LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 27 Settembre 2021 <

Sabato 25 Settembre 2021

Domenica 26 Settembre 2021

Lunedì 27 Settembre 2021

Martedì 28 Settembre 2021

Mercoledì 29 Settembre 2021

Giovedì 30 Settembre 2021

Venerdì 1 Ottobre 2021

Sabato 2 Ottobre 2021

Domenica 3 Ottobre 2021

Lunedì 4 Ottobre 2021

Newsletter
Per ricevere la Liturgia del giorno inserisci la tua mail:


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:



  San Vincenzo de' Paoli

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: Memoria
Colore liturgico: Bianco
Scheda Agiografica: San Vincenzo de' Paoli
S0927 ; DO261

Vincenzo (Pony presso Dax, Francia, 1581 – Parigi, Francia, 27 settembre 1660), sacerdote, parroco si dedicò dapprima all’evangelizzazione delle popolazioni rurali, fu cappellano delle galere e apostolo della carità in mezzo ai poveri, i malati e i sofferenti. Alla sua scuola si formarono sacerdoti, religiosi e laici che furono gli animatori della Chiesa di Francia, e la sua voce si rese interprete dei diritti degli umili presso i potenti. Promosse una forma semplice e popolare di evangelizzazione. Fondò i Preti della Missione (Lazzaristi – 1625) e insieme a santa Luisa de Marillac, le Figlie della Carità (1633).

Ricevi la Liturgia via mail >
Leggi la sua scheda su Santiebeati.it >
Condividi questa Liturgia su > Facebook
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato
con l’unzione, mi ha mandato ad annunciare ai poveri il lieto messaggio
e a risanare chi ha il cuore affranto. (Cf. Lc 4,18)


Colletta
O Dio, che per il servizio ai poveri e la formazione
dei tuoi ministri hai ricolmato di virtù apostoliche
il santo presbitero Vincenzo [de’ Paoli],
fa’ che, animati dal suo stesso spirito,
amiamo ciò che egli ha amato
e mettiamo in pratica i suoi insegnamenti.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

>

Prima lettura

Zc 8,1-8
Io salvo il mio popolo dalla dall’Oriente e dall’Occidente.

Dal libro del profeta Zaccarìa

La parola del Signore degli eserciti fu rivolta in questi termini:
«Così dice il Signore degli eserciti:
Sono molto geloso di Sion,
un grande ardore m’infiamma per lei.
Così dice il Signore: Tornerò a Sion e dimorerò a Gerusalemme. Gerusalemme sarà chiamata “Città fedele” e il monte del Signore degli eserciti “Monte santo”.
Così dice il Signore degli eserciti: Vecchi e vecchie siederanno ancora nelle piazze di Gerusalemme, ognuno con il bastone in mano per la loro longevità. Le piazze della città formicoleranno di fanciulli e di fanciulle, che giocheranno sulle sue piazze.
Così dice il Signore degli eserciti: Se questo sembra impossibile agli occhi del resto di questo popolo in quei giorni, sarà forse impossibile anche ai miei occhi? Oracolo del Signore degli eserciti.
Così dice il Signore degli eserciti:
Ecco, io salvo il mio popolo
dall’Oriente e dall’Occidente:
li ricondurrò ad abitare a Gerusalemme;
saranno il mio popolo e io sarò il loro Dio,
nella fedeltà e nella giustizia.

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 101

Il Signore ha ricostruito Sion ed è apparso nel suo splendore.

Le genti temeranno il nome del Signore
e tutti i re della terra la tua gloria,
quando il Signore avrà ricostruito Sion
e sarà apparso in tutto il suo splendore.
Egli si volge alla preghiera dei derelitti,
non disprezza la loro preghiera.

Questo si scriva per la generazione futura
e un popolo, da lui creato, darà lode al Signore:
Il Signore si è affacciato dall’alto del suo santuario,
dal cielo ha guardato la terra,
per ascoltare il sospiro del prigioniero,
per liberare i condannati a morte.

I figli dei tuoi servi avranno una dimora,
la loro stirpe vivrà sicura alla tua presenza,
perché si proclami in Sion il nome del Signore
e la sua lode in Gerusalemme,
quando si raduneranno insieme i popoli
e i regni per servire il Signore.

Canto al Vangelo (Mc 10,45)
Alleluia, alleluia.
Il Figlio dell’uomo è venuto per servire
e dare la propria vita in riscatto per molti.
Alleluia.

>

Vangelo

Condividi il Vangelo su >   Facebook Ascolta il Vangelo >    

Lc 9,46-50
Chi è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande.


+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, nacque una discussione tra i discepoli, chi di loro fosse più grande.
Allora Gesù, conoscendo il pensiero del loro cuore, prese un bambino, se lo mise vicino e disse loro: «Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande».
Giovanni prese la parola dicendo: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava demòni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito, perché non ti segue insieme con noi». Ma Gesù gli rispose: «Non lo impedite, perché chi non è contro di voi, è per voi».

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
(Dall'Orazionale CEI 2020 - Autunno)
L’autunno è la stagione dell’ultimo raccolto, della semina e della ripresa della vita comunitaria: in questo tempo siamo tutti chiamati a rivelare l’amore di Dio con la testimonianza della fede, il senso di responsabilità, la generosa apertura ai fratelli. Preghiamo con sincera partecipazione.
Preghiamo insieme e diciamo: Benedici i tuoi figli, Signore.

1. Illumina il papa, i vescovi e tutti i ministri della Chiesa: possano far sentire a ognuno la tua paterna tenerezza. Noi ti preghiamo.
2. Suscita uomini saggi capaci di operare per il bene comune: aiutino le nazioni a sconfiggere lo scandalo della fame, dell’analfabetismo e delle nuove schiavitù. Noi ti preghiamo.
3. Sorreggi la fatica di quanti lavorano in ogni settore: siano loro riconosciuti dignità, sicurezza, stabile occupazione e un giusto salario. Noi ti preghiamo.
4. Benedici gli insegnanti e gli studenti: vivano l’anno scolastico come tempo propizio per piantare il buon seme e raccogliere abbondanti frutti. Noi ti preghiamo.
5. Aiuta la nostra comunità: rinfrancata dal rendimento di grazie domenicale, progredisca nella carità e nella preghiera, operando il bene nella serenità e nella pace. Noi ti preghiamo.

O Padre, che in Cristo tuo Figlio hai dato all’uomo la verità che lo illumina, la via che gli indica il cammino, la vita che continuamente lo rinnova, sostienici con la forza del tuo Spirito, perché progrediamo ogni giorno nel tuo amore e nella speranza del Regno. Per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
O Dio, che hai dato a san Vincenzo [de’ Paoli]
la grazia di conformare la sua vita al mistero che celebrava,
concedi che, per la forza di questo sacrificio,
diventiamo anche noi un’offerta a te gradita.
Per Cristo nostro Signore.


Antifona alla comunione
Ringraziamo il Signore per il suo amore,
per le sue meraviglie verso tutti gli uomini:
ha saziato un animo assetato,
un animo affamato ha ricolmato di beni. (cf. Sal 107,8-9)


Preghiera dopo la comunione
Nutriti dei sacramenti del cielo,
umilmente ti preghiamo, o Padre:
come l’esempio di san Vincenzo [de’ Paoli]
ci sprona a imitare il tuo Figlio,
venuto a evangelizzare i poveri,
così la sua intercessione sempre ci soccorra.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

don Domenico Bruno     (Omelia del 27-09-2021)
Il nostro audio quotidiano
Ricevi ogni giorno il commento direttamente sul tuo telefono: unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Resta aggiornato col sito: annunciatedaitetti.it Iscriviti anche al canale YouTube NOVITA': Ascolta raDioON la web radio dallo spirito divino. Clicca Qui oppure vai su www.rdon.it Ti aspettiamo anche su Instagram con tante immagini! Pe ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 27-09-2021)
Commento al Vangelo 27 setembre 2021
...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 27-09-2021)
Essere piccoli per diventare grandi (Lc 9,46-50)
...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 27-09-2021)
Lunedì - XXVI del Tempo Ordinario - Anno B - Commento al Vangelo
...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 28-09-2020)
Commento al Vangelo 28 settembre 2020
...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 28-09-2020)
Il nostro audio quotidiano
Per ricevere il commento quotidiano unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Visita il sito annunciatedaitetti.it Dai uno sguardo anche al canale YouTube Ascolta il commento qui sotto. Clicca play ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 28-09-2020)
#2minutiDiVangelo - Lunedì 28/9 - La vera ricompensa non è una targa col proprio nome...
Commento al Vangelo di lunedì 28 settembre 2020 - XXVI settimana del Tempo Ordinario - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Luca 9 46-50 I due episodi del Vangelo di oggi riguardano il tema della superbia e della gelosia. In entrambi i casi, si tratta di sentimenti provati dai discepoli e che sfigurano la loro fama. Prendere coscienza del ...
(continua)
don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 28-09-2020)

Il segreto di Maria, di Gesù e in Lui di ogni cristiano è di lasciarsi portare dalla Luce serena che gradualmente di dona. Essa aiuta a cogliere il senso delle cose mentre i ragionamenti causano spesso inceppamenti, un ingigantire i problemi, inutili arrovellamenti. Non è un caso che il brano odierno prosiegua con l'insegnamento di Gesù a Giovanni circa il l ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 30-09-2019)
Commento su Lc. 9,46-48
«In quel tempo, nacque una discussione tra i discepoli, chi di loro fosse più grande. Allora Gesù, conoscendo il pensiero del loro cuore, prese un bambino, se lo mise vicino e disse loro: "Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me: e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande". ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 30-09-2019)
Essere ultimi per arrivare primi
...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 01-10-2018)
Commento su Gb 1,6-22
«Giobbe si alzò e si stracciò il mantello; si rase il capo, cadde a terra, si prostrò e disse: «Nudo uscii dal grembo di mia madre, e nudo vi ritornerò. Il Signore ha dato, il Signore ha tolto, sia benedetto il nome del Signore!». Gb 1,20-22 Come vivere questa Parola? Conosciamo la vicenda di Giobbe: un uomo che possedeva grandi ricchezza e conduceva vita ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 28-09-2015)

La Parola insiste sul tema di ieri! A me accade almeno una o due volte a settimana. Fra mail, blog e facebook ricevo molti stimoli, molte domande. Chi mi scrive sa che rispondo, brevemente, di solito, e le richieste che ricevo sono le più disparate. Sempre, però, qualcuno mi pone la stessa questione: perché la Chiesa non si pronuncia contro questo tale o con ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 30-09-2013)
Commento su Lc 9,46-50
Gesù è diventato famoso visto che un esorcista usa anche il suo nome per cacciare i demoni. Normalmente gli esorcisti, mezzi maghi e mezzi stregoni, usavano alcune formule infarcendole di nomi di patriarchi e profeti. Fra questi i discepoli sentono anche l'uso del nome di Gesù e se ne rammaricano, dal momento che questo tale non fa parte del gruppo dei Dodic ...
(continua)