Omelie riferite al libro: Vangelo secondo Matteo, capitolo 15

dom Luigi Gioia     (Omelia del 20 Agosto 2017)
L'esperienza del rifiuto
Non si può non essere sorpresi di fronte alla durezza incomprensibile di Gesù con la cananea. Se quello che la donna mendicava fosse stato impossibile, Gesù avrebbe almeno potuto offrirle una parola di conforto, mostrare comprensione per la sua sofferenza. Sentiamo invece increduli venire per ben du ...
(continua)
dom Luigi Gioia     (Omelia del 20 Agosto 2017)
L'esperienza del rifiuto
Non si può non essere sorpresi di fronte alla durezza incomprensibile di Gesù con la cananea. Se quello che la donna mendicava fosse stato impossibile, Gesù avrebbe almeno potuto offrirle una parola di conforto, mostrare comprensione per la sua sofferenza. Sentiamo invece increduli venire per ben du ...
(continua)
don Giorgio Zevini     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Video Commento a Mt 15,21-28

...
(continua)

CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Commento su Is 56,1.6-7; Sal 66; Rm 11,13-15.29-32; Mt 15,21-28
Le letture di oggi ci propongono una doppia riflessione: quella sullo straniero tema che in questi tempi stiamo vivendo in modo drammatico, che ci interroga profondamente e quella più in profondità sulla nostra fede: siamo credenti o praticanti?
Il profeta Isaia ci parla della salvezza offerta ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Commento su Is 56,1.6-7; Sal 66; Rm 11,13-15.29-32; Mt 15,21-28
Le letture di oggi ci propongono una doppia riflessione: quella sullo straniero tema che in questi tempi stiamo vivendo in modo drammatico, che ci interroga profondamente e quella più in profondità sulla nostra fede: siamo credenti o praticanti?
Il profeta Isaia ci parla della salvezza offerta ...

(continua)
CPM-ITALIA Centri di Preparazione al Matrimonio (coppie - famiglie)     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Commento su Is 56,1.6-7; Sal 66; Rm 11,13-15.29-32; Mt 15,21-28
Per evitare inutili discussioni sulla impurità con scribi, farisei ed altre autorità giudaiche, Gesù si ritira verso il sud del Libano, verso la terra dei fenici, ossia in terra pagana. Ma anche qui deve affrontare lo stesso problema. Una donna cananea gli pone di fronte il quesito della salvezza de ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 04 Agosto 2015)

Osa, Pietro, come nessuno fra i discepoli ha mai osato e come nessuno, dopo di lui, oserà. Gli apostoli sono esausti, hanno combattuto tutta la notte contro il lago in tempesta: la loro piccola barca ha rischiato più di una volta di ribaltarsi, travolta dalle onde alzate dal vento impetuoso. E Gesù ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 04 Agosto 2020)
Commento al Vangelo 4 agosto 2020

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 05 Agosto 2014)
Commento su Matteo 15,1-2.10-14
Parola tagliente, quasi insostenibile, che riecheggia nelle nostre vite giudicandole duramente. Sì perché, se siamo onesti, dobbiamo ammettere che spesso anche noi siamo ciechi che conducono altri ciechi. E lo facciamo confondendo la Parola viva ed efficace del vangelo con le tradizioni consolidate ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 03 Agosto 2021)
Commento al Vangelo 3 agosto 2021

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 03 Agosto 2021)
Martedì - XVIII del Tempo Ordinario - Anno B - Commento al Vangelo

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 04 Agosto 2020)
Il male e il bene è nelle nostre azioni

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 03 Agosto 2021)
Non abbiate paura (Mt 14,22-36)

...
(continua)

don Marco Scandelli     (Omelia del 03 Agosto 2021)
#2minutiDiVangelo - Martedì XVIII TO - Si vive nella paura solo quando non si guarda più verso Gesù
Commento al Vangelo del XVIII Martedì del TO - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Mt 15 1-2.10-14

...
(continua)

don Domenico Bruno     (Omelia del 03 Agosto 2021)
Il nostro audio quotidiano
Ricevi ogni giorno il commento direttamente sul tuo telefono: unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Resta aggiornato col sito: annunciatedaitetti.it Iscriviti ...
(continua)
don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 04 Agosto 2020)

Gesù libera dalle apparenze, dalle forme vuote e porta al cuore lì dove la vita dell'uomo rinasce, sempre più libera da tanti condizionamenti fasulli, dalle tante ansie di chi si appoggia al proprio fare, magari ostacolato da altri. Su questa scia vediamo nel brano odierno che Gesù non ha smanie pro ...
(continua)
don Roberto Rossi     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Una briciola del tuo amore

...
(continua)

don Roberto Rossi     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Il Signore è vicino a chi ha il cuore ferito... e noi?
Cari amici, mi ha sempre profondamente colpito e commosso la situazione dei genitori che hanno un figlio o una figlia gravemente ammalati. Mi è capitato molte volte di essere chiamato a vivere vicino a loro. Una mamma, la cui figlia veniva operata all'ospedale di Padova, l'ho trovata lì in corridoio ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 07 Agosto 2013)
Commento su Mt 15,21-28
Sconcerta la durezza di Gesù che nemmeno rivolge una parola alla donna pagana che chiede insistentemente la guarigione della figlia. La sua risposta ci mette in imbarazzo: Gesù è un razzista, asseconda lo stereotipo del giudeo che si occupa solo dei suoi correligionari? No, certo: se così fosse non ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Video commento a Mt 15,21-28

...
(continua)

don Claudio Doglio     (Omelia del 27 Agosto 2017)
Video commento a Mt 15,21-28

...
(continua)

don Carlo Occelli     (Omelia del 05 Agosto 2020)
Commento al Vangelo 5 agosto 2020

...
(continua)

don Carlo Occelli     (Omelia del 04 Agosto 2021)
Commento al Vangelo 4 agosto 2021

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 05 Agosto 2015)

Gli apostoli non vogliono affatto interessarsi della donna che urla loro dietro, che fa la sceneggiata. Sono solo in imbarazzo, vogliono disfarsene al più presto come capita anche a noi, oggi, quando siamo assillati da qualche mendicante e lo liquidiamo con una monetina. Gesù no, non è così. Gli sta ...
(continua)
padre Paul Devreux     (Omelia del 16 Agosto 2020)

Gesù si ritira verso Tiro e Sidone, terra pagana a nord di Israele. Sono due bellissime località balneari che ora corrispondono al martoriato Libano.
Una donna pagana lo Implora:" Pietà di me, Signore, figlio di Davide! Mia figlia è molto tormentata da un demonio". Questa donna riconosce di non ...

(continua)
don Domenico Luciani     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Video commento su Mt 15,21-28

...
(continua)

padre Ermes Ronchi     (Omelia del 20 Agosto 2017)
E Dio si arrese alla fede indomita di una madre
La donna delle briciole, una madre straniera, intelligente e indomita, che non si arrende ai silenzi e alle risposte brusche di Gesù, è uno dei personaggi più simpatici del Vangelo. E Gesù, uomo di incontri, esce trasformato dall'incontro con lei. Una donna di un altro paese e di un'altra religione ...
(continua)
padre Ermes Ronchi     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Un cuore di madre che niente può fermare
La donna delle briciole, la cananea pagana, sorprende e converte Gesù: lo fa passare da maestro d'Israele a pastore di tutto il dolore del mondo. La prima delle sue tre parole è una preghiera, la più evangelica, un grido: Kyrie eleyson, pietà, Signore, di me e della mia bambina. E Gesù non le rivolg ...
(continua)
padre Giuseppe De Nardi     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Sulla Tua Parola - Mt 15,21-28

...
(continua)

don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Video commento su Matteo 15,21-28

...
(continua)

don Gianfranco Calabrese     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Video Commento su Matteo 15,21-28

...
(continua)

don Roberto Fiscer     (Omelia del 20 Agosto 2017)
#StradeDorate - Commento su Matteo 15,21-28

...
(continua)

padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Misericordia e salvezza sono universali
Assieme a Corazin e a Betzaida, Tiro e Sidone erano state citate fa Gesù come città modello di peccato e ostinata infedeltà a Dio, perché avevano rifiutato la salvezza. A loro Gesù aveva promesso una severa condanna (Mt 11, 21 - 22) e probabilmente per questo motivo adesso egli si mostra refrattario ...
(continua)
Diocesi di Vicenza     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Commento su Matteo 15,21-28

...
(continua)

Missionari della Via     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Ciò a cui Dio "non resiste"

...
(continua)

don Giacomo Falco Brini     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Quella fede che viene dall'estero
La paura, come realtà non controllabile che ci abita, non impedisce l'avanzare della fede. Anzi, il vangelo di domenica scorsa ci suggerisce come essa possa mettersi al servizio della fede. Ma per sé stessa, la paura è realtà che si oppone alla fede. Invece quest'ultima è antidoto e forza che muove ...
(continua)
padre Gian Franco Scarpitta     (Omelia del 16 Agosto 2020)
La salvezza è universale
Il Vangelo è rivolto solamente a una determinata categoria di persone o è destinato a tutte le nazioni? Solo uno scelto popolo potrà salvarsi, oppure tutti gli uomini sono chiamati alla vita eterna o alla comunione con Dio? Le letture di oggi, compreso il brano evangelico di Matteo, sembrano destar ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Fede e preghiera camminano insieme
La parola di Dio di questa domenica pone davanti a noi due temi importanti della religiosità cattolica: la fede e la preghiera.
Le due tematiche sono strettamente legate e non ci può essere fede senza la preghiera e pregare senza aver fede.
Se da un lato, infatti, preghiamo senza aver fede ...

(continua)
Sulla strada - TV2000     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Commento su Matteo 15,21-28

...
(continua)

diac. Vito Calella     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Lasciarsi convertire da una pagana «cagna», mamma di una figlia «malamente indemoniata»
Due uscite Gesù «uscì», volle prendere le distanze da un contesto di tensione e di confronto con i farisei e gli scribi. Essi vennero inviati dalle autorità di Gerusalemme per incastrarlo riguardo al suo agire libero verso tutta la serie di prescrizioni della Legge sulle abluzioni rit ...
(continua)
padre Antonio Rungi     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Donna, grande è la tua fede
Il vangelo di questa domenica XX si colloca perfettamente nel contesto celebrativo della solennità dell'assunta che abbiamo festeggiato ieri. Maria donna di fede e di totale abbandono in Dio ispira la vita di ogni uomo e donna di fede.
Dopo il rimprovero di Gesù a Pietro nel Vangelo di Domenica ...

(continua)
don Fabio Rosini     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Commento al Vangelo del 16 agosto

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 04 Agosto 2021)
Mercoledì - XVIII del Tempo Ordinario - Anno B - Commento al Vangelo

...
(continua)

don Claudio Luigi Fasulo     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Audio commento a Mt 15,21-28

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 20 Agosto 2017)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di don Marco Simeone Se si potesse dare un sottotitolo a questa domenica la potremmo chiamare "la salvezza che non ti aspetti": il vangelo è tra quelli che a prima vista ci crea un senso di fastidio o di ingiustizia, che c'è di più ingiusto ch ...
(continua)
mons. Erio Castellucci diocesi di Modena-Nonantola     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Donna, grande è la tua fede!

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 05 Agosto 2020)
Grande è la tua fede

...
(continua)

Omelie.org - autori vari     (Omelia del 16 Agosto 2020)

COMMENTO ALLE LETTURE Commento a cura di Gigi Avanti Per la seconda volta (la prima riguarda la guarigione miracolosa, a distanza, del servo del centurione romano) l'evangelista Matteo riferisce di un prodigio di Gesù operato a favore di uno straniero e per di più fuori dai confin ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 04 Agosto 2021)
Permetti alla preghiera di cambiarti (Mt 15,21-28)

...
(continua)

Bella prof! - don Gianmario Pagano     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Gesù e il grido della donna cananea

...
(continua)

don Alfonso Giorgio Liguori     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Sono venuto a portare il fuoco sulla terra

...
(continua)

Agenzia SIR     (Omelia del 20 Agosto 2017)

Domenica scorsa i testi della Messa presentavano il volto di Dio, che è quello dell'amore che dà all'uomo speranza nelle difficoltà, come "il sussurro di una brezza leggera" nell'afa infuocata del deserto. La Messa di oggi, nei suoi testi, aggiunge un altro tassello alla nostra conoscenza del ...
(continua)
don Roberto Seregni     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Grande è la tua fede
Gesù era davvero un uomo libero e sorprendente. Nel Vangelo di domenica scorsa abbiamo ascoltato le sue parole sferzanti rivolte a Pietro: "Uomo di poca fede, perché hai dubitato?", e oggi, al centro del Vangelo, troviamo un elogio senza precedenti rivolto a una donna pagana e straniera: "Grande è l ...
(continua)
don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 05 Agosto 2020)

Gesù ancora una volta si deve ritirare in preghiera a causa delle persecuzioni. Proprio in quei luoghi pagani trova persone che non pensano di sapere tutto loro, dal cuore aperto, semplice. E tutto ciò Gli permette di donare loro ogni bene. Signore aiutaci a non frapporre con le nostre chiusure trop ...
(continua)
don Giovanni Berti     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Niente briciole per il prossimo
Clicca qui per la vignetta della settimana. Straniera, pagana, donna... Davvero questa donna senza nome che avvicina il maestro ebreo Gesù non ha alcun titolo per poter presentare la sua richiesta ed essere ascoltata. E il co ...
(continua)
don Claudio Doglio     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Senza permalosità vinse il demone dell'orgoglio
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:


(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Un premio alla fede di una straniera
Domenica scorsa il vangelo parlava tra l'altro della (scarsa) fede di Pietro, e. della fede parla anche il vangelo di oggi (Matteo 15,21-28), con l'episodio della donna cananea.? Pensando all'ambito della vita terrena di Gesù, egli è legato al mondo ebraico, e non solo sotto il profilo religioso-cu ...
(continua)
Wilma Chasseur     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Audio commento alla liturgia - Mt 15,21-28
Clicca qui per scaricare il commento in formato MP3.

Per ascoltare il commento, clicca sul play sulla sinistra del lettore:

(continua)

mons. Roberto Brunelli     (Omelia del 15 Agosto 2020)
La fede dei non-ebrei
Nella sua vita terrena, Gesù è rimasto sempre legato al mondo ebraico, e non solo sotto il profilo religioso-culturale. Anche sotto quello geografico, egli si è mosso sempre tra la Galilea, la Samaria e la Giudea, in quella cioè che era stata la terra promessa in cui si erano stanziati gli ebrei lib ...
(continua)
padre Fernando Armellini     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Videocommento su Mt 15,21-28

...
(continua)

Wilma Chasseur     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Dio può
Questione quanto mai assillante! Dio cambiare idea? Ma neanche per sogno! La filosofia non glielo permetterebbe mai. Lui il motore immobile, l'imperturbabile, l'immutabile, perderebbe la sua immobilità, immutabilità e imperturbabilità? Mai e poi mai! Quanto al monoteismo glielo proibirebbe addirittu ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Ma Dio salva davvero tutti?
Mi sono spesso chiesto se Dio salvi tutti, o meglio, se debba davvero proprio salvare tutti. Dentro di me dico di sì, dico che la sua misericordia è grande: penso a me stesso, e se sono fiducioso che salvi me, quanto più lo sono verso le persone che credono in lui meglio e più di me. Ma quando si tr ...
(continua)
don Alberto Brignoli     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Amore chiama, amore risponde
Avete presente quando si ha a che fare con una persona che non ti ascolta nemmeno a pagarla oro? Le parli per ore, per giorni, chiedendole insistentemente la stessa cosa più volte, e lei neppure ti degna di uno sguardo! Magari le chiedi una cosa di poco conto, e non ti ascolta proprio perché la riti ...
(continua)
don Marco Pozza     (Omelia del 20 Agosto 2017)
La fede è mamma: "Sono un cane, ma ho fame di Te che sei Pane "
Dio-sfacciato. Insopportabile, apparente zona-maleducazione: un Dio che, a scrutarlo negli occhi, pare quasi incurante delle creature. Porgetegli l'orecchio più di tre secondi, se siete capaci: una donna sofferente lo invoca ma Lui «non le rivolse nemmeno una parola». Il chiedere è cosa lecita, il r ...
(continua)
don Luciano Cantini     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Briciole che cadono
Pietà di me
Capita spesso di sentire o di dire espressioni simili, a volte sono semplicemente suoni di voce riempitivi di giornate faticose logorate dalla stanchezza, a volte tendono malamente a impietosire senza gran risultato specialmente quando ci troviamo davanti a episodi di accatto ...

(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 04 Agosto 2021)
Il nostro audio quotidiano
Ricevi ogni giorno il commento direttamente sul tuo telefono: unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Resta aggiornato col sito: annunciatedaitetti.it Iscriviti ...
(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 20 Agosto 2017)

Gesù era un uomo di larghe vedute! Non si formalizzava se colui, colei che gli chiedeva aiuto fosse persona religiosa, praticante oppure no.
La donna cananea non era israelita; del resto, il Maestro di Nazareth stava attraversando la regione abitata dai Cananei... Tanto per rinfrescarci la mem ...

(continua)
fr. Massimo Rossi     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Commento su Matteo 15,21-28
Ieri abbiamo celebrato la fede di Maria Assunta; oggi celebriamo la fede di un'altra donna, questa volta straniera, la quale, come Maria, colpisce il Signore e lo mette con le spalle al muro... Il figlio di Davide non sa resistere di fronte a una fede di quel calibro, e compie il miracolo. Come Mar ...
(continua)
don Luca Garbinetto     (Omelia del 16 Agosto 2020)
La conversione di Gesu
Il messaggio centrale dell'episodio narrato da Matteo - l'incontro di Gesù con una donna cananea che invoca ed ottiene la guarigione della figlia malata - è la salvezza che raggiunge tutte le genti, senza distinzioni, perché si fonda sull'accoglienza della fede, non sulla norma della Legge. Ma ciò ...
(continua)
Carla Sprinzeles     (Omelia del 20 Agosto 2017)
Commento su Isaia 56,1.6-7; Matteo 15,21-28
Il periodo di ferragosto, a mio parere, mette una grande tristezza a chi è solo, perché sembra obbligatorio essere in felice compagnia. E chi non lo è? Dev'essere triste? No! Innanzitutto io vi sono vicina e vi abbraccio tutti teneramente.
Sulla nostra strada Gesù ha messo tante persone che app ...

(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 20 Agosto 2017)

Gesù è in viaggio in terra pagana e gli viene incontro una donna Cananea che si mette a gridare: pietà di me, Signore, figlio di Davide. Mia figlia è crudelmente tormentata da un demo-nio. Ma Gesù non le rivolge nemmeno una parola. Indifferenza di Gesù, durezza? No. Teniamo conto che dietro t ...
(continua)
Missionari della Via     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Commento su Matteo 15,21-28
Gesù è in viaggio in terra pagana e gli viene incontro una donna Cananea che si mette a gridare: «pietà di me, Signore, figlio di Davide. Mia figlia è crudelmente tormentata da un demonio». Ma Gesù inizialmente non le rivolge nemmeno una parola: perché questa durezza? Più che durezza parliamo ...
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Gesù convertito
Anche Gesù si converte Gesù non è molto cortese in questo Vangelo (Mt 15,21-28): infatti maltratta quella donna perché oltre a essere cananea (ovvero proveniente da una regione pagana in cui il peccato è uno stile convinto di vita), questa si rivolge al Signore per il soddisfacimento di un bisogn ...
(continua)
don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 16 Agosto 2020)

Credere all'amore meraviglioso e potente di Gesù anche quando sembra dire cose che smentiscono ciò. Pensiamo che ci sarà qualcosa da capire meglio perché sicuramente Egli ci sta donando Amore, Vita, Luce e nel modo più pieno e adeguato a noi. Questa fiducia che va avanti spedita senza ripiegarsi su ...
(continua)
don Mario Simula     (Omelia del 16 Agosto 2020)
Una donna sfida Dio
Una donna vestita di dolore. Marchiata da un'appartenenza a un popolo pagano. Eppure è li, in mezzo alla folla. Non è capitata a caso, sta cercando Gesù.
Lei, Madre senza appartenenza e cittadinanza, non ha paura di gridare dal profondo del suo amore materno. Sfida gli sgua ...

(continua)
don Lucio D'Abbraccio     (Omelia del 16 Agosto 2020)
La forza della fede
Il brano del Vangelo di questa domenica ci presenta la fede della donna cananea, che non cede davanti al silenzio di Gesù, né al suo inziale rifiuto, e neppure davanti al suo apparente dispregio. Ella non appartiene al popolo eletto, è considerata lontana ed esclusa. Eppure è oggetto della benevolen ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 05 Agosto 2020)
#2minutiDiVangelo - Mercoledì 05/08 - Perseveranza. Mai permalosità!
Commento al Vangelo di mercoledì 05 agosto 2020 - XVIII settimana del tempo ordinario - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Matteo 15,21-28 Gesù assume un atteggiamento paradossale per mettere in luce la fede di una donna "lontana" dando uno schiaffo morale a tutti coloro che si ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 16 Agosto 2020)
#2minutiDiVangelo - Domenica 16/08 - La fede non è "chiacchiera" ma grido. Chi grida ha la vera fede
Commento al Vangelo di domenica 16 agosto 2020 - XX domenica del Tempo Ordinario - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Matteo 15 21-28 Io credo che l'appartenenza a Gesù non si misuri nelle pratiche di devozione che riusciamo ad inanellare, bensì da quanto forte riusciamo a gr ...
(continua)
Paolo De Martino     (Omelia del 16 Agosto 2020)
La fede può più delle nostre possibilità
Il vangelo di questa Domenica racconta l'incontro tra due uscite. Gesù, dice il testo greco, «usci di là» e non come recita la traduzione: «partito di là», e la donna «uscì da quella regione», e non «veniva da quella regione». Dio esce da sé, per incontrare me che esco dalle mie sicurezze, dalla m ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 04 Dicembre 2013)
Commento su Mt 15,29-37
Il Dio che è nato, il Dio che ancora deve nascere e rinascere nei nostri cuori è il Dio che prova compassione davanti al dolore e alla malattia. Non il Dio asettico e indifferente che dall'alto della sua perfezione guarda annoiato il destino degli uomini e li giudica con severità. Il Dio di Gesù ope ...
(continua)
Paolo Curtaz     (Omelia del 03 Dicembre 2014)

La Bibbia racconta una storia d'amore. La storia di un Dio che cerca relazione con l'uomo che ha creato libero e o fa attraverso l'esperienza di un popolo: Israele. Una storia d'amore fatta di momenti mirabili e di grandi fallimenti, di entusiasmi e di stanchezze. Da tempo, ormai, il popolo si è ras ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 02 Dicembre 2020)
Commento al Vangelo 2 dicembre 2020

...
(continua)

Paolo Curtaz     (Omelia del 02 Dicembre 2015)

La folla che cerca Gesù porta con sé molti ammalati perché li guarisca. Li porta da Gesù per ascoltare una Parola di consolazione e di salvezza, per farli sentire amati. Non li nasconde dentro le case o li affida a strutture specializzate: la folla vuole con sé i propri ammalati e sa a chi rivolgers ...
(continua)
don Carlo Occelli     (Omelia del 01 Dicembre 2021)
Commento al Vangelo 1 dicembre 2021

...
(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 02 Dicembre 2020)
Mercoledì - I Settimana di Avvento - Anno B

...
(continua)

Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 02 Dicembre 2015)
Commento su Mt 15, 32; 34-36
«Sento compassione per la folla [...]. Quanti pani avete?». Dissero: "Sette e pochi pesciolini». Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà».
Mt 15, 32; ...

(continua)
Casa di Preghiera San Biagio FMA     (Omelia del 06 Dicembre 2017)
Commento su Mt 15,29-37
«Gesù guarisce molti malati e moltiplica i pani».
Mt 15,29-37

Come vivere questa Parola?
Gesù aveva predicato presso il mare di Galilea, aveva guarito numerosi infermi; molta folla lo aveva ascoltato per tre giorni: nella sua profonda umanità e attenzione alle persone, eg ...

(continua)

don Alessandro Farano     (Omelia del 01 Dicembre 2021)
Mercoledì - I settimana di Avvento - Anno C - Commento al Vangelo

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 04 Dicembre 2019)
Quanti pani avete?

...
(continua)

Monaci Benedettini Silvestrini     (Omelia del 06 Dicembre 2017)
Tutti mangiarono a sazietà
Il tema della moltiplicazione dei pani, preannuncia il banchetto eucaristico al quale sono invitati tutti, ma con preferenza per i poveri, gli ammalati, i bisognosi, e tutti coloro che aiutano i bisognosi. Tra di essi mettiamoci anche noi. Se andiamo da Gesù con umiltà, consci della nostra miseria, ...
(continua)
don Nicola Salsa     (Omelia del 02 Dicembre 2020)
Date loro da mangiare (MT 15,29-37)

...
(continua)

don Nicola Salsa     (Omelia del 01 Dicembre 2021)
Il miracolo che nasce dalla condivisione (Mt 15,29-37)

...
(continua)

don Giampaolo Centofanti     (Omelia del 02 Dicembre 2020)

Seguendo Gesù avremo tutto ciò che davvero ci serve. Ma questo possiamo comprenderlo solo in un cammino nello Spirito. ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 01 Dicembre 2021)
#2minutiDiVangelo - Mercoledì I settimana di Avvento
Mt 15 29-37 Commento al Vangelo - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo

...
(continua)

don Domenico Bruno     (Omelia del 02 Dicembre 2020)
Il nostro audio quotidiano
Per ricevere il commento quotidiano unisciti al canale Telegram @annunciatedaitetti Visita il sito annunciatedaitetti.it Dai uno sguardo e iscriviti anche al canale
(continua)
don Domenico Bruno     (Omelia del 01 Dicembre 2021)
Il nostro audio quotidiano
Gesù domandò ai suoi discepoli: «Quanti pani avete?». Dissero: «Sette, e pochi pesciolini». Dopo aver ordinato alla folla di sedersi per terra, prese i sette pani e i pesci, rese grazie, li spezzò e li dava ai discepoli, e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono a sazietà. Portarono via i pezzi ava ...
(continua)
don Marco Scandelli     (Omelia del 02 Dicembre 2020)
Commento al Vangelo del Mercoledì della Prima settimana di Avvento - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Mt 15 29-37 Ciò che è necessario far crescere nei rapporti tra di noi è proprio questo: un amore e una stima reciproca. La chiesa deve imp
Commento al Vangelo del Mercoledì della Prima settimana di Avvento - a cura di don Marco Scandelli #2minutiDiVangelo Mt 15 29-37 Ciò che è necessario far crescere nei rapporti tra di noi è proprio questo: un amore e una stima reciproca. La chiesa deve imparare ad amare di più ogni persona c ...
(continua)
Giancarlo Airaghi     (Omelia del 23 Gennaio 2022)
Il Presente che ci fa presenti

...
(continua)

Ileana Mortari - rito ambrosiano     (Omelia del 24 Gennaio 2016)
Gesù spezzò i pani, li dava ai discepoli, e questi alla folla
Il miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci è certamente uno degli episodi più noti del vangelo; ed è anche l'unico tra i miracoli di Gesù che si ritrova in tutti i vangeli, addirittura con due diverse redazioni in Marco e Matteo (qui vediamo la 2° matteana). Rimando alla mia esegesi di M ...
(continua)
don Michele Cerutti     (Omelia del 24 Gennaio 2016)

Il popolo di Israele è ormai prossimo alla Terra promessa. Vengono mandati degli esploratori e questi vi ritornano soddisfatti perché sono testimoni delle bellezze di quella terra ricca di latte e di miele. Il cammino tuttavia prosegue perché Israele ha fatto conto delle sue forze non si è fidato di ...
(continua)
don Walter Magni     (Omelia del 24 Gennaio 2016)
Il Signore ricorda sempre la sua parola santa
In questo tempo dopo l'Epifania, Gesù continua a manifestarSi. Come il Figlio di Dio, che emerge dalle acque del Giordano; come Colui che Si manifesta nel segno del vino di Cana che rallegra il cuore ed oggi (III domenica dopo l'Epifania, 24 gennaio 2016) nel pane moltiplicato capace d ...
(continua)
don Angelo Casati     (Omelia del 23 Gennaio 2022)
Pane spezzato e sale la benedizione...
Oggi nel libro dei Numeri, con accenti di poesia, veniva evocato il paese in cui gli israeliti, di lì a poco, sarebbero entrati, un paese da sogno, quasi a fugare dubbi e perplessità. Dubbi e perplessità che prendono anche il nostro cuore ogni volta che ci si affacciano traversate verso l'ignoto. An ...
(continua)