Omelie riferite al libro: Lettera ai Romani, capitolo 12

don Raffaello Ciccone     (Omelia del 04 Agosto 2013)
Commento su Primo Re 21, 1-19; Romani 12, 9-18; Luca 16,19-31
1 Re 21, 1-19
Dio si presenta come custode della giustizia e come difensore del debole. E questo avviene attraverso il profeta, oggi con Elia e, un tempo, con Natan di fronte al peccato di Davide con Betsabea (2 Sm 11) e l'omicidio del marito di Betsabea, Uria. Anche là, tutto si sarebbe ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 28 Agosto 2011)
Commento su Geremia 20, 7-9, Salmo 62, 2-6; 8-9, Romani 12, 1-2, Matteo 16, 21-27
L'Evangelo della precedente domenica, di cui l'odierno è il seguito, terminava col seguente versetto: "Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo". Il perché di quest'ordine è dovuto al fatto che questo titolo potrebbe essere frainteso e generare equivoci nei discepoli, ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 03 Settembre 2017)
Video Commento a Mt 16, 21 - 27

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 03 Settembre 2017)
Commento su Ger 20,7-9; Sal 62; Rm 12,1-2; Mt 16,21-27
Ger 20, 7-9 Rom 12, 1-2 Mt 16, 21-27 La XXII domenica sembrerebbe offrire un filo comune a tutte e tre le letture: la tentazione.
Iniziamo da Geremia:...?Così la Parola del Signore è diventata per me causa di vergogna e di scherno tutto il giorno...?, per passare a San Paolo con la lettera a ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 03 Settembre 2017)
La corazza che separa
Tu mi sei di scandalo -dice Gesù a Pietro- perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini! Esiste un pensare secondo gli uomini e un pensare secondo Dio e la differenza tra l'uno e l'altro si manifesta soprattutto quando siamo esposti a sfide che determinano la nostra esistenza. Siamo sfidati ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 03 Settembre 2017)
La corazza che separa
Tu mi sei di scandalo -dice Gesù a Pietro- perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini! Esiste un pensare secondo gli uomini e un pensare secondo Dio e la differenza tra l'uno e l'altro si manifesta soprattutto quando siamo esposti a sfide che determinano la nostra esistenza. Siamo sfidati ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 31 Agosto 2014)
Commento su Ger 20,7-9; Sal 62; Rm 12,1-2; Mt 16,21-27
Solo chi è stato ed è innamorato - e lo si può essere in ogni età della vita - può comprendere lo sfogo di Geremia: "Mi hai sedotto, Signore, e io mi sono lasciato sedurre;/ mi hai fatto violenza e hai prevalso./ Sono diventato oggetto di derisione ogni giorno;/ ognuno si beffa di me./ (...) Ma n ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 31 Agosto 2014)
Commento su Rm 12,1-2
Collocazione del brano
Con il branetto che leggiamo oggi si apre la seconda parte della lettera ai Romani, chiamata dagli studiosi parenetica, cioè esortativa. Esauriti gli argomenti di tipo teologico Paolo introduce le sue esortazioni ricordando ai cristiani di Roma che la loro r ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 03 Novembre 2015)
Commento su Rm 12,15-16
"Rallegratevi con quelli che sono nella gioia, piangete con quelli che sono nel pianto. Abbiate i medesimi sentimenti gli uni verso gli altri; non aspirate a cose troppo alte, piegatevi invece a quelle umili."
Rm 12,15-16

Come vivere questa Parola?
La Parola ci esorta a d ...

(continua)