Omelie riferite al libro: Siracide, capitolo 24

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 05 Gennaio 2014)
Commento su Siracide 24,1-4.8-12; Salmo 147; Efesini 1,3-6.15-18; Giovanni 1,1-18
La liturgia odierna ci invita alla contemplazione dell'incarnazione, dell'umanizzazione di Dio nel figlio unigenito. Oggi la chiesa ci invita a fermarci davanti al capolavoro di Dio. Oggi la chiesa c'inviata a meditare, attraverso il prologo del quarto vangelo, sull'identità di un bambino che è la P ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 04 Gennaio 2015)
Commento su Sir 24,1-12; Rm 8,3b-9a; Lc 4,14-22
Siracide 24,1-12
Dopo avere, per secoli, accolto la Parola del Signore ed averla letta, analizzata, confrontata, imparata a memoria nei tempi drammatici e gloriosi del popolo d'Israele, si è sviluppata con stupore e meraviglia la scoperta della bellezza e della profondità della Sapienza. ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 05 Gennaio 2014)
Commento su Siracide 24,1-12; Romani. 8, 3b-9a; Luca 4,14-22
Siracide 24,1-12
Il popolo d'Israele ha una profonda coscienza di essere stato privilegiato da Dio poiché gli è stato consegnata la Sapienza che è la stessa del suo Signore. Essa è preesistente al mondo, anzi accompagna il Signore nell'architettare la terra nella sua bellezza. I vv3-6 ri ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 04 Gennaio 2015)
Commento su Sir 24,1-4.12-16; Ef 1,3-6.15-18; Gv 1,1-18
EFESINI 1, 3-6 15-18
Dio Dall'inizio dei tempi aveva pensato a noi per renderci suoi figli, per rispondere ad una vita di santità, cioè a una relazione di amore forte e incondizionato con il Signore, senza distinzioni di origine e di razza, tutti conglobati e rivolti ad una comune predes ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 03 Gennaio 2016)
Commento su Sir 24,1-4.12-16; Sal 147; Ef 1,3-6.15-18; Gv 1,1-18
Giovanni narra, nel suo Evangelo, che la vita pubblica di Gesù ha inizio nel contesto di una festa di nozze, a cui è invitato assieme a Maria sua madre e ai suoi discepoli che, dappoco tempo si scelto. Dunque la vita del Maestro dell'umanità, qui rappresentata da dodici discepoli, comincia con una f ...
(continua)