Omelie riferite al libro: Lettera ai Romani, capitolo 14

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07 Novembre 2013)
Commento su Romani 14, 7-8
Nessuno di noi infatti vive per se stesso e nessuno muore per se stesso, perché se noi viviamo viviamo per il Signore, se noi moriamo moriamo per il Signore. Rm 14, 7-8
Come vivere questa Parola?
Queste parole di s. Paolo ci parlano di una vita "orientata", di una e ...

(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 17 Settembre 2017)
Commento su Rm 14,7-9
Collocazione del brano
Terminiamo la nostra lettura della lettera ai Romani con un brano tratto dal secondo blocco delle esortazioni di fine lettera. Questo blocco si dedica ai rapporti all'interno della comunità. In particolare Paolo si dedica alla contrapposizione tra deboli e forti. ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 17 Settembre 2017)
L'igiene del cuore
Rancore e ira sono cose orribili e il peccatore le porta dentro. Chi di noi non è mai stato preda del rancore o del risentimento? Sono sentimenti che ognuno di noi conosce purtroppo bene. La mia percezione dell'altra persona cambia totalmente, vedo solo il male che mi ha fatto o che credo mi abbia f ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 17 Settembre 2017)
L'igiene del cuore
Rancore e ira sono cose orribili e il peccatore le porta dentro. Chi di noi non è mai stato preda del rancore o del risentimento? Sono sentimenti che ognuno di noi conosce purtroppo bene. La mia percezione dell'altra persona cambia totalmente, vedo solo il male che mi ha fatto o che credo mi abbia f ...
(continua)