LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 4 Marzo 2012 <

Venerdì 2 Marzo 2012

Sabato 3 Marzo 2012

Domenica 4 Marzo 2012

Lunedì 5 Marzo 2012

Martedì 6 Marzo 2012

Mercoledì 7 Marzo 2012

Giovedì 8 Marzo 2012

Venerdì 9 Marzo 2012

Sabato 10 Marzo 2012

Domenica 11 Marzo 2012


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:



  II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO B)

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Viola
BQ020 ;

La trasfigurazione occupava un posto importante nella vita e nell’insegnamento della Chiesa primitiva. Ne sono testimonianze le narrazioni dettagliate dei Vangeli e il riferimento presente nella seconda lettera di Pietro (2Pt 1,16-18).
Per i tre apostoli il velo era caduto: essi stessi avevano visto ed udito. Proprio questi tre apostoli sarebbero stati, più tardi, al Getsemani, testimoni della sofferenza di nostro Signore.
L’Incarnazione è al centro della dottrina cristiana. Possono esserci molti modi di rispondere a Gesù, ma per la Chiesa uno solo è accettabile. Gesù è il Figlio Unigenito del Padre, Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero. La vita cristiana è una contemplazione continua di Gesù Cristo. Nessuna saggezza umana, nessun sapere possono penetrare il mistero della rivelazione. Solo nella preghiera possiamo tendere a Cristo e cominciare a conoscerlo.
“È bello per noi stare qui”, esclama Pietro, il quale “non sapeva infatti che cosa dire, poiché erano stati presi dallo spavento”. La fede pone a tacere la paura, soprattutto la paura di aprire la nostra vita a Cristo, senza condizioni. Tale paura, che nasce spesso dall’eccessivo attaccamento ai beni temporali e dall’ambizione, può impedirci di sentire la voce di Cristo che ci è trasmessa nella Chiesa.

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Di te dice il mio cuore: “Cercate il suo volto”.
Il tuo volto io cerco, o Signore.
Non nascondermi il tuo volto. (Sal 27,8-9)

Oppure:
Ricorda, Signore, il tuo amore e la tua bontà,
le tue misericordie che sono da sempre.
Non trionfino su di noi i nostri nemici;
libera il tuo popolo, Signore,
da tutte le sue angosce. (Sal 25,6.3.22)


Colletta
O Padre, che ci chiami
ad ascoltare il tuo amato Figlio,
nutri la nostra fede con la tua parola
e purifica gli occhi del nostro spirito,
perché possiamo godere la visione della tua gloria.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

>

Prima lettura

Gen 22,1-2.9.10-13.15-18
Il sacrificio del nostro padre Abramo.

Dal libro della Gènesi

In quei giorni, Dio mise alla prova Abramo e gli disse: «Abramo!». Rispose: «Eccomi!». Riprese: «Prendi tuo figlio, il tuo unigenito che ami, Isacco, va’ nel territorio di Mòria e offrilo in olocausto su di un monte che io ti indicherò».
Così arrivarono al luogo che Dio gli aveva indicato; qui Abramo costruì l’altare, collocò la legna. Poi Abramo stese la mano e prese il coltello per immolare suo figlio. Ma l’angelo del Signore lo chiamò dal cielo e gli disse: «Abramo, Abramo!». Rispose: «Eccomi!». L’angelo disse: «Non stendere la mano contro il ragazzo e non fargli niente! Ora so che tu temi Dio e non mi hai rifiutato tuo figlio, il tuo unigenito».
Allora Abramo alzò gli occhi e vide un ariete, impigliato con le corna in un cespuglio. Abramo andò a prendere l’ariete e lo offrì in olocausto invece del figlio.
L’angelo del Signore chiamò dal cielo Abramo per la seconda volta e disse: «Giuro per me stesso, oracolo del Signore: perché tu hai fatto questo e non hai risparmiato tuo figlio, il tuo unigenito, io ti colmerò di benedizioni e renderò molto numerosa la tua discendenza, come le stelle del cielo e come la sabbia che è sul lido del mare; la tua discendenza si impadronirà delle città dei nemici. Si diranno benedette nella tua discendenza tutte le nazioni della terra, perché tu hai obbedito alla mia voce».

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 115

Camminerò alla presenza del Signore nella terra dei viventi.

Ho creduto anche quando dicevo:
«Sono troppo infelice».
Agli occhi del Signore è preziosa
la morte dei suoi fedeli.

Ti prego, Signore, perché sono tuo servo;
io sono tuo servo, figlio della tua schiava:
tu hai spezzato le mie catene.
A te offrirò un sacrificio di ringraziamento
e invocherò il nome del Signore.

Adempirò i miei voti al Signore
davanti a tutto il suo popolo,
negli atri della casa del Signore,
in mezzo a te, Gerusalemme.

>

Seconda lettura

Rm 8,31-34
Dio non ha risparmiato il proprio Figlio.

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? Egli, che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha consegnato per tutti noi, non ci donerà forse ogni cosa insieme a lui?
Chi muoverà accuse contro coloro che Dio ha scelto? Dio è colui che giustifica! Chi condannerà? Cristo Gesù è morto, anzi è risorto, sta alla destra di Dio e intercede per noi!

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Mc 9,7)
Lode e onore a te, Signore Gesù!
Dalla nube luminosa, si udì la voce del Padre:
«Questi è il mio Figlio, l’amato: ascoltatelo!».
Lode e onore a te, Signore Gesù!

>

Vangelo

Mc 9,2-10
Questi è il Figlio mio, l’amato.


+ Dal Vangelo secondo Marco

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli.
Fu trasfigurato davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. E apparve loro Elia con Mosè e conversavano con Gesù. Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Rabbì, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Non sapeva infatti che cosa dire, perché erano spaventati. Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!». E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro.
Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell’uomo fosse risorto dai morti. Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti.

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Padre buono, nella Trasfigurazione del tuo Figlio hai concesso a Pietro, Giacomo e Giovanni di partecipare all'anticipazione della gloria del Risorto. Tu ci doni sempre segni d'amore a sostegno della nostra fede. Perciò ti rivolgiamo le nostre suppliche.
Insieme preghiamo: Signore, mostraci il tuo volto.

1. Hai chiesto ad Abramo di affidarsi alla tua Parola. Guida la Chiesa a liberarsi da quei legami che la rendono meno pronta alla ricerca della tua volontà, preghiamo.
2. Hai proposto ad Abramo l'oscuro cammino della fede, passando per il sacrificio di Isacco. Fa' che i credenti di ogni religione siano capaci di superare chiusure e incomprensioni, per offrire all'unico Dio il sacrificio della lode, preghiamo.
3. Sul Tabor rivelasti ai discepoli il volto glorioso del tuo Figlio. Non permettere che le nostre comunità intristiscano, incapaci di leggere i segni dei tempi che anche oggi ci offri, per sostenerci nella fiducia e nella speranza, preghiamo.
4. I discepoli videro la gloria della risurrezione. Fa' che le nostre celebrazioni domenicali diventino reale incontro con il Risorto, per essere segno trasparente della sua presenza nel mondo, preghiamo.

Ascolta, Signore, la nostra preghiera. Tu che conosci il nostro cuore, non farci mancare il tuo sostegno nella nostra storia e accompagnaci all'incontro glorioso con il tuo Figlio Gesù. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Preghiera sulle offerte
Questa offerta, Signore misericordioso,
ci ottenga il perdono dei nostri peccati
e ci santifichi nel corpo e nello spirito,
perché possiamo celebrare degnamente
le feste pasquali.
Per Cristo nostro Signore.


PREFAZIO
La trasfigurazione annunzio della beata passione.

È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno,
per Cristo nostro Signore.
Egli, dopo aver dato ai discepoli
l’annunzio della sua morte,
sul santo monte manifestò la sua gloria
e chiamando a testimoni la legge e i profeti
indicò agli apostoli
che solo attraverso la passione
possiamo giungere al trionfo della risurrezione.
E noi, uniti agli angeli del cielo,
acclamiamo senza fine la tua santità,
cantando l’inno di lode: Santo...


Antifona di comunione
“Questi è il mio Figlio prediletto;
nel quale mi sono compiaciuto.
Ascoltatelo”. (Mt 17,5; Mc 9,7; Lc 9,35)


Preghiera dopo la comunione
Per la partecipazione ai tuoi gloriosi misteri
ti rendiamo fervide grazie, Signore,
perché a noi ancora pellegrini sulla terra
fai pregustare i beni del cielo.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 25-02-2018)
Commento su Gen 22,1-2.9.10-13.15-18; Sal 115; Rm 8,31-34; Mc 9,2-10
L'episodio della trasfigurazione di Gesù, che Marco descrive nel nono capitolo del suo Vangelo e che la Chiesa propone al nostro ascolto in questa seconda domenica di Quaresima, può essere analizzato da varie prospettive. Da parte mia, non essendo un teologo, vorrei tralasciare almeno provvisoriamen ...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 25-02-2018)
Audio commento al Vangelo del 25 febbraio 2018
...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 25-02-2018)
Commento su Marco 9,2-10
...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 25-02-2018)
Audio commento al Vangelo - Mc 9,2-10
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 25-02-2018)
Compito a sorpresa e ripetizione in alta-quota
La lezione somigliò moltissimo ad un compito-a-sorpresa. Entri in classe che sei tranquillo: "Domani andiamo avanti con la spiegazione" hai sentito dire dalla professoressa ieri. Tu hai interpretato la frase a modo tuo - "Oggi non si studia!" - ma il giorno dopo, ecco lo sconcerto molesto, irritante ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 25-02-2018)
Commento su Marco 9,2-10
Dal deserto di pietre al monte di luce. Gesù si trasfigurò per infondere fiducia ai suoi discepoli, che di lì a breve avrebbero assistito al suo apparente ?fallimento?, con la sua passione e morte in croce. Gesù li incoraggia, manifestandogli chi è veramente, anticipandogli la vittoria della risur ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 25-02-2018)
Commento su Mc 9, 7-8
?Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l'amato: ascoltatelo!». E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro.? Mc 9, 7-8 Come vivere questa Parola? Un gioco di luci e ombre, di nuvole, di cie ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 25-02-2018)
Da Padre a padre
Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? (Rm 8,31b) Abbiamo bisogno di armarci di questa frase di Paolo per affrontare la difficile pagina odierna tratta del libro della Genesi: In quei giorni, Dio mise alla prova Abramo e gli disse: "Prendi tuo figlio, il tuo unigenito che ami, Isacco, e offrilo i ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 25-02-2018)
Digiuniamo da critiche e lamentele
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 25-02-2018)
Ogni vita donata è una vita che splende
Se domenica insieme a Gesù, da uomini e donne tentati, da condotti dallo Spirito siamo andati nel deserto, oggi ci lasciamo condurre sul monte da dove siamo chiamati ad avere uno sguardo differente sulle cose e sulla vita. È indubbio che dall'alto la prospettiva cambia, anche il modo di vedere cambi ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 25-02-2018)
Mi fido, nonostante tutto
Clicca qui per la vignetta della settimana. In questi giorni un amico mi ha scritto dandomi la triste notizia della morte improvvisa di una giovane suora. Era alle soglie dei voti perpetui e la sua famiglia di sangue, gli amici e la sua famiglia religiosa erano contenti di questa tappa così attes ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 25-02-2018)
Video commento a Mc 9,2-10
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 25-02-2018)
Video commento a Mc 9,2-10
...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 25-02-2018)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Lucia Piemontese Nella seconda domenica di quaresima la liturgia ci propone sempre il Vangelo della Trasfigurazione del Signore. Quest'anno l'ascoltiamo nella versione di Marco. Il racconto comincia con la notazione temporale ?sei giorni dopo?. Cosa è a ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 25-02-2018)
Il popolo della montagna
Non posso assolutamente dire che non mi piaccia il mare, tutt'altro! Tra le mie numerose esperienze pastorali c'è pure una breve parentesi (poco più di un anno) come parroco in due piccole parrocchie della Liguria di Levante, ed è una delle esperienze che ricordo con maggior affetto e nostalgia. Apr ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 25-02-2018)

Il Vangelo di oggi ci parla di qualcosa di meraviglioso e ci lascia un messaggio da portare a casa altrettanto magnifico! Vediamo di scoprire insieme di cosa si tratta. Ci facciamo aiutare da un personaggio del brano di oggi: Pietro. Avete sentito cosa dice Pietro a Gesù? ?Rabbì, - che significa Ma ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 25-02-2018)
The true news: Gesù
Vorrei commentare il vangelo di questa 2a domenica di quaresima ricorrendo al messaggio inviato dal papa per il tempo liturgico che stiamo vivendo. Molto significativo il titolo scelto: Per il dilagare dell'iniquità, l'amore di molti si raffredderà (Mt 24,12). Il papa ci segnala di essere circondati ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 25-02-2018)
L'ineffabile luce di Dio per noi mendicanti di senso
La Quaresima ci sorprende con il Vangelo della Trasfigurazione, pieno di sole e di luce, che mette ali alla nostra speranza. Una pagina di teologia per immagini: si tratta di vedere Gesù come il sole della nostra vita, e la nostra vita muoversi sotto il sole di Dio. Gesù chiama di nuovo con sé i pri ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 25-02-2018)
Video commento - II Domenica di Quaresima - Anno B
...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 25-02-2018)
Video commento su Marco 9,2-10
...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 25-02-2018)
Fu trasfigurato davanti a loro
Mosè stette con il Signore sul monte per quaranta giorni. Discese in mezzo al suo popolo e il suo volto era raggiante. Chi lo guardava, rimaneva come folgorato. Per questo si copriva con un velo, che toglieva solo quando entrava nel santuario, presso il Signore. Non vi sono altri eventi simili. È l' ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 25-02-2018)
Commento su Marco 9,2-10
?Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi??, scrive san Paolo: in altre parole, come poteva Dio chiedere in olocausto Isacco, se proprio Lui, Dio, lo aveva donato ad Abramo e Sara? Questo è il primo quesito. E il secondo è: per quale motivo la liturgia accosta il sacrificio di Isacco alla trasfigur ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 25-02-2018)
#StradeDorate - Commento su Marco 9,2-10
...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 25-02-2018)
Il "perdere" vincente
Il ?perdere? vincente. Non c'è altra via se non quella della preghiera, cioè del ?salire il monte?, per assumere profondamente il cammino dell'umiltà, che ogni discepolo di Gesù è chiamato a contemplare seguendo i passi del Maestro verso Gerusalemme, verso la croce. Si, Gesù aveva appena cominciat ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 25-02-2018)
Video commento su Mc 9,2-10
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 25-02-2018)
Contemplativi del monte Tabor
La parola di Dio di questa seconda domenica del tempo quaresimale ci invita a salire con Cristo sul monte Tabor per contemplare la sua gloria. Siamo invitati a fare la stessa esperienza di fede dei tre discepoli, Pietro, Giacomo e Giovanni, frequentemente insieme a Gesù nei momenti più forti e signi ...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 25-02-2018)
Audio commento al Vangelo - Mc 9,2-10
...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 25-02-2018)
Non ha risparmiato il proprio figlio
Seconda domenica di quaresima: come ogni anno, la liturgia propone il passo della trasfigurazione di Gesù; quest'anno, nel racconto di Marco (9,2-10), comprendente una di quelle sue pittoresche annotazioni che rendono il suo vangelo così vivace. Gesù prende con sé gli apostoli Pietro, Giacomo e Giov ...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 25-02-2018)
Commento su Genesi 22,1-18; Marco 9,2-10
Dopo la prima domenica di quaresima, che è segnata dal vangelo delle tentazioni di Gesù, ogni seconda domenica di quaresima ripropone il vangelo della trasfigurazione, che leggeremo quest'anno nella versione di Marco: dopo aver presentato la scelta del Messia Gesù, la liturgia ribadisce la necessità ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 25-02-2018)
La Parola - Commento al Vangelo Marco (Mc 9,2-10)
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 25-02-2018)
La gloria prefigurata dell'obbedienza
?Obbedisco? fu la laconica risposta di Garibaldi al generale La Marmora che, durante la terza guerra d'indipendenza, gli intimava di interrompere l'avanzata che con successo stava guidando in Trentino contro gli Austriaci nella terza guerra d'indipendenza. L'?eroe dei due mondi? si trovò improvvisam ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 25-02-2018)
Commento su Marco 9,2-10
?Ho creduto anche quando dicevo: ?Sono troppo infelice'?. Le parole del Salmo tra le due letture della Messa possono ben esprimere lo stato d'animo di Abramo che, insieme al figlio Isacco, sale sul monte dove, per ordine di Dio, dovrà sacrificare il figlio, che, inconsapevole, porta sulle spalle la ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 25-02-2018)
Videocommento su Mc 9,2-10
...
(continua)
don Lello Ponticelli     (Omelia del 08-03-2015)
Prediche senza Pulpito - Vangelo di Gv 2,13-25
...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 01-03-2015)
Commento su Rm 8,31-34
Collocazione del brano La seconda domenica di Quaresima ci propone un brano del capitolo 8 della lettera ai Romani. Paolo, dopo aver affermato che giudei e pagani sono posti sullo stesso piano davanti alla croce di Cristo, parla della vita del credente, che non è più sotto il dominio della carne e ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 01-03-2015)
Commento su Mc 9,2-10
Collocazione del brano Leggiamo oggi il secondo e ultimo brano di Marco previsto per il periodo di Quaresima: la trasfigurazione di Gesù. Si tratta di un episodio importante per capire la passione e la morte del Signore. Tutti i Sinottici riportano questo episodio. Gesù mentre sta compiendo il suo ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 01-03-2015)
Audio commento alla liturgia - Mc 9,2-10
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
mons. Gianfranco Poma     (Omelia del 01-03-2015)
Ascoltatelo!
Nella seconda domenica di Quaresima il Vangelo di Marco (Mc.9,2-10) ci rende partecipi dell'esperienza vissuta da Pietro, Giacomo e Giovanni, nella Trasigurazione di Gesù, in cui il mistero della sua persona si apre per svelarne tutta la novità e la ricchezza. Dopo l'invito di Gesù a seguirlo sulla ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 01-03-2015)
Nello splendore di Dio
E' la domenica quaresimale della trasfigurazione di Gesù sul monte: un fatto straordinario con un significato particolare nell'esperienza dei tre apostoli che sono stati ammessi a contemplare il volto glorioso di Cristo. Lo stesso significato entra nella vita delle persone: dei credenti, della Chies ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 01-03-2015)
Avvolti dalla preghiera di Gesù
Clicca qui per la vignetta della settimana. Chi è Gesù? L'amato da Dio... Chi siamo noi? Gli amati da Dio... Qual è la nostra missione? Amare come Gesù... Questo amore che avvolge l'esistenza umana è come quella luce che avvolge Gesù e i suoi discepoli, che in una frazione di tempo, compren ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-03-2015)
Dio è per noi
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 01-03-2015)
Questi è il Figlio mio, l'amato
Questo passaggio della lettera di san Paolo apostolo ai Romani, questo breve estratto che ci offre la liturgia di oggi, e? uno dei passaggi piu? struggenti di tutto il Nuovo Testamento. E' uno di questi slanci lirici nei quali Paolo e? come sopraffatto dal pensiero dell'amore di Cristo, dell'amore d ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-03-2015)
Video commento a Mc 9,2-10
...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01-03-2015)
La tentazione non è finita
Certo, per noi è tutto più semplice, dal momento che conosciamo già il finale... È come guardare un film sapendo già come va a finire: perdi la passione, il pathos, quel coinvolgimento che ti immedesima col protagonista facendoti sperimentare ciò che lui sperimenta. Sapere già il finale non ti coinv ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-03-2015)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Giuseppe Di Stefano CHI CONDANNERÀ? La difficoltà più grande di annunciare il perdono di Dio tra la nostra gente sta nel fatto che tanti non credono che qualcuno mai li possa perdonare per ciò che hanno fatto. Ciò che è più difficile, infatti, non è ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 01-03-2015)
#StradeDorate - Commento su Marco 9,2-10
...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 01-03-2015)

In questa seconda domenica di Quaresima siamo invitati a partecipare alla straordinaria esperienza che vivono Pietro, Giacomo e Giovanni: la Trasfigurazione. L'evangelista Marco, probabilmente ha raccolto la narrazione di quanto è avvenuto, proprio dalle parole di Pietro ed infatti il suo Vangelo è ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 01-03-2015)
Scusa la modestia: sono troppo bello per te
Con Mosè era stato chiaro. Eppure se c'era uno che meritava quella grazia era proprio lui. Perché svegliarsi una mattina per portare a spasso il gregge e scoprirsi nel mirino di Dio, non è mai cosa dalle dolci faccende; nemmeno sapersi fragili di lingua e vedersi al cospetto del faraone a convincerl ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 01-03-2015)
Chiedendosi
Chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti Il brano termina con una questione non risolta. Per dir la verità l'evento della trasfigurazione è come incastonato tra due interrogativi simili: Pietro che non capisce e rimprovera il Signore ottenendone la risposta «Va' dietro a me, Satana! Pe ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 01-03-2015)
Commento su Gen 22,1-2.9.10-13.15-18; Rm 8,31-34; Mc 9,2-10
Nel percorso quaresimale, la seconda domenica interroga ciascuno di noi sul tema della fede: quanto è grande la nostra fede in Dio? Ci fidiamo di Lui? Quando e in che modo? Nella prima lettura entra nella storia un Dio nuovo, che si rivolge all'uomo in modo differente rispetto al passato e lo fa cr ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 01-03-2015)
Video commento su Marco 9,2-10
...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 01-03-2015)
Commento su Mc 9, 9-10
«Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell'uomo fosse risorto dai morti. Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti." Mc 9, 9-10 Come vivere questa Parola? Mi metto nei pa ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 01-03-2015)
Così il Signore ha sognato il volto dell'uomo
Dall'abisso di pietre al monte della luce, dalle tentazioni nel deserto alla trasfigurazione. Le prime due domeniche di Quaresima offrono la sintesi del percorso che la vita spirituale di ciascuno deve affrontare: evangelizzare le nostre zone d'ombra e di durezza, liberare tutta la luce sepolta in n ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 01-03-2015)
Video commento su Mc 9,2-10
...
(continua)
don Lello Ponticelli     (Omelia del 01-03-2015)
Prediche senza Pulpito - Mc 9,2-10
...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 01-03-2015)
Video commento a Mc 9, 2-10
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 01-03-2015)
La fede ci trasfigura nel Cristo Redentore
Il vangelo della seconda domenica di Quaresima ci presenta Gesù che sale sul monte Tabor dove, davanti ai suoi tre discepoli Pietro, Giacomo e Giovanni, si trasfigura, cambia sembianze risplendendo ai loro occhi di luce incommensurabile e di una bellezza unica. La bellezza della gloria dei cieli, de ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-03-2015)
Commento su Marco 9,2-10
Sei giorni dopo la sorda incomprensione dei discepoli - che prima avevano discusso per la mancanza di pane e poi lo stesso Pietro aveva rimproverato Gesù per aver annunciato la propria passione, morte e resurrezione - il Signore si trasfigura dinanzi a loro. Il sesto è il giorno della manifestazione ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 01-03-2015)
La Parola - commento a Mc 9,2-10
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-03-2015)
Il valore del sacrificio
Quaresima, tempo di rinnovamento interiore e di radicale trasformazione, coincide con il tempo della prova e della sopportazione. Per prova non si intende solamente la "provocazione" per cui si è sospinti ad abbandonare la fede o a non perseverare nei nostri propositi, ma anche la particolare richie ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 01-03-2015)
Una prospettiva in un mondo feroce
Gli atti barbari della guerra in corso poco lontano dal nostro Paese, atti di una ferocia quale mai si era vista, spudoratamente ostentati e ancor più spudoratamente compiuti in nome di una fede religiosa, hanno indignato il mondo. Non pare che il mondo faccia molto, per evitare che si ripetano; qua ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 01-03-2015)
Video commento a Mc 9,2-10
...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 01-03-2015)
Ruminare i Salmi - Salmo 116,9 (II domenica di quaresima, anno B)
Ruminare i Salmi - Salmo 116 (Vulgata / liturgia 114),9 (II domenica di quaresima, anno B) CEI Camminerò alla presenza del Signore nella terra dei viventi. TILC Cammino alla presenza del Signore, di nuovo, nel mondo dei vivi. Romani 8,31-34 Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? Egli, ch ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-03-2015)

Mi sono chiesto il motivo che ha convinto i liturgisti a scegliere questo Vangelo per la II Domenica di Quaresima. Ma anche le altre due letture fanno pensare! Del resto, l'ho già detto domenica scorsa, la Quaresima è il tempo della riflessione. Prima si riflette e poi si agisce: la riflessione è in ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 01-03-2015)
Questi è il Figlio mio, l'amato: ascoltatelo!
Perché un altro ci conosca non solo è necessario che gli diciamo chi siamo secondo verità perfetta, è anche indispensabile che il nostro essere corrisponda al nostro dire. Dire e mostrare, parlare e far vedere, insegnare e attestare storicamente la nostra verità. Forse sul momento l'altro non compre ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 04-03-2012)
Commento su Marco 9,2-10
Iniziamo la quaresima guardando al Tabor. Iniziamo la purificazione dei nostri cuori guardando a questa piccola collina poco distante da Nazareth. Gesù porta con sé, per una bella passeggiata, i suoi amici più stretti. E lì, sul monte battuto dal vento, accade. Per la prima volta gli apostoli vedo ...
(continua)