Omelie riferite al libro: Lettera ai Romani, capitolo 8

Giovani Missioitalia     (Omelia del 24 Luglio 2011)
Le parabole di Gesù
Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo (Mt 13,44) Un mercante che va in cerca di perle preziose (Mt 13,45) Rete gettata nel mare (Mt 13,47) Evviva la saggezza di Salomone, uomo rispettoso presso la gente ma nello stesso uomo di fede verso Dio, fedele all ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 24 Luglio 2011)
Commento su 1Re 3,5.7-12; Sal 118; Rm 8,28-30; Mt 13,44-52
Le letture che la liturgia di oggi ci propone sono decisamente provocatorie, esse ci richiamano ad una seria verifica su ciò che davvero conta nella nostra vita, su ciò che davvero è essenziale al nostro cammino di discepoli del Signore.
Il filo conduttore è la saggezza del cuore. Salomone ha t ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 27 Luglio 2014)
Commento su 1Re 3,5.7-12; Sal 118; Rm 8,28-30; Mt 13,44-52
La liturgia odierna potrebbe benissimo Chiamarsi "domenica della saggezza". Oggi giorno la parola saggezza non gode di alcun prestigio in quanto richiama alla mente valori fuori corso, come la Lira. Alla saggezza, valore antico, si preferisce il valore volpino, l'astuzia, dai più considerata saggezz ...
(continua)
don Romeo Maggioni     (Omelia del 01 Novembre 2012)
Beati... Beati
Festa di tutti i Santi, festa degli uomini riusciti secondo il progetto di Dio. Oggi ci viene detto che l'esperienza cristiana è realtà possibile: molti, moltissimi ce l'hanno fatta: ".. una moltitudine immensa, che nessuno poteva contare, di ogni nazione, tribù, popolo e lingua" (Lett.). Sant'Agost ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 19 Maggio 2013)
Commento su Atti 2, 1-11; Salmo 103 (104); Romani 8,8-17; Giovanni 14,15-16.23b-26
Dopo la Pasqua, dopo gli eventi della morte e della resurrezione di Gesù, i discepoli erano disorientati e affranti. Gesù era sì ricomparso loro, ma lo percepivano "diverso" e sentivano che nulla sarebbe tornato come prima. Il loro stato d'animo era di sconforto ed essi 50 giorni dopo gli eventi si ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 19 Maggio 2013)
Commento su Atti 2,1-11; Salmo 103; Romani 8,8-17; Giovanni 14,15-16.23-26
Introduzione
''Lo Spirito Santo è lo Spirito di Cristo ed è la Persona divina che diffonde nel mondo la possibilità di imitare Cristo, dando Cristo al mondo e facendolo vivere in noi.
Nell'insegnamento e nell'opera di Cristo, nulla è più essenziale del perdono. Egli ha proclamato i ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 15 Maggio 2016)
Video Commento a Gv 14,15-16.23-26

...
(continua)

mons. Gianfranco Poma     (Omelia del 19 Maggio 2013)
Tutti coloro che sono guidati dallo Spirito sono figli di Dio
"Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste si trovavano tutti insieme nello stesso luogo. Venne all'improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso e riempì tutta la casa dove stavano. Apparvero loro lingue come di fuoco che si dividevano e si posarono su ciascuno ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 31 Maggio 2015)
Video commento a Mt 28,16-20

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 03 Giugno 2012)
Commento su Deuteronomio 4,32-34.39-40; Salmo 32; Romani 8,14-17; Matteo 28,16-20
Il mistero della Trinità apre ai nostri occhi la novità del Dio del cristianesimo, come si rivela nel percorso e nel compimento delle Scritture.
Né un Dio lontano nei cieli, immane trascendenza che non possiamo neppure figurarci, né un Dio antropomorfico, scimmiottamento di una figura umana con ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 31 Maggio 2015)
Commento su Dt 4,32-34.39-40; Sal 32; Rm 8,14-17; Mt 28,16-20
Terminato il tempo di Pasqua la liturgia, sulla scia degli eventi pasquali, ci propone ancora due domeniche, questa e la prossima, centrate sulla figura del Cristo risorto. Quella di oggi ci propone di fermarci a riflettere sul grande mistero della trinità
Nella prima lettura troviamo Mosè che ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 19 Giugno 2011)
Traccia di comprensione Es 3,1-15; Rm 8,14-17; Gv 16,12-15
Lettura del libro dell'Esodo. 3, 1-15 Mosé scopre il suo progetto di vita poiché il Signore lo sceglie come mediatore, pastore, responsabile del popolo di schiavi che il Signore stesso sta per liberare. Si può dividere il capitolo in tre parti: - l'apparizione di Dio (JHWH) al monte, "l'O ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 15 Giugno 2014)
Commento su Es 3,1-15; Rm 8,14-17; Gv 16,12-15
Esodo. 3, 1-15
Mosè è fuggito dall'Egitto, avendo messo a repentaglio la sua vita. Ha infatti difeso uno schiavo ebreo da un aguzzino egiziano che, nella colluttazione con Mosè, è rimasto ucciso. Mosè non sopporta che i sottomessi siano sfruttati e maltrattati. Ha un cuore misericordios ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 03 Giugno 2012)
Es 33, 18-23; 34, 5-7a; Rm 8, 1-9b; Gv 15, 24-27
Lettura del libro dell'Esodo. 33, 18-23; 34, 5-7a
Nel testo che stiamo leggendo, quasi alla conclusione del libro dell'Esodo, viene messa in luce, fondamentalmente, la mediazione di Mosé e quindi la ricerca della presenza di Dio. Mosé. Il mediatore, vuole garantirsi, dopo la lacerazion ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 09 Aprile 2017)
Video Commento a Mt 26, 14 - 27, 66

...
(continua)

don Giorgio Zevini     (Omelia del 02 Aprile 2017)
Video Commento a Gv 20, 1 - 9

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 02 Aprile 2017)
Commento su Ez 37,12-14; Sal 129; Rm 8,8-11; Gv 11,1-45
Nella quarta domenica di Quaresima Gesù ci veniva presentato quale luce che illumina il cammino di ogni battezzato e attraverso il miracolo della guarigione del cieco nato ci veniva svelato il significato del perché Cristo sia la nostra luce.
Il cieco vede la luce quando si lava nella piscina d ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 02 Aprile 2017)
L'amore più forte della morte
Il testo dell'omelia si trova in Luigi Gioia, "Mi guida la tua mano. Omelie sui vangeli domenicali. Anno A", ed. Dehoniane. Clicca qui(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 02 Aprile 2017)
L'amore più forte della morte
Nel mezzo del Vangelo di oggi risuona una frase terribile, che forse più di ogni altra esprime l'essenza di ogni incredulità, di ogni nostra chiusura del cuore nei confronti del Signore. Irrompe in un momento di grande dolore per Gesù. Il suo amico Lazzaro è morto. Gesù è nel dolore, piange, ma alcu ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 15 Maggio 2016)
Commento su At 2,1-11; Sal 103; Rm 8,8-17; Gv 14,15-16.23-26
La liturgia di domenica scorsa si snodava tutta intorno alla figura del Cristo che avvolto da una nube ascendeva al cielo.
Cristo siede ora alla destra del Padre, ma continua la sua missione nella Chiesa attraverso lo Spirito. Bellissima l'immagine dei discepoli, uomini di Galilea, che alzano l ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 01 Marzo 2015)
Commento su Gen 22,1-2.9.10-13.15-18; Rm 8,31-34; Mc 9,2-10
Nel percorso quaresimale, la seconda domenica interroga ciascuno di noi sul tema della fede: quanto è grande la nostra fede in Dio? Ci fidiamo di Lui? Quando e in che modo?
Nella prima lettura entra nella storia un Dio nuovo, che si rivolge all'uomo in modo differente rispetto al passato e lo f ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 28 Dicembre 2014)
Commento su Ger 31, 15-18. 20; Rm 8, 14-21; Mt 2, 13b-18
Geremia 31, 15-18. 20
La narrazione della persecuzione di Gesù bambino comanda la scelta della prima lettura: Matteo, secondo la prassi che gli è tipica, introduce, a commento dell'episodio dei bambini uccisi, un passo di Geremia. Esso appartiene al mirabile "libretto della consolazione" ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 04 Marzo 2012)
Commento su Genesi 22,1-2.9a.10-13.15-18; Salmo 115; Romani 8,31b-34; Marco 9,2-10
Le letture di oggi parlano della fede, quella di Abramo, di Paolo, del salmista, di noi tutti. Giorno per giorno, tutti quanti noi facciamo atti di fede, cioè crediamo in qualcuno, in qualcosa: crediamo ai giornali, crediamo alla televisione, crediamo agli amici, crediamo persino alle leggende metro ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 31 Luglio 2011)
Commento su Is 55,1-3; Sal 144; Rm 8,35.37-39; Mt 14,13-21
Nelle scorse domeniche abbiamo parlato di valori e di sapienza, le letture di oggi ci dicono che queste cose passano per la vita reale, cioè per il pane condiviso nella quotidianità.
Il profeta Isaia, nella prima lettura ci dice che Dio prova compassione verso i suoi figli e li conforterà. La p ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 03 Agosto 2014)
Commento su Is 55,1-3; Sal 144; Rm 8,35.37-39; Mt 14,13-21
Dopo il discorso delle parabole del Regno, lette durante la liturgia delle due precedenti domeniche, Gesù percepisce il fallimento della sua predicazione presso Israele e fa un ultimo tentativo per far vedere, ai suoi correligionari di essere il nuovo Mosè, secondo la lettura che ne dà il Vangelo se ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 13 Luglio 2014)
Commento su Is 55,10-11; Rm 8,18-23, Mt 13,1-23
Isaia 55, 10-11
In questa lettura il Profeta Isaia sottolinea come la Parola di Dio è comparata al ciclo naturale della pioggia e della neve. Questo processo nasce dall'evaporazione e dalla successiva formazione delle nuvole, che si tramutano in pioggia o neve e, scendendo, bagnano e ren ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 19 Gennaio 2014)
Commento su Numeri 20, 2. 6-13; Romani. 8, 22-27; Giovanni. 2, 1-11
Numeri 20, 2. 6-13
Il racconto si inquadra nella fatica del popolo d'Israele di orientarsi nel cammino della liberazione e nel coraggio di affidarsi veramente a Dio, con speranza.
Il popolo è in pena per l'acqua che manca e la sofferenza si amplifica per la memoria di quel framment ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 02 Marzo 2014)
Commento su Os 1, 9a; 2,7a.b-10.16-18.21-22; Rm 8,1-4; Lc 15,11-32
Osea. 1, 9a; 2, 7b-10. 16-18. 21-22
Osea è un uomo innamorato e insieme tradito dalla sposa che ha amato e continua ad amare. Osea abita nel regno d'Israele, che si è distaccato da Gerusalemme al tempo della morte di re Salomone. In questa zona si è diffusa l'idolatria e ci sono molti t ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 06 Marzo 2011)
Traccia di comprensione per Os 1,9a; 2,7b-10.16-18.21-22; Rm 8,1-4; Lc 15,11-32
Lettura del profeta Osea 1, 9a; 2, 7b-10. 16-18. 21-22 Osea è il profeta che apre la serie detta dei «Profeti Minori». Predicò nell'VIII sec. a.C. in Israele, poco dopo il profeta Amos, mentre matura la rovina di quel regno scismatico del nord (721 a.C.) che si era separato dal regno di Giud ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 26 Ottobre 2013)
Commento su Romani 8, 2
La legge dello Spirito, che dà vita in Cristo Gesù, ti ha liberato dalla legge del peccato e della morte. Rm 8, 2
Come vivere questa Parola?
"Abbiamo una città forte, egli ha eretto per noi mura e baluardo..." così Isaia descriveva la sicurezza che veniva da Dio, da ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 03 Giugno 2012)
Commento su Romani 8,14-15
Tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio, questi sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito che rende figli adottivi, per mezzo del quale gridiamo: "Abbà, Padre". Rm 8,14-15
Come vivere ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 02 Novembre 2016)
Commento su Rm 8,14-23
Collocazione del brano
La seconda messa per la commemorazione dei fedeli defunti ci presenta il capitolo 8 della lettera ai Romani, il cui tema portante è la vita del cristiano che è animata, guidata dallo Spirito. Questa presenza dello Spirito ci rende figli di Dio. Essere figli signif ...

(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 13 Luglio 2014)
Desideriamo crescere, non seccare
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 13 Luglio 2014)
Commento su Rm 8,18-23
Collocazione del brano
Continua la nostra lettura del capitolo 8 della lettera ai Romani. Siamo nella prima parte della lettera (capitoli 1-11) dedicata all'esposizione del Vangelo di Paolo. Il capitolo 8 in particolare è dedicato al tema dello Spirito che anima l'esistenza cristiana. I ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 29 Ottobre 2013)
Commento su Romani 8,18.22-24
Ritengo infatti che le sofferenze del tempo presente non siano paragonabili alla gloria futura che sarà rivelata in noi. (...) Sappiamo infatti che tutta insieme la creazione geme e soffre le doglie del parto fino ad oggi. Non solo, ma anche noi, che possediamo le primizie dello Spirito, gemi ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 15 Maggio 2016)
Commento su Rm 8,22-27
Collocazione del brano
In questa vigilia della solennità della Pentecoste ci viene offerto un brano del capitolo 8 delle lettera ai Romani. Questo capitolo è quanto mai indicato perché è dedicato al tema dello Spirito che anima l'esistenza cristiana. Chi segue Cristo non è più sotto il ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 20 Luglio 2014)
Commento su Rm 8,26-27
Collocazione del brano
La domenica scorsa Paolo ci parlava dei gemiti della creazione e dei cristiani stessi in attesa della gloria futura che sarebbe stata manifestata in loro alla fine dei tempi. In questa attesa non sono soli poiché lo Spirito Santo è insieme a loro, li aiuta a chied ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 27 Luglio 2014)
Commento su Rm 8,28-30
Collocazione del brano
Il brano di questa domenica segue immediatamente quello di domenica scorsa, in cui vedevamo lo Spirito partecipare direttamente alle sofferenze dei credenti e intercedere per loro, soprattutto nella loro incapacità di pregare e di chiedere ciò di cui hanno veramen ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 30 Ottobre 2013)
Commento su Romani 8,29-30
Poiché quelli che egli da sempre ha conosciuto, li ha anche predestinati a essere conformi all'immagine del Figlio suo, perché egli sia il primogenito tra molti fratelli; quelli poi che ha predestinato, li ha anche chiamati; quelli che ha chiamato, li ha anche giustificati; quelli che ha gius ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 01 Marzo 2015)
Commento su Rm 8,31-34
Collocazione del brano
La seconda domenica di Quaresima ci propone un brano del capitolo 8 della lettera ai Romani. Paolo, dopo aver affermato che giudei e pagani sono posti sullo stesso piano davanti alla croce di Cristo, parla della vita del credente, che non è più sotto il dominio del ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 31 Ottobre 2013)
Commento su Romani 8,31
"Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?" Rom 8,31
Come vivere questa parola?
Subito dopo averci così fortemente provocati con questa domanda, Paolo porta la prova che Dio stesso si fa garante del fatto che niente e nessuno può essere contro di noi. Egli infatti, ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 29 Ottobre 2015)
Commento su Rm 8, 35-39
«Chi ci separerà dall'amore di Cristo? Forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada?... Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori grazie a colui che ci ha amati. Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né p ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 03 Agosto 2014)
Commento su Rm 8,35.37-39
Collocazione del brano
Queste parole concludono il capitolo 8 e in particolare l' "Inno all'amore di Dio" che occupa i versetti 31-39. Dopo aver parlato della vita nello Spirito destinata ai credenti e alla gloria che li attende, Paolo erompe in un canto di vittoria: "Se Dio è con noi, ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06 Aprile 2014)
Commento su Rm 8,8-11
Collocazione del brano
Paolo nella lettera ai Romani affronta alcuni argomenti molto importanti, quali il legame tra la legge, la fede e la giustificazione e il cammino dell'uomo giustificato, la salvezza di Israele che non ha creduto al Cristo, il significato del culto a Dio. Nel capit ...

(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 19 Maggio 2013)
Figlio, di chi?
E voi non avete ricevuto uno spirito da schiavi Lo spirito che abbiamo ricevuto non è uno spirito di un servo nei confronti di un padrone, ma quello di figlio nei confronti di un Padre. Il servo ubbidisce per timore, per soggezione del padrone o per paura di una punizione. Un figlio invece è ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 22 Ottobre 2011)
Commento su Romani 8,9
Voi però non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi. Rm 8,9
Come vivere questa Parola?
Non spaventiamo né turbiamoci ad oltranza, oggi, S. Paolo ci schiude dinanzi un orizzonte dove domina rasserenate la presenza ...

(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 06 Luglio 2014)
Con lo Spirito di Cristo vinciamo la carne
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 06 Luglio 2014)
Commento su Rm 8,9.11-13
Collocazione del brano
Riprendiamo il tempo ordinario, che ci propone la lettera ai Romani. E' la lettera più lunga e più articolata e non è legata a particolari questioni, come invece ad esempio la lettera ai Corinti. Molto probabilmente si tratta di un piccolo trattato teologico che P ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 17 Luglio 2011)
Commento su Sap 12,13.16-19; Sal 85; Rm 8,26-27; Mt 13,24-43
Il tema di fondo delle letture che la liturgia di oggi ci propone si può sintetizzare in due parole, strettamente legate tra loro: mitezza e pazienza. Il libro della Sapienza e il Salmo responsoriale ci ricordano che Dio è paziente, lento all'ira e grande nell'amore, a tutti concede il tempo di conv ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 20 Luglio 2014)
Commento su Sap 12,13.16-19; Sal 85; Rm 8,26-27; Mt 13,24-43
Il tema di questa settimana tratta della pazienza di Dio. Noi talvolta ci chiediamo come Dio non intervenga nel mondo per punire le persone cattive, on riusciamo a giustificare la promiscuità di bene e di male nella situazione storica dell'uomo. Vorremmo una chiesa di "puri", una comunità animata da ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 01 Febbraio 2015)
Commento su Sap 19,6-9; Rm 8,28-32; Lc 8,22-25
Sapienza 19,6-9
Durante la dominazione greca sulla Palestina (attorno al secolo II/I a.C.), mentre la diffusione della cultura ellenista si scontrava fortemente con la riflessione ebraica sulla legge, i giudei, egiziani di Alessandria, ebbero la fortuna di avere tra loro l'autore di ques ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 02 Giugno 2013)
Commento su Siracide 18, 1-2. 4-9a. 10-13; Romani 8, 18-25; Matteo 6,25-33
Siracide 18, 1-2. 4-9a. 10-13
Abbiamo letto un bellissimo inno, che celebra la sapienza e la grandezza di Dio, e viene dopo l'invito alla conversione: "Ritorna al Signore e abbandona il peccato, prega davanti a lui e riduci gli ostacoli.
Volgiti all'Altissimo e allontanati dall'ingi ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 04 Gennaio 2015)
Commento su Sir 24,1-12; Rm 8,3b-9a; Lc 4,14-22
Siracide 24,1-12
Dopo avere, per secoli, accolto la Parola del Signore ed averla letta, analizzata, confrontata, imparata a memoria nei tempi drammatici e gloriosi del popolo d'Israele, si è sviluppata con stupore e meraviglia la scoperta della bellezza e della profondità della Sapienza. ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 05 Gennaio 2014)
Commento su Siracide 24,1-12; Romani. 8, 3b-9a; Luca 4,14-22
Siracide 24,1-12
Il popolo d'Israele ha una profonda coscienza di essere stato privilegiato da Dio poiché gli è stato consegnata la Sapienza che è la stessa del suo Signore. Essa è preesistente al mondo, anzi accompagna il Signore nell'architettare la terra nella sua bellezza. I vv3-6 ri ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 06 Luglio 2014)
Commento su Zc 9,9-10; Rm 8,9.11-13; Mt 11,25-30
Zaccaria 9,9-10
Proclamiamo la venuta del Re messianico.
Sulla groppa di un asino, percepiamo il carattere pacifico del Re, infatti l'asino raffigura la pace al contrario dei cavalli che sono sinonimo di forza e potere e sono un segno di guerra. Questi due versetti annunciano la sa ...

(continua)