LA CHIESA

      


> e-mail    > chi siamo    > scripts e banners   > newsletters    > translate ita>eng

LITURGIA

> 16 Giugno 2019 <

Venerdì 14 Giugno 2019

Sabato 15 Giugno 2019

Domenica 16 Giugno 2019

Lunedì 17 Giugno 2019

Martedì 18 Giugno 2019

Mercoledì 19 Giugno 2019

Giovedì 20 Giugno 2019

Venerdì 21 Giugno 2019

Sabato 22 Giugno 2019

Domenica 23 Giugno 2019


Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:



  SANTISSIMA TRINITA' (ANNO C)

> Vai direttamente alle OMELIE 

Grado della Celebrazione: SOLENNITA'
Colore liturgico: Bianco
Scheda Agiografica: SANTISSIMA TRINITA' (ANNO C)
CP100 ;

Il giorno di Pentecoste Gesù comunica se stesso ai discepoli per mezzo dell’effusione dello Spirito Santo. La piena rivelazione di Dio come Padre, Figlio e Spirito Santo si ha nel mistero della Pasqua, quando Gesù dona la vita per amore dei suoi discepoli. Bisognava che questi sperimentassero innanzitutto il supremo dono dell’amore compiuto da Gesù per comprendere la realtà di Dio Amore che dona tutto se stesso. Egli, oltre a perdonare i peccati e a riconciliare l’uomo con sé, lo chiama ad una comunione piena di vita (“In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre e voi in me ed io in voi”: Gv 14,20); gli rivela la ricchezza dei suoi doni e della speranza della gloria futura (Ef 1,17-20); li chiama ad una vita di santità e di donazione nell’amore al prossimo (“Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io vi ho amati”: Gv 15,12). Anch’essi sull’esempio del loro maestro sono chiamati a dare la vita per i fratelli (“Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici”: Gv 15,13). Per ora essi sono incapaci di accogliere e accettare tali realtà. Lo Spirito Santo farà entrare nel cuore degli apostoli l’amore di Cristo crocifisso e risuscitato per loro, li consacrerà a lui in una vita di santità e d’amore, li voterà alla salvezza delle anime. Non saranno più essi a vivere, ma Gesù in loro (cf. Gal 2,20). Ogni cristiano nel corso del suo cammino è chiamato ad arrendersi all’amore e allo Spirito di Cristo crocifisso e risorto. Oggi è il giorno della decisione.

Scarica il foglietto della Messa >
Scarica le Letture del Lezionario >
Scarica il Salmo Responsoriale Cantato >
Ricevi la Liturgia via mail >
Leggi la sua scheda su Santiebeati.it >
Ascolta il Vangelo >

Antifona d'ingresso
Sia benedetto Dio Padre,
e l’unigenito Figlio di Dio,
e lo Spirito Santo:
perché grande è il suo amore per noi.


Colletta
O Dio Padre, che hai mandato nel mondo
il tuo Figlio, Parola di verità,
e lo Spirito santificatore
per rivelare agli uomini il mistero della tua vita,
fa’ che nella professione della vera fede
riconosciamo la gloria della Trinità
e adoriamo l’unico Dio in tre persone.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

Oppure:
Ti glorifichi, o Dio, la tua Chiesa,
contemplando il mistero della tua sapienza
con la quale hai creato e ordinato il mondo;
tu che nel Figlio ci hai riconciliati
e nello Spirito ci hai santificati,
fa’ che, nella pazienza e nella speranza,
possiamo giungere alla piena conoscenza di te
che sei amore, verità e vita.
Per il nostro Signore Gesù Cristo...

>

Prima lettura

Pr 8,22-31
Prima che la terra fosse, già la Sapienza era generata.

Dal libro dei Proverbi

Così parla la Sapienza di Dio:
«Il Signore mi ha creato come inizio della sua attività,
prima di ogni sua opera, all’origine.
Dall’eternità sono stata formata,
fin dal principio, dagli inizi della terra.
Quando non esistevano gli abissi, io fui generata,
quando ancora non vi erano le sorgenti cariche d’acqua;
prima che fossero fissate le basi dei monti,
prima delle colline, io fui generata,
quando ancora non aveva fatto la terra e i campi
né le prime zolle del mondo.
Quando egli fissava i cieli, io ero là;
quando tracciava un cerchio sull’abisso,
quando condensava le nubi in alto,
quando fissava le sorgenti dell’abisso,
quando stabiliva al mare i suoi limiti,
così che le acque non ne oltrepassassero i confini,
quando disponeva le fondamenta della terra,
io ero con lui come artefice
ed ero la sua delizia ogni giorno:
giocavo davanti a lui in ogni istante,
giocavo sul globo terrestre,
ponendo le mie delizie tra i figli dell’uomo».

Parola di Dio

>

Salmo responsoriale

Sal 8

O Signore, quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra!

Quando vedo i tuoi cieli, opera delle tue dita,
la luna e le stelle che tu hai fissato,
che cosa è mai l’uomo perché di lui ti ricordi,
il figlio dell’uomo, perché te ne curi?

Davvero l’hai fatto poco meno di un dio,
di gloria e di onore lo hai coronato.
Gli hai dato potere sulle opere delle tue mani,
tutto hai posto sotto i suoi piedi.

Tutte le greggi e gli armenti
e anche le bestie della campagna,
gli uccelli del cielo e i pesci del mare,
ogni essere che percorre le vie dei mari.

>

Seconda lettura

Rm 5,1-5
Andiamo a Dio per mezzo di Cristo, nella carità diffusa in noi dallo Spirito.

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Romani

Fratelli, giustificati per fede, noi siamo in pace con Dio per mezzo del Signore nostro Gesù Cristo. Per mezzo di lui abbiamo anche, mediante la fede, l’accesso a questa grazia nella quale ci troviamo e ci vantiamo, saldi nella speranza della gloria di Dio.
E non solo: ci vantiamo anche nelle tribolazioni, sapendo che la tribolazione produce pazienza, la pazienza una virtù provata e la virtù provata la speranza.
La speranza poi non delude, perché l’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato.

Parola di Dio

Canto al Vangelo (Ap 1,8)
Alleluia, alleluia.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo,
a Dio, che è, che era e che viene.
Alleluia.

>

Vangelo

Gv 16,12-15
Tutto quello che il Padre possiede è mio; lo Spirito prenderà del mio e ve lo annuncerà.


+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso.
Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future.
Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».

Parola del Signore

Preghiera dei fedeli
Il Signore ci chiede di non rimanere in noi stessi, ma di metterci sempre in relazione con lui. Come cristiani siamo chiamati ad essere consapevoli che la grandezza di questa relazione non si esaurisce mai.
Preghiamo insieme e diciamo: Signore, dacci il desiderio di conoscerti.

1. Perché sappiamo credere veramente che da sempre tu ci ami, preghiamo.
2. Perché la nostra relazione con te sia stimolo e modello per costruire relazioni con i nostri fratelli, preghiamo.
3. Perché sulla tua parola sappiamo affrontare le difficoltà e i momenti di morte, ricordandoci che il tuo silenzio non è sinonimo della tua assenza, preghiamo.
4. Perché sappiamo sempre camminare sulla strada della comprensione del tuo annuncio, sapendo che essa non è mai una nostra conquista, ma sempre un tuo dono, preghiamo.

O Padre, il tuo mistero è profondo e, nel tuo Figlio Gesù, tramite l’azione dello Spirito Santo tu ci chiedi di esplorarlo e prima ancora di amarlo. Aiutaci ad essere all’altezza di questo compito infinito. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Preghiera sulle offerte
Invochiamo il tuo nome, Signore,
su questi doni che ti presentiamo:
consacrali con la tua potenza
e trasforma tutti noi in sacrificio perenne a te gradito.
Per Cristo nostro Signore.


PREFAZIO
Il mistero di Dio uno e trino.

È veramente cosa buona e giusta,
nostro dovere e fonte di salvezza,
rendere grazie sempre in ogni luogo
a te, Signore, Padre santo, Dio onnipotente ed eterno.
Con il tuo unico Figlio e con lo Spirito Santo
sei un solo Dio, un solo Signore,
non nell’unità di una sola persona,
ma nella Trinità di una sola sostanza.
Quanto hai rivelato della tua gloria, noi lo crediamo,
e con la stessa fede, senza differenze,
lo affermiamo del tuo Figlio e dello Spirito Santo.
E nel proclamare te Dio vero ed eterno,
noi adoriamo la Trinità delle Persone,
l’unità della natura, l’uguaglianza nella maestà divina.
Gli Angeli e gli Arcangeli, i Cherubini e i Serafini,
non cessano di esaltarti uniti nella stessa lode: Santo...


Antifona di comunione
Voi siete figli di Dio:
egli ha mandato nei vostri cuori lo Spirito del Figlio suo,
che grida “Abbà, Padre”. (Gal 4,6)

Oppure:
“Lo Spirito di verità vi guiderà alla verità tutta intera”. (Gv 16,13)


Preghiera dopo la comunione
Signore Dio nostro, la comunione al tuo sacramento,
e la professione della nostra fede in te,
unico Dio in tre persone,
ci sia pegno di salvezza dell’anima e del corpo.
Per Cristo nostro Signore.


O M E L I E
a cura di
Qumran2.net

don Luca Garbinetto     (Omelia del 16-06-2019)
Trinità è comunicazione
La nostra è per eccellenza l'epoca della comunicazione. In realtà, di comunicazione si vive da sempre, e la comunicazione è stata la misura dei salti epocali nella storia di tutto l'uomo. Ma oggi più che mai di comunicazione, anche, si muore. Si muore se la comunicazione è troppo violenta, troppo fa ...
(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 16-06-2019)
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, a Dio, che è, che era e che viene!
Terminato il periodo pasquale, la liturgia ci invita a soffermarci in contemplazione e in preghiera di fronte al mistero della Trinità. Parlare di Dio è difficile perché non lo abbiamo mai incontrato! Una persona si conosce solo incontrandola e per noi su questa terra non sarà mai possibile conoscer ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 16-06-2019)
Più siamo, meglio è!
A tutti ci è capitato di essere lasciati, o di sentirsi, soli. Molti, invece, cercano proprio la solitudine. Ciò che non ci è mai capitato è riflettere sul fatto che il tempo presente e l'attuale tecnologia offrano più possibilità di procurare solitudine, e dunque malessere, in qualcuno. Conda ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 16-06-2019)
Cercando la Verità
Fino a pochi anni fa, per andare in qualche località sconosciuta o per orientarsi in una città, si faceva ricorso alle cartine geografiche o alle mappe, molto scomode sia perché non sempre era facile capire se una strada fosse a senso unico o meno, sia perché piegarle e riportarle alla posizione che ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 16-06-2019)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di padre Gianmarco Paris Il dono dello Spirito Santo (la festa della Pentecoste) ha concluso il tempo liturgico della Pasqua. Prima di riprendere il tempo chiamato ?ordinario?, nel quale continueremo ad accompagnare Gesù con il racconto scritto da S. Luca, ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 16-06-2019)

Cari bambini, Il Vangelo di oggi è ancora, come nelle domeniche precedenti, dal Vangelo di Giovanni dove i capitoli dal 13 al 17 raccontano ciò che avvenne prima della passione e della morte di Gesù.Comincia con questa frase: ?Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di por ...
(continua)
Lingua dei Segni Italiana     (Omelia del 16-06-2019)

...
(continua)
Lingua dei Segni Italiana     (Omelia del 16-06-2019)

...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 16-06-2019)
UN AMORE SENZA DISTANZE
Se voglio trovare una espressione semplice per dire al mio cuore e alla mia mente la Trinità Santissima, me la suggerisce Gesù stesso. ?Tutto ciò che è del Padre appartiene a Gesù, il Figlio. Chi potrà introdurci in questa ineffabile e gioiosa Verità-Esperienza? Lo Spirito Santo che per amore ci riv ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 16-06-2019)

...
(continua)
don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 16-06-2019)

...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 16-06-2019)
Commento al Vangelo del 16 giugno
...
(continua)
don Luigi Maria Epicoco     (Omelia del 16-06-2019)
Una cosa sola
...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 16-06-2019)
Uno in tre, tre per tutti
Sono in tre a condividere il nome e la natura di Dio. E questo lo sappiamo perché ce lo ha raccontato con la sua vita uno di loro, che è diventato uno di noi. In ciò, il cristianesimo, pur rimanendo in dialogo con le altre religioni, si ?stacca? da esse. Ma anche per noi, che poniamo sempre con un s ...
(continua)
mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 16-06-2019)
Quando verrà lo Spirito della verità
...
(continua)
Vito Calella     (Omelia del 16-06-2019)
Gloria per la creazione, gloria per la nuova ed eterna alleanza
Oggi è il giorno per dire con tutta gratitudine e consapevolezza: «Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo». La Santissima Trinità prima la si vive. Ci vuole tanta preghiera e meditazione, nel silenzio, avendo in mano il dono prezioso della bibbia, per comprenderne la grandezza e il mistero ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 16-06-2019)
Video commento su Gv 16,12-15
...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 16-06-2019)

Questa domenica celebriamo la festa della SS. Trinità, ovvero della rivelazione del volto di Dio che ci ha portato Gesù. Il verbo eterno di Dio, incarnandosi, ci ha rivelato che Dio è Uno e Trino: Dio infatti è unità perfetta nell'amore. Così l'ha spiegata Benedetto XVI: «Quest'oggi contempliamo l ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 16-06-2019)
La scommessa di Pascal
La Santissima Trinità, della quale oggi si celebra la festa solenne, è al centro della fede cristiana, e non a caso è stata collocata subito dopo la Pentecoste. Il motivo è presto detto: la Pentecoste conclude la celebrazione della Pasqua; la domenica successiva è come un volgersi indietro a riconsi ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 16-06-2019)
Molte cose ho ancora da dirvi
Molte cose ho ancora da dirvi Abbiamo ancora negli occhi e nel cuore l'esperienza recente, a Livorno, di quattro giovani che sono diventati preti: davanti al Vescovo e all'Assemblea hanno ripetuto più volte ?sì, lo voglio?. Non erano dissimili dalle tante coppie che il giorno delle nozze dicono dav ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 16-06-2019)
In ascolto e in comunione con la Trinità per agire in vista dell'eternità
La solennità della Santissima Trinità che celebriamo in questa domenica, è la festa che sintetizza tutto il cammino che abbiamo compiuto, spiritualmente, in questo tempo di Pasqua. Il mistero del Dio Uno e Trino. Uno nella natura, trino nelle persone ci rivela quanto è grande l'amore che Dio ha per ...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 16-06-2019)
Audio commento al Vangelo della Santissima Trinità (Anno C - Gv 16,12-15)
...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 16-06-2019)
La Parola - Commento al Vangelo di Giovanni (Gv 116,12-15)
...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 16-06-2019)
Per Cristo in forza dello Spirito
?Lo Spirito scruta ogni cosa, anche le profondità di Dio; così anche i segreti di Dio nessuno li ha mai potuti conoscere se non lo Spirito di Dio.?(1Cor 2, 10 - 11), afferma Paolo. Lo Spirito Santo, che abbiamo venerato la scorsa Domenica di Pentecoste, poiché è l'amore che procede dal Padre e dal F ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 16-06-2019)
Commento su Giovanni 16,12-15
In quale passo del Vangelo si parla della Trinità? In nessuno!... nel senso che, nei 4 Vangeli, la parola ?Trinità? non compare da nessuna parte, punto e basta! Potremmo chiudere qui la nostra riflessione. Tuttavia la domanda intorno alla parola in questione e la risposta che ne consegue non è esse ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 16-06-2019)
Videocommento su Gv 16,12-15
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 16-06-2019)
Commento su Pr 8,22-31; Sal 8; Rm 5,1-5; Gv 16,12-15
Con la festività di Pentecoste si è chiuso il tempo pasquale ma, non ancora il tempo trinitario: oggi festeggiamo la SS. Trinità e la prossima domenica la seconda Persona, il crocifisso, sotto la specie del Corpo e del Sangue. Con la festa odierna noi cristiani celebriamo e contempliamo il mistero p ...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 22-05-2016)

...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 22-05-2016)

Eccoci alla festa della SS. Trinità, che con l'incarnazione di Gesù, vero Dio e vero uomo, è uno dei due misteri centrali della nostra fede cristiana. Secondo molti la Trinità è una dottrina astrusa e lontana dalla vita: invece ci dice che «il nostro Dio non è un Dio "spray", è concreto, non è un as ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 22-05-2016)
Commento su Giovanni 16,12-15
Una domenica difficile. Il Signore ci invita a metterci le cinture di sicurezza per provare la vertigine della Sua altezza, della Sua profondità e della Sua lunghezza. Egli ci invita a contemplare il mistero profondo della Trinità. La Trinità su cui i teologi hanno scritto fiumi di inchiostro cerc ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 22-05-2016)
La teologia dei Padri condensata nel Credo
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 22-05-2016)
Dio è Trinità, Dio è Amore
Oggi è la Domenica della Santissima Trinità. Qui abbiamo la gioia e lo stupore della fede: riconosciamo che Dio non è qualcosa di vago, di astratto, un essere solitario: «Dio è amore». Non è un amore sentimentale, ma l'amore del Padre che è all'origine di ogni vita, l'amore del Figlio che muore sull ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 22-05-2016)
Video commento a Gv 16,12-15
...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 22-05-2016)
La chiamano Trinità
Clicca qui per la vignetta della settimana. "Lo chiamavano Trinità" è il titolo di un vecchio film con Bud Spencer e Terence Hill. Riprendendo il filone dei western all'italiana ne fa una versione comica. Come sempre i film sono la versione caricaturale della realtà, e specialmente quelli ambien ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 22-05-2016)
Video commento a Gv 16,12-15
...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 22-05-2016)
Nel cuore della SS.ma Trinità
Oggi facciamo ?memoria', cioè riviviamo, perché Dio è l'Eterno Presente, il grande Mistero di Amore, in cui ha voluto coinvolgerci, se solo lo accogliamo: la SS.ma Trinità. L'uomo di oggi difficilmente sa riferirsi alla grandezza, che gli viene dalla Santissima Trinità. Difficilmente sappiamo volger ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 22-05-2016)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura delle Clarisse di Via Vitellia 1. Le letture di questa festa liturgica si incentrano sul mistero iniziale della nostra fede. Quello che evochiamo ogni qual volta ci facciamo il Segno della Croce: il mistero della Trinità che sottintende, sempre nel Segno de ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 22-05-2016)

Buon giorno a voi, carissimi ragazzi! Come avete sentito, oggi è la festa della Trinità, il nostro Dio che conosciamo col nome di Padre, di Gesù Cristo Figlio, di Spirito Santo. La festa di oggi vuole riflettere su questo amore senza misura di Dio per noi che si manifesta in modi diversi. Il Padr ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 22-05-2016)
Video commento alla liturgia - Gv 16,12-15
...
(continua)
don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 22-05-2016)
Video commento su Giovanni 16,12-15
...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 22-05-2016)
La Trinità comunione d'amore, flusso di vita divina
Verrà lo Spirito e vi annuncerà le cose future. Lo Spirito permette ai miei occhi, chini sul presente, di vedere lontano, di anticipare la rosa che oggi è in boccio, di intuire già colore e profumo là dove ora non c'è che un germoglio. Lo Spirito è la vedetta sulla prua della mia nave. Annuncia te ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 22-05-2016)
Tribolazione, Pazienza, Speranza: il Mistero del Dio Uno e Trino
La prima tra le Solennità del Tempo Ordinario parte subito forte, e ci mette di fronte a una domanda che è innegabilmente di un certo spessore. Ci chiediamo, infatti, chi è Dio... Una domanda alla quale potremmo rispondere con un'affermazione "da catechismo" quasi mnemonica, come molti di noi hanno ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 22-05-2016)
Con occhi nuovi
In pace con Dio Il profeta Michea lo aveva annunciato: Egli stesso sarà la pace! (Mi 5,4), la pace è l'attesa e la speranza degli uomini; la mancanza di pace, in qualsivoglia modo la si interpreti, è percepita come una condanna, un labirinto senza uscita. Cerchiamo la pace tra le persone, le nazion ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 22-05-2016)
#StradeDorate - Commento su Giovanni 16,12-15
...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 22-05-2016)
Video commento su Gv 16,12-15
...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 22-05-2016)
Un Dio uno e trino, grande nell'amore e nel perdono
Celebriamo oggi la solennità della Santissima Trinità, inizio e termine di ogni cammino spirituale, terreno e celeste. Nel mistero Trinitario, di Padre, Figlio e Spirito Santo comprendiamo la natura stessa divina e l'essenza stessa di Dio che è amore, comunione, relazione, collaborazione, donazione, ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 22-05-2016)
Commento su Gv 16, 14-15
Egli (lo Spirito Santo) mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Gv 16, 14-15 Come vivere questa Parola? Gesù nei suoi discorsi tra l'ultima cena e l'arrest ...
(continua)
Michele Antonio Corona     (Omelia del 22-05-2016)

La liturgia della parola della domenica successiva alla Pentecoste ha come principale oggetto di contemplazione la Santissima Trinità. Questo grande mistero viene presentato attraverso l'itinerario che parte dalla prima lettura e giunge al vangelo, attraverso la lettera ai Romani. Il libro dei Pro ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 22-05-2016)
Commento su Giovanni 16,12-15
"Trinità": dal punto di vista terminologico, è un neologismo inventato dalla Chiesa per dare un nome al nostro Dio e, pur proclamando la fede in un solo Dio, distinguerlo in tre Persone uguali e distinte: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. Nel vocabolario mancava una parola che significasse con ...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 22-05-2016)
Sulla Tua Parola - Gv 16,12-15
...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 22-05-2016)
Video Commento a Gv 16, 12 - 15
...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 22-05-2016)
Tutto quello che il Padre possiede è mio
È sufficiente leggere qualche brano del Nuovo Testamento e subito appare in tutta la sua potente luce quanto Gesù dice di se stesso: "Tutto quello che il Padre possiede è mio". Il Padre ha dato tutto se stesso al Figlio e tutto opera per mezzo del Figlio. Benedetto Dio, Padre del Signore nostro Ges ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 22-05-2016)

Tutto il tempo che abbiamo ancora è per ascoltare, dallo Spirito, le molte cose che Gesù ha da dirci; occorre tutto il tempo perché sono cose che non siamo capaci di "portare" (il verbo della passione di morte e resurrezione nella quale dobbiamo entrare). È un giogo, sì, ma "dolce e soave" perché il ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 22-05-2016)
La Parola - commento a Gv 16, 12-15
Commento a cura di don Alessio Graziani. Registrato nella abbazia di sant'Agostino, Vicenza. ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 22-05-2016)
Commento su Rm 5,1-5
Collocazione del brano Ci troviamo nella prima parte della lettera ai Romani, quella che gli studiosi definiscono "dogmatica" (capp. 1-11) poiché Paolo vi spiega alcuni elementi della fede cristiana che ritiene possano essere utili ai suoi interlocutori. La lettera ai Romani non è causata da probl ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 22-05-2016)
Dio singolo e Dio sociale
Scrive Giovanni nella sua Lettera: "Sappiamo che il Figlio di Dio è venuto e ci ha dato l'intelligenza per conoscere il vero Dio. E noi siamo nel vero Dio, nel Figlio suo Gesù Cristo: egli è il vero Dio e la vita eterna"(1Gv 5, 20). Gesù Cristo, Dio fatto uomo, ci rivela non soltanto i piani di salv ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 22-05-2016)
Ricordando Pascal nella festa della Trinità
Di recente (era il 2013), per decisione del papa Benedetto avallata dal suo successore, si è celebrato l'Anno della Fede. La solennità odierna invita a tornare sull'argomento, perché celebra la Santissima Trinità, che è al centro della fede cristiana. ? Conviene anzitutto considerare il motivo per ...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 22-05-2016)
Commento su Pr 8,22-31; Gv 16,12-15
Diciamo subito che la festa della Trinità non ha la presunzione di celebrare la realtà di Dio in sé, che noi non conosciamo. Cosa diciamo dicendo che Dio è Padre, Figlio e Spirito, cosa vogliamo dire? Vogliamo dire che l'azione di Dio nei nostri confronti, che nella storia alimenta la nostra vita, ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 22-05-2016)
Video commento su Gv 16,12-15
...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 22-05-2016)
Commento su Pr 8,22-31; Sal 8; Rm 5,1-5; Gv 16,12-15
La liturgia di domenica scorsa si improntava sul del mistero della morte e risurrezione di Cristo che è sempre presente nella Chiesa per opera dello Spirito Santo che agisce costantemente in essa. Tutta la liturgia presentava il Padre che diffondeva sulla sua Chiesa, sino ai confini della terra, i ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 26-05-2013)
Commento su Gv 16,12-15
Gesù ci svela che Dio è Trinità, cioè comunione. Ci dice che se noi vediamo "da fuori" che Dio è unico, in realtà questa unità è frutto della comunione del Padre col Figlio nello Spirito Santo. Talmente uniti da essere uno, talmente orientati l'uno verso l'altro da essere totalmente uniti. Dio non ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 26-05-2013)
Commento su Giovanni 16,12-15
Collocazione del brano Questa è l'ultima domenica in cui ci viene proposto il vangelo di Giovanni. Da domenica prossima, festa del Santissimo Corpo e Sangue di Gesù, riprenderemo la lettura dell'evangelista Luca. Coloro che hanno scelto le letture di questa domenica dedicata alla Santissima Trinità ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 26-05-2013)
Audio commento a Gv 16,12-15
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore: ...
(continua)
mons. Antonio Riboldi     (Omelia del 26-05-2013)
Solennità della SS.ma Trinità
La Chiesa, quasi ripercorrendo il continuo cammino della storia dell'amore che Dio ha per ciascuno di noi, dopo averci narrato l'amore di Gesù, Figlio del Padre, dato a noi per la nostra salvezza, la Presenza vivificante dello Spirito Santo, con la Pentecoste, oggi, ci presenta quella che il nostro ...
(continua)
Ileana Mortari - rito romano     (Omelia del 26-05-2013)
Lo Spirito vi guiderà alla verità tutta intera
Il brano tratto dal vangelo di Giovanni fa parte dei cosiddetti "discorsi di addio" di Gesù contenuti nei capp.13-17 ed è stato assai opportunamente scelto per la liturgia della Festa della Trinità perché ci apre uno squarcio su quell'insondabile mistero che è il Dio della rivelazione cristiana, e c ...
(continua)
Agenzia SIR     (Omelia del 26-05-2013)
Commento su Gv 16,12-15
Spiegazione dell'Icona Sporge dall'alto la mano aperta di Dio Padre, da cui proviene ogni dono e ogni bene. Dal suo nimbo di gloria piovono fasci di luce sulle persone della Santa Famiglia e discende su Maria il fuoco dello Spirito Santo. In asse con la mano del Padre e la fiamma dello Spirito, si ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 26-05-2013)
A sua immagine
Non abbiamo ancora capito tutto, così ribadisce, per la quinta volta, il Maestro Gesù invitandoci ad attendere lo Spirito. Poi lo Spirito è arrivato e continua ad arrivare, abbondantemente: scende su di noi, colma i nostri cuori, allarga le nostre menti. Lo Spirito soffia, incoraggia, stravolge, mo ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 26-05-2013)
L'Amante, l'Amato e l'Amore
Clicca qui per la vignetta della settimana. Chi è Dio? La dottrina della Chiesa ci insegna che è Trinità, unico Dio in tre Persone: Padre Figlio e Spirito Santo. Il Credo che recitiamo sempre nella messa festiva ci mette sulle labbra uno scritto frutto di un lungo lavoro nei primi secoli della ...
(continua)
Gaetano Salvati     (Omelia del 26-05-2013)
Commento su Giovanni 16,12-15
Dopo la celebrazione del tempo di Pasqua, in cui siamo rinati nel battesimo con il rinnovo delle promesse, la liturgia, in questa domenica, richiama la nostra attenzione sulla vita stessa di Dio, il quale comunica il Suo amore all'umanità, convocata a vivere nello stesso dinamismo della carità divin ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 26-05-2013)
Un Dio che si mette in gioco
"Giocavo davanti a lui...giocavo sul globo terrestre". Se fosse un adulto che, ricordando la sua esperienza da bambino, scrivesse un romanzo della propria vita utilizzando queste parole (tratte dalla Liturgia della Parola di oggi) non credo ci troveremmo nulla di strano. Ma chi parla così, è la Sapi ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 26-05-2013)
Gloria Te Padre, a Te Figlio, a Te Spirito Santo!
Professare la fede nella Trinità - Padre, Figlio e Spirito Santo - equivale a credere in un solo Dio che è Amore (cfr 1Gv 4,8): il Padre, che nella pienezza del tempo ha inviato suo Figlio per la nostra salvezza; Gesù Cristo, che nel mistero della sua morte e risurrezione ha redento il mondo; lo Sp ...
(continua)
mons. Giuseppe Giudice     (Omelia del 26-05-2013)
Trinità mistero d'amore
A conclusione del grande tempo di Pasqua, stagione dell'alleluja, dopo la luce della Pentecoste, siamo invitati a sostare in contemplazione dinanzi al Mistero trinitario. La Parola ci invita a contemplare la Sapienza dell'inizio che gioca davanti a Lui, gioca sul globo terrestre e pone le delizie tr ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 26-05-2013)
Tutto quello che il Padre possiede è mio; lo Spirito prenderà del mio e ve lo annuncerà
...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 26-05-2013)
Il parroco ha stancato anche la nonna!
Il mio parroco raccontava sempre la solita storiella. Raccontava che mentre camminava sulla spiaggia, riflettendo sul mistero della Santissima Trinità, Sant'Agostino, il grande e sapiente vescovo africano, incontrò un bambino che raccoglieva l'acqua del mare con una conchiglia e la versava in una bu ...
(continua)
padre Sergio Tellan, OFM cap.     (Omelia del 26-05-2013)
Video commento a Gv 16,12-15
...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 26-05-2013)
Video commento a Gv 16,12-15
...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 26-05-2013)
Video commento a Gv 16,12-15
...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 26-05-2013)
Ciò che è del Padre è anche nostro
La Trinità si delinea in filigrana, nel Vangelo di oggi, non come fos­se un dogma astratto ma come un accadimento di vita, una azione che ci coinvolge. Lo Spirito mi glorificherà: prenderà del mio e ve lo an­nuncerà. La gloria per Ge­sù, ciò di cui si vanta, la pie­nezza della sua missione consist ...
(continua)
don Luca Orlando Russo     (Omelia del 26-05-2013)
... a tutta la verità
Le relazioni sono il senso della vita. Nessuno diventa migliore senza gli altri come nessuno diventa peggiore senza gli altri. Nelle relazioni ci ammaliamo e solo nelle relazioni possiamo guarire. La nostra vita è una trama di relazioni dalle quali noi apprendiamo quelle convinzioni mediante le qual ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 26-05-2013)
Commento su Proverbi 8,22-31; Salmo 8; Romani 5,1-5; Giovanni 16,12-15
Introduzione Il giorno di Pentecoste Gesù comunica se stesso ai discepoli per mezzo dell'effusione dello Spirito Santo. La piena rivelazione di Dio come Padre, Figlio e Spirito Santo si ha nel mistero della Pasqua, quando Gesù dona la vita per amore dei suoi discepoli. Bisognava che questi sperimen ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 26-05-2013)
Commento Santissima Trinità
"Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo, a Dio, che è, che era che viene". Canto al Vangelo Come vivere questa Parola? In questa espressione è la sintesi di quel che possiamo dire del Mistero Trinitario: il più alto mistero della nostra Fede, anche il più arduo ma tale da attirarti in di ...
(continua)
Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 26-05-2013)
L'unico Dio in tre persone
In Dio sono perfette sia l'unità che la Trinità. Dio è unico nell'unità di una sola natura e trino nelle persone. Siamo di fronte al mistero. I misteri di Dio ci si svelano nella misura in cui siamo capaci, accogliendo i doni di grazia e lasciandoci illuminare dallo stesso Spirito, di viverli ed inc ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 26-05-2013)
Pellegrinaggio senza confini
L'Ascensione ci invitava a guardare in alto per seguire con lo sguardo Gesù che saliva oltre le nubi. La Santissima Trinità ci invita a guardare "dentro", nelle profondità del cuore dove Dio dimora in segreto. Oggi siamo invitati a fare un pellegrinaggio. Dove? Ecco il bello: in nessun posto. O perl ...
(continua)
Giovani Missioitalia     (Omelia del 26-05-2013)
La Santissima Trinità modello di vita
Tutti spesso facciamo il Segno della Croce o preghiamo con il Gloria al Padre... Ma siamo consapevoli della portata di Amore che c'è all'interno della Trinità e dalla Trinità verso di noi e che queste preghiere esprimono? Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo formano la "famiglia divina" che si a ...
(continua)
Omelie.org - autori vari     (Omelia del 26-05-2013)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Gigi Avanti Risulta difficile trovare situazioni concrete dell'esistenza dalle quali partire per "meditare" su questo brano di vangelo allo scopo di trarne qualche ?dritta' per migliorare lo stato di salute dell'anima... momentaneamente in libera uscita ...
(continua)
Omelie.org (bambini)     (Omelia del 26-05-2013)

Oggi è la festa della Santissima Trinità. Non so dirvi quante parole siano state usate, nei secoli, per esprimere e spiegare questa verità su Dio che si manifesta in tre persone uguali e distinte! Sembra tutto così complicato, quasi difficile. Invece penso che, se accogliamo la Parola che il Signor ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 26-05-2013)
Video Commento Gv 16, 12-15
...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 26-05-2013)
Video commento a Gv 16,12-15
...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 26-05-2013)
La Trinità nell'anno della fede
Conclusa con la Pentecoste la celebrazione della Pasqua, è previsto che la domenica successiva sia imperniata a riflettere sulla Trinità: quasi un volgersi indietro a riconsiderare nell'insieme gli eventi appena celebrati, il cui protagonista non è semplicemente l'Uomo-Dio Gesù. Con lui hanno operat ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 26-05-2013)
Uno e Tre per sè e per tutti
Se Gesù Cristo, Dio fatto uomo, è la pienezza della rivelazione di Dio ciò comporta che in Cristo si veda il vero volto di Dio. La prima Lettura paragona Cristo alla Sapienza e di fatto egli è la Sapienza del Padre, quella che era presente quando Questi creava il mondo. Non si tratta però di una pre ...
(continua)
don Marco Pratesi     (Omelia del 26-05-2013)
Ruminare i Salmi - Salmo 8,6a (SS. Trinità, anno C)
Salmo 8,6a CEI 2008 Davvero l'hai fatto poco meno di un Dio CEI 1974 Eppure l'hai fatto poco meno degli angeli TILC L'hai fatto di poco inferiore a un Dio Il Concilio Vaticano II cita questo passo in Gaudium et Spes, 12, dove ci si domanda: Quid est autem homo? Che cos'è l'uomo? Molte opini ...
(continua)
Riccardo Ripoli     (Omelia del 26-05-2013)
Non siete capaci di portarne il peso
Quanti pesi dobbiamo portare sulle nostre spalle ogni giorno che avanza. Possiamo restare indifferenti agli altri, oppure sobbarcarci anche i fardelli di chi è troppo stanco, troppo debole, troppo ferito per affrontare le difficoltà della vita. Farsi carico dei pesi del nostro prossimo è come ringra ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito romano     (Omelia del 26-05-2013)
Lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità
La coscienza di non poter conoscere mai a pieno il volere del Signore era già acquisizione dell'Antico Testamento. Il pio uomo di Dio era perennemente in preghiera perché il Signore mandasse su di Lui la sua sapienza. La sapienza è come l'aria, più si respira e più si consuma e più se ne ha bisogno ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 26-05-2013)
Commento su Proverbi 8,22-31.; Salmo 8; Romani 5, 1-5.; Giovanni 16, 12-15.
Questa è una solennità che riassume tutto il messaggio della nostra fede, il mistero del Dio cristiano. Quando iniziamo e terminiamo ogni momento di preghiera, ogni momento liturgico, facciamo un segno di croce e diciamo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, questa è la sintesi di ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 30-05-2010)
Video commento su Gv 16,12-15
...
(continua)