Omelie riferite al libro: Vangelo secondo Matteo, capitolo 4

don Alessandro Farano     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Lectio Divina - I Domenica di Quaresima - Anno A

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 12 Marzo 2017)
Commento su Gen 2,7-9; 3,1-7; Sal 50; Rm 5,12-19; Mt 4,1-11
La liturgia della seconda domenica di quaresima ci presenta la figura di Gesù trasfigurato che ha lo scopo di rafforzare la fede dei discepoli, mostrando loro ciò che Egli dovrà diventare con la resurrezione. Sul suo volto umano, per brevi istanti istanti risplende la luce abbagliante della P ...
(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento su Gen 2,7-9; 3,1-7; Sal 50; Rm 5,12-19; Mt 4,1-11
Mercoledì scorso abbiamo ricevuto le Ceneri, simbolo di morte e di pentimento, e siamo entrati nella Quaresima, ossia in un tempo di conversione e di ritorno a Dio. Oggi il tempo di Quaresima non è più vissuto, dalla comunità cristiana, come tempo di conversione e di ritorno a Dio, in quanto noi, cr ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Uno sguardo nuovamente libero
Il testo dell'omelia si trova in Luigi Gioia, "Mi guida la tua mano. Omelie sui vangeli domenicali. Anno A", ed. Dehoniane. Clicca qui ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Lectio Divina - III Domenica del Tempo Ordinario - Anno A

...
(continua)

don Giorgio Zevini     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Video Commento a Mt 4,12-23

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Commento su Is 8,23-9,3; Sal 26; 1Cor 1,10-13.17; Mt 4,12-23
Anche questa domenica, come la scorsa settimana, ritornano i temi della luce e della figura del Battista, che abbiamo ascoltato nel tempo di Natale.
Nella prima lettura troviamo l'annuncio del cambiamento. Il testo di Isaia (che è ripreso dal vangelo) contrappone una condizione di schiavitù (il ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento su Is 8,23-9,3; Sal 26; 1Cor 1,10-13.17; Mt 4,12-23
Nella liturgia di domenica scorsa Giovanni Battista indicava Gesù come l'agnello di Dio, agnello e servo di Dio. Con lui inizia il tempo nuovo di cui parla anche il profeta Isaia: la salvezza aperta a tutti e l'accoglienza di tutte le genti della nuova alleanza.
Giovanni testimonia che Gesù è l ...

(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Un immenso spazio di libertà e di pace
Il testo dell'omelia si trova in Luigi Gioia, "Mi guida la tua mano. Omelie sui vangeli domenicali. Anno A", ed. Dehoniane. Clicca qui ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Gesù è stato tentato e ha vinto per me
Abbiamo il racconto delle tentazioni di Gesù. Non vogliamo solo esaminare queste tentazioni, cercando al limite come anche noi ne siamo preda, ma soprattutto individuare quelle che sono le tentazioni del maligno oggi nella vita delle persone, delle famiglie, della cultura, della società; individuare ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Video commento a Mt 4,1-11

...
(continua)

padre Antonio Rungi     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Le tentazioni aiutano a crescere nella vita di fede
Mercoledì scorso abbiamo iniziato questo lungo cammino di 40 giorni in preparazione alla Santa Pasqua del 2017. E' il tempo forte dell'anno liturgico, chiamato Quaresima, che ci conduce per mano, con la parola di Dio, con l'eucaristia, con la confessione, con le opere di carità e con la penitenza al ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Video commento a Mt 4,1-11

...
(continua)

don Claudio Doglio     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Video commento a Mt 4,1-11

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 05 Marzo 2017)
In deserto
Un po' di deserto, finalmente. Almeno ci proviamo. Per fare argine, per cercare di guardare in alto. Per fare in modo che la nostra anima ci raggiunga. Ci proviamo, perché nel deserto ci stiamo tutti i santi giorni della vita. E sappiamo bene cosa significa avere fame. Di soldi, di sicurezze, di l ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Video commento a Mt 4,1-11

...
(continua)

padre Paul Devreux     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Commento su Matteo 4,1-11
Il Vangelo ci parla delle tentazioni che Gesù vive nel deserto per 40 giorni, che simbolizzano tutta la sua vita.
Dice che, solo dopo quaranta giorni, ebbe fame. E' chiaro che si tratta di un racconto simbolico. Ma di cosa ha fame Gesù? Penso di vedere realizzata la sua missione. Questa è una c ...

(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Video commento su Mt 4,1-11

...
(continua)

padre Paul Devreux     (Omelia del 08 Marzo 2020)
Commento su Matteo 17,1-9
Gesù ha litigato con Pietro, dopo aver parlato per la prima volta della sua Passione. Pietro si è sentito chiamare satana, cioè avversario, mentre stava solo provando a fare ragionare Gesù secondo i nostri criteri normali. Il clima è teso, stanno tutti male.

Sei giorni dopo, Gesù propone a Pietr ...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Quando il diavolo si avvicina e sussura: seguimi...
Se Gesù avesse risposto in un altro modo alle tre proposte, non avremmo avuto né la croce né il cristianesimo. Ma che cosa proponeva il diavolo di così decisivo? Non le tentazioni che ci saremmo aspettati, non quelle su cui si è concentrata, e ossessionata, una certa spiritualità cristiana: la sessu ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Gli angeli inviati dal Signore per sorreggerci
È bella la Quaresima. Non si impone come la stagione penitenziale, ma si propone come quella dei ricominciamenti: della primavera che riparte, della vita che punta diritta verso la luce di Pasqua. Un tempo di novità, di nuovi, semplici, solidali, concreti stili di vita, a cura della "Casa comune" e ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Lectio Divina - Le tentazioni della religione

...
(continua)

padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Sulla Tua Parola - Mt 4,1-11

...
(continua)

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Le vittorie del Nuovo Adamo
La realtà del peccato originale è un dato di fatto che non solamente ci viene insegnato dalla teologia o dalla spiritualità, ma che appare evidente anche nella comune esperienza propriamente nostra. Come soggetti umani, noi viviamo immersi nel male, ne siamo invischiati, ne conosciamo la diffusione ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 05 Marzo 2017)
#StradeDorate - Commento su Matteo 4,1-11

...
(continua)

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Il nuovo Adamo vincitore
Tantissimi anni or sono, in una chiesa parrocchiale gestita in Calabria dai confratelli dei mio Ordine, si celebravano almeno quattro funerali al mese di persone che venivano uccise, vittime della mafia locale. Ai sacerdoti celebranti veniva raccomandato di evitare le arringhe aggressive contro la c ...
(continua)
don Roberto Fiscer     (Omelia del 01 Marzo 2020)
#StradeDorate - Commento su Matteo 4,1-11

...
(continua)

Diocesi di Vicenza     (Omelia del 05 Marzo 2017)
La Parola - commento a Mt 4,1-11
Commento a cura di don Luigino Bonato. Registrato a Casa Villa san Carlo, Costabissara, Vicenza

...
(continua)

Diocesi di Vicenza     (Omelia del 01 Marzo 2020)
La Parola - Commento al Vangelo di Matteo(Mt 4,1-11)

...
(continua)

Carla Sprinzeles     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento su Genesi 2,7-9; 3,1-7; Matteo 4,1-11
Oggi la liturgia ci propone due letture una tratta dal libro della Genesi e l'altra dal Vangelo di Matteo in cui si parla delle tentazioni, che ha avuto Gesù. Il dialogo tra Dio e l'uomo passa necessariamente attraverso la prova, la "tentazione": Gesù ci è oggi proposto come modello per superare la ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Nelle tentazioni di Gesù, una vera lezione di amore e dedizione al Signore
Con il mercoledì delle ceneri è iniziato questo lungo periodo che ci porta alla Pasqua e che si chiama Quaresima. E noi oggi celebriamo la prima delle cinque domeniche di questo tempo forte dell'anno liturgico, durante il quale siamo chiamati a celebrare la nostra personale conversione in vista dell ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Lotta per la libertà: quella vera

...
(continua)

don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Tentati e addestrati
Quello che il Signore Gesù ci ha proposto nel vangelo di domenica scorsa, è sostanzialmente cercare una vita da figli e fratelli tra noi, nella solida certezza che abbiamo un Dio Padre/Madre che sa benissimo di cosa abbiamo bisogno: cercate il Regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 01 Marzo 2020)
La vittoria virale di Cristo
La quaresima è cominciata sotto il segno di un virus e della paura di esserne infettati. Una paura decisamente sproporzionata rispetto alla realtà. La parola di Dio invece ci suggerisce di temere (mi raccomando, con moderazione) un altro virus. S. Paolo ci parla del peccato del primo uomo proprio in ...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento su Matteo 4,1-11

...
(continua)

Sulla strada - TV2000     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Commento su Matteo 4,1-11

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento su Mt 4, 1-11
«Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo. Dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. Il tentatore gli si avvicinò e gli disse: "Se tu sei Figlio di Dio, di' che queste pietre diventino pane». Ma egli rispose: "Sta scritto: "Non di ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento alle letture - I Domenica di Quaresima (Anno A)

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 05 Marzo 2017)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Ottavio De Bertolis Il Vangelo di questa domenica ci mostra il nuovo Adamo, l'uomo Gesù, condotto dallo Spirito nel deserto. E' interessante osservare che non è il demonio, lo spirito cattivo, che lo conduce nel deserto, ma, appunto, lo Spi ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento alle letture con i ragazzi - I Domenica di Quaresima (Anno A)

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 01 Marzo 2020)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Rocco Pezzimenti 1. Il Vangelo ci richiama a uno degli aspetti più vicini a noi della vita di Gesù. Come ogni essere umano è stato tentato dal demonio che però, non solo è respinto, ma si mostra incapace di avere ogni prevalenza sul ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Autenticità
Da lontano non riesco proprio a farmi un'idea di quello che sta succedendo in Italia. Ascolto i commenti di qualche amico, leggo qualche articolo sui giornali peruviani che presentano di sfuggita il caso corona virus. Molti di voi, probabilmente, non hanno potuto partecipare alla Messa del mercoledì ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Dall' «E l'Io e Dio» all' «O l'Io o Dio».
«Ascolta Israele, il Signore, nostro Dio, è unico Signore, e tu devi amare il Signore, Dio tuo, con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutte le forze» (Dt 6,4-5). Questa era la preghiera quotidiana dell'israelita, fedele custode e volenteroso testimone del primo comandamento. Perché citar ...
(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Commento al Vangelo del 1 marzo

...
(continua)

don Claudio Doglio     (Omelia del 05 Marzo 2017)
La Parola di Dio ci insegna a vincere le tentazioni
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Audio commento a Mt 4,1-11

...
(continua)

don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Commento su Matteo 4,1-11

...
(continua)

mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Non metterai alla prova il Signore Dio tuo

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Le tentazioni di Cristo

...
(continua)

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 05 Marzo 2017)

Buongiorno ragazzi e buona Quaresima! La Quaresima, ormai lo sapete bene, è chiamata "Tempo Forte" cioè tempo importante, tempo speciale... Per spiegarvelo vi dico che è come il periodo che prepara un grande evento sportivo: per esempio una partita di calcio importante, una gara di nuoto, di palla ...
(continua)
frate Attilio Gueli     (Omelia del 01 Marzo 2020)
I DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

...
(continua)

Bella prof! - don Gianmario Pagano     (Omelia del 01 Marzo 2020)
"Se tu sei... allora": la sfida del tentatore secondo Matteo

...
(continua)

don Alfonso Giorgio Liguori     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Il Signore tuo Dio adorerai: a Lui solo renderai culto

...
(continua)

don Fabio Zaffuto     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Puoi davvero fare (e dire) di tutto? Video commento su Mt 4,1-11

...
(continua)

don Fabio Zaffuto     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Può soffrire un cristallo di Boemia? Video commento su Mt 4,1-11

...
(continua)

Wilma Chasseur     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Audio commento alla liturgia - Mt 4,1-11
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

Giancarlo Airaghi     (Omelia del 06 Marzo 2022)
La Via del germoglio - Tappa 1: Fame di Dio

...
(continua)

don Giovanni Berti     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Un diavolo per "amico"
Clicca qui per la vignetta della settimana. Il diavolo che si presenta come amico di Gesù, non come suo nemico. Ma non è un vero amico. Il Maestro rimane 40 giorni e 40 notti nel deserto, e questo numero fortemente simbolico ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Audio commento alla liturgia - Mt 4,1-11
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

don Giovanni Berti     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Tentazioni Virali
Clicca qui per la vignetta della settimana. La Quaresima, i quaranta giorni che hanno lo scopo di aiutarci a rimettere al centro della vita personale e comunitaria l'annuncio pasquale, inizia come sempre con questo racconto di G ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Accompagnando le ceneri sul capo
La quaresima, cominciata lo scorso mercoledì, già trova un momento importante oggi, prima domenica, con l'invito a ricordarne il senso. I quaranta giorni che la compongono sono il tempo previsto perché i cristiani si preparino alla festa più importante dell'anno, la festa del innovamento, della rige ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Videocommento su Mt 4,1-11

...
(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 01 Marzo 2020)
L'esempio di Benedetto XVI
Siamo in quaresima, i quaranta giorni che - detratte le domeniche - sono cominciati lo scorso mercoledì, con il rito suggestivo ma anche impegnativo delle ceneri sul capo. Quaranta giorni: il tempo previsto perché i cristiani si preparino alla festa più importante dell'anno, la festa del r-innovamen ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 05 Marzo 2017)
"Se tu sei figlio di Dio"
Ogni figlio ha in sé qualcosa del padre e della madre, così come ogni creazione ha in sé qualcosa del suo creatore: in questo caso si parla di stile, nel primo caso addirittura di cellule, di esseri viventi, di DNA. Così, un capo di alta moda porta in sé qualcosa dello stilista che l'ha disegnato; u ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 01 Marzo 2020)
La Quaresima ai tempi del Coronavirus
Molta gente sceglie di vivere facendo a meno di Dio. E ci può stare: il dono più grande che l'uomo abbia ricevuto è quello della libertà, per cui può liberamente scegliere di fare quello che vuole (a patto che rispetti la libertà, i diritti e la dignità degli altri) e di pensare ciò che vuole (a pat ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Dio va controcorrente
Gesù entra nel deserto e noi con lui. Il tempo di quaresima non dobbiamo vederlo come tempo di sacrificio, ma un tempo di purificazione. Siamo chiamati a lavarci per purificarci. Non potendo metterci in lavatrice, per ovvi motivi, allora il Signore ci indica una strada... La via che Gesù ci indic ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 05 Marzo 2017)
L'ultima furberia di Satana: "Sono morto. Ditelo a tutti"
Che nessuno sghignazzi dicendo: "Satana non esiste". Quel lurido essere immondo non ha mai guadagnato tanto terreno come quando, dotato d'immane furbizia, ha fatto circolare la falsa-notizia della sua morte: «L'ultima astuzia del Diavolo, fu scritto, è di sparger voce della sua morte» (G. Papini). È ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Sta scritto
Figlio di Dio
Già nelle prime righe della scrittura si racconta l'infinita potenza di Dio nell'opera creatrice. Per mezzo della sua Parola - "Dio disse" (Gen 1,3) - ogni cosa ha preso forma e vita. Cristo Gesù è la potente Parola del Padre: tutto è stato fatto per mezzo di lui ...

(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Ascoltare
Quaranta giorni
Quaranta sono i giorni del diluvio; quaranta sono gli anni dell'Esodo; quaranta sono i giorni di Mosè sul monte Sinai; quaranta giorni di lotta di Davide contro Golia; quaranta i giorni il cammino di Elia verso il monte Horeb; quaranta giorni la predicazione di Giona a Ni ...

(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Commento su Matteo 4,1-11
Il racconto biblico del peccato originale risponde alla volontà dell'autore ispirato di far risaltare l'azione di Dio, all'interno di una vicenda umana: in altre parole, la storia degli uomini, la nostra storia si inserisce in una storia più ampia, che ci precede e ci sovrasta, oltre il tempo ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 05 Marzo 2017)
La tentazione, opportunità di scegliere la vita
Gesù, vero Dio e vero uomo, viene condotto dallo Spirito Santo nel deserto. Immerso nella storia di Israele, popolo pellegrino dall'Egitto verso la terra promessa, Gesù si coinvolge anche nella storia della nostra umanità in cammino fra le aridità e le speranze dei nostri deserti quotidiani. E deser ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 14 Febbraio 2016)

Il tempo che si apre oggi davanti a noi è il Tempo di Quaresima: 40 giorni in cui siamo chiamati a intensificare il nostro cammino verso la Pasqua che è mistero centrale della nostra fede, mistero di morte e risurrezione.
In questo periodo di preparazione siamo invitati a riscoprire il nostro B ...

(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento su Matteo 4,1-11
La Quaresima ci introduce a vivere con intensità il centro dell'anno liturgico che è il Triduo Pasquale con gli eventi di morte e risurrezione: dura 40 giorni.
40 è un numero che ci richiama l'Antico Testamento:
- i quaranta giorni del diluvio universale;
- i quaranta giorni passati d ...

(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 05 Marzo 2017)

La Quaresima ci introduce a vivere con intensità il centro dell'anno liturgico che è il Triduo Pasquale con gli eventi di morte e risurrezione: dura 40 giorni.
40 è un numero che ci richiama l'Antico Testamento:
- i quaranta giorni del diluvio universale;
- i quaranta giorni passati d ...

(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 10 Marzo 2019)

Inizia un cammino quaresimale e ci viene in aiuto la Parola di Dio con il brano che la liturgia ci propone in questa domenica.
Gesù ha appena ricevuto il Battesimo nel fiume Giordano e lo Spirito lo conduce già nel deserto.
Un tempo di quaranta giorni, c'è il richiamo all'esperienza del po ...

(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 01 Marzo 2020)

Ogni volta che comincia la Quaresima mi viene alla mente l'immagine tratta dal Vangelo di Luca al capitolo 3 versetti 10 e 18. Questo brano viene letto nel Tempo di Avvento.
C'è Giovanni nel fiume Giordano e davanti a Lui le folle che chiedono di essere battezzate e l'evangelista ci dice che le ...

(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 01 Marzo 2020)

Ogni volta che comincia la Quaresima mi viene alla mente l'immagine tratta dal Vangelo di Luca al capitolo 3 versetti 10 e 18. Questo brano viene letto nel Tempo di Avvento.
C'è Giovanni nel fiume Giordano e davanti a Lui le folle che chiedono di essere battezzate e l'evangelista ci dice che le ...

(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 21 Febbraio 2021)
Commento su Matteo 4,1-11
Il tempo di Quaresima è all'interno dell'anno liturgico un periodo forte che ci conduce a vivere con intensità la Pasqua, la morte e la risurrezione di Gesù. Sono quaranta giorni caratterizzati da un forte impegno di preghiera, penitenza, digiuno e carità.
Preghiera: siamo chiamati a int ...

(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Commento su Matteo 4,1-11
Il testo della prima domenica di Quaresima ci parla delle tentazioni; già questo ci dice almeno due cose: primo, che la tentazione è una prova e fa parte della vita, attraverso la quale possiamo conoscerci meglio e crescere. Secondo, che nel nostro cammino verso la patria celeste abbiamo un nemico d ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 01 Marzo 2020)

Oggi, prima domenica di Quaresima, iniziamo col racconto delle tentazioni affrontate da Gesù. Questo non è un raccontino estraneo alla nostra vita, no, no. Perché Gesù deve essere tentato? Per dirci che anche noi abbiamo tentazioni da affrontare, ma non dobbiamo soffermarci solo su questo, ma pensar ...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 14 Febbraio 2016)
Rendimi puro, Signore, dal mio peccato
Dopo aver ascoltato l'evangelo delle tentazioni di Gesù nel deserto (Domenica all'inizio di Quaresima, 14 febbraio 2016), potresti essere preso da un'intuizione, un'illuminazione del cuore che ti fa intravvedere una strada che potresti cominciare a percorrere. Come un desiderio di autenticità ...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Misericordioso e pietoso è il Signore
Siamo all'inizio della Quaresima. Non voglio dire anzitutto parole mie, ma riferirmi a fatti di Vangelo. A riguardo delle parole sarebbe già un grosso guadagno imparare ad ascoltare più intensamente la Parola di Dio. Quanto ai fatti il Vangelo di Matteo riferisce l'episodio di Gesù,
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 18 Febbraio 2018)
Pietà di me, o Dio, nel tuo amore
Inizia la Quaresima e la liturgia proclama il Vangelo delle tentazioni di Gesù. Come stessimo cercando ancora un faro nel buio della notte, capace di illuminare il nostro cammino, sempre un po' lento e affaticato. Così pregava il card. Newman: "Guidami tu, luce gentile, in mezzo alle tenebre: guidam ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 05 Marzo 2017)
Cenere come risveglio...
Oggi diamo inizio alla Quaresima. So di usare una parola impegnativa: "dare inizio". Penso alle quaresime che non hanno dato inizio a niente, o quasi niente, nella mia vita. E penso - lasciatemi dire - con gratitudine al fatto che ogni anno la Chiesa mi riproponga la quaresima. Come se io intuissi, ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 18 Febbraio 2018)
...e il sasso si adatti a fiorire...
Diamo inizio oggi al tempo della quaresima. Vorrei dire che anche la quaresima ha un tempo, ha un suo colore. O dovrebbe averlo, se non ci appartiene il triste potere di cancellare le stagioni. Può accadere che cancelliamo purtroppo anche le stagioni dello spirito. Tutto uguale. Vorrei anche dirvi c ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 10 Marzo 2019)
Esercizi di libertà e bellezza
E che sia questa un'occasione? Dico, la quaresima. L'occasione, il tempo in cui Dio lasci dietro di sé una benedizione? Mi colpivano queste parole del profeta Gioele, perché i giorni non sono mai facili, nemmeno i nostri. E che siano accompagnati da una benedizione, una benedizione di Dio, i miei gi ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Vivere i giorni senza accorciare
E' inizio della quaresima. E forse alla quaresima può capitare quello che sta succedendo in questi giorni al nostro paese, e al paese più vasto che è il mondo: subire contagio. E noi quindi chiamati a difendere dal contagio. Vi dirò che io vorrei difendere la quaresima. Difenderla da contagio, conta ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 21 Febbraio 2021)
La mappa e riprendere fiato
Le rileggo con voi, le abbiamo da poco ascoltate. Le rileggo pensando ai giorni che stiamo attraversando e alla quaresima cui oggi diamo inizio. Rileggo ancora una volta con voi queste parole, per sentire, ancora una volta, il cuore commuoversi alla loro bellezza. Mi fa sognare il "ma", presente nel ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 06 Marzo 2022)
La bellezza di un restauro
Sono giorni difficili. Difficile è anche parlare perché il cuore non è sgombro da tristezze. Ma quando mai lo è del tutto sgombro? Se negli occhi teniamo, a custodia almeno intermittente, visi di donne e di uomini! Oggi nel tempo liturgico si affaccia la Quaresima. Una opportunità per noi, e per il ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Quando ci si lascia sedurre
Davanti alla nostra vita si staglia, in maniera poderosa e sconcertante, il mistero della libertà dell'uomo. La scelta di Dio, fin dalle origini, ci lascia storditi. Perché il Signore ha creato l'uomo, padrone della propria esistenza, fino al punto da poterla anche sciupare? ...
(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Mai solo, neanche nel deserto

Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo.
Il brano è ambientato nel deserto, un non luogo, una situazione di totale mancanza ed estrema essenzialità. I protagonisti di questa pagina sono due: lo Spirito che cond ...

(continua)

don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 01 Marzo 2020)
Vinciamo le tentazioni obbedendo a Dio
In questa prima domenica di Quaresima la liturgia della Parola ci ha fatto leggere il racconto delle tentazioni di Gesù. Sì! Gesù viene tentato. La tentazione è una prova e fa parte della vita; è conseguenza della nostra libertà. Vivere, infatti, significa prendere decisioni: è così per tutti, anche ...
(continua)
Giancarlo Airaghi     (Omelia del 04 Settembre 2022)
Una luce è sorta

...
(continua)

don Walter Magni     (Omelia del 04 Settembre 2016)
Convertici a te, Dio, nostra salvezza
In questa domenica la Parola di Dio fissa lo sguardo sul tema della conversione. L'abbiamo detto più volte nel salmo responsoriale: Convertici a te, Dio, nostra salvezza, mentre il brano evangelico si conclude con questa nota: Gesù "cominciò a predicare e a dire: ?Convertitevi, per ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 04 Settembre 2016)
Fa' come Dio, diventa uomo
La notizia lo aveva raggiunto a Nazaret. Notizia devastante: Giovanni era stato arrestato. Ci è facile immaginare quanto sia stato scosso Gesù da un simile annuncio! Scosso per il dolore. Ma scosso, secondo l'evangelista Matteo, anche in un altro senso: fu quasi una spinta a un cambiamento radicale, ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 01 Settembre 2019)
Con che occhi guardo?
Ci sono situazioni, ore della vita, che chiedono di muoversi, chiedono un cambiamento. Mi è sembrato di leggere questa urgenza nel brano di Matteo che ora abbiamo ascoltato, mi è sembrata di leggerla nell'animo di Gesù. Un movimento esteriore: "Si ritirò nella Galilea, lasciò Nazaret e andò ad abita ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 04 Settembre 2022)
Suscitare cambiamento, stupore, compassione
Raccolgo frammenti, frammenti di pensieri. Il primo fa indugio su parole come "conversione", "convertirsi", parole che, come altre, nel tempo si sono indebolite, scolorite e andrebbero riaccese. Il brano del vangelo di Matteo annoda la notizia dell'arresto del Battista all'inizio dell'annuncio del v ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 07 Gennaio 2014)

Come reagiamo davanti ad una avversità? Un pericolo imminente, una disgrazia? È normale fuggire, cercare riparo, rinchiudersi in se stessi, darsi del tempo per rifiatare e riprendere il bandolo della matassa. Non così per Gesù. Deve fuggire dal Giordano perché il Battista è stato arrestato e, invece ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 07 Gennaio 2015)

L'inizio della predicazione di Gesù, a Nord, avviene dopo l'arresto di Giovanni Battista. Gesù capisce che non tira una buona aria per i profeti e si rifugia in un territorio considerato dai giudei un luogo di pagani, di meticci, impuro e lontano dall'osservanza della Legge. Matteo, tenero, annota c ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 07 Gennaio 2021)
Commento al Vangelo 7 gennaio 2021

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07 Gennaio 2016)
Commento su Mt 4, 24-25
La sua fama si diffuse per tutta la Siria e conducevano a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guarì. Grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano.

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07 Gennaio 2017)
Commento su Mt 4, 16
«Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce, per quelli che abitavano in regione e ombra di morte una luce è sorta».
Mt 4, 16
Come vivere questa Parola?
Siamo agli sgoccioli del tempo di Natale. Poche ore e saremo nel tempo ordinario. Ma c'è una luce che può ac ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07 Gennaio 2019)
Commento su Mt 4,12-13. 23-24
«Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, (...) Gesù percorreva tutta la Galilea, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni sorta di malattie e di infermità nel popolo. La sua ...
(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 07 Gennaio 2022)
Commento su Mt 4,12-16
«Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaia: Terra di Zàbulon e terra di Nèftali, sull ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 07 Gennaio 2021)
7 Gennaio - Commento al Vangelo

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 07 Gennaio 2022)
7 Gennaio - Commento al Vangelo

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 07 Gennaio 2020)
Una luce nelle tenebre

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 07 Gennaio 2021)
Il regno di Dio è vicino (MT 4,12-17.23-25)

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 07 Gennaio 2022)
Il regno dei cieli è vicino (Mt 4,12-17.23-25)

...
(continua)

don Domenico Bruno     (Omelia del 07 Gennaio 2021)
Il nostro audio quotidiano
Ricevi ogni giorno il commento direttamente sul tuo telefono: unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Resta aggiornato col sito: annunciatedaitetti.it Iscriviti ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 07 Gennaio 2022)
Il nostro audio quotidiano
La sua fama si diffuse per tutta la Siria e conducevano a lui tutti i malati, tormentati da varie malattie e dolori, indemoniati, epilettici e paralitici; ed egli li guarì. Grandi folle cominciarono a seguirlo dalla Galilea, dalla Decàpoli, da Gerusalemme, dalla Giudea e da oltre il Giordano. ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 07 Gennaio 2021)
#2minutiDiVangelo - 7 gennaio - Se il Vangelo non ti fa vibrare il cuore: "Houston, abbiamo un problema".
Commento al Vangelo del 7 gennaio - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo ---- Mt 4 12-17.23-25 Sebbene temporalmente la Chiesa ci stia facendo fare in questo periodo dei salti nel tempo, in avanti ed indietro, a livello di significato, il messaggio è abbastanza chiaro: Gesù ha ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Video commento a Mt 4,12-23

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Video commento a Mt 4,12-23

...
(continua)

padre Antonio Rungi     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Convertirsi è seguire Cristo sulla strada del dono
Questa domenica è molto importante a livello liturgico ed ecclesiale, in quanto è la prima volta nella storia della Chiesa che si celebra una domenica specifica dedicata interamente alla Parola di Dio.
Papa Francesco, infatti, con la lettera apostolica in forma di "Motu proprio", dal titolo "Ap ...

(continua)
don Maurizio Prandi     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Un Dio che cammina tra gli uomini
Ancora una volta celebriamo l'eucaristia ringraziando Dio per la sua vicinanza. Vicinanza che ci viene narrata dalla Parola che abbiamo ascoltato. Dio in Gesù passeggia tra gli uomini e li chiama; li incontra sul lavoro, nella sinagoga, per la strada. In queste prime due settimane del Tempo Ordinari ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Video commento a Mt 4,12-23

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Venite dietro di me
Venite dietro di me. Detta così, senza lucine, senza aureole, senza musichetta d'ambiente. E lui non è questo guru carismatico che smuove le folle. È uno che è scappato perché teme di fare la fine del Battista. Ma non torna a Nazareth, non si chiude nelle grotte sperando di non essere scope ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Video commento a Mt 4,12-23

...
(continua)

don Domenico Luciani     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Video commento su Mt 4,12-23

...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
E lasciarono tutto per Gesù, come chi trova un tesoro
Il Battista è appena stato arrestato, un'ombra minacciosa cala su tutto il suo movimento. Ma questo, anziché rendere prudente Gesù, aumenta l'urgenza del suo ministero, lo fa uscire allo scoperto, ora tocca a lui. Abbandona famiglia, casa, lavoro, lascia Nazaret per Cafarnao, non porta niente con sé ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Il Signore è qui, ma riusciamo a distrarci
Giovanni è stato arrestato, tace la grande voce del Giordano, ma si alza una voce libera sul lago di Galilea. Esce allo scoperto, senza paura, un imprudente giovane rabbi, solo, e va ad affrontare confini, nella meticcia Galilea, crogiolo delle genti, quasi Siria, quasi Libano, regione quasi perduta ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
In marcia verso noi stessi
Nella parola del profeta Isaia Dio promette che una "luce rifulgente" risolleverà la Galilea delle genti, incentrata sulle città di Giuda e di Neftali, dandole consolazione e gioia dopo anni di umiliazione. Dalla "terra di morte" e dalle tenebre finalmente il popolo di questa regione vedrà la "luce" ...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Sulla Tua Parola - Mt 4,12 23

...
(continua)

don Roberto Fiscer     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
#StradeDorate - Commento su Matteo 4,12-23

...
(continua)

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
"Convertitevi" ai duri di cervice
A Gesù viene inevitabilmente applicato l'appellativo di "luce", che nella Bibbia assume il significato di vita e di salvezza perché dovunque vi sia la luce vi è il diradarsi graduale dell'oscurità e delle tenebre che offuscano la vita dell'uomo e che rappresentano la morte o la perdizione. Giovanni ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Conversione, comprensione e unione
La liturgia della parola di Dio di questa terza domenica del tempo ordinario si concentra tre argomenti più importanti che sono la conversione, la comprensione reciproca e la comunione fraterna. Le tre letture bibliche, con il salmo responsoriale costituiscono la base di partenza per ampliare questi ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
La Parola - commento a Mt 4,12-23
A cura di monsignor Renato Tomasi. Registrato nella chiesa parrocchiale dei santi Leonzio e Carpoforo di Magrè (Vicenza).

...
(continua)

Diocesi di Vicenza     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
La Parola - Commento al Vangelo di Matteo(Mt 4,12-23)

...
(continua)

Missionari della Via     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Io seguo Gesù! E tu?

...
(continua)

Sulla strada - TV2000     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Commento su Matteo 4,12-23

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Commento su Mt 4, 18-22
«Mentre (Gesù) camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: "Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini". Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono. Andando ...
(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento su Matteo 4,12-23

...
(continua)

don Roberto Farruggio     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Commento alle letture con i ragazzi - III Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

...
(continua)

don Roberto Farruggio     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Commento alle Letture - III Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 22 Gennaio 2017)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di padre Gianmarco Paris Siamo sempre in cerca di verità e di pienezza, in tutto quello che facciamo ogni giorno, in famiglia, sul lavoro, con gli amici. Per fede crediamo che senza Gesù tutto quello che facciamo resta incompiuto; ma non è fac ...
(continua)
don Roberto Farruggio     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento alle letture - III Domenica del Tempo Ordinario (Anno A)

...
(continua)

don Fabio Rosini     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento al Vangelo del 26 gennaio

...
(continua)

Agenzia SIR     (Omelia del 22 Gennaio 2017)

Tutto in un'indicazione: "Il regno dei cieli è qui", in un comando: "Convertitevi", in un invito: "Seguitemi". Tre parole allacciate tra loro. Primo. Il Signore è in mezzo a noi. Il suo Regno c'è perché Satana è vinto. Non c'è posto per entrambi; uno solo è il Kyrios, il Sign ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Il Signore è mia luce e mia salvezza
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

Agenzia SIR     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento su Matteo 4,12-23
Celebriamo oggi la terza Domenica del tempo ordinario e il Vangelo di Matteo ci invita a riflettere su due chiamate che Gesù fa a Simone e Andrea e ai due fratelli figli di Zebèdeo, Giacomo e Giovanni. Due chiamate che hanno in comune una risposta sorprendete, il testo infatti fa seguire alla chiama ...
(continua)
don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Audio commento a Mt 4,12-23

...
(continua)

don Gaetano Luca (Amore)     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento su Matteo 4,12-23

...
(continua)

mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini

...
(continua)

Wilma Chasseur     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Audio commento alla liturgia - Mt 4,12-23
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Una luce nelle tenebre

...
(continua)

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 22 Gennaio 2017)

L'inizio del Vangelo di questa settimana non è certo dei migliori: Giovanni, il cugino di Gesù, l'ultimo profeta, colui che ha avuto l'onore di Battezzare il Messia, viene fatto arrestare! Giovanni faceva presente a re Erode che il suo comportamento contraddiceva la legge di Dio. Questa cosa aveva ...
(continua)
frate Attilio Gueli     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
"Venite dietro a me" - III Domenica del tempo Ordinario (Anno A)

...
(continua)

Bella prof! - don Gianmario Pagano     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Gesù si rivolge agli ebrei o ai pagani?

...
(continua)

don Alfonso Giorgio Liguori     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini

...
(continua)

Omelie.org (bambini)     (Omelia del 26 Gennaio 2020)

Buongiorno a tutti voi. Oggi è una Domenica speciale perché, per volontà di Papa Francesco, in tutte le Chiese si celebra la giornata della Parola. Cosa vuol dire? È un giorno in cui tutta la comunità cristiana è chiamata a riflettere, meditare, studiare ed approfondire la Parola di Dio. È un impe ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Chiamati ad essere luce di speranza
Clicca qui per la vignetta della settimana. In questi giorni come italiani (e non solo, perché la vicenda è stata seguita dal mondo intero) siamo stati colpiti dalla tragedia della valanga sull'hotel Rigopiano in Abruzzo. Una ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Audio commento alla liturgia - Mt 4,12-23
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

don Giovanni Berti     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Pescare Per Dare Vita
Clicca qui per la vignetta della settimana. La pesca è una nobile arte, sia per chi la fa di lavoro che per coloro che la fanno per passione, sia fatta con le barche e le reti, sia mettendosi da soli con la propria canna da pesc ...
(continua)
mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
I quattro scelti per cominciare
Ecco i primi passi della vita pubblica di Gesù, seguiti al pubblico riconoscimento, da parte di Giovanni Battista, che egli era il Messia preannunciato dai profeti. Come riferisce il vangelo di oggi (Matteo 4,12-23), egli lasciò l'insignificante villaggio di Nazaret per trasferirsi "in città", vale ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Videocommento su Mt 4,12-23

...
(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Quattro apostoli per cominciare
Il vangelo di oggi (Matteo 4,12-23) racconta i primi passi della vita pubblica di Gesù, seguiti al pubblico riconoscimento, da parte di Giovanni Battista, che egli era il Messia preannunciato dai profeti. Quando ritenne arrivato il momento, egli lasciò l'insignificante villaggio di Nazaret per trasf ...
(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Lectio Divina. Il popolo che abitava nelle tenebre vide una grande luce

...
(continua)

don Domenico Bruno     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Gesù è luce che guida
Mi capita spesso di svegliarmi di notte e nell'oscurità cercare dei riferimenti luminosi che mi permettano di brancolare nel buio. Una volta è successo che non ne trovavo e i fanali di un'auto che passava vicino alla mia finestra mi ha aiutato a vedere. Così succede anche nella nostra vita: ci so ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Pronti al viaggio con Matteo?
Pronti...via! Si parte! Inizia la nostra "avventura" in compagnia dell'evangelista Matteo, che da oggi scandirà il ritmo dei nostri passi durante il percorso del Tempo Ordinario, fino al termine dell'Anno Liturgico, eccezion fatta per il periodo quaresimale e pasquale. Il vangelo che si rifà alla fi ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento su Matteo 4,12-23

(continua)

don Marco Pozza     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Io mi nascondo, Tu ti nascondi. Perché mi stai cercando
Guardarono Gesù e quello sguardo bastò loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». Gesù non sarà più da solo, una ciurma di umani già freme per accompagnarlo: «Lasciarono la barca e il loro padre e lo seguirono». Ad andare dove gli pare, a ripetere le stesse parole, a ubbidirlo meglio c ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
E' vicino
Andò ad abitare
Matteo di preoccupa di indicare dove ha inizio l'annuncio evangelico di Gesù, ma non per una precisazione storica. Oltretutto l'indicazione geografica non è del tutto corretta, quello che interessa all'autore è sottolineare il "compimento" del Profeta, ma anche dir ...

(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Con un infinito amore
Andò ad abitare
Matteo usa il verbo lasciare e il verbo abitare per indicare l'inizio dell'attività del Signore: lascia i luoghi della sua crescita, delle relazioni familiari, dà un taglio alla sua storia per abitare a Cafarnao. La Parola di Dio entra nella storia dell'uomo ...

(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Commento su Matteo 4,12-23
Leggendo questa pagina del Vangelo di Matteo, la narrazione degli inizi del ministero di Gesù, viene da pensare che anche il Figlio di Dio dovette fare la gavetta. Soltanto san Luca colloca gli inizi della vita pubblica del Signore, nel Tempio, a disputare, appena dodicenne, con i dottori... ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Commento su Matteo 4,12-23
Gesù deve fuggire! Il sinedrio di Gerusalemme, stanco di tollerare le voci che cantano fuori dal coro, che offendono la gerarchia religiosa e istigano il popolo a disertare il Tempio, scatenano la rappresaglia e trascinano in carcere Giovanni e alcuni seguaci. È verosimile pensare che anche Gesù si ...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 22 Gennaio 2017)
Commento su Isaia 8,23-9,3; Matteo 4,12-23
Oggi nella liturgia si parla della luce nelle tenebre, che Gesù rappresenta.
Le tenebre, di cui parla il profeta Isaia nella prima lettura e poi il vangelo, che riprende il testo di Isaia, non sono una realtà negativa come tale, cioè non hanno consistenza negativa: sono la mancanza di luce. Per ...

(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 22 Gennaio 2017)

L'arresto di Giovanni il Battista segna l'inizio della missione di Gesù. Egli parte da una terra periferica, la Galilea, un crocevia dove convivevano ebrei e pagani, diverse culture e religioni, abitudini sane e distorte. Proprio da questa terra "confusa, tenebrosa", il profeta Isaia aveva preannunz ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 26 Gennaio 2020)

Il Vangelo di questa domenica inizia con la notizia dell'arresto di Giovanni Battista e, quasi in continuità, Gesù inizia la Sua predicazione. Constatiamo qui come un evento negativo non è mai il fine di un percorso, ma si apre sempre a qualcosa di più grande. Quante volte nella nostra vita, quando ...
(continua)
don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Per attrazione, non per costrizione
Dopo l'incontro sul Giordano, Giovanni viene arrestato e Gesù inizia a predicare, perché la parola di Dio non si può incatenare (2Tm 2,9). Isaia comunque aveva previsto l'esordio del Messia di Israele in una terra impropria, una terra di confine, la Galilea delle genti che diventerà per lui u ...
(continua)
diac. Vito Calella     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
I vari ?sguardi? della nostra conversione
«Convertitevi, perché il regno dei cieli è vicino» (Mt 4,17): sono le stesse identiche parole che diceva Giovanni Battista (cfr. Mt 3,2). Immergersi nell'acqua del Giordano, alla presenza di Giovanni, era una scelta simbolica che doveva corrispondere ad un cambiamento morale e alla pre ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
La rivoluzione della Parola che unisce
La Parola di Dio sembra un tripudio di luce e di gioia, perché inizia a raggiungere i lontani.
Questa è la felicità che traspare nel cuore di Isaia che sente nelle vene il bisogno di far correre l'annuncio di gioia che Dio porta nel mondo. Per il profeta sono stupendi i ...

(continua)
Luca Rubin     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Cambiare, convertirsi, lasciare, seguire

Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nà zaret e andò ad abitare a Cafà rnao

Capolinea. C'è sempre nella vita di ciascuno un momento in cui si avverte ...
(continua)

don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 26 Gennaio 2020)
Convertitevi e venite dietro a me!
Il brano del Vangelo di questa domenica, detta Domenica della Parola, ci presenta gli inizi della predicazione di Gesù. L'evangelista colloca i primordi del ministero di Cristo in Galilea e racconta che «quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, la ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 30 Novembre 2020)
Commento al Vangelo 30 novembre 2020

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 30 Novembre 2015)

Iniziamo il nostro cammino di avvento in compagnia di un apostolo, il primo fra i chiamati, Andrea di Betsaida, fratello di Simon Pietro. Il primi fra i chiamati, secondo l'evangelista Giovanni. Andrea si ricorda anche l'ora in cui il suo maestro, Giovanni Battista, gli ha indicato quel peni ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 30 Novembre 2021)
Commento al Vangelo 30 novembre 2021

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 30 Novembre 2015)
Commento su Mt 4, 18-20
«Mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide i due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: "Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini". Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono».
Mt ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 30 Novembre 2016)
Commento su Mt 4,20
«Essi [Simon Pietro e Andrea] subito lasciarono le reti e lo seguirono»
Mt 4,20

Come vivere questa Parola?
Oggi ricordiamo l'Apostolo Andrea, fratello di Simon Pietro e amico di Giovanni e di Giacomo. Invitato da Gesù a seguirlo, mentre pescava, aderì prontamente alla ric ...

(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 30 Novembre 2017)
Commento su Mt 4, 18-20
«In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone chiamato Pietro e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare, poiché erano pescatori. E disse loro: "Seguitemi, vi farò pescatori di uomini". Ed essi, subito lasciate le reti, lo seguirono.»
Mt ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 30 Novembre 2018)
Commento su Mt 4,18-22
«18Mentre camminava lungo il mare di Galilea, vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. 19E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». 20Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono.21Andando ...
(continua)
don Alessandro Farano     (Omelia del 30 Novembre 2020)
Lunedì (S. Andrea Apostolo) - I Settimana di Avvento - Anno B
canale YouTube di ispirazione religiosa: ilCenacoloWebTv

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 30 Novembre 2021)
Sant'Andrea apostolo - Commento al Vangelo

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 27 Novembre 2020)
Festa di S Andrea Apostolo (Mt 4,18-22)

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 30 Novembre 2021)
Come essere pescatori di uomini (Mt 4,18-22)

...
(continua)

don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 30 Novembre 2020)

Che Dio ci doni di riconoscere e accogliere la specifica chiamata che ci rivolge. Dunque non schematismi ma la nostra personalissima via che si apre alla sua luce, donandoci ogni vero bene, verso la pienezza. ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 30 Novembre 2021)
#2minutiDiVangelo - Sant'Andrea Apostolo
Mt 4 18-22 Commento al Vangelo - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo

...
(continua)

don Domenico Bruno     (Omelia del 30 Novembre 2020)
Il nostro audio quotidiano
Per ricevere il commento quotidiano unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Visita il sito annunciatedaitetti.it Dai uno sguardo anche al canale (continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 30 Novembre 2021)
Il nostro audio quotidiano
In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono. ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 30 Novembre 2020)
#2minutiDiVangelo - 30/11 - Sant'Andrea: se non si incontra Cristo, tutto inaridisce. Prima o poi.
Commento al Vangelo nella Festa di Sant'Andrea Apostolo - 30 novembre - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Mt 4 18-22 C'è un momento in cui o si incontra in modo storico e personale il Signore, nel qui ed ora della nostra esistenza, o pian piano tutto inaridisce, la vita e la f ...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 30 Luglio 2017)
Dal grembo di mia madre sei tu il mio sostegno
Avviamo la nostra riflessione di questa domenica riascoltando quella voce che nel cuore della notte per tre volte, chiama un ragazzino per nome: "Samuele, Samuele, Samuele". La voce di Dio lo chiama e Samuele fatica a capire. Chi gli sta parlando? Perché lo chiama con tanta insistenza? Smarri ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 30 Luglio 2017)
Fare rete o irretire?
Una voce chiama. La voce può chiamare nella notte, all'ombra del tempio: è la storia di un ragazzo, Samuele. Ci è stata narrata nella prima lettura. O può chiamare in pieno giorno lungo le rive di un lago: è la storia di due coppie di fratelli, Simone e Andrea, Giacomo e Giovanni, ci è stata narrata ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 26 Luglio 2020)
Al rumore di foglie accartocciate...
In ascolto della voce, Samuele e i quattro pescatori. E chiunque non abbia ancora fatto l'abitudine. Chiunque ancora provi un brivido per come è chiamato. Come accadde a Samuele nella notte, nella penombra di un tempio, e a quei pescatori nella luce accesa di una spiaggia di lago. E se il nome fosse ...
(continua)