del Vangelo di oggi? Sono quattro: un campo, un uomo, un tesoro e una perla. Oggi voglio presentarvi questa parabola sotto forma di racconto. La storia di un campo C'era una volta un campo in cui erano nascosti un tesoro e una perla preziosissima; chi p ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 27-07-2014)
Essere saggi: cioè cercare il regno di Dio
Prima lettura (1Re 3,5-12). A Salomone, appena diventato re, Dio concede di chiedere quel che desidera. Saper bene governare, dice l'interpellato, e Dio gli risponde: poiché non hai chiesto una lunga vita, o ricchezze, o vittoria sui nemici, ecco, ti concedo la saggezza. Chissà se i governanti d'ogg ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 27-07-2014)
La grande opportunità del Regno
Scrive un anonimo scrittore latino: "L'opportunità ha i capelli davanti. Dietro è calva. Se l'afferri per il ciuffo potresti trattenerla, ma se dovesse fuggire, neanche Giove in persona potrebbe catturarla di nuovo." Ma poiché è zazzeruta sul davanti, una volta individuatala, la si può cogliere al v ...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 27-07-2014)
Ruminare i Salmi - Salmo 119,71-72 (XVII domenica del tempo ordinario, anno A)
Ruminare i Salmi - Salmo 119 (Vulgata / liturgia 118),71-72 (XVII domenica del tempo ordinario, anno A) CEI Bene per me se sono stato umiliato, perché impari i tuoi decreti. Bene per me è la legge della tua bocca, più di mille pezzi d'oro e d'argento. TILC È stata un bene per me l'umiliazione ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 27-07-2014)
Avete compreso tutte queste cose?
La comprensione di ogni Parola di Dio nella sua verità apre il cuore ad una comprensione ancora più grande, più forte, più elevata, più globale, più santa. Ogni Parola di Dio, di Cristo Gesù, contenuta nell'Antico Testamento, nel Vangelo, negli altri libri del Nuovo Testamento, è carica dello stesso ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 27-07-2014)
Commento su 1Re 3,5.7-12; Sal 118; Rm 8,28-30; Mt 13,44-52
La liturgia odierna potrebbe benissimo Chiamarsi "domenica della saggezza". Oggi giorno la parola saggezza non gode di alcun prestigio in quanto richiama alla mente valori fuori corso, come la Lira. Alla saggezza, valore antico, si preferisce il valore volpino, l'astuzia, dai più considerata saggezz ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 24-07-2011)
Vende tutti i suoi averi e compra quel campo
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Giovani Missioitalia     (Omelia del 24-07-2011)
Le parabole di Gesù
Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo (Mt 13,44) Un mercante che va in cerca di perle preziose (Mt 13,45) Rete gettata nel mare (Mt 13,47) Evviva la saggezza di Salomone, uomo rispettoso presso la gente ma nello stesso uomo di fede verso Dio, fedele alla sua Parola. Pensan ...
(continua)
don Daniele Muraro     (Omelia del 24-07-2011)
In Cristo
Che il re Salomone avesse domandato per sé il discernimento nel giudicare piacque agli occhi di Dio. L'arte di ben guidare la propria vita non si è mai imparata una volta per tutte, ma per chi ne ha trovato la sorgente tale saggezza rimane continuamente a disposizione. Dopo aver esposto le ultime p ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 24-07-2011)

Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Monastero Janua Coeli     (Omelia del 24-07-2011)
Il tesoro nascosto
In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: "Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo ... a un mercante che va in cerca di perle preziose ... a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci ... " La rete che raccoglie ogni genere di pesci fa pensare ... la rete è i ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 24-07-2011)
Quando l'azzardo premia
Lo spiega ma senza spiegarlo: tutto cerca l'Uomo dei Vangeli ma sempre cauto nel non-svelare appieno la profondità del Mistero che va racchiudendo. Glielo stanno chiedendo da quando ha messo piede in quel bagnasciuga di Genesaret a cosa si potrebbe paragonare questo Regno di cui tanta nostalgia è ca ...
(continua)
don Mario Campisi     (Omelia del 24-07-2011)
La fede è trovare un tesoro
Attenti bene! La gioia cristiana non è quella sguaiata, superficiale, chiassosa di chi scambia la porporina con l'oro vero, ma quella che nasce dall'aver saputo distinguere la perla di grande valore dai cocci di bottiglia. Quella che assicura una vita vera, buona e bella. Qui. Ora. Per sempre. Dovre ...
(continua)
don Luigi Trapelli     (Omelia del 24-07-2011)
Alla ricerca della perla preziosa
Dopo la parabola di domenica scorsa della zizzania e del buon grano troviamo altre tre parabole: del tesoro, della perla e della rete. Analizzerò, in modo particolare, le prime due parabole. Gesù parte dalla realtà degli ascoltatori e quindi oggi parlerebbe alle varie categorie di persone implicate ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 24-07-2011)
Il regno di Dio, nostro tesoro
La preghiera della messa di oggi ci aiuta così: "O Padre, fonte della sapienza, che ci hai rivelato in Cristo il tesoro nascosto e la perla preziosa, concedi a noi il discernimento dello Spirito, perché sappiamo apprezzare, fra le cose del mondo, il valore inestimabile del tuo regno, pronti ad ogni ...
(continua)
don Valentino Porcile     (Omelia del 24-07-2011)
Video commento a Mt 13, 44-52
...
(continua)
don Luca Orlando Russo     (Omelia del 24-07-2011)
Vende tutti i suoi averi e compra quel campo
Il brano evangelico di questa domenica ci invita ad esercitare la nostra fantasia. Camminando per un sentiero di campagna, circondato dagli alberi e dai prati, ascoltando il canto degli uccelli e il rumore dell'acqua di un ruscello, respirando l'aria pura, mi accorgo che in lontananza qualcosa scint ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 24-07-2011)
Chi incontra veramente Dio...
Il vangelo di oggi ci presenta tre piccole parabole: tesoro, perla e rete. La prima e la seconda sono molto affini. Anche se Gesù le deve aver dette in occasioni diverse, il tema è lo stesso. In quel tempo in Palestina le guerre erano frequenti e questo costringeva la gente a nascondere le cose d ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 24-07-2011)
L'amore, la perla più preziosa
Ne impariamo parecchie di cose, nella vita. Non tutte sono edificanti. Anzi, alcune sarebbe il caso che non le imparassimo per nulla. Però anche questo avviene, e tutte quante entrano in quel grande contenitore dei ricordi a cui, all'occorrenza, andiamo ad attingere per riuscire a districarci tra i ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 24-07-2011)

La terza parabola del vangelo di oggi sviluppa un tema che abbiamo già trattato domenica scorsa, pertanto guardiamo alle prime due. Gesù dice che il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo. L'uomo che lo trova non se lo prende, non se lo porta via. Considera più fruttuoso comperar ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 24-07-2011)
Perché viviamo e per chi?
Se c'è una cosa insopportabile nella vita, almeno per chi senta la necessità e l'amore per la verità, è il non riuscire a capire perché si vive o, se vogliamo, per chi si vive. Guardando tante persone, che vivono accanto a noi o che incontriamo, scorgiamo come dipinto sul loro volto - se si ha un b ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 24-07-2011)
Il Regno, tesoro per ogni uomo
Tesoro: parola rara, parola da innamorati, da avventure grandi, da favole. Oggi, parola di Vangelo e nome di Dio. Un contadino e un mercante trovano tesori. Lo trova uno che, per caso, tra rovi e sassi, su un campo non suo, è folgorato dalla sorpresa; lo trova uno che è intenditore appassionato e ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 24-07-2011)
Tesoro!
Tesoro. Parola che accende in ognuno sfumature diverse. Da bambini, fruitori consapevoli o meno di Stevenson o Salgari o di altri romanzieri, chi non ha sognato di calarsi in mille avventure alla ricerca di qualche forziere segreto? E alla caccia di tesori nascosti uomini di ogni tempo hanno abban ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 24-07-2011)
Video commento a Mt 13, 44-52
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 24-07-2011)
Video commento a Mt 13, 44-52
...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 24-07-2011)
Disponibili per il regno
Siete disponibili all'ascolto della Parola? (Mt 13,51). È la domanda esigente che il Maestro rivolge ai Suoi discepoli al termine delle tre parabole riportate da san Matteo. Nelle prime due parabole, il Signore Gesù invita ciascuno di noi a non lasciarsi schiacciare dai "valori" del mondo, che dis ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 24-07-2011)

COMMENTO ALLE LETTURE a cura di Eduard Patrascu "Concedimi un cuore docile perché sappia distinguere!" Se abbiamo seguito con attenzione i testi evangelici delle ultime due domeniche, abbiamo potuto notare che sono state lette diverse parabole del Regno contenute nel cap. 13 del Vangelo second ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 24-07-2011)

L'evangelista Matteo oggi ci propone uno dei discorsi più simpatici di Gesù: mi sembra adatto a questo tempo di estate e di vacanze, perché non è un insegnamento costituito da parolone difficili o da concetti complicati, ma invece è composto da tante brevi parabole, cioè da piccole storie che ci aiu ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 24-07-2011)
Una doppia cittadinanza
"Il regno dei cieli è simile a un tesoro... a un mercante di perle... a una rete gettata in mare": così il vangelo di oggi (Matteo 13, 44-52), dopo quelli delle scorse domeniche, in cui era paragonato a un granello di senapa, a un pugno di lievito, alla semente caduta su terreni diversi, al buon gra ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 24-07-2011)
Caccia al tesoro
Il tema dominante del Vangelo di oggi è ancora quello del regno dei cieli che "è simile a un tesoro nascosto in un campo e a una perla preziosa: l'uomo e il mercante che li trovano, vendono tutti i loro averi per comprarli. - Perché vendono tutto? Ma perché vendono tutto? Perché hanno scoperto ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 24-07-2011)
Commento su Mt 13,44-52
Sono le ultime brevi parabole del Regno, che raccontano e spiegano il mistero del Regno di Dio e come esso sia presente in questa storia di male, di contraddizioni e difficoltà, come misericordia. Quattro brevi metafore: il tesoro nascosto, la perla preziosa, la rete che pesca ogni tipo di pesce, il ...
(continua)
Ileana Mortari - rito romano     (Omelia del 24-07-2011)
Il regno dei cieli è simile a un tesoro
Il brano evangelico della liturgia odierna conclude il cap.13° di Matteo, e insieme il discorso in parabole di Gesù. Anche i tre testi proposti oggi sono relativi al Regno di Dio, quella realtà misteriosa, immanente e trascendente ad un tempo, di cui abbiamo già avuto modo di parlare commentando Mat ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 24-07-2011)
Tesori e perle
La vita è una caccia al tesoro. Bella storia. E abbiamo in tasca le istruzioni, a saperle leggere. La mappa è offerta a tutti, gratuitamente. E invece, tontoloni, siamo lì, col naso per aria, e diamo retta ai tanti che ci vogliono vendere le istruzioni per la felicità. Diamo retta ai venditori di ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 24-07-2011)
Video commento a Mt 13, 44-52
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 24-07-2011)
Gioia, ma anche impegno
Dio in Cristo si è reso uno di noi, ha sperimentato ogni vicissitudine del nostro vissuto, ha condiviso tutte le precarietà della nostra natura e se c'è un elemento dal quale ha preso le distanze, questo è stato il peccato, che nella sua condizione di Figlio dell'Uomo ha potuto concepire come realtà ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 24-07-2011)
Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo
Oggi Gesù racconta tre parabole del regno: del tesoro nascosto, della perla preziosa, della rete gettata in mare. Ognuna di queste parabole manifesta una verità eterna che noi tutti siamo chiamati a estrarre fuori, metterla nel cuore, lasciarsi da essa guidare passi, cuore, volontà, sentimenti, anim ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 24-07-2011)
Video commento a Mt 13,44-52
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 24-07-2011)
Commento su 1Re 3,5.7-12; Sal 118; Rm 8,28-30; Mt 13,44-52
Le letture che la liturgia di oggi ci propone sono decisamente provocatorie, esse ci richiamano ad una seria verifica su ciò che davvero conta nella nostra vita, su ciò che davvero è essenziale al nostro cammino di discepoli del Signore. Il filo conduttore è la saggezza del cuore. Salomone ha tutto ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 27-07-2008)

Per cosa vale la pena di vivere? Cosa è in grado di smuoverci, di innalzarci, di salvarci? Oggi Matteo apre il suo cuore e ci racconta la sua storia, di come la sua vita sia cambiata, molti altri prima, incontrando a Cafarnao un Nazareno... Da Gesù Matteo impara ad amare, a conoscere Dio, a conos ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 27-07-2008)
Malati di cuore e di testa
Il tema dominante del Vangelo di oggi è ancora quello del regno dei cieli che "è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova (...) vende tutti suoi averi e compra quel campo". E' simile anche ad una perla preziosa: il mercante che la trova, vende anche lui tutti i suoi averi per compr ...
(continua)
don Luciano Sanvito     (Omelia del 27-07-2008)
La ricerca del Regno
Il Regno di Dio appassiona le nostre ricerche di umanità. Il suo nascondimento nella storia chiede a noi la capacità di far emergere dall'humus della quotidianità il meglio che questo tesoro nascosto ci fa intravedere. Sapremo allora anche intraprendere la ricerca del meglio in questo nascondi ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 27-07-2008)
Caccia al tesoro
La neve ha fatto visita alle cime che circondano la nostra casetta dei campi estivi. Le nuvole sono ancora un po' agitate e tutti sperano che presto ci salutino lasciando spazio al sole. Le cuoche sono affaccendate in cucina e io mi tengo qualche ora libera per meditare sul Vangelo. Dalla mia stanz ...
(continua)
Monastero Janua Coeli     (Omelia del 27-07-2008)
Un tesoro nascosto
Tesori nascosti... vendere tutto... ma come si può vendere tutto e restare nell'insicurezza del non avere? E se, dopo aver venduto tutto, il campo non mi viene dato? L'imprevedibilità è sì moneta degna del tesoro. non ti è chiesto di buttare via tutto, ma di vendere e con il ricavato di comprare il ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 27-07-2008)
La rete gettata nel mare della vita
Clicca qui per la vignetta della settimana. Gesù nelle sue parabole, usa immagini e simboli legati alla cultura del suo tempo e in particolare delle persone che ha davanti. Chissà quali immagini userebbe oggi per parlare a noi di Dio, chissà quali storie e parabole userebbe con me in particolare. ...
(continua)
LaParrocchia.it     (Omelia del 27-07-2008)
Il Regno di Dio è simile ad un tesoro nascosto nel campo
Che meraviglia scoprire un tesoro, per un colpo di fortuna o dopo un'ostinata ricerca! Che cosa non si farebbe per trovare l'isola del tesoro, o più semplicemente per vincere il primo premio di una lotteria? La fortuna di ogni vita, l'occasione insperata, è la scoperta, in Gesù, del regno dei cie ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 27-07-2008)
Cosa conta
Oserei definire la Liturgia della Parola di questa diciassettesima domenica del Tempo Ordinario come "provocatoria". Ci chiama ad una seria verifica su ciò che davvero conta nella nostra vita, su ciò che è davvero essenziale al nostro cammino di discepoli del Signore. Quale è il tesoro per noi? Per ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 27-07-2008)
La bellezza di Dio, tesoro della vita
Un contadino e un mercante trovano tesori. Lo trova uno che, in giorni sempre u­guali, occhi fissi solo al suo lavoro, per caso, si imbatte nella sorpresa e nell'inau­dito. Ben più del pane quo­tidiano. Lo trova uno che è cercato­re e navigante, per il quale è gioia la ricerca stessa: an­dare e an ...
(continua)
padre Raniero Cantalamessa     (Omelia del 27-07-2008)
Gesù, il tesoro nascosto e la perla preziosa
Cosa voleva dire Gesù con le due parabole del tesoro nascosto e della perla preziosa? Più o meno questo. È scoccata l'ora decisiva della storia. È apparso in terra il regno di Dio! Concretamente, si tratta di lui, della sua venuta sulla terra. Il tesoro nascosto, la perla preziosa non è altri che Ge ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 27-07-2008)
Vende tutti i suoi averi e compra quel campo
Gesù spiega cos'è il regno di Dio. Per comprenderne il segreto dobbiamo diventare piccoli, perché solo i piccoli lo trovano e lo capiscono, mentre resta nascosto ai sapienti ed agli intelligenti. Tutti possiamo diventare piccoli: deponendo la malizia, disarmando i cuori pieni di difese, aggressivi; ...
(continua)
don Daniele Muraro     (Omelia del 27-07-2008)

Gesù fu davvero "profeta potente in opere e parole". Non si accontentava di parlare, ma anche agiva. Se uno credeva in Lui era salvo, e siccome non si trattava di dare l'assenso a delle formule vuote, ma ad una persona Egli dimostra chi è veramente, ossia il Figlio di Dio diventato uomo, attraverso ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 27-07-2008)
Commento Matteo 13,44-52
Il Vangelo di oggi conclude il discorso di sette parabole, che Gesù usa per aiutarci a capire il regno dei cieli o regno di Dio. Il tesoro nascosto in un campo illustra alla gratuità della scoperta del regno, perché lo si trova per caso, lavorando nel campo o passeggiando. E' un dono che qualcuno ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 27-07-2008)
Una diversa destinazione d'uso del tempo e dell'esistenza
Celebriamo oggi la XVII domenica del tempo ordinario dell'anno liturgico e Gesù, nella sua catechesi sul regno dei cieli, ci dice come bisogna prepararsi per meritarvi di entrarci. Il Vangelo di oggi ci presenta, infatti, altre similitudini che Cristo utilizza per far capire a quale tipologia di Reg ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 27-07-2008)
Alla ricerca del tesoro nascosto
Se c'è una cosa insopportabile nella vita, almeno per chi ha conservato l'amore per la verità, è non riuscire a trovarne la ragione. Gli unici 'esonerati' da questo tormento sono i poveri, ma perché già condannati ad un'unica scelta, quella della sopravvivenza o di qualche diritto essenziale per da ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 27-07-2008)
Nulla che valga di meno
Per la terza domenica di seguito il vangelo presenta insegnamenti dati da Gesù mediante parabole, talvolta, come in questo caso, connesse tra loro. Due domeniche fa', la parabola del seminatore: parte della sua semente va persa sul sentiero, sulle rocce o tra i cespugli; solo in parte cade su buon t ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 27-07-2008)
Caccia al tesoro
Pedalo e fatico, ovvio. Una volta a settimana, minimo. È una specie di ascesi moderna, una necessità assoluta per chi, come me, lavora di testa. E di cuore. Parto avvantaggiato: le montagne che mi sovrastano sono zeppe di sentieri, di strade poderali, di ascensioni. Questa volta ho scelto la bici, ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 27-07-2008)

CHIEDERE A DIO LE COSE GIUSTE Dio ci ascolta? Certe volte facciamo delle preghiere e non veniamo esauditi. La gente va dal prete arrabbiata: "Perché Dio non mi ascolta?". Gesù, nel Vangelo, ci dice che è necessario chiedere le cose con insistenza: non basta fare una preghierina una volta ogni ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 27-07-2008)

In televisione danno spesso dei film a puntate: il Vangelo di questa domenica è la "3a puntata" del discorso che Gesù fa da una barca, vicino alla riva del lago. Due domeniche fa abbiamo letto che sale sulla barca perché c'è tanta gente e solo in questo modo tutti riescono ad ascoltarlo. Gesù fa un ...
(continua)
padre Romeo Ballan     (Omelia del 27-07-2008)
Gesù Cristo, tesoro da scoprire e da condividere
Riflessioni La ricerca di un tesoro nascosto è sempre appassionante; l'incanto di una perla preziosa accende la fantasia... Tesoro e perla (Vangelo), scoperti in forma gratuita, rimandano direttamente alla parola di Gesù: "Là dov'è il tuo tesoro, sarà anche il tuo cuore" (Mt 6,21). Il discorso para ...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 27-07-2008)
Cercatori di perle
San Benedetto qualifica il monaco come «cercatore di Dio». Quel «quaerere Deum» e metterlo al primo posto nella propria vita è l'ideale principale del monaco, un ideale condivisibile però da ogni cristiano. Come è condivisibile il motto benedettino: «Ora et labora»: «Preghiera e Lavoro». Siamo stati ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 27-07-2008)
La bellezza che vive in ogni cosa
Con questa domenica termina il capitolo 13 del vangelo di Matteo, un capitolo tutto dedicato alle parabole che sono state lette in queste ultime tre domeniche. Il vangelo di oggi ci presenta tre parabole molto concise: il tesoro, la perla e la rete. Solo Mt ha queste parabole e forse non è un caso: ...
(continua)
don Stefano Varnavà     (Omelia del 27-07-2008)

Ogni capoverso di questo brano del Vangelo sarebbe più che sufficiente a produrre un pensiero, o meglio una riflessione profonda, e ce ne sono addirittura quattro!!! Cerchiamo di approfondire le cose che gli Apostoli hanno detto di aver compreso. Gesù dice: "Avete capito tutte queste cose?", e lo ...
(continua)
mons. Ilvo Corniglia     (Omelia del 27-07-2008)

Nel discorso delle parabole (Mt 13), che da qualche domenica stiamo ascoltando, oggi ci vengono proposte le ultime tre. Le parabole del tesoro e della perla formano come una coppia nel senso che contengono sostanzialmente il medesimo messaggio, sia pure con accentuazioni e sfumature diverse. Quali ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 27-07-2008)

Sette versetti per dire in modo semplice e luminoso che il Regno di Dio è proprio ciò che si cerca nel profondo del cuore: un tesoro di cui si scopre l'esistenza, una perla di rara bellezza che appare, all'improvviso nel palmo delle nostre mani. La gioia di questo "invenimento" produce la responsabi ...
(continua)
padre Mimmo Castiglione     (Omelia del 27-07-2008)
Niente bigiotteria!
Cercare, trovare, vendere, acquistare. Che fatica vivere! Rimpianti? Ne è valsa la pena? È stato un buon affare? Capire si! Ma che? Solo una cosa so! Bisogna apprezzare parecchio e conosciuto gioia per lasciare andare senza rimpianto. Il Regno è ciò che si sente quando si scopre e in nome del ...
(continua)
Suor Giuseppina Pisano o.p.     (Omelia del 27-07-2008)

"Il regno dei cieli è simile...."; Gesù continua il suo discorso sul Regno; continua a narrare quelle parabole, così ricche di poesia, e che, talvolta, sembrano trasformarsi in favola, come quella del tesoro nascosto. Il discorso in parabole, per le immagini, che il Maestro usa, immagini familiari, ...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 27-07-2008)
Che cosa vuoi?
La prima lettura ci riporta agli inizi del regno di Salomone, intorno al 970 a. C. Il tempio non esiste ancora, e il giovane re ha dato inizio al suo regno con una ricca offerta sacrificale a Gabaon, importante santuario a una decina di chilometri a nordest di Gerusalemme. In quell'occasione ha un s ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 27-07-2008)
Il Regno e il nostro atteggiamento
La Bibbia rende inequivocabile l'idea che Dio regna da sempre e in assoluto come il Signore, a volte qualificato come l'Altissimo e l'ineffabile, la cui preponderanza sul cosmo è indiscussa. Egli "siede re per sempre" ((Sal 29, 10) e il suo dominio si estende ad ogni generazione (Sal 142, 12), domin ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 27-07-2008)

Gesù, dopo aver raccontato ai suoi le tre parabole che oggi la saggezza della Chiesa ci fa meditare, chiede ai suoi discepoli: "Avete capito tutte queste cose?". E i discepoli rispondono: "Sì". E non sono certo parabole facili da comprendere...! Ma forse i discepoli, abituati alla predicazione di G ...
(continua)
Il pane della domenica     (Omelia del 27-07-2008)
Il Regno di Dio: che tesoro!
Vende tutti i suoi averi e compra quel campo Milano, notte del 24 aprile del 387 d.C.: durante la veglia pasquale, Agostino di Ippona, a 33 anni, viene battezzato dal vescovo Ambrogio. Il cammino della conversione era stato lento e doloroso, ma ecco la sua 'confessione': "E fui battezzato e si di ...
(continua)
   > Translate this page (italian > english) with Google