Omelie riferite al libro: Vangelo secondo Matteo, capitolo 27

Movimento Apostolico - rito ambrosiano     (Omelia del 29 Marzo 2013)
Lo consegnò perché fosse crocifisso
In ogni altro processo della storia vi è almeno una parvenza di giustizia. In questo di Cristo Gesù vi è l'ingiustizia che si manifesta in ogni suo momento. Pilato riconosce e dichiara la giustizia di Gesù, la sua innocenza. Commette però errori su errori e alla fine è costretto a consegnare Gesù pe ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito ambrosiano     (Omelia del 18 Aprile 2014)
Davvero costui era Figlio di Dio!
Chi legge tutta la vita di Cristo Signore, dal primo suo apparire all'inizio della sua missione fino alla sua morte per crocifissione, deve alzare un solo grido: Davvero costui era Figlio di Dio! Chi grida queste parole non è uno studioso delle sacre pagine, non è un dotto conoscitore del pensiero d ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito ambrosiano     (Omelia del 03 Aprile 2015)
Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?
Sulla croce Gesù vive una preghiera che è di totale consegna della sua vita nelle mani del Padre. Lui parla a Dio con il Salmo della speranza, della vita, della risurrezione. Gesù è stato totalmente abbandonato alla sofferenza. Questa ha preso tutto di Lui. Anima, spirito, corpo, tutto è nel dolore. ...
(continua)
Movimento Apostolico - rito ambrosiano     (Omelia del 25 Marzo 2016)
Non sono responsabile di questo sangue
Una è la logica del peccato ed è sempre la stessa, dai tempi di Caino per tutta la durata della storia l'uomo non vuole essere responsabile di suo fratello. Anzi lo uccide, lo squarta, lo ammazza, fa stragi, lo annienta, lo deruba, lo sgozza, lo lapida, lo sopprime a tradimento. L'uomo di peccato ma ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 18 Aprile 2014)

Di fronte alla ricchezza della Parola di Dio che la Chiesa propone in questo Venerdì Santo rischiano le parole di sovrapporsi, ma nello stesso tempo vi è anche il rischio che il non porre delle riflessioni faccia scivolare che il brano evangelico ci trasmette. Io intendo cogliere qualche spunto per ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 03 Aprile 2015)

Ieri ci siamo soffermati l'Eucaristia. Oggi il nostro sguardo si volge alla Croce. Queste sono due colonne della nostra fede che dobbiamo riconoscere come fondamentali. All'inizio dell'era cristiana la croce non era ancora considerata il simbolo della vittoria; era, invece, vista come un ricordo ta ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 31 Marzo 2018)
Soffia sulla brace! (veglia di Pasqua)
Siamo venuti dal buio. Dal buio della città. Poi fu acceso un fuoco, A seguire il cero pasquale. E dal buio un accendersi di volti, i vostri, che prima erano come inghiottiti dal buio, un accendersi di occhi, i vostri, quasi al riverbero. E poi, seduti, in ascolto delle grandi narrazioni. Che passav ...
(continua)