LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 9 Febbraio 2014 <

Venerdì 7 Febbraio 2014

Sabato 8 Febbraio 2014

Domenica 9 Febbraio 2014

Lunedì 10 Febbraio 2014

Martedì 11 Febbraio 2014

Mercoledì 12 Febbraio 2014

Giovedì 13 Febbraio 2014

Venerdì 14 Febbraio 2014

Sabato 15 Febbraio 2014

Domenica 16 Febbraio 2014


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

  V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde
AO050 ;

Se metto un grosso cucchiaio di sale nella zuppa, sarà immangiabile. Ce ne vuole solo un pizzico, che basta ad insaporirla. O, senza utilizzare un’immagine, anche se non ci sono che pochi uomini a sopportare con buon umore, bontà e indulgenza le debolezze del loro prossimo (e le loro, in più!), a non essere solo preoccupati di imporsi, di perseguire i propri scopi e i propri interessi, questo pugno di uomini ha la possibilità di cambiare il proprio ambiente, contribuendo a che il nostro mondo resti umano. Il nostro mondo sarebbe povero, inumano e freddo se non ci fossero uomini che danno prova di questa cordialità e di questa generosità spontanee.
Essere il sale della terra: siamo abbastanza fiduciosi per credere al carattere contagioso della bontà? O ci accontentiamo di temere il potere contagioso del male? Un pizzico di sale basta a dare gusto a tutto un piatto.
Ognuno di noi, anche se si sente isolato, ha la fortuna di poter cambiare il clima che lo circonda! Gesù ci crede capaci: voi siete il sale della terra, voi siete la luce del mondo! Lo siamo?

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Venite, adoriamo il Signore,
prostrati davanti a lui che ci ha fatti;
egli è il Signore nostro Dio. (Sal 95,6-7)


Colletta
Custodisci sempre con paterna bontà
la tua famiglia, Signore,
e poiché unico fondamento
della nostra speranza
è la grazia che viene da te,
aiutaci sempre con la tua protezione.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

Oppure:
O Dio, che nella follia della croce
manifesti quanto è distante la tua sapienza
dalla logica del mondo,
donaci il vero spirito del Vangelo,
perché ardenti nella fede
e instancabili nella carità
diventiamo luce e sale della terra.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

>

Prima lettura

Is 58,7-10
La tua luce sorgerà come l’aurora.

Dal libro del profeta Isaìa

Così dice il Signore:
«Non consiste forse [il digiuno che voglio]
nel dividere il pane con l’affamato,
nell’introdurre in casa i miseri, senza tetto,
nel vestire uno che vedi nudo,
senza trascurare i tuoi parenti?
Allora la tua luce sorgerà come l’aurora,
la tua ferita si rimarginerà presto.
Davanti a te camminerà la tua giustizia,
la gloria del Signore ti seguirà.
Allora invocherai e il Signore ti risponderà,
implorerai aiuto ed egli dirà: “Eccomi!”.
Se toglierai di mezzo a te l’oppressione,
il puntare il dito e il parlare empio,
se aprirai il tuo cuore all’affamato,
se sazierai l’afflitto di cuore,
allora brillerà fra le tenebre la tua luce,
la tua tenebra sarà come il meriggio».

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 111

Il giusto risplende come luce.

Spunta nelle tenebre, luce per gli uomini retti:
misericordioso, pietoso e giusto.
Felice l’uomo pietoso che dà in prestito,
amministra i suoi beni con giustizia.

Egli non vacillerà in eterno:
eterno sarà il ricordo del giusto.
Cattive notizie non avrà da temere,
saldo è il suo cuore, confida nel Signore.

Sicuro è il suo cuore, non teme,
egli dona largamente ai poveri,
la sua giustizia rimane per sempre,
la sua fronte s’innalza nella gloria.

>

Seconda lettura

1Cor 2,1-5
Vi ho annunciato il mistero di Cristo crocifisso.

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi

Io, fratelli, quando venni tra voi, non mi presentai ad annunciarvi il mistero di Dio con l’eccellenza della parola o della sapienza. Io ritenni infatti di non sapere altro in mezzo a voi se non Gesù Cristo, e Cristo crocifisso.
Mi presentai a voi nella debolezza e con molto timore e trepidazione. La mia parola e la mia predicazione non si basarono su discorsi persuasivi di sapienza, ma sulla manifestazione dello Spirito e della sua potenza, perché la vostra fede non fosse fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio.

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Gv 8,12)
Alleluia, alleluia.
Io sono la luce del mondo, dice il Signore;
chi segue me, avrà la luce della vita.
Alleluia.

>

Vangelo

Mt 5,13-16
Voi siete la luce del mondo.


+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente.
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli».

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Gesù ci ha insegnato che se per primi crediamo fermamente in lui, la nostra felicità sarà grande, anche se il resto del mondo si rifiuterà di seguirci.
Preghiamo insieme e diciamo: Signore, rendici un segno di speranza.

1. Perché il nostro esempio sia la migliore presentazione della nostra fede. Preghiamo.
2. Perché non perdiamo fiducia nella provvidenza misericordiosa di Dio che assiste chi crede in lui. Preghiamo.
3. Perché la tua Parola sia sempre la nostra forza. Preghiamo.
4. Perché la fede dei nostri fratelli sia sempre un dono inaspettato che ci spinge ad accrescere la nostra fiducia nel tuo amore per l’umanità. Preghiamo.

O Padre, tu ci inviti ad essere sostegno gli uni degli altri. Aiutaci a capire che non dipendere solo da se stessi è l’unico modo per essere veramente felici. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
Il pane e il vino che hai creato, Signore,
a sostegno della nostra debolezza,
diventino per noi sacramento di vita eterna.
Per Cristo nostro Signore.


Antifona di comunione
Rendiamo grazie al Signore per la sua misericordia,
per i suoi prodigi verso i figli degli uomini;
egli sazia il desiderio dell’assetato
e ricolma di beni l’affamato. (Sal 107,8-9)

Oppure:
Beati coloro che piangono, perché saranno consolati.
Beati coloro che hanno fame e sete di giustizia,
perché saranno saziati. (Mt 5,5-6)

Oppure:
“Risplenda la vostra luce davanti agli uomini,
perché vedano le vostre opere buone
e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli”. (Mt 5,16)


Preghiera dopo la comunione
O Dio, che ci hai resi partecipi
di un solo pane e di un solo calice,
fa’ che uniti al Cristo in un solo corpo
portiamo con gioia frutti di vita eterna
per la salvezza del mondo.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 09-02-2014)
Commento su Mt 5,13-16
Collocazione del brano Domenica scorsa, se non ci fosse stata la festa della Presentazione di Gesù al Tempio, avremmo iniziato la lettura del "Discorso della montagna", che occupa i capitoli 5, 6 e 7 di Matteo. Tralasciato dunque il brano iniziale, quello delle Beatitudini (5,1-12) continuiamo que ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 09-02-2014)
Commento su 1Cor 2,1-5
Collocazione del brano Dopo aver rimproverato i Corinti di essere divisi tra di loro, Paolo li esorta a non cercare la sapienza della parola, l'argomentare, la ricerca filosofica che erano proprie del popolo greco. Egli contrappone alla sapienza della parola la follia della croce. Ecco che pone du ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 09-02-2014)
Audio commento alla liturgia
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 09-02-2014)
Risplendere per coerenza e fedeltà alla parola di Dio
La quinta domenica del tempo ordinario nel brano del vangelo Matteo ci presenta Gesù impegnato a far capire ai discepoli chi davvero davanti a Dio e agli uomini e fa una serie di riferimenti alle cose di uso comune, mediante le quali fa risaltare la vocazione al discepolato e l'impegno per la missio ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 09-02-2014)
Commento su Is 58,7-10; Sal 111; 1Cor 2,1-5; Mt 5,13-16
Introduzione Se metto un grosso cucchiaio di sale nella zuppa, sarà immangiabile. Ce ne vuole solo un pizzico, che basta ad insaporirla. O, senza utilizzare un'immagine, anche se non ci sono che pochi uomini a sopportare con buon umore, bontà e indulgenza le debolezze del loro prossimo (e le loro, ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 09-02-2014)
Siamo sale, siamo luce
Clicca qui per la vignetta della settimana. Siete sale della terra! Siete luce del mondo! Queste espressioni che Gesù pronuncia ai suoi discepoli sulla montagna, hanno una forte carica positiva, e si traducono immediatamente per i discepoli in un impegno ad essere quello che sono (sale e luce), ...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 09-02-2014)
Sale e luce del mondo
"In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre". Così leggiamo nel Prologo al vangelo di Giovanni e in un altro passo lo steso evangelista ci riferisce le parole di Gesù: «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce del ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 09-02-2014)

Una maniera certamente sbagliata di leggere il vangelo di oggi sarebbe quella di credere che il Signore si fa illusioni a nostro riguardo. Potremmo credere che il Signore ci stia dicendo che abbiamo qualcosa da dare, che contiamo qualcosa, che siamo capaci di qualcosa per la salvezza del mondo, per ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 09-02-2014)
Sale, monte, luce
Gesù inizia la sua predicazione quando dovrebbe fuggire, dopo l'arresto e la morte del Battista. E lo fa dalle terre di Zabulon e Neftali, terre maledette ed abbandonate, nella mentalità dei puri di Gerusalemme. E lo fa coinvolgendo pescatori chiamati a diventare apostoli. Quanta luce splende in ...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 09-02-2014)
Lasciarsi amare da Dio
"Voi siete il sale della terra" (Mt 5,13), dice Gesù a ciascuno di noi. Di sicuro siamo soddisfatti per la stima che il Maestro ripone in noi. Egli, infatti, trasforma le nostre debolezze, i nostri punti deboli, la nostra persona nel luogo in cui rifulge, se vogliamo, la luce della verità. Perché la ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 09-02-2014)
Ma che c'è più bisogno di persone così
Questo vangelo segue quello delle beatitudini che avremo dovuto sentire domenica scorsa al posto di quello di Lc per la festa della Presentazione di Gesù al tempio. In realtà non si può capire questo vangelo senza capire cosa c'è prima. Questo vangelo dice infatti: "Voi vivete così (luce e sale)!". ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 09-02-2014)
Passami il sale e accendi la luce. Ovvio: per favore
Col profumo della ferialità cucito addosso: un pizzico di sale dentro la minestra e una lanterna sopra la credenza a far luce sulla casa. Perché Lui, Rabbì di una sperduta borgata della Galilea, sembra divertirsi a leggere dentro i petali di un papavero i segreti dell'esistenza stessa, a registrare ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 09-02-2014)

Per tutto il tempo del Natale, abbiamo sentito l'annuncio della venuta di Gesù come luce per il mondo. Lui viene per togliere le tenebre, cioè tutto ciò che l'uomo ha inventato su Dio facendocelo apparire tenebroso, triste, severo, vendicativo, esigente. Gesù viene per togliere tutti i malintesi che ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 09-02-2014)
Commento su Mt 5,13-14
«Voi siete il sale della terra...Voi siete la luce del mondo». Mt 5,13-14 Come vivere questa Parola? Talvolta abbiamo fatto l'esperienza della mancanza di luce e del non sapore delle cose, a volte ci sentiamo avvolti da un profondo buio e ci pare che non ci sia alcun gusto nell'agire. Abbiamo bi ...
(continua)
Giovani Missioitalia     (Omelia del 09-02-2014)
Sale della terra
Il sale è uno degli alimenti più necessari alla vita dell'uomo e nella Bibbia ha diversi significati: rende sapidi gli alimenti (cfr.Giob 6,6); avendo la proprietà di conservarli (cfr.Bar 6,27), viene a significare il valore duraturo di un contratto, un'alleanza di sale (cfr. Num18,19); è un patto p ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 09-02-2014)
Una luce...saporita e sensata
Nelle nostre case di montagna, accendere il fuoco è un'arte. E questo, non solo ora che nella maggior parte dei casi avviene in abitazioni che hanno riscaldamento e luce, per cui (oltre che un fattore di risparmio energetico) il fuoco nel camino o nella stufa diviene anche un fatto estetico e di atm ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 09-02-2014)
Noi del Vangelo, gente che accarezza la vita
Gesù ha appena finito di pro­clamare il vertice del suo messag­gio, le beatitudini, e aggiunge, ri­volto ai suoi discepoli e a noi: se vi­vete questo, voi siete «sale e luce della terra». Una affermazione che ci sorpren­de: che Dio sia luce del mondo lo abbiamo sentito, il Vangelo di Giovanni l'ha ...
(continua)
don Valentino Porcile     (Omelia del 09-02-2014)
Video commento a Mt 5,13-16
...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 09-02-2014)
Spezza il tuo pane... sarai luce
Abbiamo accolto, contemplato, adorato Cristo Luce delle genti. "Io sono la luce del mondo, chi segue me, non cammina nelle tenebre, ma avrà la luce della vita" Il vangelo di oggi ci riporta le sue parole rivolte ai suoi discepoli, a noi suoi discepoli di oggi: " Voi siete la luce del mondo... rispl ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 09-02-2014)
Video commento su Mt 5,13-16
...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 09-02-2014)
Lo sguardo di amore è luce di vita
Credo che tutti abbiamo provato l'esperienza dello smarrimento e dell'incertezza, che a volte sconfina nella paura, quando, di sera, all'improvviso se ne va la luce in casa o per la strada su cui camminiamo. Tutto prende una dimensione diversa: non sai più dove sei, cosa ti stia succedendo e dove s ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 09-02-2014)
Pietre nascoste e luci visibili
COMMENTO ALLE LETTURE a cura di padre Alvise Bellinato Al tempo di Gesù c'era un modo curioso di salare i cibi. Si mettevano delle pietre saline all'interno della pentola e durante il processo di cottura le pietre rilasciavano lentamente il sale che contenevano, dando sapore al cibo. Una pietra ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 09-02-2014)

Il brano del Vangelo che abbiamo ascoltato, si trova nel capitolo quinto di Matteo, dove l'Evangelista ha raggruppato tanti insegnamenti, espressi da Gesù, sotto forma di raccomandazioni, ed esortazioni. In particolare i versetti di oggi vengono dopo le Beatitudini, cioè dopo il discorso di Gesù più ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 09-02-2014)
Il sale impazzito
Perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli L'espressione finale può aiutarci come una chiave d'interpretazione per tutto il brano. Matteo guarda i problemi della sua comunità e in prospettiva i compiti concreti di ogni persona che appartiene alla chiesa. Il ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 09-02-2014)
Video commento a Mt 5,13-16
...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 09-02-2014)
Essere sale e luce: un compito impossibile?
Per quattro domeniche a cominciare da oggi si leggono passi del ?discorso della montagna': insegnamenti di Gesù, riuniti come a tracciare il programma della sua successiva attività. Nel brano odierno (Matteo 5,13-16), Gesù chiama i suoi discepoli ?sale della terra, luce del mondo'. Che significa? Fo ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 09-02-2014)

Il Signore chiama i discepoli sale della terra e luce del mondo; sono quasi le prime parole che rivolge loro. Questo mostra la potenza di Gesù: è lui il vero sale e la vera luce, ma li rende subito partecipi di tutto, anche della sua condizione di Figlio. Per questo il discepolo che subisce la perse ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 09-02-2014)

Parole sante, le parole dell'orazione introduttiva! La croce è vera e propria follia per chi ragiona in termini umani-solo-umani: il traguardo, l'apice di una carriera è una promozione, non una condanna. E invece Gesù raggiunge la vetta della sua missione gloriosa, Gesù diventa il Cristo, il Messia ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 09-02-2014)
Cristiano, diventa ciò che sei
?Voi siete il sale della terra...'! ?Voi siete la luce del mondo...'! Mi ha sempre impressionato la forza di queste espressioni di Gesù. Non un imperativo: ?dovete essere'. Non un esortativo: ?siate'. Non un ipotetico: ?potete essere'. No: ?voi siete'! Gesù sta manifestando alle persone che ha dava ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 09-02-2014)
Voi siete la luce del mondo
Luce non è solo la Parola del Signore. Luce è anche chi vive di Parola del Signore. Luce è Gerusalemme che vive che nuovamente viene abitata dal suo Dio e Signore. Io esalto il mio Dio, l'anima mia celebra il re del cielo ed esulta per la sua grandezza. Tutti ne parlino e diano lode a lui in Geru ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 09-02-2014)
Luce che illumina credenti e non credenti
Luce e tenebre sono il binomio di contraddizione che interessa diverse pagine della Bibbia, non ultima quella della Genesi intorno alla creazione. Essa effettivamente non pone i due elementi antitetici in relazione iniziale di contrasto ma di necessaria continuità: la luce è possibile solo quando su ...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 09-02-2014)
Ruminare i Salmi - Salmo 112,4 (V domenica del tempo ordinario, anno A)
CEI (l'uomo che teme il Signore) Spunta nelle tenebre, luce per gli uomini retti: misericordioso, pietoso e giusto. TILC (l'uomo che ama il Signore) Spunta nel buio una luce per i giusti: Dio clemente, pietoso e fedele. NR La luce spunta nelle tenebre per gli onesti, per chi è misericordioso, ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 09-02-2014)
Video commento a Mt 5,13-16
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 09-02-2014)
Commento su Is 58,7-10; Sal 111; 1Cor 2,1-5; Mt 5,13 - 16
Domenica scorsa la liturgia ci ha proposto il racconto della presentazione al tempio del Signore Gesù. Questo "bambino" è venuto nel mondo per farci conoscere il Padre, per la salvezza di tutti gli uomini, perché anche noi, come la profetessa Anna e il Vecchio Simeone, lo accogliessimo, lo lodessimo ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 09-02-2014)
Video commento su Mt 5,13-16
...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 06-02-2011)
Video commento su Mt 5,13-16
...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 06-02-2011)
Voi siete la luce del mondo
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Giovani Missioitalia     (Omelia del 06-02-2011)
5 Domenica del T.O (Anno A)
Dopo aver istruito i suoi discepoli con le Beatitudini, cioè su come vivere per trovare la vera felicità, Gesù continua a parlare loro sull'atteggiamento da tenere per testimoniare l'amore di Dio al mondo intero. Intanto li definisce: sale della terra, cioè coloro che danno "gusto" alla vita, ...
(continua)
don Daniele Muraro     (Omelia del 06-02-2011)
Chiesa e mondo
Il primo contatto con la Chiesa, da parte di chi le è estraneo, avviene non con la sua dottrina, ma con i suoi costumi, ossia con il comportamento e gli esempi dei suoi fedeli. C'è un lato che attira nelle istruzioni della Chiesa ed è quello che riguarda l'amore fraterno. Uno non può non sentirsi sm ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06-02-2011)

Contesto Il brano odierno Mt 5,13-16 segue immediatamente il testo delle beatitudini (5,1-12) e con i versetti 17-20 (che introdurranno il brano di domenica prossima, Mt 5,17-34) costituisce l'introduzione del lungo discorso della montagna presentato da Matteo (capitoli 5-7). Alla luce delle beatit ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-02-2011)
Audio commento su Matteo 5,13-16
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Mario Campisi     (Omelia del 06-02-2011)
Audio commento - Essere più trasparenza di Dio
Se non si vede che sei cristiano a che serve, dice Gesù: non si tratta di proporre agli altri Radio Maria o di girare con grosse croci sul petto. Si tratta di fare il proprio lavoro con responsabilità mettendo al centro i valori evangelici e non quelli di mercato. Anzitutto la persona al centro, ...
(continua)
don Marco Pedron     (Omelia del 06-02-2011)
Se qualcuno glielo dicesse
Il brano del vangelo di oggi si trova, come quello di domenica scorsa e tutti quelli delle prossime domeniche, nel Discorso della Montagna (Mt 5-7). E', diciamo, il programma di Gesù, il suo manifesto. Gesù non ha scritto libri e non ha lasciato scritti, ma ha lasciato il Discorso della Montagna. Vu ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-02-2011)
Sapidi e luminosi
Sono assolutamente d'accordo con voi. Che stridore leggere le parole sulle beatitudini in queste settimane in cui passiamo il tempo a spiare dal buco della serratura. Che disagio farlo in un momento in cui tutti danno il peggio. Dobbiamo forse rassegnarci e lasciar perdere? Tenere la fede chiusa ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 06-02-2011)
Siamo sale?siamo luce
Clicca qui per la vignetta della settimana ...
(continua)
don Luigi Trapelli     (Omelia del 06-02-2011)
Sale della terra e Luce del mondo.
Dopo la lettura delle beatitudini di domenica scorsa, Gesù ci invita ad essere il sale della terra e la luce del mondo. Il verbo al presente significa che tale realtà si vive fin da ora. Il sale dona gusto, sapore alle cose, conserva i valori veri, indica una qualità nuova, dona un senso nuovo a ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 06-02-2011)
Persone di luce
Quando Gesù ci dice: Voi siete il sale della terra, voi siete la luce del mondo, ci fa partecipi della sua stessa missione. Lui ha detto di sé: Io sono la luce del mondo... e lo è stato e lo è con la sua vita, la sua Parola, la sua Resurrezione. Dio noi dice la stessa cosa: "Voi siete la luce del mo ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 06-02-2011)
Cristo crocifisso: Luce e Sale di giustizia
È proprio un robetta insignificante, quasi un po' di polvere fatta pietra e poi di nuovo frantumata in piccoli cristalli, tanto fini da non meritare alcuna considerazione. Eppure, prova a tralasciarlo mentre prepari una vivanda o un piatto ricco di ingredienti: è sufficiente un piccolo assaggio sull ...
(continua)
LaParrocchia.it     (Omelia del 06-02-2011)
Luce del mondo e sale della terra
Le letture di questa quinta domenica del tempo ordinario ci conducono a riflettere sulla vita cristiana come ?segno' per il mondo: così si traduce visibilmente quella che chiamiamo la ?sequela' di Gesù. Non si tratta di una ?imitazione' passiva, quasi a volere essere copia del modello, cosa che per ...
(continua)
padre Mimmo Castiglione     (Omelia del 06-02-2011)
Blackout!
Come statua di sale! Come la moglie di Lot! Immobile, stupito. Come bloccato. Guardando il vuoto. D'apatia carico. Niente voglia. Nessun desiderio. Neanche di vivere. O di morire. Come non esserci. Non essere mai stato per non soffrire ricordando. E poi il contrasto. Contraddizione del cuore ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 06-02-2011)
Una grande MISSIONE per noi: 'Voi siete la luce del mondo'
Per entrare nella bellezza della missione che Gesù ci ha dato, è bello, oggi, farsi inondare dalla parola del profeta Isaia: "Così dice il Signore: 'Spezza il pane all'affamato, introduci in casa i miseri senza tetto, vesti chi è nudo, senza distogliere gli occhi dalla tua gente. Allora LA TUA L ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 06-02-2011)
Il sale e la luce: radici di vero futuro
Dio è luce: una delle più belle definizio­ni di Dio (1 Gio­vanni 1,5). Ma il Vangelo oggi rilancia: anche voi sie­te luce. Una delle più belle definizioni dell'uomo. E non dice: voi dovete es­sere, sforzatevi di diventa­re, ma voi siete già luce. La luce non è un dovere ma il frutto naturale in chi ...
(continua)
don Valentino Porcile     (Omelia del 06-02-2011)
Video commento a Mt 5, 13-16
...
(continua)
Ileana Mortari - rito romano     (Omelia del 06-02-2011)
Risplenda la vostra luce davanti agli uomini
Prosegue nel vangelo di oggi la lettura del "Discorso della montagna" di Matteo, che si protrarrà fino alla 9° domenica dell'anno A. Si tratta di un lungo discorso che occupa i capp.5-6-7 e nel quale l'evangelista ha raccolto e ordinato tutto quello che Gesù disse in varie occasioni e circostanze su ...
(continua)
don Luca Orlando Russo     (Omelia del 06-02-2011)
«Voi siete il sale della terra»
Il compito del sale è solo uno: rendere sapidi i cibi. Mangiare vivande saporite è un atto così quotidiano che nemmeno ci facciamo più caso. Ma se, come capita qualche volta, manca il sale in qualche pietanza subito notiamo la differenza. Allo stesso modo, ci avverte Gesù, il discepolo ha il compito ...
(continua)
mons. Gianfranco Poma     (Omelia del 06-02-2011)
Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini
Nella quinta domenica del tempo ordinario continuiamo la lettura del "discorso della montagna": il piccolo brano che la Liturgia ci presenta, Matt.5,13-16, segue immediatamente la proclamazione delle Beatitudini, e completando l'introduzione al discorso, delinea con precisione l'identità dei discepo ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 06-02-2011)
Salati e luminosi
L'annuncio rivoluzionario delle beatitudini non ha ancora raggiunto tutti gli uditori accorsi al monte, e Gesù - senza perdere tempo! - ci interpella con un brano che tratteggia l'identikit del discepolo. I quattro pescatori di Cafarnao si sono lasciati catturare dalla rete del Rabbì, hanno lasciat ...
(continua)
padre Romeo Ballan     (Omelia del 06-02-2011)
Le "buone opere" della missione
Riflessioni È un principio universale di pedagogia che "le parole volano e gli esempi trascinano"; che "un fatto vale più di mille parole". Gesù lo conferma nel suo programma, annunciato nelle Beatitudini (vedi domenica precedente) e in tutto il discorso della montagna. Da buon pedagogo e da predic ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 06-02-2011)
Con timore e trepidazione
"Voi siete il sale della terra, la luce del mondo" dice Gesù ai suoi discepoli nel passo odierno (Matteo 5,13-16) del discorso della montagna. Con queste parole egli affida a chi vuole porsi al suo seguito un compito grandioso, entusiasmante: dare sapore, cioè un senso, uno scopo alto, alle realtà c ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06-02-2011)

Dalla Parola del giorno Così dice il Signore: "Non consiste forse [il digiuno che voglio] nel dividere il pane con l'affamato, nell'introdurre in casa i miseri, senza tetto, nel vestire uno che vedi nudo, senza trascurare i tuoi parenti? Allora la tua luce sorgerà come l'aurora". Come vivere qu ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 06-02-2011)
Video commento a Mt 5, 13-16
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 06-02-2011)
Video commento a Mt 5, 13-16
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06-02-2011)
Video commento a Mt 5, 13-16
...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 06-02-2011)
Commento su Mt 5,13-16
"Voi siete il sale... voi siete la luce". Dopo il Vangelo delle Beatitudini, quello del sale e della luce. Chi vive le beatitudini ne ha il sapore e lo splendore. Il sale, da sempre prezioso al punto da essere usato come moneta di scambio, preserva dalla corruzione, conserva gli alimenti e dà loro s ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 06-02-2011)

PRIMO COMMENTO ALLE LETTURE a cura di Gigi Avanti Il ricorso all'uso delle metafore e delle immagini per trasmettere i concetti è antico quanto il mondo e risponde all'innato bisogno di conoscenza dell'essere umano alle prese con il mistero della vita. Sono tante le parole della nostra lingua ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 06-02-2011)

L'evangelista Matteo ci riferisce alcune parole che il Signore Gesù pronuncia sulla montagna, rivolgendosi alla grande folla che lo ha seguito: è la stessa giornata in cui il Maestro di Nazareth ha consegnato ai discepoli l'insegnamento delle Beatitudini, ma evidentemente ha ancora molto da dire. Pe ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 06-02-2011)
Vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli
Gesù dona oggi due immagini del cristiano che richiedono una comprensione e una intelligenza per sapienza di Spirito Santo. È Lui che le deve spiegare alla nostra mente e renderle comprensibili al nostro cuore. Non solo oggi, ma in ogni giorno della nostra vita, essendo la verità di Cristo dinamica ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 06-02-2011)
Splendete e illuminate
- 1) Siamo sale? Sale della terra e luce del mondo! Ecco cosa il Signore ci chiede di essere in questo Vangelo. C'è più che mai bisogno di luce, in un mondo dove sembra che l'uomo stia perdendo sempre più, non solo il lume della fede, ma addirittura quello della ragione; e se c'è una cosa che sp ...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 06-02-2011)
Voi siete il sale della terra?siete la luce del mondo!
Nella celebrazione del nostro Battesimo la Chiesa ci ha fatto dono anche di un cero acceso, che poi i nostri genitori hanno portato a casa come ricordo: è segno visibile della Luce di Cristo, Vivo e Risorto, e segno della sua Luce pasquale, che è Luce che illumina il mondo e ogni uomo sulla terra. G ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 06-02-2011)
Pubblicitari del Maestro
...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 06-02-2011)
Pubblicitari del Maestro
Niente giri di parole. Gesù va sempre al dunque. Diversamente da noi, sa proprio quel che vuol dire. "Saresti stato un ottimo pubblicitario, Signore". Colpire al cuore. Incidere. Lasciare il segno. Oh, lui sì che lo sapeva fare! Che c'entra Gesù con la pubblicità?! Non confondiamo, noi mica dob ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 06-02-2011)
Tutti sulla lampada. Tutti sopra il lucerniere!
Collocare la lucerna sotto un moggio, considerando gli usi e le abitudini ebraiche, corrispondeva per noi a coprirla con un grosso vaso ermeticamente chiuso, in modo da renderla inutile anche quando fosse accesa. Si tratta quindi di un'ipotetica azione insensata e ridicola, che nessuna persona di cr ...
(continua)
Suor Giuseppina Pisano o.p.     (Omelia del 06-02-2011)
Brillerà fra le tenebre la tua luce
"Io sono la luce del mondo, dice il Signore; chi segue me, avrà la luce della vita." (Gv 8, 12): così recita l'antifona al Vangelo di questa domenica. Una domenica in cui la liturgia eucaristica ci parla insistentemente di luce, luce che ritroviamo alle origini della creazione allorché Dio disse:" S ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06-02-2011)

La liturgia odierna propone alla nostra riflessione due immagini-simbolo che Gesù applica ai suoi discepoli: "Voi siete il sale della terra,.. voi siete la luce del mondo". Gesù, la sola luce vera del mondo, chiede ai discepoli e pertanto a noi, che ci appelliamo del nome di cristiani, di essere alt ...
(continua)
don Luciano Sanvito     (Omelia del 06-02-2005)
Identità naturale
Ritornare alla nostra identità naturale, è l'invito di Gesù. Una persona luminosa e sapiente è quello che ognuno è in verità. Ma il percorso terreno e mondano ci fa perdere luce, ci mette in ombra su noi stessi, e ci fa essere sempre meno sapienti, incapacitandoci ad assaporare il nostro essere ...
(continua)
   > Translate this page (italian > english) with Google