LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 1 Novembre 2021 <

Sabato 30 Ottobre 2021

Domenica 31 Ottobre 2021

Lunedì 1 Novembre 2021

Martedì 2 Novembre 2021

Mercoledì 3 Novembre 2021

Giovedì 4 Novembre 2021

Venerdì 5 Novembre 2021

Sabato 6 Novembre 2021

Domenica 7 Novembre 2021

Lunedì 8 Novembre 2021

Newsletter
Per ricevere la Liturgia del giorno inserisci la tua mail:


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:



  TUTTI I SANTI

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: SOLENNITA'
Colore liturgico: Bianco
Scheda Agiografica: TUTTI I SANTI
S1101 ;

Festeggiare tutti i santi è guardare coloro che già posseggono l’eredità della gloria eterna. Quelli che hanno voluto vivere della loro grazia di figli adottivi, che hanno lasciato che la misericordia del Padre vivificasse ogni istante della loro vita, ogni fibra del loro cuore. I santi contemplano il volto di Dio e gioiscono appieno di questa visione. Sono i fratelli maggiori che la Chiesa ci propone come modelli perché, peccatori come ognuno di noi, tutti hanno accettato di lasciarsi incontrare da Gesù, attraverso i loro desideri, le loro debolezze, le loro sofferenze, e anche le loro tristezze.
Questa beatitudine che dà loro il condividere in questo momento la vita stessa della Santa Trinità è un frutto di sovrabbondanza che il sangue di Cristo ha loro acquistato. Nonostante le notti, attraverso le purificazioni costanti che l’amore esige per essere vero amore, e a volte al di là di ogni speranza umana, tutti hanno voluto lasciarsi bruciare dall’amore e scomparire affinché Gesù fosse progressivamente tutto in loro. È Maria, la Regina di tutti i Santi, che li ha instancabilmente riportati a questa via di povertà, è al suo seguito che essi hanno imparato a ricevere tutto come un dono gratuito del Figlio; è con lei che essi vivono attualmente, nascosti nel segreto del Padre.

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Leggi la sua scheda su Santiebeati.it >
Condividi questa Liturgia su > Facebook
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Rallegriamoci tutti nel Signore,
in questa solennità di tutti i Santi:
con noi si allietano gli angeli
e lodano il Figlio di Dio.

Si dice il Gloria.


Colletta
Dio onnipotente ed eterno,
che ci doni la gioia di celebrare in un’unica festa
i meriti e la gloria di tutti i Santi, concedi al tuo popolo,
per la comune intercessione di tanti nostri fratelli,
l’abbondanza della tua misericordia.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

>

Prima lettura

Ap 7,2-4.9-14
Dopo queste cose vidi: ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua.

Dal libro dell’Apocalisse di san Giovanni apostolo

Io, Giovanni, vidi salire dall’oriente un altro angelo, con il sigillo del Dio vivente. E gridò a gran voce ai quattro angeli, ai quali era stato concesso di devastare la terra e il mare: «Non devastate la terra né il mare né le piante, finché non avremo impresso il sigillo sulla fronte dei servi del nostro Dio».
E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: centoquarantaquattromila segnati, provenienti da ogni tribù dei figli d’Israele.
Dopo queste cose vidi: ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e davanti all’Agnello, avvolti in vesti candide, e tenevano rami di palma nelle loro mani. E gridavano a gran voce: «La salvezza appartiene al nostro Dio, seduto sul trono, e all’Agnello».
E tutti gli angeli stavano attorno al trono e agli anziani e ai quattro esseri viventi, e si inchinarono con la faccia a terra davanti al trono e adorarono Dio dicendo: «Amen! Lode, gloria, sapienza, azione di grazie, onore, potenza e forza al nostro Dio nei secoli dei secoli. Amen».
Uno degli anziani allora si rivolse a me e disse: «Questi, che sono vestiti di bianco, chi sono e da dove vengono?». Gli risposi: «Signore mio, tu lo sai». E lui: «Sono quelli che vengono dalla grande tribolazione e che hanno lavato le loro vesti, rendendole candide nel sangue dell’Agnello».

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 23

Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Signore.

Del Signore è la terra e quanto contiene:
il mondo, con i suoi abitanti.
È lui che l’ha fondato sui mari
e sui fiumi l’ha stabilito.

Chi potrà salire il monte del Signore?
Chi potrà stare nel suo luogo santo?
Chi ha mani innocenti e cuore puro,
chi non si rivolge agli idoli.

Egli otterrà benedizione dal Signore,
giustizia da Dio sua salvezza.
Ecco la generazione che lo cerca,
che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe.

>

Seconda lettura

1Gv 3,1-3
Vedremo Dio così come egli è.

Dalla prima lettera di san Giovanni apostolo

Carissimi, vedete quale grande amore ci ha dato il Padre per essere chiamati figli di Dio, e lo siamo realmente! Per questo il mondo non ci conosce: perché non ha conosciuto lui.
Carissimi, noi fin d’ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non è stato ancora rivelato. Sappiamo però che quando egli si sarà manifestato, noi saremo simili a lui, perché lo vedremo così come egli è.
Chiunque ha questa speranza in lui, purifica se stesso, come egli è puro.

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Mt 11,28)
Alleluia, alleluia.
Venite a me,
voi tutti che siete stanchi e oppressi,
e io vi darò ristoro.
Alleluia.

>

Vangelo

Condividi il Vangelo su >   Facebook Ascolta il Vangelo >    

Mt 5,1-12
Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli.


+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
(Dall'Orazionale CEI 2020)
Dio dona sempre alla sua Chiesa luminosi testimoni che dal cielo ne accompagnano il cammino verso il Regno. Per l’intercessione della festosa corona dei santi, con piena fiducia presentiamo a Dio Padre i nostri desideri di bene e le necessità del mondo.
Preghiamo insieme e diciamo: Santifica la tua Chiesa, Signore.

1. Padre santo, che con il Figlio e lo Spirito Santo sei comunione di amore, concedi alla tua Chiesa di essere sempre fedele alla propria vocazione, perché sia segno e strumento della presenza di Cristo nel mondo. Noi ti preghiamo.
2. Padre amorevole, che all’alba della creazione hai benedetto la famiglia, prima comunità umana, sostieni gli sposi con la grazia del tuo Spirito, perché irradino la gioia operosa e feconda del Vangelo. Noi ti preghiamo.
3. Padre dei poveri, che ti prendi cura del forestiero, dell’orfano e della vedova, suscita in mezzo a noi uomini e donne caritatevoli, perché le speranze dei poveri non restino deluse. Noi ti preghiamo.
4. Padre della luce, che chiami tutti i tuoi figli a essere santi e immacolati nell’amore, rivela il tuo volto a tutti coloro che ancora non credono, perché si aprano alla novità dello Spirito. Noi ti preghiamo.
5. Padre misericordioso, che chiami ciascuno di noi a essere santo nelle vicende della vita quotidiana, rendici capaci di rispondere al tuo appello, perché possiamo un giorno prendere parte alla gloria dei beati nel cielo. Noi ti preghiamo.

Dio fedele, che in Cristo tuo Figlio ci hai dato il maestro e il modello di ogni santità, fa’ che, vivendo nello spirito delle beatitudini, giungiamo a cantare in eterno il cantico nuovo nell’assemblea dei tuoi eletti. Per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
Ti siano graditi, o Signore,
i doni che ti offriamo in onore di tutti i Santi:
essi, che già godono della tua vita immortale,
ci proteggano nel cammino verso di te.
Per Cristo nostro Signore.


PREFAZIO
La gloria della Gerusalemme del cielo, nostra madre

È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre e in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo,
Dio onnipotente ed eterno.
Oggi ci dai la gioia di celebrare la città santa,
la Gerusalemme del cielo che è nostra madre,
dove l’assemblea festosa dei nostri fratelli
glorifica in eterno il tuo nome.
Verso la patria comune, noi pellegrini sulla terra,
sorretti dalla fede, affrettiamo il cammino,
lieti per la sorte gloriosa di questi membri eletti della Chiesa,
che nella nostra debolezza
ci doni come sostegno e modello di vita.
Per questo dono del tuo amore,
uniti a loro e all’immensa schiera degli angeli,
cantiamo con esultanza la tua lode: Santo, ...


Antifona alla comunione
Beati i puri di cuore: vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace: saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia:
di essi è il regno dei cieli. (Mt 5,8-10)


Preghiera dopo la comunione
O Dio, unica fonte di ogni santità,
mirabile in tutti i tuoi Santi,
fa’ che raggiungiamo anche noi la pienezza del tuo amore,
per passare da questa mensa,
che ci sostiene nel pellegrinaggio terreno,
al festoso banchetto del cielo.
Per Cristo nostro Signore.

(Si può utilizzare la formula della benedizione solenne)

Dio, gloria e letizia dei santi,
che vi rafforza con la loro incessante preghiera,
vi doni la sua perenne benedizione. R. Amen.

Liberati dai mali presenti
per l’intercessione di tutti i santi,
e istruiti dal loro esempio di vita,
possiate essere trovati sempre fedeli
nel servizio di Dio e dei fratelli. R. Amen.

Possiate godere con tutti i santi
la gioia eterna di quella patria
nella quale la Chiesa esulta in eterno
per la comunione gloriosa di tutti i suoi figli. R. Amen.

E la benedizione di Dio onnipotente,
Padre e Figlio e Spirito Santo,
discenda su di voi e con voi rimanga sempre. R. Amen.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 02-11-2021)
Vivere non da fotocopie
Fra i trapassati non ci sono soltanto coloro di cui tessiamo le lodi e per i quali pratichiamo il culto. L'esperienza comune del dolore e della morte ci ragguaglia innanzitutto del fatto che, a prescindere dalla dimensione ultraterrena di ciascuno, siamo consapevoli di dover morire e non possiamo dimenticarcene. Feuerbach diceva che qualsiasi animale sia co ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 01-11-2021)
I santi, veramente felici
I santi sono coloro che hanno scoperto il segreto della felicità! Ecco perché sono estremamente attuali, addirittura intramontabili, quindi immortali: perch la loro vita è l'unica risposta autentica al desiderio iscritto nel cuore di ogni uomo e di ogni donna, in ogni tempo. Tutti vogliamo essere felici, sperimentare la beatitudine - per dirla in termini bi ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 01-11-2021)
Non perfetti, ma santi
Chi sono i santi? Non supereroi perfetti che non cadono mai, ma super bravi a rialzarsi e ad andare controcorrente. Essere santi per noi significa seguire l'unica meta che è Dio, anche quando tutti vanno dalla parte opposta. Le beatitudini (cfr Mt 5,1-12a) ci insegnano questo: vuoi essere felice? Abbi il coraggio di fare quello che gli altri non vog ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 01-11-2021)
Commento al Vangelo 1 novembre 2021
...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 01-11-2021)
I santi senza credito
Uomini, donne, ragazzi, giovani, anziani camminano anonimi lungo le nostre strade. Assorti, spesso solitari. Custodi di segreti che si agitano come onde in burrasca dentro il loro animo. Guardiamo i loro volti, quando ce ne accorgiamo e quando ne scopriamo l'esistenza. Li vediamo di sfuggita. Le loro storie non ci toccano. Non ci sfiorano nemmeno. Persone t ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 01-11-2021)
Videocommento su Mt 5,1-12
...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01-11-2021)
I nostri ?eroi?
Ogni terra e ogni popolo ha i suoi uomini illustri, i suoi "eroi". Per alcuni, sono i capostipiti che hanno dato vita a un popolo. Per altri, sono coloro che hanno scritto i loro nomi nelle pagine della storia di un popolo: chi dandogli una terra e un'organizzazione civile, chi liberandolo da una situazione di oppressione, chi dandogli splendore e prestigio ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2021)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di padre Alvise Bellinato Ritorno al futuro Da sempre gli uomini e le donne sono affascinati dal mistero del futuro. Cercano modi per poterlo conoscere, si interrogano su cosa accadrà dopo la morte, su come andrà a finire la storia umana, se e quando ci sarà una fine del mondo. È come quando si guarda un film e, ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 01-11-2021)
Tutti i Santi - Commento al Vangelo
...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 01-11-2021)
Video commento su Matteo 5,1-12
...
(continua)
Paolo De Martino     (Omelia del 01-11-2021)
Il sogno di Dio? La tua felicità!
Una volta un ragazzo mi chiese: "Ma Paolo, Gesù sognava come noi?". In tutti i corsi di teologia non si era mai parlato dei sogni di Gesù... Mi venne però spontaneo rispondere che certamente Gesù sognava proprio come noi e che il suo più grande sogno è che tutti gli uomini siano felici...cioè santi! Santo, kadosh in ebraico, vuol dire "altro". Dio è Santo ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2021)
Commento su Matteo 5,1-12
Buona santità a tutti! Nella pagina tratta dall'Apocalisse uno degli anziani interroga Giovanni: "Questi, che sono vestiti di bianco, chi sono e donde vengono?"; è una domanda retorica... il vegliardo sa bene chi sono quelli vestiti di bianco... ma Giovanni lo sa?... (Giovanni) lo sa, ci avrebbe stupito il contrario: "Sono quelli che vengono dalla grande t ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 01-11-2021)
Beati i poveri in spirito (Mt 5,1-12)
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 01-11-2021)
Commento su Ap 7,2-4.9-14; Sal 23; 1Gv 3,1-3; Mt 5,1-12
Oggi la liturgia ci invita a celebrare una grandissima festa, quella di tutti i Santi. La prima osservazione che ci viene in mente è: ma non li ricordiamo già nel corso dell'anno liturgico? La risposta ce la dà san Giovanni nella prima lettura parlando della moltitudine dei santi che hanno lavato le loro vesti nel sangue dell'Agnello: essi erano "una moltitu ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-11-2020)
Video commento a Mt 5,1-12
...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 01-11-2020)
Dolcetto O Scherzetto?
Clicca qui per la vignetta della settimana. "Dolcetto o scherzetto" è la frase tipica con la quale i bambini nella serata di Halloween si presentano vestiti da streghe o mostri alle porte delle case. Quest'anno è il covid ad aggirarsi tra le nostre case, città, ospedali e attività lavorative, e non solo nella notte della vigilia di Tutti i Santi, ma già d ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 01-11-2020)
Video commento a Mt 5,1-12
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 01-11-2020)
I Santi della porta accanto
E' una domenica speciale quella che sta davanti a noi, in quanto oggi ricordiamo Tutti i santi, quelli noti e quelli sconosciuti al grande pubblico, ma bene noti a Dio e che godono la visione beatifica di Dio. Ma è anche la domenica che ci porta al 2 novembre, commemorazione annuale di Tutti i defunti che quest'anno ci sono a cuore più degli altri. Dal libr ...
(continua)
Michele Antonio Corona     (Omelia del 01-11-2020)
Beatitudini: danzare nel Regno a ritmo di vangelo
Gesù proclama il Regno indicando i segni dell'umanità rinnovata, per essere felici e realizzati, senza proposte idilliache o utopiche che partono da un mondo ideale e distante dalla vita concreta. Una pagina evangelica di portata straordinaria. In essa si sono riconosciuti santi e peccatori; da essa hanno preso spunto artisti e poeti; con essa hanno cammina ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-11-2020)
Commento su Matteo 5,1-12
Il nocciolo fecondo dell'alleanza, tagliata con Israele e con tutti i popoli che accolgono l'Altissimo che si rivela, trova ora la sua espressione storica nelle Beatitudini, sentiero impervio e faticoso. A chi sono rivolte? Che cosa significa questa "rapsodia rivoluzionaria" (L. Santucci)? Gesù è seduto e insegna sulla montagna, vede le folle ma il verbo ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 01-11-2020)
I Santi: nostri amici e modelli di vita
Quest'oggi la Chiesa festeggia la solennità di Tutti i Santi. I santi non sono una esigua casta di eletti, ma una folla senza numero, verso la quale la liturgia ci esorta oggi a levare lo sguardo. In tale moltitudine non vi sono soltanto i santi ufficialmente riconosciuti, ma i battezzati di ogni epoca e nazione, che hanno cercato di compiere con amore e fed ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 01-11-2020)
Video commento su Matteo 5,1-12
...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 01-11-2020)
Le beatitudini sono l'apocalisse
Apocalisse significa ri-velazione. Togliere il velo vuol dire mostrare ciò che è nascosto. Si svela un'opera d'arte custodita sotto un telo, si apre un volto alla luce del sole quando è protetto da abiti e tessuti. Nella Sacra Scrittura, si squarcia soprattutto il velo del tempio, che divide il "Santo dei Santi", luogo per eccellenza della presenza di Dio, d ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01-11-2020)
Dal Comune delle Beatitudini
Nel Messale Romano - del quale, tra l'altro, presto inizieremo a usare una nuova versione - dopo la parte che contiene il Proprio dei Santi, ovvero i Santi che ricordiamo attraverso il Calendario Liturgico e ai quali la Liturgia assegna delle orazioni e delle parti proprie, troviamo la parte cosiddetta dei "Comuni", dove vengono raggruppate preghiere e antif ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 01-11-2020)
Beato te, e te lo dimostro con la regola delle 5 W
Nel nostro linguaggio attuale beato è chi sta bene, chi non ha problemi, chi vive una vita soddisfacente sotto tutti i punti di vista; è beata una persona a cui non manca niente: soldi, fortuna, una bella famiglia, una bella macchina... Ebbene, siamo fuori strada, perché queste beatitudini che Gesù proclama sembrerebbero in dissonanza con i suoi perché (ad e ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 01-11-2020)
Amare fa volare
Il peccato ci schiaccia, l'amore ci fa volare verso il regno di Dio. Nel Vangelo (cf Mt 5,1-12a) viene più volte ripetuto da Gesù: "Di essi è il regno dei cieli". Ma chi sono "essi"? Quindi di chi è precisamente il regno dei cieli? Di coloro che sono beati... Felici! Troppa sofferenza in giro ci porta a chiedere: e chi è felice? I santi lo hanno capit ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 01-11-2020)
#2minutiDiVangelo - Domenica 1/11 - Tutti i santi: ogni santo ha un passato ogni peccatore un futuro
Commento al Vangelo di domenica 1 novembre 2020 - XXXI settimana del Tempo Ordinario - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Matteo 5 1-12a Il santo è il beato del Vangelo. Non il beato beota: il beato, cioè colui che vive con uno sguardo positivo il suo rapporto con Dio, la realtà e gli altri. il santo è il povero che riconoscendo la prop ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 01-11-2020)
Giornata di paradiso: la moltitudine immensa dei beati e dei santi
Il 10 ottobre scorso ho avuto la possibilità, assieme ad un bel gruppo di parrocchiani, di vivere ad Assisi una giornata di paradiso. È stato proclamato beato un ragazzo dal cuore d'oro, dalla fede limpida, da una gioia di vivere tutta particolare: Carlo Acutis. Giornata di paradiso il giorno dei Santi dove pensiamo a tutti coloro, beati e santi, figli e fig ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 01-11-2020)
Lectio Divina - Solennità di tutti i Santi (Mt 5, 1-12a)
...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 01-11-2020)
Una santità incompiuta
Non penso ai santi del cielo, più o meno famosi, più o meno grandi. Sempre nostri fratelli e sorelle. Sempre vicini. Sempre esemplari. D'altra parte, le gerarchie di Dio non sono le nostre, anche riguardo alla santità. Penso alle nostre santità. Spesso incompiute e rimaste nella bottega di Dio. Quante volte ci alziamo alla luce col desiderio dell'amore, d ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2020)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Giuseppe Di Stefano L'ANELLO DELLA SPOSA Oggi la Chiesa celebra in un'unica festa i meriti e la gloria dei santi, uomini e donne che attraverso le lunghe e alterne stagioni della storia hanno saputo conservare «sino alla fine» (Mt 10,22; 24,13) il gusto della vita e il proprio inconfondibile sapore: «Voi siete i ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 01-11-2020)

Buona domenica a tutti voi ragazzi. Oggi è la festa di tutti i Santi. Una festa importante che riguarda tutti i Santi che conosciamo, quelli di cui alcuni di noi portano il nome, ad esempio Chiara, Francesco, Paolo, Pietro, Margherita, Rita, Maria ecc. Santi famosi e conosciutissimi. Ma forse alcuni di noi non sanno che il 10 ottobre di questo anno, quind ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 01-11-2020)
Una moltitudine immensa
...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 01-11-2020)
Beati
Fuori dalla finestra della camera vedo i banani che ondeggiano leggeri sulla musica del primo vento caldo di novembre. Questa mattina mi prendo un po' di tempo per prepararmi alla festa di tutti Santi e il pensiero corre ai santi che ho avuto la fortuna di conoscere in questi anni. Santi che non finiranno mai sui calendari o sulle immaginette. Santi della qu ...
(continua)
Frati Minori Cappuccini     (Omelia del 01-11-2020)

...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 01-11-2020)
Commento al Vangelo del 1 novembre
...
(continua)
don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 01-11-2020)

...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 01-11-2020)

Il capitolo 6 dell'Apocalisse si è chiuso con l'apertura del sesto sigillo che portò a grandi terremoti e a sconvolgimenti di fronte ai quali la domanda che ci si pone è: chi può resistere? I venti dell'ira stanno per abbattersi sulla creazione, ma l'angelo dell'Oriente intima ai quattro angeli di trattenere i servi di Dio, perché i giusti siano "contrasseg ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 01-11-2020)
O santi o falliti
...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 01-11-2020)

Questa domenica abbiamo la gioia di celebrare la solennità di tutti i santi. Papa Francesco ci ha detto: «"Rallegratevi ed esultate" (Mt 5,12), dice Gesù a coloro che sono perseguitati o umiliati per causa sua. Il Signore chiede tutto, e quello che offre è la vera vita, la felicità per la quale siamo stati creati. Egli ci vuole santi e non si aspetta che ci ...
(continua)
mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 01-11-2020)
Beati voi...
...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 01-11-2020)
Tutti i santi: Tutti santi, tutti con Dio, ora e sempre
Oggi, domenica, ricorre la festa di tutti i santi, ma ricordiamo che Santo dei Santi è solo Dio. Santi sono quelli che si avvicinano a lui, tanto da essere contagiati dalla sua santità. Questo è un contagio ottimo che ci rende belli e profumati. La Chiesa ha la tradizione di canonizzare delle persone ritenute un modello di vita e di fede, come San Francesc ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 01-11-2020)
Quel Dio che ha scelto come beati gli ultimi
Beato l'uomo, prima parola del primo salmo. Cui fa eco la prima parola del primo discorso di Gesù, sulla montagna: Beati i poveri. Cosa significa beato, questo termine un po' desueto e scolorito? La mente corre subito a sinonimi quali: felice, contento, fortunato. Ma il termine non può essere compresso solo nel mondo delle emozioni, impoverito a uno stato d' ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 01-11-2020)
Laviamo le nostre vesti nel sangue dell'Agnello in comunione con i santi
Siamo in comunione con tutti i santi. Oggi il Cristo risuscitato, accolto da noi come l'«Agnello» (Ap 7,9.10.14), è glorificato nella sua comunione con il Padre nello Spirito Santo da «una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua» (Ap 7,9a). Il bianco candido delle loro vesti, simbolo di «chi ha mani innocenti ...
(continua)
don Alfonso Giorgio Liguori     (Omelia del 01-11-2020)
Grande è la vostra ricompensa nei cieli
...
(continua)
don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 01-11-2020)

Gesù viene a sciogliere i nodi della nostra vita, ad aprire strade nuove e feconde. Ogni suo dono è un seme di beatitudine, ogni dolore un trampolino di lancio verso una vita piena. ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 01-11-2020)
Oggi si celebra una moltitudine immensa
La festa di Tutti i santi celebra quanti ora vivono felici con Dio, la "moltitudine immensa che nessuno poteva contare, di ogni nazione, razza, popolo e lingua" cui accenna la seconda lettura (Apocalisse capitolo 7), costituita da coloro che, abbiano o no una festa propria, la Chiesa ha riconosciuto appunto come santi, e con loro i molti, molti di più noti s ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 01-11-2020)
La Parola - Commento al Vangelo di Matteo (Mt 5,1-12)
...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 01-11-2020)
Audio commento al Vangelo della solennità di Tutti i Santi (Anno A - Mt 5,1-12)
...
(continua)
Paolo De Martino     (Omelia del 01-11-2020)
Il sogno di Dio: la tua felicità!
Una volta un ragazzo mi chiese: "Ma Paolo, Gesù sognava come noi?". In tutti i corsi di teologia non si era mai parlato dei sogni di Gesù... Mi venne però spontaneo rispondere che certamente Gesù sognava proprio come noi e che il suo più grande sogno è che tutti gli uomini siano felici...cioè santi! Santo, kadosh in ebraico, vuol dire "altro". Dio è Santo ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2020)
Commento su Matteo 5,1-12
Domenica scorsa, ricordate, concludevo la riflessione sul Vangelo rilevando che il tema della gioia è poco presente nelle conversazioni dei cristiani; non perché ciascuno, la gioia, se la vive per conto proprio e non ne parla volentieri in pubblico; ma perché costui, costoro, non la vivono affatto (la gioia), non si permettono di viverla; e, così facendo, da ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-11-2020)
Per cercare le cose di lassù
"La nostra patria è nei cieli"(Fil 3, 20), ci ricorda Paolo delineando la provvisorietà della nostra vita e la transitorietà che ci caratterizza come uomini e come soggetti viventi. Con queste parole non ci vuole distogliere dagli impegni della vita presente o alienarci in una forma di astrattismo consolatorio: siamo sempre cittadini di questo mondo present ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 01-11-2020)
Festa di tutti i Santi (Mt 5,1-12)
...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 01-11-2019)
Nazione, tribù, popolo e lingua
Una moltitudine immensa La solennità di oggi offre alla nostra contemplazione l'immagine di una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Se alle nostre spalle abbiamo la Resurrezione del Signore, e il dono dello Spirito Santo che ci ha resi annunciatori e testimoni di Cristo tra gli uomini, nella nostra pr ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2019)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Rocco Pezzimenti 1. Il Vangelo di oggi costituisce una sorta di sintesi per coloro che vogliono mettersi alla sequela del Signore Gesù ed è per questo che la Chiesa lo fa proclamare nell'odierna liturgia, perché i Santi di tutti i tempi si sono sforzati, con l'aiuto di Dio, di viverlo. Si tratta delle beatitudini ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 01-11-2019)

Buona festa a tutti voi ragazzi! Oggi è un giorno solenne, cioè importante, anche se non è domenica, perché proprio oggi i cristiani celebrano una festa che è di tutti. In genere, ogni giorno, festeggiamo un santo solo di cui conosciamo il nome: ad esempio San Pietro, San Paolo, Sant'Antonio, Santa Rita... oggi invece celebriamo la festa di tutti i Santi. ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 01-11-2019)
Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli.
Oggi facciamo memoria della solennità di tutti i santi. Ma chi sono i santi e cos'è la santità? La risposta a questa domanda ci viene dal brano evangelico delle beatitudini, le acclamazioni di Gesù con cui si apre il «discorso della montagna». «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli». Chi sono i poveri? Sono le persone che non poggia ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 01-11-2019)
UOMINI E DONNE DELLE BEATITUDINI IN INCOGNITO
La chiamata dell'Umanità alla salvezza non esclude nessuno. Anche l'uomo più dimenticato, anche la persona più peccatrice, anche chi non ha mai sentito parlare di Gesù Salvatore, morto e risorto. Tutti siamo chiamati ad entrare nell'esperienza dell'Amore di Dio. Dio è di tutti. Dio è per tutti. E se qualcuno rimane fuori dall'avventura dell'annuncio bello de ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 01-11-2019)
Le Beatitudini
...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-11-2019)
Commento su Matteo 5,1-12
"Ecco la generazione che cerca il tuo volto Signore". Queste parole del Salmo 23, presenti nella liturgia, introducono l'odierna Celebrazione delle Solennità di tutti i Santi e ci consentono di capire il significato più profondo della santità. Chi sono i Santi? A questa domanda possono seguire molteplici risposte, la stessa liturgia di oggi offre almeno due ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 01-11-2019)
Lectio Divina - Solennita? di tutti i Santi (1Gv 3,1-3)
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-11-2019)
Molteplicità di doni per un obiettivo comune
"Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci ha benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli in Cristo. In lui ci ha scelti prima della creazione del mondo per essere santi e immacolati di fronte a lui nella carità, predestinandoci a essere per lui figli adottivi mediante Cristo..."(Ef 1, 3 - 5) Questo è l'esordio della Lettera ai Fil ...
(continua)
frate Attilio Gueli     (Omelia del 01-11-2019)
Tutti possiamo diventare Santi
...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2019)
Commento su Matteo 5,1-12
Ogni anno che passa è sempre più difficile parlare di santità... Un po' perché sulla santità è stato detto praticamente tutto; un po' perché è facile scadere nel devozionale. E un po' perché più si invecchia, più la strada diventa ripida e dura; e la vetta (della santità), invece di farsi più vicina, sembra allontanarsi sempre più. La sapienza antica inseg ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 01-11-2018)
Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli
La Chiesa, ancora pellegrina sulla terra, in questa celebrazione venera la solennità di Tutti i Santi. I Santi non sono modelli perfetti, ma persone che hanno vissuto per Cristo, amando Dio e il prossimo nella vita di ogni giorno. Possiamo paragonarli alle vetrate delle chiese, che fanno entrare la luce in diverse tonalità di colore. I Santi sono nostri frat ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 01-11-2018)
Commento su Mt 5,1-3
«In quel tempo, Gesù, vedendo le folle, salì sulla montagna e, messosi a sedere, gli si avvicinarono i suoi discepoli. Prendendo allora la parola, li ammaestrava dicendo: "Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli...»Mt 5,1-3 Come vivere questa Parola? Recentemente, Papa Francesco, nella sua esortazione apostolica Gaudete et exultate c ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 01-11-2018)
Un Dio che guarda
Da quando, durante una condivisione su questo brano di vangelo, qualcuno ha parlato di commozione, ed è apparso evidente a tutti che questa nasce dalla commozione di Gesù di fronte alle persone che si trova davanti, l'approccio a questo brano di vangelo non è per me lo stesso di prima. Un Dio che guarda, che si rende conto... un Dio che guardando, e rendend ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 01-11-2018)
Lectio Divina - Solennità di tutti i Santi (Ap 7,2-4.9-14 - Mt5,1-12)
...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-11-2018)
Commento su Matteo 5,1-12
Festa grande oggi, anche per il numero dei santi dei quali non si conosce né il nome, né i meriti. Santi e sante di ogni età, epoca e nazione. Santi ovunque e di qualunque condizione: papi, vescovi, sacerdoti, religiosi, laici, uomini e donne, ricchi e poveri, ammalati. Tutti insieme, nella grande comunione dei santi, dinanzi alla quale rinnoviamo la fede e ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2018)
Commento su Matteo 5,1-12
COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura delle Clarisse di Via Vitellia Solennità di tutti i Santi La solennità di Tutti i Santi è legata al vangelo delle beatitudini. Ogni anno, in questo giorno, sentiamo proclamare le parole con cui Gesù, nel vangelo secondo Matteo, comincia il suo primo grande discorso. Santi e beatitudini: un connubio che suggerisc ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 01-11-2018)

Cari bambini. Oggi dev'essere una grande festa se siamo tutti qui a Messa e non e' neppure domenica! Beh non proprio tutti... forse qualcuno ha fatto il ponte e chissà in quale chiesa si trova ora (sì, perché anche quando si va in vacanza si trova sempre una Chiesa dove celebrare la Santa Messa.... E in Italia siamo fortunati che in tutti i paesi ce n'e' u ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01-11-2018)
Beati i felici!
Si possono dire - e di fatto già si sono dette - un'infinità di cose riguardo a questa festa di Tutti i Santi: che è la festa in cui ricordiamo tutti quei santi che non sono iscritti nel calendario ufficiale; che è la festa in cui diamo onore a quei cristiani che, pur agendo nell'anonimato e nel silenzio, hanno contribuito a costruire il regno di Dio; che è ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 01-11-2018)
Simili a lui
Vedete Giovanni ci invita a stupirci... vedete quale grande amore ci ha dato il Padre. Capita troppo spesso di dare tutto per scontato, per ovvio, normale; l'invito è quello di aguzzare la vista, entrare nel mistero, andare oltre le apparenze, i luoghi comuni. E' vero, siamo chiamati figli di Dio, lo diciamo di noi stessi perché riconosciamo Dio come creat ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 01-11-2018)
Video Commento a Mt 5, 1-12
...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 01-11-2018)
I Santi sconosciuti di ogni giorno
La santità è semplice. Perché è quotidiana. Fa parte della vita di ciascuno, delle sue normali azioni, delle conversazioni solite, delle relazioni fra le persone. La costruiamo giorno dopo giorno, come ogni giorno diamo alimento al nostro corpo che da bambino diventa adulto. Nella vita di una parrocchia e in quella attorno a noi, esistono persone che non co ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 01-11-2018)
Beati: rallegratevi!
Vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro. In questo versetto sono presenti tanti atteggiamenti e tante azioni compiute da Gesù. Vedendo le folle: si rende conto degli altri, non è ripiegato su se stesso, il centro del mondo non è il suo ombelico. Questo vedere dic ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-11-2018)
L'universalità della Festa
La celebrazione di oggi non riguarda solo pochi eletti o alcuni dei privilegiati fra tutti i cristiani. Si tratta di una Solennità dal valore universale, in un senso duplice: 1) oggi esaltiamo tutti coloro che ci hanno preceduti nel destino finale della gloria e che godono della gioia eterna del paradiso. Tutti allo stesso modo, nella stessa forma e nella s ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2018)
Commento su Matteo 5,1-12
Auguri a tutti! La Tradizionale festa di Ognissanti ci propone figure di uomini e donne che vissero la scelta cristiana in modo esemplare e guadagnarono giustamente un posto nel Calendario Romano. Dunque la Chiesa riconosce a questi fratelli e sorelle nella fede il merito di aver fatto della loro vita, in modo eccellente, ciò che tutti siamo chiamati a fare ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 01-11-2018)
Videocommento su Mt 5,1-12
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 01-11-2018)
Commento su Ap 7,2-4.9-14; Sal 23; 1Gv 3,1-3; Mt 5,1-12
I Santi: la gente, noi li vediamo come persone "diverse", separate, strane, al di sopra e fuori dalle vicende umane normali, mentre la Bibbia afferma che: - tutto il popolo d'Israele è "Santo" (Ef 19,3-6) - tutto il popolo cristiano, ogni credente battezzato, è "Santo" (1Pt 2,9) - è un ritornello che intercala le varie leggi del popolo ebraico e dice: "si ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 01-11-2017)

"Rallegratevi ed esultate" Ogni anno arriva Novembre con il suo clima autunnale e il sapore di feste che iniziano ad arrivare. Arriva ed inizia a donarci la gioia del giorno speciale, in cui tutto si ferma e gustiamo lo stare insieme e la condivisione di questi bei momenti con le persone a noi care. Per noi cristiani il primo Novembre è forse la festa che ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 01-11-2017)
Il santo, custode della nostalgia del cielo
Seduto sul monte, con accanto i suoi discepoli, Gesù guarda le folle. Deve essere stato uno sguardo di una tenerezza struggente. Dalle parole che seguono trasuda la commozione del Padre, che irrompe nel cuore del Figlio con una luce dirompente: quella del Paradiso! È lo Spirito che suggerisce. Mai come nelle beatitudini il Cielo e la terra manifestano l'incr ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-11-2017)
I Santi siano nostri amici e modelli
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 01-11-2017)
La santità un cammino possibile per tutti
Tutti siamo chiamati alla santità, cioè a raggiungere, dopo il pellegrinaggio terreno la nostra patria celeste che il Paradiso. I Santi di cui oggi la chiesa fa memoria nella liturgia solenne del 1 novembre sono tutti coloro che hanno vissuto coerentemente con il vangelo, non senza peccati e debolezze, ma con la profonda convinzione interiore che c'è sempre ...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 01-11-2017)
Video commento su Matteo 5,1-12
...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 01-11-2017)
Video commento Mt 5,1-12
...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 01-11-2017)
Il cammino dell'umiltà per vivere l'unità nella carità
1: Essere santi giorno dopo giorno Il testo delle beatitudini nella versione di San Matteo è una bellissima sintesi sul senso più vero e profondo della vita cristiana, della vita nello Spirito Santo, una vita di santità da vivere oggi, nella complessità e frenesia della vita quotidiana. Si può stare nel "Regno di Dio" ora. Mentre camminiamo come pellegrini ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01-11-2017)
Intra omnes!
È un mondo variegato, la Chiesa. Nelle nostre comunità parrocchiali troviamo veramente di tutto. Dalla persona semplice al letterato, dal laico impegnato al sacerdote zelante, dalla persona pia e devota all'anziano impaziente e brontolone, dal prete un po' alternativo al fedele integralista, dal ricco industriale allo straniero senza fissa dimora...siamo rap ...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 01-11-2017)
Sulla Tua Parola - Mt 5,1 12a
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-11-2017)
Uomini di tutti i tempi
Chi sono questi uomini illustri che noi veneriamo sugli altari sotto forma di imponenti simulacri decorati e suggestivi, dei quali tessiamo le lodi nelle manifestazioni popolari quali le Novene e le processioni, ai quali spesso dedichiamo la maggior parte delle nostre preghiere e dei nostri rosari, tante volte orientando addirittura (erroneamente!) la nostra ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2017)
Commento su Matteo 5,1-12
Parlare di santità è difficile. Cioè, è facile, ma si scade fatalmente nella retorica di maniera e/o nel devozionismo . La questione, per niente secondaria, è parecchio delicata: purtroppo, ed è triste doverlo constatare, la stragrande maggioranza dei fedeli - preti compresi - enfatizzano l' aspetto liturgico dei Santi, ripeto, più devozionale, che au ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2017)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Ottavio de Bertolis "Ecco le schiere del trionfo di Cristo", esclama Dante nel suo poema quando contempla l'immensa assemblea degli eletti, la "candida rosa" dei santi; e queste sue parole possono aiutarci nella contemplazione delle immagini che la Liturgia di oggi ci propone. L'Apocalisse, un libro fatto più di ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-11-2017)
Commento su Matteo 5,1-12
Ogni giorno ha il suo santo. Oggi è il giorno del paradiso. L'Apocalisse con la folla straripante di santi e angeli nella gloria infinita del Regno di Dio e il Vangelo con la strada per arrivarci; i santi l'hanno percorsa e noi la stiamo facendo. È la Via delle Beatitudini. Che cosa rende beati? La causa delle beatitudini è lo sguardo di Gesù. Ha davanti ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 01-11-2017)
Video commento su Mt 5,1-12
...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 01-11-2016)
La santità non ha età
Siamo ormai prossimi alla conclusione dell'anno della Misericordia. Un grande evento di grazia quello offerto da questo giubileo straordinario e in questo scorcio abbiamo il compito di raccogliere i frutti che ci sono stati donati. Guai se ci facessimo scivolare questo grande evento in maniera superficiale. Dovrebbero risuonare in noi le parole del Vangelo c ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-11-2016)
La salvezza appartiene al nostro Dio
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 01-11-2016)
Far vivere Dio nel mondo
Bella la festa di oggi: Tutti i Santi. Ricordo che qualche tempo fa, cercando una definizione di "santo" che potesse parlare al nostro cuore e al cuore delle persone perché di queste sia rispettosa (relegare il santo nel mondo della perfezione o del miracoloso o dell'eroicità non mi sembra rispettoso dell'intelligenza dell'uomo), ci eravamo detti che: i sant ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2016)
Commento su Matteo 5,1-12
Dalla finestra della mia stanza vedo il corso Unione Sovietica, e la fermata del tram che conduce in stazione. Me ne stavo davanti al computer, "incatenato" alla sedia, a scrivere l'omelia di oggi... Sapete che cos'è la ?sindrome da pagina bianca'? ne soffro ogni volta che devo scrivere l'omelia... dura circa tre quarti d'ora, i primi tre quarti d'ora... no ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-11-2016)
Martiri e testimoni di ogni epoca. Impariamo da loro
Il libro dell'Apocalisse, di cui alla Prima Lettura di oggi, adopera un linguaggio allegorico o simbolico che a detta di tutti gli esegeti si riferisce ai fenomeni avvenuti durante i primi anni di cristianesimo, in tempi di persecuzione romana. Si parla nel testo di due visioni: la prima riguarda un numero ben preciso di persone, 144000, "delle varie tribù d ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 01-11-2016)
Video commento alla liturgia con i ragazzi - Solennità di tutti i Santi e Commemorazione di tutti i fedeli defunti
...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 01-11-2016)
Video commento alla liturgia - Mt 5,1-12
...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 01-11-2016)
Commento su Ap 7, 4; 9-10; 13
«E udii il numero di coloro che furono segnati con il sigillo: cento quarantaquattromila segnati, provenienti da ogni tribù dei figli di Israele. Dopo queste cose vidi: ecco, una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua. Tutti stavano in piedi davanti al trono e all'Agnello, avvolti in vesti candide, e tenevano ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2016)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di don Eduard Patrascu "Fin d'ora siamo figli di Dio, ma ciò che saremo non p stato ancora rivelato... saremo simili a lui" Celebrando oggi la grande solennità di Tutti i santi, mi viene naturale la domanda: perché una tale festa? Forse perché, siccome non c'entrano tutti nel calendario, volendo fare i furbetti ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-11-2016)
Commento su Matteo 5,1-12
Oggi è la festa dei Santi, di tutti i santi. Siamo davanti all'immensa Assemblea dei Santi e degli Angeli nella gloria celeste. Incalcolabile assemblea di comunione, di vita e di gioia stracolma. È la destinazione: per i Santi che ci hanno preceduto; per noi che siamo in cammino. Il Vangelo ci indica la via per arrivarci. È il primo grande discorso che Ge ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 01-11-2016)
Commento su Ap. 7,2-4 1GV. 3,1-3 MT. 1-.12a
Festa di tutti i Santi. Una festa che offre subito un paradosso culturale ancora diffuso tra i cristiani per non dire tra i cattolici, ovvero sia considerare "pochi" i buoni cristiani, i veri cristiani, insomma coloro che possono fregiarsi del titolo di "Santi", e poi invece i testi biblici ci offrono una visione numerica dilatata di santi "il mio sangue, di ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 01-11-2015)
Video commento alla liturgia - Tutti i Santi e Commemorazione Defunti
...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 01-11-2015)
Nelle beatitudini la vita di Gesù
Clicca qui per la vignetta della settimana. "Le parole convincono, l'esempio trascina" Era una delle frasi preferite di mia mamma e che ripeteva spesso come insegnamento a noi figli, ma era prima di tutto la sintesi del suo modo di essere e fare con noi. Nel nostro mondo attuale si rischia infatti l'overdose si parole buone e contemporaneamente la carest ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-11-2015)
Video commento a Mt 5,1-12
...
(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 01-11-2015)
La giusta direzione
Non è banale, credo, cominciare proprio da dove domenica siamo in un certo senso arrivati... cominciare da quel desiderio che Bartimeo aveva di poter vedere. Dico questo perché il verbo vedere è fondamentale nella liturgia di oggi. Nella prima lettura: vidi un angelo... vidi una moltitudine immensa...; nella seconda lettura: saremo simili a lui perché lo ved ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 01-11-2015)
Commento su Mt.5,1-10
"Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati gli afflitti perché saranno consolati. Beati i miti perché erediteranno la terra. Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi perché troveranno misericordia. Beati i puri di cuore perché vedranno Dio, beati gli operatori di pace, perché ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 01-11-2015)
Audio commento alla liturgia - Mt 5,1-12
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 01-11-2015)
Commento su Matteo 5,1-12
Oggi celebriamo la festa di tutti i santi, la festa della Chiesa celeste e trio-fante, dei nostri fratelli e sorelle vittoriosi che splendono nel paradiso come luci e che con la loro vita ci dicono: Coraggio, vale la pena fidarsi del Signore, Lui non delude mai! Essere santi è il desiderio più profondo che abbiamo, quel desiderio di bellezza, di bene, di g ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-11-2015)
Siamo figli di Dio e gli vogliamo assomigliare
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 01-11-2015)
I Santi, veramente felici
I santi sono coloro che hanno scoperto il segreto della felicità! Ecco perché sono estremamente attuali, addirittura intramontabili, quindi immortali: perché la loro vita è l'unica risposta autentica al desiderio iscritto nel cuore di ogni uomo e di ogni donna, in ogni tempo. Tutti vogliamo essere felici, sperimentare la beatitudine - per dirla in termini bi ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 01-11-2015)
Festa di tutti i Santi: Santità, beatitudine, amore, felicità
"Quando il Signore ci invita a diventare santi, non ci chiama a qualcosa di pesante e di triste, tutt'altro! È l'invito a condividere la sua gioia, a vivere e a offrire con gioia ogni momento della nostra vita, facendolo diventare allo stesso tempo un dono d'amore per le persone che ci stanno accanto". (Papa Francesco) La festa di Tutti i Santi ci ricord ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01-11-2015)
Beati, cioè Santi
Che i "Beati voi" del Vangelo di Matteo si riferisca ai Santi, non ci piove. E il fatto stesso che da secoli si legga questo testo nella Solennità di Tutti i Santi, ne è la conferma. E che si possano dire "Beati", e perciò "Santi" i poveri in spirito, i miti, gli operatori di pace, i puri di cuore e i misericordiosi, mi pare altrettanto scontato; magari non ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 01-11-2015)
SOLENNITÀ DI TUTTI I SANTI: essere ?beati'
La solennità dei Santi e la Commemorazione dei Defunti, che la Chiesa più che opportunamente celebra quasi al termine dell'anno liturgico, ci propone ogni anno due essenziali riflessioni: una sulla nostra vocazione alla santità, l'altra sulla nostra chiamata ad essere partecipi dell'amore e gloria di Dio nella resurrezione. Possono sembrare due riflessioni c ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 01-11-2015)
#StradeDorate - Commento su Matteo 5,1-12
...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 01-11-2015)
Vedete quale grande amore
Il primo giorno di novembre la Chiesa celebra, ogni anno, la presenza nel suo seno del dono inestimabile della santità. Ci sono tanti modi per riconoscerla e celebrarla. Le letture della odierna liturgia della parola aprono varie finestre su di essa perché possiamo ringraziare e meditare insieme su questo dono. Partiamo dallo sguardo proiettato sul futuro de ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 01-11-2015)
I santi sono gli uomini e le donne delle Beatitudini
I santi sono gli uomini delle Beatitudini. Queste parole sono il cuore del Vangelo, il racconto di come passava nel mondo l'uomo Gesù, e per questo sono il volto alto e puro di ogni uomo, le nuove ipotesi di umanità. Sono il desiderio prepotente di un tutt'altro modo di essere uomini, il sogno di un mondo fatto di pace, di sincerità, di giustizia, di cuori l ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 01-11-2015)
Una sfilata di moda senza paragoni
E' la più grande sfilata d'alta moda dell'intera stagione: tutte le altre, al suo cospetto, impallidiscono come foglie d'autunno. Ad idearle sono dei geni della sartoria, dello charme: da Cristian Dior a Valentino, passando per Gucci e Prada, senza dimenticare Laura Biagiotti, Dsquared e Diesel. Avete mai pensato a che cosa succede quando si sta seduti ad os ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2015)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Giuseppe di Stefano "EXIT" Qualche giorno fa ho avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con un amico ungherese che da alcuni mesi sta facendo un'esperienza come portantino in un grande ospedale di Budapest. Come potete immaginare, non sempre la gente che viene portata in ospedale vi esce viva, e allora tocc ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2015)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Padre Gianmarco Paris Solennità di tutti i Santi Gesù, come ogni uomo, ha cercato il segreto della felicità, e lo ha trovato nel rapporto filiale con Dio e nell'incontro fraterno con gli altri. Molti lo ascoltavano e lo seguivano contenti, molti lo criticavano e lo guardavano dall'alto in basso: ma lui non si ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 01-11-2015)

Oggi, ragazzi, è la Solennità di tutti i Santi. Chi sono i santi? Qualcuno di voi risponderà: "Quelli che leggiamo sul calendario, quelli che la Chiesa ci dice di festeggiare perché hanno vissuto la loro vita da santi, da persone oneste". Bravissimi! Ciò che avete detto è vero! Ma santi siamo anche noi che abbiamo ricevuto il Battesimo e che, con questo Sac ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 01-11-2015)
Perché di essi
Il regno dei cieli Affascinante, ma anche destabilizzante è il Regno di Dio. Non lasciamoci ingannare dalla parola "cieli", non si parla di nuvolette e arcobaleni, neppure dell'aldilà, ma della realtà concreta del Regno di Dio che irrompe nel mondo perché il Signore Gesù lo ha seminato in questa nostra storia ed è destinato a crescere come una pianta di sen ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 01-11-2015)
Il Paradiso è per tutti
La liturgia di questa domenica XXXI del tempo ordinario coincide con la solennità di Tutti i Santi, che prevale sulla Domenica. La parola di Dio ha quindi attinenza con questa solennità e ci propone testi riguardanti il mistero dell'eternità, quella della Gerusalemme celeste, quel mistero del Paradiso dove tutti siamo diretti e dove c'è un posto riservato pe ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 01-11-2015)
Video commento su Mt 5,1-12
...
(continua)
don Lello Ponticelli     (Omelia del 01-11-2015)
Prediche senza Pulpito - Commento al Vangelo di Don Lello Ponticelli
...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 01-11-2015)
La Parola - commento a Mt 5,1-12
Commento di padre Lorenzo Altissimo, francescano della comunità di santa Lucia, Vicenza Registrato nella cappella della Grotta di Lourdes nella chiesa di santa Lucia, Vicenza ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 01-11-2015)
La globalizzazione alla prova dei santi
La serie delle domeniche del tempo ordinario oggi si interrompe, ricorrendo la solennità di Ognissanti (o meglio, nel suo titolo corretto, "Tutti i santi") che in molte Diocesi avrà un'appendice nei prossimi giorni, quando si ricorderanno insieme quanti di loro, per nascita o altri motivi, a ciascuna di esse sono particolarmente legati. Il vangelo della fes ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 01-11-2015)
Video commento a Mt 5, 1-12
...
(continua)
Michele Antonio Corona     (Omelia del 01-11-2015)

Per la felice coincidenza della XXXI domenica del tempo ordinario e la solennità di tutti i Santi il ciclo di Marco viene interrotto per offrire al credente una splendente pagina di Matteo. Viene presentata la prospettiva delle beatitudini con l'accento proprio del primo vangelo. Matteo ha declinato il discorso del Maestro alla terza plurale (essi) secondo ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-11-2015)
Con gli occhi della fede
Abramo intercede per Sodoma, che non sarà distrutta dall'ira di Dio per i meriti di soli dieci giusti. (Gen 18, 16 - 37). Dio avrebbe voluto sterminare quella città, divenuta l'emblema del peccato e della perversione, ma per rispetto a pochissime persone probe, oneste e di vita dignitosa che vi abitano, ascolta la preghiera di intercessione del patriarca e r ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 01-11-2015)
Video commento a Mt 5,1-12
...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 01-11-2015)
Commento su Ap 7,2-4.9-14; Mt 5,1-12
Chiariamoci qualche idea sui santi. Nella Bibbia troviamo scritto: "Siate santi come io sono santo". Se siamo figli, è normale assomigliare al Padre. Purtroppo questo traguardo sembra troppo spesso irragiungibile e ci accontentiamo di portare avanti una vita tra scoraggiamenti e sforzi volontaristici. Noi occidentali ci portiamo dentro di noi l'idea che ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2015)
Commento su Matteo 5,1-12
L'amore per Dio e l'amore per gli uomini non sono intrinsecamente in conflitto; al contrario! Durante la cena di addio, il Signore dichiara che l'amore per il prossimo è il modo più concreto ed efficace per amare Dio (cfr. Gv 15,17). Così concludevo la riflessione di domenica scorsa; e da qui riprendo il discorso oggi. Chi sono i Santi? la domanda sembra ba ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-11-2015)

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti, perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hann ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 01-11-2015)
Commento su Ap 7,2-4.9-14; Sal 23; 1Gv 3,1-3; Mt 5,1-12
La solennità odierna di tutti i santi è, senza dubbio, la festa della speranza ma anche della santità anonima. Per il pellegrino, e tutti i cristiani lo sono finché vivono in questo mondo, che soffre la fatica e i pericoli del viaggio, è di grande conforto sapere che arrivato alla casa del Padre sarà accolto e festeggiato con una festa senza fine. Questa cer ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 01-11-2014)
Audio commento alla liturgia
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 01-11-2014)
Fratelli, la speranza non delude
La commemorazione di tutti i fedeli defunti e? una celebrazione potenzialmente ambigua. La morte e? un fenomeno che risveglia istinti e reazioni che oltrepassano la nostra ragione e spesso anche la nostra fede, ci scandalizza, ci turba, mette a nudo tutta la nostra impotenza. Rassegnarsi a questa debolezza e? quasi impossibile e paradossalmente il terrore st ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01-11-2014)
Possiamo fare come i santi e vogliamo farlo
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 01-11-2014)
Testimoni di Gesù Risorto
Nella solennità di ?Tutti i Santi', che precede la commemorazione dei Defunti, la Chiesa ama presentarci quello che sarà il nostro vero domani. Sappiamo tutti che questa vita è un breve pellegrinaggio che Dio, il Padre, creandoci, ?ha pensato' per noi, per giungere alla felicità eterna con Lui. E tale è. Così l'Apostolo Giovanni descrive ?il domani dell'eter ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 01-11-2014)
In cammino con i santi
Clicca qui per la vignetta della settimana. Clotilde e Gaetan sono due giovani che qualche giorno fa si sono fermati a cercare un riparo per la notte in parrocchia. Si sono sposati a fine agosto nel loro paese nella Francia centrale, e il giorno dopo il loro matrimonio si sono messi in viaggio a piedi verso Gerusalemme, trainando un carretto arancione con ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 01-11-2014)
Beatitudini: Dio regala vita a chi produce amore
Le Beatitudini, che Gandhi chiamava «le parole più alte che l'umanità abbia ascoltato», fanno da collante tra le due feste dei santi e dei defunti. La liturgia propone il Vangelo delle Beatitudini come luce che non raggiunge solo i migliori tra noi, i santi, ma si posa su tutti i fratelli che sono andati avanti. Una luce in cui siamo dentro tutti: poveri, so ...
(continua)
mons. Gianfranco Poma     (Omelia del 01-11-2014)
Beati i poveri in spirito
Nella festa di "Tutti i santi" la Liturgia fa risuonare in tutto il mondo le "Beatitudini" evangeliche (Matt.5,1-12), "il testo - come scrive Gilbert Cesbron - più importante nella storia umana, una parola indirizzata a tutti (non solo ai credenti), l'unica luce che brilla ancora nelle tenebre di violenza, di paura, di solitudine, in cui è stato gettato l'Oc ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 01-11-2014)
Santi e morti. Varie ed eventuali
Somigliano ad un ponte le beatitudini di oggi. Un ponte sospeso tra due abissi: tra il giorno in cui la Chiesa celebra il ricordo dei propri Santi e il giorno successivo nel quale la Chiesa commemora i propri defunti. Feste misteriose, con addosso quell'arcano sospetto che i cristiani siano gente dello struggimento. Che piangono i morti come si piange sul la ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 01-11-2014)
Commento su Matteo 5,1-12
Quando un Primo Ministro prende l'incarico, come primo atto si presenta al Parlamento per ricevere la fiducia. Ogni Primo Ministro che si rispetti presenta, per ottenere il più alto consenso possibile, un programma solitamente fatto di grandi slogan. La stessa cosa capita a Gesù. Egli inizia il suo ministero pubblico raccoglie i suoi e poi presenta loro un ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 01-11-2014)
Una moltitudine di santi che ci insegnano la vita della santità
Gli ultimi santi di questi mesi, quelli elevati agli onori degli altari e quindi da poter venerare, ci dicono quanto sia possibile a tutti raggiungere quella che è la meta e il traguardo più importante della nostra vita: il santo paradiso. Papi, Vescovi, sacerdoti, religiosi laici, di tutte le età, condizioni sociali, nazionalità fanno parte della schiera uf ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01-11-2014)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Mons. Remo Bonola Introduzione. La solennità odierna in onore di tutti i Santi ci ripropone una realtà, ritenuta fuori moda. La santità. La santità, molti oggi la ritengono una mèta impossibile. Quale il motivo? Semplicemente quello di pensare, che la santità, sia uno stato di vita riservato solo ad esperti di ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01-11-2014)
Santi, straordinariamente ordinari
Ogni anno, quando si avvicina la Solennità di tutti i Santi, personalmente mi trovo in difficoltà, pensando alla riflessione da proporre all'omelia. Non perché le letture che abbiamo proclamato siano prive di spunti, tutt'altro; anzi, forse proprio per l'abbondanza di temi che le accompagnano, si fa una certa fatica a focalizzarsi su un aspetto del cammino v ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 01-11-2014)
Video Commento a Mt 5, 1-12
...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 01-11-2014)
Commento su Mt 5,12
«Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli» Mt 5,12 Come vivere questa Parola? Una maestra di una scuola materna aveva portato la sua classe a visitare una chiesa con le figure dei santi sulle vetrate luminose. A scuola il parroco domanda ai bambini: "Chi sono i santi?". Un bambino risponde: "Sono quelli che fanno passare la ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 01-11-2014)

Gesù guarda le folle, come prima i pescatori. Davanti ha una moltitudine povera e bisognosa di salvezza che lo sta seguendo. Guarda le folle, ma parla ai discepoli che gli si sono avvicinati. Lo sguardo alle folle ora è per loro, ma dovranno ricordare la destinazione universale del Vangelo. Inizia il grande discorso della montagna, riferito al monte su cu ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01-11-2014)
Tutti quanti, senza distinzioni
A più riprese Paolo parla di "santi" nelle sue Epistole, come quando cita i "santi che sono in Efeso" o la vedova che, fra tutte le opere degne di nota, "lava i piedi ai santi". L'apostolo ovviamente non si riferisce ai particolari personaggi da noi venerati nelle nostre chiese e raffigurati sotto forma di icone e sculture, ma si riferisce semplicemente a tu ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01-11-2014)

La scorsa domenica, ricordavo il principio dell'incarnazione, secondo il quale, per un imperscrutabile disegno di Dio, il Verbo ha preso forma mortale, si è fatto uno di noi, ha vissuto come uno di noi, ha conosciuto le nostre stesse fatiche, ha patito lo stesso dolore, le stesse delusioni; ha conosciuto il tradimento, i voltafaccia dei sedicenti amici; ha s ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 01-11-2014)
Commento su Ap 7,2-4.9-14; Sal 23; 1Gv 3,1-3; Mt 5,1-12
Oggi la Chiesa ci invita a contemplare la festa di tutti i santi, specialmente di quelli che non sono elencati nei calendari o in altri elenchi ecclesiastici, ma che noi abbiamo avuto la fortuna di conoscere e amare, ignoti a migliori di persone perché non canonizzati, ma guardano ugualmente Dio "faccia a faccia". Perché il giudizio di Dio è il solo in grado ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 01-11-2013)
Commento su Mt 5,1-12a
Iniziamo il mese di novembre, come tutti gli anni, con la splendida e luminosa festa di tutti santi: l'occasione per ricordarci della nostra origine e del nostro destino. Dietro la fragilità della nostra piccola vita si nasconde un potenziale santo! Eccoli, i santi. Una miriade di uomini e donne di tutti i secoli che hanno seguito il Cristo fino in fondo, c ...
(continua)