Omelie riferite al libro: Lettera ai Romani, capitolo 1

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 22 Dicembre 2013)
Commento su Isaia 7,10-14; Romani 1,1-7; Matteo 1,18-24
Isaia 7,10-14
Questi primi versetti sono narrati nel segno dell'Emmanuelle. Il racconto è imperniato tra Isaia, il profeta dell'annunzio e Acaz re di Giuda. Tra i due c'è la narrazione o meglio, l'annunzio della nascita di una figura gloriosa che la storia giudaica interpreterà in chiav ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 14 Aprile 2013)
Commento su Atti 28,16-28; Romani 1,1-16b; Giovanni 8,12-19
At 28,16-28
Con questo testo Luca conclude il suo libro sulla missione degli apostoli: "gli Atti" che hanno intrapreso, fermandosi, in particolare, prima sulle iniziali vicende di Pietro nella Comunità cristiana e poi sulle missioni di Paolo. Ora Paolo è giunto a Roma. Lo spiega lui stes ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 17 Marzo 2013)
Commento su Deuteronomio. 26, 5-11; Romani 1, 18-23a; Giovanni 11,1-53
Deut. 26, 5-11
Mosè suggerisce una sintesi della storia d'Israele che diventi consapevolezza e memoria di ogni israelita, iniziando dalla consapevolezza di una origine umile e povera: "Mio padre era un Arameo errante".
Quando ciascun ebreo deve richiamare la propria identità, non di ...

(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 18 Dicembre 2016)
Video Commento a Mt 1, 18 - 24

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 18 Dicembre 2016)
Commento su Is 7,10-14; Sal 23; Rm 1,1-7; Mt 1,18-24
Continua il nostro cammino di preparazione alla venuta di quel "bambino" annunciato che cambierà il volto della storia. La nostra preparazione deve consistere nel svuotare il nostro cuore per accoglierlo.
Nella terza domenica detta anche domenica della Gioia e della speranza per la prossima ven ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 18 Dicembre 2016)
"Dove fuggire dalla tua presenza?"
Il testo dell'omelia si trova in Luigi Gioia, "Mi guida la tua mano. Omelie sui vangeli domenicali. Anno A", ed. Dehoniane, disponibile online presso questo link https://goo.gl/NWRzYoClicca qui per scaricare il commento i ...
(continua)
mons. Vincenzo Paglia     (Omelia del 22 Dicembre 2013)
Commento su Isaia 7,10-14; Romani 1,1-7; Matteo 1,18-24
Introduzione
Il Vangelo secondo san Matteo comincia con la "genealogia di Gesù Cristo" (Mt 1,1-17).
L'evangelista sottolinea così che la storia che Dio ha cominciato con Abramo ha ora raggiunto il suo obiettivo in Gesù Cristo. L'obiettivo non è la fine della storia, poiché essa co ...

(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 19 Dicembre 2010)
Umano per essere divino
La liturgia della parola di oggi è un forte invito a lasciarci visitare da Dio, da quel Dio che una volta di più si rivela come il Dio della misericordia: non si stanca di cercare l'uomo e, sempre rispettando la sua libertà, continua ad offrire la sua grazia (prima lettura); il suo sguardo è sempre ...
(continua)
Monastero Domenicano Matris Domini     (Omelia del 22 Dicembre 2013)
Commento su Romani 1,1-7
Collocazione del brano
In questa domenica leggiamo l'inizio della lettera ai Romani di san Paolo apostolo. Come tutte le lettere anche questa si apre con l'indirizzo, contenente il mittente, il destinatario e i saluti iniziali. In questo caso però il mittente occupa quasi tutto lo spazi ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 13 Ottobre 2015)
Commento su Rm.1,16
"Io non mi vergogno del Vangelo, poiché è potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede"
Rm.1,16

Come vivere questa Parola?
La Parola di Dio, riesce a scavare là dove trova cuori disponibili, facendo emergere quell'impronta divina che neppure il peccato riesce a cancel ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 11 Ottobre 2011)
Commento su Romani 1,22-23
Mentre si dichiaravano sapienti, sono diventati stolti e hanno scambiato la gloria del Dio incorruttibile con un'immagine e una figura di uomo corruttibile, di uccelli, di quadrupedi e di rettili. (Rm 1,22-23)
Come vivere questa Parola?
Tutta la Scrittura non fa' che elogiare ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 19 Dicembre 2010)

Dalla Parola del giorno Per mezzo di lui (Gesù) abbiamo ricevuto la grazia di essere apostoli, per suscitare l'obbedienza della fede in tutte le genti. Come vivere questa Parola? Il messaggio di questa quarta domenica di Avvento è "Rallegratevi!" E c'è davvero mot ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 10 Ottobre 2011)
Commento su Romani 1,7
Amati da Dio e santi per chiamata (Rm 1,7)
Come vivere questa Parola?
Paolo sta scrivendo ai Romani, ma Dio sta rivolgendosi a noi. Sì, noi, proprio noi siamo amati da Dio e chiamati alla santità. Affermiamo spesso con convinzione, parlando di Dio, che egli è amore, che egli ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 10 Giugno 2012)
Commento su Siracide16, 24-30; Romani. 1, 16-21; Luca 12, 22-31
Lettura del libro del Siracide16, 24-30
Il libro del Siracide, detto anche "Sapienza di Sirach" e, fino a poco tempo fa, detto anche Ecclesiastico, fu inizialmente scritto in ebraico da Ben Sira, (il nome greco è Siracide) verso il 180 a. C. Il nipote tradusse questo scritto in greco at ...

(continua)
don Romeo Maggioni     (Omelia del 10 Giugno 2012)
La ricchezza del ceato
Il Dio cristiano, Padre, Figlio e Spirito Santo, - abbiamo visto parlando della Trinità - è un Dio che è tutto proteso verso l'uomo, per partecipargli gradualmente la sua ricchezza e la sua vita divina.
Dal dono della creazione ai diversi eventi ricordati dalla Bibbia, andiamo in queste prossi ...

(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 26 Giugno 2011)
Traccia di comprensione Sir 17,1-4.6-11b.12-14; Rm 1,22-25.28-32; Mt 5,43-48
Lettura del libro del Siracide. 17,1-4. 6-11b. 12-14 Dopo un richiamo all'ascolto della sapienza e all'attenzione del cuore ("Ascoltami, figlio, e impara la scienza, e nel tuo cuore tieni conto delle mie parole". " v 6,24), viene manifestata l'opera di Dio creatore. Con sguardo stupito, l'au ...
(continua)
don Raffaello Ciccone     (Omelia del 22 Giugno 2014)
Commento su Sir 17,1-4.6-11b.12-14; Rm 1,22-25.28-32, Mt 5,2.43-48
Siracide. 17,1-4. 6-11b. 12-14
Il mondo si presenta nella sua bellezza, capolavoro del Dio creatore. Attrezzato perché potesse diventare la casa dell'uomo, si presenta come dono, complesso e articolato, per rendere possibile la vita di ciascuno. L'autore biblico si rende conto di un suo ...

(continua)